INTERVISTA AL CANTAUTORE LUIGI PAGANO: “Ho la sindrome dello zigano, ho bisogno di sentirmi straniero” a cura di Izabella Teresa Kostka.

Luigi Pagano

~
INTERVISTA AL CANTAUTORE LUIGI PAGANO: “Ho la sindrome dello zigano, ho bisogno di sentirmi straniero” a cura di Izabella Teresa Kostka.

1. I.T.K.: Esiste un proverbio che dice “Vedere Napoli e morire”: per i tuoi fans internazionali sei il simbolo di un italiano D.O.C: solare, caloroso, estroverso, un affascinante e talentuoso artista, cantante. Raccontaci un po’ delle tue radici italiane e del legame indissolubile con la tua Terra d’origine.

Lp: Sono nato a Pompei in provincia di Napoli. Ho sempre vissuto sul mare dalla parte di Torre Annunziata (Oplonti). Dal balcone dove sono nato vedevo il Vesuvio, il monte Faito e un pezzettino di mare che oggi non si vede più a causa delle costruzioni ma se salgo qualche rampa di scale ne vedo ancora. Ho Vissuto per 25 anni in medioriente tra mare e deserto trovando un po’ di Napoli ovunque, nella musica e nelle culture arabe. Napoli è più vicina a Beirut che non a New York quindi Napoli è più Libano che America infatti, è la città meno americanizzata d’Italia. Le radici napoletane sono forti di una cultura secolare e noi napoletani siamo consapevoli di avere una grande storia per questo siamo orgogliosamente “TERRONI”. Ovunque vada porto sempre con me Napoli. Le canzoni che scrivo hanno il ritmo e le sonorità mediterranee, non sono ricercate ma escono spontaneamente dalla mia anima.

2. I.T.K.: Com’è iniziata la tua carriera artistica: l’hai sempre sognata oppure è iniziata in modo spontaneo, accidentale? Hai suonato coi più grandi artisti di fama internazionale, tra cui Paul McCartney, e con famose star del cinema, partecipando anche a numerosi importanti programmi televisivi. Ti va di parlarne?

Lp: In casa mia ci sono sempre stati degli strumenti, mio padre era appassionato di canto. Mio fratello di 10 anni più grande di me suonava la chitarra e per me lui è sempre stato un esempio così ho incominciato ad emularlo. Quando i miei genitori si sono accorti che avevo un po di talento mi hanno fatto studiare. Mio fratello qualche volta mi pagava le lezioni. Io non vengo da una famiglia ricca ma sicuramente da una famiglia ricca di valori. Mio padre ha fatto sì che tutti noi figli (4) studiassimo. Ho formato la prima band a 14 anni e poi qualche anno dopo ho incominciato a lavorare nei pianobar di Napoli e provincia e non solo.
Paul l’ho conosciuto alle Maldive quando con mia moglie Agnes suonavamo lì. Ci siamo restati per 7 mesi e Paul per 3. È stato più un rapporto personale che professionale. Quando finivo di suonare ci incontravamo nelle spiaggia sotto la sua villa e suonavamo le nostre chitarre fino al mattino. Paul mi ha insegnato l’umiltà. Più si è grandi e più si è umili.
Io e mia moglie Agnes abbiamo vissuto per 7 anni in Kuwait dove è nato il nostro unico figlio Riccardo. Lavoravamo per la Sheraton hotels ma spesso di mattina eravamo ospiti di un pogramma TV che c’è anche in Polonia con nome di DD TVN, in Kuwait si chiamava GOOD MORNING KUWAIT.
In Polonia dove vivo sono spesso ospite in programmi TV come JAKA TO MELODIA?, WIELKI TEST, DD TVN, MAMMA MIA, CAFÈ PIOSENKA, e spessissimo con la mia famiglia in SPRAWA DLA REPORTERA ecc, ecc. Non ho mai forzato la mano per arrivare e neanche bussato alle porte. Continua a leggere “INTERVISTA AL CANTAUTORE LUIGI PAGANO: “Ho la sindrome dello zigano, ho bisogno di sentirmi straniero” a cura di Izabella Teresa Kostka.”

Spettacolo “Ritmi quotidiani”

Spettacolo “Ritmi quotidiani”

Spettacolo fine anno alla scuola media di Sale

Martedì 4 giugno scorso, nella suggestiva cornice della Chiesa di Santa Maria e San Siro i ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Sale si sono esibiti nello spettacolo “Ritmi quotidiani” guidati dal Prof. di Musica Marco Campese e dalla Prof.ssa di Scienze Motorie Roberta Chiappini. Alla serata era presente la Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Bassa Valle Scrivia, a cui appartengono le scuole di Sale, Lorenza Daglia.

Durante l’anno scolastico gli alunni sono stati esploratori del territorio dei suoni utilizzando la voce, parlata o cantata, il flauto, suonando il proprio corpo tramite la body percussion oppure ricercando nuove sonorità attraverso oggetti e materiali di uso comune.

La body percussion è una tecnica che combina in maniera coordinata i vari timbri che si ottengono percuotendo il proprio corpo. Durante la serata sono stati proposti alcuni brani suonati con materiali alternativi, quali ad esempio la carta dei quotidiani. Sono inoltre stati presentati ritmi quotidiani che accompagnano e si propongono attraverso attività ginnico sportive e la danza. Continua a leggere “Spettacolo “Ritmi quotidiani””

Aperte le selezioni per “SOGNO DI UNA NOTTE DI GIUGNO” – 29° Verseggiando sotto gli astri di Milano

Carissimi!

Fino al 15 giugno 2019 aspettiamo le Vs poesie e i mini racconti / le fiabe per partecipare all’ultimo grande evento del programma ciclico “Verseggiando sotto gli astri di Milano” previsto prima della pausa estiva.

Nella pittoresca cornice del CORTILE della CASCINA LINTERNO, via Fratelli Zoia 194 a Milano, SABATO 29 GIUGNO 2019 alle ore 20.00 si svolgerà uno spettacolo “SOGNO DI UNA NOTTE DI GIUGNO” arricchito dalla performance teatrale (il grande Shakespeare a sorpresa) dell’attrice DOMITILLA COLOMBO e dal recital del bravissimo cantautore milanese CORRADO COCCIA con lettura di poesie e brevi racconti di autori selezionati. Continua a leggere “Aperte le selezioni per “SOGNO DI UNA NOTTE DI GIUGNO” – 29° Verseggiando sotto gli astri di Milano”

È per “Verseggiare” che siamo nati – kermesse di grandi emozioni a Sovico

Foto finale di gruppo

(by I.T.Kostka)

Sabato, il 13 aprile a Sovico, presso l’accogliente e gremita Sala Civica Aldo Moro, grazie all’ospitalità delle autorità locali tra cui il Presidente della ProLoco di Sovico Corrado Villa, l’Assessore alla cultura Liliana Saini e il Sindaco Alfredo Colombo, abbiamo vissuto un altro immenso momento di condivisione artistica sotto l’egida del programma ciclico culturale itinerante “Verseggiando sotto gli astri…”.

La kermesse ispirata ai versi del grande Pablo Neruda “È per rinascere che siamo nati. Ogni giorno”, ha sorpreso il pubblico con notevole poliedricità delle performances e stilistiche proposte. Gli Ospiti Speciali di alto rilievo artistico hanno incantato gli spettatori con sublimi esibizioni piene di passione e fine talento: il M° Francesco Parravicini (pianoforte) e il cantautore Roberto Durkovic nei loro contrastanti e raffinati recital individuali e, ovviamente, il M° Umberto Bombardelli (compositore), l’attore Diego Ghisetti, il violinista Roberto Arnoldi e gli autori Barbara Rabita e Antonio Laneve nel melologo “Sogni accelerati” ispirato ai testi tratti dal libro “Convergenze” – un connubio straordinario tra diverse sfumature dell’arte contemporanea come musica, poesia e lettura scenica.

Tante lacrime di commozione e felicità hanno segnato i volti e le voci dei Poeti partecipanti alle recite (Francesco Saverio Bascio, Lorenza Auguadra, Maria Teresa Tedde, Umberto Barbera, Anna Vercesi, Massimiliana Pieri, Giusy Guarino, Giulia Rutigliano, Rosalba Napolitano, Giusy Trisolini, Maria Rosa Oneto,
Gianpiera Sironi, Giuseppe Leccardi, Pasqualina Di Blasio, Margherita Bonfilio, Patrizia Varnier, Izabella Teresa Kostka) e, a sorpresa, anche quella del Presidente della ProLoco di Sovico Corrado Villa (in veste di un sensibile poeta). Continua a leggere “È per “Verseggiare” che siamo nati – kermesse di grandi emozioni a Sovico”

“Note di viaggio” di Ermanno Librasi, Daniel Kolle e Laura Zahira: un progetto fiabesco diventato spettacolo da togliere il fiato

” Gli scienziati dicono che siamo fatti di atomi, ma un albero mi ha sussurrato che siamo fatti di sogni, un’onda mi ha detto che siamo fatti di viaggi, un bambino che gioca con le fate mi ha raccontato che siamo fatti di meraviglia”.
(cit. Fabrizio Caramagna)

Siamo fatti di viaggi e sogni fiabeschi, di fragranze speziate e magia dei Paesi lontani, dove le donne velate con le loro danze sensuali dipingono davanti ai nostri occhi immagini surreali di sorprendente bellezza e raffinatezza. Sicuramente da un grande incanto è nata una coraggiosa e preziosa idea artistica dal nome “Sharg Uldusù” che: ” … propone progetti che hanno in comune l’amore per le musiche del vicino e medio Oriente con le possibili collaborazioni che ne possono derivare”. Un progetto che “… abbraccia una vasta area geografica che parte dall’ agorà Mediterraneo, il Mare Nostrum, ricco di storia e culture che abbiamo condiviso per secoli e che oggi ci appaiono così lontane. Uno sguardo rigorosamente laico che abbraccia l’arte e la bellezza, condividendo valori estetici di un mondo che si vorrebbe migliore (…)” cit. Ermanno Librasi, fonte originale http://www.sharguldusu.it/

Proprio all’interno dell’appena menzionato “Sharg Uldusù” è nato un incantevole spettacolo dal titolo “Note di viaggio”: un incontro magico di tre personaggi di estrema sensibilità e attitudine artistica, di tre straordinari professionisti del settore uniti dalla stessa passione e voglia di far conoscere attraverso un linguaggio musicale, canoro e del corpo le antiche e moderne culture del Mediterraneo, un connubio sublime di tre grandi personalità artistiche come Ermanno Librasi, Daniel Kolle e Laura Zahira. Nessuno può rimanere indifferente alla loro travolgente arte che racconta con estrema spiritualità e carisma il pellegrinaggio dell’umanità intera dall’Oriente all’Occidente, la storia e la ricchezza culturale di popoli lontani ma, allo stesso tempo, così vicini al Mare Nostrum.

Lo spettacolo “Note di viaggio”, con la sua prima ufficiale durante il programma “Verseggiando sotto gli astri di… Fagnano Olona” organizzato nell’ambito della rassegna “Percorsi Culturali”, ha lasciato tutto il pubblico senza fiato, con i cuori battenti all’impazzata e con gli occhi lucidi e stregati da cotanta bellezza.

La visione di “Note di viaggio” è un’emozione unica e imperdibile, consigliata a Tutti!

Izabella Teresa Kostka, Milano 2019

ERMANNO LIBRASI – Metal & Bass Clarinet, S. Sax, Balaban (Duduk Azerbaijan), Furulya (Flauto balcanico), Zurna (Oboe turco), EWI, Elettronica

Clarinettista di formazione classica, insegnante di Educazione musicale e organizzatore di eventi culturali e lezioni/concerto presso diversi istituti.
Si dedica successivamente allo studio della musica jazz e del saxofono esibendosi con numerosi gruppi e dirigendo la Saint Gregory Jazz Band, formazione di 21 elementi dedita allo swing.
Nei primi anni ’90 segue la svolta etnica intrapresa da molti artisti che praticano l’improvvisazione come possibile linguaggio di incontro tra culture musicali diverse. Collabora con parecchi gruppi multietnici dedicandosi allo studio di strumenti musicali appartenenti alle tradizioni araba, turca e persiana come Duduk, Zurna, Kaval, e Baglama. Compone e arrangia il repertorio del gruppo Armonia Mundi sui cd “ Cigana “ ed. Aria – 1998 e “Baladi “ ed. Mingus – 1999.
Insieme al musicista di Teheran Darioush Madani fonda l’Ensemble Karevan che, tra l’altro, accompagnerà lo scrittore Younis Tawfik nelle presentazioni del suo libro “ La Straniera “ ed. Bompiani.
Si esibisce col gruppo tedesco Embryo col quale registra una suite che vede la partecipazione del virtuoso cinese di erh-hu Xizhi Nie.
Con Zakaria Aouna, percussionista di Rabat, crea Sahara Karevan che propone musica arabo-andalusa con danza del ventre.
Nel 2002 conosce Fakhraddin Gafarov, virtuoso di Tar azero e già direttore del Conservatorio Nazionale di Baku, capitale dell’Azerbaijan. Da questo incontro nasce l’Ensemble Sharg Uldusù (Stella d’Oriente) che propone una accurata selezione di melodie del vicino e medio oriente in numerosi concerti sia in Italia che all’estero e registra i CD “Sarevan “ ed. Nuvole in Viaggio – 2004, “ Sahara Karevan “ ed. SK – 2005 e “ Ghel Ghel “ ed. SK-2008.
Il 2012 è l’anno dell’incontro con l’armonicista jazz Max De Aloe che invita l’Ensemble Sharg Uldusù al decimo Gallarate Jazz Festival.
Nasce così una proficua collaborazione che porterà alla fondazione di Sharg Uldusù 4Tet con il virtuoso di Oud Elias Nardi e il poliedrico percussionista Francesco D’Auria.

Ermanno Librasi, foto: Umberto Barbera

DANIEL KOLLE – voce e percussioni.

Nato a Douala in Camerun nel ‘69, Daniel Kollè è figlio di un pastore protestante e titolare di un diploma in filosofia e lettere. Fa le sue prime apparizioni musicali in Italia nel ‘96, collaborando con vari gruppi e associazioni di tendenze afro, etnico e tribali.
Dall’esperienza maturata nei cori delle zone centrali dell’Africa, si esibisce inizialmente come corista vocalista. Ben presto però arricchisce il suo messaggio musicale esibendosi contemporaneamente come vocalista-percussionista accompagnatore.
Nello stesso periodo approfondisce le sue conoscenze partecipando a vari corsi e seminari in prestigiosi istituti milanesi, come il C.P.M. (Centro Professione Musica) e la Civica Scuola Jazz affiancando personaggi come Giorgio PALOMBINO e Toni ARCO.
Quello di Daniel è un percorso acustico che vanta molte tappe, dalle collaborazioni con diversi ensemble musicali, alla costituzione della Bantu Band, gruppo con il quale ha partecipato a innumerevoli manifestazioni canore e Festival in tutta Italia, in Europa e in Sud America. Tra queste,una tappa di rilievo è stata il Festival in memoria di Lucio Battisti a Poggio Bustone (città natale del cantautore italiano) nel 2001, dove ha emozionato la platea con una versione afro del brano “Canto Libero“; ma anche il Tour europeo e quello brasiliano con il coro Cantosospeso, la cantante americana Liz Mc Comb, Mouna Mari della Tunisia, Angelique Kidjo del Benin, Sandro Cerino, Mauro Pagani e Luca Dell’Anna (Italia); Rubens de la Corte e Davi Vieira (Brasile), Kolon Kandya (Burkina Faso); Lazare Ohandja (Camerun); Mercan Dede (Turchia); Ermanno Librasi (Medio Oriente). Tutte situazioni nell’ambito delle contaminazioni world music. Tra i riconoscimenti ricevuti vi è il primo posto conquistato all’Extra Festival di Radio Popolare nel 2004 con i likembe, per la rivisitazione all’africana del celebre pezzo “Lo shampoo” di Giorgio Gaber.
Dal ’96 ad oggi, musicista docente, impegnato in educazione alla mondialità ed inter-culturalità in varie scuole, palestre e biblioteche sul territorio nazionale. Continua a leggere ““Note di viaggio” di Ermanno Librasi, Daniel Kolle e Laura Zahira: un progetto fiabesco diventato spettacolo da togliere il fiato”

EVENTI: “Verseggiando a Sovico” e la sorprendente forza espressiva di Roberto Durkovic (cantautore)

(By I.T.Kostka)

La prossima puntata del programma ciclico culturale itinerante “Verseggiando sotto gli astri” di Sovico, sarà ricca di illustri Ospiti Speciali, tra cui potremo rivedere con immensa gioia il tanto amato cantautore Roberto Durkovic. L’artista già ben conosciuto al pubblico del Verseggiando regalerà con il suo breve recital numerosi momenti di profonda emozione, felicità e poetica riflessione.

Biografia di Roberto Durkovic e i “Fantasisti del metrò”:

Uno dei più originali cantautori italiani, Roberto Durkovic è riuscito a creare un linguaggio altamente poetico in cui unisce la tradizione della canzone d’autore più colta e raffinata con le sue origini slave. Coadiuvato dai Fantasisti del Metrò – un gruppo di musicisti così chiamati proprio perchè scoperti mentre si esibivano in metropolitana, Durkovic trasforma ogni suo concerto in un gioco divertente e fantasioso che mescola i colori della musica balcanica con i ritmi del flamenco, della melodia tzigana e del jazz; una miscela di note e di culture diverse che attraverso il linguaggio universale della musica vuole comunicare anche un importante messaggio sociale.

I “Fantasisti del metrò”, sono i bravissimi musicisti rom che Roberto Durkovic ha ha visto suonare nelle stazioni della metropolitana milanese molti anni fa. Da allora sono passati sette album, molti successi vincitori di 3 premi nazionali 2010, musica sulle aie 2011, premio Amnesty International e successivamente “Suoni senza confine”, due generazioni di musicisti straordinariamente virtuosi e, per il 2016 il nuovo tour “Oltre il Ponte”.

Bosnea Mitica un autentico fuoriclasse del clarinetto- Massimilano Alloisio segnalato dalla critica tra i migliori chitarristi Italiani-Florin Marinel cymbalon strumento meraviglioso suonato da un grande -Luigi Scuri batterista completo e virtuoso, Florin Cercel con la sua magica fisarmonica e si sono aggiunti Edward, Stefan, Juke Dumitru che appartengono alla seconda generazione e sono tre virtuosi del violino. Spettacolo Durkovic di “Fantasisti del metrò” in Praga (Gipsy classica), Bucarest (follie tzigane ), Siviglia (flamenco) (Milano ) musica d’autore le nostre composizioni omaggi Guccini ,De Andre e altri, un incrocio di destini in un grande spettacolo per la bellezza dell’interazione come ricchezza reciproca.

QUANDO e DOVE:

Sabato 13 aprile 2019 ore 17.00 presso Sala Aldo Moro, viale Brianza 4, Sovico (MB).

Ingresso libero.

EVENTI: “Verseggiando a Sovico” – tra gli Ospiti Speciali il M° Francesco Parravicini

Francesco Parravicini

(By I.T.Kostka)

Tra gli Ospiti Speciali del prossimo incontro organizzato nell’ambito del programma culturale ciclico itinerante “Verseggiando sotto gli astri…”, tra numerosi importanti personaggi del mondo artistico avremo piacere di ammirare e ascoltare il talentuoso e raffinato pianista cresciuto a Sovico, il M° Francesco Parravicini. La sua preziosa partecipazione all’evento sarà sicuramente molto apprezzata e attesa con grande entusiasmo, aggiungendo alla kermesse culturale un tocco di sublime bellezza.

In seguito la breve nota biografica dell’artista.

FRANCESCO PARRAVICINI ha iniziato lo studio del pianoforte presso la scuola media “G. Paccini” di Sovico (MB).
Dopo un periodo di studi presso il Liceo musicale “V. Appiani” di Monza, la Scuola civica di musica “G. Donizetti” di Sesto san Giovanni, il Conservatorio “G. Verdi” di Milano dove ha anche conseguito la maturità artistica ad indirizzo musicale, ha completato gli studi di composizione presso l’Istituto musicale “G. Donizetti” di Bergamo nonché il diploma di pianoforte presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma.
Ha al suo attivo numerose esecuzioni in pubblico sia in veste di solista che di accompagnatore nei più svariati ambiti e contesti musicali.
Insegna pianoforte, teoria, armonia, propedeutica presso l’Accademia Musicale Italiana di Monza e presso l’Associazione Voci Bianche di Agrate Brianza (MB), nonché come libero professionista.
È inoltre organista e voce di basso presso la parrocchia “Cristo Re” e Associazione Corale “Laudamus Dominum” di Sovico.
È anche autore di una raccolta di lezioni di propedeutica per i più piccoli.

QUANDO e DOVE:

Sabato 13 aprile 2019 ore 17.00 presso Sala Aldo Moro, viale Brianza 4, Sovico (MB).

Ingresso libero.

EVENTI: Protagonisti dello spettacolo “Sogni accelerati” nell’ambito di “Verseggiando sotto gli astri” a Sovico

(by I.T.Kostka)

Il prossimo incontro nell’ambito del programma culturale ciclico itinerante “Verseggiando sotto gli astri” ospiterà con gioia uno spettacolo ispirato ai testi tratti dal libro di Barbara Rabita e Antonio Laneve “Convergenze”, edito dalla casa editrice livornese CTL Editore. La musica dello straordinario e sorprendente compositore di altissimo rilievo artistico il M° Umberto Bombardelli, con la partecipazione dei talentuosi artisti di grande carisma tra cui Diego Ghisetti (attore) e Roberto Arnoldi (violino). Un’occasione imperdibile per conoscere un altro volto dell’arte, quello più contemporaneo e rivoluzionario, lontano dalla banalità del comune mercato pubblico.

Conosciamo meglio i nostri protagonisti:

• Il M° UMBERTO BOMBARDELLI (compositore)

Nato a Milano, ha studiato Organo, Direzione di Coro e Canto Gregoriano presso il Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra. Si è diplomato in Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano sotto la guida di Luigi Benedetti. Ha studiato Composizione con Pippo Molino e Niccolò Castiglioni. Ha seguito corsi di Composizione Informatica con i docenti del Centro di Sonologia Computazionale (CSC) dell’Università di Padova e si è laureato in Economia delle Aziende Industriali presso l’Università “Luigi Bocconi” di Milano.

Premiato e segnalato in diversi concorsi, nazionali ed internazionali di composizione, tra i quali “Castello di Belveglio”, “V. Bucchi” e “Nuove Musiche per Strumenti Antichi”, è tra gli autori contemporanei maggiormente eseguiti in Italia e all’estero, non di rado in sale e contesti di prestigio (Auditorium di Milano, Teatro Donizetti di Bergamo, Carnegie Hall di New York, Heliconian Hall di Toronto, Symphony Hall di Osaka, State Capella Concert Hall di San Pietroburgo – solo per citarne alcuni) e da parte di interpreti e ensemble di grande rilievo come Dèdalo Ensemble, Ensemble della Società Italiana Musica Contemporanea, New MADE Ensemble, Orchestra dei Pomeriggi Musicali, Orchestra Sinfonica di Sanremo, Marco Rizzi, Paolo Carlini, Giulio Tampalini, Federico Mondelci, Mario Marzi, Gabriella Bosio, Orchestra I Solisti del’Accademia Nazionale di Musica – Astana (Kazakhstan), Orquesta de Camara de la Institucion – Messico, Ensemble Webern, ecc. Continua a leggere “EVENTI: Protagonisti dello spettacolo “Sogni accelerati” nell’ambito di “Verseggiando sotto gli astri” a Sovico”

SPETTACOLO: “POEMUS MUSIPÒ” ha incantato il pubblico presso Alta Luce Teatro a Milano.

Corrado Coccia e Maria Teresa Tedde

(By I.T.Kostka)

Due talentuosi e bravissimi autori uniti dalla stessa passione per l’arte e la poesia: la poetessa sarda alias “Fata Turchina” Maria Teresa Tedde e il carismatico cantautore milanese Corrado Coccia. La loro collaborazione iniziata grazie all’incontro durante una delle puntate del programma ciclico culturale itinerante “Verseggiando sotto gli astri di Milano” ha fiorito, trasformandosi in uno splendido spettacolo poetico musicale dal titolo assai stimolante “Poemus Musipò”, ispirato ai testi tratti dall’ultimo libro di Maria Teresa Tedde “Senza scudo” (Pluriversum edizioni). Dopo un piccolo “assaggio” in anteprima, tenutosi presso il prestigioso Atelier Spazio Galleria dell’architetto Giovanni Ronzoni a Lissone, il 23 marzo 2019 la kermesse ha avuto la sua vera e importante Prima presso Alta Luce Teatro a Milano. È stato un bellissimo incontro di condivisione culturale in pieno rispetto di ogni linguaggio individuale, di ogni identità artistica e stilistica. Tutto questo con la preziosa partecipazione del M° Vito Silvestro (sassofono) e con alcuni versi poetici di Giovanni Ronzoni, Patrizia Varnier e Izabella Teresa Kostka (ospiti del programma). Lo spettacolo è stato arricchito dall’importante presenza di Marina Vicario – responsabile della casa editrice Pluriversum edizioni.

In allegato alcuni scatti immortalati durante la serata “Poemus Musipò”. Foto: Umberto Barbera e Luciano Di Sisto Continua a leggere “SPETTACOLO: “POEMUS MUSIPÒ” ha incantato il pubblico presso Alta Luce Teatro a Milano.”

REPORTAGE: Concluso Verseggiando sotto gli astri di Fagnano Olona “Il viaggio alla ricerca dell’uomo”

Foto di gruppo presso Sala Magna, scuole E.Fermi, Fagnano Olona, 24.03.2019

(by I.T.Kostka)

È stata una magnifica serata quella del Verseggiando sotto gli astri “Alla ricerca dell’uomo” nell’ambito della rassegna Percorsi Culturali, tenutasi il 24 marzo 2019 presso la Sala Magna delle Scuole E. Fermi di Fagnano Olona.

Il pubblico

Emozioni alle stelle! Sala Magna gremita e un magico “Viaggio alla ricerca dell’uomo” attraverso musica, danza, poesia e teatro. La serata appartenente alla rassegna ricca di variegate proposte e intitolata “Percorsi culturali”, organizzata magistralmente dal Comune di Fagnano Olona, dall’Assessore alla cultura Giuseppe Palomba, con il sostegno della ProLoco di Fagnano Olona, del Circolo Alba e dell’ACLI, con la preziosa collaborazione del poeta Verseggiatore Claudio Mecenero.

L’assessore alla cultura del comune di Fagnano Olona Giuseppe Palomba
Il poeta Claudio Mecenero

Ho presentato con grande emozione questo eccezionale connubio di arte in ogni sua forma e sfumatura – l’unione perfetta tra il Medio Oriente e l’Occidente, il Nord e il Sud, in pieno rispetto di ogni ricchezza culturale e ogni espressione artistica.

Izabella Teresa Kostka (ideatrice e coordinatrice del Verseggiando, presentatrice eventi) e Antonio Vaccaro, il Presidente del Circolo poetico – culturale “L’ Alba”

Ringrazio il Comune di Fagnano Olona, l’Assessorato alla Cultura in primis Giuseppe Palomba, tutte le Autorità Competenti per la straordinaria accoglienza, Claudio Mecenero per l’impeccabile collaborazione, gli Artisti Ermanno Librasi, Daniel Kolle e Laura Zahira per la magia ragalataci con passione durante il loro straordinario e coinvolgente spettacolo dal titolo “Note di viaggio” (musica, voce, danza, arte visiva). Continua a leggere “REPORTAGE: Concluso Verseggiando sotto gli astri di Fagnano Olona “Il viaggio alla ricerca dell’uomo””

EVENTI: LA PIUMA SUL BARATRO – maratona poetica di 27 ore a MILANO

(by I.T.Kostka)

Un evento straordinario di grande importanza e impegno civile per scongiurare la chiusura dell’emittente radiofonica Radio Radicale. Un’ imperdibile maratona poetica di 27 ore dal titolo “La piuma sul baratro”, a cura di Massimo Silvotti e Sabrina De Canio del Piccolo Museo della Poesia di Piacenza, con la collaborazione del poeta Mauro Toffetti, con il contributo della corrente del Realismo Terminale e con il sostegno morale e organizzativo di diverse associazioni e comunità letterarie – culturali (vedi la locandina allegata).

Numerosi poeti, musicisti, cantanti, artisti poliedrici, critici letterari di alto rilievo nazionale e internazionale tra cui il fondatore del Realismo Terminale M° Guido Oldani, il Prof. Giuseppe Langella e il Prof. Filippo Ravizza. Un vero collage artistico in una performance unica e ininterrotta a partire dalle ore 19.00 di sabato 16.03.2019 fino alle ore 22.00 di domenica 17.03.2019.

Luogo dell’evento:

Teatro Edi Barrio’s (sabato) e Barrio’s Live (domenica), Piazza Donne Partigiane, Milano.

Ingresso libero e gratuito.

Non mancate!

SPETTACOLO: POEMUS MUSIPÒ al TEATRO ALTA LUCE a MILANO

(by I.T.Kostka)

Sarete nei pressi della città di Milano sabato 23 marzo 2019? Se aveste voglia di assistere ad un originale spettacolo poetico musicale memorizzate questo evento!

Due artisti di grande fascino: la travolgente e intensa poetessa sarda detta “Fata Turchina” Maria Teresa Tedde e il carismatico e surreale cantautore milanese Corrado Coccia uniti in uno spettacolo, in un intreccio poetico musicale dal titolo “Poemus Musipò”. Con loro un sassofonista di grande bravura Vito Silvestro e tre Ospiti: Giovanni Ronzoni (architetto, poeta, artista poliedrico), Patrizia Varnier (poetessa, performer) e Izabella Teresa Kostka (scrittrice e poetessa italo – polacca, coordinatrice del programma “Verseggiando sotto gli astri”).

Un connubio perfetto tra poesia, musica e voce, tante emozioni, un battito cardiaco accelerato e, forse, qualche preziosa lacrima di commozione da ricordare per sempre.

Inizio spettacolo ore 20.30 presso Alta Luce Teatro, Alzaia Naviglio Grande n° 192, Milano.

Ingresso gratuito, per motivi strettamente organizzativi è consigliabile la prenotazione dei posti scrivendo al seguente indirizzo mail:

coccia@me.com

Buffet finale offerto dagli autori.

Vi aspettiamo numerosi!

SPETTACOLO PER BAMBINI CON FEDERICA SASSAROLI, di Marina Vicario

L’ATTRICE ARQUATESE FEDERICA SASSAROLI  IN SCENA ALLA RASSEGNA TEATRALE “BORGO DEL TEATRO” CON UNO SPETTACOLO TUTTO DEDICATO AI BAMBINI.

Federica Sassaroli, attrice, regista, autrice e speaker, sarà in scena domenica 17 marzo alle ore 17:30 alla Sala dell’Affresco de Il Chiostro di Santa Maria di Castello (AL) con lo spettacolo di improvvisazione teatrale per bambini “A tutto volume”.  

Lo spettacolo è inserito all’interno della rassegna teatrale Borgo del teatro, collezione inverno-primavera, organizzato dall’Associazione BlogAl con il contributo della Fondazione SociAL.

“A tutto volume” è uno spettacolo di improvvisazione teatrale per bambini.

A teatro le pagine prendono vita, respirano insieme al pubblico. Nelle biblioteche e nelle librerie le pagine sostano, vivono, si fanno ammirare fugacemente.

Un’idea semplice: la creazione di uno spettacolo teatrale la cui drammaturgia venga estrapolata dai testi che il pubblico ama di più. Protagonisti assoluti, i libri che raccontano e si raccontano. Registi, gli spettatori che portano con sé il loro libro, la loro poesia, i loro testi preferiti. Federica mette a disposizione le sue capacità d’improvvisazione per creare uno spettacolo sempre nuovo. La lettura di un libro attraverso una performance teatrale e i suoi linguaggi può avvicinare i lettori in maniera più diretta  e divertente. L’attrice sarà accompagnata da musiche e da simpatici pupazzi.

La proposta ha fatto parte per molti anni dell’iniziativa pedagogica e culturale non profit Nati per leggere, promossa dall’azione congiunta dell’Associazione Italiana Biblioteche, dall’Associazione Culturale Pediatri – ONLUS e dal Centro per la Salute del Bambino – ONLUS.

Federica Sassaroli è attrice, speaker, comica, autrice, insegnante di lingue, formatrice.

Presta dal 2007 la sua voce per pubblicità nazionali per radio e TV, per doppiaggi TV in italiano, inglese e spagnolo. È, tra le diverse aziende, la voce ufficiale di Vodafone dal 2007, di Costa Crociere e di Last Minute Tour. Vincitrice del Festival Nazionale del Cabaret in Rosa e del Festival delle Arti, si esibisce come comica in diversi teatri e locali tra cui lo Zelig di Milano e il Teatro della Tosse di Genova, le cui registrazioni vanno in onda sul canale Comedy Central di Sky all’interno della trasmissione Copernico. Lavora per diversi anni per la fondazione per la lettura per ragazzi “Il battello a vapore” della casa editrice PIEMME. Dal 2006 crea e mette in scena una serie di spettacoli di narrazione in italiano e in lingua straniera, per ragazzi e non, di teatro comico e di cabaret, in scena in diversi teatri del Nord Italia (Teatro della Cooperativa e Teatro Oscar di Milano, Teatro della Tosse di Genova, Teatro Alfieri di Asti, Teatro Alessandrino, Teatro Moretti di Pietra Ligure …). Laureata in Lingue e Letterature Straniere con indirizzo in comunicazione con il massimo dei voti, insegna Spagnolo in scuole medie inferiori e superiori, collabora per Mondadori al testo “Spagnolo da Zero” ed è la “profesora” dei DVD dell’omonimo corso con John Peter Sloan, in edicola per il Corriere della Sera e la Gazzetta dello Sport. È stata docente dell’Accademia di Comunicazione Consapevole di Milano diretta da Luca D’Amico. È teacher internazionale di yoga della risata ed è da 15 anni formatrice teatrale per bambini e adulti. È facilitatrice avanzata di Psych-K® e facilitatrice di processi creativi attraverso percorsi di gruppo in cui si integrano tecniche teatrali ed energetiche.

Spettacolo per famiglie.

Biglietto d’ingresso: euro 8, ridotto euro 7 (possessori Carta Giovani – Informagiovani, CulturAle ASM Costruire Insieme, tesserati F.I.T.A., tesserati FIAB, tesserati Associazione Centro Down Alessandria, Associazione Senegalese di Alessandria e provincia, Aps Sine Limes, Ostello Santa Maria di Castello Serenity, studenti universitari e di scuola secondaria di secondo grado).

Per informazioni e prenotazioni:

Carnevale ambrosiano: concluso il salotto della poesia ironica “Scherzi in versi e musica con…pepsi”

(by I.T.Kostka)

Si è concluso sabato 9 marzo 2019 un pomeriggio di intrattenimento carnevalesco dal titolo “Salotto della poesia ironica: Scherzi in versi e musica con… pepsi”, tenutosi presso la suggestiva Chiesetta dell’Assunta di Cascina Linterno a Milano. L’appuntamento spumeggiante impregnato di poesia e musica ha fatto parte del programma culturale ciclico itinerante “Verseggiando sotto gli astri di Milano”, ideato e coordinato dal 2015 dalla poetessa italo – polacca Izabella Teresa Kostka. La kermesse è stata organizzata in stretta collaborazione con l’Associazione Amici Cascina Linterno e ha unito numerose voci poetiche provenienti da diverse regioni italiane. Tra gli artisti presenti da ricordare sicuramente gli Ospiti Speciali: Roberto Marzano (cantautore, chitarrista, performer) e Patrizia Camedda (attrice, performer) e i poeti Tito Truglia, Stefano Messina, Omar Gellera, Elisa Longo, Barbara Rabita, Antonio Laneve, Umberto Barbera, Veronica Liga e Giuseppe Leccardi. Oltre due ore di emozioni e buon divertimento condotto con gioia e serenità da due anfitrioni della serata: Izabella Teresa Kostka e Tito Truglia.

La tradizione carnevalesca e quella letteraria unite con successo nella storica, leggendaria dimora del Grande Francesco Petrarca. Evviva la Poesia!

Foto: Umberto Barbera, Luciano Di Sisto

26° Verseggiando a Sovico: È per rinascere che siamo nati – SELEZIONE PARTECIPANTI

(by I.T.Kostka)

Da oggi fino al 29 marzo 2019 aspettiamo le Vs candidature e gli elaborati per partecipare al 26° Verseggiando sotto gli astri dal titolo ispirato ad un verso del Grande Pablo Neruda “È per rinascere che siamo nati. Ogni giorno.” L’evento organizzato col Patrocinio della ProLoco di Sovico e in attesa del Patrocinio del Comune si svolgerà a Sovico (MB) sabato 13 aprile 2019 dalle ore 17.00, presso la Sala Aldo Moro

• COME PARTECIPARE:

Spedire due poesie aderenti ai suggerimenti tematici di max 35 versi cad con una breve nota biografica recente (max 20 righe) alla mail:

verseggiando.eventi@yahoo.it

Scadenza spedizione elaborati:

29 marzo 2019 ore 23.59.

• SUGGERIMENTI TEMATICI:

Tematica delle liriche deve essere ispirata alla frase “È per rinascere che siamo nati. Ogni giorno. (cit. Pablo Neruda)”

– la rinascita in ogni senso della parola (spirituale, esistenziale, trasformazione, natura, vita / morte, ideologie, rinascita interiore,

– ogni libera interpretazione della rinascita universale, la rinascita dell’umanità, dei valori etc.etc.

• L’elenco degli autori e dei testi selezionati verrà pubblicato entro il 2 aprile 2019.

Partecipazione libera e gratuita.

• OSPITI SPECIALI e PROGRAMMA:

Continua a leggere “26° Verseggiando a Sovico: È per rinascere che siamo nati – SELEZIONE PARTECIPANTI”