Attività commerciali nel Comune di Alessandria nel 2018, più aperture che chiusure

Dati delle attività commerciali nel Comune di Alessandria nell’anno 2018

Alessandria_Panorama

L’Ufficio Commercio del Comune di Alessandria ha rettificato i dati già precedentemente forniti (correggendo un refuso compiuto per mero errore materiale) relativi alle attività commerciali sul territorio comunale nel periodo compreso fra il 1° gennaio  e il 31 dicembre 2018.

Complessivamente, dai dati “defintivi” forniti si riscontrano 206 pratiche di cessazione a diverso titolo di attività commerciali a fronte di 210 nuove aperture.

Nel dettaglio, i dati delle nuove aperture sono pertanto i seguenti: Continua a leggere “Attività commerciali nel Comune di Alessandria nel 2018, più aperture che chiusure”

La piacevole sorpresa della piccola Norvegia

La piacevole sorpresa della piccola Norvegia

di Pier Carlo Lava

AlSeguo periodicamente e con grande attenzione le statistiche di Alessandria today in quanto ritengo che dalle stesse si possono trarre utili indicazioni per un efficiente gestione di marketing del blog.

Oggi viviamo in un epoca nella quale le situazioni non sono mai stabili e nemmeno durature ma in continua evoluzione, infatti negli ultimi mesi analizzando il numero dei visitatori del blog dai paesi esteri è emersa una piacevole e inaspettata sorpresa.

norvegia-faro-lindesnesp1120373p1120298

Lo si capiva già con le statistiche del quarto trimestre 2018 ma ora c’è anche la conferma nelle prime tre settimane 2019, la piccola Norvegia è al primo posto fra i  paesi esteri. Un risultato tanto più sorprendente considerando il ridotto numero di abitanti (5.258 milioni di abitanti) rispetto ad altri grandi paesi come Stati Uniti, India, Brasile, Germania, ecc.

Nell’anno 2018 la classifica delle visite dai paesi esteri registrava quanto segue:

1° Stati Uniti

2° India

3° Brasile

4° Spagna

5° Norvegia

Nel mese di gennaio 2019 al giorno 22 la classifica provvisoria è la seguente:

1° Norvegia

2° India

3° Stati Uniti

4° Brasile

5° Germania

La Norvegia scavalcando tutti balza al primo posto, l’india sorpassa gli Stati Uniti e la Germania entra in classifica scalzando la Spagna.

Ma vediamo una breve presentazione dei paesi in questione: Continua a leggere “La piacevole sorpresa della piccola Norvegia”

Rapporto Censis. I giovani che in Italia leggono un quotidiano sono il 5,6%.

succedeva l’8 dicembre 2017…

Censis

In 15 anni più che dimezzate le copie vendute in edicola. Prima fonte d’informazione la tv, poi internet

da GIORGIOLEVI

Il Censis ha presentato il “51° Rapporto sulla situazione sociale del Paese”’ del Censis.  Secondo le ultime rilevazioni dello studio gli italiani che leggono regolarmente i quotidiani cartacei per informarsi durante la settimana si sono ridotti nel 2017 al 14,2%. E ad appena il 5,6% tra i giovani.

I giornali continuano a soffrire per la mancata integrazione nel mondo della comunicazione digitale, prosegue il capitolo “Comunicazione e media”, e oggi solo il 35,8% degli italiani li legge. Anche se una lieve inversione di tendenza ha riguardato, nell’ultimo anno, i periodici (mensili e settimanal) che hanno fatto registrare una lieve ripresa. Continua a leggere “Rapporto Censis. I giovani che in Italia leggono un quotidiano sono il 5,6%.”

Raccolta alimentare animali a Casale Monferrato (statistiche e foto)

Raccolta alimentare animali a Casale Monferrato

 

Statistiche: si comunica che a seguito della Raccolta Alimentare Animali tenutasi a Casale Monferrato il cibo raccolto è stato ripartito tra le associazioni che vi hanno partecipato (Rifugio di Cascine Rossi, Associazione Nonsologatti e Rifugio del gatto) in modo proporzionale al numero di animali da assistere.

Vi giriamo in calce le analisi statistiche sulle quantità del cibo raccolto, sperando siano di vostro interesse.

Durante la raccolta è stato effettuato un servizio fotografico dal sig. Paolo Tavano di cui vi mandiamo qualche scatto per la pubblicazione.

Grossa novità: è stato girato dal video-maker Marco Pizzoferrato uno spot durante la giornata per ricordare quanto sia importante l’attività svolta – link: https://www.youtube.com/watch?v=mDOAeT6y3rE

I numeri della Centrale del latte di Alessandria

I numeri della Centrale del latte di Alessandria

fatti commissione cultura latte

fatti visita stabilimentoLa Centrale del Latte di Alessandria e Asti rappresenta il terminale di una filiera composta da 19 cascine piemontesi conferenti e presenta nelle sue caratteristiche distintive e nei suoi valori storici il fattore strategico per affrontare le nuove sfide di un mercato in continua evoluzione.

Oggi la compagine societaria della Centrale del Latte di Alessandria e Asti è così suddivisa:

  • i diversi allevatori alessandrini – quelli riuniti nel Centro Cooperativo Raccolta Latte, l’azienda Pederbona e gli altri piccoli allevatori – detengono oltre il 66% delle quote;
  • il 18,50% è di Piemonte Latte, cooperativa con sede a Savigliano (Cuneo) che riunisce 270 allevatori piemontesi, alcuni dei quali sono stati scelti per conferire il latte alla Centrale alessandrina dopo aver sottoscritto il disciplinare di filiera;
  • il 10,35% è detenuto dal Comune di Alessandria;
  • il 3,08% è di Frascheri SpA, azienda di Bardineto (Savona), sull’Appennino tra Piemonte e Liguria;
  • lo 0,83% da Banco-BPM;
  • lo 0,46% è detenuto dal Comune di Novi Ligure.

Continua a leggere “I numeri della Centrale del latte di Alessandria”

Istat: Occupazione in crescita, ma solo a termine

Istat: Occupazione in crescita, ma solo a termine

LogoISTAT

https://www.istat.it/
Occupazione
A marzo 2018 dati positivi sul fronte dell’occupazione con la stima degli occupati continua a crescere (+0,3% rispetto a febbraio, pari a +62 mila).
Il tasso di occupazione si attesta al 58,3% (+0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente).
La crescita interessa tutte le classi di età ad eccezione dei 35-49enni. L’aumento maggiore si stima per i giovani 25-34enni (+0,9 punti percentuali). La crescita è dovuta interamente alla componente maschile mentre per le donne, dopo l’aumento dei mesi precedenti, si registra un calo.

Nell’ultimo mese si stima una ripresa degli indipendenti, che recuperano in parte la diminuzione osservata nei primi due mesi dell’anno e, in misura più lieve, dei dipendenti a termine, mentre restano sostanzialmente stabili i permanenti. Continua a leggere “Istat: Occupazione in crescita, ma solo a termine”