Torna in scena “Parenti Serpenti” – da non perdere! di Marina Vicario

a cura di Marina Vicario

Dopo il successo dello scorso autunno la Compagnia I Pochi torna in scena con lo spettacolo “Parenti serpenti” di Carmine Amoroso, sabato 23 marzo alle ore 21 al Teatro Ambra di Alessandria in viale Brigata Ravenna n. 8

In scena gli attori: Silvia Pivotto, Giancarlo Guazzotti, Alida Ciotti, Marcello Barbera, Sara Amodio, Claudio Notti, Fabrizio Odicino, Andrea De Luca, Lodovica Reggio e Michele Nicoletta Levcenco. La regia è di Daniela Tusa, la scenografia di Gianni Trinchieri e le musiche di Andrea Negruzzo.

La storia di PARENTI SERPENTI nota al pubblico grazie al film diretto da Mario Monicelli nel 1992, si svolge in Italia agli inizi degli anni ’90 . Si sta per festeggiare il Natale e come ogni anno i componenti di una famiglia si riuniscono per passare le festività insieme. Tutto sembra scorrere tranquillamente, nell’ordinaria routine festiva composta da cenone della vigilia, un Natale “ con tutti crismi”: fuori nevica ed il clima è assai allegro, ridanciano, amorevole, si cede spesso ai ricordi degli anni passati, dell’infanzia, alla nostalgia del tempo che passa e che cambia le cose, fino a quando l’anziana madre Trieste annuncia ai figli la decisione presa assieme al marito Saverio che li metterà spalle al muro costringendoli a fare i conti per la prima volta con una grande responsabilità: prendersi cura dei genitori anziani, che stanno per raggiungere quell’età in cui la perdita dell’autosufficienza diventa una probabilità concreta. Spaventati da questa eventualità i figli si scoprono incapaci di affrontare la situazione, la notizia inaspettata genera in loro un senso di frustrazione che farà emergere il loro esasperato egoismo.

Biglietti € 12 intero, ridotto € 10. Prevendita c/o Arcosport Corso Lamarmora 35 Alessandria tel. (Whatsapp) 3387702567.

Daniela Tusa – una regista con i sogni a rigenerazione di Marina Vicario

L’intervista con Daniela Tusa è una di quelle conversazioni che non vorresti finissero mai; un mare di esperienze e nella sua voce un entusiasmo con una “compostezza” teatrale impeccabile, senza mancare di naturalezza. Incantevolmente semplice e modesta (non vuole dare consigli, nonostante se lo potrebbe permettere) questa attrice e regista si racconta, portando a noi, un ritratto di una donna straordinaria.

Grazie Daniela per consentire ai lettori di Alessandria Today di conoscerla meglio.
Quando nasce Daniela Tusa come regista?
Nasco prima di tutto come attrice. Mi sono formata al Teatro Stabile di Genova negli anni ’90 e con altri maestri nel mio percorso formativo.
Prima di questa grande esperienza avevo frequentato la scuola de I Pochi ad Alessandria; fu l’attività in questa scuola che mi diede lo slancio per intraprendere in maniera professionistica quello che, fino ad allora, era una semplice passione.
Nel 2008 ho iniziato ad insegnare nella scuola de I Pochi con mia grande gioia. Da lì è incominciato, con all’esigenza di mettere insieme uno spettacolo annuale per il saggio di fine corso, quella di intraprendere un percorso tutto mio personale di interpretazione dei testi, creando la compagnia de I Pochi che è attiva dal 2015. Ciò è stata la vera la spinta di voler fare anche la regista.

Quali sono i progetti a cui è più legata che porta nel cuore come grande esperienza lavorativa sul palco?
Beh! In realtà tutti i progetti che ho intrapreso. Per quanto riguarda come regista ovviamente sono legata di più al primo testo che ho messo in scena con la compagnia de I Pochi nel 2016 “La visita della vecchia signora” di Friedrich Dürrenmatt che è stato sicuramente molto importante perché ha fatto nascere il progetto della compagnia. Avevo forte necessità e forte desiderio di creare un gruppo che mi seguisse con costanza, che cominciasse a formarsi intorno a questa esperienza comune e a sviluppare anche gli intenti e ambizioni personali di ognuno, di ogni membro del gruppo.

Attualmente anche i progetti che sto portando avanti mi stanno appassionando come “UNO DI TROPPO” che andrà in scena appunto il 2 marzo prossimo e “PARENTI SERPENTI” che stiamo ancora portando sul palco. Sicuramente sono un piccolo punto di arrivo per quello che è come esperienza come regista, che ancora deve crescere tantissimo. Posso dire che sono i due allestimenti in cui mi pare di aver imparato di più sulle esigenze, soprattutto organizzative, che comporta l’allestimento di uno spettacolo.

Come attrice sono legata a diversi momenti di attività teatrale come quelli, molto divertenti, insieme alla compagnia GANK in tournée per due anni con La bisbetica domata. Molto belle e formative anche le esperienze precedenti con Laura Bombonato nel 2003 con Le serve di Genet, che mi ha insegnato tantissimo.
Non da poco è l’esperienza che ho maturato con Daniel Gol con Teatrodistinto, dove ho potuto finalmente mettere insieme due esigenze: quello di interpretare un personaggio, ma anche di creare la scena e quindi di iniziare quel percorso che mette insieme sia attrice che regista. Ovvero le mie due passioni che ho sempre avuto quella di giocare e di mettermi in gioco, ma anche mettermi da parte e limitarmi alla osservazione del gioco degli altri. Continua a leggere “Daniela Tusa – una regista con i sogni a rigenerazione di Marina Vicario”

Concerto sinfonico per la Giornata della Memoria, di Lia Tommi

27 GENNAIO
Monferrato Classic Orchestra – Concerto Giornata della Memoria
Ambra Brama di Musica & Teatro
Viale Brigata Ravenna 8, 15121 Alessandria

La Monferrato Classic Orchestra è lieta di ospitare nella stagione uno straordinario gruppo di musicisti, il Trio Klezmer.
L’accattivante programma prevederà proprio l esecuzione di temi di musica klezmer, sarà un pomeriggio all’insegna dei ritmi danzanti, malinconici ed elettrici, grazie alle funamboliche improvvisazioni di questi tre strepitosi interpreti. Il concerto si svolgerà come sempre al Teatro Ambra .

inizio ore 17,30
ingresso posto unico
€ 10,00

“Teatro nello spazIO”, laboratorio teatrale per persone con disabilità e non… spettacolo di chiusura 2018

“Teatro nello spazIO”, laboratorio teatrale per persone con disabilità e non… spettacolo di chiusura 2018

“Cosa essere tu..?!”

MERCOLEDÌ 19 DICEMBRE ORE 17.30 Teatro Ambra viale Brigata Ravenna 8 – AL

tea manifesto dfl cissaca teatro nello spazio 19 dicembre

Dopo l’ultimo spettacolo teatrale di giugno, è ripartito TEATRO NELLO SPAZ..IO 5^ edizione, il progetto didattico – teatrale nato per valorizzare l’unicità della persona e stimolare l’integrazione tra persone con disabilità e non. Il progetto aveva preso il via a gennaio ’18 e terminerà a dicembre ’18.

Il DLF Alessandria – Asti, il CISSACA, il Centro Diurno “Martin Pescatore” (CODESS), il Centro Accoglienza Disabili di San Giuliano (ANTEO), la R.I.S.S. di Sant’ Agata Fossili (INTERACTIVE s.c.s), l’I.C. GALILEI (classe 5^B Villaggio Europa), la Scuola media MANZONI ( classe 3^ Archimede), hanno lavorato per favorire la spontaneità e l’integrazione, e hanno dato “spaz..IO” alle potenzialità espressive, emotive e relazionali di ciascuno, nel rispetto delle caratteristiche del singolo.

Il progetto è realizzato grazie al supporto di Fondazione SociAL, dell’Associazione Nazionale DLF, della Società Nazionale di Mutuo Soccorso Cesare Pozzo e della Banca Prossima, con il patrocinio del Comune di Alessandria. Continua a leggere ““Teatro nello spazIO”, laboratorio teatrale per persone con disabilità e non… spettacolo di chiusura 2018”

“Teatro nello spazIO”, laboratorio teatrale per persone con disabilità e non… spettacolo di chiusura 2018

“Teatro nello spazIO”, laboratorio teatrale per persone con disabilità e non…spettacolo di chiusura 2018

“Cosa essere tu..?!”

Alessandria: Mercoledì 19 dicembre ore 17.30 Teatro Ambra viale Brigata Ravenna 8

Dopo l’ultimo spettacolo teatrale di giugno, si conclude TEATRO NELLO SPAZ..IO 5^ edizione, il progetto didattico – teatrale nato per valorizzare l’unicità della persona e stimolare l’integrazione tra persone con disabilità e non. Il progetto, iniziato a gennaio 2018, terminerà il 19 dicembre ‘18.

manifesto dfl cissaca teatro nello spazio 30 maggio.cdr

Il DLF Alessandria – Asti, il CISSACA, il Centro Diurno “Martin Pescatore” (CODESS), il Centro Accoglienza Disabili di San Giuliano (ANTEO), la R.I.S.S. di Sant’ Agata Fossili (INTERACTIVE s.c.s), l’I.C. GALILEI (classe 5^B Villaggio Europa), la Scuola media MANZONI ( classe 3^ Archimede), hanno lavorato per favorire la spontaneità e l’integrazione, ed hanno dato “spaz..IO” alle potenzialità espressive, emotive e relazionali di ciascuno, nel rispetto delle caratteristiche del singolo.

Il progetto è realizzato grazie al supporto di Fondazione SociAL, dell’Associazione Nazionale DLF, della Società di Mutuo Soccorso Cesare Pozzo e della Banca Prossima, con il patrocinio del Comune di Alessandria.

Come nelle scorse edizioni, sono stati coinvolti ospiti disabili, operatori, educatori ed artisti; novità di quest’anno l’inserimento di un gruppo di ragazzi minorenni stranieri non accompagnati, ed un gruppo di minori coinvolti nel penale che scontano pene alternative. Continua a leggere ““Teatro nello spazIO”, laboratorio teatrale per persone con disabilità e non… spettacolo di chiusura 2018”

Patrizia Campassi. “850 e non sentirli”: in scena Alessandria

“850 e non sentirli”: in scena Alessandria

L’Ensemble Artescena musica, teatro e danza presenta “850 e non sentirli – diario spettacolo di Teatro, Musica, Danza e Immagini per raccontare Alessandria e i suoi personaggi”, con testi e regia di Patrizia Campassi. Lo spettacolo andrà in scena l’11 dicembre alle ore 21,15 al teatro Ambra. Un omaggio che Patrizia Campassi fa alla sua città, in occasione dei festeggiamenti per i suoi 850 anni di vita, attraverso ricordi personali, oltre che toccando momenti storici, e personaggi significativi.

artes

Lo staff di Artes  che ha collaborato alla realizzazione dello spettacolo: assistenti alla regia – Eleonora Bombino e Marco Zanutto, coreografie – Patrizia Campassi e Andrea Colli, voice over – Eleonora Bombino, Marco Zanutto, Massimo Rigo, attori – Alice Gallina, Alessandro Tocco, Riccardo Vigneri, pianoforte – Enrico Perelli, violinista – Anais Drago, voci – Giada Bassino, Luca Santoro, danzatori – Alessia Gobbi, Jasmine Abate, Giulia Angelini, Rebecca Beltrame, Aurora Mirgone, Raisa Pershquefa, Mrtina Raia. Continua a leggere “Patrizia Campassi. “850 e non sentirli”: in scena Alessandria”

Ambra Brama di Teatro Stagione a KM 0 2018-19, 10 spettacoli

Ambra Brama di Teatro Stagione a KM 0 2018-19, 10 spettacoli

CALENDARIO

Alessandria: L’Associazione DLF di Alessandria, attraverso la forza propulsiva dei Cani da Compagnia, compagnia stabile del Teatro Ambra, propone, per il XII anno consecutivo, la stagione teatrale ‘Ambra Brama di Teatro sotto la direzione artistica di Paolo Scepi.

Le poche risorse a disposizione non hanno fermato la macchina organizzatrice della manifestazione che, nell’arco di undici anni, ha proposto una media di 10 spettacoli all’anno con una partecipazione media di circa mille spettatori all’anno.

Ambra_Comunicato stampa

Nell’arco del tempo, la scelta dell’organizzazione è stata quella di privilegiare le compagnie teatrali territorialmente più vicine che propongono spettacoli nuovi, sia nella reinterpretazione di testi conosciuti, antichi e contemporanei, sia nella rappresentazione di opere inedite. Insomma, compagnie che hanno voglia di mettersi in gioco come noi troveranno nel Teatro Ambra un palcoscenico aperto per un Teatro a Km zero.

Altra novità riguarda la scelta di tornare alle origini, laddove gli anni passati anche la musica era componente fissa della stagione, quest’anno abbiamo deciso di puntare tutto sul teatro, eccezion fatta per il nostro tradizionale appuntamento natalizio con il Gospel. Continua a leggere “Ambra Brama di Teatro Stagione a KM 0 2018-19, 10 spettacoli”

Al Teatro Ambra di Alessandria “Cosa esser tu?”, spettacolo conclusivo del progetto-laboratorio “Teatro nello spazIO 2018”

Al Teatro Ambra di Alessandria “Cosa esser tu?”, spettacolo conclusivo del progetto-laboratorio “Teatro nello spazIO 2018”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mercoledì 30 maggio, alle ore 17, al Teatro Ambra di Alessandria andrà in scena lo spettacolo conclusivo del progetto-laboratorio “Teatro nello spazIO 2018”, percorso teatrale creato con lo scopo di integrare persone con disabilità e normodotati in un contesto artistico.

Lo spettacolo, dal titolo “Cosa esser tu?” si rifà alla celebre favola scritta da Lewis Carroll “Alice nel paese delle meraviglie”. Attraverso dieci ambientazioni create dai partecipanti al progetto, si cerca di affrontare il tema della diversità e dell’accettazione di quest’ultima, quale risorsa fondamentale per la felicità dell’essere umano.

Protagonisti dello spettacolo saranno i ragazzi partecipanti al laboratorio svoltosi in questi mesi, durante il quale sono stati guidati da insegnanti ed educatori per entrare in una relazione autentica con ciò che comunemente è etichettato come “diverso”. Continua a leggere “Al Teatro Ambra di Alessandria “Cosa esser tu?”, spettacolo conclusivo del progetto-laboratorio “Teatro nello spazIO 2018””

Al Teatro Ambra di Alessandria “Cosa esser tu?”, spettacolo conclusivo del progetto-laboratorio “Teatro nello spazIO 2018”

Al Teatro Ambra di Alessandria “Cosa esser tu?”, spettacolo conclusivo del progetto-laboratorio “Teatro nello spazIO 2018”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mercoledì 30 maggio, alle ore 17, al Teatro Ambra di Alessandria andrà in scena lo spettacolo conclusivo del progetto-laboratorio “Teatro nello spazIO 2018”, percorso teatrale creato con lo scopo di integrare persone con disabilità e normodotati in un contesto artistico.

Lo spettacolo, dal titolo “Cosa esser tu?” si rifà alla celebre favola scritta da Lewis Carroll “Alice nel paese delle meraviglie”. Attraverso dieci ambientazioni create dai partecipanti al progetto, si cerca di affrontare il tema della diversità e dell’accettazione di quest’ultima, quale risorsa fondamentale per la felicità dell’essere umano.

Protagonisti dello spettacolo saranno i ragazzi partecipanti al laboratorio svoltosi in questi mesi, durante il quale sono stati guidati da insegnanti ed educatori per entrare in una relazione autentica con ciò che comunemente è etichettato come “diverso”. Continua a leggere “Al Teatro Ambra di Alessandria “Cosa esser tu?”, spettacolo conclusivo del progetto-laboratorio “Teatro nello spazIO 2018””

“Teatro nello SpazIo 2018”, al Teatro Ambra di Alessandria

Il DLF Alessandria- Asti, il Cissaca, il Peter Larsen Dance Studio, l’associazione Commedia Community, hanno il piacere di invitarLa allo spettacolo conclusivo del progetto “Teatro nello SpazIo 2018”,

InvitoTeatroNelloSpazIO

“Cosa esser tu?”

Partners del progetto sono il centro diurno “Martin Pescatore” (CODESS), il centro diurno “San Giuliano” (ANTEO), la Comunità “Sant’Agata Fossili” (INTERACTIVE), Il Consorzio “FOR.AL”, la Scuola primaria “Villaggio Europa”, la Scuola secondaria I°grado “A. Manzoni”.
L’iniziativa e realizzata con il contributo dellaFondazione SociAL, dell’Associazione Nazionale DLF, della Fondazione CRT e della Societa di Mutuo Soccorso Cesare Pozzo.

Lo spettacolo si terrà mercoledì 30 maggio, ore 17, presso il Teatro Ambra di Alessandria (Viale Brigata Ravenna 8). Continua a leggere ““Teatro nello SpazIo 2018”, al Teatro Ambra di Alessandria”

Al teatro Ambra, “Teatro nello spaz…Io”

20180424_11222020180424_11311320180424_11331320180424_113337

Al teatro Ambra, “Teatro nello spaz…Io”

 

Continuano gli incontri al Teatro Ambra di Alessandria della quinta edizione del laboratorio “Teatro nello spaz…Io”, il progetto teatrale che coinvolge gli ospiti disabili dei centri diurni di Alessandria, i ragazzi delle scuole elementari e medie, minorenni stranieri non accompagnati e alcuni minori coinvolti nel penale.
L’incontro organizzato nella giornata di ieri, martedì 24 aprile, ha permesso ai vari gruppi coinvolti nel progetto di provare le scene dello spettacolo “Cosa esser tu?”, adattamento della celebre favola “Alice nel paese delle meraviglie” dello scrittore Lewis Carroll. Attraverso dieci ambientazioni create dai partecipanti al progetto, si cerca di affrontare il tema della diversità e dell’accettazione di quest’ultima, quale risorsa fondamentale per la felicità dell’essere umano.
Lo spettacolo verrà messo in scena mercoledì 30 maggio, ore 17, al Teatro Ambra di Alessandria. Continua a leggere “Al teatro Ambra, “Teatro nello spaz…Io””

Amore … non è amore, di Paolo Scepi al Teatro Ambra, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

I “Cani da Compagnia” presentano, venerdì 13 aprile, alle ore 21, al Teatro Ambra, la commedia in un atto “Amore…non è amore ” , di Paolo Scepi.

In scena Fulvio Ferrari, Francesca Mantelli, Maurizio Pellegrino, Angelo Repetto, Beppe Ruggiero, Paolo Scepi, Mariaelena Rigobello.

Regia di Angelo Repetto; scenografie di Elena Ghislieri; luci e audio di Andrea Buzzi .

Un parco cittadino come ce ne sono tanti, le persone passano, vanno e il più delle volte non si incontrano., nemmeno con lo sguardo. Un barbone ne ha fatto la sua casa, una giovane il luogo ideale per un pic- nic speciale, un inconsueto rapinatore il suo territorio di caccia, una giovane donna lo spazio di una resa dei conti. Anime che si incontrano, si conoscono, si scontrano, si abbandonano, insomma anime che si nutrono di sentimenti ed emozioni per crescere e per mutare.

“Amore… non è amore “, recensione di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Foto di Vittorio Destro

“Amore …non è amore “, così inizia il sonetto 116 di Shakespeare, e questo è il titolo della commedia in un atto di Paolo Scepi, andata in scena al Teatro Ambra di Alessandria, in cui Shakespeare è il filo conduttore.

Ambientato in un parco cittadino, lo spettacolo si apre con in scena una panchina, un lampione, la casa di cartone di un barbone, il bidone dell’ immondizia in cui spesso lui cerca soddisfazione alle sue esigenze. Il barbone (interpretato mirabilmente da Paolo Scepi) non è sempre stato barbone, ha scelto di rimanere nel parco dopo una sorta di crisi di identità, guardandosi allo specchio mentre si scioglieva il trucco del personaggio di Rosencrantz nell’Amleto, che lui interpretava a teatro. In quel parco, dopo aver bevuto numerose birre ed essersi addormentato sulla panchina, ha intrecciato una relazione con la “prima stella del mattino”: il pianeta Venere e li è rimasto per poterla rivedere ogni mattina, lasciando nella disperazione la sua fidanzata/collega di teatro ( Francesca Mantelli), che ha vissuto la sua improvvisa e inspiegabile sparizione, la sua perdita, come un vero e proprio lutto. Continua a leggere ““Amore… non è amore “, recensione di Lia Tommi”

KATE FINN-IL MENO PER IL PIÙ

Kate Finn 26167270_1549504818460698_3256067360994260563_n

Alessandria: STORIA SEMISERIA DI UN’ORTORESSICA

L’ortoressia è un disturbo del comportamento alimentare per cui, alla ricerca di un sempre migliore stato di salute, si comincia a selezionare il cibo in base a quanto ci fa bene o a quanto sia sano, entrando così in un tale stato di psicopatologia per cui tutto può far male, dal glutine al lattosio, dai pesticidi della frutta, agli ormoni nella carne e così via fino ad arrivare a non mangiare nulla: con lo scopo di vivere bene mangiando solo cibi sani si finisce per non mangiare niente e morire. “Ho deciso di raccontare la storia di Sara malata di ortoressia, ho ambientato in Umbria questa vicenda e l’ho popolata di personaggi grotteschi e affini a quelli che ho incontrato e conosciuto nella mia vita.” Ilaria Falini
Emozionante e con una tematica molto attuale.

di Ilaria Falini e Fulvio Pepe
con Ilaria Falini
spazio scenico Nicola Nicchi
costumi Chiara Teggi
una produzione Associazione Ratatok Teatro, Teatro G. Perugini Apecchio