Una via di uscita per il Teatro di Alessandria ci sarebbe. E costerebbe anche poco

Una via di uscita per il Teatro di Alessandria ci sarebbe. E costerebbe anche poco

Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

Una via x il teatro.png

Alessandria: Non più tardi di alcuni giorni fa, il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, ha rilasciato questa dichiarazione in merito al Teatro comunale, dopo che avevano fatto parecchio discutere le sollecitaz

ioni arrivate da Maurizio Sciaudone, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale. Il primo cittadino ha detto alla “Stampa” che il teatro «non è nostro, è di Aspal che è in liquidazione.

E quindi non abbiamo il diritto di superficie». Quindi ha aggiunto: «Avevamo messo a bilancio quarantamila euro per idee di giovani architetti, per un volto nuovo al Teatro» ma il riequilibrio di bilancio e i tagli «hanno bloccato tutto». Verso la fine dell’articolo, a una precisa domanda, Cuttica di Revigliasco risponde così: ««Sul teatro aspettiamo di poter fare una variazione di bilancio per dare il via alla gara di idee. Ma se parliamo di spese di gestione sarà un problema». Continua a leggere “Una via di uscita per il Teatro di Alessandria ci sarebbe. E costerebbe anche poco”

Cumuli neri portano pioggia – Chiostro di Santa Maria di Castello

Cumuli neri portano pioggia 

Alessandria: Sabato 14 settembre 2019. Ore 21.30. Cortile del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria. In caso di maltempo Sala dell’Affresco del Chiostro di Santa Maria di Castello.

foto_0014

Borgo del Teatro, collezione estate – autunno

Cumuli neri portano pioggia

Tratto dal romanzo “La colpa di una madre” di Maria Adele Garavaglia edizioni Interlinea.

Con: Mariarosa Franchini, Giacomo Zamponi (violino), Gianni Uda (chitarra), Daniele Mennella (chitarra), Lorenzo Scendrate (contrabbasso)

Regia: Mariarosa Franchini, Eleonora Calamita. Musiche e arrangiamenti: Maurizio Tomasi. Compagnia I Sognattori.

foto_0038foto_0049

Premio Stella d’Argento 2006 al miglior monologo X Rassegna Nazionale di Teatro della città di Allerona (Terni)

Premio migliore attrice e premio del pubblico come miglior spettacolo X Edizione della rassegna/concorso “Convitto e alloggio” (Cuneo – 2011)

Secondo premio al concorso “Il teatro del camaleonte” (Orbassano – 2013)

Prima dello spettacolo (ore 21.20) per la pubblicità a teatro, iniziativa di presentazione delle attività commerciali e associazionistiche del quartiere di Borgo Rovereto, sarà con noi e si presenteranno gli amici di Fuga di Sapori e SocialWood (Piazza Don Soria Tel. 0131264890. Email info@socialwood.it). La presentazione durerà 10 minuti. Continua a leggere “Cumuli neri portano pioggia – Chiostro di Santa Maria di Castello”

Momenti di cultura. Poesia e Teatro, di Mirella Ester Pennone Masi

Momenti di cultura. Poesia e Teatro, di Mirella Ester Pennone Masi

tumblr_pwn8veV1X71r4or01o1_540

Poesia e Teatro

No, non credere a un solo giorno d’estate
o che io ti faccia un battimani
perché sfogli la mia storia
con le tue dita sapienti;
c ‘è sempre qualcosa
che dimentichi
quando leggi le pagine di un libro.

Gli echi rimangono latenti
ma un giorno li riascolterai;
come Ulisse
riscoprì la sua Itaca.

Se vorrai raggiungere il cielo,
per pennellare con tenerezza
una soffice nuvola,
sarebbe doveroso per te
chiedere in prestito il mio consenso,
non voglio un ritratto in bianco e nero!

Creerai sulla tela ancora grezza
immaginando concerti
e deliziosi brani di musica notturna

Nella profondità solenne
ti arrenderai liberando la tua estrosità,
svolgerai l’arte magica e dispettosa
attingendo luce dalla fantasia;
io sarò complice con nuovi colori.

Mirella Ester Pennone Masi -2017

photo web

Intervista a Monica Massone, di Cristina Saracano

Alessandria: Pier Carlo Lava ha incontrato per Alessandria Today, Monica Massone di Quizzy Teatro.

La compagnia teatrale ufficialmente nasce nel 2014, riprendendo l’attività precedente, presente sul territorio dal 2008.

La sua è passione e lavoro, Quizzy è rimasta fedele negli anni ai laboratori teatrali generici, secondo Monica, con l’istituzione di Piemonte dal vivo le attività teatrali sono divenute attività organizzative vere e proprie, con maggiori compiti e responsabilità verso il pubblico. Per Monica il teatro deve essere fatto di grandi testi e di grandi attori, per poter dare il meglio al pubblico.

Per la stagione 2019 / 2020 saranno in programma, tra gli altri, un omaggio a Fabrizio De André, una rappresentazione di teatro civile rifacendosi alla storia di Paolo Borsellino, quindi, spettacoli forti, comunque alternati a un paio di spettacoli per famiglie e bambini.

Il palcoscenico è sempre quello di Bistagno, sede affettiva e storica di Quizzy. Quizzy Teatro non ha partners, orgogliosamente e faticosamente i membri della compagnia fanno tutto da soli.

Chi sceglie uno spettacolo di Quizzy Teatro, sceglie il divertimento e la cultura. Quindi, anche per questa stagione, fate una buona scelta!

Monica Massone di Quizzy teatro – cartellone 2019-2020

Monica Massone di Quizzy teatro – cartellone 2019-2020

di Pier Carlo Lava

Alessandria today: Intervista a Monica Massone Direttore Artistico della Compagnia teatrale Quizzy teatro, che risponde alle seguenti domande:

Monica quando hai fondato Quizzy teatro e con quale mission?

In questi anni cosa è cambiato per Quizzy teatro e nel mondo dello spettacolo in provincia di Alessandria?

Quanti e quali sono gli spettacoli nei cartelloni, principale, Off e fuori cartellone, che mi pare presentino nomi di prestigio e compagnie teatrali in ascesa, ce ne vuoi parlare?

Cosa vuole oggi lo spettatore di teatro?

Ci spieghi perchè la scelta di tenere gli spettacoli sempre alla SOMS di Bistagno e ad esempio mai in Alessandria?

Quali sono le collaborazioni e il patrocinio per questa stagione teatrale di Quizzy teatro?

video: https://youtu.be/43T98hxBPiA

Presentato il Cartellone 2019/2020 di “Bistagno in Palcoscenico”

Presentato il Cartellone 2019/2020 di “Bistagno in Palcoscenico”

Dopo il successo delle ultime tre edizioni, anche per la stagione teatrale 2019/2020 Quizzy Teatro rinnova la proficua collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo, creando un’offerta culturale di grande qualità. La rassegna Bistagno in Palcoscenico si distingue certamente per l’accurata proposta di spettacoli ad alto livello, che portano al Teatro SOMS di Bistagno (AL) importanti nomi della scena nazionale, compagnie, autori, registi e attori emergenti, capaci di riscuotere un consenso sempre maggiore su tutto il panorama italiano.

LOGO-Versione-rifatto.png

Il Teatro SOMS di Bistagno, infatti, è divenuto oramai luogo di incontro fra gli artisti e tutti coloro che hanno una sincera e impegnata voglia di creare e condividere arte. Si è sviluppata una dimensione di ascolto reciproco molto intensa tra la Direzione Artistica, a cura di Monica Massone, e il pubblico: il progetto è quello di rispondere alle esigenze del territorio con proposte culturali innovative e stimolanti, in relazione alle osservazioni e alle richieste emerse attraverso il dialogo con spettatori e collaboratori.

In questa direzione si pone la stagione 2019/2020 della rassegna Bistagno in Palcoscenico, diretta e organizzata dalla Ditta Quizzy Teatro, in collaborazione con la S.O.M.S. di Bistagno e l’Associazione Culturale Stella Nova, con il patrocinio del Comune di Bistagno e, come affermato, con il sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo.

Cinque gli spettacoli del Cartellone Principale, composto da due nomi di prestigio nazionale e compagnie in ascesa sullo scenario teatrale contemporaneo. Altra offerta della rassegna, esclusiva del periodo natalizio, è il Cartellone Off, che, con due date dedicate al mondo dell’infanzia e alle famiglie, porterà sul palco bistagnese la divertente ed entusiasmante arte della “clownerie”. Novità di quest’anno la presenza di uno spettacolo Fuori Cartellone, che vedrà l’esibizione di un gruppo di attori romani, impegnati nel racconto di una storia fatta di speranza e sogni solo apparentemente impossibili da realizzare. Continua a leggere “Presentato il Cartellone 2019/2020 di “Bistagno in Palcoscenico””

Stagione teatrale: MARTE 2019 – 20 NODI al TEATRO SAN FRANCESCO di Alessandria

MARTE 2019 – 20 NODI al TEATRO SAN FRANCESCO di Alessandria

COMUNE DI ALESSANDRIA

chiara-gamberale1.jpg

Nodi: intrecci ottenibili in forme diverse da più elementi.

Ovvero una Stagione Teatrale composto da tanti spettacoli diversi con suggestioni culturali differenti che vanno a comporre un mosaico variegato ma coerente.

Dunque Nodi per un Teatro che rispetta la sua funzione primaria, ovvero unire le differenze, includere e mai escludere, emozionare e soddisfare la curiosità del nostro pubblico.

La partecipazione culturale non è un privilegio, bensì un diritto civile.

Una Stagione Teatrale composta da tanti spettacoli diversi con suggestioni culturali differenti che vanno a comporre un mosaico variegato ma coerente. Dunque Nodi per un Teatro che rispetta la sua funzione primaria, ovvero unire le differenze, includere e mai escludere, emozionare e soddisfare la curiosità del nostro pubblico. 

La partecipazione culturale non è un privilegio, bensì un diritto civile secondo noi.

Una Stagione contemporanea ed eterogenea x coinvolgere e interessare più pubblico possibile. Dal conduttore radiofonico Matteo Caccia che ci racconterà una incredibile storia realmente accaduta, alle mille sfaccettature attoriali del noto attore comico Greg, dal ritorno sul nostro palco di Anna Mazzamauro con una nuovissima commedia, fino alla nota autrice Chiara Gamberale che si cimenta con il mondo Teatrale.

Ma l’offerta non finisce qui, ci sarà un grande omaggio del Teatro Stabile di Torino al grande nostro conterraneo Fausto Coppi, e ancora due fantastici comici giocolieri del Cirque du Soleil, un bravissimo attore pirandelliano come Giovanni Mongiano e altre sorprese. Non mancheranno ovviamente gli spettacoli della nostra Compagnia Stregatti con la replica di Spoglie tratto da Euripide e due altri nuovi spettacoli. Sorprendetevi insieme a noi.

FUORI ABBONAMENTO  ABBONAMENTO

  1. TEATRO SAN FRANCESCO

VENERDì 20 SETTEMBRE 2019 ore 21

LA PIENA IL MECCANICO DEI NARCOS

MATTEO CACCIA

Una serata di racconto dal vivo di una delle storie più incredibili di crimine e narcotraffico. Sul palco Matteo Caccia racconta con Francesco Bono la storia di Gianfranco Franciosi, protagonista de La piena, il racconto di 10 puntate uscito a novembre per Audible. Il racconto dal vivo ripercorre le tappe della prima puntata con il supporto della musica originale composta e suonata live da Luca Micheli, e le voci dei protagonisti registrate nell’arco di 6 mesi di lavoro sul campo.

caccia.jpg

A seguire breve presentazione  della Stagione Teatrale Marte Nodi 2019\20

2. TEATRO SAN FRANCESCO

VENERDì 11 OTTOBRE 2019 ORE 21

IL FU MATTIA PASCAL

TEATRO LIEVE

Giovanni Mongiano, attore, regista teatrale e drammaturgo italiano presenta un’opera conosciutissima, Il Fu Mattia Pascal di Pirandello.

Giovanni Mongiano, ovvero Mattia Pascal, che dà vita ad un monologo di un’ora e mezza incantando le platee. Mongiano ripercorre così i tratti salienti del romanzo pirandelliano, vestito con abiti d’epoca, sullo sfondo solo due sedie, una finta libreria, una scrivania e dei libri sparsi sul pavimento.

Nonostante Il Fu Mattia Pascal sia un romanzo del 1904, offre numerosi spunti di riflessione ancora oggi: il tema della doppia personalità, della maschera o le maschere che spesso, in base alle situazioni portiamo, così come la frantumazione dell’identità contemporanea dell’individuo.

teatro.it-giovanni-mongiano-intervista

3. TEATRO SAN FRANCESCO

GIOVEDì 24 OTTOBRE 2019 ORE 21

LO SCHIFO

Robert Schneider adattamento a cura di Kabir Tavani

in scena Kabir Tavani

SPETTACOLO VINCITORE PREMIO SCINTILLE ASTI 2019

“Lo Schifo” racconta la situazione dell’uomo solo ed emarginato in un mondo che gli è tanto natio quanto estraneo, tanto indispensabile quanto avverso. Un viaggio nella mente colpevole di un uomo innocente.

Questa la motivazione della giuria di Scintille per l’assegnazione del premio: “Il testo di Robert Schneider a 25 anni di distanza conserva una straordinaria forza poetica ed eversiva che riesce ancora a scuotere le coscienze della  cosiddetta parte occidentale del mondo, che ancora fatica a confrontarsi con colui che considera diverso. La giuria di Scintille si augura che il riconoscimento ottenuto possa agevolarne la diffusione anche tra le giovani generazioni per il suo valore civile e politico quanto mai attuale”. Continua a leggere “Stagione teatrale: MARTE 2019 – 20 NODI al TEATRO SAN FRANCESCO di Alessandria”

CULTURA A KM 0: la poetica del teatro itinerarante

a cura di Marina Vicario

Il tradizionale Spettacolo Itinerante del Teatro del Rimbombo quest’anno si tinge d’amore in tutte le sue forme e in tutte le sue età.
Uno spettacolo sentimentalmente itinerante, con la prossima tappa per la vie di Carrosio, per vivere le emozioni che l’amore racconta ma che la nostra ragione non sa spiegare.
Una produzione a 22 mani firmata dal teatro del Rimbombo!

Sabato 17 Agosto 2019 ORE 21:00 CARROSIO – SPETTACOLO GRATUITO NON OCCORRE PRENOTAZIONE

EVENTO FACEBOOK info:
https://www.facebook.com/events/401345224061890/

L’organizzatore Piero Carosio, in questa intervista, si fa portavoce del gruppo per darvi l’occasione di conoscere, più approfindatamente, la compagnia e l’evento dedicato all’amore.

Come nasce il vostro progetto di teatro itinerante?
Il progetto nasce a settembre 2018. Lo spettacolo itinerante del teatro del rimbombo nasce per poter dare spazio agli autori di tutto il gruppo, L’amore da 0 a 100 è stato scritto per esempio da ventidue mani differenti.
curatori e registi sono Paolo Plazza e Pierfranca Zuccotti sono stati i curatori dei testi e registi dei pezzi teatrali che vedrete in scena.

Quali sono gli argomenti che portate in scena?
Come ogni itinerante che si rispetti sono presenti nei pezzi diversi temi ma il filo rosso che unisce confluisce nell’amore. In questo caso da 0 a 100, in riferimento alle varie età della vita. L’amore è un gioco con cui inizi a ‘giocare’ presto per poi non smettere mai, un argomento di cui non si può smettere di parlare.

È uno spettacolo per tutti?
Sì, certamente.
Questo spettacolo naviga in quegli eventi dell’amore di quello dei bambini fino ad una età più adulta.

Cosa vedremo esattamente nello spettacolo a Carrosio?
La poetica utilizzata è quella dello spettacolo itinerante.
La particolarità sta nel far vivere spazi non teatrali.
Portiamo il teatro nei cortili, nelle strade e negli scorci più caratteristici del paese di Carrosio.
Il pubblico verrà accompagnato da alcuni attori, come una guida, fino a raggiungere le singole stazioni, dove potranno vedere un pezzo dello spettacolo vivendo su un piano più immersivo la magia teatrale.
In particolare quest’anno accadranno eventi molto realistici che porteranno lo spettatore a credere che stiano accadendo per davvero.

Quali sono i progetti futuri?
Il teatro del rimbombo ha in programma attualmente la stagione teatrale di Castelnuovo Bormida, Silvano D’orba e Monastero Bormida ricca di nuovi spettacole. Inoltre ripartiremo in autunno con i corsi teatrali per adulti, bambini e di teatro benessere nei teatri della stagione.

Gli attori che vi parleranno dell’amore
Uno degli attori: Fabio Sacchinelli a Castelnuovo Bormida

Il grauppo al completo! Complimenti RAGAZZI!

ANGOLO DI POESIA italo – polacca: ESTEMPORANEA di Izabella Teresa Kostka

ESTEMPORANEA / IMPROWIZACJA (allegata la registrazione nell’interpretazione dell’attore Enzo Brasolin)

Una realtà amorfa
guida i nostri passi,
soccombono le vite
all’ignoto,
all’intrinseca paura.

Siamo “tabula rasa”
che imbrattiamo di ricordi,
di bui pentimenti
e fluorescenti successi,

neghiamo le identità nascoste
come un deteriorato cappotto.

Le poltrone dei Grandi
non ci spettano
perché le scambiano tra loro,

ci rimane soltanto il suolo
di questa terra avversa.


Nieokreślona rzeczywistość
prowadzi nasze kroki,
poddają się życia niewiedzy,
zwyczajnej trwodze.

Jesteśmy “czystą tablicą”,
którą plamimy wspomnieniami,
ciemną skruchą
i odblaskowymi sukcesami,

wyrzekamy się ukrytych tożsamości
jak zużytego płaszcza.

Nie należą nam się
posady Wielkich tego świata,
bo wymieniają się nimi między sobą,

dla nas pozostał tylko grunt
tej nieprzyjaznej ziemi.

Su YouTube:

ESTEMPORANEA di Izabella Teresa Kostka, vice recitante: Enzo Brasolin

Izabella Teresa Kostka, 2019
Prawa autorskie zastrzeżone / diritti intellettuali riservati

Enzo Brasolin e Izabella Teresa Kostka presso Teatro Polivalente di Sandigliano, foto: Umberto Barbera

Chiusura della stagione teatrale ” Bistagno in Palcoscenico”, di Lia Tommi

Bilancio più che positivo per la Stagione 2018-2019 di Bistagno in Palcoscenico

La stagione teatrale Bistagno in Palcoscenico, organizzata da Quizzy Teatro, in collaborazione con la SOMS di Bistagno, con il sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo e il patrocinio del Comune di Bistagno, si è conclusa confermando il sold out per tutti gli otto spettacoli programmati, cinque per il Cartellone Principale e tre per il Cartellone Off.

Le scelte artistiche proposte dalla direttrice Monica Massone hanno riscontrato da subito l’interesse e la curiosità del pubblico, che ha risposto con entusiasmo alla campagna abbonamenti, raddoppiando il numero di abbonati per il Cartellone Principale, passando da 46 della scorsa stagione a 81; la stessa attrattiva è stata suscitata dalla Promozione Natalizia per il Cartellone Off, realizzata con l’aiuto della sede di prevendita acquese Camelot Territorio in Tondo Concept Store.

Due grandi nomi per questa stagione teatrale, che è stata inaugurata il 17 novembre scorso con Antonello Fassari e che ha visto Ettore Bassi protagonista di uno spettacolo di denuncia sulla storia del “sindaco pescatore” Angelo Vassallo. Entrambi gli spettacoli sono stati molto apprezzati per la bravura degli artisti e Il sindaco pescatore ha evidenziato l’attitudine del pubblico acquese per le storie di impegno civile.

Continua a leggere “Chiusura della stagione teatrale ” Bistagno in Palcoscenico”, di Lia Tommi”

Aperte le selezioni per “SOGNO DI UNA NOTTE DI GIUGNO” – 29° Verseggiando sotto gli astri di Milano

Carissimi!

Fino al 15 giugno 2019 aspettiamo le Vs poesie e i mini racconti / le fiabe per partecipare all’ultimo grande evento del programma ciclico “Verseggiando sotto gli astri di Milano” previsto prima della pausa estiva.

Nella pittoresca cornice del CORTILE della CASCINA LINTERNO, via Fratelli Zoia 194 a Milano, SABATO 29 GIUGNO 2019 alle ore 20.00 si svolgerà uno spettacolo “SOGNO DI UNA NOTTE DI GIUGNO” arricchito dalla performance teatrale (il grande Shakespeare a sorpresa) dell’attrice DOMITILLA COLOMBO e dal recital del bravissimo cantautore milanese CORRADO COCCIA con lettura di poesie e brevi racconti di autori selezionati. Continua a leggere “Aperte le selezioni per “SOGNO DI UNA NOTTE DI GIUGNO” – 29° Verseggiando sotto gli astri di Milano”

TEATRO NELLO SPAZIO 2019 6A EDIZIONE URBAN SPACE

TEATRO NELLO SPAZIO 2019 6A EDIZIONE URBAN SPACE

Il DLF Alessandria – Asti ed il CISSACA hanno il piacere di invitarla all’evento di Teatro nello SpazIO sesta edizione URBAN SPACE laboratorio teatrale per persone con disabilità e non SABATO 01 GIUGNO dalle ore 15,00 alle ore 17,00 performance teatrali presso Piazza Santo Stefano – Piazza San Giovannino Corso Roma – Piazzetta della Lega – Piazza della Libertà

ore 17.30 GRAN FINALE in Piazza Santo Stefano TUTTI per  unica grande coreografia un FLASH MOB in attesa del corteo ALPRIDE 2019

manifesto dfl cissaca teatro nello spazio 1 giugno.cdrcartoline dfl cissaca teatro nello spazio 1 giugno.cdr

Non c’è arte senza coscienza di sèThis is mehttps://youtu.be/7BZjdJMGCdI  Il laboratorio è realizzato grazie al sostegno della Fondazione SociAl, Banca Prossima, Società di Mutuo Soccorso Cesare Pozzo e DLF Nazionale. Il progetto gode del patrocinio del Comune di Alessandria. Partners del progetto sono il centro diurno “Martin Pescatore” (CODESS), il centro diurno “San Giuliano” (ANTEO), il Servizio Minori (CISSACA), la Comunità “Santa Agata Fossili” (INTERACTIVE), Il Consorzio “FOR.AL”, la Scuola primaria I.C. Galilei (4^ B VILLAGGIO EUROPA), la Scuola secondaria I° grado A. Manzoni (3^ LEONARDO).

Giunto alla sua sesta edizione, Teatro nello SpazIO ha conquistato negli anni credibilità e successo. Il progetto-laboratorio ripercorre i presupposti e i fondamenti essenziali dell’animazione teatrale, coinvolgendo allievi disabili e non, in un reale processo di INTEGRAZIONE.

Capofila del progetto-laboratorio è il DLF Alessandria – Asti, partner principale il Cissaca, Consorzio Servizi Sociali dei Comuni dell’Alessandrino. Teatro nello SpazIO valorizza l’unicità e la particolarità della persona, favorendo la spontaneità, ed ha come obiettivo primario quello di “dare spaz…IO alle potenzialità espressive, emotive e relazionali di ciascuno”, nel rispetto della propria unicità.

LA STORIA DI TEATRO NELLO SPAZIO

Il progetto-laboratorio TEATRO NELLO SPAZ..IO nasce nel 2013 da un’idea del regista ed educatore Andrea Di Tullio il quale crea un percorso teatrale che integra persone con disabilità e normodotati, per dare il via ad una nuova forma di espressività. Partner dell’iniziativa è il Peter Larsen Dance Studio, che si occupa della danzaterapia e del movimento. Negli anni successivi la partecipazione viene allargata: il Cissaca, consorzio Socio-assistenziale di Alessandria e i Centri Diurni Disabili che partecipano sono sempre più numerosi; dalla seconda edizione coinvolge attivamente anche le scuole di Alessandria, coinvolgendo tutto il tessuto cittadino. Attualmente Teatro nello Spazio è alla sua sesta edizione e coinvolge più di 200 “attori”. Il laboratorio è realizzato grazie al sostegno della Fondazione SociAl, Banca Prossima, Società di Mutuo Soccorso Cesare Pozzo e DLF Nazionale. Il progetto gode del patrocinio del Comune di Alessandria. Continua a leggere “TEATRO NELLO SPAZIO 2019 6A EDIZIONE URBAN SPACE”

Al Teatro di Valenza presentazione-evento del libro di Alessandro Preda

Al Teatro di Valenza presentazione-evento del libro di Alessandro Preda

Il racconto di un’esperienza, tra la prestazione sportiva e l’analisi della felicità

alessandro preda.JPG

Si svolgerà al Teatro sociale di Valenza, giovedì 16 maggio alle ore 21, la presentazione-evento del libro di Alessandro Preda, “Uno alla volta – Dal Cammino di Santiago, tutti i passi della felicità” edizioni Mind, best seller Amazon già dai primi giorni successivi alla pubblicazione per le categorie Psicologia, Autostima-motivazione-capacità cognitive e Self-help.

Il libro, parte della fortunata collana “Se vuoi puoi” di Roberto Cerè, è un racconto di viaggio, un’analisi sulla natura umana e sul concetto di felicità. 880 km percorsi a piedi sulla via del Cammino di Santiago raccontati in prima persona e con molti rimandi al lavoro di coaching e di indagine sulle potenzialità personali e sul talento da allenare.

La serata di presentazione a teatro, a ingresso libero, sarà ricca di aneddoti legati al libro, momenti di intrattenimento, proiezione video e lettura di alcuni brani, ma prevede anche il coinvolgimento del pubblico per un primo approccio con gli strumenti del coaching mentale, il superamento dei limiti, lo sviluppo delle capacità.

Alessandro Preda è nato ad Alessandria nel 1986. Laureato in Educazione motoria preventiva e adattata, ha allenato decine di atleti a raggiungere i propri obiettivi, sviluppandone le capacità sia fisiche che mentali. Oggi, oltre a sfidarsi in imprese sportive che spostano costantemente il confine dei suoi limiti, svolge la professione di allenatore mentale e guida persone ed organizzazioni al raggiungimento dei propri risultati attraverso l’allenamento delle proprie potenzialità e l’applicazione pratica del proprio talento.

“Io sono mia” – CARTELLONE OFF – BISTAGNO IN PALCOSCENICO STAND UP COMEDY

“Io sono mia” – CARTELLONE OFF – BISTAGNO IN PALCOSCENICO STAND UP COMEDY

sabato 11 maggio, ore 21.00

La Rassegna Teatrale Bistagno in Palcoscenico organizzata da Quizzy Teatro in collaborazione con la S.O.M.S. e con il sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo sta per giungere al termine dopo sette date di grande successo con Sold Out per tutti gli spettacoli. Il Cartellone Principale si è concluso il 13 aprile scorso e l’ultima data sarà sabato 11 maggio con uno spettacolo di Stand Up Comedy, per il Cartellone Off, e per cui sono ancora disponibili biglietti.

io DSC02200io Foto di Scenaio Portfolio 4

L’ultimo spettacolo ospitato presso il Teatro S.O.M.S di Bistagno è “Io sono mia”, sabato 11 maggio alle ore 21.00, con Cristiana Maffucci nota per aver partecipato a Italia’s Got Talent, dove ha conquistato il pubblico televisivo con la sua dichiarazione d’amore per se stessa: per stare bene con gli altri, dobbiamo imparare ad amarci.

Io sono mia è la vita di una quarantenne che, anziché deprimersi per il tempo che passa, fa tesoro della maturità acquisita per trovare nuove risorse. Le tematiche non sono ovvie, arrivando alla conclusione che la nostra essenza è innamorarsi: “Non mi sono amata per molto tempo, ma ora, a 43 anni, ho trovato la persona che mi ascolta, mi invita a cena, mi regala le rose, mi paga le bollette ma, soprattutto, mi garantisce un piacere sempre: io mi amo!” Continua a leggere ““Io sono mia” – CARTELLONE OFF – BISTAGNO IN PALCOSCENICO STAND UP COMEDY”

PARIGI BRUCIA NELLA NUOVA PRODUZIONE DEL TEATRO DELLA JUTA LA SIGNORINA PAPILLON DI STEFANO BENNI

PARIGI BRUCIA NELLA NUOVA PRODUZIONE DEL TEATRO DELLA JUTA LA SIGNORINA PAPILLON DI STEFANO BENNI

AL DEBUTTO SABATO 27 APRILE AD ARQUATA SCRIVIA

Una nuova produzione della Compagnia Teatro della Juta chiude l’Orange Festival 2018/2019. Sabato 27 aprile alle ore 21 sul palco del teatro di Arquata Scrivia andrà in scena LA SIGNORINA PAPILLON di Stefano Benni, con la regia di Luca Zilovich.

Federica Cardamon_Rose2

Rose Papillon abita in un giardino alla periferia di una sognante Parigi di fine ‘800, che assomiglia molto all’Italia di oggi. Nonostante la prima rappresentazione del testo sia del 1992, sono tanti i  riferimenti diretti al nostro quotidiano.

Rose si destreggia tra due pretendenti, il poeta Millet e il militare Armand. I due, con l’amica Marie Luise e le loro mille assurdità, riescono a destabilizzare le certezze di Rose, barricata dentro il suo giardino. Le notizie del mondo esterno le arrivano filtrate dai tre personaggi: ci si domanda spesso cosa sia vero e cosa i tre intrusi si inventino per impressionare e raggirare la protagonista.

Giulia Maino.jpeg


Rose assomiglia a noi, che giornalmente veniamo in contatto con notizie riportate dai social network e da altre fonti più o meno attendibili. In questo “giardino” di informazioni, come accade a Rose, ci vengono presentati stili di vita, mode e ideologie pensate per attrarci come falene verso la luce.
Continua a leggere “PARIGI BRUCIA NELLA NUOVA PRODUZIONE DEL TEATRO DELLA JUTA LA SIGNORINA PAPILLON DI STEFANO BENNI”