AL TEATRO CONCORDIA DI VENARIA (TO) L’ATTRICE FEDERICA SASSAROLI PORTA IN SCENA IL SUO SPETTACOLO “IL PICCOLO PRINCIPE ED IO” NELLA VERSIONE BILINGUE.

AL TEATRO CONCORDIA DI VENARIA (TO) L’ATTRICE FEDERICA SASSAROLI PORTA IN SCENA IL SUO SPETTACOLO “IL PICCOLO PRINCIPE ED IO” NELLA VERSIONE BILINGUE.

Federica Sassaroli, attrice, regista, autrice e speaker genovese, piemontese di adozione, sarà in scena lunedì 25 marzo alle ore 10.30 al Teatro Concordia di Venaria (TO) con lo spettacolo in lingua italiana e inglese “Il Picccolo Principe ed io”, un adattamento scritto e diretto dalla stessa Sassaroli basato sul celebre racconto di Antoine de Saint-Exupéry “Il piccolo principe”.

sas _BPL2713_W

In questa versione dello spettacolo si entra in teatro e il sipario è spalancato, il palco è spoglio, senza scenografia: i nostri occhi vedono solo questo, buio e vuoto, in apparenza. Ma ecco materializzato il messaggio che Antoine De Saint-Exupéry ha dato nel suo libro senza tempo: “What is essential is invisible to the eye“. In scena una sola attrice farà apparire, con la magia della narrazione e di semplici elementi scenografici, storie e personaggi di una pietra miliare della letteratura. In uno spazio apparentemente vuoto gli spettatori si ritroveranno in bilico tra verità e magia , tra azione ed ascolto, tra comicità ed intimità . Una versione che restituisce tutta la magia e la forza del teatro che non ha bisogno di orpelli, per presentare una storia d’amore e d’amicizia per imparare a guardare in profondità se stessi e la relazione con gli altri.

La particolarità dell’adattamento creato dalla Sassaroli consiste nell’aver creato uno spettacolo in doppia lingua, in cui personaggi provenienti da pianeti diversi, che parlerebbero lingue diverse, per comunicare con il pubblico si accordano sull’uso della lingua inglese, la lingua internazionale degli affari, del commercio, delle trattative e delle comunicazioni, parlata da oltre due miliardi di persone.

Confrontarsi con qualcuno che non parla la nostra lingua sposta l’attenzione sull’altro, sul cercare di comprenderlo e vedere il mondo con i suoi occhi. L’esperienza del teatro bilingue ha come obiettivo quello di farsi promotore di motivazione verso l’apprendimento delle lingue straniere e di tolleranza e apertura verso gli altri. Continua a leggere “AL TEATRO CONCORDIA DI VENARIA (TO) L’ATTRICE FEDERICA SASSAROLI PORTA IN SCENA IL SUO SPETTACOLO “IL PICCOLO PRINCIPE ED IO” NELLA VERSIONE BILINGUE.”

Eventi: “Il viaggio alla ricerca dell’uomo” – Verseggiando sotto gli astri di… Fagnano Olona

(by I.T.Kostka)

Nell’ambito della rassegna “Percorsi culturali” patrocinata dal Comune di Fagnano Olona e ideata dall’Assessore alla Cultura Giuseppe Palomba in collaborazione col poeta Claudio Mecenero, invitiamo all’evento organizzato nel ciclo culturale itinerante “Verseggiando sotto gli astri” dal titolo “Il viaggio alla ricerca dell’uomo”.

La kermesse si svolgerà presso Sala Magna delle Scuole E. Fermi in Piazza Alfredo Di Dio a Fagnano Olona (Varese), il 24 marzo 2019 alle ore 16.00 e vedrà la partecipazione di 14 poeti contemporanei (Umberto Barbera, Carmelo Caldone, Elisa Longo, Patrizia Varnier, Sergio Belvisi, Maria Teresa Tedde, Paolo Bossi, Luigi Maione, Antonio Laneve, Barbara Rabita, Tito Truglia , Antonio Vaccaro, Omar Gellera, Izabella Teresa Kostka).

Oltre al reading nel programma troverete una mini performance teatrale a cura dell’attrice drammatica Domitilla Colombo, un omaggio a Lawrence Ferlinghetti curato dal poeta Claudio Mecenero e, soprattutto, uno straordinario spettacolo di musica, voce, danza e arte visiva con la partecipazione di Ermanno Librasi (strumenti a fiato), Laura Zahira (danze) e Daniel Kolle (percussioni – voce).

Presenterà l’evento la scrittrice e poetessa italo – polacca, fondatrice e coordinatrice del programma “Verseggiando sotto gli astri” Izabella Teresa Kostka.

Ingresso libero e gratuito.

Vi aspettiamo numerosi!

I “MAKE IT BURN” SI PRESENTANO UFFICIALMENTE AL PUBBLICO

I “MAKE IT BURN” SI PRESENTANO UFFICIALMENTE AL PUBBLICO

Per la prima volta in un teatro ricolmo di gente, dove, tra l’altro, sono ospitati nomi di spicco della scena teatrale italiana – tra cui Ugo Dighero, Alessandro Fullin, Antonello Fassari, Ettore Bassi e molti altri – i Make It Burn, quattro giovanissimi musicisti, si confrontano con un pubblico ben diverso, per esigenze ed aspettative critiche, rispetto a quello più tipicamente animoso che movimenta i locali e i pub in cui erano soliti esibirsi. Grinta esplosiva sul palco, un pubblico partecipe e presente, l’alternarsi di atmosfere emotivamente variegate; tutto ciò ha caratterizzato la serata di sabato 16 marzo al Teatro “SOMS” di Bistagno.

com Foto Scena 1com Foto Scena 5

Un vero e proprio show musicale, con volume a mille, giochi di luce e video-proiezioni, per uno spettacolo che, di sicuro, ha saputo impressionare per maturità artistica i numerosissimi spettatori convenuti. Questi sono chiari segni che i quattro ragazzi – Alessio Zariati, Lorenzo Niniano, Roberto Di Lucia e Filippo Vermini – sono cresciuti, sia in termini di competenza musicale, che di presenza scenica.

Tant’è che, non solo SOMS e Quizzy Teatro, organizzatori e promotori dell’evento, hanno voluto valorizzare il complesso, ma anche l’etichetta discografica Sonic Factory di Tortona, diretta da Egidio Perduca, propone una collaborazione continuativa con la band. Inoltre, a riconferma di un evidente talento, gli ideatori del Bit Music Contest di Torino conferiscono loro il secondo posto, scegliendoli tra quaranta band in gara.

Ma chi sono di preciso i Make It Burn? Lorenzo Niniano e Alessio Zariati ne sono i fondatori: sette anni fa, all’età di 12 anni, iniziano a “strimpellare” qualche canzone della scena rock anni ‘80/’90, seguendo l’esempio di maestri del genere come i Guns n Roses, gli U2, Eric Clapton o i Dire Straits. Dopo poco incontrano sulla loro strada l’orecchio sopraffino del bassista Roberto Di Lucia e l’impeto inarrestabile del batterista Filippo Vermini. Uniti in una formazione certamente più completa, avviano quindi il loro percorso. In un solo anno di musica insieme si accorgono che il loro non è più un semplice hobby, ma un lavoro a tutti gli effetti. Continua a leggere “I “MAKE IT BURN” SI PRESENTANO UFFICIALMENTE AL PUBBLICO”

Torna in scena “Parenti Serpenti” – da non perdere! di Marina Vicario

a cura di Marina Vicario

Dopo il successo dello scorso autunno la Compagnia I Pochi torna in scena con lo spettacolo “Parenti serpenti” di Carmine Amoroso, sabato 23 marzo alle ore 21 al Teatro Ambra di Alessandria in viale Brigata Ravenna n. 8

In scena gli attori: Silvia Pivotto, Giancarlo Guazzotti, Alida Ciotti, Marcello Barbera, Sara Amodio, Claudio Notti, Fabrizio Odicino, Andrea De Luca, Lodovica Reggio e Michele Nicoletta Levcenco. La regia è di Daniela Tusa, la scenografia di Gianni Trinchieri e le musiche di Andrea Negruzzo.

La storia di PARENTI SERPENTI nota al pubblico grazie al film diretto da Mario Monicelli nel 1992, si svolge in Italia agli inizi degli anni ’90 . Si sta per festeggiare il Natale e come ogni anno i componenti di una famiglia si riuniscono per passare le festività insieme. Tutto sembra scorrere tranquillamente, nell’ordinaria routine festiva composta da cenone della vigilia, un Natale “ con tutti crismi”: fuori nevica ed il clima è assai allegro, ridanciano, amorevole, si cede spesso ai ricordi degli anni passati, dell’infanzia, alla nostalgia del tempo che passa e che cambia le cose, fino a quando l’anziana madre Trieste annuncia ai figli la decisione presa assieme al marito Saverio che li metterà spalle al muro costringendoli a fare i conti per la prima volta con una grande responsabilità: prendersi cura dei genitori anziani, che stanno per raggiungere quell’età in cui la perdita dell’autosufficienza diventa una probabilità concreta. Spaventati da questa eventualità i figli si scoprono incapaci di affrontare la situazione, la notizia inaspettata genera in loro un senso di frustrazione che farà emergere il loro esasperato egoismo.

Biglietti € 12 intero, ridotto € 10. Prevendita c/o Arcosport Corso Lamarmora 35 Alessandria tel. (Whatsapp) 3387702567.

EVENTI: LA PIUMA SUL BARATRO – maratona poetica di 27 ore a MILANO

(by I.T.Kostka)

Un evento straordinario di grande importanza e impegno civile per scongiurare la chiusura dell’emittente radiofonica Radio Radicale. Un’ imperdibile maratona poetica di 27 ore dal titolo “La piuma sul baratro”, a cura di Massimo Silvotti e Sabrina De Canio del Piccolo Museo della Poesia di Piacenza, con la collaborazione del poeta Mauro Toffetti, con il contributo della corrente del Realismo Terminale e con il sostegno morale e organizzativo di diverse associazioni e comunità letterarie – culturali (vedi la locandina allegata).

Numerosi poeti, musicisti, cantanti, artisti poliedrici, critici letterari di alto rilievo nazionale e internazionale tra cui il fondatore del Realismo Terminale M° Guido Oldani, il Prof. Giuseppe Langella e il Prof. Filippo Ravizza. Un vero collage artistico in una performance unica e ininterrotta a partire dalle ore 19.00 di sabato 16.03.2019 fino alle ore 22.00 di domenica 17.03.2019.

Luogo dell’evento:

Teatro Edi Barrio’s (sabato) e Barrio’s Live (domenica), Piazza Donne Partigiane, Milano.

Ingresso libero e gratuito.

Non mancate!

SPETTACOLO: POEMUS MUSIPÒ al TEATRO ALTA LUCE a MILANO

(by I.T.Kostka)

Sarete nei pressi della città di Milano sabato 23 marzo 2019? Se aveste voglia di assistere ad un originale spettacolo poetico musicale memorizzate questo evento!

Due artisti di grande fascino: la travolgente e intensa poetessa sarda detta “Fata Turchina” Maria Teresa Tedde e il carismatico e surreale cantautore milanese Corrado Coccia uniti in uno spettacolo, in un intreccio poetico musicale dal titolo “Poemus Musipò”. Con loro un sassofonista di grande bravura Vito Silvestro e tre Ospiti: Giovanni Ronzoni (architetto, poeta, artista poliedrico), Patrizia Varnier (poetessa, performer) e Izabella Teresa Kostka (scrittrice e poetessa italo – polacca, coordinatrice del programma “Verseggiando sotto gli astri”).

Un connubio perfetto tra poesia, musica e voce, tante emozioni, un battito cardiaco accelerato e, forse, qualche preziosa lacrima di commozione da ricordare per sempre.

Inizio spettacolo ore 20.30 presso Alta Luce Teatro, Alzaia Naviglio Grande n° 192, Milano.

Ingresso gratuito, per motivi strettamente organizzativi è consigliabile la prenotazione dei posti scrivendo al seguente indirizzo mail:

coccia@me.com

Buffet finale offerto dagli autori.

Vi aspettiamo numerosi!

SPETTACOLO PER BAMBINI CON FEDERICA SASSAROLI, di Marina Vicario

L’ATTRICE ARQUATESE FEDERICA SASSAROLI  IN SCENA ALLA RASSEGNA TEATRALE “BORGO DEL TEATRO” CON UNO SPETTACOLO TUTTO DEDICATO AI BAMBINI.

Federica Sassaroli, attrice, regista, autrice e speaker, sarà in scena domenica 17 marzo alle ore 17:30 alla Sala dell’Affresco de Il Chiostro di Santa Maria di Castello (AL) con lo spettacolo di improvvisazione teatrale per bambini “A tutto volume”.  

Lo spettacolo è inserito all’interno della rassegna teatrale Borgo del teatro, collezione inverno-primavera, organizzato dall’Associazione BlogAl con il contributo della Fondazione SociAL.

“A tutto volume” è uno spettacolo di improvvisazione teatrale per bambini.

A teatro le pagine prendono vita, respirano insieme al pubblico. Nelle biblioteche e nelle librerie le pagine sostano, vivono, si fanno ammirare fugacemente.

Un’idea semplice: la creazione di uno spettacolo teatrale la cui drammaturgia venga estrapolata dai testi che il pubblico ama di più. Protagonisti assoluti, i libri che raccontano e si raccontano. Registi, gli spettatori che portano con sé il loro libro, la loro poesia, i loro testi preferiti. Federica mette a disposizione le sue capacità d’improvvisazione per creare uno spettacolo sempre nuovo. La lettura di un libro attraverso una performance teatrale e i suoi linguaggi può avvicinare i lettori in maniera più diretta  e divertente. L’attrice sarà accompagnata da musiche e da simpatici pupazzi.

La proposta ha fatto parte per molti anni dell’iniziativa pedagogica e culturale non profit Nati per leggere, promossa dall’azione congiunta dell’Associazione Italiana Biblioteche, dall’Associazione Culturale Pediatri – ONLUS e dal Centro per la Salute del Bambino – ONLUS.

Federica Sassaroli è attrice, speaker, comica, autrice, insegnante di lingue, formatrice.

Presta dal 2007 la sua voce per pubblicità nazionali per radio e TV, per doppiaggi TV in italiano, inglese e spagnolo. È, tra le diverse aziende, la voce ufficiale di Vodafone dal 2007, di Costa Crociere e di Last Minute Tour. Vincitrice del Festival Nazionale del Cabaret in Rosa e del Festival delle Arti, si esibisce come comica in diversi teatri e locali tra cui lo Zelig di Milano e il Teatro della Tosse di Genova, le cui registrazioni vanno in onda sul canale Comedy Central di Sky all’interno della trasmissione Copernico. Lavora per diversi anni per la fondazione per la lettura per ragazzi “Il battello a vapore” della casa editrice PIEMME. Dal 2006 crea e mette in scena una serie di spettacoli di narrazione in italiano e in lingua straniera, per ragazzi e non, di teatro comico e di cabaret, in scena in diversi teatri del Nord Italia (Teatro della Cooperativa e Teatro Oscar di Milano, Teatro della Tosse di Genova, Teatro Alfieri di Asti, Teatro Alessandrino, Teatro Moretti di Pietra Ligure …). Laureata in Lingue e Letterature Straniere con indirizzo in comunicazione con il massimo dei voti, insegna Spagnolo in scuole medie inferiori e superiori, collabora per Mondadori al testo “Spagnolo da Zero” ed è la “profesora” dei DVD dell’omonimo corso con John Peter Sloan, in edicola per il Corriere della Sera e la Gazzetta dello Sport. È stata docente dell’Accademia di Comunicazione Consapevole di Milano diretta da Luca D’Amico. È teacher internazionale di yoga della risata ed è da 15 anni formatrice teatrale per bambini e adulti. È facilitatrice avanzata di Psych-K® e facilitatrice di processi creativi attraverso percorsi di gruppo in cui si integrano tecniche teatrali ed energetiche.

Spettacolo per famiglie.

Biglietto d’ingresso: euro 8, ridotto euro 7 (possessori Carta Giovani – Informagiovani, CulturAle ASM Costruire Insieme, tesserati F.I.T.A., tesserati FIAB, tesserati Associazione Centro Down Alessandria, Associazione Senegalese di Alessandria e provincia, Aps Sine Limes, Ostello Santa Maria di Castello Serenity, studenti universitari e di scuola secondaria di secondo grado).

Per informazioni e prenotazioni:

RITORNANO L’8 MARZO! A Novi Ligure – di Marina Vicario

Che ne sapete voi che pensate che l’8 marzo sia solo la festa della donna? Una buona occasione invece è quella di infilarsi al teatro DAI LUCEDIO dove ne sentirete delle belle! Un’ esilarante proposta da non perdere! Un 8 marzo con il sorriso e ovviamente con un cast totalmente femminile!


IL SESSO COME NON L’AVETE MAI SENTITO è un “triologo” in scena per l’ennesima volta in occasione della festa della donna lvenerdì 8 marzo (h.21,00), presso il Salone Teatro DAI LUCEDIO in Via Verdi 138 a Novi Ligure.
Si tratta di una vera lezione di educazione sessuale affrontata, però, in maniera ironica e spesso paradossale. Il testo affronta le consuetudini e i luoghi comuni che riguardano gli approcci sessuali fra maschi e femmine.
Il punto di vista è soprattutto quello femminile a discapito della credibilità sessuale che hanno gli uomini.

In scena le attrici (by I Pochi) Katia Sparnacci, Olga Pezzan e Concetta Inneo.
Elaborazione drammaturgica e regia di Francesco Parise.

I posti disponibili nel Salone Teatro DAI LUCEDIO sono pochi, pertanto è consigliabile prenotare subito telefonando al numero 3391155457, oppure inviando una mail all’indirizzo dailucedio@hotmail.it. Per le signore il costo del biglietto è di soli 5 euro

EVENTO FACEBOOK:
https://www.facebook.com/events/433167230756759/

A GAVI – La bisbetica domata – di Marina Vicario

di Marina Vicario

La stagione 2018-2019 del Teatro Civico di Gavi continua sabato 9 marzo, alle ore 21, con una delle commedie più belle di Shakespeare: LA BISBETICA DOMATA.

Protagonista della brillante rilettura, rivisitata con contaminazioni di Commedia Dell’Arte, sarà la Compagnia Teatro della Juta di Arquata Scrivia.

L’adattamento del regista alessandrino Luca Zilovich narra di un gruppo di attori stralunati e confusionari, decisi a mettere in scena proprio il classico di Shakespeare. Gli attori sono poco più che saltimbanchi, con pochi oggetti di scena, abbigliati con costumi improvvisati e con le maschere che li trasformano nei personaggi della commedia. Il passaggio dalla scena alla vita di compagnia è costante, ritorna ciclicamente, evidenziando i rapporti interni tra gli attori, e le dinamiche della loro compagnia. La Bisbetica Domata è riadattata a questa dimensione, ma mantiene i connotati del testo originario. C’è Battista, gentiluomo padovano, assediato dagli spasimanti della bella figlia Bianca, ma deciso a non darla in sposa finché la maggiore Caterina, la bisbetica, non troverà marito. Petruccio, uomo d’avventura e bisognoso di denaro, si lancia in un corteggiamento alternativo, sfrenato, combattivo, fatto di duelli con la spada e provocazioni senza possibilità di replica, suscitando in Caterina un misto di rabbia e interesse.

In qualche modo, Petruccio e Caterina sono due spiriti affini, legati da un rifiuto per le norme sociali e una stravaganza nel vivere che li fa apparire come due emarginati. L’educazione della bisbetica, diventa quindi reciproca, Petruccio doma Caterina, quanto Caterina doma Petruccio. Non solo i due protagonisti, ma anche tutti gli attori, comprendono come una vita passata a cercare di prevaricare sull’altro sia per lo più sprecata e inconcludente.

Gli attori in scena sono Giancarlo Adorno, Marta Brunelli, Erica Gigli, Simone Guarino, Francesca Pasino, Christian Primavera e Luca Zilovich.

L’adattamento del testo e la regia sono di Luca Zilovich.

La stagione teatrale del Civico di Gavi è organizzata dal COMUNE DI GAVI in collaborazione con l’Associazione Culturale Commedia Community (Teatro della Juta) e resa possibile grazie al prezioso sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo e della Fondazione CRT.

Stagione realizzata in collaborazione con il Distretto del Novese e l’Associazione Commercianti di Gavi.  

INIZIO SPETTACOLI ORE 21. Biglietto posto unico € 10.

Prenotazioni telefoniche al n. 345 0604219 oppure teatrodellajuta@gmail.com

VENDITA BIGLIETTI LA SERA STESSA DELLO SPETTACOLO A PARTIRE DALLE ORE 20 PRESSO IL TEATRO CIVICO DI GAVI.

(Prevendite presso il Comune Di Gavi al numero 0143-642913).

26° Verseggiando a Sovico: È per rinascere che siamo nati – SELEZIONE PARTECIPANTI

(by I.T.Kostka)

Da oggi fino al 29 marzo 2019 aspettiamo le Vs candidature e gli elaborati per partecipare al 26° Verseggiando sotto gli astri dal titolo ispirato ad un verso del Grande Pablo Neruda “È per rinascere che siamo nati. Ogni giorno.” L’evento organizzato col Patrocinio della ProLoco di Sovico e in attesa del Patrocinio del Comune si svolgerà a Sovico (MB) sabato 13 aprile 2019 dalle ore 17.00, presso la Sala Aldo Moro

• COME PARTECIPARE:

Spedire due poesie aderenti ai suggerimenti tematici di max 35 versi cad con una breve nota biografica recente (max 20 righe) alla mail:

verseggiando.eventi@yahoo.it

Scadenza spedizione elaborati:

29 marzo 2019 ore 23.59.

• SUGGERIMENTI TEMATICI:

Tematica delle liriche deve essere ispirata alla frase “È per rinascere che siamo nati. Ogni giorno. (cit. Pablo Neruda)”

– la rinascita in ogni senso della parola (spirituale, esistenziale, trasformazione, natura, vita / morte, ideologie, rinascita interiore,

– ogni libera interpretazione della rinascita universale, la rinascita dell’umanità, dei valori etc.etc.

• L’elenco degli autori e dei testi selezionati verrà pubblicato entro il 2 aprile 2019.

Partecipazione libera e gratuita.

• OSPITI SPECIALI e PROGRAMMA:

Continua a leggere “26° Verseggiando a Sovico: È per rinascere che siamo nati – SELEZIONE PARTECIPANTI”

Federica Sassaroli – Accendiamo il cervello – di Marina Vicario

L’ATTRICE FEDERICA SASSAROLI SARA’ LA FORMATRICE TEATRALE DEL SEMINARIO DEL RYPEN “ACCENDIAMO IL CERVELLO”, SPONSORIZZATO DAL CLUB ROTARY.

Federica Sassaroli, speaker, doppiatrice, attrice, comica, regista, autrice e insegnante di lingue, sarà ospite in qualità di formatrice teatrale alla dodicesima edizione del seminario del Rypen, dal nome “Accendiamo il cervello”, che si terrà l’1-2-3 marzo 2019 all’Hotel Ristorante Villa Pomela di Novi Ligure (AL). Questo è il quarto anno che l’attrice viene invitata come formatrice teatrale all’evento Rypen.

Il programma Rypen è organizzato dal Club Rotary dei Distretti 2031 e 2032 (Rotary Club Gavi-Libarna), grazie al Presidente Francesco Mignone, ed è rivolto a studenti di età compresa fra i 14 e i 19 anni. Durante i tre giorni i ragazzi avranno l’opportunità di svolgere una serie di attività volte ad aumentare l’autostima, lo sviluppo della leadership e delle “competenze di vita”, per aiutarli ad affrontare le sfide di un futuro sempre più competitivo.

Federica Sassaroli condurrà un laboratorio teatrale in cui proporrà esercizi di ritmo e di ascolto, training di rilassamento e concentrazione e tecniche di improvvisazione teatrale. I ragazzi, avvicinandosi al mondo delle tecniche teatrali, potranno acquisire una maggiore sicurezza di sé nel rapportarsi agli altri e avranno occasione di sperimentare nuove e differenti concezioni del proprio “io”, aiutando se stessi nella costruzione della propria personalità.

Federica Sassaroli è speaker, doppiatrice, attrice, comica, regista, autrice, insegnante di lingue, formatrice. Presta dal 2007 la sua voce per l’IVR di Vodafone in italiano e in spagnolo, per pubblicità nazionali per radio e TV, per doppiaggi TV, per filmati aziendali e per audiolibri. Si esibisce come comica in diversi locali, tra cui lo Zelig di Milano. Come insegnante, oltre alla docenza in scuole medie inferiori e superiori, collabora per Mondadori al testo “Spagnolo da Zero” ed è la “profesora” dei DVD dell’omonimo corso, in edicola per il Corriere della Sera e la Gazzetta dello Sport. Lavora per diversi anni per la fondazione per la lettura per ragazzi “Il battello a vapore”. Dal 2006 crea una serie di spettacoli di narrazione in italiano e in lingua straniera, per ragazzi e non, di teatro comico e di cabaret. Laureata in Lingue e Letterature Straniere con il massimo dei voti presso l’Università Cattolica del S.Cuore di Milano, è inoltre docente di spagnolo attraverso le tecniche comunicative teatrali.

 

Daniela Tusa – una regista con i sogni a rigenerazione di Marina Vicario

L’intervista con Daniela Tusa è una di quelle conversazioni che non vorresti finissero mai; un mare di esperienze e nella sua voce un entusiasmo con una “compostezza” teatrale impeccabile, senza mancare di naturalezza. Incantevolmente semplice e modesta (non vuole dare consigli, nonostante se lo potrebbe permettere) questa attrice e regista si racconta, portando a noi, un ritratto di una donna straordinaria.

Grazie Daniela per consentire ai lettori di Alessandria Today di conoscerla meglio.
Quando nasce Daniela Tusa come regista?
Nasco prima di tutto come attrice. Mi sono formata al Teatro Stabile di Genova negli anni ’90 e con altri maestri nel mio percorso formativo.
Prima di questa grande esperienza avevo frequentato la scuola de I Pochi ad Alessandria; fu l’attività in questa scuola che mi diede lo slancio per intraprendere in maniera professionistica quello che, fino ad allora, era una semplice passione.
Nel 2008 ho iniziato ad insegnare nella scuola de I Pochi con mia grande gioia. Da lì è incominciato, con all’esigenza di mettere insieme uno spettacolo annuale per il saggio di fine corso, quella di intraprendere un percorso tutto mio personale di interpretazione dei testi, creando la compagnia de I Pochi che è attiva dal 2015. Ciò è stata la vera la spinta di voler fare anche la regista.

Quali sono i progetti a cui è più legata che porta nel cuore come grande esperienza lavorativa sul palco?
Beh! In realtà tutti i progetti che ho intrapreso. Per quanto riguarda come regista ovviamente sono legata di più al primo testo che ho messo in scena con la compagnia de I Pochi nel 2016 “La visita della vecchia signora” di Friedrich Dürrenmatt che è stato sicuramente molto importante perché ha fatto nascere il progetto della compagnia. Avevo forte necessità e forte desiderio di creare un gruppo che mi seguisse con costanza, che cominciasse a formarsi intorno a questa esperienza comune e a sviluppare anche gli intenti e ambizioni personali di ognuno, di ogni membro del gruppo.

Attualmente anche i progetti che sto portando avanti mi stanno appassionando come “UNO DI TROPPO” che andrà in scena appunto il 2 marzo prossimo e “PARENTI SERPENTI” che stiamo ancora portando sul palco. Sicuramente sono un piccolo punto di arrivo per quello che è come esperienza come regista, che ancora deve crescere tantissimo. Posso dire che sono i due allestimenti in cui mi pare di aver imparato di più sulle esigenze, soprattutto organizzative, che comporta l’allestimento di uno spettacolo.

Come attrice sono legata a diversi momenti di attività teatrale come quelli, molto divertenti, insieme alla compagnia GANK in tournée per due anni con La bisbetica domata. Molto belle e formative anche le esperienze precedenti con Laura Bombonato nel 2003 con Le serve di Genet, che mi ha insegnato tantissimo.
Non da poco è l’esperienza che ho maturato con Daniel Gol con Teatrodistinto, dove ho potuto finalmente mettere insieme due esigenze: quello di interpretare un personaggio, ma anche di creare la scena e quindi di iniziare quel percorso che mette insieme sia attrice che regista. Ovvero le mie due passioni che ho sempre avuto quella di giocare e di mettermi in gioco, ma anche mettermi da parte e limitarmi alla osservazione del gioco degli altri. Continua a leggere “Daniela Tusa – una regista con i sogni a rigenerazione di Marina Vicario”

Concluso il magico “23° Verseggiando sotto gli astri” al Teatro Polivalente di Sandigliano

Una delle foto finali di gruppo

(by I.T.Kostka)

Si è concluso sabato 23 febbraio 2019 il 23° spettacolare Verseggiando sotto gli astri “L’Aurora della pace”, tenutosi presso il Teatro Polivalente di Sandigliano (Biella) con il patrocinio del Comune di Sandigliano, dell’Assessorato alla cultura, dell’ASS.degli Alpini , con il supporto organizzativo dell’Associazione Amici del Cinema, Ospiti Speciali: Il Coro ANA La Cesëta, l’attrice drammatica Domitilla Colombo, l’attore Enzo Brasolin, il cantautore Corrado Coccia, l’autore dei testi teatrali Danilo Caravà, 18 poeti provenienti da quasi tutte le regioni del Bel Paese. Organizzazione: Izabella Teresa Kostka (coordinatrice del Verseggiando) in stretta collaborazione con il poeta biellese Umberto Barbera e l’Ass.Amici del Cinema, presentazione evento: I.T.Kostka.

La serata ha unito con passione ed entusiasmo diversi settori dell’arte, regalando al pubblico la kermesse ricca di sorprese, emozioni e momenti di profonda commozione durante il recital del superlativo Coro ANA La Cesëta, diretto dal M° Marco Capella.

Il Coro ANA La Cesëta

La straordinaria performance dell’attrice drammatica Domitilla Colombo (due sorprendenti testi del bravissimo autore Danilo Caravà) e la partecipazione, a sorpresa, dell’attore biellese Enzo Brasolin hanno dato un tocco di altissimo valore teatrale all’intero spettacolo. Momenti di pura magia ha regalato invece il talentuoso e carismatico cantautore, pianista Corrado Coccia. Tra i poeti, come in un caleidoscopio, si alternavano diverse interessanti voci poetiche provenienti da quasi tutte le regioni italiane (Sardegna, Calabria, Sicilia, Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia, Trento, Puglia, Veneto…).

L’attrice drammatica Domitilla Colombo

L’autore dei testi teatrali Danilo Caravà e L’attrice Domitilla Colombo

Dopo la chiusura dello spettacolo l’atmosfera di calore e felicità ha continuato a crescere durante la Cena Dagli Alpini, offerta grazie alla generosità e l’accoglienza dell’Associazione degli Alpini ANA di Sandigliano e all’affetto del suo presidente Vincenzo Gariazzo. Continua a leggere “Concluso il magico “23° Verseggiando sotto gli astri” al Teatro Polivalente di Sandigliano”

2 marzo 2019 – I Pochi in scena – di Marina Vicario

 

La compagnia I Pochi presenta questa nuova esilarante commedia sulla complessità e le nevrosi della società contemporanea, sugli aspetti assurdi e patetici della relazione umana.

Sei personaggi animati da una grande bisogno d’amore in una società dove è difficile incontrarsi e conoscersi,dove ognuno ancor prima di disporsi all’ascolto dell’altro, è impegnato a dare retta alle proprie ansie incontrollabili generando situazioni via via sempre più esasperanti e al limite della realtà, ma dall’effetto comico assicurato.

Sabato 2 marzo 2019 dalle ore 21:00 alle 23:00
Ambra Brama di Musica & Teatro
Viale Brigata Ravenna 8, 15121 Alessandria

Con Andrea Bartolo, Luca Cacciabue, Sara Marcellino, Claudio Notti, Olga Pezzan e Michel Zavattaro.
Regia Daniela Tusa

Biglietto €12, ridotto €10

“Cappuccetto Rosso e il Lupo ” di OSTINATA PASSIONE a Valenza, di Lia Tommi

Il GRUPPO ARTISTICO OSTINATA PASSIONE
Presenta
Cappuccetto Rosso e il Lupo
Con la partecipazione straordinaria di Simone BARBATO
Sabato 23 febbraio 2019 alle ore 16.30Presso il Teatro Sociale di Valenza
Spettacolo per bambini e per adulti
CAPPUCCETTO ROSSO ED IL LUPO
( Opera teatrale di Nazzareno Luigi TODARELLO, con le musiche di Dado BARGIONI )

La fiaba più famosa del mondo in una versione all-music e con un finale a sorpresa.
C’era una volta…. Una Compagnia di Attori girovaghi spagnoli…. Che vennero a
Valenza per raccontare una storia e non si trattava di una storia qualunque, ma della
storia più amata dai bambini di ogni tempo!
Una bambina che si perde nel bosco dove fa un incontro pericoloso, una mamma che
impasta torte profumate, tre cacciatori che sembrano usciti da un film americano e
tanti altri personaggi divertenti.
Questa storia però ha un finale a sorpresa perché oggi non è più vero che i lupi
mangiano i bambini..

Regia di Nazzareno Luigi TODARELLO e di Ermes BELTRAME
Testo di Nazzareno Luigi TODARELLO
Musiche di Dado BARGIONI
Con la partecipazione straordinaria di Simone BARBATO
OSTINATA PASSIONE GRUPPO ARTISTICO con Alice AMISANO e Gianni BRAGGION,
Monica BURSI e in ordine alfabetico Giampiero CAMPESE , Monica CARRARO, Katia
CIUCCIO, Loredana MARTINO, Maurizio MOTTA, Angelo PARRILLA, Francesca
PARRILLA, Brigitte VOILQUIN CASTELLI.
Trucco teatrale Monica FRACCHIA
Fotografia teatrale e video Fabio PIERI
Fonico FONAL

Ingresso € 5,00 / dal quarto componente della stessa famiglia € 3,00

Lo spettacolo sarà preceduto dalla merenda a partire dalle ore 15,30
Info e prenotazioni : 0131.920154
biglietteria@valenzateatro.it