SVUOTANDO CASA, di Silvia De Angelis

casa vuota4

Quando si deve svuotare l’appartamento dei propri genitori, ci si arma di pazienza e di “cura particolare” per non lasciar sfuggire l’attenzione su qualche monumento del passato, che possa racchiudere rare sfumature e tracce   indimenticabili di stagioni andate…quelle vissute insieme ai propri cari, o pregnate di momenti indelebili nella costruzione della personalità.

Il mobilio vissuto e anticato, nel legno sbiadito, non nasconde le tracce del tempo e gli oggetti consapevoli di legami passati,mantengono un fascino esclusivo, che trapela silenzioso, nello sguardo ammansito da antiche parole …riaffiorano immancabilmente, come un eco di sottofondo d’un Natale gelido, scaldato dalla presenza paterna, indaffaratissima nell’addobbare elegantemente l’abete dell’occasione.

Era quasi un rito ornare l’albero e porre una peculiare attenzione alla cura degli addobbi  fragili e coloratissimi.

Quello sguardo attento e penetrante non si dimentica, severo al tempo stesso, nell’osservare i mei movimenti collaborativi, nella stesura d’un momento festaiolo, da vivere in un’atmosfera di gran calore.

La stanza da lavoro di mia madre, ove soleva trascorrere svariati momenti della giornata sembra ancora far trapelare l’odore della sua persona, così dolce e inconfondibile…in un angolo ha conservato la mia bambola preferita. Sciarpe di lana variopinte e maglioni, che pazientemente ha sferruzzato, giacciono da una parte, insieme alle sue poesie in lingua francese e a tante carabattole inutili, che da solerte conservatrice ha messo da parte.

L’attenzione, ora,  si sposta su un malloppo sostanzioso….contiene foto  ingiallite  in bianco e nero, ove s’intrecciano momenti importanti di vita, condivisi da una famiglia agli albori, piena di aspettative per il futuro; evolveranno con una rapidità incredibile, segnando di eventi fondamentali il tracciato di ogni componente il  nucleo……ognuno si dirigerà per quella strada bianca, che ha scelto con le certezze di un’escalation positiva, su cui fissare punti di riferimento, che rappresenteranno il fulcro di azioni conseguenti l’un l’altra.

Quanti oggetti significativi….ciascuno fa rivivere flash racchiusi nei pertugi della mente, sempre pronta a riproporli negli attimi più impensati; si rivaluta  la dolcezza e il calore umano che solo la famiglia è in grado di trasmettere con un trasporto emotivo senza eguali.

La coscienza trasvola l’attimo e si dirige in una dimensione lontana, oltre il respiro…si sente quasi osservata e accarezzata da un alito di calore…ma forse è soltanto suggestione….oppure angeli cari sfiorano quegli unici attimi d’assonanze e di vissuto sfiorito….una lacrima di commozione, inevitabile, fa si che si riaffaccino  alla mente intense immagini sfocate di eventi rilevanti …col loro contributo fanno si che persone fondamentali siano sempre presenti nel nostro profondo, donandoci il loro apporto affettivo, ogni qual qual volta ne avessimo bisogno

@Silvia De Angelis

          

Il trascorrere del tempo. di Valentina Emilia Cairo

valentina 56823371_1058727810980766_4229088497748672512_n

Il trascorrere del tempo. di Valentina Emilia Cairo

Nel trascorrere del tempo ti accorgi, dei bagagli che si sono aggiunti.

Ripensi agli amici d’infanzia, con i quali si inizia a camminare.

I compagni di scuola, primi complici delle angherie scolastiche.

I primi Amori, che ti danno l’illusione di aver raggiunto la vetta più della felicità. Continua a leggere “Il trascorrere del tempo. di Valentina Emilia Cairo”

Il tempo non esiste, un ricordo di 50anni fa

Il tempo non esiste, un ricordo di 50anni fa

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Tempo fa la poetessa Miriam Maria Santucci mi ha scritto tramite messenger che “in realtà il tempo non esiste” spiegandomi i motivi di quanto sosteneva.

Un affermazione che mi ha fatto riflettere, in effetti sembra ieri quando 50 anni fa giovane pimpante, fresco di patente, carico di sogni, desideri, speranze, obiettivi e ambizioni mi accingevo ad iniziare la mia attività nel mondo delle vendite.

Ricordo che dopo un iniziale gavetta presso un grossista di Alessandria nel settore merceria, ho risposto ad un inserzione della società Exportex S.p.a. di via Pirelli 19 Milano, con la quale si ricercava un venditore per parte della provincia di Alessandria.

Mi convocarono insieme ad altri venti giovani di belle speranze all’Hotel Viaggiatori di Novi Ligure, superai il colloquio e venni assunto.

Iniziai il training lunedì 14 novembre 1964, fu una settimana di full immersion con Antonio Gardino un venditore esperto (che in seguito purtroppo perse tragicamente la vita in un incidente aereo, lasciando moglie e figli) al termine del quale mi consegnarono una borsa, con lo schedario clienti, il sales organizer ed alcuni campioni. Continua a leggere “Il tempo non esiste, un ricordo di 50anni fa”

Nella morsa del tempo

Nella morsa del tempo, di Pier Carlo Lava

L’orologio della vita ad una certa età corre più veloce?

Orologio il_tempo_oltre_noi_2

La domanda alla quale mi piacerebbe leggere le vostre risposte (che se vorrete potete scrivere nei commenti sotto il post) è la seguente: è successo anche a voi ad un certo punto della vostra vita di avere avuto l’impressione che i tempo passasse più velocemente rispetto al passato e se si a che età?...

di Pier Carlo Lava

Per quanto mi riguarda sarà che ho già una certa età oppure no, sto ancora cercando di scoprirlo, resta il fatto che man mano che passano gli anni, ho l’impressione che il tempo e quindi i giorni, le settimane i mesi e gli anni, passino sempre più veloci.

E’ come se il tempo continuasse costantemente ad aumentare la velocità, in una corsa frenetica senza soste verso quella che per tutti è la meta finale.

Ogni giorno pianifico obiettivi che devo assolutamente realizzare e almeno sinora normalmente ci riesco, anche se poi quando mi fermo un attimo a riflettere mi rendo conto che con il passare degli anni, il dispendio di energie per mantenere questo ritmo è sempre più impegnativo. Continua a leggere “Nella morsa del tempo”

“Il Tempo”, a cura di Pietro Grassi

“Il Tempo”, a cura di Pietro Grassi

Il tempo a cura di Pietro grassi_il_tempo

Alessandria: Che cosa è il tempo e – soprattutto – come funziona? Il tempo della nostra vita coincide davvero con quello che mostrano gli orologi?

Gli appuntamenti del martedì, aperti a tutti, proseguono con il professor Pietro Grassi.

L’esplorazione di una delle attività più raffinate della mente alla quale partecipano – incredibilmente – quasi tutte le funzioni del nostro cervello.

Scopriremo come funzionano i ritmi circadiani, la psicologia della memoria e della percezione, perché alcuni di noi sono attenti e ricettivi fin dal primo mattino (sono delle allodole) e perché per altri tirare fino a tardi è la più naturale delle cose (sono delle civette).
Scopriremo perché il tempo ci sembra sempre poco e come fare per prendercene cura, e così prenderci anche, un poco, cura di noi stessi perché, come scrisse Benjamin Franklin, «il tempo è la sostanza di cui è fatta la vita».
Basato sul libro di Stefan Klein Il Tempo (Bollati Boringhieri, 2018).
Continua a leggere ““Il Tempo”, a cura di Pietro Grassi”

Per una buona causa di Cristina Saracano

Cristina Saracano Alessandria

Foto: dal web

Il bene più prezioso è indubbiamente il tempo.

In tempo di crisi un’azienda del Casalese ha avuto un’idea splendida: regalerà due giorni di ferie in più ai dipendenti che dedicheranno un po’ del loro tempo ad attività di volontariato.

I sindacati sono d’accordo.

Le persone possono migliorare: abbiamo tutti qualcosa di buono da offrire, basta guardarsi dentro con umiltà e costanza.

Donare tempo agli altri arricchisce molto.

Io spero che anche altre aziende seguano quest’esempio.

Nell’attesa che arrivino tempi migliori…

 

 

C’è un tempo per parlare e un tempo per tacere e ascoltare

c'è un tempo copia

C’è un tempo per parlare e un tempo per tacere e ascoltare
di Pier Carlo Lava
Criticare sempre e solo tutti e tutto pare sia l’attività più importante da quando sono nati i social.
Alessandria: Prima di avanzare continue critiche su tutto occorre mettersi nei panni di chi viene criticato e chiedersi con obiettività, considerando tutte le problematiche e i vincoli del contesto, che cosa farei io di diverso e sopratutto fattibile nelle sue condizioni?.
Al contrario di quanto molti pensano, criticare purtroppo non aiuta le persone, dato che la critica ovviamente peggiora i rapporti e chi critica perde la stima da parte di chi è criticato e di tutti quelli che leggono online. Continua a leggere “C’è un tempo per parlare e un tempo per tacere e ascoltare”

Interminabile il tempo, di Grazia Torriglia

Interminabile

di Grazia Torriglia

Interminabile il tempo
Tra un mio ed un tuo sogno
Dalla luce tenue dell alba
A quella infuocata del tramonto.

Pensieri dolci al risveglio
Lungo la linea svogliata del giorno
lentamente arrivano a sera
Spesso macerati dal dubbio.

Ma il bagliore rosso tra le nubi
Risveglia la passione
E la mente corre….

Grazia Torriglia@

Ritagli di tempo, di Serra Lucia

di Serra Lucia

Ritagli di tempo
sono ore preziose,
se sai spenderle bene
sceglierò un’amica per salutarla
ma devo stare attenta a non cadere sul banale
di moda non voglio parlare
perchè l’abito diceva mia nonna
che non fà proprio il monaco
l’importante e tenersi bene,
profumate e pulite.
C’è chi parla solo per vantarsi,e
fà l’inventario di scarpe firmate ,
e di pelliccie di animali morti
conservati nel baule come tesori ,
non voglio essere scortese
ma ogni volta e un disco rotto
non conosce altro che i suoi armadi
e i contenuti lugubri,
non posso ancora ascoltare
penso,a cose importanti
magari divertenti ,interessanti
con questa chiaccherata
mi sono proprio annoiata
vorrei cose più concrette
meglio leggere un bel libro
nel ritaglio del mio tempo
scelgo cose belle e intelligenti .

Lucia Serra

Ed il tempo, di Davide Massaro

Ed il tempo

di Davide Massaro

Ed il tempo

conserva l’amore puro,
dove tra le stelle,
l’infinito il Mondo
palpita di passione,
nel rivederci in un altro prezioso
unico incontro.

Che sarà come un Indimenticabile

Irresistibile voce,
di un bacio
metronomo dell’amore.

Musicalità in un battito,
l’universalità della musica
scandita,in un intenso
infinito magico tempo d’amore!

IL MIO TEMPO, di Elena Grillo

IL MIO TEMPO

di Elena Grillo

IL MIO TEMPO
Giorno dopo giorno
Notte dopo notte
I giorni passano
E mi sembra
Di essermi persa qualcosa
Qualche attimo vissuto
Ma non goduto a pieno
L’ho perso
E non mi tornerà più
Il tempo passa
Così velocemente
Un altro giorno della mia vita
Se ne è andato

Continua a leggere “IL MIO TEMPO, di Elena Grillo”