Associazione Iplac: Presentazione “Settanta volte sette” , un thriller a sfondo sociologico di Luca Manfredini

Associazione Iplac: Presentazione “Settanta volte sette” , un thriller a sfondo sociologico di  Luca Manfredini

Roma: Sabato 16 marzo alle ore 18.00, presso la Libreria Horafelix presenteremo il meraviglioso thriller a sfondo sociologico e di grande attualità “Settanta volte sette” . L’Autore sarà presente e sosterrà il viaggio da Viareggio.

manfrediin

 

E’ necessario onorarlo! Oltre ai relatori, alla nostra Segretaria – Consigliera Silvia Cozzi, in veste di Lettrice, avremo l’ottimo cantautore Stefano Panzarasa, che aprirà e chiuderà la serata.

Approfitteremo dell’evento per festeggiare i compleanni degli Iscritti a Iplac nati sotto il segno dei pesci, tra i quali la sottoscritta, Franca che è nata proprio il 16 e Pio, al quale chiedo di farci sapere se può festeggiare con noi. Sarebbe molto bello.

Per coloro che lo desiderassero è possibile fermarsi alla cena – buffet: per 13 euro antipasti, primo, secondo, dolce e vino a volontà. E’ importantissimo dare con tempestività le adesioni per la cena. Potete farlo rispondendo a questa mail o telefonando al numero della sottoscritta: 3475789139.

Associazione Iplac

Maria Rizzi

“Il potere delle ombre” incontra i lettori: al via i tour promozionali dell’ultimo thriller di Luca Cozzi

Di Maria Luisa Pirrone

Luca Cozzi, scrittore genovese trapiantato nel Basso Piemonte, sta per iniziare i tour promozionali per il suo ultimo romanzo, “Il potere delle ombre” (Edizioni della Goccia), uscito nel novembre del 2018.

Un action-thriller molto atteso dai suoi lettori poiché si tratta della terza missione del suo ormai famoso personaggio, Luke McDowell, intrepido ex agente FBI ed ex Navy SEALs, che, dopo aver inseguito criminali per mezzo mondo, questa volta si trova ad indagare anche nelle viscere della nostrana Val Borbera.

Cozzi ha creato attorno al suo protagonista una vera e propria trilogia, dopo “Senza nome e senza gloria”(2016) e “Shaytan” (2017), anch’essi Edizioni della Goccia, già diventati bestseller su Amazon.

Continua a leggere ““Il potere delle ombre” incontra i lettori: al via i tour promozionali dell’ultimo thriller di Luca Cozzi”

NOIR versus POLIZIESCO

____________a_CARD_Solo_RANDI

Cari lettori,

chi mi conosce sa che scrivo gialli/polizieschi e alcuni (2 finora) thriller storici. Amo il genere Giallo sia come lettrice sia come scrittrice perché spinge la mente a ragionare, a fare attenzione alle sequenze temporali degli eventi, a evitare contraddizioni e a dare “false piste” al lettore prima di arrivare al colpo di scena finale.

Riconosco che molti di noi hanno, però, le idee poco chiare sui vari generi. Oggi vorrei parlarvi della differenza tra NOIR e POLIZIESCO.

Ciao e trovate i miei romanzi su Amazon

Marcella

NOIR <> POLIZIESCO

Il noir (francese e significa nero, misterioso, cupo) o romanzo nero è una variante del genere letterario poliziesco, e più specificatamente del sottogenere hard boiled, nato negli Stati Uniti alla fine degli anni venti del XX secolo.

Del noir sono state date diverse definizioni che provano ad esplicitare le caratteristiche che differenziano il noir dal genere principale. Il noir o romanzo nero, non va confuso con il “romanzo nero” in senso classico, sinonimo di romanzo gotico, un genere letterario sviluppatosi tra la fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo.
Il protagonista del romanzo noir non è un investigatore, ma o una vittima o un sospettato o un esecutore. Una delle caratteristiche più importanti del genere è la qualità auto-distruttiva del protagonista.
Il protagonista noir, oltre al persecutore deve anche affrontare il sistema legale e politico che non sono meno corrotti del criminale di cui il protagonista è vittima, e/o deve perseguitare altri personaggi in una situazione senza nessuna possibilità di vincere.

Noir metropolitano

Diventa un elemento caratterizzante l’ambientazione del noir. Nel noir metropolitano la città e la metropoli non fanno soltanto da sfondo ma diventano veri protagonisti della storia, così come la violenza, la criminalità e il degrado ambientale e morale. Il delitto si trasferisce sempre più sui marciapiedi metropolitani.

Tra gli esponenti del noir metropolitano vanno ricordati Ed McBain per New York, James Ellroy per Los Angeles, Jean-Claude Izzo per Marsiglia.

Noir mediterraneo

In questo genere, tipicamente ambientato nell’area del sud Europa, il messaggio sociale si accompagna al gusto dell’intrigo poliziesco che qui non è fine a se stesso, ma veicolo per trasmettere un messaggio più profondo.

Jean-Claude Izzo è riconosciuto come il fondatore del “noir mediterraneo” avendo saputo dare vita ad un genere nel quale la bellezza del paesaggio Mediterraneo contrasta profondamente col crimine che vi si incontra.

Massimo Carlotto ha definito il noir mediterraneo come una percezione nata dal “senso di appartenenza che molti autori hanno sentito verso la propria terra, portandoli quindi a raccontare gli aspetti meno piacevoli.

Il noir mediterraneo inteso come tale è figlio di quel giornalismo d’inchiesta che è stato (almeno in Italia) distrutto da un oggetto incredibilmente efficace: la querela.

Oltre agli autori già citati, tra i rappresentanti di questo genere troviamo Sandrone Dazieri, Bruno Morchio, Gianrico Carofiglio, Valerio Varesi, Gianni Biondillo, Giancarlo De Cataldo, Carlo Lucarelli, Enrico Pandiani, Loriano Macchiavelli, Bruno Vallepiano, Eraldo Baldini, Armando d’Amaro, Alda Teodorani, Andrea Camilleri

 

Tortona, Libreria Namasté, presentazione del thriller di Gianluigi Repetto, Troppo bella per me

Tortona, Libreria Namasté, presentazione del thriller di Gianluigi Repetto, Troppo bella per me

REPETTO ROMANZO SCHEDA

Leggi il PROMO
Venerdì 27 aprile ore 18,00 Tortona, Libreria Namasté. Presentazione del thriller di
Gianluigi Repetto, Troppo bella per me puntoacapo Editrice  http://www.puntoacapo-editrice.com
Grandi novità e progetti per il Decennale http://www.almanaccopunto.com l’Almanacco online – aggiornato
NOVITÀ
Francesco Dalessandro, Figure d’ombra
Roberto Rossi Precerutti, Un sogno di Borromini
Eleonora Bellini, Prove d’autunno
Alfredo Panetta, Thra sipali e sonnura/Tra rovi e sogni
Alessandro Quattrone, Non pensavo di dover morire  e altri dialoghi teatrali
Andrea Salvini, Il fuorilegge (racconto breve)
Marina Corona, La complice (romanzo)
Loris Maria Marchetti, Tappeto volante (racconti)
Antonio Nesci, Scarpe senza lacci (poesia)
Fabrizio Bregoli, Zero al quoto (poesia)
Ivan Fedeli, La meraviglia (poesia)
Lorenzo Vespoli, Pianeti sotterranei (poesia, esordio) Continua a leggere “Tortona, Libreria Namasté, presentazione del thriller di Gianluigi Repetto, Troppo bella per me”