Una lezione di civiltà #cittadinicivilicontropersoneincivili

Una lezione di civiltà

Associazioni di volontari contro gli incivili che degradano e deturpano la città.

di Pier Carlo Lava  #cittadinicivilicontropersoneincivili…

A questo proposito occorre ricordare che degrado chiama degrado, mentre ordine e pulizia richiamano ordine e pulizia.

Pier

Infatti è risaputo che se in una zona inizia il degrado e non si interviene subito, i cittadini anche quelli che normalmente si comportano civilmente si sentono quasi autorizzati a comportarsi come gli incivili abbandonando cartacce e quant’altro.

Alessandria today, a quanto pare come dice un antico proverbio tutto il mondo è paese.. infatti le persone incivili che con i loro comportamenti sporcano le strade e deturpano i muri della città creando degrado in talune zone, ci sono un po ovunque (non solo in Alessandria).

Su La stampa sono stati pubblicati due articoli in merito al problema dell’inciviltà urbana, evidenziando che gruppi di volontari in supporto ai comuni che evidentemente da soli non riescono a far fronte all’inciviltà dilagante, sono intervenuti per ripristinare il decoro della città a Torino e Milano.

A Torino l’hanno chiamata “PuliAmo torino” un ennesima iniziativa come tante altre già effettuate in passato di cittadini volontari che dotati di 100 scope si sono ritrovati in alcune zone del Centro per migliorare la pulizia e  il decoro della zona.

A Milano è è stata effettuata l’operazione “Retake Milano” riprendiamoci a città, un missione di volontari dell’Associazione “Antigraffiti Onlus” che ripulisce i palazzi e valorizza con la cancellazione dei vandali tag, armati di spazzole e solventi adatti, in accordo con il Comune. Continua a leggere “Una lezione di civiltà #cittadinicivilicontropersoneincivili”

Belli, comodi, accessibili ed ecologici: ecco i nuovi bus Gtt

Belli, comodi, accessibili ed ecologici: ecco i nuovi bus Gtt

http://www.torinoclick.it

Torinesi e turisti potranno provarli già domani, sabato 3, e poi domenica 4 agosto quando sul percorso piazza Statuto, via Cernaia, via Pietro Micca, piazza Castello, via Po, piazza Gran Madre, dalle 15.30 alle 21,  sarà operativa una navetta gratuita.

bus torino.jpg

Presentati oggi in piazza San Giovanni alla presenza della sindaca Chiara Appendino, del presidente di Gtt Paolo Golzio e dell’Amministratore Delegato Giovanni Foti, dell’assessore regionale Marco Gabusi e di Maria Lapietra, assessora comunale alla Mobilità, i 74 nuovi bus verranno impiegati sulle cosiddette ‘linee di forza’, molto utilizzate dai clienti.

I 34 autosnodati, della lunghezza di 18 metri, e i più piccoli 12 metri copriranno il percorso delle linee: 18, che collega le piazze Sofia e Caio Mario; 68, da zona San Paolo a Sassi; 56, da Grugliasco fino a Largo Tabacchi, ai piedi della collina e 35, da Porta Nuova a Nichelino. Continua a leggere “Belli, comodi, accessibili ed ecologici: ecco i nuovi bus Gtt”

Momenti di poesia. Bellezze della vita di Stefania Pellegrini

Momenti di Poesia. Bellezze della vita di Stefania Pellegrini

Bellezze della vita

Vivere i sentieri dei tuoi occhi
carezza di pelle sulla mia,
danza di cuori nelle ore
dimentiche del tempo.
Travolgente musica dell’anima
afferrare
fluttuando appesa a un aquilone
nell’aria rarefatta d’un sogno.
Mai sogno fu così vivido:
vita fioriva
su voce d’alba
d’armoniose intime scoperte.
Crescere gracili arbusti
e vegliare i loro respiri.
Dissetarsi alla colma e lucente
conca d’acqua
assaporando la vita a grandi sorsi.
Tutto era vero e reale,
Torino complice
fascinosa e attraente
con la sua aria regale e l’eleganza
trasognata d’altri tempi.

Stefania Pellegrini ©

(dalla raccolta Isole-END Edizioni)

L’INTERVISTA Enrico Mazzone, artista, di Loretta Del Ponte

L’INTERVISTA Enrico Mazzone, artista, di Loretta Del Ponte

A “pancia in giù” disegno la Divina Commedia su di un foglio di 97 metri x 4

1 Schermata 2019-07-31 a 12.33.20.png

Dallo scorso anno i contatti del Comitato della Società Dante Alighieri di Torino con Enrico Mazzone sono continui. Da quando siamo venuti a conoscenza che Enrico, artista torinese emigrato a Rauma in Finlandia, sta disegnando in un foglio di 97 metri x 4 la Divina Commedia più grande del mondo. Anche se ormai il suo continuo lavoro è noto in Europa – ha attirato l’attenzione internazionale e sono usciti articoli in Finlandia e in Italia – il sogno di Enrico è presentare l’opera nella sua Torino.

Il nostro Comitato ha inserito il suo lavoro tra gli eventi con cui celebreremo nel 2021 i 700 anni dalla morte di Dante e stiamo cercando un luogo adatto per ospitare un disegno così ampio ed importante.

Ma a che punto è il lavoro di Enrico? Ho la fortuna di poter porre questa e altre domande direttamente all’artista.

L.  A quanti metri sei arrivato con la composizione?

E. Grazie all’intero Comitato nonchè al Presidente della Dante di Torino Giovanni Saccani per avermi concesso questo prezioso spazio in cui posso mettere un accento allo svolgimento del lavoro, arrivato in progressione a 52 metri. Il modus operandi adottato, a causa della mia forte miopia, mi porta ad osservare il foglio da vicino, disteso in tutta la sua imponenza di 97 metri x 4.

2 Schermata 2019-07-31 a 12.30.36

L.  Che parte della Divina Commedia stai disegnando? Che Canti rappresenterà il lavoro finito?

E.  La Giudecca è il pannello del quale mi sto effettivamente occupando. E’ terribile quanto le liriche lasciano immaginare: una coacerva struttura baroccheggiante nel qual tetto Lucifero sbotta, piange e si lamenta della sua stessa pena infinita. Finora sono stato suggestionato dalla mia permanenza in un luogo i cui inverni fanno davvero tremare. La sensazione di solitudine e il concetto di infinito non danno affatto una sensazione di grazia. Per esaltare questa sensazione di estraneità e la ripetitività delle giornate buie e ghiacciate, l’immagine è ritmata e scandita dalla visione degli alberi scheletrici o delle foreste mute e onnipresenti. Chissà se rendo l’idea… Il centro dell’Inferno in un paesaggio così sublime non poteva che essere una struttura saviniana (riferimento al fratello di Giorgio de Chirico) decontestualizzata dalla pace e dalla calma nordica. Continua a leggere “L’INTERVISTA Enrico Mazzone, artista, di Loretta Del Ponte”

Torino, la Cassazione ha deciso: niente più panino da casa nelle mense scolastiche

Torino, la Cassazione ha deciso: niente più panino da casa nelle mense scolastiche

Il Comune aveva fatto ricorso, per i giudici la mensa non è “un diritto soggettivo”

di DIEGO LONGHIN 30 luglio 2019

125534465-3cc72d99-3076-4ed3-99a2-889de043b703.jpg

Gli scolari e gli studenti di Torino non potranno più portarsi il panino preparato a casa in mensa. Le sezioni unite della Cassazione hanno deciso: tutti dovranno mangiare il cibo preprato dalla mensa scolastica. E’ la fine di una lunga  battaglia legale che con questa sentenza, sulla base di un ricorso presentato dal Ministero dell’Istruzione e del Comune di Torino, riporta la situazione indietro nel tempo, al 2017,  quando fu il tribunale di Torino a decidere che i genitori potevano scegliere se dare la “schiscetta ai propri figli” o iscriverli a mensa. Una battaglia portata avanti da un comitato di genitori di Torino e dal loro legale, Roberto Vecchione. Si aprì una querelle infinita che coinvolse poi anche il resto d’Italia. Oggi la parola fine. La Cassazione ha riconosciuto  che la mensa non e’ un “diritto soggettivo” e ha annullato la sentenza di appello che aveva dato regione al Comitato Caro Mensa seguito da Vecchione. “Un diritto soggettivo perfetto e incondizionato all’autorefezione individuale, nell’orario della mensa e nei locali scolastici, non è configurabile”, si legge nella sentenza depositata oggi, con cui le sezioni unite civili della Corte si sono pronunciate sulla vicenda che era stata sollevata da alcuni genitori a Torino.

Anche se a poco piu di un mese dal ritorno sui banchi la decisione rischia di creare problemi all’avvio delle scuole che si sono organizzate prevedendo sia  il pasto da casa e il servizio mensa. 

“La Cassazione a Sezioni Unite ha deciso: la scuola dell’obbligo gratuita da Costituzione è da buttare nel cesso, d’ora in avanti o paghi la minestra o salti la finestra (sempre che non ti portino via la casa per morosità)”. È questo il “commento a caldo” dei genitori che portano avanti la battaglia per il panino da casa contro il caro mensa sulla sentenza della Cassazione. Il post è stato pubblicato sulla pagina Facebook del gruppo “CaroMensa a Torino”.

da: https://torino.repubblica.it

Atleti da tutto il mondo a Torino per l’European Masters Games

Atleti da tutto il mondo a Torino per l’European Masters Games

http://www.torinoclick.it/?p=84787

https://www.youtube.com/watch?v=-7IuiADg3cg

Word e gli European Masters Games sono due eventi sportivi dedicati agli atleti dai trent’anni in su che si svolgono ogni quattro in diverse città di tutto il mondo. Entrambe le manifestazioni sono state create dalla International Masters Games Association che ha voluto mettere alla prova degli sportivi desiderosi di poter testare le proprie qualità pur non essendo dei professionisti.

Dei World Masters Games si sono svolte ben undici edizioni a partire dal 1985 al 2017 di cui nove estive e 2 invernali. Quella di Torino 2019 sarà invece l’edizione numero quattro degli European Masters Games e gli sport sempre presenti sono l’atletica leggera, la scherma, il beach volley, la pallamano e il tiro con l’arco.

I primi giochi europei sono andati in scena dal 29 al 7 settembre del 2008 a Malmo in Svezia e vi hanno partecipato poco più di tremila atleti coinvolti in diciotto discipline sportive. Nel 2011 è stata Lignano Sabbiadoro ad accogliere i “maestri” che dal 10 al 20 settembre hanno gareggiato in venti sport con la partecipazione di quattromila iscritti. Dall’ 1 all’11 ottobre 2015 gli European Masters Games hanno fatto tappa a Nizza in Francia. Un’edizione con ventisette discipline e con settemila e duecento sportivi ai nastri di partenza. Continua a leggere “Atleti da tutto il mondo a Torino per l’European Masters Games”

Tutto quello che c’è da sapere sui giochi

Tutto quello che c’è da sapere sui giochi

Tutto.jpg

Le cerimonie

Sabato 27 luglio si terrà la cerimonia di apertura dei giochi. Il ritrovo per tutti i partecipanti è alle ore 16 davanti al padiglione 5 di Torino Esposizioni. La partenza della parata avverrà alle 18 e gli atleti percorreranno le vie del centro sino ad arrivare in piazza Castello intorno alle 20 dove sarà dato il via ufficiale degli European Masters Games 2019 con i saluti istituzionali e l’alzabandiera. Il 4 agosto avrà luogo invece quella di chiusura a partire dalle 20. Il luogo prescelto è il Parco del Valentino in cui oltre alla partecipazione degli amministratori locali, sarà consegnata la bandiera della manifestazione alla prossima città ospitante di cui non si conosce ancora il nome.

La consegna delle medaglie

Dal 28 luglio al 4 agosto, dalle 20 alle 21, nel piazzale antistante il padiglione 5, si svolgeranno le premiazioni dei migliori atleti del giorno. Le medaglie degli European Masters Games di Torino 2019 da un lato riproducono il logo dei Giochi, dall’altro quello dell’International Masters Games Association, e sottolineano l’internazionalità dell’evento e dei traguardi ottenuti dagli atleti.

I volontari

Nel 2013 i World Masters Games non sarebbero stati possibili senza l’aiuto dei novecento volontari che con tanto impegno hanno offerto la loro disponibilità per la realizzazione di questo grande evento. Nel 2019 saranno in quattrocento e metteranno al servizio di tutti la loro passione e il loro senso di responsabilità. Chi avrà modo di seguire gli European Masters Games li potrà trovare dappertutto pronti a dare una mano a chiunque. Il Comitato Organizzatori li ha selezionati dalle associazioni locali come VOL2006, Giovani X Torino e CUS Torino… continua su: http://www.torinoclick.it/?p=84792

Dieci tablet alla Polizia municipale per rilevare i sinistri stradali

Dieci tablet alla Polizia municipale per rilevare i sinistri stradali

Confartigianato Torino metterà a disposizione della Polizia municipale del capoluogo piemontese dieci tablet in comodato gratuito: apparecchi che saranno assegnati ai comandi territoriali per essere utilizzati dalle pattuglie impegnate nella raccolta e nella trasmissione di dati relativi a incidenti stradali.

Dieci tablet

Da sinistra: Finardi, Bezzon, De Santis

Una collaborazione che permetterà di assicurare maggiore efficacia al progetto di informatizzazione delle procedure di rilevazione dei sinistri stradali avviato alcuni mesi fa, grazie al quale gli agenti di Polizia municipale possono redigere il rapporto direttamente sul luogo dell’incidente, corredato delle necessarie fotografie e raccogliendo su supporto informatico anche le dichiarazioni delle parte coinvolte.

L’assessore alla Sicurezza, Roberto Finardi, ringrazia il presidente di Confartigianato Dino De Santis per aver messo a disposizione i dieci tablet, che saranno “utili per compiere un ulteriore passo verso l’informatizzazione degli atti e delle procedure che la Polizia municipale svolge su strada giornalmente. Dato l’elevato numero di sinistri, i nuovi device tecnologici apporteranno ingenti risparmi sulle attuali tempistiche legate al cartaceo e tiene a precisare che la digitalizzazione delle pratiche è necessaria e andrà a vantaggio non solo dei cittadini ma anche delle compagnie assicuratrici, i quali riscontreranno una netta velocizzazione del sistema”… continua su: http://www.torinoclick.it/?p=84770

Led per Torino, la città sotto una nuova luce

Led per Torino, la città sotto una nuova luce

Partirà nelle prossime settimane il progetto Led per Torino, che prevede la sostituzione di alcune migliaia di lampade di illuminazione pubblica con apparecchi a LED di nuova generazione.

Led.jpg

Sarà inoltre avviata la completa sostituzione delle lanterne semaforiche e dei centri di controllo degli incroci semaforizzati.

L’investimento previsto è dell’ordine di 14 milioni di euro e consentirà un risparmio economico in bolletta superiore a 2 milioni di euro all’anno.

Il progetto prevede, per l’illuminazione pubblica, la sostituzione delle attuali lampade a scarica da 400W, con LED da 275W consentendo un risparmio energetico superiore al 40%.

Saranno inoltre realizzati specifici progetti illuminotecnici per ogni via, al fine di tarare la potenza ottimale dei nuovi apparecchi.

Nei prossimi mesi verrà lanciata una consultazione con i cittadini, nelle Circoscrizioni, per raccogliere suggerimenti e segnalazioni sulle priorità di intervento nei quartieri. Continua a leggere “Led per Torino, la città sotto una nuova luce”

Gli effetti collaterali del Dio denaro, di Pier Carlo Lava

Gli effetti collaterali del Dio denaro, di Pier Carlo Lava

La sindrome del Dio denaro “Quando fama, ricchezza e potere possono dare alla testa più dell’alcol, voglio, posso e comando”

Trezeguet ex calciatore della Juventus fermato alla guida ubriaco, viene multato insulta con gravi offese gli agenti di Polizia.

di Pier Carlo Lava

Alessandria today: L’ex calciatore della Juventus David Trezeguet è stato fermato per un controllo in centro a Torino mentre guidava un Suv, il test ha evidenziato un tasso alcolico oltre i limiti consentiti: valori da 1,5 a 1,7 e ovviamente come a tutti, gli è stata comminata una multa salata con il ritiro della patente.

soldi-12.jpg

La sua reazione purtroppo non si è fatta attendere dato che a quel punto il francese ha insultato gli agenti di Polizia con gravi offese “siete dei pezzenti, non guadagnate nemmeno 2.000 euro”.***

Forse alcuni lettori potrebbero obiettare che era alticcio e quindi non completamente lucido e che d’estate si allentano i freni inibitori, ecc.

Motivazioni che a nostro avviso non giustificano quanto è successo, dato che si è messo alla guida in stato di ebbrezza rischiando così di provocare un incidente che avrebbe potuto avere anche gravi conseguenze.

Forse invece la causa principale di questi gravi insulti a chi lavora sulla strada facendo il proprio dovere per tutelare la sicurezza di tutti noi, va ricercata nel fatto che a taluni fama e ricchezza danno alla testa e pensano che a loro tutto sia permesso.

*** da La Stampa

foto: http://www.padovaoggi.it/

Lo spettacolo dei droni illuminati conclude la Festa di San Giovanni

Lo spettacolo dei droni illuminati conclude la Festa di San Giovanni

Un momento della festa dello scorso anno

IMG_9623-copia-1.jpg

Droni, acqua, luci e musica per i festeggiare il San Giovanni 2019. Su RaiNews24 la diretta dello show allestito in piazza Vittorio Veneto.

Immagini che corrono su schermi d’acqua, luci e musica ad accompagnarle, e uno spettacolo creato da Intel con 300 droni Intel® Shooting Star™ dotati di led luminosi.
Inoltre, grazie alla tecnologia 5G, anche la possibilità di godere lo show in video ad altissima qualità.

foto1_drone.jpg

Saranno quest’anno la Gran Madre di Dio e, sullo sfondo, la collina sopra Villa della Regina a fare da quinta scenica allo spettacolo che, la notte del 24 giugno, chiuderà la settimana degli eventi in programma per la tradizionale Festa di San Giovanni.
Lo show è organizzato dalla Città di Torino in collaborazione con aziende leader di settore quali Intel, Iren, TIM, Cisco, Gae Engineering, Camera di Commercio, Leonardo, Thales Alenia, Smat, Italian Tech Week, Iset, Aizoon, Ericsson, Axians, Novanext e Exprivia|Italtel.
Continua a leggere “Lo spettacolo dei droni illuminati conclude la Festa di San Giovanni”

Il bello deve ancora venire, presentati i progetti delle comunità educative

Il bello deve ancora venire, presentati i progetti delle comunità educative

Gli esiti del progetto Il bello deve ancora venire / The best is yet to come, saranno presentati questo pomeriggio nel salone d’Onore dell’Accademia Albertina, via Accademia Albertina 6.

Il bello

Il programma pilota è stato realizzato all’interno di quattro comunità educative residenziali per minori del territorio torinese Passoni 18 (Coop. San Donato), Kiki (Coop. Valpiana), Giulia (Coop. Mirafiori), Cascina La Luna (Coop. Soc. P. G. Frassati) che, tra gennaio a aprile 2019, ha coinvolto più di trenta adolescenti ospitati in dieci comunità del territorio torinese, educatori, dieci studenti dell’Accademia. I gruppi sono stati guidati in percorsi di sperimentazione e creatività mirati a trasformare gli spazi abitativi delle comunità da designer e architetti (Studio Fludd, Studio TUTA, Izmade e Viola Gesmundo) e dalla mediatrice culturale Caterina Squillacioti.

L’iniziativa è curata da Arteco, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e Città di Torino, con la collaborazione di Fondazione per l’Architettura / Torino, con il sostegno della Compagnia di San Paolo e Lions Club Torino Host Regio.

Attraverso questa esperienza si è voluto coinvolgere, nel processo di produzione della costruzione del “bello”, ragazzi che attraversano momenti difficili della propria vita – sottolinea Sonia Schellino, assessora al Welfare del Comune di Torino -. Con la loro partecipazione a questo lavoro di ricerca e di realizzazione del progetto hanno avuto l’opportunità di poter guardare oltre, scoprire mondi non conosciuti a cui si sono avvicinati quando si sono lasciati coinvolgere dall’interesse e dalla curiosità del sapere e dall’apprendere competenze attraverso le quali hanno potuto esprimere le proprie emozioni ed istanze”. “Il bello deve ancora venire, infatti, racchiude in sé il “bello” dell’apprendere conoscenze e potenzialità proprie contribuendo in tal modo a migliorare la percezione di sé e della propria immagine – continua Schellino -. La metodologia di lavoro condiviso ha consentito la partecipazione dei ragazzi che hanno potuto esprimere le proprie idee e proposte nel dibattito e nella progettazione per la realizzazione degli interventi pittorici ed architettonici”. Continua a leggere “Il bello deve ancora venire, presentati i progetti delle comunità educative”

A TORINO ARRIVA IL MESE DEI DRONI

A TORINO ARRIVA IL MESE DEI DRONI

Cieli luminosi, corse tecnologie, aree di prova, progetti artistici , un videogioco su Torino, nuovi servizi e tanto altro. L’ecosistema di Torino investe sulla drone technology e porta a Torino un mese dedicato ai droni su diverse tematiche: guida autonoma, sicurezza città, all’intrattenimento, agli e-sport.

Schermata 2019-06-23 a 12.23.06.png

Le settimane che intercorrono tra giugno e luglio coinvolgeranno un insieme di attori e eventi per testare servizi di ultima generazione supportati dalla tecnologia dei droni.
Attrazione di realtà innovative internazionale, supporto alla crescita dell’ecosistema imprenditoriale, aziendale e universitario locale, coinvolgimento della cittadinanza sono la base della politica di innovazione del Comune di Torino: Torino City Lab .
Partendo dall’innovazione tecnologica il Comune investe sulla creazione di nuove opportunità, nuovi servizi, prodotti e competenze.
Il mese dei droni è strutturato in sette eventi e coinvolgerà circa 18 realtà aziendali, una fondazione e quattro realtà istituzionali: Intel, Iren, Tim , Cisco, Gae Engineering, Leonardo, Thales Alenia, Smat, Italian Tech Week, Iset, Aizoon, Ericsson,Axians, Novanext Italtel,Fondazione LINKS, Tsuru Robotics, Reply, BasicNet, Drone Champions AG e il supporto di Enac, Aero Club Torino, Aero Club Italia e Camera di Commercio.
Ecco dunque i contenuti degli eventi in programma, già a partire da domani. Continua a leggere “A TORINO ARRIVA IL MESE DEI DRONI”

La Dante Torino, eventi giugno e luglio

La Dante Torino, eventi giugno e luglio

Cari soci e amici, ecco gli appuntamenti del Comitato di Torino della Sociatà Dante Alighieri per i mesi di giugno e luglio.
Vi segnaliamo con piacere anche l’importante evento del Congresso Internazionale della Società Dante Alighieri.

unnamed

Lunedì 17 giugno alle ore 18:00 al Circolo dei Lettori il nostro presidente Giovanni Saccani presenterà  “L’ultima Cattedrale” di Stefano Restelli,dialogherà con l’autore Giogio Federico Siboni.

unnamed-1

Lunedì 1 luglio alle ore 18:00 al Circolo dei Lettori in occasione della Giornata della Dante  il nostro presidente Giovanni Saccani presenterà  “Le infinite ragioni” di Giuseppe Bresciani.

Si svolgerà inoltre la cerimonia in cui verrà consegnata la medaglia d’oro alla prof.ssa Teresa Grimaldi Scalafiotti, già presidente del Comitato Dante di Torino per 39 anni e attualmente Predidente d’Onore. Continua a leggere “La Dante Torino, eventi giugno e luglio”

L’ultima cattedrale. La Sagrada Família e l’eredità del grande Gotico europeo

L’ultima cattedrale. La Sagrada Família e l’eredità del grande Gotico europeo

di Stefano Restelli

presenta Giovanni Saccani partecipa con l’autore lo storico Giorgio Federico Siboni

Circolo dei Lettori – Sala Gioco, via Bogino 9 – Torino

Lunedì 17 giugno alle ore 18.00, la Società Dante Alighieri di Torino riprende, presso il Circolo dei Lettori, il ciclo di presentazioni di libri di particolare pregio e interesse,  presentati dal presidente Giovanni Saccani.

Schermata 2019-06-06 a 19.51.46

L’appuntamento letterario proposto L’ultima cattedrale. La Sagrada Família e l’eredità del grande Gotico europeo è un saggio di Stefano Restelli incentrato sulla figura di Antoni Gaudí e sul suo incompiuto capolavoro, la Sagrada Família di Barcellona.

L’incontro, moderato da Giorgio Federico Siboni (Università degli Studi di Milano), intende offrire l’opportunità di approfondire l’opera dell’architetto catalano, con particolare riguardo alla Sagrada Família e alle possibili suggestioni – non ancora appieno indagate – dell’architettura barocca di Guarino Guarini e della grande visione cosmologica della Divina Commedia di Dante Alighieri nell’opera di Gaudí.

Nell’ambito dell’iniziativa, rivolta sia ai lettori, che a quanti desiderino conoscere le vicende del monumento nell’ottica di un percorso legato tanto alla città di Barcellona quanto al vivace panorama del Seicento torinese, sarà possibile ammirare una serie di bozzetti realizzati a mano dall’autore, in preparazione ad alcune tavole a corredo del volume. Continua a leggere “L’ultima cattedrale. La Sagrada Família e l’eredità del grande Gotico europeo”