Il turismo parlato, le risorse sprecate e i campanili più difficili da abbattere del muro di Berlino. E poi Alessandria e Casale parlano di promozione….

Il turismo parlato, le risorse sprecate e i campanili più difficili da abbattere del muro di Berlino. E poi Alessandria e Casale parlano di promozione….

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

‘Amo – Alessandria Monferrato Oltregiogo’. Che il nuovo nome scelto per il turismo alessandrino sia quanto meno stravagante per via di un acronimo poco immediato e che necessita di una spiegazione troppo lunga rispetto alla velocità e immediatezza della comunicazione, balza subito agli occhi.

il turismo.jpg

‘Amo’ contiene sicuramente un elemento di immediata identificazione, soprattutto se letto fuori provincia e fuori regione, ed è il nome Monferrato. Alessandria può essere sufficientemente conosciuta anche al di fuori del Piemonte, ma l’Oltregiogo ha bisogno di troppe spiegazioni perché l’area collinare e montuosa tra Liguria e Piemonte è una delle regioni storiche italiane meno conosciute.

Bellissima dal punto di vista ambientale, ricca di storia e di tradizioni, è la zona che più di altre ha sofferto l’incapacità del territorio di promuoverla e farla conoscere, al punto che se vai in alcune parti della provincia alessandrina c’è chi non l’ha mai sentita nominare.

Certo, ‘Amo’ evoca l’amore, in questo caso per un territorio vasto e variegato, unico per moltissimi aspetti che però rischia di non andare da alcuna parte a causa delle guerre di campanile che lo stesso nome sintetizza con disarmante efficacia. Alessandria, Monferrato e Oltregiogo, eternamente divisi su tutto e su tutti, da sempre in contrasto gli uni con gli altri, incapaci di progettare e lavorare insieme.

Ma come si è arrivati a questo ‘Amo’? Tutto nasce dal concorso ‘Un nome per il turismo’ promosso da Alexala (agenzia turistica della provincia) in collaborazione con Radio Gold e Il Piccolo. Positiva l’idea di imboccare strade diverse da quelle canoniche per scegliere un nome, ma la decisione finale è stato un azzardo. Continua a leggere “Il turismo parlato, le risorse sprecate e i campanili più difficili da abbattere del muro di Berlino. E poi Alessandria e Casale parlano di promozione….”

TURISMO, TRENITALIA: UN TRAVEL BOOK WELLNESS CON LE LOCALITÀ TERMALI A PORTATA DI TRENO

TURISMO, TRENITALIA: UN TRAVEL BOOK WELLNESS CON LE LOCALITÀ TERMALI A PORTATA DI TRENO

 trenitalia-orario-2019

·      sono 21 le destinazioni servite dalle corse regionali Trenitalia

·      più turisti sui treni regionali, raggiunta quasi la quota del 30% dei passeggeri

·      8 milioni i turisti stranieri in viaggio con Trenitalia nel 2018

·      la vocazione turistica completa quella, prioritaria, espressa da Trenitalia nella mobilità dei pendolari, in chiave sempre più integrata e sostenibile

·      la flotta regionale, già da fine primavera, si arricchirà con i primi nuovi treni Rock e Pop 

Roma, 18 aprile 2019

Sono 21 le località termali del Paese raggiungibili comodamente con i treni regionali di Trenitalia (Gruppo FS Italiane), tutte raccontate in un nuovo e maneggevole travel book Wellness presentato oggi a Roma.

Il progetto editoriale intende promuovere l’utilizzo del trasporto regionale come ulteriore volàno dell’esperienza turistica di cittadini italiani e stranieri nei luoghi più incantevoli e caratteristici del Belpaese. Volgendo un occhio attento al comfort di un viaggio sostenibile, sicuro, attento alle esigenze delle persone che si spostano con i treni regionali anche nel tempo libero. 

La vocazione turistica completa la prioritaria missione di Trenitalia e di tutto il Gruppo FS Italiane, sempre più impegnati nel promuovere una mobilità sostenibile e integrata, a vantaggio dei pendolari. Questa missione trova conferma nel prossimo arrivo dei nuovi treni regionali Rock e Pop, i cui primi esemplari inizieranno a circolare a partire dalla fine di questa primavera. Frutto di un investimento economico complessivo di circa sei miliardi di euro per oltre 600 treni, i Rock e Pop contribuiranno a garantire, entro cinque anni, il rinnovo dell’80% della flotta regionale di Trenitalia.

A presentare il travel book Wellness presso le Terme di Diocleziano c’erano Tiziano Onesti, Presidente di Trenitalia; Maria Annunziata Giaconia, Direttore Divisione Passeggeri Regionale Trenitalia; Serafino Lo Piano, Responsabile Sales Long Haul Trenitalia; Daniela Porro, Direttore del Museo Nazionale Romano; Costanzo Jannotti Pecci, Presidente di Federterme. Continua a leggere “TURISMO, TRENITALIA: UN TRAVEL BOOK WELLNESS CON LE LOCALITÀ TERMALI A PORTATA DI TRENO”

Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Turismo in Alessandria: saldo positivo

Turismo in Alessandria: saldo positivo

La Regione Piemonte ha reso noti i dati delle presenze turistiche nel territorio alessandrino. Le statistiche che penalizzano complessivamente la nostra Provincia, tuttavia, evidenziano per il nostro capoluogo un saldo positivo del 5% circa degli arrivi e del +10 % circa di presenze rispetto all’anno 2017.

url

Alessandria_Panorama.jpg

Abbiamo appreso con piacere questi dati che, in un contesto di flessione negativa per l’intera provincia premiano, invece, la Città di Alessandria – ha commentato il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco -.

I numeri ci mostrano una città che ha saputo essere più attrattiva rispetto al passato probabilmente per merito delle molte iniziative, qualitativamente diversificate, che sono state messe in campo partendo dal volano degli 850 anni e che, certamente, hanno fatto da traino per stimolare la vivacità culturale e la creatività del territorio.

L’alta qualità della nostra offerta culturale come testimonia la  mostra ‘Alessandria Scolpita’ a palazzo del Monferrato o il focus su Pellizza da Volpedo alle Sale d’Arte,  hanno confermato la vocazione di Alessandria come hub turistica e porta del Monferrato. Siamo consapevoli che molta strada è ancora da percorrere, ma siamo altrettanto convinti di essere sulla via giusta”. Continua a leggere “Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Turismo in Alessandria: saldo positivo”

CERIGNALE… UN MONDO A PARTE. TRA LA VAL TREBBIA E LA VAL D’AVETO

CERIGNALE… UN MONDO A PARTE. TRA LA VAL TREBBIA E LA VAL D’AVETO

Cerignale si trova sulla dorsale che divide il fiume Trebbia ed il torrente Aveto. E’ un piccolo centro montano che offre un panorama invidiabile, forse il più suggestivo dell’Appennino Ligure-Emiliano.

2 img_2346_2064_thumb

1 piazzaceri.jpg

Escursioni, funghi, cacciagione e una grande paesaggistica sono gli ingredienti di una ricetta turistica esclusiva che regala week-end, soggiorni di villeggiatura e momenti di relax ai fortunati turisti che scelgono questo luogo.

4 img_2346_2066_thumb

IL BORGO

Case in pietra , vecchi mulini, sorgenti d’acqua, un’oasi tra i monti ricoperti di maestosi castagni, faggi e querce.

Cerignale è la destinazione di un turismo speciale che unisce alle bellezze naturalistiche l’esigenza di vivere intensamente la vita di un piccolo borgo montano, lontano dalla frenesia e dalle mete del turismo di massa. Continua a leggere “CERIGNALE… UN MONDO A PARTE. TRA LA VAL TREBBIA E LA VAL D’AVETO”

Carpe diem. Immagini dal passato: Viaggio in autostop, verse mete lontane

Carpe diem. Immagini dal passato: Viaggio in autostop, verse mete lontane

immagini viaggio in autostop

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Una foto mia scattata molti anni fa, quando avevo la passione per la fotografia in bianco e nero, coglievo momenti di vita con una vecchia reflex, rientravo a casa, le sviluppavo in camera oscura e le stampavo.

Riviste oggi sono immagini che con un po di nostalgia ricordano un altra epoca genuina e innocente, un mondo nel quale i ritmi erano meno frenetici, che oggi è scomparso…

Foto mia scattata in via Marengo a due giovani autostoppisti… 

Turismo alessandrino, ultima chiamata. Che sia la volta buona?

Turismo alessandrino, ultima chiamata. Che sia la volta buona?

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Potrebbe essere l’ultima chiamata per il turismo alessandrino. E forse lo sarà, in senso positivo. Perché il cambio di passo imposto ad Alexala,agenzia turistica locale della provincia di Alessandria, apre scenari nuovi e tutti da scoprire, se si guarda alla storia recente, mentre sembra recuperare quello spirito di intraprendenza e condivisione che ha segnato la storia meno recente dell’Alessandrino, quando il territorio aveva capito che era necessario un brand (e non poteva che essere ‘Monferrato’), una visione d’insieme, un progetto ambizioso per la promozione sui mercati, nazionale e internazionale.

turismi al

Alexala, sotto la guida di Pierluigi Prati, imprenditore vitivinicolo, ha messo a punto il piano triennale 2019 – 2021 e lo ha intitolato in modo semplice e diretto ‘Un percorso di crescita’ per riassumere una progettualità che si basa su tre pilastri: la promo-commercializzazione dei prodotti turistici, la promozione e la comunicazione, la formazione.

Nel prossimo futuro è previsto che il consorzio turistico casalese di Mon.D.O (Monferrato Domanda Offerta) confluisca in Alexala, superando l’anacronistica presenza di due realtà simili sul territorio provinciale, mentre un’altra piccola rivoluzione sarà rappresentata dallo sviluppo di progetti strategici condivisi con i Comuni centro zona (almeno due per area) che possano “valorizzare le peculiarità dei territori”. Continua a leggere “Turismo alessandrino, ultima chiamata. Che sia la volta buona?”

Sozzetti: Alessandria, la ‘nuova’ Alexala lancia la sfida al turismo globale. E farà entrare i casalesi di ‘Mondo’

Alessandria, la ‘nuova’ Alexala lancia la sfida al turismo globale. E farà entrare i casalesi di ‘Mondo’

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com

Alexala

Alexala, agenzia turistica locale della provincia di Alessandria, ha messo a punto il piano triennale 2019 – 2021 e lo ha intitolato in modo semplice e diretto ‘Un percorso di crescita‘ per riassumere una progettualità che si basa su tre pilastri: la promo-commercializzazione dei prodotti turistici, la promozione e la comunicazione, la formazione.

Le novità sono rappresentate dal cambio di passo e di strategia della società consortile guidata dal presidente Pierluigi Prati e dal superamento di una sorta di divisione territoriale, ormai anacronistica in un mondo globalizzato: il consorzio di Casale Mon.D.O (Monferrato Domanda Offerta) confluirà in Alexala. “Quello del turismo – spiega Pierluigi Prati – è un settore industriale e non più per hobbisti, pur di buona volontà.

Per questo era necessario riorganizzare la macchina operativa e il modello gestionale”. Una piccola rivoluzione cui presto si aggiungerà lo sviluppo di progetti strategici condivisi con i Comuni centro zona (almeno due per area) che possano “valorizzare le peculiarità dei territori”. Continua a leggere “Sozzetti: Alessandria, la ‘nuova’ Alexala lancia la sfida al turismo globale. E farà entrare i casalesi di ‘Mondo’”

E’ obbligatorio avere una carta di credito per recarsi negli Stati Uniti?

E’ obbligatorio avere una carta di credito per recarsi negli Stati Uniti?

https://terracqueo.com

Ora passiamo a quelle cose non obbligatorie per un viaggio negli Stati Uniti, ma fortemente consigliate affinché non abbiate problemi e possiate vivervi a pieno la vostro vacanza.

.carta di credito: la carta di credito in America è fortemente consigliata, non tanto per pagare, quanto per dare le garanzie necessarie per hotel ed auto. Non avrete problemi a pagare con bancomat o carte prepagate, postepay ordinarie o evolution, bancoposta etc saranno la maggior parte delle volte accettate, l’importante è che si allaccino ai principali sistemi come VISA o MASTERCARD.

Alcuni di voi, magari giovani come noi altri, si chiederanno quale sia la differenza tra una carta prepagata ed una carta di credito. Oltre alla modalità di pagamento (con la prepagata pagate in tempo reale, con la carta di credito vi verrà addebitato il denaro speso il mese precedente il giorno 15 del mese dopo) la differenza sostanziale che conta negli Stati Uniti è molto banale: la carta di credito è nominale. Continua a leggere “E’ obbligatorio avere una carta di credito per recarsi negli Stati Uniti?”

Assicurazione sanitaria per viaggiare

Assicurazione sanitaria per viaggiare

https://terracqueo.com

Questo documento non è obbligatorio, ma è fortemente consigliato se decidete di intraprendere un viaggio in un paese straniero oltreoceano, a maggior ragione negli States dove l’assistenza sanitaria non è gratuita.

Gli Stati Uniti non sono un paese a rischio epidemie o strane malattie, fatto sta che se prendete una brutta storta ed avete bisogno di una steccatura potreste ritrovarvi a pagare molto denaro quando avreste potuto stipulare un’assicurazione con pochi euro.

I costi non sono eccessivi, è possibile acquistare un’assicurazione che copre cure di migliaia di dollari anche con cifre intorno ai 40 o 50 euro, quindi risparmiate su una cena prima di partire e viaggerete tranquilli per tutta la durata del vostro viaggio.

Eventualmente, se già in Italia siete coperti da un’assicurazione sanitaria, potete fare un’estensione per il periodo in cui sarete via, allacciandola all’assicurazione già in essere. Noi abbiamo stipulato un’assicurazione con la compagnia COVERWISE che ci è costata solo 37€ ed aveva una validità di circa due settimane, dal 20 luglio al 6 di agosto.

Quanto costerà un viaggio negli Stati Uniti?

Quanto costerà un viaggio negli Stati Uniti?

https://terracqueo.com

Domanda lecita, ma è difficile rispondere. I parametri utili per fare qualche conto sono:

Voli intercontinentali: il volo intercontinentale è sempre un punto di domanda. Potreste avere fortuna e trovare un volo a 300€, o non averne e trovarne uno a 2000. Sicuramente, come già detto in precedenza, è utile prenotare con un po’ di anticipo, cercando di vagliare varie possibilità e di essere almeno un po’ flessibili.

Non fissatevi su una data, se vi rendete conto che partendo il giorno dopo rispetto a quello che vi eravate messi in testa sarebbe molto più conveniente, fatelo. Un giorno in più cambia poco. Evitate di partire il sabato e la domenica, spesso e volentieri durante i week end il costo dei voli aumenta sensibilmente, i giorni più economici sono gli infrasettimanali. Se potete, andate in bassa stagione.

Vorremmo concentrarci un po’ di più su questo punto. La bassa stagione, talvolta, potrebbe essere un buon compromesso per partire con voli dal prezzo quasi dimezzato; certo è che dovete controllare il clima a destinazione prima di prenotare. Se desiderate fare un viaggio in California per andare al mare e girare le più belle spiagge della costa, gennaio non è il mese ottimale, ricordatevi che l’oceano in bassa stagione potrebbe essere molto freddo. Eventualmente, fate un compromesso. Continua a leggere “Quanto costerà un viaggio negli Stati Uniti?”

AL VIA LA TERZA EDIZIONE DEL MASTER IN ECONOMIA, INNOVAZIONE, COMUNICAZIONE E ACCOGLIENZA PER L’IMPRESA TURISTICA

AL VIA LA TERZA EDIZIONE DEL MASTER IN ECONOMIA, INNOVAZIONE, COMUNICAZIONE E ACCOGLIENZA PER L’IMPRESA TURISTICA

Si rinnova la preziosa collaborazione tra UPO e Fondazione SolidAL

Logo_Università_del_Piemonte_Orientale

L’Università del Piemonte Orientale e la Fondazione SolidAL onlus, tramite i contributi della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, rinnovano per il terzo anno consecutivo la loro collaborazione con l’istituzione e l’attivazione della terza edizione del Master in “Economia, innovazione, comunicazione e accoglienza per l’impresa turistica”.

Il corso si svolgerà come per le precedenti edizioni presso la sede del Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze politiche, economiche e sociali di Alessandria e prenderà il via a gennaio 2019.

Anche quest’anno la collaborazione della Fondazione SolidAL e della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria si è dimostrata fondamentale, sin dalla fase organizzativa; l’ente benefico alessandrino ha infatti messo a disposizione 12 esenzioni per la seconda rata di iscrizione al master (€ 400,00 l’una). Continua a leggere “AL VIA LA TERZA EDIZIONE DEL MASTER IN ECONOMIA, INNOVAZIONE, COMUNICAZIONE E ACCOGLIENZA PER L’IMPRESA TURISTICA”

Casale Città Aperta: sabato e domenica monumenti e musei aperti

Casale Città Aperta: sabato e domenica monumenti e musei aperti

Casale Monferrato: Torna nel fine settimana l’appuntamento con Casale Città Aperta, tradizionale iniziativa per far conoscere i monumenti e i musei cittadini organizzata dall’Assessorato alla Cultura – Museo Civico e in programma abitualmente durante il Mercatino dell’Antiquariato: seconda domenica del mese e sabato precedente.

Casale_Monferrato-palazzo_del_Credito_Italiano1

Sabato 10 e domenica 11 novembre tornerà l’orario di visita invernale e saranno aperti: la Cattedrale di Sant’Evasio, la chiesa di San Domenico (dalle ore 15 alle 17,30), il Teatro Municipale, la chiesa di Santa Caterina, la Torre Civica e la chiesa di San Michele (sabato dalle 15 alle 17,30 e domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 17,30); il Castello del Monferrato sarà aperto con una serie di mostre gratuite con orario 10 – 13 e 15 – 19. Resterà chiuso Palazzo Vitta.

Domenica alle ore 15 con partenza dal Chiosco Informazioni Turistiche in piazza Castello, si potrà inoltre partecipare a una passeggiata in centro città, con l’accompagnamento dei volontari dell’Associazione Orizzonte Casale che condurranno turisti e curiosi alla scoperta dei monumenti più interessanti. Continua a leggere “Casale Città Aperta: sabato e domenica monumenti e musei aperti”

E Alessandria si farà bagnare il naso anche da Acqui sul turismo?

E Alessandria si farà bagnare il naso anche da Acqui sul turismo?

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com/

A volte è sufficiente scorrere le cronache dei giornali per capire che Alessandria continua a essere da un lato immobile e dall’altro ad avvilupparsi intorno a progettualità autoreferenziali. Restiamo sul fronte del turismo e sulla novità rappresentata dalla nascita della nuova Agenzia turistica locale (Atl) “Langhe Monferrato e Roero” che vede unite Asti e Alba.

e alessandria

Le due città hanno deciso di dare una svolta netta al processo di promozione creando un asse forte, a discapito del progetto originale che doveva vedere tutto il Monferrato e il territorio alessandrino unito insieme alle altre due realtà.

Sul fronte delle responsabilità ovviamente tutti scaricano sugli altri, resta però il fatto che a parole sia l’Astigiano, sia l’Albese (insieme alla Regione Piemonte) guardano con simpatia e interesse alle decisioni che potrà prendere l’Alessandrino, ma intanto vanno avanti a spron battuto sulla loro linea. Basta vedere cosa sta accadendo proprio fra Asti e Acqui Terme Continua a leggere “E Alessandria si farà bagnare il naso anche da Acqui sul turismo?”

CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO, di Lorella Torti e Elvio Bombonato

CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO

Schermata 2018-10-26 a 13.46.50

Raccontiamo la storia, affascinante e assurda, emozionante e irragionevole, di una chiesa antica, crollata agli inizi dell’ ‘800;  ricostruita, solenne e maestosa, alla fine del secolo, e di nuovo crollata.

Cerendero è un paese della Val Borbera, situato nella valle di Gordanella  sopra il torrente omonimo, noto per  le cascate di Gordena.  Fu abbandonato negli anni ‘60, ma ora viene ripopolato d’estate da una ventina di famiglie, che si sono organizzate per farlo rinascere. 

A poca distanza, nel bosco sotto il cimitero, esiste una chiesa monumentale, quasi una cattedrale, dedicata a San Rufino,  un eremita del VI secolo.  

Il suo documento più antico risale al 1248; divenne parrocchia autonoma (dipendeva già allora da Mongiardino) nel 1647; l’edificio subì gravi danni, causati da una frana, a partire dal 1790; dopo il crollo del tetto nel 1820, il declino irreversibile. Continua a leggere “CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO, di Lorella Torti e Elvio Bombonato”

ITACA MONFERRATO il bilancio della seconda edizione della kermesse

ITACA MONFERRATO il bilancio della seconda edizione della kermesse

Si è conclusa ieri, domenica 21 ottobre a Casale Monferrato, la seconda edizione di ITACA Monferrato, dieci giorni di appuntamenti inseriti nel decimo festival nazionale ITACA – migranti e viaggiatori, unico in Italia a occuparsi di turismo responsabile e innovazione turistica.

Gli eventi tra le province di Asti e Alessandria, sono stati molteplici e diversificati (dall’arte all’enogastronomia, dalla natura e al paesaggio fino agli eventi dedicati alle famiglie, ai bambini e a quelli con protagonisti storia, musica e teatro) sotto la regia di Ca’Mon, progetto culturale di aggregazione di risorse umane e qualità, finalizzato a sostenere la crescita del territorio, sviluppatosi dall’associazione “La Confraternita degli Stolti”.

ITACA Monferrato non è stato solo grandi ospiti (Pier Carlo Grimaldi, Luca Mercalli,  Raffaele Guariniello, Donato Lanati, Massimo Vacchetta e Gad Lerner) ma, soprattutto, l’occasione di lavorare assieme per enti, associazioni, scuole, operatori turistici, aziende agricole, artigiani e semplici “monferrini” riuniti in un solo, coeso, NOI: il Monferrato. Continua a leggere “ITACA MONFERRATO il bilancio della seconda edizione della kermesse”