La scala dei turchi, di Grazia Denaro

index

In Sicilia c’è una meraviglia da visitare, si trova lungo la costa di Agrigento ed è un paradiso naturale plasmato dall’incessante lavoro del mare e del vento. È la Scala dei Turchi, una falesia bianca come il latte che si erge a strapiombo sul mare.

La Scala dei Turchi si trova a Realmonte, in provincia di Agrigento, sembra scolpita dalla sapiente mano di un artista e protegge alcune tra le più belle spiagge della Sicilia. È costituita da una roccia sedimentaria di natura calcarea ed argillosa, la marna, dal caratteristico colore bianco.

Scala dei Turchi 

La Scala dei Turchi sembra sospesa tra cielo e mare, e si trova non troppo distante da Porto Empedocle. Il suo nome è legato alla leggenda secondo cui il luogo era il riparo delle navi turche i quali salivano i gradoni nella roccia per a depredare i luoghi lungo la costa. La tipica forma a scalinata è dovuta al processo di erosione causato da acqua e vento.

Questa scogliera mozzafiato si erge tra spiaggette di sabbia dorata, per raggiungerle occorre passeggiare lungo la scala naturale di pietra calcarea,  dall’alto della sua sommità il panorama è bellissimo, abbraccia tutta la costa di Agrigento fino a Capo Rossello.

In questo angolo di paradiso troverete calette riparate e angoli di paradiso protette dalla roccia bianca, per raggiungere occorre un po’ di fatica ma sarete ricompensati dalla meraviglia. La scala è stata magistralmente descritta da Andrea Camilleri nella sua opera la prima indagine di Montalbano.

images

foto_giovanni_franco111

Apertura 2019

Finalmente, dopo qualche anno di attesa, riaprirà al pubblico l’unico accesso via terra alla Scala dei Turchi. Da dicembre 2017 infatti, un’ordinanza del Comune di Realmonte, ne impediva il transito a causa della caduta di massi.

Notizie immagini dell’articolo raccolte dal Web.

Selinunte, di Grazia Denaro

xselinunte-1.jpg.pagespeed.ic.tHs1CMNtHU

Selinunte, nel periodo che va dal V al III secolo a.C., è stata un’antica città greca che si trova sul litorale sud-ovest della Sicilia occidentale.

Adesso fa parte del territorio del comune di Castelvetrano, in provincia di Trapani. Il suo Parco Archeologico è il più grande d’Europa. Ma questa località ha anche molto da offrire a chi desidera trascorrere un periodo di vacanza all’insegna del mare e del completo relax. Spiagge incontaminate e una suggestiva Area Protetta Marina.

Oltre alle bellezze paesaggistiche, nella stagione estiva, si ha modo di gustare nei ristoranti lungo il litorale i prodotti tipici e le prelibatezze della cultura gastronomica siciliana.

Ma adesso iniziamo esplorare le bellezze naturali, artistiche e archeologiche di una realtà alquanto suggestiva, come Selinunte.

 

Selinunte è una località molto ricca di storia per via del suo Parco Archeologico che si estende per oltre 1700 km quadrati e ci offre tantissime testimonianze della dominazione greca di cui ha subito l’influenza nell’antichità. Al suo interno, si possono visitare ben 5 templi di cui solo uno è stato ricostruito per intero, il Tempio di Era.
Molti reperti rinvenuti sono stati trasferiti al Museo Archeologico di Palermo. Eccetto la statua di Efebo che è rimasta in zona e può essere visitata al Museo Comunale di Castelvetrano.
Tra i siti di interesse archeologico, che si trovano all’interno del Parco, si segnala l’Acropoli dedicata alle divinità greche. Molto probabilmente in parte era anche abitata durante il periodo di dominazione greco-punico.

Da non perdere anche l’affascinante Malophoros, il santuario di Demetra Malophoros, una divinità al tempo invocata in più aree della Sicilia. Nella collina orientale del Parco si trovano 3 dei più antichi e grandi Templi greci, risalenti intorno alla metà del V secolo a.C..

selinunte-vista-aerea

Parco Archeologico di Selinunte

 

index

Tempio di Demetra

Milioni di italiani in vacanza nonostante la crisi. Ma chi resta in città si gode i parcheggi liberi

Milioni di italiani in vacanza nonostante la crisi. Ma chi resta in città si gode i parcheggi liberi

di Pier Carlo Lava

Alessandria today: Sono oltre venti milioni gli italiani che vanno in vacanza in questo caldo agosto 2019 e pensando ad un Paese in crisi, almeno stando a quanto si legge sui media è certamente un dato in controsenso. Secondo un indagine di Confturismo in collaborazione con Piepoli sono  oltre un milione in più rispetto all’anno scorso. 

milano_deserta_6_agosto_2011_fotogramma

Milano, foto: http://www.indygesto.com/

In teoria non ci sarebbero i soldi però si parte comunque per le vacanze è una domanda che si ripete puntualmente ogni anno in questo periodo alla quale non è facile dare una risposta, forse non è proprio vero che non ci sono soldi visto che gli italiani sono quelli che in Europa risparmiano di più, oppure se mancano i soldi nessun problema si fanno i finanziamenti del resto la vacanza è sacra… o forse l’uno e l’altro.

Una situazione nella quale ci sono anche riscontri positivi, dato che lo spostamento sul territorio nazionale di milioni di italiani contribuisce a far muovere l’economia e per un Paese in crisi è sicuramente importante.

Sono quindi oltre 20 milioni di persone nel corso del mese di agosto soggiorneranno presso alberghi e altre strutture ricettive italiane, per un totale di circa 79 milioni di pernottamenti (41% riferite ai turisti stranieri e 59% agli italiani). Sono dati di Federalberghi, che ha rilevato come 44,6 milioni di pernottamenti si svolgeranno presso gli alberghi, 34,4 milioni presso i campeggi e le altre strutture extralberghiere.

Il mare si conferma anche quest’anno la destinazione preferita: ad agosto le località balneari ospiteranno il 44,7% dei pernottamenti dei vacanzieri, seguite dalle città d’arte (14,2%), dalla montagna (12,0%) e dai laghi (8,9%). https://www.idealista.it

Italiani-in-vacanza

Foto: https://marcoernst.wordpress.com

Ma non tutti andranno in vacanza dato che altri 40 milioni circa di italiani per motivi vari, problemi economici, di salute e per lavoro dovranno giocoforza restare in città, per loro almeno un piccolo vantaggio sopratutto nelle grandi città, si potranno godere i parcheggi liberi un po ovunque, un fatto che capita solo una volta ogni anno nel mese di agosto, quindi tutti contenti?… forse…

MEENAKSHI, il più celebre tempio indiano

MEENAKSHI, il più celebre tempio indiano

da Donatella Barbieri

Meenakshi_temple_Madurai_Tamil_Nadu_India_82964134.jpg

A Oriente l’architettura religiosa è molto sviluppata. Uno dei più famosi templi e quello dedicato alla dea MEENAKSHI, ossia la consorte del dio Shiva. Situato nell’ India meridionale,nella città di Madurai, e il tempio più alto dell’architettura barocca d’ Oriente. Situato in una città storica sede di poeti e pittori,la cui esistenza è testimoniata dal VI secolo a.c.

Ma il santuario non è antico, appartiene all’ epoca medievale. Fu distrutto dall’invasione musulmana, durante la quale rimase chiuso per più di cinquant’anni, dopodiché fu restaurato e riaperto nel XVII secolo. La struttura barocca e anticipata da 14 alte torri, che lo circondano. Per accedervi bisogno superare imponenti muri ed attraversare l’entrata principale che è posta ad Oriente ed è chiamata ” Santuario delle otto dee”.

Il soffitto all’interno e a forma emisferica. Tutto ciò che a che fare con decori e sculture tende a riprodurre la storia della dea, soprattutto la storia d’amore con il dio Shiva, a tutt’oggi, ogni sera viene riproposto il rito dell’Unione (rito della dominazione) e la statua di Shiva viene portata nella dimora della dea, anche la maggior parte dei bassorilievi rappresenta la storia d’amore ed il legame tra i due dei. Per questo motivo, il tempio e molto frequentato, non solo da turisti, ma da fedeli di tutta l ‘India.

Ci sono due templi gemelli, divisi da un enorme piscina per le sacre abluzioni circondata da un portico, intorno alla vasca le mura sono affrescate. Dai recenti lavori di ristrutturazione sono state riaffrescate le torri con colori molto sgargianti.
Ed è tra i più superbi templi d’ Oriente.

@ Barbieri Donatella
19 Luglio 2019

foto: https://www.ilturista.info

Prati (Alexala): “Il ‘packaging del territorio’ è indispensabile per il turismo del terzo millennio”

Prati (Alexala): “Il ‘packaging del territorio’ è indispensabile per il turismo del terzo millennio”

Date: 9 luglio 2019 Author: Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

«Quella di Riso & Rose è stata la prima sfida che abbiamo dovuto affrontare con questo nuovo assetto.

vigneti-monferrato-e1562682447577.jpg

Ci siamo entrati in corsa, confrontandoci in ogni momento, gestendo una manifestazione che ha subìto modifiche organizzative rispetto alle precedenti edizioni e che si è svolta sfidando un clima più autunnale che primaverile, ma oggi posso dire che la soddisfazione dei Comuni che hanno aderito è totale e soprattutto sono andati oltre ogni aspettativa i risultati delle presenze da fuori provincia e fuori regione, anche grazie a una comunicazione extra locale che è partita dalla presentazione a Milano ed è proseguita con decine e decine di articoli sulla stampa nazionale che ha parlato di Riso & Rose per raccontare del Monferrato».

Pierluigi Prati, presidente di Alexala, agenzia turistica della provincia di Alessandria, parla con l’entusiasmo e il pragmatismo dell’imprenditore (gestisce un’azienda vitivinicola a Strevi) della prima grande sfida che ha dovuto affrontare. Prati, partiamo proprio da Riso & Rose. È stata la prima manifestazione gestita dalla nuova Alexala, che ha assorbito il consorzio Mon.D.O che oggi è in liquidazione, e subito si è confrontata con il ‘sistema’ del Monferrato Casalese. I rapporti come sono? «Di piena collaborazione e ampia soddisfazione alla luce dei risultati di Riso & Rose».

Nella città di Casale non sono mancate critiche e riserve su alcuni aspetti organizzativi e comunicativi. «Ho avuto modo di confrontarmi, discutere e anche spiegare le ragioni di una comunicazione tutta rivolta all’esterno. Dalla prossima edizione prevederemo anche un momento riservato alla stampa locale, ma quello che conta, ed è quello che ci è stato subito chiesto, è che il messaggio sul ‘Monferrato life style’ sia arrivato a livello nazionale». Ha già avuto contatti con Federico Riboldi dopo l’insediamento a Palazzo San Giorgio? Continua a leggere “Prati (Alexala): “Il ‘packaging del territorio’ è indispensabile per il turismo del terzo millennio””

Il turismo parlato, le risorse sprecate e i campanili più difficili da abbattere del muro di Berlino. E poi Alessandria e Casale parlano di promozione….

Il turismo parlato, le risorse sprecate e i campanili più difficili da abbattere del muro di Berlino. E poi Alessandria e Casale parlano di promozione….

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

‘Amo – Alessandria Monferrato Oltregiogo’. Che il nuovo nome scelto per il turismo alessandrino sia quanto meno stravagante per via di un acronimo poco immediato e che necessita di una spiegazione troppo lunga rispetto alla velocità e immediatezza della comunicazione, balza subito agli occhi.

il turismo.jpg

‘Amo’ contiene sicuramente un elemento di immediata identificazione, soprattutto se letto fuori provincia e fuori regione, ed è il nome Monferrato. Alessandria può essere sufficientemente conosciuta anche al di fuori del Piemonte, ma l’Oltregiogo ha bisogno di troppe spiegazioni perché l’area collinare e montuosa tra Liguria e Piemonte è una delle regioni storiche italiane meno conosciute.

Bellissima dal punto di vista ambientale, ricca di storia e di tradizioni, è la zona che più di altre ha sofferto l’incapacità del territorio di promuoverla e farla conoscere, al punto che se vai in alcune parti della provincia alessandrina c’è chi non l’ha mai sentita nominare.

Certo, ‘Amo’ evoca l’amore, in questo caso per un territorio vasto e variegato, unico per moltissimi aspetti che però rischia di non andare da alcuna parte a causa delle guerre di campanile che lo stesso nome sintetizza con disarmante efficacia. Alessandria, Monferrato e Oltregiogo, eternamente divisi su tutto e su tutti, da sempre in contrasto gli uni con gli altri, incapaci di progettare e lavorare insieme.

Ma come si è arrivati a questo ‘Amo’? Tutto nasce dal concorso ‘Un nome per il turismo’ promosso da Alexala (agenzia turistica della provincia) in collaborazione con Radio Gold e Il Piccolo. Positiva l’idea di imboccare strade diverse da quelle canoniche per scegliere un nome, ma la decisione finale è stato un azzardo. Continua a leggere “Il turismo parlato, le risorse sprecate e i campanili più difficili da abbattere del muro di Berlino. E poi Alessandria e Casale parlano di promozione….”

TURISMO, TRENITALIA: UN TRAVEL BOOK WELLNESS CON LE LOCALITÀ TERMALI A PORTATA DI TRENO

TURISMO, TRENITALIA: UN TRAVEL BOOK WELLNESS CON LE LOCALITÀ TERMALI A PORTATA DI TRENO

 trenitalia-orario-2019

·      sono 21 le destinazioni servite dalle corse regionali Trenitalia

·      più turisti sui treni regionali, raggiunta quasi la quota del 30% dei passeggeri

·      8 milioni i turisti stranieri in viaggio con Trenitalia nel 2018

·      la vocazione turistica completa quella, prioritaria, espressa da Trenitalia nella mobilità dei pendolari, in chiave sempre più integrata e sostenibile

·      la flotta regionale, già da fine primavera, si arricchirà con i primi nuovi treni Rock e Pop 

Roma, 18 aprile 2019

Sono 21 le località termali del Paese raggiungibili comodamente con i treni regionali di Trenitalia (Gruppo FS Italiane), tutte raccontate in un nuovo e maneggevole travel book Wellness presentato oggi a Roma.

Il progetto editoriale intende promuovere l’utilizzo del trasporto regionale come ulteriore volàno dell’esperienza turistica di cittadini italiani e stranieri nei luoghi più incantevoli e caratteristici del Belpaese. Volgendo un occhio attento al comfort di un viaggio sostenibile, sicuro, attento alle esigenze delle persone che si spostano con i treni regionali anche nel tempo libero. 

La vocazione turistica completa la prioritaria missione di Trenitalia e di tutto il Gruppo FS Italiane, sempre più impegnati nel promuovere una mobilità sostenibile e integrata, a vantaggio dei pendolari. Questa missione trova conferma nel prossimo arrivo dei nuovi treni regionali Rock e Pop, i cui primi esemplari inizieranno a circolare a partire dalla fine di questa primavera. Frutto di un investimento economico complessivo di circa sei miliardi di euro per oltre 600 treni, i Rock e Pop contribuiranno a garantire, entro cinque anni, il rinnovo dell’80% della flotta regionale di Trenitalia.

A presentare il travel book Wellness presso le Terme di Diocleziano c’erano Tiziano Onesti, Presidente di Trenitalia; Maria Annunziata Giaconia, Direttore Divisione Passeggeri Regionale Trenitalia; Serafino Lo Piano, Responsabile Sales Long Haul Trenitalia; Daniela Porro, Direttore del Museo Nazionale Romano; Costanzo Jannotti Pecci, Presidente di Federterme. Continua a leggere “TURISMO, TRENITALIA: UN TRAVEL BOOK WELLNESS CON LE LOCALITÀ TERMALI A PORTATA DI TRENO”

Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Turismo in Alessandria: saldo positivo

Turismo in Alessandria: saldo positivo

La Regione Piemonte ha reso noti i dati delle presenze turistiche nel territorio alessandrino. Le statistiche che penalizzano complessivamente la nostra Provincia, tuttavia, evidenziano per il nostro capoluogo un saldo positivo del 5% circa degli arrivi e del +10 % circa di presenze rispetto all’anno 2017.

url

Alessandria_Panorama.jpg

Abbiamo appreso con piacere questi dati che, in un contesto di flessione negativa per l’intera provincia premiano, invece, la Città di Alessandria – ha commentato il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco -.

I numeri ci mostrano una città che ha saputo essere più attrattiva rispetto al passato probabilmente per merito delle molte iniziative, qualitativamente diversificate, che sono state messe in campo partendo dal volano degli 850 anni e che, certamente, hanno fatto da traino per stimolare la vivacità culturale e la creatività del territorio.

L’alta qualità della nostra offerta culturale come testimonia la  mostra ‘Alessandria Scolpita’ a palazzo del Monferrato o il focus su Pellizza da Volpedo alle Sale d’Arte,  hanno confermato la vocazione di Alessandria come hub turistica e porta del Monferrato. Siamo consapevoli che molta strada è ancora da percorrere, ma siamo altrettanto convinti di essere sulla via giusta”. Continua a leggere “Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Turismo in Alessandria: saldo positivo”

CERIGNALE… UN MONDO A PARTE. TRA LA VAL TREBBIA E LA VAL D’AVETO

CERIGNALE… UN MONDO A PARTE. TRA LA VAL TREBBIA E LA VAL D’AVETO

Cerignale si trova sulla dorsale che divide il fiume Trebbia ed il torrente Aveto. E’ un piccolo centro montano che offre un panorama invidiabile, forse il più suggestivo dell’Appennino Ligure-Emiliano.

2 img_2346_2064_thumb

1 piazzaceri.jpg

Escursioni, funghi, cacciagione e una grande paesaggistica sono gli ingredienti di una ricetta turistica esclusiva che regala week-end, soggiorni di villeggiatura e momenti di relax ai fortunati turisti che scelgono questo luogo.

4 img_2346_2066_thumb

IL BORGO

Case in pietra , vecchi mulini, sorgenti d’acqua, un’oasi tra i monti ricoperti di maestosi castagni, faggi e querce.

Cerignale è la destinazione di un turismo speciale che unisce alle bellezze naturalistiche l’esigenza di vivere intensamente la vita di un piccolo borgo montano, lontano dalla frenesia e dalle mete del turismo di massa. Continua a leggere “CERIGNALE… UN MONDO A PARTE. TRA LA VAL TREBBIA E LA VAL D’AVETO”

Carpe diem. Immagini dal passato: Viaggio in autostop, verse mete lontane

Carpe diem. Immagini dal passato: Viaggio in autostop, verse mete lontane

immagini viaggio in autostop

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Una foto mia scattata molti anni fa, quando avevo la passione per la fotografia in bianco e nero, coglievo momenti di vita con una vecchia reflex, rientravo a casa, le sviluppavo in camera oscura e le stampavo.

Riviste oggi sono immagini che con un po di nostalgia ricordano un altra epoca genuina e innocente, un mondo nel quale i ritmi erano meno frenetici, che oggi è scomparso…

Foto mia scattata in via Marengo a due giovani autostoppisti… 

Turismo alessandrino, ultima chiamata. Che sia la volta buona?

Turismo alessandrino, ultima chiamata. Che sia la volta buona?

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Potrebbe essere l’ultima chiamata per il turismo alessandrino. E forse lo sarà, in senso positivo. Perché il cambio di passo imposto ad Alexala,agenzia turistica locale della provincia di Alessandria, apre scenari nuovi e tutti da scoprire, se si guarda alla storia recente, mentre sembra recuperare quello spirito di intraprendenza e condivisione che ha segnato la storia meno recente dell’Alessandrino, quando il territorio aveva capito che era necessario un brand (e non poteva che essere ‘Monferrato’), una visione d’insieme, un progetto ambizioso per la promozione sui mercati, nazionale e internazionale.

turismi al

Alexala, sotto la guida di Pierluigi Prati, imprenditore vitivinicolo, ha messo a punto il piano triennale 2019 – 2021 e lo ha intitolato in modo semplice e diretto ‘Un percorso di crescita’ per riassumere una progettualità che si basa su tre pilastri: la promo-commercializzazione dei prodotti turistici, la promozione e la comunicazione, la formazione.

Nel prossimo futuro è previsto che il consorzio turistico casalese di Mon.D.O (Monferrato Domanda Offerta) confluisca in Alexala, superando l’anacronistica presenza di due realtà simili sul territorio provinciale, mentre un’altra piccola rivoluzione sarà rappresentata dallo sviluppo di progetti strategici condivisi con i Comuni centro zona (almeno due per area) che possano “valorizzare le peculiarità dei territori”. Continua a leggere “Turismo alessandrino, ultima chiamata. Che sia la volta buona?”

Sozzetti: Alessandria, la ‘nuova’ Alexala lancia la sfida al turismo globale. E farà entrare i casalesi di ‘Mondo’

Alessandria, la ‘nuova’ Alexala lancia la sfida al turismo globale. E farà entrare i casalesi di ‘Mondo’

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com

Alexala

Alexala, agenzia turistica locale della provincia di Alessandria, ha messo a punto il piano triennale 2019 – 2021 e lo ha intitolato in modo semplice e diretto ‘Un percorso di crescita‘ per riassumere una progettualità che si basa su tre pilastri: la promo-commercializzazione dei prodotti turistici, la promozione e la comunicazione, la formazione.

Le novità sono rappresentate dal cambio di passo e di strategia della società consortile guidata dal presidente Pierluigi Prati e dal superamento di una sorta di divisione territoriale, ormai anacronistica in un mondo globalizzato: il consorzio di Casale Mon.D.O (Monferrato Domanda Offerta) confluirà in Alexala. “Quello del turismo – spiega Pierluigi Prati – è un settore industriale e non più per hobbisti, pur di buona volontà.

Per questo era necessario riorganizzare la macchina operativa e il modello gestionale”. Una piccola rivoluzione cui presto si aggiungerà lo sviluppo di progetti strategici condivisi con i Comuni centro zona (almeno due per area) che possano “valorizzare le peculiarità dei territori”. Continua a leggere “Sozzetti: Alessandria, la ‘nuova’ Alexala lancia la sfida al turismo globale. E farà entrare i casalesi di ‘Mondo’”

E’ obbligatorio avere una carta di credito per recarsi negli Stati Uniti?

E’ obbligatorio avere una carta di credito per recarsi negli Stati Uniti?

https://terracqueo.com

Ora passiamo a quelle cose non obbligatorie per un viaggio negli Stati Uniti, ma fortemente consigliate affinché non abbiate problemi e possiate vivervi a pieno la vostro vacanza.

.carta di credito: la carta di credito in America è fortemente consigliata, non tanto per pagare, quanto per dare le garanzie necessarie per hotel ed auto. Non avrete problemi a pagare con bancomat o carte prepagate, postepay ordinarie o evolution, bancoposta etc saranno la maggior parte delle volte accettate, l’importante è che si allaccino ai principali sistemi come VISA o MASTERCARD.

Alcuni di voi, magari giovani come noi altri, si chiederanno quale sia la differenza tra una carta prepagata ed una carta di credito. Oltre alla modalità di pagamento (con la prepagata pagate in tempo reale, con la carta di credito vi verrà addebitato il denaro speso il mese precedente il giorno 15 del mese dopo) la differenza sostanziale che conta negli Stati Uniti è molto banale: la carta di credito è nominale. Continua a leggere “E’ obbligatorio avere una carta di credito per recarsi negli Stati Uniti?”

Assicurazione sanitaria per viaggiare

Assicurazione sanitaria per viaggiare

https://terracqueo.com

Questo documento non è obbligatorio, ma è fortemente consigliato se decidete di intraprendere un viaggio in un paese straniero oltreoceano, a maggior ragione negli States dove l’assistenza sanitaria non è gratuita.

Gli Stati Uniti non sono un paese a rischio epidemie o strane malattie, fatto sta che se prendete una brutta storta ed avete bisogno di una steccatura potreste ritrovarvi a pagare molto denaro quando avreste potuto stipulare un’assicurazione con pochi euro.

I costi non sono eccessivi, è possibile acquistare un’assicurazione che copre cure di migliaia di dollari anche con cifre intorno ai 40 o 50 euro, quindi risparmiate su una cena prima di partire e viaggerete tranquilli per tutta la durata del vostro viaggio.

Eventualmente, se già in Italia siete coperti da un’assicurazione sanitaria, potete fare un’estensione per il periodo in cui sarete via, allacciandola all’assicurazione già in essere. Noi abbiamo stipulato un’assicurazione con la compagnia COVERWISE che ci è costata solo 37€ ed aveva una validità di circa due settimane, dal 20 luglio al 6 di agosto.

Quanto costerà un viaggio negli Stati Uniti?

Quanto costerà un viaggio negli Stati Uniti?

https://terracqueo.com

Domanda lecita, ma è difficile rispondere. I parametri utili per fare qualche conto sono:

Voli intercontinentali: il volo intercontinentale è sempre un punto di domanda. Potreste avere fortuna e trovare un volo a 300€, o non averne e trovarne uno a 2000. Sicuramente, come già detto in precedenza, è utile prenotare con un po’ di anticipo, cercando di vagliare varie possibilità e di essere almeno un po’ flessibili.

Non fissatevi su una data, se vi rendete conto che partendo il giorno dopo rispetto a quello che vi eravate messi in testa sarebbe molto più conveniente, fatelo. Un giorno in più cambia poco. Evitate di partire il sabato e la domenica, spesso e volentieri durante i week end il costo dei voli aumenta sensibilmente, i giorni più economici sono gli infrasettimanali. Se potete, andate in bassa stagione.

Vorremmo concentrarci un po’ di più su questo punto. La bassa stagione, talvolta, potrebbe essere un buon compromesso per partire con voli dal prezzo quasi dimezzato; certo è che dovete controllare il clima a destinazione prima di prenotare. Se desiderate fare un viaggio in California per andare al mare e girare le più belle spiagge della costa, gennaio non è il mese ottimale, ricordatevi che l’oceano in bassa stagione potrebbe essere molto freddo. Eventualmente, fate un compromesso. Continua a leggere “Quanto costerà un viaggio negli Stati Uniti?”

AL VIA LA TERZA EDIZIONE DEL MASTER IN ECONOMIA, INNOVAZIONE, COMUNICAZIONE E ACCOGLIENZA PER L’IMPRESA TURISTICA

AL VIA LA TERZA EDIZIONE DEL MASTER IN ECONOMIA, INNOVAZIONE, COMUNICAZIONE E ACCOGLIENZA PER L’IMPRESA TURISTICA

Si rinnova la preziosa collaborazione tra UPO e Fondazione SolidAL

Logo_Università_del_Piemonte_Orientale

L’Università del Piemonte Orientale e la Fondazione SolidAL onlus, tramite i contributi della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, rinnovano per il terzo anno consecutivo la loro collaborazione con l’istituzione e l’attivazione della terza edizione del Master in “Economia, innovazione, comunicazione e accoglienza per l’impresa turistica”.

Il corso si svolgerà come per le precedenti edizioni presso la sede del Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze politiche, economiche e sociali di Alessandria e prenderà il via a gennaio 2019.

Anche quest’anno la collaborazione della Fondazione SolidAL e della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria si è dimostrata fondamentale, sin dalla fase organizzativa; l’ente benefico alessandrino ha infatti messo a disposizione 12 esenzioni per la seconda rata di iscrizione al master (€ 400,00 l’una). Continua a leggere “AL VIA LA TERZA EDIZIONE DEL MASTER IN ECONOMIA, INNOVAZIONE, COMUNICAZIONE E ACCOGLIENZA PER L’IMPRESA TURISTICA”

Casale Città Aperta: sabato e domenica monumenti e musei aperti

Casale Città Aperta: sabato e domenica monumenti e musei aperti

Casale Monferrato: Torna nel fine settimana l’appuntamento con Casale Città Aperta, tradizionale iniziativa per far conoscere i monumenti e i musei cittadini organizzata dall’Assessorato alla Cultura – Museo Civico e in programma abitualmente durante il Mercatino dell’Antiquariato: seconda domenica del mese e sabato precedente.

Casale_Monferrato-palazzo_del_Credito_Italiano1

Sabato 10 e domenica 11 novembre tornerà l’orario di visita invernale e saranno aperti: la Cattedrale di Sant’Evasio, la chiesa di San Domenico (dalle ore 15 alle 17,30), il Teatro Municipale, la chiesa di Santa Caterina, la Torre Civica e la chiesa di San Michele (sabato dalle 15 alle 17,30 e domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 17,30); il Castello del Monferrato sarà aperto con una serie di mostre gratuite con orario 10 – 13 e 15 – 19. Resterà chiuso Palazzo Vitta.

Domenica alle ore 15 con partenza dal Chiosco Informazioni Turistiche in piazza Castello, si potrà inoltre partecipare a una passeggiata in centro città, con l’accompagnamento dei volontari dell’Associazione Orizzonte Casale che condurranno turisti e curiosi alla scoperta dei monumenti più interessanti. Continua a leggere “Casale Città Aperta: sabato e domenica monumenti e musei aperti”

E Alessandria si farà bagnare il naso anche da Acqui sul turismo?

E Alessandria si farà bagnare il naso anche da Acqui sul turismo?

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com/

A volte è sufficiente scorrere le cronache dei giornali per capire che Alessandria continua a essere da un lato immobile e dall’altro ad avvilupparsi intorno a progettualità autoreferenziali. Restiamo sul fronte del turismo e sulla novità rappresentata dalla nascita della nuova Agenzia turistica locale (Atl) “Langhe Monferrato e Roero” che vede unite Asti e Alba.

e alessandria

Le due città hanno deciso di dare una svolta netta al processo di promozione creando un asse forte, a discapito del progetto originale che doveva vedere tutto il Monferrato e il territorio alessandrino unito insieme alle altre due realtà.

Sul fronte delle responsabilità ovviamente tutti scaricano sugli altri, resta però il fatto che a parole sia l’Astigiano, sia l’Albese (insieme alla Regione Piemonte) guardano con simpatia e interesse alle decisioni che potrà prendere l’Alessandrino, ma intanto vanno avanti a spron battuto sulla loro linea. Basta vedere cosa sta accadendo proprio fra Asti e Acqui Terme Continua a leggere “E Alessandria si farà bagnare il naso anche da Acqui sul turismo?”

CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO, di Lorella Torti e Elvio Bombonato

CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO

Schermata 2018-10-26 a 13.46.50

Raccontiamo la storia, affascinante e assurda, emozionante e irragionevole, di una chiesa antica, crollata agli inizi dell’ ‘800;  ricostruita, solenne e maestosa, alla fine del secolo, e di nuovo crollata.

Cerendero è un paese della Val Borbera, situato nella valle di Gordanella  sopra il torrente omonimo, noto per  le cascate di Gordena.  Fu abbandonato negli anni ‘60, ma ora viene ripopolato d’estate da una ventina di famiglie, che si sono organizzate per farlo rinascere. 

A poca distanza, nel bosco sotto il cimitero, esiste una chiesa monumentale, quasi una cattedrale, dedicata a San Rufino,  un eremita del VI secolo.  

Il suo documento più antico risale al 1248; divenne parrocchia autonoma (dipendeva già allora da Mongiardino) nel 1647; l’edificio subì gravi danni, causati da una frana, a partire dal 1790; dopo il crollo del tetto nel 1820, il declino irreversibile. Continua a leggere “CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO, di Lorella Torti e Elvio Bombonato”

ITACA MONFERRATO il bilancio della seconda edizione della kermesse

ITACA MONFERRATO il bilancio della seconda edizione della kermesse

Si è conclusa ieri, domenica 21 ottobre a Casale Monferrato, la seconda edizione di ITACA Monferrato, dieci giorni di appuntamenti inseriti nel decimo festival nazionale ITACA – migranti e viaggiatori, unico in Italia a occuparsi di turismo responsabile e innovazione turistica.

Gli eventi tra le province di Asti e Alessandria, sono stati molteplici e diversificati (dall’arte all’enogastronomia, dalla natura e al paesaggio fino agli eventi dedicati alle famiglie, ai bambini e a quelli con protagonisti storia, musica e teatro) sotto la regia di Ca’Mon, progetto culturale di aggregazione di risorse umane e qualità, finalizzato a sostenere la crescita del territorio, sviluppatosi dall’associazione “La Confraternita degli Stolti”.

ITACA Monferrato non è stato solo grandi ospiti (Pier Carlo Grimaldi, Luca Mercalli,  Raffaele Guariniello, Donato Lanati, Massimo Vacchetta e Gad Lerner) ma, soprattutto, l’occasione di lavorare assieme per enti, associazioni, scuole, operatori turistici, aziende agricole, artigiani e semplici “monferrini” riuniti in un solo, coeso, NOI: il Monferrato. Continua a leggere “ITACA MONFERRATO il bilancio della seconda edizione della kermesse”

Festival ITACA MONFERRATO fino al 21 ottobre la seconda edizione della kermesse

Festival ITACA MONFERRATO fino al 21 ottobre la seconda edizione della kermesse

Dalla Provincia di Asti a quella di Alessandria, molti diversi diventano un unico NOI

COMUNICATO STAMPA 2 – Lunedì 15 ottobre 2018

Schermata 2018-10-15 a 19.40.44

È in corso di svolgimento in moltissime località comprese tra la Provincia di Asti e quella di Alessandria la seconda edizione di ITACA Monferrato (dal 13 al 21 ottobre), inserita nel decimo festival nazionale ITACA – migranti e viaggiatori, unico in Italia a occuparsi di turismo responsabile e innovazione turistica.

Dopo i primi apprezzati appuntamenti del fine settimana inaugurale, ci sono ancora tantissime opportunità per vivere il Monferrato in una chiave diversa dal solito: sostenibile e curata da un’intera comunità, quella che costituisce il NOI degli organizzatori coordinati da Ca’Mon, progetto culturale di aggregazione di risorse umane e qualità, finalizzato a sostenere la crescita del territorio sviluppatosi dall’associazione La Confraternita degli Stolti.

Enti, associazioni, scuole, operatori turistici, aziende agricole, artigiani e semplici “monferrini” si sono messi in gioco per offrire, attraverso molteplici esperienze, una kermesse assai variegata in grado di spaziare dal trekking alla mountain bike, dalla navigazione fluviale all’enogastronomia, dall’arte alla letteratura, dalle visite guidate alle tradizioni delle colline e della pianura tra suggestioni, curiosità e generazioni. Continua a leggere “Festival ITACA MONFERRATO fino al 21 ottobre la seconda edizione della kermesse”

Immagini del Montefeltro, da Mariella Bartolucci

Immagini del Montefeltro

43454589_2230050010607978_8519880797774151680_n43561599_2230051090607870_7858912595372146688_n43595717_2230049573941355_4660211688513994752_n43615019_2230051443941168_3477662498771959808_n

Il Montefeltro è una regione storica che si estende nelle Marche, in Emilia-Romagna, nella Repubblica di San Marino e in Toscana. Wikipedia

Montefeltro

Colline e montagne, rupi e piccole valli, torrenti e boschi, borghi medievali e splendide rocche: il territorio di Montefeltro,  bellissima realtà storico-geografica ricca di straordinarie peculiarità naturali e culturali, è un’ottima meta turistica per chi ama cultura, storia e relax. La regione, che si trova nell’Italia centrosettentrionale, è caratterizzata dalla presenza di rocche e castelli, alcuni dei quali fra i più interessanti d’Italia. La struttura più importante e imponente è la Rocca di San Leo, che si staglia alla sommità di uno sperone roccioso.

http://www.turismo.it/

Reportage da Hannover, di Vincenzo Pollinzi

Reportage da Hannover, di Vincenzo Pollinzi

1a Hannover (trascinato 1)

Hannover

Hannover è la capitale dello stato federale tedesco della Bassa Sassonia con 550.900 abitanti. È una città che nonostante si possa definire metropolitana ha conservato in perfetta osservazione dei tempi che cambiano e proiettata nel futuro, un suo fascino preciso, messo perfettamente a fuoco anche dal carattere provinciale che apertamente dimostra. È conosciuta in tutto il mondo come sede di fiere importanti e di grande interesse anche e sopratutto mondiale, inclusa la fiera IT annuale CeBIT.

Il Cebit (acronimo di Center for Office Automation, Information Technology and Telecommunications, originariamente centro d’ufficio e information technology, auto-descrizione CEBIT, fino al 2017 CeBIT) è una delle più grandi fiere del mondo per la tecnologia dell’informazione e si è svolta fino al 2017 in ogni primo trimestre dell’anno presso il centro espositivo di Hannover. L’organizzatore di Cebit è Deutsche Messe AG.

La chiesa del mercato gotico e il vecchio municipio sono fatti di mattoni rossi e si ergono tra le case a graticcio del vecchio centro ricostruito. Nel magnifico Nuovo Municipio c’è una cupola con ponte di osservazione,una rarità mondiale è l`ascensore ad arco che porta alla cupola del Nuovo Municipio al cui interno si possono ammirare 4 modelli di città che mostrano la storia di Hannover. Continua a leggere “Reportage da Hannover, di Vincenzo Pollinzi”

W il made in Italy, di Cristina Saracano

Alessandria: Dalla Coldiretti arrivano buone notizie: quest’estate il denaro speso dagli italiani in vacanza è stato per buona parte destinato all’alimentazione.

Il 34% dei 38,5 milioni di vacanzieri, ha consumato pasti fuori casa, riempendo trattorie, pizzerie e ristoranti.

7 stranieri su 10 in vacanza da noi, hanno acquistato prodotti tipici e il 59% di loro, tornato in patria, continua a comprare alimenti italiani.

Si segnala anche per il 2018 il record storico per il made in Italy agroalimentare.

Avanti così!

Fonte: ansa

ANTARTIDE IL PIANETA BLU, dove l’Anima tocca l’Infinito… di Marcella Nardi

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Marcella – La viaggiatrice

Sono un ex-Informatico che più dei bit e dei byte, ama la vita e questo pianeta. Figlia di un veneto e di una tarentina, ho vissuto un po’ dovunque in Italia. Nel 2008 mi sono trasferita da Milano a Seattle, Stati Uniti. Non è stato facile, dopo una vita trascorsa nella mia nazione, prender tutto e andare via. Ma si sa… nella vita molte cose hanno un prezzo da pagare. Ho percorso in lungo e in largo questo magnifico pianeta con la macchina fotografica, da sempre mia instancabile compagna di viaggio. Clicca QUI per vedere un video realizzato con le piu’ belle tra le mie foto scattate in Antartide.

 Marcella – Il viaggio con l’Explorer della National Geographic

Il mio è stato un viaggio dal nord del mondo verso i confini meridionali del pianeta: cinque ore da Seattle per raggiungere Atlanta (Georgia, USA); dieci ore per arrivare a Buenos Aires e per fortuna lì abbiamo incontrato i nostri accompagnatori e gli altri “colleghi” di viaggio. Riposo di una notte con bellissima escursione cittadina a Buenos Aires. Il giorno dopo, zaino in spalla e via per Ushuaia, nella Terra del Fuoco: quattro ore di aereo. Con gli altri passeggeri, il 29 dicembre ci siamo imbarcati sull’Explorer della National Geographic. Tra i nostri accompagnatori c’era James Balog (quello del film documentario “Chasing ice”) e molti naturalisti che lavorano per la National Geographic. Il viaggio è stato un po’ come vivere nel bel mezzo di un documentario.

Abbiamo provato l’ebrezza di navigare nel famigerato Canale di Drake… Non è stata una passeggiata!

Il 31 dicembre abbiamo avvistato il primo e gigantesco iceberg che, solo soletto, ha fatto gli onori di casa: eravamo oramai quasi in Antartide. Ogni giorno facevamo due escursioni a terra con i naturalisti che ci spiegavano quello che stavamo vedendo, quasi sempre in lieta compagnia di pinguini e foche.

Ci siamo spinti oltre il Circolo Polare Antartico fino a Crystal Sound: 66’ 53’’. Poi il viaggio di ritorno.

Marcella e le sue emozioni nel Blu dell’Antartide

Lì, all’estremo Sud della Terra, la mia anima ha percepito emozioni fino allora inimmaginabili.

In quel Mondo sterminato,

un prorompente Silenzio,

una Luce accecante

e una Bellezza senza pari,

mi hanno fatto udire…

la melodia dell’Infinito!

Continua a leggere “ANTARTIDE IL PIANETA BLU, dove l’Anima tocca l’Infinito… di Marcella Nardi”

QM Blu Antartide di Marcella Nardi

QM Blu Antartide di Marcella Nardi

l nostro viaggio è iniziato in Argentina a Ushuaia, nella Terra del Fuoco. Con gli altri passeggeri, il 29 dicembre ci siamo imbarcati sull’Explorer della National Geographic.

Abbiamo provato l’ebrezza di navigare nel famigerato Canale di Drake.

Non è stata certo una passeggiata!

Il 31 dicembre abbiamo avvistato il primo e gigantesco iceberg che, solo soletto, ha fatto gli onori di casa: eravamo oramai quasi in Antartide. Ogni giorno facevamo due escursioni, spesso in lieta compagnia dei pinguini e delle foche.

Ci siamo spinti oltre il Circolo Polare Antartico fino a Crystal Sound: 66′ 53”. Poi il viaggio di ritorno.

https://www.youtube.com/watch?v=ous500-FVbM

Per saperne di più:

http://www.questomeseidee.it/index_de…

Sozzetti: Alessandria, quando sul turismo si scopre l’acqua bollita… E poi, l’importante è restare divisi. Su tutto

Sozzetti: Alessandria, quando sul turismo si scopre l’acqua bollita… E poi, l’importante è restare divisi. Su tutto

di Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com

Adesso tutti troveranno scuse per difendere e giustificare le rispettive posizioni. C’è chi scaricherà le responsabilità sull’ultimo dei sottoposti. E chi si appellerà a oscure congiure contro il territorio. E diranno che si mobiliteranno tutti insieme. Ma una cosa resta ben chiara, soprattutto dopo il dibattito in Commissione regionale: Alessandria divisa su tutto non andrà mai da nessuna parte.

sozz

Parliamo di turismo e della decisione dell’Atl (agenzia turistica locale) di Asti di accorparsi con quella di Alba e Bra, dando vita ad una sola Agenzia di promozione turistica locale di Langhe, Monferrato e Roero. Il Comune di Asti ha condiviso il progetto con gli altri soci maggioritari, la Fondazione Cr Asti, la Provincia e la Camera di Commercio, decidendo di portare in dote 150.000 euro.

“Il territorio albese in questi anni ha saputo crescere e farsi conoscere nel mondo, accrescendo di volta in volta il numero delle presenze e del fatturato turistico”. Parole di Antonella Parigi, assessore regionale al Turismo. Ma restiamo sui numeri e sul valore economico del progetto. Continua a leggere “Sozzetti: Alessandria, quando sul turismo si scopre l’acqua bollita… E poi, l’importante è restare divisi. Su tutto”

Ravetti: Sostegno unitario all’assessore Parigi per riaprire il confronto per una Atl unica Alessandria, Asti, Bra, Alba.

Ravetti: Sostegno unitario all’assessore Parigi per riaprire il confronto per una Atl unica Alessandria, Asti, Bra, Alba.

Terminata la III Commissione con l’informativa sul futuro del turismo in provincia di Alessandria.

Sulle polemiche relative alla riorganizzazione del sistema di governance del turismo piemontese bisogna fare chiarezza. Era in corso un confronto politico e tecnico per accorpare l’agenzia di Alessandria con Asti coerente con le dinamiche economiche territoriali, ivi compresa la fusione fra le due Camere di Commercio.

04/07/2017 -  X LEGISLATURA - Ravetti

Non per chissà quale altro motivo ma per ragioni di merito e di metodo che capisco ma che non condivido, ad Asti il Sindaco e il Presidente della Provincia, pur con responsabilità e ruoli differenti, hanno scelto di interrompere il confronto per definire un nuovo percorso con l’agenzia turistica di Alba e Bra escludendo di fatto l’intera provincia di Alessandria.

Sottolineo che l’esclusione riguarda l’intera provincia perché nessuno pensi di utilizzare nella Atl Unesco la parte collinare del Monferrato casalese. E’ giusto precisare, come nota di cronaca, che l’assessore Parigi ha ribadito in Commissione che il Sindaco di Asti ha cercato per un anno intero il Sindaco di Alessandria attraverso la segreteria (non ha il numero di cellulare) senza ottenere mai risposta. Continua a leggere “Ravetti: Sostegno unitario all’assessore Parigi per riaprire il confronto per una Atl unica Alessandria, Asti, Bra, Alba.”

Alessandria, il turismo, la sfida con Asti e Langhe (e i contributi milionari). E un futuro nebuloso…

Alessandria, il turismo, la sfida con Asti e Langhe (e i contributi milionari). E un futuro nebuloso…

di Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com

La storia è ormai nota. A settembre l’Atl (agenzia di promozione turistica locale) di Asti dovrebbe procedere all’accorpamento con quella di Alba Bra Langhe e Roero, creando così l’Atl Langhe, Monferrato e Roero “sulla scia dei paesaggi vitivinicoli riconosciuti Patrimonio dell’umanità dall’Unesco” come si è letto nelle cronache dei giorni scorsi.

E ad Alessandria che succede? “S’indigna, s’impegna, poi getta la spugna con gran dignità” verrebbe da rispondere con le parole di Fabrizio de Andrà scritte per ‘Don Raffaè’.

ales il turismo

E sì, perché i commenti letti finora non vanno oltre. Certo, l’atteggiamento dell’amministrazione comunale astigiana si presta a una buona dose di critiche, anche perché sembra proprio che la regia sia tutta di Alba e che la decisione di Asti di aderire al progetto dell’Atl unica rappresenti una sorta di ultima spiaggia per un territorio piccolo e i cui numeri rischiano di diventare asfittici. Però la scelta poteva essere diversa. Per esempio, ragionare su un’area vasta di maggiori dimensioni e con grandi capacità attrattive, visto che, come ha dichiarato Mauro Carbone, direttore dell’Atl di Alba, un “turista di Chicago non sceglie fra Langhe e Monferrato, ma tra Piemonte e Borgogna”. Questi territori visti da fuori sono davvero microscopici. E l’unico modo per renderli competitivi sul fronte del mercato turistico nazionale e internazionale è creare identità forti e territori attrattivi grazie alle moltissime peculiarità. Ci riuscirà, da sola, a questo punto la nuova Atl? Vedremo. Continua a leggere “Alessandria, il turismo, la sfida con Asti e Langhe (e i contributi milionari). E un futuro nebuloso…”

Bilancio di un’estate, di Cristina Saracano

La stagione estiva ha registrato un incremento di presenze in provincia di Alessandria.

In particolare a partire dal mese di luglio, nella zona di Acqui Terme, il numero di visitatori è stato molto alto.

La dolcezza del paesaggio collinare, la tranquillità di certi borghi e la presenza di strutture come agriturismi e bed and breakfast, sono il punto di forza della nostra zona.

I visitatori si fermano per pochi giorni, ma il loro numero è sempre più alto e le presenze straniere sono fondamentali.

Buon vino e buon cibo, inoltre, sono protagonisti assoluti.

Da qui parte il rilancio dell’economia locale.

Le manifestazioni più importanti nelle Marche, di Mariella Bartolucci

Le manifestazioni più importanti nelle Marche, di Mariella Bartolucci

urbino_iStock_000071217323-828x436

Sono numerose sia di carattere artistico, culturale o folcloristico specialmente in estate.
A Urbino ci sono tanti corsi anche per stranieri all’ Università, poi c’è il Festival della musica antica, la celebre festa degli Aquiloni, celebrata in una famosa poesia del Pascoli, che ha per un periodo studiato qui a Urbino. Infine ora Urbino è una città aperta a tante manifestazioni soprattutto mostre pittoriche.
Un ricordo particolare va allo scrittore, letterato e critico Carlo Bo, che è stato rettore per tanti anni nell’Università di Urbino, una delle più frequentate delle Marche, dopo il Politecnico di Ancona.

A Pesaro l’impronta maggiore è data dalla tradizione musicale con
il ROF (Rossini Opera Festival) con la rappresentazione annuale di opere liriche Rossiniane, all’attenzione del mondo intero.
Altra manifestazione pesarese di prestigio è la ” Mostra Internazionale del Nuovo Cinema “.
Poi abbiamo il “Festival d’Arte Drammatica ” in primavera.
Poi si sono aggiunti in questi anni anche i mondiali di Ginnastica Artistica femminili.
Continua a leggere “Le manifestazioni più importanti nelle Marche, di Mariella Bartolucci”

Legambiente: “Importante occasione per affermarsi polo d’eccellenza del turismo sostenibile e della protezione della biodiversità” 

Legambiente: “Importante occasione per affermarsi polo d’eccellenza del turismo sostenibile e della protezione della biodiversità” 

Proclamata la nuova Riserva della Biosfera MAB “Ticino Val Grande Verbano”.

Unknown

E’ stata proclamata questa mattina a Milano la nuova Riserva della Biosfera MAB “Ticino Val Grande Verbano”. Una grande area naturale e di biodiversità, con un patrimonio impagabile di servizi ecosistemici, culturali e sociali, che raggiunge nel complesso oltre 332.000 ettari di estensione a cavallo tra Piemonte e Lombardia.

Un importante risultato che premia il lavoro della Riserva della Biosfera Valle del Ticino, che nel 2017 ha presentato una nuova candidatura per estendere l’area MAB sino al confine svizzero includendo l’intero ambito del Lago Maggiore, dei Comuni rivieraschi e il territorio afferente al Parco Nazionale della Val Grande e del Parco regionale del Campo dei Fiori. Continua a leggere “Legambiente: “Importante occasione per affermarsi polo d’eccellenza del turismo sostenibile e della protezione della biodiversità” “

FIAIP: IL MERCATO IMMOBILIARE DEL TURISMO ESTERO IN PIEMONTE 

FIAIP: IL MERCATO IMMOBILIARE DEL TURISMO ESTERO IN PIEMONTE 

Indagine Fiaip registra crescita di compravendite e locazioni da parte di stranieri non residenti: chi sono, da dove vengono e su quali aree mettono gli occhi e il portafoglio. 

Schermata 2018-07-25 a 15.14.19

Gli stranieri scelgono sempre più spesso il Piemonte per soggiornare o comprare casa.

Anno dopo anno cresce il numero di chi dall’estero mette gli occhi sulla nostra regione e sui luoghi caratterizzati da una rara bellezza paesaggistica e storica, ravvivando così il mercato degli affitti e delle compravendite.

Ad innamorarsi del territorio subalpino sono soprattutto gli europei: tedeschi, olandesi e svizzeri su tutti, ma anche molti russi che puntano a pezzi unici e di altissimo pregio. Poi ci sono gli americani, i norvegesi e qualche orientale, più pratici ma non meno esigenti. “Lo straniero vuole immergersi nella cultura italiana, vivere in dimore storiche estremamente rappresentative del territorio in cui si trovano: case da sogno, insomma, e ville da far sgranare gli occhi con viste mozzafiato”, spiega Paolo Papi, presidente di Fiaip Piemonte. Continua a leggere “FIAIP: IL MERCATO IMMOBILIARE DEL TURISMO ESTERO IN PIEMONTE “

IL FORTE DI GAVI SI RACCONTA IN UNO SPETTACOLO ITINERANTE

IL FORTE DI GAVI SI RACCONTA IN UNO SPETTACOLO ITINERANTE

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fino a settembre “GAVI FORTE DI CULTURA” accende i riflettori sul  Forte di Gavi con il teatro e con un concorso fotografico su instagram

Raggiungere il Forte di Gavi, a piedi o con la navetta, per assistere a “GAVI FORTE di CULTURA” lo spettacolo teatrale itinerante ispirato al Forte e proposto da trenta attori e figuranti per tutta la giornata. E’ l’invito degli attori della Compagnia Teatro e Società che per l’intera giornata per l’intera giornata guideranno i gruppi di partecipanti mettendo in scena un vero e proprio spettacolo che intreccerà le vicissitudini di personaggi contemporanei con quelli storici, in un racconto incalzante e ricco di misteri e colpi di scena che porteranno a conoscere, in modo insolito e divertente, anche aspetti meno noti della storia del prestigioso maniero. 

Lo spettacolo teatrale itinerante, propone una riflessione sui molteplici significati della Forte di Gavi, per capire come abbia saputo adattarsi e resistere nel tempo, giungendo ai giorni nostri quale luogo di cultura, capace di accogliere e di restituire le emozioni e la storia di un territorio. Tra i personaggi, si incontrano Padre da Fiorenzuola rinomato ingegnere militare a cui si deve l’abilità di “far della montagna un Forte” per garantire la sicurezza di Genova, i soldati che in vari momenti storici hanno abitato e combattuto al Forte, i prigionieri, tra cui l’inglese Pringle l’unico evaso con una fuga rocambolesca. Continua a leggere “IL FORTE DI GAVI SI RACCONTA IN UNO SPETTACOLO ITINERANTE”

Camogli. La città dei mille bianchi velieri, della sagra del pesce e della Stella Maris: uno dei borghi di mare più belli e più amati della Liguria

Camogli. La città dei mille bianchi velieri, della sagra del pesce e della Stella Maris: uno dei borghi di mare più belli e più amati della Liguria

Questo slideshow richiede JavaScript.

da: https://www.lamialiguria.i

Un borgo di mare sorto intorno al porticciolo dove oggi attraccano i battelli turistici e i pescherecci. A Camogli il protagonista è il mare, sempre presente in qualsiasi attività ed evento. Si rimane incantati dalla bellezza delle facciate dipinte con colori pastello dei palazzi che chiudono la passeggiata a mare.

Le spiagge sono attrezzate e in ciottoli, quelli che vengono usati anche per i tradizionali risseu in bianco e nero sui sagrati delle chiese: molto bello da vedere quello della Basilica di Santa Maria Assunta a Camogli. Il Castello della Dragonara è un antico castello sul mare, costruito sulle rocce a picco sul mare nel periodo delle invasioni saracene.

A due passi il molo da cui partono i vaporetti per splendide gite sul mare. Tutti gli anni la seconda domenica di maggio si tiene la Sagra del pesce, con frittura nella padella dei guinness.

La prima domenica d’agosto si tiene la Festa della Stella Maris: la sera, migliaia di piccoli ceri vengono accesi e lasciati galleggiare sulle onde del mare per rendere omaggio alla Madonna. Qui si preparano le acciughe sotto sale, delicate e buonissime. Fra Camogli e Punta Chiappa si trova la Tonnarella di Camogli, una delle più antiche in Italia, una delle poche rimaste ancora in attività.

foto mie, Camogli e San Fruttuoso

Mattia Roggero, al salone del libro di Torino: “Alessandria, Città attraente e porta del Monferrato”

Mattia Roggero, al salone del libro di Torino: “Alessandria, Città attraente e porta del Monferrato”

mattia Roggero

Intervento dell’assessore al Turismo, Mattia Roggero, al salone del libro di Torino

“Alessandria, Città attraente e porta del Monferrato”

as IMG_7667ass IMG_7668

Qual è il ruolo di Alessandria? La domanda non paia fuori tema. Presentare una Città in un contesto così importante come quello odierno non è cosa semplice, ma al contempo, è obiettivo che mi riempie di orgoglio.

La nostra Città per qualcuno può apparire un po’ “grigia” e poco vivace, ma chi la conosce bene sa che il grigio è il colore di una squadra — la nostra squadra di calcio — che ha una storia lunga (dal 1912) e che in questi anni sta ritornando prepotentemente alla ribalta nazionale (si pensi ad esempio alla vittoria della Coppa Italia di serie C di questi ultimi giorni). Continua a leggere “Mattia Roggero, al salone del libro di Torino: “Alessandria, Città attraente e porta del Monferrato””

Tre weekend di eventi con Riso & Rose

Tre weekend di eventi con Riso & Rose

tre casale Castello Paleologo (2)

Casale Monferrato: Sarà decisamente ricco di appuntamenti il mese di maggio in città, in occasione della storica kermesse Riso & Rose in Monferrato.

Tra mercatini, eventi musicali, mostre e momenti culturali la Capitale del Monferrato si propone di incontrare i più disparati gusti dei turisti.

Weekend dall’10 al 13 maggio

Giovedì 10 alle ore 21, con partenza dalla chiesa dell’Addolorata, ci sarà un percorso guidato alla scoperta di sei targhe intitolate ad artisti della città all’interno del progetto Per una toponomastica del Casalese curato dalla Biblioteca Civica. L’evento è gratuito. Continua a leggere “Tre weekend di eventi con Riso & Rose”

Tre weekend di eventi con Riso & Rose

Tre weekend di eventi con Riso & Rose

tre casale Castello Paleologo (2)

Casale Monferrato: Sarà decisamente ricco di appuntamenti il mese di maggio in città, in occasione della storica kermesse Riso & Rose in Monferrato.

Tra mercatini, eventi musicali, mostre e momenti culturali la Capitale del Monferrato si propone di incontrare i più disparati gusti dei turisti.

Weekend dall’10 al 13 maggio

Giovedì 10 alle ore 21, con partenza dalla chiesa dell’Addolorata, ci sarà un percorso guidato alla scoperta di sei targhe intitolate ad artisti della città all’interno del progetto Per una toponomastica del Casalese curato dalla Biblioteca Civica. L’evento è gratuito. Continua a leggere “Tre weekend di eventi con Riso & Rose”

Sozzetti: Turismo, quando il ‘sommerso’ soffoca anche le buone idee

Turismo, quando il ‘sommerso’ soffoca anche le buone idee
di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com/

R9jlAfUva6RLeEqFy9XFl9j0-JZ6VWl4RqWY8EfyLs4PzTy8eldHWXdVT_GRotTep0OclS0MSnbzDQ2cbzI8Yve94lMS6Bg0RkE6HDEwJISPqCgHKWlCrQ=s0-d-e1-ft

Ancora una volta quella di Giovanna Scacheri, presidente provinciale Federalberghi di Alessandria, è una voce fuori dal coro. L’unica che guarda in modo critico ai dati sui flussi turistici 2017, presentati alcuni giorni fa nel capoluogo da Regione Piemonte, Alexala (agenzia turistica locale), Provincia, Comune di Alessandria, Università del Piemonte Orientale.
I rilievi di Giovanna Scacheri sono gli stessi che avevamo evidenziato rispetto alla interpretazione dei dati (https://160caratteri.wordpress.com/2018/05/02/alessandria-il-turismo-cresce-ma-davvero-o-per-finta-intanto-la-provincia-e-ultima-in-piemonte/). Ma soprattutto la sua è la voce di un addetto ai lavori che accende i riflettori su un problema irrisolto quasi da sempre e che richiama alle responsabilità di tutti gli enti e organismi che dovrebbero controllare, ma non lo fanno. Continua a leggere “Sozzetti: Turismo, quando il ‘sommerso’ soffoca anche le buone idee”

Sozzetti: Alessandria, il turismo cresce. Ma davvero o per finta? Intanto la provincia è ultima in Piemonte

Alessandria, il turismo cresce. Ma davvero o per finta? Intanto la provincia è ultima in Piemonte

udJE6yE-TZ-0IkCdUV5SplWLdpLaeYR48VgAtlTllpZCjq7AnXYpw_WnjaMXXQUzaByem6mA71WIkW2YI1gFe93Z6M0n8RyQm1ZAEx3fJO7HvOPDzF5iTFcPr7Tk734sT4OvZuF87P3-R2ibxFUqVmbC=s0-d-e1-ft

di Enrico Sozzetti. Alessandria
https://160caratteri.wordpress.com
Turismo, ufficialmente va tutto bene: “I dati relativi al 2017 registrano anche quest’anno un andamento positivo con un aumento del 2,9 per cento negli arrivi e del 6,7 per cento nelle presenze rispetto al 2016. In termini assoluti si parla di 332.541 arrivi e 756.963 presenze” recita la nota ufficiale diffusa in occasione della presentazione dei flussi turistici 2017 in provincia di Alessandria e avvenuta alla presenza dell’assessore regionale alla Cultura e al Turismo, Antonella Parigi, del presidente della Provincia di Alessandria, Gianfranco Baldi, del sindaco del capoluogo, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, del presidente di Alexala (agenzia turistica locale), Sergio Guglielmero, del direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Scienze poliche, economiche e sociali (Digspes) dell’Università Piemonte Orientale, Salvatore Rizzello. Continua a leggere “Sozzetti: Alessandria, il turismo cresce. Ma davvero o per finta? Intanto la provincia è ultima in Piemonte”

Transito del trenino turistico per le vie cittadine – dal 30 marzo al 25 aprile

Trenino via Milano Alessandria

Transito del trenino turistico per le vie cittadine – dal 30 marzo al 25 aprile

Per permettere il transito del trenino turistico su gomma in alcune vie cittadine, a servizio di collegamento del centro cittadino con area dell’ex piazza d’Armi, luogo di eventi durante il mese di aprile, a partire dal giorno venerdì 30 marzo 2018 e sino al 25 aprile 2018, dalle ore 15 alle ore 19, il trenino è autorizzato ad effettuare il seguente tragitto con velocità adeguata alle condizioni viabili presenti, in deroga ai provvedimenti di ZTL e APU viabili vigenti:

via Milano (con breve sosta in corrispondenza del tratto tra piazzetta della Lega e via Migliara, fronte Sinagoga), via Migliara, piazza della Libertà, via San Giacomo della Vittoria, piazza Marconi, via San Lorenzo, via Piacenza, via Faà di Bruno, via Verdi, piazza della Libertà, via Mazzini, viale Milite Ignoto, viale Michel (area verde di Parco Carrà), viale Michel (inversione), via Donizetti, via dei Guasco, piazza della Libertà, via dei Martiri, piazzetta della Lega, via Milano.

Museo Gambarina: “ Parchi Americani e città – 2° parte”

museo BABOLIN 2

Museo Gambarina: “ Parchi Americani e città – 2° parte”

Alessandria, il giorno 18 marzo 2018 alle ore 17.00 presso il Museo Etnografico Gambarina di Piazza Gambarina n. 1 in Alessandria si terrà la presentazione del video “ Parchi Americani e città – 2° parte”.

Si tratta della 2 parte del filmato girato dai Sigg. Anna e Vittorio Babolin  che sono due viaggiatori – turisti che hanno percorso tutti i continenti a fronte della loro passione e curiosità per il “mondo”.

In questa occasione presenteranno i filmati girati nei parchi naturali e nelle città dell’ America Settentrionale, quali il Parco Nazionale degli Archi, Parco con villaggi rupestri Park Bryce Canyon, Park Mammoth Hot Spring, Monumento Rushmore, Park Yellowstone e il Park Badlands mentre tra le città Santa Fè, Durango Salt Lake (centro dei Mormoni), La città di Cody, Cheyenne e Denver accompagnati da commenti esplicativi che, a volte, risulteranno anche divertenti.

Siete tutti invitati ad un pomeriggio ricco di immagini spettacolari ed emozionanti.

ASSOCIAZIONE AMICI DEL MUSEO 

ETNOGRAFICO GAMBARINA-ONLUS

Ritorna il corso ‘Insegnanti a scuola di alimentazione’

Agriturist

Confagricoltura: Bandito il concorso per gli alunni ‘Alimentazione nel carrello della spesa’

“Scatta il verde, vieni in campagna”, l’opuscolo per le scuole di Agriturist Alessandria, contiene tra le attività quella denominata “Insegnanti a scuola di alimentazione”, organizzata da Agriturist Alessandria, Confagricoltura Alessandria, ASL AL e Istituto comprensivo “Galileo Galilei” di Alessandria con il patrocinio dell’ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte – Ambito Territoriale di Alessandria.

Il progetto è nato nell’a.s. 2014/2015 con lo scopo di promuovere una vera cultura alimentare attivando un percorso di cambiamento culturale attraverso la costituzione di una rete collaborativa tra la scuola, i servizi sanitari, le associazioni di settore e la famiglia. L’insegnante entra in primo piano perchè è lui l’esperto di relazione educativa con i ragazzi. Questo progetto interdisciplinare mira a fornire agli insegnanti gli strumenti per conoscere l’origine degli alimenti e renderli consapevoli dell’importanza del settore primario e dell’utile ruolo che rivestono le fattorie didattiche. Questo tipo di approccio sistemico consente, quindi, di rendere più efficace l’azione educativa sul ragazzo. Continua a leggere “Ritorna il corso ‘Insegnanti a scuola di alimentazione’”

Grande interesse per il ciclo di incontri sull’accoglienza turistica

Hanno riscontrato un buon successo di pubblico gli incontri sull’accoglienza turistica organizzati ad Acqui Terme, Casale Monferrato e Novi Ligure da Confagricoltura Donna Alessandria per tutto il mese di febbraio.

Il ciclo “La cultura dell’accoglienza turistica: accogliere, comunicare e fare rete” è nato con lo scopo di coinvolgere innanzitutto chi si occupa di accoglienza turistica, ma anche a tutti coloro che nutrono interesse verso cibo, vino e ristorazione, così come i social network e la comunicazione.

I nove appuntamenti, tre per ogni zona, hanno visto avvicendarsi gli interventi specialistici di tre docenti (rigorosamente donne) esperte di comunicazione (la giornalista Fiammetta Mussio), ristorazione (la cuoca Federica Rossini) e vino (la sommelier Roberta Lanero) rispettivamente sui temi “Social network e nuove opportunità”, “Il turista gourmet e la ricerca dell’unicità” e “Come accogliere il turista winelover”. Continua a leggere “Grande interesse per il ciclo di incontri sull’accoglienza turistica”

Giacomo detto “Momo”, il cacciatore di nuvole e tramonti del Chianti e non solo!

Giac chianti

di chiantipoesia

“Ormai sono passati dei mesi da quando Leonardo mi ha chiesto di parlare della Toscana, in particolare del Chianti dove vivo, di scrivere tutto ciò che mi potesse venire in mente, una sorta di tema libero, in totale libertà, senza regole.

Per molti è un gioco da ragazzi, eppure più ci penso e più non so cosa dire, cosa dire di diverso, di non banale.

Io sono un Tavarnellino D.O.C., ci tengo a sottolineare la A di TavArnelle perchè troppo spesso ahimè si sente Tavernelle e non se ne può più, davvero.

A Tavarnelle ci sono cresciuto, ci Vivo e per me è semplicemente il centro del mondo, del mio mondo almeno.

Non potrei mai vivere lontano da qui, dalle mie colline, dai miei paesaggi. Continua a leggere “Giacomo detto “Momo”, il cacciatore di nuvole e tramonti del Chianti e non solo!”

Turismo LGBT: il punto della situazione, di Il Mondo secondo Gipsy

Ciao Viaggiatori. In Bit ho trovato un’area dedicata al turismo LGBT e ho quindi incominciato a chiedermi quali siano ancora oggi i problemi che un viaggiatore omosessuale deve affrontare. Insomma quali pregiudizi? Come si colloca l’Italia rispetto al resto del mondo in termini di accoglienza verso la comunità LGBT?

Ho quindi deciso di farne una bella intervista a due viaggiatori che seguo da un po’: Daniele e Luigi del blog Gayly planet.

Prima di sentire quale sia la loro esperienza da viaggiatori omosessuali vorrei però farvi capire quale sia la realtà legata al turismo LGBT. Continua a leggere “Turismo LGBT: il punto della situazione, di Il Mondo secondo Gipsy”

TURISMO: IL 70% DELLE PRESENZE STRANIERE SI CONCENTRA IN SEI REGIONI: VENETO (22%), TOSCANA (12%), LOMBARDIA (11,2%), PROVINCIA DI BOLZANO (10,8%), LAZIO (9,8%) ED EMILIA-ROMAGNA (5%)

taormina-teatro-antico

L’Italia, grazie ai suoi 53 siti Unesco, è il primo paese al mondo per disponibilità di patrimonio artistico-culturale e risulta tra i primi tre migliori paesi dove si consiglia viaggiare nel 2018, a conferma del ruolo strategico che il turismo occupa nell’economia italiana. Nel 2016, infatti, i consumi turistici in Italia sono stati pari a 93,9 miliardi di euro, di cui 36,4 miliardi riconducibili alla domanda straniera (38,7% del totale) e 57,6 miliardi a quella interna (61,3%). Il valore aggiunto generato si è attestato su 103,6 miliardi di euro, oltre tre volte quello prodotto nel settore agro-alimentare e oltre quattro volte la ricchezza generata da tessile e abbigliamento. Il numero degli occupati ha superato i 3,2 milioni, pari a circa il 13,2% dell’occupazione nazionale. Continua a leggere “TURISMO: IL 70% DELLE PRESENZE STRANIERE SI CONCENTRA IN SEI REGIONI: VENETO (22%), TOSCANA (12%), LOMBARDIA (11,2%), PROVINCIA DI BOLZANO (10,8%), LAZIO (9,8%) ED EMILIA-ROMAGNA (5%)”

VACANZE: LA SICILIA META DI VACANZE ESTIVE, MA NON DI VACANZE BREVI

Immagine 3333333333333

In estate le mete preferite per le vacanze lunghe sono Emilia-Romagna (13,6%) e Puglia (12,4%), cui si aggiungono la Toscana (10,2%) e le due Isole: Sardegna (8,8%) e Sicilia (7,5%). Per le vacanze brevi al primo posto c’è la Toscana (15,0%), seguita da Lombardia e Lazio (9,8%). Nel 2017 si stima (ISTAT) che il numero complessivo di viaggi con pernottamento effettuati dai residenti in Italia sia pari a 66 milioni e 347 mila, valore in leggera crescita rispetto al 2016 come risultato di un aumento dei viaggi per vacanza (+1,3 milioni) e una netta diminuzione dei viaggi di lavoro (-1 milione).
Rispetto al 2016 la durata media dei viaggi aumenta lievemente e si attesta a 5,8 notti (6 per quelli di vacanza e 3,5 per quelli di lavoro), per un totale di circa 383 milioni di pernottamenti (+7,7%).
Continua a leggere “VACANZE: LA SICILIA META DI VACANZE ESTIVE, MA NON DI VACANZE BREVI”

Alessandria presente alla fiera Itinerando 2018 di Padova

Fiera Itinerando

Anche la realtà territoriale alessandrina sarà presente ad Itinerando 2018 – Il salone del turismo in movimento”, che si terrà dal 9 all’ 11 febbraio 2018 nel quartiere fieristico di Padova.

Forte del successo dell’edizione 2017 con la presenza di oltre 200 aziende con i principali brand di settore e che ha visto l’arrivo di oltre 20.000 visitatori, l’evento ritorna su un’area ancora più estesa per avvalorare le sue peculiarità e aumentare i servizi proposti alle aziende e al pubblico.

Itinerando Show è un progetto unico ed innovativo, che ha saputo coniugare in un unico contesto il mondo della passione legata al turismo in movimento, spaziando dal cicloturismo al mototurismo, dal camper alla nautica, dagli sport di mare e di montagna all’offroad, dal turismo a cavallo alle vacanze en plein air, coinvolgendo tutti coloro che sposano la filosofia del viaggio dinamico ed esperienziale. Continua a leggere “Alessandria presente alla fiera Itinerando 2018 di Padova”