Uirnet, la firma di Bucci e per lo scalo ferroviario di Alessandria arriva l’ora del nuovo progetto del centro merci

Uirnet, la firma di Bucci e per lo scalo ferroviario di Alessandria arriva l’ora del nuovo progetto del centro merci

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

scalo ferroviario

I numeri sono pesanti: le attuali inefficienze sul fronte infrastrutturale e logistico pesano ogni anno per valori compresi tra 25 e 35 miliardi di euro, equivalenti all’1,5-2 per cento del prodotto interno lordo (pil) dell’Italia. Ma sono altrettanto significativi quelli relativi al possibile recupero di efficienza del sistema attraverso la Piattaforma logistica nazionale (Pln): i benefici generabili si attestano su valori compresi tra 7 e 10 miliardi di euro, pari al 7,5 per cento del pil nel settore logistico e allo 0,5 per cento del pil italiano.

La logistica in Italia rappresenta il sistema portante su cui si muovono 887 miliardi di euro di interscambio commerciale dell’Italia con il mondo, genera 85 miliardi di euro di valore aggiunto (cinque per cento del totale italiano) e impiega circa 1,1 milioni di lavoratori.

Non è stato un caso che sia stata Genova a ospitare il convegno ‘Infrastrutture digitali e logistica delle merci. Priorità strategiche per Genova e per l’Italia’, organizzato da Uirnet e Logistica Digitale. Uirnet (Rodolfo De Dominicis è il presidente e amministratore delegato) è il soggetto attuatore unico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti costituito per la realizzazione e la gestione della piattaforma logistica nazionale, mentre Logistica Digitale, joint venture formata da Dxc, Fai Service e Vitrociset (Gruppo Leonardo), è la società selezionata tramite gara pubblica in project financing per estendere e gestire la Pln, nonché per erogare e commercializzare i servizi. Ed è a Uirnet che sono state affidate le attività, previste dall’articolo 6 del decreto Genova, relative alla ottimizzazione dei flussi veicolari logistici nel porto di Genova.

Il decreto numero 15 dell’11 aprile, firmato dal commissario straordinario Marco Bucci (è il sindaco di Genova) assegna infatti a Uirnet il compito della gestione di una serie di operazioni che vedranno protagonista il territorio alessandrino. Continua a leggere “Uirnet, la firma di Bucci e per lo scalo ferroviario di Alessandria arriva l’ora del nuovo progetto del centro merci”

Sozzetti: Il primo ‘buffer’ a Rivalta Scrivia? Si può fare. De Dominicis spiega il progetto di Uirnet ai consiglieri di minoranza di Tortona, guardando a un futuro di sviluppo per la logistica

Il primo ‘buffer’ a Rivalta Scrivia? Si può fare. De Dominicis spiega il progetto di Uirnet ai consiglieri di minoranza di Tortona, guardando a un futuro di sviluppo per la logistica

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com

Un incontro per conoscere, capire, discutere e poi decidere. Avendo più chiaro il quadro d’insieme e il significato di scelte che possono cambiare l’assetto socioeconomico di un’area vasta.

il primo

I gruppi consiliari di minoranza del Comune di Tortona (l’amministrazione è di centrosinistra) hanno voluto confrontarsi con la Fondazione Slala (Sistema logistico del Nord Ovest d’Italia) e Uirnet (soggetto attuatore unico per la realizzazione del sistema di gestione della logistica nazionale, la società è impegnata nella realizzazione della Piattaforma logistica nazionale), dopo che il Consiglio comunale si è espresso a favore del rientro dell’amministrazione in Slala.

D’altronde Tortona è il cuore della logistica e della intermodalità e potrebbe vedere nascere la prima struttura sperimentale progettata da Uirnet. Ed è stato proprio il presidente nazionale e amministratore delegato, Rodolfo De Dominicis, a raccontare nel dettaglio quanto sta avvenendo. Continua a leggere “Sozzetti: Il primo ‘buffer’ a Rivalta Scrivia? Si può fare. De Dominicis spiega il progetto di Uirnet ai consiglieri di minoranza di Tortona, guardando a un futuro di sviluppo per la logistica”

Sozzetti: Logistica, adesso Slala piace. Ad Alessandria come in Liguria

Logistica, adesso Slala piace. Ad Alessandria come in Liguria

di Enrico Sozzetti

unnamed

https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria: Una inversione di rotta nell’arco di pochi mesi. E una prospettiva di sviluppo che ha allontanato forse definitivamente la liquidazione, che sembrava davvero prossima. Per la Fondazione Slala – Sistema logistico del Nord Ovest d’Italia, quella di oggi sembra effettivamente una nuova vita. La presidenza attuale di Cesare Rossini è arrivata nel momento peggiore della vita di Slala. Nata nel 2003 come società a responsabilità limitata (era stata costituita da enti piemontesi e liguri per la promozione di infrastrutture e insediamenti a supporto della logistica, oltre a compiti di studio e coordinamento) e trasformata in fondazione nel 2007, è stata prima al centro di progetti di sviluppo anche di livello internazionale, poi è finita nel dimenticatoio della politica. Quando era praticamente sul punto di essere liquidata è arrivata la presidenza di Rossini. Che non ha avuto dubbi: o nel giro di pochi mesi la situazione veniva chiarita una volta per tutte, oppure avrebbe accompagnato la fondazione per l’ultimo viaggio. Continua a leggere “Sozzetti: Logistica, adesso Slala piace. Ad Alessandria come in Liguria”