Wall Street, nel giorno del record il timore per le mosse di Trump. La Stampa

La Borsa Usa (+5%) recupera dopo il tonfo innescato dall’attacco della Casa Bianca alla Fed.

Il presidente Donald Trump sullo schermo di un operatore di Wall Street

Pubblicato il 27/12/2018
PAOLO MASTROLILLI INVIATO A NEW YORK
Wall Street ha reagito ieri con un forte rialzo vicino al 5% (Dow Jones +4,98% guadagnando 1.086,38 punti a 22.878,31 punti, Nasdaq +5,84% a 6.554,36 punti), cercando di scrollarsi di dosso i timori per la presunta recessione in arrivo, che tengono col fiato sospeso l’America e il mondo. Il presidente Trump mette le mani avanti, scaricando la responsabilità dell’incertezza sulla rigidità della Federal Reserve, ma intanto proprio il suo segretario al Tesoro Mnuchin ha contribuito ad alimentare la paura, rivelando di aver chiamato i principali banchieri degli Stati Uniti per assicurarsi che abbiano abbastanza liquidità per alimentare l’economia.

Sorgente: Wall Street, nel giorno del record il timore per le mosse di Trump – La Stampa