Un’aula multimediale per ricordare la docente scomparsa prematuramente, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Poco più di un anno fa ci lasciava prematuramente Ilaria Megassini, docente della scuola secondaria di primo grado ” A. MANZONI”.

La sua scomparsa creava un grande vuoto all’ interno della scuola,  suscitando profondo dolore  negli studenti e  in tutto il personale. L’allora Dirigente  Scolastico  Roberto  Grenna  manifesto’ subito la necessità di ricordare la docente  con un segno forte, qualcosa che rimanesse indelebile, e nacque così, con la partecipazione del marito Massimo Sibona, l’idea di un’aula a lei intitolata. Per la precisione, un’ aula multimediale,  dotata di moderne attrezzature .

Giovedì 24 ottobre, questa idea è  diventata  realtà,  grazie  anche all’impegno della nuova Dirigente Scolastica Valeria  Alemanni , che a settembre è  subentrata  al dottor Grenna. Attraverso il contributo  congiunto dell’Istituto  Comprensivo  “De Amicis – Manzoni”, della famiglia della professoressa Megassini e della Fondazione  Cassa di Risparmio di Alessandria,  il laboratorio  è  stato allestito ed è  giunto…

View original post 20 altre parole

“La ragazza del Triangolo Bianco” vince il prestigioso premio Piersanti Mattarella, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Massimo Taras vincitore del Premio Piersanti Mattarella 2019 con il suo romanzo “La ragazza del Triangolo Bianco”. Il romanzo è risultato vincitore della V° edizione del Premio Letterario Giornalistico Piersanti Mattarella 2019, nella finale tenutasi sabato 28 Settembre nella millenaria cornice dell’abazia di Montecassino.

Sabato 28 Settembre 2019, alle ore 16.00 presso la sala SAN BENEDETTO nella millenaria cornice dell’abazia di Montecassino, si è svolta la finale e la premiazione della V° edizione del Premio Letterario Giornalistico Piersanti Mattarella, un grande successo di partecipazione con oltre 280 autori.

Vincitore del prestigioso premio, nella catergoria romanzi editi, lo scrittore Massimo Taras, con il romanzo “La Ragazza del Triangolo Bianco”.
Massimo Taras, con uno stile asciutto ed incisivo, è riuscito a scrivere una storia emozionante ambientata in un campo di concentramento del Nord Italia realmente esistito. La delicatezza con la quale la penna dell’autore descrive il riscatto morale dei protagonisti, esalta la…

View original post 209 altre parole

Novembre

friulimultietnico

dal web

Addio sorrisi dell’albe rosate,
Addio tramonti che d’oro parte!
Novembre porta le tristi giornate
E delle nebbie la bigia quïete!

Gli uccelli migran in file serrate
Cercando a volo contrade più liete,
Ma noi restiamo, calcando immutate,
Sul fango vecchio, le vie consuete.

Restiamo e sempre le stesse infinite
Noie e le stesse speranze remote
C’infliggeranno le stesse ferite.

Finché abbassando le teste canute,
Chinando al suolo le pallide gote,
Qui marcirem come foglie cadute.

(da Rime di Argia Sbolenfi, Zanichelli, 1897)

Olindo Guerrini

fonte https://cantosirene.blogspot.com/

.

.

View original post

Land of Dragons and Emperors

Paesi che vai...libri che trovi

Paesi che vai….

Pechino

Nel 1271 giunse a Pechino Marco Polo, il quale vi risiedette molti anni. Egli dice: “le vie della città sono così diritte e spaziose che l’occhio le può percorrere da un capo all’altro: da ogni porta si può vedere la porta corrispondente del lato opposto. Ci sono molti bei palazzi, molti begli alberghi, molte belle case. E dapertutto, dai lati di ciascuna strada principale, ci sono stanze e botteghe di ogni genere. E tutti i terreni su cui sono fabbricate le abitazioni sono quadrati, e rettilinei; in ciascun terreno ci sono grandi e spaziosi palagi, opportunamente forniti di cortili e di giardini. Questi terreni sono distribuiti tra i capi di casa… E dintorno a ciascun terreno… ci sono belle vie… In tal modo tutto l’interno della città è disposto per quadro, come un tavoliere da scacchi. E ne risulta la città così bella, così magistralmente…

View original post 2.555 altre parole

La splendida collezione primavera – estate di Leonarda Nada Nuovo alla Milano Fashion Week, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Una collezione  sublime,  ricca di raffinatezza,  di colori vivaci, tessuti  preziosi  e dettagli  originali, in particolare ricami a mano e piume di struzzo.

Ne scaturisce una femminilità  dolce e vivace al tempo stesso, che sa emozionare.

Questa collezione  primavera – estate  è  ispirata  alla Puglia,  terra natale di Nada, una terra mediterranea,  di cromature   nitide e brillanti , di sapori accesi  e profumi intensi.

La collezione  è  stata accolta con calorosi  applausi durante la sfilata  del 22 settembre al “Milano  Fashion Day “, nell’ambito  degli eventi della Milano Fashion  Week, nella prestigiosa  Sala Liberty del Circolo Filologico Milanese.

View original post

Mostra Morbelli: ultimo fine settimana di apertura, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Mostra Angelo Morbelli pittore del Monferrato: ultimo fine settimana di apertura

Inaugurata lo scorso 18 maggio 2019 nella Sala dell’Ottocento al Museo Civico di Casale Monferrato, la mostra dedicata al maestro divisionista Angelo Morbelli si sta avviando verso la chiusura con un ottimo riscontro di pubblico e di gradimento.
Gli ultimi giorni per visitarla saranno giovedì 26, venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 settembre con i consueti orari del Museo. Sono disponibili gli ultimi cataloghi della mostra editi da Sagep al prezzo di 15 euro.
Domenica 29 settembre, in occasione della chiusura della mostra, si terrà un particolare finissage: alle ore 17 nel Chiostro di Santa Croce il Collettivo Teatrale CET, con l’intervento recitato da Marco Bersano, renderà omaggio al pittore con un breve monologo teatrale incentrato sulla vita del Morbelli e sulla sua attività pittorica. A seguire si terrà una visita guidata alla mostra a cura del conservatore…

View original post 340 altre parole

Un grande settembre musicale per il festival “ALESSANDRIA BAROCCA E NON SOLO…” 

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Un grande settembre musicale per il festival “ALESSANDRIA BAROCCA E NON SOLO…” 

Riprende, dopo la pausa estiva, il Festival Internazionale “Alessandria Barocca e non solo…” con un settembre musicale di estremo interesse per coloro che amano il grande repertorio barocco quanto di sicuro per chi vi si avvicini da neofita, sia per la ricchezza dei programmi proposti, sia per la maestria degli interpreti.

Sabato 8 settembre, infatti, l’Ensemble barocco “L’Archicembalo”, reduce da una fortunata stagione di successi internazionali, sarà protagonista ad Alessandria, presso l’Associazione Cultura e Sviluppo, in Piazza F.De Andrè 76, di “Trame sonore tra ‘600 e ‘700”, un concerto dedicato interamente alla musica italiana, regina indiscussa del periodo barocco. Il “tour” musicale prevede varie tappe: A Venezia, patria del vulcanico A.Vivaldi, Lucca, città che diede i natali al fantasioso ed imprevedibile F.Geminiani, Napoli, in cui si formò N.Jommelli, in vita, più famoso di J.S.Bach e Palermo, ove…

View original post 370 altre parole

Casual Things

Lluís Bussé

I especially like the flower in the pond. It has been almost a miracle to do it. The rest of the series has no special interest but can be seen without further ado. I like the one of the girl who doesn’t have her feet on the floor and watch a guy who looks in the same direction. Today I did something with the shadows. The projected branches in the sand… Summer, days, casual things.

View original post

Via ad ALEcomics, il Festival del fumetto di Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

ALEcomics – Festival del fumetto Alessandria, 13-14-15 settembre 2019

Da venerdì 13 a domenica 15 settembre la Cittadella di Alessandria ospiterà la quinta edizione di ALEcomics, il Festival del Fumetto che, dopo i successi degli anni precedenti, si preannuncia nuovamente come evento dal forte potere attrattivo, in grado di attirare visitatori da tutta Italia e non solo.
Il tema della quinta edizione di ALEcomics sarà “Robot e Super Robot”.
Ricorre infatti l’anniversario dei 40 anni della serie classica di Gundam, una delle pietre miliari che hanno cambiato il genere robotico nel mondo del fumetto e dell’animazione.
Una ricorrenza così importante non poteva passare inosservata e la manifestazione renderà omaggio al “Gigante Bianco” ed a tutti i suoi colleghi.

Il manifesto dell’edizione 2019 dal titolo ‘Join the Robolution!’ rende omaggio a questo tema: realizzato da Andrea Scoppetta (classe ’77), prolifico illustratore e autore di fumetti con all’attivo importanti collaborazioni con marchi quali…

View original post 564 altre parole

Until Death Do Us Apart — It Is What It Is

WilliWash

Originally posted on My Good Time Stories: Photo by Emma Bauso on Pexels.com “Until death do us part.” This sentence is usually included when two people make their vows to each other on their wedding day. It symbolizes a sense of an unconditional kind of commitment, that, regardless of what may happen during the duration…

via Until Death Do Us Apart — It Is What It Is

View original post

Appuntamenti – Esposizione di paramenti sacri nella Chieda di San Michele a Isnello

Antonino Schiera Riflessioni d'Autore

Giuseppina Alberti e Anna Cascio Giuseppina Alberti e Anna Cascio volontarie

Un’interessante esposizione di paramenti sacri in corallo, di miniature in alabastro, di filati in seta oro e argento si svolge in questi giorni all’interno dello splendido scenario della Chiesa di San Michele a Isnello, paese madonita incastonato nei monti e circondato da verde lussureggiante e corsi d’acqua.

Padre Marcello, il Parrocco di Isnello, è il promotore dell’iniziativa che si avvale della preziosa collaborazione di un gruppo di volontari Anna CascioGiuseppina Alberti, Giuseppe Cultrara, Antonella Culotta, Verdiana D’Angelo che premettono la regolare fruizione e visita all’interno del luogo sacro.

L’iniziativa si sviluppa nei giorni precedenti gli importanti festeggiamenti in onore del Santo Patrono di Isnello, San Nicola di Bari, che si svolgono a partire dal 5 settembre di ogni anno.

Dal 6 luglio all’ 1 settembre 2019
Sabato dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 17.00 alle…

View original post 23 altre parole

Viandando (per vecchi posti dove si è felici)

Non di questo mondo

Omegna, sulle rive del lago d’ Orta, paese natale di Gianni Rodari e paese di pinocchiari.

 

Il lago d’ Orta è l’ unico dei laghi prealpini che ha un emissario che va verso nord, in su, e per uno strano effetto ottico sembra che l’ acqua salga proprio verso i monti.

 

 

 

Dello stesso lago è Ernesto Regazzoni, il poeta dei buchi nella sabbia e delle poesie non scritte (invisibili), nato a Orta.

Ad Orta, in una camera quïeta
che s’apre sopra un verde pergolato,
e dove, a tratti, il vento come un fiato
porta un fruscìo sottil, come di seta,

c’è un pianoforte, cara, che ti aspetta
un pianoforte ove mi suonerai
la musica che ami, e che vorrai:
qualche pagina nostra benedetta.

La nostra grande pagina ove abbiamo
prima sognato tante cose, tante…
E ci risponderanno fuor le piante,
ed un coro d’augelli su ogni…

View original post 30 altre parole

Le Cimetière Marin – Paul Valéry (Première partie)

EPOCHE' (fotoblog di francesco)

Il paesaggio marino … assoluto immobile eterno

Rimini 18-01-2015 Rimini 18-01-2015

Rimini 01-10-2017 Rimini 01-10-2017

Le Cimetière Marin – Paul Valéry

Questo tetto tranquillo, ove vagano colombe,
palpita tra i pini, tra le tombe;
giusto il Meriggio gli compone di fiamma
il mare, il mare sempre a sé rinato!
O premio dopo un pensiero,
posar un lungo sguardo alla divina calma!

Ce toit tranquille, où marchent des colombes,
entre les pins palpite, entre les tombes;
midi le juste y compose de feux
la mer, la mer, toujours recommencée!
Ô récompense après une pensée
qu’un long regard sur le calme des dieux !

Rimini 06-08-2015 Rimini 06-08-2015

Bellaria 25-12-2017 Bellaria 25-12-2017

Che puro lavorio di lampi sottili consuma
ogni diamante d’impalpabile schiuma,
e sembra si possa concepire quella pace!
Quando sopra l’abisso un sole posa,
opere pure d’una causa eterna,
scintilla il Tempo e il Sogno è conoscenza.

Quel pur travail de fins…

View original post 379 altre parole

Tra alti e bassi, bianco e nero: l’Amore da adulta.

THIS IS AN INSIGHT

See I thought love was black and white
That it was wrong or it was right
Where I stood, Missy Higgins

Gli alti e i bassi, tutto bianco o tutto nero.

Se c’è qualcosa di vero sull’amore da adulta – per lo meno quello di lunga durata – è che non è mai tutto giusto o sbagliato. Malgrado ciò uno corre spesso il rischio di sprofondare nei bassi o di attaccarsi con forza agli alti, credendo che andrà sempre peggio o che debba andare sempre in un certo modo.

angel-1384694_640

Ma secondo me, difficilmente potrà essere così. Tutto bianco o nero, voglio dire. Ad esempio, anche quando le cose vanno maluccio mi ritrovo, mio malgrado, a fantasticare con malinconia sul mio Lui. Viceversa, nei periodi buoni si insinua quasi sempre una nuvoletta grigia, foriera di dubbi e insoddisfazioni.

Disinnesco il pilota automatico della fidanzata.

Così, quando le cose mi…

View original post 597 altre parole

L’iperico

I Viaggi di Morgana

Come ho accennato nell’articolo precedente, tra le piante che vengono impiegate per il solstizio d’estate troviamo l’Iperico. Chiamata anche Erba di San Giovanni, viene colta e usata alla mezzanotte del 23 Giugno, notte che precede la festa di San Giovanni Battista.

La sua storia risale all’epoca medioevale, un periodo storico carico di credenze e superstizioni.

Si credeva che avesse la magica capacità di allontanare i demoni più temibili ( per questo è chiamata anche scacciadiavoli) , era consuetudine avere sempre con sé un rametto di iperico, anche per allontanare le streghe.
La vigilia della festa di mezza estate, nei villaggi si preparavano dei grandi falò (per questo era chiamata anche notte dei fuochi); i contadini indossavano coroncine di Iperico, e danzando lanciavano rametti della pianta per propiziare un raccolto abbondante e allontanare dal proprio bestiame malefici e malattie; inoltre c’era l’usanza di mettere sui tetti delle case l’Iperico per proteggere…

View original post 508 altre parole

Cinque libri di carattere: poesie di Fernando Della Posta dal 2011 al 2019, di Sabatina Napolitano

Neobar

DSC_0882-1

L’incontro con Fernando

È sempre più difficile trovare e leggere cinque libri di carattere pubblicati nel breve arco di otto anni, parlo per me; non ne sono poi così tanto abituata. In ogni caso le raccolte qui menzionate sono state pubblicate da Fernando Della Posta nella parentesi di questi anni (dal 2011 al 2019) ma risalgono a tempi addietro: non è per una forma di resistenza quindi che trattando il verso e la letteratura si incontrano gli amici e tra questi ti capita la fortuna di incontrare i veri poeti. Il linguaggio che usiamo in modo colloquiale e diretto non è il linguaggio-termine a cui facciamo riferimento con la poesia e nella poesia: gli amici però sanno comunque essere le presenze significative e importanti che ti sono vicine nei casi in cui devi scegliere una destinazione non solo immaginaria e interiore. Anche se questa destinazione fosse solo per un breve…

View original post 1.739 altre parole

Deep throats

Twiki World

La mattina presto il sorgere del sole in questa rigogliosa e fredda vallata è magico a tal punto che non sembra di essere in Marocco. Ad eccezione dei tetti spioventi somiglia ad un paesino di montagna italiano. Ci troviamo nelle Gole del Dades dove l’acqua porta con sé le pietre e leviga quelle inamovibili ed attorno nascono floride oasi. “Dita di scimmia” è il nome con cui ci presentano una spettacolare formazione rocciosa ondulata e a cuscinetti sotto la quale scorre proprio il fiume Dades. Passeggiamo tra le culture caratteristiche del posto; uliveti, palmeti, qualche rosa. Questi luoghi nessuno aveva mai immaginato potessero esistere anche qui. Più avanti incontriamo uno strapiombo che mette i brividi e adrenalina, viene voglia di fare la strada in moto, intricata e piena di tornanti con un dislivello di centinaia di metri in forse un kilometro. Queste sono le spettacolari Gole del Todra. Giochiamo a…

View original post 235 altre parole

Il granaio del Marocco

Twiki World

Questa mattinata è dedicata alla visita di Fes e anche stavolta abbiamo trovato, tramite il nostro Riad, una guida. Quest’ultima al contrario di quella di Marrakech è estremamente cordiale, disinteressata ed appassionata. Passando per le vie di questa città ci accorgiamo che ancora una volta qui tutto cambia, niente a che fare con Marrakech, nulla mai visto prima. Innanzitutto notiamo che molto è restaurato, pulito, ordinato e ben tenuto. Le stradine sono strettissime e difficili da ricordare, per questo consiglio caldamente la visita con una guida del posto. Il Souk è anch’esso diviso in corporazioni ma meno caotico e ci dà la parvenza di una contaminazione europea dovuta alla vicinanza con la Spagna. Le concerie sono una tappa fondamentale per chi visita questa città. Maestri in quest’arte gli artigiani di cui l’olfatto rimane solo un vago ricordo. Non mi aspettavo tanta puzza nonostante come mio solito mi fossi informato…

View original post 317 altre parole

Una vita

laulilla film blog

recensione del film:
UNA VITA

Titolo originale :
Une vie

Regia:
Stéphane Brizé

Principali interpreti:
Judith Chemla, Jean-Pierre Darroussin, Yolande Moreau, Swann Arlaud, Nina Meurisse, Olivier Perrier, Clotilde Hesme, Alain Beigel, Finnegan Oldfield, Lucette Beudin, Jérôme Lanne – 119 min. – Francia, Belgio 2016

“Pour être fidèle, il faut trahir”… “L’adaptation est une bataille contre la littérature” (Stéphan Brizé)

Non era stato sicuramente facile* per il regista Stéphan Brizé ricavare dal lungo e articolato romanzo di Guy de Maupassant, che portava nel cuore fin dalla prima lettura di venti anni prima, questo bellissimo film, ovvero la storia di Jeanne Le Perthuis des Vauds, che, uscita dal collegio a soli 17 anni nel 1819, era rientrata nella dimora di famiglia in Normandia in attesa di prendere marito.
La vicenda, in breve
I genitori di Jeanne erano nobili e vivevano con semplicità delle rendite agricole delle loro proprietà. Essi, pur cercando di coinvolgerla nella…

View original post 886 altre parole

A star is born – Bradley Cooper #film [#recensione]

Bricolage

A distanza di alcuni mesi, dopo la notte degli Oscar e la loro vittoria per la migliore colonna sonora, Tim vision ha offerto al pubblico la possibilità di visionare la regia di Bradley Cooper in anteprima per circa un mese.

A star is born è la storia maledetta di due musicisti che si amano. E’ il classico racconto dove lui ha un’infanzia triste mentre lei – Lady Gaga nelle vesti di Ally – paga la vita con lavori saltuari ed esibizioni in club gestiti da dragqueen.

Tutto evolve con una grande passione che toglie all’uno e mette all’altro, come se nella vita non si potesse arrivare a dei compromessi per la propria professione, come se il pubblico da casa dovesse nutrirsi ancora di storie colossali per non annoiarsi e poter illudersi di farcela come nei grandi sogni degli anni ’80.

Quello che ho visto per due ore è stato un…

View original post 290 altre parole

Dead to me – Amiche per la morte #serietv [#recensione]

Bricolage

Non è che sia appassionata di serie tv che ruotano attorno al tema della morte, ma alla fine ho ceduto alla pubblicità che ritrovavo puntualmente sotto i miei occhi ad ogni canale streaming.

Dead to me – Amiche per la morte è una storia carina di due donne che si trovano ad essere amiche per il trauma comune della mancanza di qualcuno a loro caro. Jen è una donna smarrita per la perdita il marito in un incidente, June è un’artista dai tratti hippie sfruttata da un gallerista che la usa per i suoi loschi fini. La loro amicizia nasce da un gruppo di volontari che si uniscono per elaborare i loro lutti.

Le dinamiche ruotano attorno a delle vicende intricate ma la risposta su quello che accadrà è chiara fin dall’inizio. Ad arricchire lo scenario la complicità, una suocera narcisista, dei figli che combattono per accettare la perdita…

View original post 169 altre parole

The Society #serietv [#recensione]

Bricolage

Sono passati un po’ di mesi da quando ho visto questa serie tv e devo dire che è lontano il ricordo di qualcosa di bello. Al momento ciò che ha catturato la mia mente è il fatto che molte delle realtà raccontate non sembrano affatto utopiche.

Society è una serie tv Netflix che parla di gioventù. Di come essa possa essere violenta e violentata se una intera generazione di genitori scompare nel nulla in una realtà che sembra per certi versi costruita in parallelo. Tutto sembra normale fino a quando i ragazzi non partono per un campo estivo, al ritorno improvviso subentra uno scenario nuovo: sono rinchiusi senza la possibilità di interagire con il resto del mondo, dove tutto è concentrato in un blocco costituto dalla città stessa e di una natura che ha costruito una rete di muri difficili da superare.

I protagonisti sono costretti a riorganizzarsi e valutare…

View original post 214 altre parole

The Rain – stagione 2 #serietv [#recensione]

Bricolage

Avevo già parlato tempo fa di The Rain, proprio su queste pagine, alcuni mesi fa. La seconda stagione è arrivata più prorompente. La storia parla di una improvvisa pioggia che colpisce la Danimarca, uccide tutti coloro che la beccano in pieno. Quello che si vede è una società sterminata dove rimangono alcuni redivivi a combattere per sopravvivere, tra cui un ragazzo al quale è stato impiantato un virus per vedere se questa malattia che porta addosso potesse essere debellata in qualche modo attraverso una cura portata avanti dal proprio padre.

La seconda stagione è la prosecuzione di questo progetto con una visione più aspra.  Il dato interessante è come è costruito il dialogo tra l’uomo e le piante, di come queste ultime siano le uniche a resistere agli attacchi umani ed adattarsi a queste sperimentazioni progettate dagli scienziati. Non è certo una storia che esprime gioia e risate, ma è…

View original post 249 altre parole

What | If #serietv [#recensione]

Bricolage

E’ strano immaginare Reneé Zellweger nei panni di una stronza manipolatrice dopo aver visto per secoli, tra risate assurde, Il diario di Bridget Jones. In What | If si presenta come una crudele dominatrice alla cui base è posta l’idea di manipolazione e dove, alla fine dei conti, quello che viene descritto è un meccanismo di fagocitazione del mercato contemporaneo  fatto di uomini, donne e reti spietate, pronte a minacciarsi per qualsiasi cosa.

La storia narra le vicende di una giovane ricercatrice che vuole finanziare il proprio progetto poiché ha in sé la capacità di salvare molte vite umane. Ogni suo passo è seguito da meccanismi casuali che si ripetono come qualcosa che è stato calcolato minuto per minuto. Lei è la vittima prediletta innamorata di un ex giocatore ossessionato dal suo tragico e inconfessato passato. Entrambi si trovano a vivere una condizione dove a giocare un ruolo di…

View original post 319 altre parole

Sur les rives du Loup

Monty guidon

20190516_120831.jpg

Sur le rives du Loup, s’il t’en souvient,

toi qui file l’os au sauf  fil  et moi  cil vain  aux yeux ébahis

rivière coursant son lit au creux des rocailles

chuintant sous le pli,

roulant les ronds de pierre

grondant orageux des espoirs

crissent au pas les cailloux autant que feuillus bruissent

Aux gorges du Loup

du pas de ce canidé ruisselant

posez y donc vos pas

abri d’une marche

rêverie où l’abandon frémit s’il effleure la main

cirque coquin épris d’épiques à pics penchants

les arbres là haut semblant hésiter entre étonnement et saut désaltérant

20190516_123055.jpg20190516_122906.jpg

Bleu blanc bouge fragment clapoteux

clapotis aussi si l’onde y prend garde

sableux caillouteux aqueux coucou s’ébrouant

les plumes repues d’eau

Au chemin du retour couleuvre  brunie

ses anneaux de cuir et d’écailles crépitant au chaudron soleil

et avec quel sang froid la voici glissée au herbes de la berge

étreinte noueuse effeuillée

Deux…

View original post 23 altre parole

Le note del bel canto, un dipinto da sogno e un fantasma: c’est l’Opéra Garnier!

La Casetta del Merlo

A Parigi c’è un luogo in cui elementi apparentemente in contrasto si incontrano, dando vita ad una scenografia tra le più sconcertanti e spettacolari, nel suo genere: oggi vado alla scoperta del palazzo dell’ Opéra Garnier.

La giornata non inizia nel migliore dei modi, mentre percorro l’Avenue de l’Opéra nell’ ora di punta di un giorno feriale, con il vento e gli ombrelli aperti che rendono ancora meno piacevole la mia passeggiata …

e mi ritrovo a pensare alle mattine in cui correvo anch’io, come queste persone che mi sfiorano frettolose, per Corso di Porta Venezia a Milano. Le similitudini non finiscono qui, perché proprio come Corso Porta Venezia anche questa grande arteria parigina … non ha neppure un albero, ad alleggerire le facciate austere e imponenti dei palazzi ottocenteschi!

Opéra Garnier, Teatro dell'Opera di Parigi.Esposizione di Palais Garnier, foto di Elena Palombo

Il motivo che ha spinto il barone Haussmann, in piena fregola…

View original post 1.105 altre parole

Monumenti di Napoli

Napoli ieri oggi e domani

In visita
alla città – itinerario n. 5

L’itinerario di oggi attraversa ambienti urbani molto
vari, nati o modificati in tempi diversi.

Si comincia da piazza Matteotti, nel cuore del rione
ristrutturato dal regime fascista e si prosegue dentro l’espansione medievale
del centro antico.

Poi, per via Mezzocannone, si arriva fino al corso
Umberto – l’arteria centrale del risanamento ottocentesco – e si finisce
all’incrocio fra via Porta di Massa e via Marina, dove le opere di
trasformazione sono tuttora in corso.

Lo sventramento del rione San Giuseppe, con la
creazione di piazza Matteotti e la nuova sistemazione del largo della Carità,
fu avviato negli anni Trenta, sulla base di progetti concepiti nell’ambito
delle bonifiche ottocentesche.

Interrotti con la guerra, i lavori di nuova
costruzione furono completati negli anni Cinquanta, con volumi e altezze degni
della speculazione edilizia dell’epoca laurina.

Si scende la scalinata che costeggia l’edificio della
Posta per…

View original post 293 altre parole

2 luglio

Astro Orientamenti

Oggi è martedì 2 luglio

La Lunadurante

la notte è passata

dal segno di Aria dei

Gemelli a quello di Acqua

del Cancro

photo-1498462440456-0dba182e775b

Questa permanenza Lunare

è adatta alla protezione

delle persone e delle cose

a cui teniamo

In questo giorno la Luna

simbolizza:

la trasformazione

photo-1542650507-17d51cecbbb5

il sentimento

photo-1523531099245-31a49f4527bb

Per stimolare energie positive

possiamo trarre beneficio:

dai luoghi della Terra

relativi al Nord geografico

Alcune immagini della Groenlandia

dagli stimoli che può

generare in noi

l’oro 

photo-1543699565-003b8adda5fc.jpegsimbolo di saggezza

Dal calendario di Barbanera di oggi:

La verdura è una pietanza che vuol olio

in abbondanza

Ciao, buona giornata 🙂

View original post

The Time Machine … Lettere e Cartoline dal Passato

EPOCHE' (fotoblog di francesco)

The Time Machine
Back to the Past

Feci un respiro profondo, strinsi i denti, afferrai la leva della messa in moto con entrambe le mani e partii accompagnato da un rumore sordo.

I drew a breath, set my teeth, gripped the starting lever with both hands, and went off with a thud.

The Time Machine – Herbert George Wells

Gran Premio Nuvolari Rimini The Time Machine
Gran Premio Nuvolari
Rimini 18-09-2017

Lettere e Cartoline dal Passato
(Ottocento Festival – Saludecio)

Saludecio Via Roma – Saludecio 12-08-2016

Varcai la porta della mia città e mi orientai subito e completamente. Ma non voglio entrare in particolari; per me pieni di fascino, ma diventerebbero monotoni nella narrazione. Avevo deciso di prendere alloggio nella piazza, vicino alla nostra antica casa.

Ich trat zum Tor hinein und fand mich doch gleich und ganz wieder. Lieber, ich mag nicht ins Detail gehn; so reizend, als…

View original post 404 altre parole

Arte – Cultura – Personaggi

Napoli ieri oggi e domani

Dante
Alighieri

La vita

Dante nacque a Firenze tra il 15 maggio e il 15 giugno
del 1265 da un Alighiero di Bellincione, guelfo, e da una donna Bella. La
famiglia aveva origini nobili, che il poeta sottolineò con compiacimento.

Nel 1277 il padre lo vincolò per contratto a sposare
una Gemma della potente famiglia Donati; ignota è la data del matrimonio, che
dovette, secondo l’uso, avvenire assai presto, e da cui nacquero più figli. Ebbe
un’educazione che fu certo accurata; presto, mentre intanto partecipava a fatti
d’arme – prese parte alla battaglia di Campaldino e alla resa del castello di
Caprona, nel 1289 -, iniziò la sua attività di poeta e strinse relazioni con
letterati e poeti del tempo: notevole influsso ebbero su lui Brunetto Latini,
celebrato poi nell’Inferno quale maestro, e Guido Cavalcanti. E certo cantò,
nei modi ormai tradizionali, più donne, anche se poi, tutto impegnato nella…

View original post 338 altre parole

11th Airborne Division’s End of WWII Honor – part (2)

Pacific Paratrooper

11th Airborne’s flag atop Atsugi hanger

General Swing, Commander of the 11th A/B, brought with him on the plane a large American flag and a banner painted, “CP 11th Airborne Division” to be fastened onto the roof of airplane hangar. He was dressed in battle fatigues and “11th A/B” was stenciled on his helmet. He carried a .38 pistol and a bandoleer of .38 caliber shells draped across his chest. (As ready for combat in Japan as he was on Leyte and Luzon.) A Japanese officer approached him as he departed the plane. The officer saluted and introduced himself as Lieut-General Arisuye, the officer in control of the Atsugi sector. He then asked the general what his current orders would be and Gen. Swing lost no time in telling him.

Gen. Swing (l) & Gen. Eichelberger (r) with Japanese detail

American POWs had been left unguarded at their prisons just…

View original post 636 altre parole

card tricks

outofwak (artworldwar)

whoever cries believes

my hands are full of tears

wash our faces with love and empathy

brothers and sisters without borders

6 of cups-tarot of the wisdom of broken hearts

the hierophant- silently walking streets at night

zero- the outcome is nebulous and cruel, always enlightening

eleven of the times seeking our better angels

the house of love is big enough for everyone

these are a few of my favourite things…

View original post

Essere umani, secondo Martin Parr

Vita da Museo

Mentre questa maratona di autolesionismo che si chiama Brexit si avvia alla non specificata data fatidica che segnerà l’uscita (o meno) della Gran Bretagna dall’Unione Europea, il cantore per antonomasia dell’identità nazionale del Paese approda alla National Portrait Gallery. Naturalmente sto parlando di Martin Parr. E non è una coincidenza. Che per gli ultimi tre anni, a partire dal referendum nel 2016, Parr ha puntato il suo obiettivo su vari aspetti della nazione per capire cosa significhi il concetto di “Brexitness”, un misto di .

Il risultato, come ci si può aspettare, è qualcosa che va ben oltre la semplice retrospettiva che oltre alle immagini della Brexit, ci sono ritratti celebri, strani autoritratti, ritratti di gruppi di persone che condividono gli stessi interessi o ruoli e che riflettono e rappresentano la ricca diversità delle comunità che vivono nel Regno Unito che sono spesso impegnate nelle più eccentriche e disparate…

View original post 321 altre parole

Aquiloni (2018)

EPOCHE' (fotoblog di francesco)

Aquilonata sul Mare 2018

Rimini 14/15-04-2018

Festival Internazionale dell’Aquilone 2018

Pinarella di Cervia 25-04-2018

Rimini Aquiloni Aquilonata sul Mare
Rimini 14-04-2018

Rimini Aquilonata Aquilonata sul Mare
Rimini 15-04-2018

Pinarella Cervia Aquiloni Festival Internazionale dell’Aquilone
Pinarella di Cervia 25-04-2018

… perché la vita è un brivido che vola via
è tutto un equilibrio sopra la follia …

 Sally  – Vasco Rossi

Pinarella Cervia aquiloni Festival Internazionale dell’Aquilone
Pinarella di Cervia 25-04-2018

Rimini aquiloni Aquilonata sul Mare
Rimini 14-04-2018

… Anima mia che metti le ali
e sei un bruco possente
ti fa meno male l’oblio
che questo cerchio di velo.
E se diventi farfalla
nessuno pensa più
a ciò che è stato
quando strisciavi per terra
e non volevi le ali.

Se avess’io – Alda Merini

Quello che si prova
Non si può spiegare qui
Hai una sorpresa
Che neanche te lo immagini
Dietro non si torna
Non si può tornare giù

View original post 432 altre parole

Il dolmen di Montalbano. La tavola dei Paladini

VOCI DAI BORGHI

Nei pressi di Pisco Marano, piccola località tra Ostuni e Fasano, le rosse terre di Montalbano aprono il filo dell’orizzonte sulle geometrie di muretti a secco e sulle distese senza fine di ulivi, molti dei quali secolari e intonsi dalla peste rappresentata dalla Xylella.

Qui, a pochi passi dalla Masseria Ottava Piccola, una delizia per i veri ghiottoni, vale la pena concedersi un breve vagabondaggio alla ricerca di un’antica testimonianza, che i vecchi del luogo ritengono essere una porta d’accesso al mondo degli spiriti della Natura, abitato da fate, gnomi e folletti di varia natura. Altri racconti, invece, ricordano l’imperatore Carlo Magno e i suoi paladini alle prese di luculliani banchetti, in seguito alle loro vittoriose battaglie sui miscredenti saraceni. In realtà, questa porta o tavola che sia non appartiene ai mondi fantastici, raccontati da Tolkien e Lewis, tanto meno trovano corrispondenza con la memoria storica sul re dei Franchi…

View original post 559 altre parole

Agriturismo rurale

Un pugno di terra

IMG-20180812-WA0013img-20180812-wa0002.jpgPer essere trasparenti e usare parole semplici, chi e’ abituato a fare vacanze in hotel o in villaggi turistici deve  comprendere che qui.. non trovera’ aria condizionata…ne frigobar,

inoltre potrebbe dover cenare a lume di candela e fare la doccia con acqua fredda.

Qui abbiamo la luce se e’ una bella giornata di sole, e ( soprattutto) se i nostri ospiti non sprecano l’elettricita per tv, telefonini, PC, ventilatori, o phoon dopo che il sole e’ tramontato.

Qui si vive cosi’, in sintonia con il tempo, la luce e la natura.

Puo’sembrare bizzarro… ma vacanza e’ anche questo per noi… disintossicarsi da facebook ..istagram.. whatsapp.. serie tv, sky, netflix, play station etc etc…

Pero’  chi arriva qui trova una natura incontaminata, ed e’ questo per noi agriturismo rurale.

Cerchiamo sempre di accontentare le vostre necessita’.

Abbiamo  zone ombreggiate per  mangiare all’aperto, una cucina da campo attrezzata,

salvia, rosmarino basilico e…

View original post 47 altre parole

HELP

Un pugno di terra

2017-10-14-11.16.34

Sta per arrivare la primavera, siamo ( come al solito) in ritardo con tutti lavori da fare prima che il caldo torrido della terra sarda ci impedisca di  fare qualsiasi cosa se non crogiolare al sole.

Siamo iscritte al sito wwoof dove di tanto in tanto chi desidera  viaggiare e soggiornare  in giro per il mondo in cambio di 6 ore di lavoro al giorno https://www.wwoof.it/it/

lo scopo principale del WWOOF è sostenere, divulgare e condividere la quotidianità in campagna secondo i principi dell’agricoltura biologica.

Possiamo ospitare  volontari che sappiano lavorare la terra .. ma anche chi sa lavorare il legno..costruire muri a secco.. dare il bianco..cucinare, abbiamo 2 roulotte attrezzate e anche la possibilita’ di montare una tenda in una o piu piazzole sufficientemente ombreggiate.

Se siete intererssati ad un esperienza di questo tipo potete scriverci qui.

grazie,

Monica

View original post

POSTI LETTO

Un pugno di terra

Questa la nostra roulotte 2+1 ( c’e’ un posto singolo nella parte posteriore della roulotte con porta che divide dalla zona giorno  e dal letto a 2 posti… provero’ in seguito a fare ed inserire una foto…

e’ sistemata nella parte piu’ alta di unpugnoditerra,  sotto una ampia veranda ombreggiata dalla stuoia ( fatta da noi!!!) sotto la quale potete sistemare tavolino sedie e…amaca per il riposino.

Questa roulotte  ha un lavandino ed una doccia “privati”.

Perche’ metto privati tra virgolette?

La doccia e’ in mezzo ai corbezzoli….ed il lavandino accanto alla roulotte sempre a cielo aperto… cio’ nonostante gode della massima privacy…

per la disponibilita’ potete chiamarmi al +39 3473154190

Monica.

Non e’ permesso fare fuochi in estate perche’ estremamente pericoloso, se volete grigliare qualcosa potete usare una piastra sul nostro fornello nella cucina da campo di cui mettero’ a breve le foto.

Periodicamente inoltre,  facciamo carne alla Sarda…

View original post 63 altre parole

The Ferragnez Wedding

Easy Vida

Cari affezionati lettori,

Oggi torno dopo una lunga assenza per problemi di salute a scrivervi.

Oggi vi parlo della favola moderna più social di tutti i tempi: “The Ferragnez Wedding”.IMG-0458

Avete mai avuto un sogno nel cassetto? Bhe allacciate le cinture di sicurezza perchè tra poco decolla l’aereo di questo racconto firmato da ala destra ad ala sinistra.

Detto fatto, così comincia questa storia.

“Il cane di Chiara Ferrigni ha il papillon di Vuitton e un collare con più glitter della giacca di Elton Jhon” così recita Fedez in una delle canzoni più in voga del momento. In riferimento lei  pubblica una storia dimostrando che il suo cane non portava niente di tutto ciò. Riceve una risposta dal sottoscritto in direct:”chiara limoniamo?” . A lei piace la sua spigliatezza e decide di dargli un appuntamento. Il primo appuntamento è a Parigi nell’ottobre  2016. Post foto video click ciak…

View original post 1.051 altre parole

Ernährungsweise dem Körper gesundheitsfördernd,

Nilzeitung

Orthomolekularmedizin

Manche Wahrheiten Sollen nicht gesagt Werden, manche brauchen nicht, manche Müssen es.” (Wilhelm Busch

Die Gesamte belebte Natur, von den Bakterien über Pflanzen bis zum Menschen, basiert Auf dem Prinzip von Zellen.

Alle Zellen speichern Ihre Erbinformation im same linearen Chemischen-Code, der DNA (Desoxyribonukleinsäure), replizieren Ihre Erbinformation Durch Matrizen Gesteuerte Polymerisation, übertragen Teile ihrer Erbinformation in sterben same Zwischenform (RNA, Ribonukleinsäure), Verwenden Proteine als Katalysatoren, translate RNA Auf die same Weise in Protein, same Grundbausteine und Sindh von Einer Plasmamembran umgeben, sterben sterben Integrität der Zelle aufrecht erhalt, Aber den Austausch von Nähr- und Abfallstoffen mit der Umgebung gewährleistet benutzen sterben. Ein Gen Enthält den Teil der Erbinformation, der zur Synthese Eines Proteine Erforderlich ist (Alberts B, Johnson A, Lewis J, Raff M, Roberts K, Walter P. Molekularbiologie der Zelle, 4. A., Wiley-VCH, Weinheim, 2004 ).

Bildergebnis für Molekularbiologie der Zelle, fotos gesundheit kostenlos

Um this hochkomplexe Arbeit erfüllen zu can, über brauchen sterben 10 Milliarden…

View original post 601 altre parole

San Paolo: visita al Farol Santander

la vita è un viaggio

Alem-do-Infinito Autoritratto in contre-plongée nell’allestimento temporaneo “Alem do Infinito”, Farol Santander, Centro, San Paolo – foto di Elena Rosestolato ©

Settimana scorsa avevamo deciso di trascorrere il fine settimana al mare, c’è una spiaggia di Ubatuba che vorrei tanto conoscere, ma Attila si è preso una tosse con rantoli dall’oltretomba. Abbiamo quindi pensato di ripiegare in su San Paolo, che è sempre una buona opzione.

View original post 904 altre parole