Inziative e progetti sulla violenza di genere

Iniziative e progetti sul tema
della violenza di genere

in concomitanza con i sedici giorni di
Mobilitazione mondiale contro la Violenza sulle Donne
(25 novembre-10 dicembre 2019)

Programma

Questo è il calendario delle iniziative caratterizzanti il Programma 2019: un percorso di 14 eventi e iniziative, lungo diciannove giorni (dal 22 novembre a 10 dicembre) pensato quale cammino di confronto, di analisi di dati, di sensibilizzazione, promosso sinergicamente dall’Assessorato comunale alle Pari Opportunità, dalla Consulta comunale alle Pari Opportunità e dalle Associazioni componenti la stessa:

VENERDÌ 22 NOVEMBRE
BASTA VIOLENZA SULLE DONNE
Esposizione drappo Arancione
Biblioteca Civica Francesca Calvo
a cura dell’Assessorato e della Consulta Pari Opportunità

VENERDÌ 22 NOVEMBRE
BASTA VIOLENZA SULLE DONNE
Illuminazione di Arancione dell’ Arco Trionfale di Piazza Matteotti ( porta Genova)
a cura dell’Assesorato e della Consulta Pari Opportunità

SABATO 23 NOVEMBRE dalle ore 11 alle ore 17
CLEMENTINE ANTIVIOLENZA
Piazzetta della Lega
a cura di Confaricoltura Donna a favore del Centro antiviolenza me.dea
in ricordo di Fabiana e tutte le altre donne, distribuzione di clementine messe a disposizione dalle imprenditrici di Confagricoltura Donna – iniziativa nell’ambito del Centenario di Confagricoltura Alessandria

SABATO 23 NOVEMBRE dalle ore 15 alle ore 17
DONNE IN RINASCITA – suggestioni tra “codice rosso”, musica e danze
Salone Baravalle – sede CISL via Parma 36
a cura di FNP CISL ALESSANDRIA ASTI in collaborazione con CISL AL-AT – ANTEAS ALESSANDRIA – COORDINAMENTO DONNE FNP AL-AT-Scuola di Danza Arabesque
danza-musica-coreografie alternate da brevi letture: dal Codice Rosso a Jack Folla

SABATO 23 NOVEMBRE ore 17,30
FRAMMENTI DI DOLORE
Sale Storiche Biblioteca Civica Francesca Calvo
a cura del Convegno di Cultura Beata Maria Cristina di Savoia in collaborazione con Costruire
Insieme
Presentazione dell’opera “Beaten Barbie” di Lady Be con letture dedicate al tema

DOMENICA 24 NOVEMBRE ore 16
RAGAZZE CORAGGIOSE
LETTURE ANIMATE PER RAGAZZI IN GAMBA
Teatro San Francesco – Via San Francesco 15
a cura di Zonta Club Alessandria e Compagnia Teatrale Stregatti
Pomeriggio di letture all’insegna delle libere scelte, del coraggio nel sostenere i diritti dell’Umanità, il rispetto per le donne e i loro percorsi di vita.
Ingresso libero – Merenda al termine per tutti i bambini presenti

LUNEDÌ 25 NOVEMBRE dalle ore 9 alle ore 13
IO ANNULLO LA VIOLENZA
Annullo filatelico
presso URP del Comune
a cura di Associazione Spazioidea in collaborazione con Circolo Filatelico Numismatico di Alessandria e Circolo Provinciale della Stampa
In apertura dell’annullo breve momento culturale sul tema della giornata

LUNEDÌ 25 NOVEMBRE ore 11
INCONTRO DI PREGHIERA IN MEMORIA DELLE VITTIME DI VIOLENZA
Cimitero Comunale di Alessandria
a cura di C.I.F. – Centro Italiano Femminile e SOROPTIMIST CLUB di Alessandria

LUNEDÌ 25 NOVEMBRE ore17,30
UOMINI CHE AMANO LE DONNE
Piazza della Gambarina
a cura di Confesercenti e Museo Etnografico “C’era una volta”
Concerto narrato: pensieri e note per pianoforte a 4 mani. Hilary Bassi e Virginia Fracassi propongono brani di Chopin, Schumann, Brahms, Beethoven, Mozart, Schubert, Rossini, Puccini

VENERDÌ 29 NOVEMBRE dalle ore 14,30 alle ore 17,30
LA VIOLENZA ASSISTITA: QUALI LE CONSEGUENZE SUI FIGLI?
Università del Piemonte Orientale – Aula Seminari – Via Mondovì
a cura di ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ALESSANDRIA – Comitato Pari Opportunità
evento formativo ( con attribuzione di tre crediti)
introduce e modera avv. Monica Coppi
intervengono: avv. Giulia Bcoccassi, dott.ssa Lisa Iovane, dott.ssa Claudia Tirone

VENERDÌ 29 NOVEMBRE ore 21
VAI OLTRE LA PAURA…
Museo Etnografico della Gambarina
a cura di UISP Comitato Territoriale
arte, musica, lettura con esposizione di dipinti della serie Distonie” di Leonarda Nada Nuovo, presentano Lia Tommi e Cristina Saracano con la partecipazione di Fabio Gagliardi e Anna Dari.

MARTEDÌ 3 DICEMBRE dalle ore 14 alle ore 18
DAL MITO AL PROCESSO: DIAGOLO TRA SAPERI
Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le donne
Palazzo Borsalino
a cura dell’Università del Piemonte Orientale – UPO
Relatori Proff. Torre, Morelli, Zeppegno, Gino, Santini. Avvocati e Magistrati del Tribunale

MARTEDÌ 10 DICEMBRE ore 17
ELEONOR ROOSVELT E LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL’UOMO
Biblioteca Civica Francesca Calvo – Sala Bobbio
a cura di Zonta Club Alessandria
Introduce Nadia Biancato
Interviene Maurizio Molan con la presentazione del libro “Altezza è Mezza Bellezza?”
Iniziativa nell’ambito del Centenario di Zonta International

In evidenza

Il Teatro Giacometti accoglie i bambini con “Il piccolo principe”

Il Teatro Giacometti accoglie i bambini con “Il piccolo principe”

DOMENICA 17 NOVEMBRE ALLE 16, 30

La Città di Novi Ligure – insieme ai Comuni di Alessandria, Tortona e Ovada – ha aderito al progetto “Alleanze Educative”, selezionato dall’Impresa Sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Giacometti teatroragazzi2019-20-sassarolo17nov-A3-web.jpg

Nell’ambito delle iniziative che compongono tale progetto si inserisce lo spettacolo teatrale gratuito, che si terrà al Teatro Giacometti di Novi Ligure domenica 17 novembre alle ore 16.30

Il piccolo principe spettacolo per bambini e famiglie di e con Federica Sassaroli.

Il piccolo principe non invecchia, anzi rivive a teatro in una performance adatta a tutte le età e tipo di spettatori. L’opera letteraria pubblicata nel 1943 e tradotta in ben 253 lingue in tutto il mondo è corredata da una serie di acquerelli disegnati dallo stesso autore, utilizzati anche come copertine per le stampe. In questa versione, ideata e a cura di Federica Sassaroli, si entra in teatro e il sipario è spalancato, il palco è spoglio, senza scenografia: i nostri occhi vedono solo questo, buio e vuoto, in apparenza. Continua a leggere “Il Teatro Giacometti accoglie i bambini con “Il piccolo principe””

In evidenza

Intervista a Bruno Volpi scrittore alessandrino che ci parla del suo libro “L’occhio di drago” – le indagini del Commissario Badalotti

Intervista a Bruno Volpi scrittore alessandrino che ci parla del suo libro “L’occhio di drago” – le indagini del Commissario Badalotti

di Pier Carlo Lava

Bruno Volpi_autore21.jpg

Note biografiche dell’autore:

Bruno Volpi, alessandrino, classe 1960, è laureato in Scienze Geologiche e lavora in una delle principali aziende italiane del settore energetico, nell’area della Ricerca ed Innovazione. Appassionato d’arte e letteratura italiana contemporanea, dal 2014 scrive poesie, favole e brevi racconti di genere narrativo e giallo/noir e collabora attivamente con le redazioni della rivista “Il salotto degli Autori” e del quotidiano online “Alessandria Today”. Le sue opere hanno ottenuto riconoscimenti in concorsi letterari nazionali ed internazionali: in particolare è stato premiato come vincitore assoluto del Concorso Nazionale “Fuori dal Cassetto” 2019 e del Concorso Letterario Internazionale «Trofeo Penna d’Autore» 2018 per la narrativa ed è risultato tra i vincitori del Premio Nazionale Letteratura Italiana Contemporanea, dal 2016 al 2018 e del Premio Letterario Europeo Massa Città Fiabesca 2019. Nell’ambito della letteratura giallo/noir, vincitore del Concorso Notti Nere 2017 e finalista del Concorso Giallo in Provincia 2017 e del Premio Giallo Indipendente 2018. È in pubblicazione la raccolta di fiabe “Mamma, ti racconto una storia” Laura Capone Editore.

L'occhio di drago

L’intervista:

Bruno Volpi, alessandrino, geologo di professione, scrittore per passione. In questi giorni esce il tuo romanzo giallo “L’occhio di drago” Erba Moly Editore. Vuoi presentarti ai nostri ascoltatori?

Volentieri! Come hai detto bene tu, lavoro come geologo nella principale industria italiana dell’energia, nel settore della ricerca petrolifera. Lavoro a San Donato Milanese, ma vivo ad Alessandria, che è la mia città natale. Sono appassionato di arte, soprattutto di pittura dell’ottocento e primo novecento e di letteratura contemporanea, soprattutto del filone giallo-noir. Sono tifoso dei grigi, la squadra di calcio della mia città. Che dire ancora? Collaboro con la redazione della rivista “Il salotto degli autori” e con il quotidiano web “Alessandria Today”. E nel tempo che mi rimane, scrivo. Continua a leggere “Intervista a Bruno Volpi scrittore alessandrino che ci parla del suo libro “L’occhio di drago” – le indagini del Commissario Badalotti”

In evidenza

Intervista a Bruno Volpi, autore del giallo “L’occhio di drago”

Intervista a Bruno Volpi, autore del giallo “L’occhio di drago”

di Pier Carlo Lava

Alessandria today e Alessandria post sono liete di intervistare per i reciproci lettori lo scrittore alessandrino Bruno Volpi, autore del giallo appena uscito in libreria “L’occhio di drago”. La mail della casa editrice per chi volesse ordinare online il libro e riceverlo poi a casa senza spese di spedizione: info@erbamolyeditore.it

Bruno Volpi, alessandrino, geologo di professione, scrittore per passione. In questi giorni esce il tuo romanzo giallo “L’occhio di drago” Erba Moly Editore. Vuoi presentarti ai nostri ascoltatori?

Ecco, parliamo appunto di te come scrittore. Come ti è nata questa passione?

Veniamo allora al romanzo. Una storia ambientata nella nostra città. C’è una ragione particolare per questa scelta?

Hai introdotto il protagonista, il commissario Badalotti. Ma, in realtà, c’è anche un ispettore che lo aiuta nelle indagini.

Ci racconti qualcosa della storia?

Il tuo romanzo può anche vantare un’introduzione molto speciale.

Il libro è in vendita da questa settimana. Dove lo possiamo trovare?

Per concludere, dicci due motivi per acquistare il tuo libro.

video intervista: https://youtu.be/lijchMBtjoI

Aiutateci ad Aiutarvi

UNIONE SINDACALE DI BASE
VIGILI DEL FUOCO
ALESSANDRIA

AIUTATECI AD AIUTARVI

Le luci dei riflettori si stanno inesorabilmente spegnendo sul tragico omicidio dei tre vvf e del erimento di altri due vvf avvenuto a Quargnento.

Non avevamo dubbi sulla solidarietà e vicinanza della gente che in questi tristi giorni ha imostrato con un grande affetto a testimonianza del ruolo sociale che questo corpo azionale dei vvf espleta nel paese a favore indistintamente di tutti i cittadini di ogni ordine, rado sociale e colore della pelle.

Le benefiche sottoscrizioni economiche che si susseguono a sostegno delle famiglie di chi a perso la vita e di chi dovrà anticipare le spese x le cure mediche sono un’altra imostrazione di solidarietà che va a colmare il vuoto istituzionale del governo attuale e dei recedenti che si sono susseguiti.

Ora leggiamo di iniziative x intitolare strade..addirittura che la città diventi città dei pompieri on raduni..convegni sulla falsa riga di cortina d’mpezzo e che la decisione spetterebbe al
ministero interno.

Crediamo che, seppur di lodevole impatto, ai vigili del fuoco e ai cittadini in questo momento
serva altro come priorità assoluta.

Ad Alessandria e provincia siamo costretti a lavorare con organici ridotti, manca personale,
gli automezzi sono vecchi e sempre in riparazione, la formazione e i mantenimento di tempo
libero e gratuitamente, stipendi e pensioni da paura.

Sono anni che denunciamo queste cose a chi ci rappresenta politicamente e
istituzionalmente …dx sx di tutti i colori…stelle e pianeti….il nulla ..solo passerelle mediatiche
e..pacche sulla schiena .

I CITTADINI DEVONO SAPERE CHI RINGRAZIARE NEL CASO DI RICHIESTA AIUTO ON POTESSIMO ARRIVARE A TEMPO O DOVER SCEGLIERE TRA UN INCENDIO O N SOCCORSO PERSONA.

PERTANTO SE VERAMENTE AI POLITICI LOCALI E NAZIONALI STA VERAMENTE A UORE UN CORPO NAZIONALE DEI VVF AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ SI DIANO A FARE NEL METTERE IN CONDIZIONI DI POTER LAVORARE AL MEGLIO CON IGNITÀ.

In evidenza

Polizia: Fermato clandestino in piazza della LIberà

Alessandria: “Fermato clandestino in Piazza della Libertà: Accompagnato al CPR di Torino in attesa di espulsione”

Questura copia 3.jpg

Il giorno 13 novembre u.s. personale della Squadra Volante della Questura di Alessandria, durante l’ordinaria attività del territorio in questa Piazza della Libertà, procedeva al controllo ed alla contestuale identificazione di tale S. M. cittadino algerino del ’79, senza fissa dimora già noto alle forze dell’ordine per reati di immigrazione clandestina, stupefacenti, furto, danneggiamento percosse, porto abusivo di oggetti atti ad offendere.
Da successivi accertamenti il soggetto risultava essere clandestino sul territorio nazionale, già munito di decreti di espulsione e contestuali ordini del questore di abbandonare il territorio nazionale e per la cui continua inottemperanza è stato più volte denunciato. Pertanto, si procedeva ad eseguire le notifiche delle relative contestazioni amministrative. Successivamente agli adempimenti del caso veniva accompagnato presso il “Centro di Permanenza per i Rimpatri” (CPR) di Torino in attesa di espulsione.

#poliziadistato #essercisempre

@questuraalessandria

In evidenza

Se dovessi rinascere ripeterei la stessa scelta professionale

Chi sono?

Lava Pier Carlo – Alessandria: Le mie esperienze lavorative: ho svolto per molti anni il ruolo di Dirigente Industriale nel settore commerciale & marketing, un mondo che affascina, motiva e stimola e che ha contribuito a farmi crescere sotto il profilo professionale e umano. 

Logo Alessandria today ok copia.png

Molti di noi potendo ricominciare da capo intraprenderebbero altre attività, altri percorsi ma, personalmente, non cambierei quasi nulla e ripeterei la stessa scelta professionale.

Forse l’unica cosa che cambierei sarebbe quella di dare maggiore spazio alla famiglia perchè confesso di averla trascurata a causa del mio lavoro.

Sono da circa dieci anni un cittadino attivo per la città di Alessandria, mi occupo di tutte le problematiche esistenti, segnalandole alla Pubblica Amministrazione in carica e cercando soluzioni per risolverle anche tramite il mio blog“Alessandria Post”, le pagine social collegate: facebook, twitter, tumbir, pinterest e la mia Home page su YouTube.

Background (esperienze professionali):

• Exportex s.p.a. Milano   Venditore Alessandria – Capo zona Piemonte

• Bairo s.p.a. Bologna   Capo zona Liguria – Sardegna

• Bristol Mayer s.p.a. Milano   Capo distretto Aree Nielsen 1 e 2

• Barbero s.p.a. Canale d’Alba   Capo zona Piemonte

• Gazzoni s.p.a. Bologna   Direttore Vendite Italia

• Cora Costigliole d’Asti   Direttore Vendite Italia

• Pernigotti s.p.a. Novi Ligure   Direttore G.D.O. Italia

• Bosca-Tosti s.p.a. Canelli   Direttore Commerciale & Marketing Italia

• Consulente Commerciale & Martketing  Società Industriali

• Consulente & Account   Agenzie di Marketing e comunicazione d’impresa

Pier Carlo Lava

AMAG Reti Idriche:  Problemi alle tubazioni dell’acquedotto del Cristo risolti nel corso di poche ore

AMAG Reti Idriche:  Problemi alle tubazioni dell’acquedotto del Cristo risolti nel corso di poche ore

Amag serbatoio-acqua-alessandria1.png

Alessandria: Nella notte fra martedì e mercoledì il call center aziendale di Amag Reti Idriche ha ricevuto una richiesta da via Scazzola, e una squadra di pronto intervento era sul posto già alle 2.40 del mattino.

I tecnici hanno riscontrato un’abbondante fuoriuscita di acqua dal piano stradale, conseguente alla rottura della tubazione dell’acquedotto, e hanno provveduto ad isolare la zona. Poichè le caditoie stradali esistenti non riuscivano a smaltire l’intera portata di acqua fuoriuscita, si è verificato l’allagamento della cabina interrata ENEL, che immediatamente entrava in autoprotezione, interrompendo l’erogazione elettrica nella zona.

I tecnici di ENEL Distribuzione sono prontamente intervenuti, svuotando dell’acqua la cabina invasa e mettendola in sicurezza. Continua a leggere “AMAG Reti Idriche:  Problemi alle tubazioni dell’acquedotto del Cristo risolti nel corso di poche ore”

In evidenza

Giornata regionale protezione civile

GIORNATA REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE – MARTEDI’ 19 NOVEMBRE 2019 – MUSEO DEI CAMPIONISSIMI

In riferimento ai recenti eventi alluvionali ed alle calamità naturali che ultimamente hanno interessato il territorio cittadino, al fine di promuovere una “cultura” di Protezione Civile, l’Amministrazione Comunale ed il VII Settore organizzano una giornata di sensibilizzazione ed informazione alla cittadinanza.
In data MARTEDì 19 novembre 2019 con orario 08.30 – 12.00 si terrà presso il Museo dei Campionissimi la Giornata Regionale della Protezione Civile con incontri con gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado ed i cittadini durante i quali sarà illustrato il Piano di Protezione Civile Comunale di Novi Ligure e verrà dato particolare risalto agli scenari di rischio idraulico ed idrogeologico insistenti sul territorio novese.

Dalla sede comunale, 14/11/2019

In evidenza

Teatro Menotti: “DONNE…DIRITTI E ROVESCI, CIAO ALESSANDRA… IL DIRITTO DI SENTIRE”

Teatro Menotti: “DONNE…DIRITTI E ROVESCI, CIAO ALESSANDRA…
IL DIRITTO DI SENTIRE”

16 novembre 2019 – 16:00/18:00

in collaborazione con Municipio 3 patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia

bookcitywapp

IDEAZIONE E COORDINAMENTO: Pamela Aicardi

Il Teatro Menotti sarà per la terza volta sede di Bookcity.

Nell’evento di quest’anno verranno affrontate tematiche importanti quali i Diritti, ma anche i “rovesci” delle Donne e l’Accessibilità all’esperienza culturale.

Disparità salariale, il ruolo della donna nella società moderna, l’uguaglianza di genere sostanziale, l’imprevedibilità dell’esistenza, sono alcuni degli argomenti che verranno trattati dai numerosi relatori presenti.

Un particolare accento sarà dato ad un tema estremamente caro al Teatro Menotti, quello dell’accessibilità. È infatti in fase di sviluppo un progetto molto innovativo, volto a rendere fruibile l’esperienza teatrale del pubblico ipoudente.


Seguirà un omaggio ad Alessandra Appiano, amica del Menotti che nella prima edizione di Bookcity aveva presentato in teatro il suo ultimo libro: “Ti meriti un amore”.
Continua a leggere “Teatro Menotti: “DONNE…DIRITTI E ROVESCI, CIAO ALESSANDRA… IL DIRITTO DI SENTIRE””

In evidenza

Museo Borsalino, la fiction infinita. Adesso spuntano la Fondazione e un nuovo nome, mentre la parola fine slitta (forse) al 2020

Museo Borsalino, la fiction infinita. Adesso spuntano la Fondazione e un nuovo nome, mentre la parola fine slitta (forse) al 2020

Author: Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Museo Borsalino.png

Alessandria: Chiamala fiction, telenovela, romanzo a puntate, ma il risultato non cambia. La storia del museo del cappello Borsalino è davvero infinita. E adesso arrivano due novità: la società Borsalino sta costituendo una fondazione per la gestione dell’area espositiva (e completare il secondo lotto di intervento a piano terra di Palazzo Borsalino dove sono previsti un bar e nuovi servizi igienici), mentre intanto spunta un nuovo nome. Se finora in tutti gli atti ufficiali si leggeva ‘Museo del cappello Borsalino’, le foto degli interni, rese pubbliche, dicono altro. In una di queste infatti si legge chiaramente ‘Borsalino Museum’.

Che succede? Per capire qual è lo stato dell’arte dell’avanzamento dei lavori è stata utile la relazione della dirigente Rosella Legnazzi, che ha anche precisato i futuri passaggi tecnici perché il cambio del soggetto giuridico (dall’azienda alla fondazione Borsalino) imporrà la sottoscrizione di una nuova convenzione con l’amministrazione comunale. Ma i consiglieri che hanno richiesto la convocazione delle commissioni consiliari e si aspettavano di vedere chiariti i dubbi sulla gestione politica e culturale del museo sono rimasti delusi perché quella che è mancata è stata proprio la politica, a cominciare dal sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco (ha la delega alla cultura), grande assente dai lavori consiliari benché ripetutamente evocato e atteso. Continua a leggere “Museo Borsalino, la fiction infinita. Adesso spuntano la Fondazione e un nuovo nome, mentre la parola fine slitta (forse) al 2020”

In evidenza

La storia della cucina e della tradizione nella semplicità di due lettere: PP. Il dolce ‘speciale’ di Piero Parisio e il marchio registrato dal figlio Maurizio

La storia della cucina e della tradizione nella semplicità di due lettere: PP. Il dolce ‘speciale’ di Piero Parisio e il marchio registrato dal figlio Maurizio

La storia.png

Author: Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

La registrazione di un marchio industriale è normale. Lo è decisamente meno quella di una ricetta. Non che non accada (alcuni ristoranti, in particolare quelli stellati, lo stanno facendo), però il fenomeno resta ancora relativamente circoscritto. E così, quando avviene, quell’attestato del Ministero dello Sviluppo economico assume un valore che va oltre la tutela del piatto e diventa il suggello dell’inventiva e della creatività che sono gli elementi distintivi della cucina italiana.

1 Schermata 2019-11-15 a 09.12.01.png

La storia del marchio che raccontiamo è racchiusa in due lettere: PP. Ovvero, Speciale P.iero P.arisio. Un dolce nato ad Acqui Terme e diventato leggendario. Semplice, niente di elaborato, dove il segreto, oggi tutelato dal marchio, è nelle giuste dosi oltre che in ingredienti di qualità. L’idea di Piero Parisio, nato il 14 novembre 1928 e mancato nel 2015, sboccia negli anni Settanta del secolo scorso. E non poteva essere diversamente a chi appartiene a una famiglia di ristoratori e ha deciso di proseguire nel solco della tradizione (come farà poi il figlio Maurizio).

2 Schermata 2019-11-15 a 09.12.37.png

Ma cosa è lo ‘Speciale P.P.’? È un dolce a base di zabaione, gelato alla vaniglia e cioccolato fuso. Ma è anche storia e tradizione, quella di una famiglia che alla ristorazione ha anteposto tutto e che ha contribuito a fare diventare il suo nome, insieme al dolce, degli autentici simboli identificativi di Acqui Terme. È nella città termale, in provincia di Alessandria, che Carlo Parisio fonda, nel 1933, il primo ristorante che si affacciava sulla piazza della stazione ferroviaria.

3 Schermata 2019-11-15 a 09.13.13

Piero Parisio vi entra negli anni Cinquanta dove continua a lavorare fino al 1985, quando, nel mese di maggio, inaugura il nuovo ristorante ‘Al Molino’, aperto sulla circonvallazione. Dopo cinque anni arriva la svolta successiva e nel febbraio del 1991 apre nel centro di Acqui, in via Cesare Battisti, con il nome “Parisio 1933”. All’interno di quei locali passa la storia della ristorazione, diventando il punto di riferimento per moltissimi clienti che arrivano da fuori e uno dei simboli forti del territorio.

4 Schermata 2019-11-15 a 09.13.48

La decisione di registrare il marchio l’ha presa Maurizio Parisio. «È un regalo che mi ha fatto mio papà». Lo dice mentre sfoglia un quaderno a quadretti, un po’ sgualcito. I gesti sono attenti. Sfiora le pagine dove spiccano parole dalla calligrafia elegante e scritte con la stilografica. I segreti di papà Piero sono tutti lì. Compreso lo “Speciale P.P.”. Quello che ora è tutelato dal marchio registrato. L’unica concessione è di fotografare il titolo e la prima riga del testo. Il resto è un segreto. Conservato in ottime mani.

In evidenza

MATRISCIANO M5S: Approvato dal Consiglio dei Ministri lo stato di emergenza per l’alessandrino

MATRISCIANO M5S: Approvato dal Consiglio dei Ministri lo stato di emergenza per l’alessandrino

susy-matrisciano-m5s.png

“Questo pomeriggio durante il Consiglio dei Ministri è stato approvato lo stato di emergenza per l’alessandrino e per tutti i territori che sono stati colpiti dal maltempo delle ultime settimane e hanno subito notevoli danni. Il Governo ha stanziato 17 milioni per far fronte alle esigenze più immediate. Con questa azione si possono tranquillizzare alcuni colleghi dell’opposizione che, a seguito del disastro di Venezia, temevano una disparità di trattamento pensando che ci sarebbero stati cittadini di serie A e cittadini di serie B. Tutti i territori verranno trattati in ugual misura e riceveranno le dovute attenzioni e risorse per far fronte alle immediate esigenze per i danni causati dal maltempo”. Così in una nota la dichiarazione della senatrice alessandrina Susy Matrisciano

Susy Matrisciano

Portavoce M5S al Senato della Repubblica

Capogruppo M5S 11ª Commissione permanente (Lavoro pubblico e privato, previdenza sociale)

In evidenza

Incidente mortale

Alessandria. Polizia Stradale: INCIDENTE MORTALE SULLA SP 245.
PERDE LA VITA RAGAZZO DI 23 ANNINel corso della mattinata del 10 novembre u.s., intorno alle ore 11:55 circa, giungeva presso la Sala Operativa della Polizia Stradale di Alessandria, la segnalazione di un grave incidente stradale occorso pochi minuti prima, in cui erano rimaste coinvolte due autovetture sulla Sp. 245, tra le località di Oviglio e Masio.
Veniva pertanto inviata una pattuglia del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme per i rilievi del caso.
Gli Agenti giunti immediatamente sul posto appuravano la gravità del sinistro stradale a causa del quale il conducente ventiquattrenne di una delle due vetture coinvolte, una Fiat Punto, era deceduto per le gravi ferite riportate nell’urto, mentre i quattro occupanti l’altro veicolo, una Jeep Renegade, tra i quali vi erano due minori, non riportavano lesioni gravi e venivano, perciò, trasportati presso il pronto Soccorso dell’Ospedale di Alessandria. Continua a leggere “Incidente mortale”

Teatro Menotti: INTERESSA L’ARTICOLO?

INTERESSA L’ARTICOLO?

La rassegna stampa del cambiamento ITC2000 18 novembre ore 20.30

Di e con Enrico Bertolino e Luca Bottura
Musiche di Tiziano Cannas Aghedu
Video Enrico Bettella
Elaborazione grafica Emiliano Carli

Bertolino_.jpg

Interessa l’articolo, di e con Enrico Bertolino e Luca Bottura, che daranno vita ad uno spettacolo in cui l’attualità, la politica, il costume e la satira si contamineranno danneggiandosi a vicenda. Dopo il grande successo radiofonico, il format torna a teatro per il secondo anno consecutivo, unendo le doti narrative e comiche di Bertolino alla pungente satira di Bottura.

Bertolino_Bottura-.jpg

Interessa l’articolo? è un gioco, un’iniezione di comicità capace di raccontare la realtà rivisitando in chiave ironica titoli, sottotitoli e linguaggi dei principali quotidiani italiani. Sarà svelato ciò che i giornali avrebbero voluto mandare in stampa e che nessuno ha avuto il coraggio di mandare.
I momenti paradigmatici dello scenario attuale saranno fatti a pezzi e ricomposti con sorridente ferocia senza far sconti a nessuno. Neanche al pubblico. 
Continua a leggere “Teatro Menotti: INTERESSA L’ARTICOLO?”

In evidenza

E’ uscito il volume di poesie I VOLTI DELL’AMORE del poeta BIAGIO CALDERANO

E’ uscito il volume di poesie I VOLTI DELL’AMORE del poeta BIAGIO CALDERANO con prefazione di ENZO CONCARDI edito GUIDO MIANO EDITORE, ottobre 2019 nella Collana Poesia Elegiaca dei Maestri Italiani dal ‘900 ad oggi.

NOVITA’ EDITORIALE: GUIDO MIANO EDITORE -MILANO

1 Calderano Biagio 2019 [EL] - I volti dell'amore [fronte]

E’ uscito in questi giorni I VOLTI DELL’AMORE del compianto BIAGIO CALDERANO, una scelta dei suoi testi poetici più significativi. Questa selezione antologica delle poesie dell’avvocato lucano Biagio Calderano porta come titolo I volti dell’amore, poiché preponderanti sono le liriche sentimentali e amorose: tuttavia non mancano altre composizioni che trattano soprattutto le tematiche religiose, le incursioni memoriali e le suggestioni della natura. Esse sono tratte da testi inediti e da varie sillogi, tra le tante che hanno visto la luce durante la lunga carriera poetica dell’autore: Chiaroscuri a colori (1987), Controluce (1989), Dissolvenze (1996), Ali di farfalla (2003), Filo rosso (2015), Filo rosso due (2017). Nella poetica di Calderano l’amore assume diversi aspetti e varie sfumature, ma rappresenta sempre un’esperienza umana altamente totalizzante, dal momento che alle spalle vi è una concezione basata sui valori fondamentali dell’esistenza. In tale contesto si sviluppano le liriche dell’incontro e dell’incanto, dell’attesa e della sorpresa, della comunicazione e del ricordo… ma è essenziale affidarsi più da vicino ai suoi testi, per una esatta penetrazione dei significati ed una corretta interpretazione del canto emotivo suscitato dalla fiamma della passione. Il volume è stato voluto dalla figlia del poeta, Daniela Calderano, anch’essa avvocato e che ha seguito le orme del padre. Continua a leggere “E’ uscito il volume di poesie I VOLTI DELL’AMORE del poeta BIAGIO CALDERANO”

In evidenza

Legambiente: NON ci arrendiamo al TAV Terzo Valico

Legambiente: NON ci arrendiamo al TAV Terzo Valico

Prima la Regione Piemonte aveva stoppato il ricorso al Capo dello Stato di Legambiente e cittadini alessandrini, ora il TAR ha bloccato il ricorso di Pro Natura, Anpana e cittadini.

Legambiente_logo.png

Legambiente lancia una sottoscrizione di solidarietà per pagare i 10 mila euro di spesa a cui i ricorrenti sono stati condannati dal TAR e per promuovere un controricorso al Consiglio di Stato.

Legambiente Ovadese

Legambiente Val Lemme

A dicembre 2015 la Giunta della Regione Piemonte si opponeva, imponendo la discussione davanti al Tar Piemonte, anziché davanti al Capo dello Stato.

Legambiente Ovadese e Legambiente Vallemme, in accordo con i cittadini sottoscrittori del ricorso straordinario, scelsero di non adeguarsi alla imposizione della Regione, non perché fossero venute meno le ragioni del ricorso, anzi, ma piuttosto perché al Tar era, comunque, già presente un ricorso molto simile proposto da altre Associazioni.

Ricorso del quale apprendiamo oggi la sentenza.

Esprimiamo la nostra piena solidarietà alle Associazioni e ai cittadini coinvolti con il breve comunicato di cui sopra al quale seguiranno nel breve tempo iniziative concrete.

per Legambiente Ovadese, Valli Orba e Stura

ASSESTAMENTO DI BILANCIO. RAVETTI (PD) “CHIESTI 5 MILIONI PER AFFRONTARE L’EMERGENZA ALLUVIONE”

ASSESTAMENTO DI BILANCIO. RAVETTI (PD) “CHIESTI 5 MILIONI PER AFFRONTARE L’EMERGENZA ALLUVIONE”

Illustrati gli emendamenti su dissesto idrogeologico, fragilità sociali, Finpiemonte ed edilizia sanitaria

Ravetti.png

“Si può fare di più e meglio. Nell’assestamento di bilancio non troviamo un solo segnale di natura sociale ed economica che incontri le esigenze dei piemontesi. Per questo il Pd presenterà 250 emendamenti ed auspichiamo una discussione seria”: così dichiara il Capogruppo Pd Domenico RAVETTI presentando le proposte del Partito democratico all’assestamento del Bilancio 2019-2021 della Regione Piemonte. Alla conferenza stampa sono intervenuti il Segretario regionale Paolo Furia ed i consiglieri Alberto Avetta, Monica Canalis, Sergio Chiamparino, Raffaele Gallo e Domenico Rossi.
“Continuiamo ad assistere all’immobilismo di Cirio e della sua Giunta. Abbiamo fatto bene qualche settimana a sollevare la questione del riutilizzo dei 200 milioni di Finpiemonte, perché il programma di investimenti che doveva essere concluso nel 2019 viene spalmato ora in tre annualità. Il che significa ritardare un’iniezione di risorse di cui il mondo delle imprese necessita subito. Per questo chiederemo un’accelerazione del piano di investimenti e di spostare 56 milioni dal 2021 al 2020, come segnale per quei settori strategici dell’economia piemontese che versano in difficoltà”. “Inoltre, a seguito degli eventi alluvionali che hanno colpito diversi territori della nostra Regione, presenteremo un emendamento che prevede lo stanziamento di 5 milioni di euro per consentire ai Comuni di affrontare l’emergenza del dissesto idrogeologico”. “Siamo poi preoccupati per come la maggioranza sta affrontando il tema delle fragilità sociali. Dobbiamo garantire certezze sugli extra Lea e gli assegni di cura, certezze che oggi non ci sono. Per questo chiediamo di incrementare il capitolo delle fragilità sociali di 18 milioni di euro”. “E poi, basta con le incertezze sulla realizzazione della Città della Salute di Novara. Sull’edilizia sanitaria della nostra Regione, da Novara a Torino passando per il Vco e l’Aslto5, è il momento delle scelte e dell’assunzione di responsabilità”.

REBORA FESTIVAL OVADA  III edizione – 201 Ovada: “PIAZZOLLA PORTRAIT”  – Trio Itinera Mundi

REBORA FESTIVAL OVADA  III edizione – 201 – Ovada: “PIAZZOLLA PORTRAIT”  – Trio Itinera Mundi  che si terrà

Rebora festivaòLOCANDINA_30_NOVEMBRE_LOW.jpg

venerdì 15 novembre ore 21 – Salone “Padre Giancarlo”- (Padri Cappuccini) e “OMAGGIO A GIACOMO SOAVE”  – Duo clarinetto e pianoforte che si terrà sabato 30 novembre ore 21 – Auditorium dell’Istituto Santa Caterina Madri Pie si coglie l’occasione per ricordare i prossimi appuntamenti del Rebora Festival  Ovada

giovedì 5 dicembre – Teatro Splendor, ore 21:00

OMAGGIO A FRED FERRARI – SOLISTI DELL’ORCHESTRA CLASSICA DI ALESSANDRIA

sabato 14 dicembre – Salone Chiesa S. Paolo, ore 21:00

NATALE CON LA REBORA – Cori, Orchestra e Solisti della Civica Scuola di Musica “A. Rebora”

consegna dell’Ancora d’argento all’ovadese dell’anno a cura del settimanale “L’Ancora” 

sabato 28 dicembre – Enoteca Regionale del Monferrato, ore 21:00

PAOLO BONFANTI E MARTINO COPPO presentano PRACINA STOMP

L’ingresso è libero per tutti i concerti

Narrativa a PaggettoArte a Novi Ligure

Narrativa a PaggettoArte a Novi Ligure

MIROGLIO SCHEDA

Cari amici, abbiamo il piacere di invitarvi alla presentazione dello STRAORDINARIO ROMANZO di Gianfranco Miroglio, che si terrà presso la GALLERIA PAGETTOARTE, Via Girardengo 85, Novi Ligure

GIOVEDì 14 NOVEMBRE ALLE 0RE 18,00.

Leggi il promo:

https://www.puntoacapo-editrice.com/i-promo 

www.puntoacapo-editrice.com Continua a leggere “Narrativa a PaggettoArte a Novi Ligure”

Corsi di aggiornamento al Museo dei Campionissimi

Corsi di aggiornamento al Museo dei Campionissimi

NOVI LIGURE TRA LE SEDI SCELTE DALLA FCI

La Federazione Ciclistica Italiana ha scelto il Museo dei Campionissimi di Novi Ligure come sede di attività formative dedicate a tecnici, allenatori e ciclisti professionisti. Tra la fine del 2019 e i primi mesi del 2020 il Museo novese sarà il fulcro del ciclismo nazionale ospitando diversi incontri di grande rilievo.

Comune Novi Ligure

Fitto il calendario degli appuntamenti. Si inizia il 15 novembre con la formazione per i ciclisti neo professionisti, i professionisti e le donne categoria élite: in pratica tutto il mondo del ciclismo professionistico italiano verrà ospitato a Novi Ligure.

Si prosegue il 17 novembre con il corso di aggiornamento dei tecnici di primo, secondo e terzo livello e il 30 novembre e il 1° dicembre con il primo corso di specializzazione per allenatori di mountain bike.

Dopo la pausa natalizia, si ricomincerà a gennaio con ben quattro fine settimana in cui si svolgerà il corso di 3° livello per tecnico allenatore riservato a categorie agonistiche internazionali, il più elevato livello nel panorama del ciclismo nazionale e internazionale. Continua a leggere “Corsi di aggiornamento al Museo dei Campionissimi”

In evidenza

Al Museo Gambarina, “di Danza in Danza” con l’ArmoniEnsemble Piano Trio

Al Museo Gambarina, “di Danza in Danza” con l’ArmoniEnsemble Piano Trio

Alessandria: Domenica 17 novembre alle 17, un gioioso trio composto da Palma di Gaetano – Flauto, Giordano Muolo – Clarinetto e Danilo Panico, pianoforte, animerà l’appuntamento festivo proposto  dalla rassegna Musicalia “…di Danza in Danza” presenterà una serie di brani appartenenti al repertorio classico e non dal tipico carattere “danzante”: la tradizionale tarantella, il classico valzer, verranno affiancati da tanghi, balli klezmer, bossa  in un rapido e variegato succedersi di impasti timbrici e ritmi arditi.

Gambarina web-Musicalia17-nov-2019.jpg

Danze da tutto il mondo per “mostrare” al pubblico un quadro musicale variopinto e multietnico con riferimenti anche a musiche che hanno segnato lo stile e la storia della metà di più secoli.

ArmoniEnsemble nasce nel gennaio 2015 all’interno dell’Associazione ArmoniE, di Taranto, proprio con l’ intento di valorizzare le qualità tecniche e le particolari e inusuali combinazione timbrica dei tre strumenti.  Tutti i concertisti provengono da studi di formazione classica e da anni si dedicano all’attività concertistica in Italia e all’Estero in ambito solistico, cameristico e orchestrale.

Poiché questo ensemble non possiede un vasto repertorio, i componenti del trio ricercano trascrizioni o brani inediti, a volte anche di compositori viventi… e la continua ricerca e le molteplici collaborazioni che ne derivano, rendono ogni programma proposto unico e originale. Continua a leggere “Al Museo Gambarina, “di Danza in Danza” con l’ArmoniEnsemble Piano Trio”

Museo Gambarina: “Come un tram senza freni – La musica del ’68 e dintorni”, regia di Enzo Macrì

Museo Gambarina: “Come un tram senza freni – La musica del ’68 e dintorni”, regia di Enzo Macrì

Alessandria: Venerdì 15 novembre alle ore 21:00 presso il Museo della Gambarina si terrà lo spettacolo “Come un tram senza freni – La musica del ’68 e dintorni”, regia di Enzo Macrì.

come un tram gambarina (1).jpg

Gli anni Sessanta non furono solo il decennio dei diritti civili e della guerra del Vietnam, delle rivolte di strada e degli assassinii politici, ma anche dei Beatles e dei Rolling Stone, di Bob Dylan e Joan Baez… La musica e il suo linguaggio universale furono gli elementi che unirono i ragazzi di tutte le nazionalità. I Rockers, I Nomadi, Francesco Guccini, L’Equipe 84, e tanti altri, inserirono nel contesto musicale italiano oltre ai capelli lunghi, ai jeans e all’abbigliamento stravagante, anche i temi della rivolta sociale. Nei testi, spesso tradotti dall’inglese, si raccontava oltre al disagio esistenziale della condizione giovanile, la speranza di un nuovo mondo nuovo e la contrarietà alla guerra. Continua a leggere “Museo Gambarina: “Come un tram senza freni – La musica del ’68 e dintorni”, regia di Enzo Macrì”

La mobilitazione nel settore edile

Alessandria: Comunicato mobilitazione nazionale per il rilancio del settore costruzioni
Il settore delle costruzioni non si arrende e torna a farsi sentire.

Alessandria panorama.jpg

Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil, consapevoli dell’importanza del comparto delle costruzioni per il rilancio del lavoro e dell’economia dell’intero Paese come ovviamente per l’occupazione, hanno organizzato per il prossimo 1novembre in 100 città italiane la mobilitazione Noi non ci fermiamo.
Ad Alessandria è previsto un nutrito presidio di lavoratori del settore che si terrà davanti alla Prefettura di Alessandria dalle 10.30 alle 12 di venerdì 15 novembre.
L’obiettivo di Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil è concreto: riaprire i cantieri fermi e bloccati per il bene del Paese. Per evitare che l’Italia resti in una posizione di stallo, nonostante i primi timidi segnali di ripresa dopo un decennio buio, è fondamentale una politica industriale per la creazione di lavoro che deve passare per infrastrutture e messa in sicurezza del territorio. Questo farebbe avanzare il Paese,
dando posti di lavoro stabili. Continua a leggere “La mobilitazione nel settore edile”

Carabinieri, attività in provincia di Alessandria

Nel corso dell’ultimo periodo, con l’avvicinarsi del periodo natalizio, la Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato ha impiegato molte risorse investigative nel campo della prevenzione e repressione dei reati informatici, alla luce dell’aumento delle truffe on-line sempre più frequenti ed elaborate. Il volume degli affari generati dal Web-shopping è cresciuto in maniera esponenziale, mettendo in evidenza anche un aumentato interesse delle aziende e dei consumatori verso i mercati stranieri. Tuttavia, in rete, la piena tutela del consumatore appare difficile da raggiungere, soprattutto se si decide di comprare all’estero, dove vige una normativa differente. E questo è innegabile quando si compra un bene che non si è visto materialmente da un venditore che non si è mai conosciuto. Il rapporto tra venditore e consumatore nel commercio elettronico muta, svolgendosi in uno spazio virtuale, che rende difficile l’instaurarsi di un rapporto fiduciario. Il quadro si complica se si pensa ai terzi che possono intromettersi con intenti non sempre chiari e pacifici. Le transazioni on-line aprono lo scenario a nuove forme di crimine come il furto dei codici delle carte di credito oppure la violazione all’accesso e all’uso dei dati sensibili. È importante tenere a mente alcuni consigli:
– diffidare da acquisti molto convenienti e facili guadagni. Spesso si tratta di truffe o di merce rubata;
– non partecipare a lotterie non autorizzate e non acquistare prodotti miracolosi od oggetti presentati come pezzi d’arte o di antiquariato se non si è certi della provenienza;
– non accettare in pagamento assegni bancari da persone sconosciute.
Nel campo della repressione alle truffe informatiche sono stati ottenuti i seguenti risultati: Continua a leggere “Carabinieri, attività in provincia di Alessandria”

“Bandiera Verde Agricoltura” premia due volte l’Alessandrino

“Bandiera Verde Agricoltura” premia due volte l’Alessandrino

Maurizio Carucci e gli Istituti carcerari per la migliore agricoltura italiana

Alessandria: Di 21 premi assegnati in tutta Italia nell’ambito di Bandiera Verde Agricoltura 2019, ben 2 sono finiti nella nostra provincia. Con una cerimonia svolta ieri in Campidoglio a Roma, Cia è tornata premiare, per la XVII edizione, l’agricoltura migliore secondo specifiche categorie.

carucci .jpg

Nell’Alessandrino le Bandiere Verdi sono state consegnate agli Istituti Penitenziari Cantiello G. e Gaeta S. di Alessandria (sezione Agri-Culture delle attività extra-aziendali) e a Maurizio Carucci (Premio Speciale), titolare di Cascina Barban e front-man degli Ex Otago.

bv_premi-alessandrini.jpg

Gli Istituti Penitenziari “Cantiello G. e Gaeta S” sez. di Alessandria sono quotidianamente impegnati per agevolare i soggetti in esecuzione penale nell’acquisizione di competenze spendibili una volta rientrati nella società libera, secondo i principi sanciti nell’Ordinamento Penitenziario e nella Costituzione Italiana. In tale ambito, l’acquisizione di competenze ed abilitazioni in campo culturale connesse anche al mondo del lavoro rientra a pieno titolo nella “mission” dell’Istituto, la cui principale finalità sta nel fornire delle concrete opportunità di recupero alle persone che stanno scontando una pena, in modo da poter ipotizzare un proficuo ed adeguato reinserimento sociale. Iniziative in campo formativo legate alle tradizioni agricole, recupero di attività tradizionali e percorsi culturali legati al territorio: sono queste alcune tra le misure intraprese per la riqualificazione personale e sociale di chi è in regime carcerario adottate, nel corso degli anni, dall’Istituto oggi diretto dalla d.ssa Elena Lombardi Vallauri. A ritirare il premio è stato il vicedirettore Alberto Valentini. Continua a leggere ““Bandiera Verde Agricoltura” premia due volte l’Alessandrino”

Marco Parodi: grande cine-teatrante appartato, di Nuccio Lodato

Marco Parodi: grande cine-teatrante appartato, di Nuccio Lodato

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Alessandria: Il suo nome oggi, assurdamente, potrebbe non dire molto persino a cultori di teatro appassionati e aggiornati, specie se inferiori a una certa età. Ma non ci sono dubbi. Marco Parodi, nativo di Sanremo (1° marzo 1943), scomparso per morbo tanto fulmineo quanto inesorabile il 14 settembre nella “sua” Genova, dopo aver speso gran parte di esistenza e operosità a Cagliari, dirigendovi a lungo anche il Teatro di Sardegna, va annoverato con decisione nel ristrettissimo drappello dei registi italiani realmente di primo piano nell’ultimo mezzo secolo (abbondante: firmò un memorabile Orazi e Curiazi di Brecht già nel 1968).

Marco Parodi

Chi voglia farsi un’idea immediata e irreversibile della sua grandezza, si guardi integralmente https://www.youtube.com/watch?v=GcGvid5tZS8: La famosa commedia del Genovese liberale. Cronaca di uno spettacolo di piazza (settembre 1971, dai Programmi Sperimentali Rai, con la sua stessa regìa). Sono 73’ che fissano provvidenzialmente nel tempo numerose scene di uno dei più incredibili vertici del teatro italiano concepito per la strada, sulla scia allora immediata dell’Orlando Furioso di Ronconi. Il dramma di Lope de Vega El Genovés liberal, sceneggiato con la sua compagna di allora Mara Fazio, fu proposto -in tre successive giornate e in molteplici scene-situazioni simultanee in altrettanti luoghi del centro storico cittadino- giungendo a coinvolgervi un seguito complessivo di spettatori pari a qualcosa come ventimila persone. Si vede reiteratamente, di spalle, lo stesso Marco, allora ventottenne, mentre dirige e istruisce i suoi numerosissimi attori. Almeno una quindicina, tra loro, già avviati a tramutarsi in quel fior di nomi della scena nazionale che si sarebbero poi confermati. Di Lope, Parodi avrebbe poi inscenato, tra l’altro, anche il capolavoro Fuenteovejuna. Continua a leggere “Marco Parodi: grande cine-teatrante appartato, di Nuccio Lodato”

M5S. Interpellanza: Skatepark Parco Carrà

M5S. Interpellanza: Skatepark Parco Carrà

Al Presidente del Consiglio Comunale Alessandria 12/11/2019

M5S

INTERPELLANZA

Alessandria: Ai sensi dell’art. 57 del Regolamento del Consiglio Comunale

Oggetto: Skatepark Parco Carrà

Premesso che lo skatepark del Parco Carrà presenta condizioni di degrado estremo del manto in cemento tali da non renderlo più utilizzabile in alcun modo da skateboards, rollerblades, monopattini.

Considerato che tutti i capoluoghi di provincia hanno a disposizione uno skatepark fruibile e completo, con rampe, rail, half pipes, adatti a principianti, medi ed esperti. Spesso essi sono sponsorizzati da aziende private che riescono ad abbinare il loro marchio ad un contesto di sport e giovani.

Logo Comune Alessandria

il sottoscritto Consigliere Comunale, interpella il Sindaco per sapere – Se è intenzione della giunta costruire nel Parco Carrà uno skatepark degno di un capoluogo di provincia magari cercando degli sponsor privati. – Quali altre iniziative sono state intraprese per migliorare la fruibilità di suddetto parco

Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle

I Consiglieri Comunali Michelangelo Serra Francesco Gentiluomo

M5S. Interpellanza: Dispersioni idriche, abbassamenti di pressione e possibili mancanze d’acqua nel quartiere Cristo

M5S. Interpellanza: Dispersioni idriche, abbassamenti di pressione e possibili mancanze d’acqua nel quartiere Cristo

Al Presidente del Consiglio Comunale Alessandria 12/11/2019

M5S.jpg

INTERPELLANZA

Alessandria: Ai sensi dell’art. 57 del Regolamento del Consiglio Comunale

Oggetto: Dispersioni idriche, abbassamenti di pressione e possibili mancanze d’acqua nel quartiere Cristo

Premesso che dal mese di Agosto in alcune aree del quartiere Cristo e dei sobborghi ad essi collegati si sono verificate sospensioni del servizio idrico o abbassamenti di pressione a macchia di leopardo con molti disagi per la popolazione.

Logo Comune Alessandria.jpg

Considerato che il presidente del Gruppo Amag Paolo Arrobbio il 12 Novembre 2019 ha dichiarato «Amag Reti Idriche è una società sana e fortemente patrimonializzata. E, a breve, sarà possibile un piano di investimenti da 25 milioni di euro con il sistema bancario grazie ai risultati ottenuti ovvero 71 milioni di euro di patrimonio netto e oltre 24 milioni di crediti».

il sottoscritto Consigliere Comunale, interpella il Sindaco per sapere – Se AMAG Reti idriche intende risolvere il problema e con quali tempistiche. – Se il piano di investimenti di AMAG Reti idriche prevede di risolvere con urgenza anche il problema delle caditoie, del depuratore e della rete di distribuzione dell’acqua.

Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle

I Consiglieri Comunali Michelangelo Serra Francesco Gentiluomo

Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil: Mobilitazione nazionale per il rilancio del settore costruzioni

Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil: Mobilitazione nazionale  per il rilancio del settore costruzioni

Il settore delle costruzioni non si arrende e torna a farsi sentire.
Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil consapevoli dell’importanza del comparto delle costruzioni per il rilancio del lavoro e dell’economia dell’intero Paese come ovviamente per l’occupazione hanno organizzato per il prossimo venerdì 15 novembre in 100 città italiane la mobilitazione Noi non ci fermiamo.

Fillea-Cgil-filca-Cisl-Feneal-Uil-420x219

Ad Alessandria è previsto un nutrito presidio dei lavoratori del settore che si terrà davanti alal Prefettura di Alessandria dalle 10.30 alle 12 di venerdì 15 novembre.

L’obiettivo di Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil è concreto: riaprire i cantieri fermi e bloccati per il bene del Paese. Per evitare che l’Italia resti in una posizione di stallo, nonostante i primi timidi segnali di ripresa dopo un decennio buio, è fondamentale una politica industriale per la creazione di lavoro che deve passare per infrastrutture e messa in sicurezza del territorio. Questo farebbe avanzare il Paese, dando posti di lavoro stabili.

Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil hanno lavorato ad una piattaforma completa da presentare al Governo contenente un piano di proposte concrete incentrata  sul rilancio dei settori costruzioni e materiali. Continua a leggere “Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil: Mobilitazione nazionale per il rilancio del settore costruzioni”

COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA

COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA

Teatro Menotti: Infinito Srl e Infinito Srl ,Milano 19 | 24 NOVEMBRE PRIMA MILANESE

Coppia_aperta1.jpg

Di Dario Fo e Franca Rame Con Chiara Francini e Alessandro Federico Regia Alessandro Tedeschi

Antonia è sposata da tempo con un marito che non l’ama più.
È costretta ad accettare una relazione dietro l’altra da parte dell’uomo, che definisce la loro come una “coppia aperta”.

coppiaaperta.jpg

Inizialmente la donna, contrariata, prova tristezza, che sfocia più volte in vari tentativi di suicidio.

Poi, si rende conto di essere ancora giovane e di poter iniziare una nuova vita.

Proprio quando ha la strada libera, il marito comincia ad essere geloso, tanto da impedirle la storia con un fisico candidato Premio Nobel. Continua a leggere “COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA”

Il Teatro Giacometti accoglie i bambini con “Il piccolo principe”

Il Teatro Giacometti accoglie i bambini con “Il piccolo principe”

DOMENICA 17 NOVEMBRE ALLE ORE 16 (rettifica post precedente)

Teatro Giacometti Novi Ligure.jpg

La Città di Novi Ligure – insieme ai Comuni di Alessandria, Tortona e Ovada – ha aderito al progetto “Alleanze Educative”, selezionato dall’Impresa Sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Nell’ambito delle iniziative che compongono tale progetto si inserisce lo spettacolo teatrale gratuito, che si terrà al Teatro Giacometti di Novi Ligure domenica 17 novembre alle ore 16.

Il piccolo principe spettacolo per bambini e famiglie di e con Federica Sassaroli.

Il piccolo principe non invecchia, anzi rivive a teatro in una performance adatta a tutte le età e tipo di spettatori. L’opera letteraria pubblicata nel 1943 e tradotta in ben 253 lingue in tutto il mondo è corredata da una serie di acquerelli disegnati dallo stesso autore, utilizzati anche come copertine per le stampe. In questa versione, ideata e a cura di Federica Sassaroli, si entra in teatro e il sipario è spalancato, il palco è spoglio, senza scenografia: i nostri occhi vedono solo questo, buio e vuoto, in apparenza. Continua a leggere “Il Teatro Giacometti accoglie i bambini con “Il piccolo principe””

Enrico Mentana, sondaggio Swg per il TgLa7: la Lega di Matteo Salvini e Giorgia Meloni volano. Crollo M5s

Enrico Mentana, sondaggio Swg per il TgLa7: la Lega di Matteo Salvini e Giorgia Meloni volano. Crollo M5s

https://www.liberoquotidiano.it

Schermata 2019-11-12 a 23.16.41

11 Novembre 2019

Enrico Mentana durante l’edizione serale del TgLa7 illustra i risultati delsondaggio Swg del lunedì. Secondo l’ultima rilevazione, la Lega di Matteo Salvini mantiene il trend positivo e allunga al 34,5 per cento (più 0,4), cresce anche Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni che si avvicina alla doppia cifra, al 9,5 per cento (+0,6).

Forza Italia di Silvio Berlusconi è stabile al 6,2 per cento. “Se la matematica non è un’opinione il centrodestra arriverebbe al 50,2 per cento, la maggioranza assoluta virtuale”, sottolinea Mentana.

Nella maggioranza balzo del Pd al 18,6 per cento (+ 1,1), in calo M5s che scende al 15,8 per cento e Italia Viva di Renzi, che perde quasi mezzo punto. 

Annata agraria anomala

Annata agraria condizionata dal clima, con produzioni mediamente scarse ma di qualità. Confagricoltura: settore primario strategico per lo sviluppo dell’economia

Si chiude un’annata anomala sotto il punto di vista climatico, con raccolti buoni per quanto riguarda i cereali e la soia, mentre le produzioni orticole e frutticole si sono rivelate abbastanza scarse, così come la vendemmia che farà registrare un meno 15-20% di uva rispetto al 2018. Confagricoltura Piemonte, tracciando l’andamento dell’annata agraria 2019, sottolinea ancora il buon andamento del comparto avicolo (uova, polli e tacchini) e la sostanziale tenuta del prezzo del latte alla stalla e dei bovini da carne. Buono l’andamento dei prezzi nel comparto suinicolo, mentre per l’apicoltura è un’annata da dimenticare.
Per quanto riguarda il fronte politico Confagricoltura apprezza la recente piena assunzione di responsabilità da parte della Giunta regionale, che ha manifestato l’intenzione di porre mano all’impianto del PSR per far sì che si possano erogare, entro i tempi previsti, tutte le risorse assegnate al Piemonte, mentre lamenta ancora l’inerzia delle istituzioni per quanto riguarda i danni arrecati della fauna selvatica.
Confagricoltura apprezza l’istituzione del tavolo regionale “Il cibo è salute” e le iniziative per la semplificazione dei percorsi amministrativi. Confagricoltura continua a chiedere un impegno puntuale per la manutenzione del territorio, per la valorizzazione delle produzioni, per l’internazionalizzazione dei mercati e per la realizzazione e il completamento delle infrastrutture viarie e digitali. Continua a leggere “Annata agraria anomala”

Offesa per aziende agricole italiane

Offesa per le aziende agricole nazionali che con difficoltà coltivano il grano in Italia Linea Verde, è sdegno: lo “spot” dedicato al grano canadese offende il Made in Italy
Il servizio a favore della pasta svizzera tradisce l’impegno di Rai Uno e anni di battaglie

Anche a livello provinciale non si placano le polemiche dopo quanto mandato in onda da RaiUno domenica scorsa durante la trasmissione Linea Verde.
“E’ inaccettabile che una trasmissione del servizio pubblico Rai dedicata all’agricoltura e al cibo italiani si trasformi in uno “spot” a favore della pasta svizzera fatta con grano canadese trattato con l’erbicida glifosato in preraccolta, secondo modalità che sul territorio nazionale sono addirittura esplicitamente vietate. – ha affermato il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco – I contenuti della puntata di Linea Verde andata in onda domenica 10 novembre dal territorio elvetico della Valposchiavo tradisce l’impegno quotidiano e le tante battaglie portati avanti dalla Rai e dalla Rete ammiraglia in favore della produzioni Made in Italy”.
Uno dei servizi della trasmissione dedicato a un mulino industriale ha finito per rappresentare una vera e propria campagna promozionale per un tipo particolare di pasta fatta in Svizzera con grano importato dal Canada, per ammissione del titolare dello stabilimento.
“Non dimentichiamo che la provincia di Alessandria è a forte vocazione cerealicola, questo è un vero e proprio insulto al prodotto simbolo del Made in Italy giustificato nel servizio addirittura dalla falsa pretesa che – aggiunge il Direttore Coldiretti Alessandria Roberto Rampazzo – il grano straniero sarebbe di maggiore qualità. Si tratta di un’offesa per gli italiani che pagano il canone e, soprattutto, per le oltre trecentomila aziende agricole nazionali che, con enormi difficoltà e spesso in aree interne, continuano a coltivare il grano in Italia dove matura grazie al sole, e non per effetto di sostanze chimiche accusate peraltro di essere cancerogene, come accade per quello canadese”.
Occorre difendere e promuovere le realtà produttive nazionali in una situazione in cui negli ultimi dieci anni è scomparso in Italia un campo di grano su cinque con la perdita di posti di lavoro e il rischio concreto della desertificazione, che lascia il campo libero al degrado e al dissesto idrogeologico.

Alessandria, 12 novembre 2019

con invito alla divulgazione

Ufficio Stampa Coldiretti Alessandria
corso Crimea, 69 – 15121 Alessandria – tel. 0131.235891 – fax 0131.252144
cell. 335.7536015 – e-mail: ufficiostampa.al@coldiretti.it

Chiusura temporanea Biblioteca

Alessandria: Il 15 novembre chiusa per manutenzioni la Biblioteca Civica “F. Calvo”

Si comunica che il 15 novembre 2019, la Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria resterà chiusa al pubblico, per consentire alla ditta incaricata un intervento di manutenzione dei locali del sottotetto.

Le Sale Blu della Biblioteca riapriranno alle ore 12.15.

Le altre Sale rimarranno chiuse al pubblico fino a sabato 16 novembre, alle ore 9.

L’evento “Intrecci di feltro” si svolgerà regolarmente alle ore 17 di venerdì 15 novembre.

Campionato serie C

CAMPIONATO SERIE C 2019-2020
VARIAZIONE GARA – 15a GIORNATA DI ANDATA
La Lega, a modifica di cui al Com. Uff. n.7/DIV del 21.08.2019, ha disposto per la sottonotata gara la
seguente variazione:
MERCOLEDÌ 04 DICEMBRE 2019
GIRONE A
ALESSANDRIA – JUVENTUS U23 (*) Mercoledì Ore 20.00 Stadio “G. Moccagatta”, Alessandria
* Gara del 17 novembre 2019 (Com. Uff. n.7/DIV del 21.08.2019) posticipata in applicazione della Circolare n.18 del 15.10.2019.

Carabinieri Forestale – Gruppo di Alessandria: Identificati i responsabili dell’ abbruciamento di residui vegetali

Carabinieri Forestale – Gruppo di Alessandria: Identificati i responsabili dell’ abbruciamento di residui vegetali

Schermata 2019-11-12 a 12.20.40

Nella Regione Piemonte, dal 1° novembre 2019 al 30 aprile 2020, vige il divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali, salvo ulteriori proroghe di divieto mediante ordinanza emessa dal singolo Comune. In ogni caso è sempre vietata la combustione di rifiuti.

A seguito di controlli mirati atti a scongiurare l’accensione di fuochi, i Carabinieri della Stazione Forestale di Ovada, unitamente ai colleghi di Acqui Terme, hanno accertato una combustione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi ancora in atto su un terreno privato al confine tra i Comuni di Mornese e di Bosio.

Dalle successive indagini si è addivenuto all’identificazione dei responsabili e al deferimento all’Autorità Giudiziaria di una persona di nazionalità italiana.

IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo: L’Italia a Tavola 1500-1950

IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo: L’Italia a Tavola 1500-1950

Martedì 19 novembre 2019, ore 18.00, in occasione della IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo. Gusti e abitudini alimentari nel Bel Paese

L’Italia a Tavola 1500-1950.jpg

L’Italia a Tavola 1500-1950

Memorie di cucina nella collezione di libri e manoscritti dal 1538 al 1950, di Maria Paola Moroni Salvatori, presenta Giovanni Saccani con Chiara Clemente, Luca Alemani, Loris Rabiti, Federico Allegri

Circolo dei Lettori,  Sala Grande – via Bogino 9 – Torino

Martedì 19 novembre 2019, alle ore 18.00, presso la splendida Sala Grande del Circolo dei Lettori di Torino, per celebrare la IV edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, voluta dal MAECI – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – che si svolgerà dal 18 al 24 novembre 2019, il Comitato torinese della Società Dante Alighieri e il Circolo dei Lettori, con il sostegno di Azimut Capital Management, hanno il piacere di ospitare un’inedita collezione libraria. Si tratta di 1200 volumi che illustrano e raccontano le abitudini alimentari degli italiani, le preparazioni, i modi di apparecchiare, conservare, riciclare il cibo in un racconto di oltre 550 anni.

La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, che quest’anno ha come tema “Educazione alimentare: la cultura del gusto”, è un’iniziativa che rientra nel piano di promozione integrata “#VivereALL’Italiana”, elaborato dal MAECI in collaborazione con MIBAC, MIUR, RAI, Società Dante Alighieri ed altri partner della diplomazia culturale. Continua a leggere “IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo: L’Italia a Tavola 1500-1950”

Paolo Baratto giornalista pubblicista è un nuovo autore della redazione di Alessandria today

Paolo Baratto giornalista pubblicista è un nuovo autore della redazione di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di comunicare che Paolo Baratto giornalista pubblicista è un nuovo componente della redazione del blog. Baratto si occuperà prevalentemente della sezione sport con particolare riferimento all’Alessandria calcio. In attesa di leggere i suoi post è con piacere che gli do benvenuto anche a nome di tutti gli altri componenti della redazione.

My beautiful picture

Note biografiche

Nato ad Alessandria nel giugno del 1983, si laurea in scienze politiche nel 2008.

E’ iscritto all’Ordine dei Giornalisti del Piemonte, come pubblicista, da settembre 2016.

In passato speaker radiofonico, conduttore di trasmissioni sportive, ha collaborato per varie testate online nazionali.

E’ addetto stampa dell’Alessandria Calcio Femminile.

E’ redattore presso Hurrà Grigi, fotografo durante le gare casalinghe dell’Alessandria Calcio. 

Crede che lo sport sia lo spettacolo più grande dopo il big bang,

Rivalutare i beni comuni, di Carlo Baviera

Rivalutare i beni comuni, di Carlo Baviera

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Rivalutare

Alessandria: In mezzo a quelle che sono state (prima) le vicende elettorali e (poi) le polemiche fra partiti sull’Europa che si vorrebbe, non deve essere accantonata l’attenzione al beni comuni, anche perché farvi riferimento e mantenerli come priorità significa rivalutare il discorso della sussidiarietà e del Terzo Settore, della Società Civile.

Prendo spunto da alcune interessanti riflessioni che il 14 luglio, sul quotidiano Avvenire, andava facendo in un’intervista Johnny Dotti, imprenditore sociale (il quale insieme ad Andrea Rapaccini,è autore del libro  L’Italia di tutti. Per una nuova politica dei beni comuni(Vita e Pensiero ed.). “Parlare dunque di beni comuni oggi non significa ripresentare qualcosa di vecchio e stantio, bensì riattualizzare qualcosa di antico che ha ancora molto da dire oggi. Esiste un campo di valore che non sta dentro la costruzione binaria tra Stato e mercato – per dirla con Max Weber, dentro il “formale” – e che corrisponde a tutto quello che viene prodotto e vissuto con un significato da parte di una comunità. Continua a leggere “Rivalutare i beni comuni, di Carlo Baviera”

Camillo Ruini, un ritorno inopportuno (!?) sulla scena politica, di Gianni Castagnello

Camillo Ruini, un ritorno inopportuno (!?) sulla scena politica, di Gianni Castagnello

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Ruini-Salvini-Leggilo.Org_-1280x720

Alessandria: Il cardinal Camillo Ruini, 88 anni, per sedici presidente della Conferenza Episcopale Italiana, dal 1991 al 2007, ha rilasciato ad Aldo Cazzullo un’ intervista comparsa sulCorriere della Sera di domenica 3 dicembre.

La conversazione affronta vari temi, dalla politica italiana alla situazione della Chiesa, toccando la questione del sacerdozio per i diaconi sposati per concludere sulla fede nella resurrezione della carne.

Leggendo le risposte, non si può non apprezzare la lucidità, il contatto con il presente e la consumata abilità diplomatica di un porporato che per lunghi anni ha guidato la chiesa italiana coinvolta nelle trasformazioni socio-culturali di fine – inizio millennio e sollecitata nel nostro paese dalla radicale trasformazione del quadro politico iniziata proprio all’esordio del mandato di Ruini alla CEI. Continua a leggere “Camillo Ruini, un ritorno inopportuno (!?) sulla scena politica, di Gianni Castagnello”

Il Community Lab per imparare a fare squadra

Il Community Lab per imparare a fare squadra

Giovedì a Palazzo Monferrato il workshop organizzato da Confcommercio con il mental coach Ugo Rizzo

commun invito_11_novembre_foto_ugo

Alessandria: Un workshop organizzato da Confcommercio Alessandria rivolto alle attività commerciali, alle aziende dell’ospitalità e alle imprese di servizi con l’obiettivo di offrire strumenti per valorizzare le proprie risorse personali, per poterle utilizzare nella gestione del proprio negozio ma anche per migliorare la comunicazione e la collaborazione con i colleghi in funzione dello sviluppo del centro commerciale naturale: è il Community Lab dal titolo “L’Unione fa la forza? Sì! E noi ci crediamo da sempre”, che si svolgerà a Palazzo Monferrato (via San Lorenzo 21 – Alessandria) giovedì 14 novembre alle 19.45.

E’ una tappa di un percorso iniziato con il Festival della Crescita, portato ad Alessandria dalla Confcommercio in collaborazione con la Camera di Commercio nel mese di settembre, un laboratorio motivazionale, per comprendere come ciò che si pensa influenzi profondamente l’andamento di ogni attività commerciale, per scoprire quanto il senso di appartenenza collettiva sia una delle più potenti chiavi di successo di ciascun centro commerciale naturale e per ricordare quanto le capacità di relazione con gli altri siano alla base di tutte le più efficaci forme di sinergie collaborative. Continua a leggere “Il Community Lab per imparare a fare squadra”

Teatro Menotti Milano: donchisci@tte

Teatro Menotti Milano: donchisci@tte

Arca Azzurra Produzioni prima milanese 12 – 17 novembre 2019

01donchisci@tte-nella-foto-A.Benvenuti-e-S.Fresi-4.jpg

Liberamente ispirato a Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes

Di Nunzio Caponio. Adattamento e regia Davide Iodice

Con Alessandro Benvenuti, Stefano Fresi

Scene Tiziano Fario. Costumi Daniela Salernitano. Luci Andrea Garbini

Una scrittura originale che prende ispirazione dallo spirito dell’opera di Cervantes, scagliando una volta di più la simbologia di questo ‘mito’ contro la nostra contemporaneità.

02donchisci@tte-nella-foto-S.Fresi-e-A.jpg

Una rappresentazione in cui i mulini a vento vengono sostituiti da moderni mostri contro cui in qualche modo si deve sempre e comunque combattere. Un’analisi inedita dei nostri tempi che passa tra le quinte e il palcoscenico per arrivare in platea e che nel Teatro, luogo e arte, trova un mezzo di comunicazione sicuramente appropriato.

Con vesti sgangheratamente complottiste e una spiritualità naïf, accompagnato da un Sancho che è disorientato adepto, il nostro Don intraprende un corpo a corpo, disperante e “comico” contro un mondo sempre più virtuale, spinto a trovare l’origine del male nel sistema che lo detiene. Continua a leggere “Teatro Menotti Milano: donchisci@tte”

“I DELITTI NEGATI” di Daniela Alibrandi allo Spazio Culturale Sinestetica di Roma

“I DELITTI NEGATI” di Daniela Alibrandi allo Spazio Culturale Sinestetica di Roma

Daniela Alibrandi.jpg

Giovedì 14 novembre alle ore 19.00 il libro “I Delitti Negati” di Daniela Alibrandi, pubblicato nel maggio 2019 da L’Erudita marchio Giulio Perrone Editore, verrà presentato per la prima volta a Roma, presso lo spazio culturale Sinestetica, Viale Tirreno 70 a/b. Si tratta dell’ottavo romanzo dell’autrice, che sta riscuotendo l’interesse della critica e del pubblico. Inserito nella rassegna letteraria “Racconti in Blu”, il libro è stato già presentato con successo presso il Castello di Santa Severa.

Gli scottanti argomenti trattati nel romanzo, ambientato nel quartiere di Borgo Pio al confine con la Città del Vaticano, nella Roma degli anni ’80, daranno luogo a un interessante confronto. Interverranno Maria Rosaria Milana, membro della Giuria per il Premio Divulgazione Scientifica e autrice di articoli a carattere scientifico e libri di testo, e Giorgia Gioacchini, che si occupa come volontaria della biblioteca ad uso pubblico Marina di Cerveteri. L’incontro si preannuncia quindi molto interessante

La trama de “I Delitti Negati” ci porta in un freddo inverno degli anni Ottanta, durante i preparativi per il Natale a Borgo Pio, in prossimità della Città del Vaticano. In una bottega di oggetti sacri e abiti talari, la giornata del vecchio Rinaldo comincia come sempre. In quelle stesse ore, il commissario Rosco si sta accomiatando dai ragazzi della sua squadra. È stato trasferito dall’importante commissariato di Roma a uno piccolo in provincia di Rieti, una punizione per aver commesso un’imperdonabile leggerezza nella precedente indagine. Continua a leggere ““I DELITTI NEGATI” di Daniela Alibrandi allo Spazio Culturale Sinestetica di Roma”

STAZIONE F.S. ALESSANDRIA: la polizia di stato DENUNCIA UN CITTADINO GRECO PER VIOLENZA SESSUALE

STAZIONE F.S. ALESSANDRIA: la polizia di stato DENUNCIA UN CITTADINO GRECO PER VIOLENZA SESSUALE

Questura copia.jpg

Un cittadino greco di 57 anni, senza fissa dimora, è stato denunciato in stato di libertà dalla Polizia Ferroviaria di Alessandria per il reato di violenza sessuale.

Una ragazza di ritorno dall’università, a bordo del treno Pavia-Alessandria, in prossimità della stazione di Valenza, è stata avvicinata da uomo che, inizialmente, si è dimostrato garbato e affabile tentando approcci verbali.

All’inizio la giovane ha risposto con garbo, ma vista l’insistenza dello stesso nel richiedere alcune informazioni personali, con una scusa ha tentato di alzarsi. A quel punto l’uomo, con una mossa fulminea, le ha bloccato le gambe, ma la donna è riuscita a divincolarsi e a portarsi fino in fondo alla carrozza. Raggiunta dallo straniero, lo stesso è riuscito a bloccarla contro la porta ed ha iniziato a baciarla ripetutamente sul collo e sulla fronte. L’arrivo del treno nella stazione di Alessandria ha consentito però alla ragazza di sfuggire al suo aggressore.

La giovane, scossa per quanto accaduto, non ha subito trovato il coraggio di denunciare l’episodio però lo ha confidato a una persona a lei molto legata e quest’ultima, ha deciso di informare la Polizia Ferroviaria di Alessandria.

La successiva querela presentata dalla vittima, ha consentito al personale Polfer di avviare delle indagini mirate. Dalla descrizione fisica fornita gli operatori sono risaliti ad un uomo già conosciuto alle Forze dell’Ordine e già arrestato  per reati contro il patrimonio. successivamente  riconosciuto dalla ragazza visionando un album fotografico  predisposto dagli operatori della Polizia Ferroviaria di Alessandria.

Successivamente, grazie ad accurati controlli effettuati sui treni e nella stazione ferroviaria, l’uomo è stato rintracciato e denunciato per il reato di violenza sessuale.

Rete Natura 2000: la proposta del Piano di gestione della Zona di Protezione Speciale (ZPS) Fiume Po – tratto vercellese alessandrino è on line!

Rete Natura 2000: la proposta del Piano di gestione della Zona di Protezione Speciale (ZPS) Fiume Po – tratto vercellese alessandrino è on line!

Rete Valenza da Frascarolo.jpg 

La Rete Natura 2000 è costituita dalle Zone di Protezione Speciale (ZPS), previste dalla Direttiva “Uccelli”,  che si aggiungono ai Siti di Importanza Comunitaria (SIC) e alle Zone Speciali di Conservazione (ZSC) previsti dalla Direttiva “Habitat”.

Il Piano di gestione è lo strumento che si pone come obiettivo la salvaguardia degli habitat e la conservazione delle specie, tenendo in considerazione i fattori socio-economici che caratterizzano il territorio, a partire dal quadro normativo esistente sancito dalle vigenti Misure di Conservazione.

Il Piano di gestione punta a mantenere, migliorare o ripristinare il buono stato di conservazione degli habitat e delle specie che caratterizzano la Rete Natura 2000, rappresentando il punto di partenza di un percorso che punta a individuare forme di economia sostenibile. Continua a leggere “Rete Natura 2000: la proposta del Piano di gestione della Zona di Protezione Speciale (ZPS) Fiume Po – tratto vercellese alessandrino è on line!”

DemoS: “San Baudolino avrebbe dovuto essere sospeso!”

DemoS: “San Baudolino avrebbe dovuto essere sospeso!”

Demos.jpg

Alessandria: “Riteniamo inopportuno e di cattivo gusto che il Comune di Alessandria e le varie Associazioni coinvolte, non abbiano ritenuto moralmente doveroso annullare o rinviare i festeggiamenti di San Baudolino visto il tragico fatto che ha colpito l’intera comunità alessandrina con la morte dei tre Vigili del Fuoco”. A sostenerlo Paola Ferrari, coordinatrice provinciale di DemoS.

Che aggiunge: “Solo due giorni prima era stato proclamato il lutto cittadino ed è con il coraggio simili forti prese di posizione che si da un senso vero a tutte le esternazioni pronunciate in questi giorni di dolore e di disperazione.  E adesso, al di là di tutte le frasi di circostanza, più o meno sincere, che cosa resterà di questi tre uomini che hanno perso la vita lavorando? Sino a quando li ricorderemo? Penso piuttosto alle loro famiglie, soprattutto alle loro mamme, alle mogli, ora vedove, ai loro figli, oggi orfani”.

Fenea Uil – Filca Cisl – Cgil Fillea: Mobilitazione nazionale per il rilancio del settore costruzioni

Fenea Uil – Filca Cisl – Cgil Fillea: Mobilitazione nazionale per il rilancio del settore costruzioni

Sindacati costruz

Il settore delle costruzioni non si arrende e torna a farsi sentire. Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil, consapevoli dell’importanza del comparto delle costruzioni per il rilancio del lavoro e dell’economia dell’intero Paese come ovviamente per l’occupazione, hanno organizzato per il prossimo 15 novembre in 100 città italiane la mobilitazione Noi non ci fermiamo.

Ad Alessandria è previsto un nutrito presidio di lavoratori del settore che si terrà davanti alal Prefettura di Alessandria dalle 10.30 alle 12 di venerdì 15 novembre.

L’obiettivo di Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil è concreto: riaprire i cantieri fermi e bloccati per il bene del Paese. Per evitare che l’Italia resti in una posizione di stallo, nonostante i primi timidi segnali di ripresa dopo un decennio buio, è fondamentale una politica industriale per la creazione di lavoro che deve passare per infrastrutture e messa in sicurezza del territorio. Questo farebbe avanzare il Paese, dando posti di lavoro stabili. Continua a leggere “Fenea Uil – Filca Cisl – Cgil Fillea: Mobilitazione nazionale per il rilancio del settore costruzioni”