In evidenza

Novità per AMAG MOBILITÀ, di Lia Tommi

Dopo aver migliorato il servizio e posto in sicurezza i conti aziendali,
ora tocca alla tecnologia come strumento di “facilitazione”
dell’esperienza di viaggio dei clienti

Un’App per sapere dove e quando passerà il bus.
AMAG Mobilità lancia “AMAG Alessandria Bus Sapiens”.

AMAG Mobilità rilancia sull’uso delle tecnologie per l’informazione e rilascia un’App per smartphone e tablet per gli orari di passaggio dei mezzi in tempo reale; entro il mese verrà messo on-line il nuovo sito web con una grafica nuova e funzionalità migliorate; entro l’anno verrà resa disponibile la possibilità di fare acquisti on line e via app. A seguire ulteriori investimenti per il 2020.

Si chiama AMAG Alessandria Bus Sapiens ed è la nuova applicazione per smartphone, ideata da AMAG Mobilità per consentire ai cittadini di consultare gli orari e lo stato delle corse di tutte le linee attive in città e nei sobborghi. La notizia di questo lancio era stata anticipata ai primi di ottobre e ora è ufficiale.
L’App è scaricabile gratuitamente dalle piattaforme Google Play e App Store.
Un’interfaccia semplice e intuitiva permette di visionare la mappa della città con le direttrici di viaggio e di selezionare, da un elenco alfabetico delle zone servite o tramite la ricerca di una specifica fermata, la linea e la corsa desiderata.
Il cittadino potrà consultare l’esatta posizione, in tempo reale, di ogni autobus in servizio.

Un’altra novità è pronta per essere presentata nei prossimi giorni alla cittadinanza: il nuovo portale aziendale.
L’indirizzo resta il medesimo, http://www.amagmobilita.it, ma il sito sarà rinnovato nella forma e nei contenuti. La messa on line avverrà entro la fine del mese e si sta lavorando per renderne possibile l’utilizzo a breve anche per l’acquisto e il rinnovo degli abbonamenti, secondo le modalità previste dalla Bigliettazione Integrata Piemonte (BIP), recentemente introdotta. A tale proposito – dopo alcune attività di messa a punto – il sistema, interamente autofinanziato dall’azienda, è oggi a regime.

L’ingresso nel BIP è un passaggio che altre realtà piemontesi hanno effettuato da qualche tempo, ma che per Alessandria rappresenta l’ingresso nel futuro del trasporto.
Il tradizionale biglietto cartaceo è sostituito da una carta “contactless”. Basta avvicinare la carta BIP al lettore installato su tutti i mezzi per la validazione del titolo di viaggio; contemporaneamente i dati georeferenziati in merito alla salita dei passeggeri e al tragitto percorso (raccolti in forma anonima e aggregata) consentono il monitoraggio del servizio per migliorare sempre di più l’aderenza della rete dei servizi offerti alle effettive necessità della domanda di mobilità.

Franco Repossi, Direttore Generale di AMAG Mobilità, evidenzia come l’App sia un ulteriore tassello della crescente digitalizzazione delle prestazioni dell’azienda: “Questa applicazione completa i recenti servizi attivati con l’entrata in vigore del sistema BIP ed è in linea con quelli attualmente allo studio dell’azienda, quali l’introduzione di paline intelligenti in grado di fornire informazioni sullo stato delle corse dei mezzi e sugli orari. Lavoriamo in questa direzione, con convinzione e passione, per rendere sempre più trasparente e diretta la relazione con i nostri utenti”.
Soddisfazione è espressa dal ViceSindaco e Assessore alla Mobilità e Trasporti Davide Buzzi Langhi: “Siamo felici di constatare come, dopo l’ammodernamento dei mezzi, AMAG Mobilità stia proseguendo con un piano di investimenti orientato alla digitalizzazione e alla semplificazione. È la strada giusta per incentivare sempre più l’utilizzo dei mezzi pubblici, con positive ripercussioni sulla mobilità urbana e sulle condizioni ambientali della nostra città, oltre che ovviamente sulla qualità del servizio stesso, a garanzia dei cittadini”.

Proseguono, nel frattempo, i rinnovi degli abbonamenti elettronici.
“Anche l’attivazione della procedura per il rinnovo via mail è stata utilizzata da numerosi cittadini per rinnovare le tessera degli abbonamenti elettronici senza recarsi presso la nostra sede – prosegue Repossi. Non appena verrà ultimato e reso disponibile il nostro e-shop sarà possibile acquistare on line ogni titolo di viaggio, anche i biglietti di corsa semplice e i titoli multi-corse. Per questi ultimi oggi occorre ancora presentarsi allo sportello e chiedere la ricarica della tessera”.

Per il momento restano disponibili su supporto cartaceo i biglietti di corsa semplice, ma di nuova emissione, cioè dotati di un “Qr code” contenente le informazioni indispensabili per poter viaggiare sugli autobus. I biglietti tradizionali e tuttora in circolazione saranno utilizzabili transitoriamente fino al 31 dicembre 2019. Oltre quella data cesseranno di validità.

bip-281770297.png

In evidenza

Concerto ” Uomini che amano le donne” , di Lia Tommi

CONFESERCENTI : “UOMINI CHE AMANO LE DONNE”

Lunedì 25 Novembre 2019 alle ore 17,30 al Museo etnografico “C’era una volta” in piazza Gambarina ad Alessandria CONFESERCENTI organizza il concerto narrato “Uomini che amano le donne”.
Tale iniziativa rientra nel programma di eventi dell’Amministrazione comunale e della Consulta P.O. in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne.
Il “concerto narrato” vede protagoniste le pianiste Hilary Bassi – diplomatasi in pianoforte nel 2006 con il massimo dei voti – e Virginia Fracassi – diplomatasi brillantemente in pianoforte al Conservatorio di Genova.
Costituito da artiste poliedriche, il Duo si dedica alla stesura e messa in scena del concerto narrato per voci recitanti e pianoforte a 4 mani, genere che riscuote sempre grandi consensi di pubblico. Si dedica inoltre all’attività didattica: oltre a tenere lezioni concerto, si occupa infatti anche della stesura e messa in scena di spettacoli ludico-didattici per avvicinare i più piccoli al mondo dei “concerti”.
L’iniziativa si svolge al Museo della Gambarina, che come di consueto dimostra ospitalità ed accoglienza verso le iniziative proposte dalla società civile.
“Pensiamo che il miglior modo di combattere a favore di questa giusta causa sia quella di dar vita al sentimento opposto alla violenza. Durante questo concerto narrato si parlerà, infatti, solo di Amore. Leggendo le lettere indirizzate alle amate, si darà voce a grandi compositori che, con la loro arte, sono riusciti a nobilitare, emozionare, ed omaggiare le donne con una delle armi più potenti che esistano : la Musica.” – dichiara Manuela Ulandi
“Con questo spirito propositivo e rivolto al bello CONFESERCENTI di Alessandria celebra la giornata contro la violenza alle donne offrendo un omaggio culturale alla città. I commercianti (BAR DEL BORGO, OSTERIA CONTEMPORANEA LE FAVORITE, FOCACCERIA BRUNO, FARMACIA DELLA PISTA) che sponsorizzano questo concerto mostrano alla città, ancora una volta, il loro ruolo di motore degli eventi e la sensibilità a contaminare il mondo economico con la cultura” – sostiene Michela Mandrino, Presidente Confesercenti e membro della Consulta P.O.
L’ingresso è libero e la cittadinanza è invitata a partecipare numerosa.

Pensieri e note per pianoforte solo e pianoforte a 4 mani

“UOMINI CHE AMANO LE DONNE”

Hilary Bassi e Virginia Fracassi, pianoforte

Fantasie e citazioni da:

Chopin

Schumann

Brahms

Beethoven

Mozart

Schubert

Rossini

Puccini

Testi a cura di Hilary Bassi

Hilary Bassi si diploma in pianoforte nel 2006 con il massimo dei voti e, nel 2010, con lo stesso risultato, consegue il Diploma Accademico di II livello in discipline musicali. Si esibisce in Italia, Francia, Belgio, Germania e Slovacchia. E’ stata pianista della Compagnia Italiana di Operette, andando in scena in importanti teatri in Italia e Svizzera. Da alcuni anni si dedica all’attività di pianista accompagnatore. Attualmente è pianista dei corsi del M° Roberto Ranfaldi (violino di spalla dell’orchestra Sinfonica Nazionale della RAI) presso l’Accademia di Biella e per ObiettivoOrchestra, corsi di formazione realizzati dalla Filarmonica Teatro Regio di Torino e dalla Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo. Specializzata nel repertorio per ottoni è pianista di riferimento dei più importanti Corsi di Perfezionamento e collabora con solisti di fama internazionale nonché musicisti che fanno parte delle più importanti Orchestre italiane (Teatro Regio di Torino, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI…) ed estere (Orchestra de La Suisse Romande di Ginevra, Berliner Philharmoniker, Wiener Philharmoniker, Japan Philharmonic…). Dal 2009 suona in Duo con Diego Di Mario (1° trombone dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI) con cui tiene concerti in Italia e all’estero, vincendo il Primo premio assoluto a numerosi concorsi cameristici.

Virginia Fracassi ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova, diplomandosi in Pianoforte, Clavicembalo e Didattica della Musica. Ha partecipato, in varie formazioni cameristiche, a numerosi concorsi ottenendo premi e menzioni. In formazione Due Flauti e Pianoforte ha preso parte ad un concerto tenutosi nel ridotto del Teatro Carlo Felice di Genova, per la presentazione del libro “Donizetti a Genova”, dopo averne partecipato alla stesura. In qualità di pianista accompagnatrice ha collaborato con il coro dell’Azienda Teatrale Alessandrina (partecipando ad una tournée in Svezia) e la Scuola di Canto del M° Ottavio Garaventa; è stata Maestro Collaboratore presso il Teatro Chiabrera di Savona per la stagione dell’Opera Giocosa. Dal 1990 è pianista accompagnatrice dell’A.S.A.M. Chorus. Si esibisce regolarmente in numerosi concerti, come accompagnatrice al pianoforte ed in varie formazioni cameristiche. E’ stata insegnante di pianoforte presso le Scuole Musicali di Cortemilia e Busalla e prosegue l’attività didattica, dedicandosi in particolar modo ai “giovanissimi”.

In evidenza

Momenti d’arte e Gioca con l’arte: proseguono gli appuntamenti al Museo Civico

Momenti d’arte e Gioca con l’arte: proseguono gli appuntamenti al Museo Civico

Casale Monferrato – MUSEO CIVICO E GIPSOTECA BISTOLFI: Proseguono le nuove iniziative organizzate quindicinalmente dal Museo Civico di Casale Monferrato: un doppio appuntamento per approfondire tematiche specifiche legate alle opere conservate nelle sale di via Cavour, 5 e proporre momenti didattici dedicati ai più giovani con visite e laboratori.

La proposta di questa settimana prevede il 22 novembre, per il ciclo Momenti d’arte – Il venerdì un’ora al Museo, un viaggio tra Terra e Fuoco, mentre il 23, per il ciclo Gioca con l’arte – Il sabato guarda e crea al Museo, visita e laboratorio dedicati all’argilla e alla ceramica. Ma vediamo nei particolari i prossimi appuntamenti:

Momenti d’arte. Il venerdì un’ora al Museo

L’obiettivo della rassegna, in programma il venerdì alle 17,30, è quello di offrire occasioni di brevi approfondimenti tematici su alcune opere e aspetti del ricco patrimonio delle collezioni civiche. Gli operatori della Cooperativa Solidarietà e Lavoro di Genova, che gestisce il servizio e che da anni si occupa nell’ambito dei beni storici artistici di divulgazione e di didattica, accompagneranno i visitatori alla scoperta di personalità, pregiate tecniche artistiche, curiose iconografie di santi. Un’occasione anche per chi già frequenta abitualmente il Museo per conoscerne aspetti e particolari inediti. L’appuntamento di venerdì è intitolato Terra e fuoco. L’arte della ceramica, un focus sulla pregiata collezione di ceramiche, donata al Museo da Mario Levi Graziadi ed esposta in Pinacoteca. Continua a leggere “Momenti d’arte e Gioca con l’arte: proseguono gli appuntamenti al Museo Civico”

In evidenza

Servizi pulizia e sicurezza nelle scuole, Senatore Berutti: “l’internalizzazione è una follia. Doveroso bloccarla”

Servizi pulizia e sicurezza nelle scuole, Senatore Berutti: “l’internalizzazione è una follia. Doveroso bloccarla”

massimo-berutti.png

Roma, 18 novembre 2019 – “In base a quanto previsto dalla legge di bilancio dello scorso anno, con il primo gennaio 2020 i servizi di pulizia e sicurezza nelle scuole verranno internalizzati. È una follia che avrà conseguenze pesantemente negative sui lavoratori, le imprese, il bilancio dello Stato e la qualità del lavoro svolto, visto che non ci sarà più nessuna spinta concorrenziale a lavorare bene”. Lo dichiara in una nota il Senatore Massimo Berutti commentando gli emendamenti, di cui è primo firmatario, volti a bloccare con la nuova legge di bilancio l’imminente internalizzazione dei servizi di pulizia e sicurezza nelle scuole prevista dal primo gennaio 2020. “È doveroso – prosegue Berutti – intervenire per bloccare questa follia statalista voluta dall’ex Ministro dello sviluppo economico, che ha tentato per l’ennesima volta di avvantaggiarsi di politiche assistenzialiste anziché sostenere le forze imprenditoriali, che sono la spina dorsale del Paese”.

In evidenza

Agorà Palestre ASD – Iannelli nominato Coach della Nazionale Muay Thai

Agorà Palestre ASD – Iannelli nominato Coach della Nazionale Muay Thai

Allenerà la squadra Juniores, dai 16 ai 18 anni

iannelli-nazionale_coni

Con lettera ufficiale FIKBMS (Federazione Italiana Kickboxing Muay Thai Savate Shoot Boxe e Sambo), Giorgio Iannelli è stato nominato dal Consiglio federale Coach Squadra Junior del settore Muay Thai per l’anno sportivo 2019/2020.

La categoria Juniores vede atleti in gara dai 16 ai 18 anni in campionati loro dedicati, itineranti in tutto il mondo, maschili e femminili.

Commenta Iannelli: “Dopo aver ragionato iniseme alla massime cariche dirigenziali federali e preso in considerazione l’ambizioso progetto, sempre più vicino alla possibilità di accedere alle Olimpiadi nelle future edizioni, abbiamo concordato, onorato e orgoglioso di questo ruolo, insieme ad uno specialista e campione quale è il maestro Fabio Siciliani, di impegnarmi al massimo in questa nuova sfida per ottenere il migliore risultato possibile. Ringrazio i dirigenti, tutto il Consiglio federale e in particolare l’inesauribile presidente Donato Milano, le massime cariche federali per la Muay Thai: i maestri Mauro Bassetti e Davide Carlot, per la fiducia conferita per un ruolo tanto importante e delicato”. Continua a leggere “Agorà Palestre ASD – Iannelli nominato Coach della Nazionale Muay Thai”

In evidenza

Incontro sul bambù in Confagricoltura Alessandria

Incontro sul bambù in Confagricoltura Alessandria

conf bambu

Giovedì 28 novembre prossimo dalle ore 15 alle ore 18 presso gli uffici di Confagricoltura Alessandria in sede ad Alessandria si svolgerà l’incontro aperto a tutti sul bambù “Contratti di filiera con l’agroindustria ed opportunità future”, organizzato da Consorzio Bambù Italia Onlymoso in collaborazione con Confagricoltura Alessandria.

Interverranno Adamo Zoffoli (Ufficio Ricerca e Sviluppo C.B.I. s.p.a.), Andrea Ferrero (responsabile commerciale Vivai OnlyMoso e C.B.I. s.p.a.) e Damiano Pagnini (agronomo Vivai OnlyMoso).

Saranno trattati gli argomenti seguenti: inquadramento botanico ed agronomico del bambù; gestione agronomica e tecniche di coltivazione; raccolta e produzioni attese. Continua a leggere “Incontro sul bambù in Confagricoltura Alessandria”

In evidenza

Legambiente. Solvay di Spinetta: Nuove e vecchie produzioni pericolose

Legambiente. Solvay di Spinetta: Nuove e vecchie produzioni pericolose

Legambiente_logo.png

I composti perfluoroalchilici (PFOS in particolare) sono stati impiegati per anni nel Polo Chimico di Spinetta Marengo, attualmente gestito dalla multinazionale Solvay, e sono stati rilasciati nelle falde acquifere e nei corsi di acqua. Sono defluiti dalla Bormida al Tanaro e via .viafino al Po.

Tali composti sono altamente nocivi alla salute umana: per questo motivo sono stati banditi su scala mondiale a decorrere dal 2012. Sono presenti nelle falde acquifere superficiali e purtroppo in quantità assai elevate nel sangue dei lavoratori del Polo Chimico. Anche la popolazione –in particolare di Spinetta- potrebbe essere stata contaminata.

L’ASL di Alessandria non ha ritenuto necessario far svolgere analisi del sangue alla popolazione. Per analogo problema- causato dalla ditta Miteni di Vicenza- la Regione Veneto ha deciso di far eseguire analisi e controlli sugli abitanti di una vasta area. Continua a leggere “Legambiente. Solvay di Spinetta: Nuove e vecchie produzioni pericolose”

In evidenza

Momenti di poesia – Infinite sembianze vaghe – di Paola Cingolani

La massa è ricettiva dell’immagine
poco più o poco meno
non certo del pensiero
dunque m’è negato tutto
e neanche ho l’opportunità di biasimarla.

**

 
Il singolo percepisce scegliendo
non è detto e non è scritto
segua un criterio oggettivo
‘de gustibus’ è diritto d’ognuno
e non ha considerazione della mia idea.

***

 
La gente coglie ciò che proietta
_neanche sempre
e ancora meno bene_
l’immaginario collettivo
è d’infinite sembianze vaghe
le quali si mescolano confuse
come rette parallele nello spazio
d’incontri desiderati e mai compiuti.

tumblr_osuzzk5Kr11u03r84o1_500

@lementelettriche Poetry – Mariam Sitchinava Photography 

In evidenza

Il romanzo della vita del fondatore della Gazzetta dello Sport, di Lia Tommi

ACDB MUSEO Alessandria – Comune di Masio
Incontro con Claudio Gregori, autore del volume:

ELISO RIVERA
Il romanzo della vita del fondatore e direttore della Gazzetta dello Sport
23 novembre 2019
ore 18.00

ACDB MUSEO Alessandria
Palazzo Monferrato
Via San Lorenzo 21

Venerdì 3 aprile 1896 nasce a Milano la Gazzetta dello Sport. Uno dei due fondatori è Eliso Rivera, figlio affezionatissimo alla sua terra di origine: le colline delle Roncaglie nel comune di Masio (non a caso firmava gli articoli come Eliseo delle Roncaglie).
Dopo un secolo di oblio, finalmente, la riscoperta di questo incredibile esponente della nostra terra: dalla felice collaborazione tra il Comune di Masio e Claudio Gregori (firma di primo piano della Gazzetta dello Sport) è nato il romanzo biografico di Eliso Rivera.
E proprio di romanzo si tratta, perché Rivera è stato un personaggio poliedrico e dai mille interessi: non solo uno dei padri fondatori del movimento ciclistico italiano (che ebbe in Alessandria la sua culla), ma anche avvocato di primo piano sulla scena milanese, avventuriero e viaggiatore (per 15 anni è emigrato in Argentina dove ha fondato e diretto altri giornali), attento alle istanze sociali (ispiratore della Casa del Popolo ad Abazia di Masio e dell’Unione Alessandrina a Buenos Aires).
Tutto questo viene raccontato nel libro di Claudio Gregori che riesce abilmente a trasportare il lettore in quel periodo di grandi fermenti politici e sociali vissuti da Rivera a cavallo tra Otto e Novecento.
Questa sorprendente avventura umana non poteva avere quale sede migliore per essere raccontata se non il Museo Alessandria Città delle Biciclette, che a Rivera ha dedicato una sezione.
Dialogheranno con l’autore due giornaliste che da anni seguono con passione e competenza il percorso di riscoperta delle origini alessandrine nella storia del ciclismo italiano: Mimma Caligaris e Luciana Rota.
La riscoperta di Eliso Rivera non si è fermata al libro: la Monsterrato-Strade Bianche Monferrato, cicloturistica per bici d’epoca, gravelbike, mtb ed e-bike, ha dedicato a Eliso Rivera il percorso più lungo. La prossima edizione della manifestazione si terrà il 21 giugno 2020.
L’incontro di sabato, strettamente collegato alla storia raccontata dal Museo ACdB, consentirà a tutti gli intervenuti di visitare con ingresso gratuito la mostra “Scatti. Fausto Coppi e suoi fotografi. E un dialogo con le opere di Miguel Soro”, che è ospitata in questi mesi al terzo e quarto piano del Palazzo del Monferrato.
“Siamo grati al Comune di Masio – ha dichiarato il presidente della Camera di Commercio, Gian Paolo Coscia – per aver coinvolto uno studioso serio e appassionato come Claudio Gregori con l’obiettivo di raccontare una figura straordinaria come quella di Eliso Rivera. Insieme a Carlo Michel e a Carlo Cavanenghi, fondatori del C.V.A., l’avvocato Rivera è stato uno dei pionieri del nascente movimento ciclistico in Italia, e insieme a Eugenio Costamagna ha dato vita a un capitolo fondamentale per la storia del giornalismo sportivo nel nostro Paese. Palazzo del Monferrato è quindi onorato di poter ospitare questa presentazione che ci consente di chiudere al meglio l’anno del centenario coppiano”.

Per informazioni
Museo Alessandria Città delle Biciclette:
tel: 0131-313400; email: info@acdbmuseo.it

Comune di Masio:
tel 0131-799131; email: protocollo@comune.masio.al.it

invito 23112019(1)1178012639..jpg

In evidenza

FASCINOSA SOLITUDINE, di Silvia De Angelis

donna elisa90

Con dolcezza

apro le mani

le appoggio

sul silenzio imperante

d’un attimo sfacciato

Trapela dalle sue fessure

un manto di fascinosa solitudine

S’inarca

nel profondo

come le onde del mare

sussurrando di velate creste

intarsiate di scirocco

Immersione azzurra

nella smania d’un respiro solitario

che risorge

e lascia scivolare

ombre dagli occhi

nel blu d’inviolato amore

e sagace inganno

@Silvia De Angelis 2019

In evidenza

Momenti di poesia. Mi hai aperto la porta di Grazia Denaro

ed79ac94e7390f19c384c51fef3d9a82

 

Mi hai aperto la porta dell’orizzonte

con la sferza del suo mare

col suo rombo di scogliere

e la sua festa d’acque allegre e chiare.

 

Mi hai aperto la porta

del romanzo d’appendice

spalancando una prigione

conosciuta tanto bene e tanto a lungo

di cui sognavo sempre l’evasione.

 

Mi hai aperto la porta dell’amore vero

tanto grande e tanto colmo d’universo

in cui dolci fiori l’aria profumeranno

pascoli verdi scenderanno

verso acque fresche e cristalline

a irrorare il cuore di bellezza.

 

Mi hai aperto la porta di una storia

bella ed avvincente che laverà il dolore

cancellandolo indelebilmente

dagli occhi e dal mio petto

ormai scevro di tremore.

 

@Grazia Denaro@

 

 

 

In evidenza

GiRoGLoBo: Seconda Tappa, da Acqui Terme a Celle Ligure

GiRoGLoBo: Seconda Tappa, da Acqui Terme a Celle Ligure

Raffaele Lo Galbo

GiRoGloBo

Siamo giunti alla seconda tappa di GIROGLOBO vestiti di una nuova livrea per ricordare, nel nostro piccolo, a modo nostro e senza falso buonismo un evento che ci ha toccato particolarmente. E, sottolineando nuovamente, senza manfrine, l’obiettivo principe è quello di riuscire a portare un poco di bene, facendo quello che ci riesce meglio…Divertirci…

Abbiamo tergiversato un poco per le varie allerte medie, ma abbiamo deciso di non fermarci almeno fino a dove possibile.

Questa volta i nostri 2 atleti partiranno da dove ci siamo lasciati, Acqui Terme, per raggiungere il mare di Celle Ligure… Perché? Perché no, diremmo noi.

Come nella nostra prima tappa li seguiremo, sosterremo e sostenteremo ad ogni passo, oltre a registrare e immortalare questa nostra seconda giratina, con la certezza che dal prossimo anno GiRoGLoBo sarà una realtà a tutti gli effetti.

La mente R.L., il dottore A.R., il bello G.G. e il fisicato M.B.

PS Continuiamo a ringraziare chi sulla carta e “a caso” ha già deciso di sostenerci nel brevissimo futuro.

23 novembre 2019. Manifestazione nazionale contro la violenza maschile sulle donne.

In evidenza

Sabato 23 novembre 2019, è organizzato dalla Casa delle Donne di Alessandria un pullman, con partenza da Piazza Garibaldi, alle ore 5:00 del mattino e destinazione Roma per partecipare alla Manifestazione nazionale contro la violenza maschile sulle donne con ritrovo in Piazza della Repubblica alle ore 14:00. Per chi volesse partecipare, aderendo all’evento di sensibilizzazione previsto nella capitale, c’è ancora la possibilità di prenotare il proprio posto. Per info e prenotazioni chiamare il 347 – 0887714.

 

Pagina FaceBook: https://www.facebook.com/nonunadimenoalessandria/

 

In evidenza

Alessandria, lo scalo ferroviario del retroporto e quello del ferroviere…

Alessandria, lo scalo ferroviario del retroporto e quello del ferroviere…

Author: Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com

Scalo ferroviario Alessandria.png

Sullo scalo ferroviario di Alessandria la svolta, dopo anni e anni di parole e progetti a vuoto, potrebbe essere davvero a portata di mano. Questa volta lo dice Rfi (Rete ferroviaria italiana, gruppo Ferrovie dello Stato). Ed è già un importante passo in avanti dopo anni di totale assenza. Ma lo dice anche uno dei colossi del mare. Però proprio ad Alessandria ancora troppo spesso viene liquidato quanto sta avvenendo in questi mesi con una battuta e molta sufficienza.

Che all’arrivo del primo treno dal porto Genova sia una questione di poco, non è certo vero. Ma almeno qualche fatto concreto in più esiste, così come sono disponibili le risorse per le prime, indispensabili, progettazioni. Continua a leggere “Alessandria, lo scalo ferroviario del retroporto e quello del ferroviere…”

In evidenza

LEGENDS B- Side: tocca a Phil Collins, di Lia Tommi

Nel corso della sua carriera solista, Phil Collins, ha piazzato al primo posto in classifica sette singoli negli Stati Uniti e tre nel Regno Unito. Contando la sua militanza nei Genesis, le sue collaborazioni esterne, così come la sua attività solistica, Collins è l’artista che negli anni ottanta ha ottenuto il maggior numero di hits nella Top 40.
Ce lo racconterà Fulvio Cellerino, alla Trattoria Cappelverde, in via San Pio V, ad Alessandria .

Domenica 24 novembre, alle ore 21.

info e prenotazione tavoli: 345 996 8548

 

facebook_15742022062742083642368250919966.jpg

In evidenza

Le clementine di Confagricoltura Donna contro la violenza di genere, di Lia Tommi

20191119_2200254309966332111184335.jpg

Le clementine di Confagricoltura Donna contro la violenza di genere

Confagricoltura Donna Piemonte, Confagricoltura Donna Alessandria e Confagricoltura Alessandria, in occasione del 25 novembre, la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, distribuiranno le clementine, simbolo dell’antiviolenza di genere, in cambio di un’offerta libera (di minimo 5 euro) per sostenere il Centro antiviolenza me.dea.
La distribuzione avverrà sabato 23 novembre dalle ore 11 alle ore 17 nella centralissima Piazzetta della Lega ad Alessandria.
Le clementine sono state scelte nel maggio del 2013 quale simbolo della lotta contro la piaga del femminicidio e delle tante forme di violenza subite dalle donne in seguito all’atroce uccisione di Fabiana Luzzi, giovane studentessa di Corigliano Calabro, massacrata dall’ex fidanzato in un agrumeto della piana di Sibari.
Oggi la clementina, potente alleato della salute e motore di crescita economica, è diventata l’icona che rappresenta tutte le donne vittime di non amore.
“Questa nostra iniziativa, attuata per la prima volta a livello locale, si svolge al contempo in altre città italiane, sempre grazie alle associate di Confagricoltura Donna. Inoltre, la nostra raccolta fondi è inserita nel programma di eventi, che si sviluperanno su diciannove giorni, promosso in sinergia dall’Amministrazione Comunale con il proprio Assessorato alle Pari Opportunità, guidato dall’assessore Cinzia Lumiera, e supportato dalla Consulta Comunale Pari Opportunità, presieduta da Nadia Biancato” spiegano le organizzatrici Paola Sacco (presidente di Confagricoltura Donna Piemonte) e Michela Marenco (presidente di Confagricoltura Donna Alessandria).
“La distribuzione delle clementine rientra altresì nell’ambito degli avvenimenti organizzati nell’anno del Centenario di Confagricoltura Alessandria” conclude il direttore di Confagricoltura Alessandria, Cristina Bagnasco.
Alessandria, 18 novembre 2019

In evidenza

Il Salotto del Mandrogno di Novembre, di Lia Tommi

Mercoledì 20 novembre, alle ore 21.30, al Centro d’ Incontro Galimberti in via Pochettini 3, Alessandria, ASSEFA ALESSANDRIA sarà ospite della seconda puntata della 18esima edizione del SALOTTO DEL MANDROGNO, talk show condotto dal giornalista  Massimo Brusasco.

Tra gli altri ospiti anche :

Roberto Marchioni, comandante provinciale dei vigili del fuoco con un omaggio ai vigili del fuoco tragicamente deceduti; Gianfranco Baldi, presidente della Provincia; Cristina Antoni, presidente della società Costruire insieme (musei, teatri, attività culturali…); Carlotta Necchi, ex campionessa di ginnastica artistica;  Stefania Corno e musica con i ragazzi dell’associazione culturale Di Palco in Palco.

L’ingresso è gratuito e sarà altra occasione di incontro.

1574196846636-1347211114-278693351.jpg

In evidenza

Rintracciata donna accusata di vari furti, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Alessandria:

Nel tardo pomeriggio del 15 novembre, i Carabinieri della Stazione di Alessandria Principale intervenivano presso un negozio di estetica dove, poco prima, una donna era entrata improvvisamente e aveva tentato con forza di strappare il portafogli di mano a una signora che si accingeva a pagare alla cassa. La reazione della vittima, afferrata per i capelli e strattonata dalla sconosciuta per sottrarle il portafogli, la faceva desistere dall’azione, spingendola ad allontanarsi rapidamente verso il centro cittadino per far perdere le proprie tracce. Nel corso della fuga, la sconosciuta abbandonava un telefono cellulare, che si accertava poi essere stato sottratto pochi minuti prima dall’interno di una camera di degenza della vicina Clinica “Salus”. Sempre all’interno della clinica, ma da un’altra stanza, la sconosciuta aveva asportato anche un borsello contenente oggetti personali di tenue valore.
Alcune ore dopo, i Carabinieri della Stazione del Cristo intervenivano presso un’abitazione privata, dove era in atto una lite tra una 41enne e il suo compagno. I Carabinieri notavano che la donna, già nota per i precedenti di polizia, somigliava alla persona descritta nel corso della tentata rapina, in particolare per una lacrima tatuata sulla guancia, notata dai testimoni. Le indagini condotte venivano concentrate sulla donna che, sulla base della descrizione fornita dai testi e dalla visione di alcune telecamere di sorveglianza, consentivano di attribuirle la responsabilità dei due furti all’interno della clinica e del tentativo di rapina commesso in danno della cliente del centro estetico. La 41enne, sottoposta a perquisizione domiciliare e personale nella mattinata seguente, ammetteva le proprie responsabilità, fornendo formali dichiarazioni alla presenza del proprio difensore.

Carab 112 copia 4

In evidenza

Arpa gentil al Museo della Gambarina, di Lia Tommi

Concerto interamente dedicato all’arpa con una giovane promessa alessandrina, Floriana Cuomo, nell’ambito di “Musicalia”, a cura di Fiorenza Bucciarelli. Si proporrà un programma con brani tratti dall’importante repertorio arpistico sette-ottocentesco; in alternanza, la voce recitante di Alessandro Tocco che interpreterà testi poetici riferiti all’arpa

In evidenza

DENTRO LA CIRCOSTANZA, di Silvia De Angelis

 

donna chicca89

Nel viavai di circostanza

s’adombra il velo ultimo

leggiadro

nel posare un fervore trasparente

Dolce allusione d’un trasporto

percepito vero

nell’attimo di torpore

risonante come l’eco d’un vento

Si cede all’ebbrezza delle mani

svuotate d’una fervida presa

resa consona

d’un nudo imprendibile

vulnerabile a scorza di vita

@Silvia DeAngelis

In evidenza

Maltempo, raddoppiati nubifragi a novembre

Maltempo, raddoppiati nubifragi a novembre. Campi allagati e danni all’agricoltura

Coldiretti Alessandria: Anche in provincia a pesare sono i problemi strutturali con frane e smottamenti

Campo-allagato-agricoltura-1068x801.jpg

Il settore agricolo è quello più impegnato a contrastare i cambiamenti climatici ma anche quello più colpito

A testimoniarlo è anche la provincia di Alessandria. A novembre in Italia sono più che raddoppiate le tempeste di pioggia, vento, neve, grandine e trombe d’aria, con un aumento record del +121% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

A pesare sono anche i problemi strutturali con frane e smottamenti sulle strade rurali dove si sono registrati problemi per la circolazione con sottopassi e strade allagate a Spinetta Marengo, a Litta Parodi, San Michele, in valle Scrivia, Novi Ligure e la zona di Ovada. Continua a leggere “Maltempo, raddoppiati nubifragi a novembre”

In evidenza

Momenti di poesia. Ogni ramo ha il suo profumo e la sua luce di Grazia Denaro

ff45aadc463de97839abda1a27780912

Momenti di pace

nel silenzio la sera.

 

La soffusa luce dell’abajour

tende fili sottili a srotolare ricordi,

rimembra visioni già note

rimasti impigliati nella memoria

a vagare solitari.

 

Ma nell’istante folgorante

della reminiscenza

tornano aggregati a rimarcare

 momenti insiti nel perimetro della vita

tracciando segni di sorrisi,

singhiozzi silenziosi,

capriole di cuore

e tenaglie di dolore.

 

Quando tutto torna quieto,

affievolitesi le emozioni

partite dal punto più profondo

della radice del vissuto –

ho pensato

che ogni ramo ha il suo profumo

e la sua luce.

 

@Grazia Denaro@

 

 

 

In evidenza

Triangolo di passione a Parigi, di Elena Maria B. Rodrίguez

Triangolo di passione a Parigi, di Elena Maria B. Rodrίguez

1 Elena Maria B. Rodriguez. cover copia.png

#sinossiTriangolodipassioneaParigi:

Laura, una ragazza colombiana di buona famiglia, perde i genitori in un terribile incidente a Bogotà. Attraversa l’oceano per raggiungere Parigi. Qui intende continuare gli studi universitari e può contare sull’accoglienza della zia Estela, che vive in un piccolo appartamento con la fidanzata Lise. Tuttavia, la nostalgia per la sua terra, l’assenza del suo ragazzo Julio, rimasto in Colombia, insieme a una situazione economica divenuta ormai precaria, finiscono per renderla fragile e insicura.

In questo contesto Laura incontrerà nuove persone, come l’irresistibile studente veneziano Marco e il raffinato finanziere parigino Mathieu. Scoprirà un mondo nuovo, in cui la cultura, l’arte e la cucina contribuiscono ad alimentare passioni e conflitti. Ma i fantasmi del passato sono destinati a ritornare, mentre il presente riserva pericoli inattesi e rocambolesche avventure. Continua a leggere “Triangolo di passione a Parigi, di Elena Maria B. Rodrίguez”

In evidenza

La scrittrice parigina Elena Maria B. Rodrίguez si presenta ai lettori di Alessandria today e Alessandria post

La scrittrice parigina Elena Maria B. Rodrίguez si presenta ai lettori di Alessandria today e Alessandria post

di Pier Carlo Lava

Alessandria today e Alessandria post sono liete di presentare ai reciproci lettori la biografia e le opere della scrittrice parigina di adozione Elena Maria B. Rodrίguez.

1 Elena Maria B. Rodriguez. cover TP copia 2.jpg

Note bografiche:

Elena Maria B. Rodrίguez (1984) è nata in Colombia, a Bogotà, da padre italiano e madre colombiana. La famiglia si è trasferita a Venezia quando la piccola Elena aveva appena tre anni.

Qui Elena si è formata, frequentando il liceo e l’Università. Oggi è sposata e ha due figli. Vive a Parigi, dove insegna lo spagnolo in alcune scuole di lingua.

È anche insegnante di salsa e bachata, oltre che appassionata di yoga e cucina.

Triangolo di passione a Parigi è il suo primo romanzo. Lo ha voluto frizzante e pieno di colpi di scena. La storia, che si svolge a cavallo tra tre città (Bogotà, Parigi e Venezia), senza essere necessariamente autobiografica, racconta frammenti dei suoi tre mondi. Continua a leggere “La scrittrice parigina Elena Maria B. Rodrίguez si presenta ai lettori di Alessandria today e Alessandria post”

In evidenza

La mia mucca è turchina, di Gianni Rodari

La mia mucca è turchina, di Gianni Rodari

Gianni Rodari.jpg

da: Elvio Bmbonato

La mia mucca è turchina
si chiama Carletto
le piace andare in tram
senza pagare il biglietto.

Confina a nord con le corna,
a sud con la coda.
Porta un vecchio cappotto
e scarpe fuori moda.

La sua superficie
non l’ho mai misurata,
dev’essere un po’ meno
della Basilicata.

La mia mucca è buona
e quando crescerà
sarà la consolazione
di mamma e di papà.

(Signor maestro, il mio tema
potrà forse meravigliarla:
io la mucca non ce l’ho,
ho dovuto inventarla).

GIANNI  RODARI

In evidenza

Piccolo Grande Mondo dei Libri recensione “Leo e Albertina”

Salve a tutti Piccoli Grandi Lettori la recensione di oggi è

#piccolograndemondodeilibri #bibliotecaradicondoli

Leo e Albertina” di Christine Davenier

Edizione: #babalibri

Leo e Albertina

TRAMA

“Leo ha una mangiatoia sempre piena, un sacco di fango in cui rotolarsi e moltissimi amici. Insomma, una bella vita da maialino felice.”

Questa è la storia di Leo, un dolce maialino, che si è innamorato di Albertina, una simpatica gallina. Leo è triste perché non sa come farsi notare da lei, decide allora di chiedere consiglio ai suoi amici. “Il miglior modo per conquistare una gallina è cantare” dice il gallo. Così Leo va a farle una serenata, ma Albertina dorme e non sente niente. Allora Leo va dal coniglio che gli dice di ballare, ma Albertina becca il grano e neanche lo vede. Così Leo ascolta altri consigli dei suoi amici: il tacchino gli dice di curare il suo aspetto, il toro gli consiglia di far vedere di cosa è capace e l’anatra gli dice di fare un tuffo fantastico nello stagno… ma Albertina non lo vede perché o ha fretta o è impegnata a fare altre cose, finché Leo non riesce ad essere semplicemente sé stesso… Continua a leggere “Piccolo Grande Mondo dei Libri recensione “Leo e Albertina””

In evidenza

Uomini che amano le donne

Alessandria: CONFESERCENTI : “UOMINI CHE AMANO LE DONNE”

Lunedì 25 Novembre 2019 alle ore 17,30 al Museo etnografico “C’era una volta” in piazza Gambarina ad Alessandria CONFESERCENTI organizza il concerto narrato “Uomini che amano le donne”.
Tale iniziativa rientra nel programma di eventi dell’Amministrazione comunale e della Consulta P.O. in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne.
Il “concerto narrato” vede protagoniste le pianiste Hilary Bassi – diplomatasi in pianoforte nel 2006 con il massimo dei voti – e Virginia Fracassi – diplomatasi brillantemente in pianoforte al Conservatorio di Genova.
Costituito da artiste poliedriche, il Duo si dedica alla stesura e messa in scena del concerto narrato per voci recitanti e pianoforte a 4 mani, genere che riscuote sempre grandi consensi di pubblico. Si dedica inoltre all’attività didattica: oltre a tenere lezioni concerto, si occupa infatti anche della stesura e messa in scena di spettacoli ludico-didattici per avvicinare i più piccoli al mondo dei “concerti”.
L’iniziativa si svolge al Museo della Gambarina, che come di consueto dimostra ospitalità ed accoglienza verso le iniziative proposte dalla società civile. Continua a leggere “Uomini che amano le donne”

In evidenza

Appuntamento al Teatro dello Juta

TI LASCIO PERCHÉ HO FINITO L’OSSITOCINA
UN ALTRO DIVERTENTE APPUNTAMENTO AL FEMMINILE PER
“SUPERHUMAN” LA STAGIONE DEL TEATRO DELLA JUTA DI ARQUATA SCRIVIA

Sabato 23 novembre al Teatro della Juta di Arquata Scrivia (ore 21), continua SUPERHUMAN, la stagione teatrale 2019-20 dell’Associazione Commedia Community, in collaborazione con il collettivo teatrale Officine Gorilla e con il patrocinio del Comune di Arquata Scrivia e del Comune di Gavi, con un altro spettacolo tutto al femminile: TI LASCIO PERCHÉ HO FINITO L’OSSITOCINA, scritto e interpretato da GIULIA PONT, diretto da Francesca Lo Bue.
Ti lascio perché meriti di più. 
Ti lascio perché ti amo troppo. Ti lascio ma tu non c’entri. Ti lascio perché non voglio farti soffrire. Ti lascio perché voglio imparare a suonare l’ukulele…

 La fine di una storia d’amore è uno degli eventi più comuni e traumatici della vita di ognuno. Un dramma che spesso si riempie di risvolti comici, talvolta assurdi. Giulia tenterà di guarire il suo mal d’amore sperimentando in maniera folle il potere terapeutico del teatro: il pubblico diventerà il suo terapeuta. 
Una chiacchierata spassosa e coinvolgente dove pensieri, emozioni, disastrose manovre di riavvicinamento e improbabili consigli di parenti e amici s’intrecciano.
 Un gioco divertente, commovente e catartico. Continua a leggere “Appuntamento al Teatro dello Juta”

In evidenza

Confesercenti: “Uomini che amano le donne”, di Lia Tommi

1574170279339-950195554-494700687.jpg

CONFESERCENTI : “UOMINI CHE AMANO LE DONNE”

Lunedì 25 Novembre 2019 alle ore 17,30 al Museo etnografico “C’era una volta” in piazza Gambarina ad Alessandria CONFESERCENTI organizza il concerto narrato “Uomini che amano le donne”.
Tale iniziativa rientra nel programma di eventi dell’Amministrazione comunale e della Consulta P.O. in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne.
Il “concerto narrato” vede protagoniste le pianiste Hilary Bassi – diplomatasi in pianoforte nel 2006 con il massimo dei voti – e Virginia Fracassi – diplomatasi brillantemente in pianoforte al Conservatorio di Genova.
Costituito da artiste poliedriche, il Duo si dedica alla stesura e messa in scena del concerto narrato per voci recitanti  pianoforte a 4 mani, genere che riscuote sempre grandi consensi di pubblico. Si dedica inoltre all’attività didattica: oltre a tenere lezioni concerto, si occupa infatti anche della stesura e messa in scena di spettacoli ludico-didattici per avvicinare i più piccoli al mondo dei “concerti”. Continua a leggere “Confesercenti: “Uomini che amano le donne”, di Lia Tommi”

In evidenza

Giornata Nazionale dell’Albero, di Lia Tommi

 

 

Alessandria: 21 novembre Giornata Nazionale degli Alberi
La Giornata nazionale degli Alberi è una giornata nazionale italiana che si celebra ogni 21 novembre. In occasione della “Giornata Nazionale dell’Albero” in molte città italiane è prevista la messa a dimora di alberi o la realizzazione di opere di manutenzione per favorire la creazione di boschi urbani o potenziare i parchi esistenti.
Dal 2015 ad oggi sono stati messi a dimora circa 40.000 alberi e arbusti autoctoni di ogni Regione in oltre 200 città italiane.
Anche la Città di Alessandria aderisce con il coinvolgimento di diverse realtà del territorio.
Queste le iniziative della giornata:
• Dalle ore 11 alle 12.30 presso il giardino Botanico di via G. Monteverde si terrà una conferenza sull’importanza del verde in Città e, a seguire, la piantumazione di tre alberi alla memoria dei tre Vigili del Fuoco del Comando di Alessandria, tragicamente scomparsi nelle scorse settimane. Continua a leggere “Giornata Nazionale dell’Albero, di Lia Tommi”

In evidenza

Appuntamento al museo dei Campionissimi

LA PRESENTAZIONE IL 23 NOVEMBRE AL MUSEO CAMPIONISSIMI
Novi Ligure: Restaurata la Maestà dell’oratorio della Trinità

Dopo un intervento accurato e complesso, durato circa un anno e mezzo, si è concluso il restauro della Maestà, comunemente denominato Il Padreterno, opera scultorea che nella tradizione novese indica la cassa processionale proveniente dall’oratorio della Ss. Trinità. La presentazione ufficiale è in programma sabato 23 novembre (ore 17) al Museo dei Campionissimi, sede in cui rimarrà esposta al pubblico fino al prossimo 29 marzo. Oltre alle autorità cittadine, saranno presenti alla presentazione i funzionari del Ministero per i beni e le attività culturali, le restauratrici Francesca Ventre ed Emanuela Spera, Silvia Vicini del dipartimento di chimica dell’Università di Genova e la responsabile del Museo, Chiara Vignola. Continua a leggere “Appuntamento al museo dei Campionissimi”

In evidenza

Il cuore giovane

Il cuore giovane di Casale: giovedì 21 una giornata interamente dedicata a prevenzione e informazione Organizzata dal Comune e dal reparto di Cardiologia dell’Ospedale S. SpiritoUn’intera mattinata dedicata al cuore, per far conoscere già ai più giovani i comportamenti corretti da tenere quotidianamente, le eventuali patologie e come approcciarsi a persone colpite da arresto cardiaco.
L’appuntamento, dal titolo Il Cuore giovane di Casale e organizzato dal Comune di Casale Monferrato in stretta collaborazione con il Reparto di Cardiologia dell’Ospedale Santo Spirito e il patrocinio dell’Asl AL, è per giovedì 21 novembre 2019 dalle ore 8,30 alle ore 12,30 con tre momenti distinti, ma complementari tra loro. Continua a leggere “Il cuore giovane”

In evidenza

Tutti hanno bisogno della Protezione civile, la Protezione civile ha bisogno di tutti, di Lia Tommi

CITTA DI NOVI LIGURE Settore VII Corpo Polizia Municipale

GIORNATA REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE – MARTEDI’ 19 NOVEMBRE 2019 – MUSEO DEI CAMPIONISSIMI

In riferimento ai recenti eventi alluvionali ed alle calamità naturali che ultimamente hanno interessato il territorio cittadino, al fine di promuovere una “cultura” di Protezione Civile, l’Amministrazione Comunale ed il VII Settore organizzano una giornata di sensibilizzazione ed informazione alla cittadinanza.
In data MARTEDì 19 novembre 2019 con orario 08.30 – 12.00 si terrà presso il Museo dei Campionissimi la Giornata Regionale della Protezione Civile con incontri con gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado ed i cittadini durante i quali sarà illustrato il Piano di Protezione Civile Comunale di Novi Ligure e verrà dato particolare risalto agli scenari di rischio idraulico ed idrogeologico insistenti sul territorio novese.

giornata-protezione civile2019-web1194966531..jpg

In evidenza

Spirit of Nerina

Spirit of Nerina prima in classifica provvisoria a Varazze

Buona partenza per l’Alessandria Sailing Team in regata lo scorso fine settimana per il 30° Campionato Invernale del Ponente Ligure a Varazze, la cui classifica è provvisoria fino al termine del Campionato strutturato su più giornate ma che vede gli alessandrini in testa alla classifica generale di questo momento.
In questo primo appuntamento di stagione, Spirit of Nerina Rolandi Auto si è confrontata in classe ORC ed IRC con altre 23 barche.
A differenza delle previsioni che davano per sabato pochissimo vento e in aumento domenica con piogge, sono stati due giorni con aria tesa tra 10 e 18 nodi da Nord e un po’ di onda da sud/ovest, condizioni che hanno permesso di disputare due belle regate. Il sabato, anche grazie ad una splendida partenza, il team ha fatto il vuoto fin dall’inizio incrementando il vantaggio ad ogni lato dei tre giri del percorso a bastone e arrivando primi in tempo reale e compensato in Overall ORC ed IRC. Spiega Paolo Ricaldone, presidente dell’Alessandria Sailing Team: “La regata di domenica è stata più combattuta, noi abbiamo commesso qualche errore in manovra e al traguardo ci siamo classificati secondi Overall, ma la classifica generale provvisoria ci vede comunque in testa”.
Il prossimo appuntamento è per il weekend del 30/11 e 1/12 per le ultime regate della prima parte del Campionato Invernale del Ponente Ligure.
Buon vento!

Genny Notarianni – genny.notarianni@libero.it

In evidenza

Attività dei Carabinieri su Alessandria

Carab 112 copia 4

Compagnia Carabinieri di Alessandria:

Nel tardo pomeriggio del 15 novembre, i Carabinieri della Stazione di Alessandria Principale intervenivano presso un negozio di estetica dove, poco prima, una donna era entrata improvvisamente e aveva tentato con forza di strappare il portafogli di mano a una signora che si accingeva a pagare alla cassa. La reazione della vittima, afferrata per i capelli e strattonata dalla sconosciuta per sottrarle il portafogli, la faceva desistere dall’azione, spingendola ad allontanarsi rapidamente verso il centro cittadino per far perdere le proprie tracce. Nel corso della fuga, la sconosciuta abbandonava un telefono cellulare, che si accertava poi essere stato sottratto pochi minuti prima dall’interno di una camera di degenza della vicina Clinica “Salus”. Sempre all’interno della clinica, ma da un’altra stanza, la sconosciuta aveva asportato anche un borsello contenente oggetti personali di tenue valore. Continua a leggere “Attività dei Carabinieri su Alessandria”

In evidenza

Il Taccuino letture di novembre 2019

Il Taccuino letture di novembre 2019

Il Taccuino.jpg

Libri in proposta a Novembre
https://iltaccuinoufficiostampa.com
Proposte di lettura del mese di Novembre
Per richiedere  una copia fisica (se disponibile) o l’ebook di uno o più libri
o  un’ intervista con uno degli autori in proposta,  potete scriverci su:
Iltaccuinoufficiostampa@gmail.com oppure
copywriter.iltaccuino@gmail.com
specificando titoli ed Indirizzo ed indirizzo di spedizione completo.

Silenzi
di Luca Brunoni
Narrativa contemporanea  – GABRIELE CAPELLI EDITORE

Blu stanzessere
di Roberta Zanzonico
Narrativa contemporanea – EDIZIONI ENSEMBLE

Il principe di Venezia
di Andrea Zanetti
 Romanzo Storico –  PIAZZA EDITORE

Lascia che le cose accadano
di Ksenija Stojic
Narrativa contemporanea  – EUROPA EDIZIONI

La stagionalità degli alimenti
Di Sergio Maria Francardo e Enrico Mariani
Alimentazione, medicina e scienze   – EDILIBRI

Inferorum Gemmae Saga
di F. Vanessa Arcadipane
Dark Fantasy/Young Adult  – AUTOPUBBLICAZIONE

In evidenza

Momenti di poesia. Cercami, di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. Cercami, di Stefania Pellegrini

Dimmi dove ti troverò!
Ora che il giorno
incatena il cuore
ai cancelli della notte
e le mie ali sono là
dove sussurra il mare.
Dimmi dove ti troverò!
Ora che il mio volo
cerca spazio
dentro una conchiglia
imprigionato.
Cercami!
Io bruco per te
tornerò farfalla .

Stefania Pellegrini ©

DIRITTI RISERVATI

In evidenza

ANGOLO DI POESIA TRILINGUE: VERITÀ / TRUTH / PRAWDA di Izabella Teresa Kostka

VERITÀ / TRUTH / PRAWDA

La verità
acceca i sensi di colpa
chiusi in camera oscura come le pellicole,

penetra l’anima
coi raggi della vergogna.

Truth
blinds guilt feelings
locked in a darkroom like cliches,

radiates the soul
with the rays of shame.

Prawda
oślepia wyrzuty sumienia
zamknięte w ciemni jak klisze,

prześwietla duszę
promieniami wstydu.

Izabella Teresa Kostka, all rights reserved ©2019

#terminalrealism

#realismoterminale

#realizmterminalny

In evidenza

CATTEDRALE DI PALERMO (della Santa Vergine Maria Assunta)

La Cattedrale di Palermo risale al 1170 circa quando l’Arcivescovo Offamilio volle competere con la costruzione del Duomo di Monreale, facendo così abbattere l’edificio precedente costruita circa nel 590. Da notare che dove ora sorge questa meraviglia, esisteva in epoca premussulmana una basilica cristiana, che comunque fu tradotta e convertita in moschea, ma proprio nel 1072 ritornò ad essere cristiana per merito dei Normanni.
E’ un insieme di vari stili architettonici dovuti al protrarsi nel tempo per la costruzione, che comunque ne fanno un insieme sublime e di un assoluto fascino.
All’esterno dominano le quattro torri di tipo normanno agli angoli della costruzione e nella parte sud la cattedrale si collega tramite due arcate con il palazzo Arcivescovile, facendo così apparire il tutto come un castello di assoluto dominio temporale che invece di un ambiente spirituale. Mentre al lato destro un bellissimo portico si affaccia sulla vasta piazza. Continua a leggere “CATTEDRALE DI PALERMO (della Santa Vergine Maria Assunta)”

In evidenza

ANTONELLO DA MESSINA – L’ANNUNCIATA DI PALERMO

Non si può che rimanere davvero esterrefatti, assorti, meravigliati e estasiati di fronte a questa opera d’arte di uno dei più grandi pittori e maestri che si possa conoscere e che io amo particolarmente, un’opera d’arte che potremmo definire oltremodo “moderna” nonostante sia stata dipinta nel seconda metà del quattrocento.
L’Annunciata di Antonello da Messina, è un vero capolavoro di estrema raffinatezza, un volto di una giovane, una pura ragazzina, dalla carnagione olivastra e da delicati e raffinati lineamenti che esaltano e rappresentano magistralmente un’estrema purezza che difficilmente si può trovare in pittura. Tutto in questo quadro è di una dolcezza e di una leggera sostanza, che lascia colui che l’ammira, abbandonato e rilassato, sereno e pacato, e cosciente di non essere solo. Continua a leggere “ANTONELLO DA MESSINA – L’ANNUNCIATA DI PALERMO”

In evidenza

Film attesissimo di Polanski al Circolo del Cinema Adelio Ferrero, di Lia Tommi

Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria
In collaborazione con ISRAL – AlessandriaSTAGIONE 2019-2020

FILM IN PRIMA USCITA NAZIONALE
GRAN PREMIO DELLA GIURIA A VENEZIA 2019
LA RIPROPOSIZIONE DEL “CASO DREYFUS”
DA PARTE DEL MAESTRO ROMAN POLANSKI

GIOVEDI’ 21 novembre 2019, ore 21,15
proiezione del film:

“L’UFFICIALE E LA SPIA”
di Roman Polanski

con introduzione e commento al film di
Antonella Ferraris

Possono assistere alla proiezione anche i non iscritti
La proiezione unica avverrà come di consueto presso la

MULTISALA KRISTALLI 

Nel corso della serata sarà possibile iscriversi al Circolo del Cinema
La tessera per la nuova stagione del Circolo del Cinema costa euro 12,00

Per gli studenti fino a 25 anni la tessera costa euro 6,00

Il costo del biglietto d’ingresso per i tesserati è di euro 5,00. La tessera della nuova stagione dà anche diritto alla riduzione (euro 6,00) per tutti i film della programmazione normale del Cinema Multisala Kristalli (sale Kubrick e Kurosawa). I non tesserati possono accedere alla visione del film acquistando il biglietto normale (euro 7,50).

 

Sito del Circolo del Cinema Ferrero:  http://circoloferrero.blogspot.it/

facebook_1574077538372294401742594900155.jpg

In evidenza

Mattinate FAI d’inverno, di Lia Tommi

Il FAI – Fondo Ambiente Italiano presenta la VIII edizione delle

MATTINATE FAI D’INVERNO
Visite esclusive per le scuole a cura degli Apprendisti Ciceroni del FAI da lunedì 25 novembre a sabato 30 novembre 2019

IN PIEMONTE Con il Patrocinio di

Tornano per l’ottavo anno consecutivo le Mattinate FAI d’Inverno, il grande evento nazionale del FAI – Fondo Ambiente Italiano pensato per il mondo della scuola e in particolare dedicato alle classi iscritte al FAI, durante le quali gli studenti sono chiamati a mettersi in gioco in prima persona per scoprire le loro città da protagonisti. Proprio come le recenti Giornate FAI d’Autunno, questa ottava edizione sarà dedicata all’Infinito di Giacomo Leopardi, giovane straordinario della nostra storia letteraria che duecento anni fa, a soli 21 anni, scrisse la sua poesia più celebrata, in quell’Orto sul Colle dell’Infinito che è stato inaugurato dal FAI con il Comune di Recanati e il Centro Nazionale di Studi Leopardiani il 26 settembre 2019 a Recanati, primo Bene in concessione alla Fondazione nelle Marche. Continua a leggere “Mattinate FAI d’inverno, di Lia Tommi”

In evidenza

Programma delle iniziative contro la violenza sulle donne, di Lia Tommi

barbie tumefatta lady be-11704978100..jpg
Alessandria: Iniziative e progetti sul tema  della violenza di genere in concomitanza con i sedici giorni di Mobilitazione mondiale contro la Violenza sulle Donne (25 novembre-10 dicembre 2019)
Programma

Questo è il calendario delle iniziative caratterizzanti il Programma 2019: un percorso di 14 eventi e iniziative, lungo diciannove giorni (dal 22 novembre a 10 dicembre) pensato quale cammino di confronto, di analisi di dati, di sensibilizzazione, promosso sinergicamente dall’Assessorato comunale alle Pari Opportunità, dalla Consulta comunale alle Pari Opportunità e dalle Associazioni componenti la stessa:

VENERDÌ 22 NOVEMBRE
BASTA VIOLENZA SULLE DONNE
Esposizione drappo Arancione
Biblioteca Civica Francesca Calvo
a cura dell’Assessorato e della Consulta Pari Opportunità

VENERDÌ 22 NOVEMBRE
BASTA VIOLENZA SULLE DONNE
Illuminazione di Arancione dell’ Arco Trionfale di Piazza Matteotti ( porta Genova)
a cura dell’Assesorato e della Consulta Pari Opportunità Continua a leggere “Programma delle iniziative contro la violenza sulle donne, di Lia Tommi”

In evidenza

Inizitive della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria sul tema della violenza di genere, di Lia Tommi

barbie tumefatta lady be-11704978100..jpg
Alessandria: Iniziative e progetti sul tema  della violenza di genere in concomitanza con i sedici giorni di Mobilitazione mondiale contro la Violenza sulle Donne (25 novembre-10 dicembre 2019)

Il contrasto alla violenza sulle donne è il tema-cardine e il principio ispirativo del programma di eventi e iniziative che verranno proposti alla comunità cittadina di Alessandria in concomitanza del 25 novembre, Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne.
L’Amministrazione Comunale con il proprio Assessorato alle Pari Opportunità, guidato dall’Assessore Cinzia Lumiera, e supportato dalla Consulta Comunale Pari Opportunità, presieduta da Nadia Biancato, aderiscono ai sedici giorni di mobilitazione mondiale contro la violenza sulle donne istituiti dalle Nazioni Unite, con un programma di iniziative che si sviluperanno su diciannove giorni, “perché per dire BASTA ALLA VIOLENZA SULLE DONNE, un giorno non è sufficiente”. Continua a leggere “Inizitive della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria sul tema della violenza di genere, di Lia Tommi”

Momenti di poesia. Memorie, di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. Memorie, di Stefania Pellegrini

Dalla traccia degli anni
sono profumi
che l’oggi intreccia
in odori antichi di brezze marine.
Tra ragia che esala
divaga lenta la mente
su sguardi
nostalgici del paese
Il giorno complice di ritorni
irradia chiarori
su sogni passati
e ricordi teneri aprono puri
a fanciulle evasioni
nel vecchio cortile
tra neri vesti che frusciano lievi.
Un luogo mistico che l’ora
ritrova nella pace
e la serenità di allora.

Stefania Pellegrini ©
(raccolta TEMPUS FUGIT)

Piccolo Grande Mondo dei Libri recensione “Il ciuccio di Nina”

Salve a tutti Piccoli Grandi Lettori la recensione di oggi è

#piccolograndemondodeilibri

Il ciuccio di Ninadi Christine Naumann – Villemin

Illustrazioni di Marianne Barcilon

Editore: il castoro

Il ciuccio di Nina

TRAMA:

Nina è una bambina che sembra decisa a non voler lasciare il suo ciuccio, infatti, nel racconto, mentre parla con la mamma, dice che non se ne separerà mai, nemmeno per andare a spasso, per andare in piscina, e neanche quando sarà grande per andare a lavoro, quando si sposerà…insomma MAI!! Poi Nina va a fare una passeggiata nel bosco e trova un lupo che sembra molto affamato…

Il ciuccio di Nina

RECENSIONE

Quello del ciuccio è un tema molto importante e i bambini riescono ad immedesimarsi abbastanza nella bambina che dona il suo ciuccio a chi ne ha più bisogno di lei per calmarsi. I colori sembrano sbiaditi, i disegni non troppo precisi(Nina ha quasi sempre un ricciolo fuori posto) ma le immagini danno l’idea di una bambina decisa a non mollare il ciuccio per nessun motivo al mondo, finché non incontra il lupo.

video youtube
il ciuccio di Nina

Grazie e buona lettura da Piccolo Grande Mondo dei Libri E…

Spero che vi sia piaciuta questa recensione se sì mettete “MI PIACE “ e condividete, seguitemi sul canale YouTube su Facebook su Instagram #piccolograndemondodeilibri e su Twitter @piccologrande25, trovate i link qui sotto.

SE VOLETE LASCIATE UN COMMENTO PER DIRMI COSA NE PENSATE

Grazie e buona Lettura da “Piccolo Grande Mondo dei Libri” E🍀…

LINK  PER ACQUISTARE IL LIBRO: https://amzn.to/32vOKAy

(Acquistando il libro tramite il link, mi aiuterai a creare altre recensioni e video come questo: guadagnerò una piccola percentuale sulla vendita del libro, ovviamente senza nessun costo aggiuntivo per te. Grazie mille!)

link facebook: https://www.facebook.com/piccologrand…

per vedere il video su youtoutube: https://www.youtube.com/watch?v=Pc09F-XgCoE&t=13s

playlist piccolo grande mondo dei libri: https://www.youtube.com/playlist?list…

twitter: @piccologrande25

Bigliettazione integrata Piemonte, diventa più semplice il nuovo abbonamento elettronico, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Alessandria: Bigliettazione Integrata Piemonte (BIP), diventa più semplice adottare il nuovo abbonamento elettronico

Al fine di agevolare i rinnovi degli abbonamenti, AMAG Mobilità ha commissionato lo sviluppo di un’area web e di un’app per poter acquistare i biglietti di corsa semplice e gli abbonamenti in tutta comodità da qualsiasi luogo, a qualsiasi ora e in qualsiasi data.

Oggi è stata effettuata dal fornitore prescelto la prima presentazione; in attesa dei necessari sviluppi software e del completamento delle pratiche amministrative ed autorizzative necessarie per arrivare all’effettivo rilascio delle procedure, sono state anche identificate le possibilità attuabili fin da subito.

Per evitare di recarsi agli sportelli AMAG, si suggerisce agli abbonati già in possesso di tessera di procedere secondo i seguenti semplici passaggi che consentiranno il rinnovo dell’abbonamento:
1. compilazione del modulo di richiesta debitamente compilato e sottoscritto e reperibile sul sito web di AMAG Mobilità;
2. presentazione copia del documento che…

View original post 322 altre parole

Nuovo appuntamento con “Spazio all’Idea “, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

di Lia Tommi, Alessandria

Un appassionate confronto tra il dottor Fabio Tirelli, filosofo e psicoterapeuta e Pee Gee Daniel, filosofo e scrittore. Modera Albino Neri.

Dialogheranno “sopra gli umani caratteri”, argomento dell’ultimo libro di Pee Gee Daniel, il cui titolo è appunto: ” Breve compendio sopra gli umani caratteri” (Catartica edizioni).

View original post

Nuovo romanzo per Pee Gee Daniel, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

È uscito in versione e.book l’ultimo romanzo dello scrittore Pee Gee Daniel :
“Il messia di Orogrande”, Santi Editore. Presto anche in cartaceo.

Orogrande è un piccolo centro abitato ai confini con il Messico, nato in fretta e furia intorno a una miniera d’oro, presto rivelatasi una falsa promessa, così da gettare gli abitanti del luogo nel più triste degrado.
Un giorno giunge un forestiero, che con le sue belle maniere e un innato entusiasmo sembra poter ridare fortuna e speranza agli orograndesi.
Tra soldi restituiti, arrivo delle piogge, rapine sventate, tutti vengono affascinati dai poteri quasi magici del nuovo arrivato (fatta eccezione per il predicatore alcolista McCoy).
Ma è davvero tutto oro quello che riluce?

View original post

ANGOLO DI POESIA TRILINGUE: COLTELLO / KNIFE / NÓŻ

COLTELLO / KNIFE / NÓŻ

L’uomo è coltello per l’uomo
e spietato carnefice,
si è esaurita la misericordia
sull’autostrada dei secoli,

è intasata la deviazione
verso il quotidiano inferno.

Man is knife to man
and merciless executioner,
mercy was exhausted
on the highway of ages,

the detour is crowded
to everyday hell.

Człowiek człowiekowi nożem
i bezlitosnym katem,
wyczerpało się miłosierdzie
na autostradzie wieków,

zatłoczony jest objazd
do codziennego piekła.

Izabella Teresa Kostka, ©2019

All rights reserved

#terminalrealism

Contenimento ratti a Casale Monferrato

Ratti in città: un piano per il loro contenimento che coinvolgerà Comune, cittadini, Cosmo e Amc
Prevista anche una derattizzazione straordinaria nel 2020 nelle aree verdi

È stato approvato dalla Giunta comunale, nella seduta di giovedì scorso, 14 novembre, un piano per il contenimento dei ratti in città attraverso interventi coordinati e condivisi, tra cui azioni di derattizzazione e disinfestazione.
«Sono ormai diversi anni che continuano a giungere, soprattutto nei mesi estivi, le segnalazioni e gli esposti sulla presenza di ratti nel centro abitato – hanno spiegato il sindaco Federico Riboldi e l’assessore all’Ambiente Maria Teresa Lombardi -; abbiamo quindi ritenuto, a pochi mesi dal nostro insediamento, di intervenire subito con un atto concreto. Il decoro della nostra città, come abbiamo più volte ribadito, è al centro della nostra azione: con un impegno sinergico cercheremo di intervenire puntualmente su questa problematica».
Il piano, nello specifico, prevede:
per gli stabili di proprietà comunale: proseguimento degli interventi periodici di derattizzazione, a cura dell’Ufficio Economato, e valutazione di interventi strutturali per contrastare l’accesso di topi e ratti negli stabili, a cura del Settore Gestione Urbana e Territoriale;
per gli stabili di proprietà pubblica e privata: emissione di un provvedimento ordinativo che imponga ai proprietari e agli amministratori le opportune misure cautelari e l’esecuzione di periodici interventi di derattizzazione;
per i servizi di gestione rifiuti affidati a Cosmo Spa: richiedere all’Azienda partecipata la programmazione di interventi periodici di pulizia dei contenitori delle isole seminterrate e delle attrezzature di proprietà, la raccolta costante dei rifiuti caduti a terra durante gli svuotamenti dei contenitori stradali, lo spazzamento delle aree sotto i cassonetti stradali durante le operazioni di spazzamento meccanizzato notturno e le ulteriori opportune procedure per limitare l’attrazione dei ratti nelle aree di posizionamento contenitori stradali;
per i servizi di gestione fognature affidati ad Amc: richiedere all’Azienda partecipata la prosecuzione e l’implementazione delle attività di derattizzazione nei tombini fognari e negli impianti e reti fognarie, nonché richiedere all’Ato (Ambito Territoriale Ottimale) competente di prevedere nei disciplinari tecnici del servizio idrico integrato specifici obblighi di derattizzazione a carico dei gestori;
per l’anno 2020: un intervento straordinario di derattizzazione “ambientale” a cura del Settore Tutela Ambiente a integrazione degli interventi già elencati, da effettuarsi nelle aree maggiormente problematiche quali il centro storico, e alcune aree verdi o alberate oggetto di segnalazioni ricorrenti.
Il sindaco Riboldi e l’assessore Lombardi hanno voluto infine sottolineare: «Il Comune di Casale Monferrato aveva già alcune misure per il contenimento dei ratti, come un articolo specifico del Regolamento di Polizia Urbana, il numero 40, e alcune schede informative predisposte con l’Asl, ma era necessario un intervento più “sistematico”. Per far ciò abbiamo adottato questo piano, che ha l’obiettivo di coinvolgere attivamente con il Comune anche Amc, Cosmo, gli amministratori degli stabili e i privati cittadini: con attività coordinate e contestuali siamo certi di ottenere risultati concreti».

I racconti sulla mostruosità del quotidiano di Pee Gee Daniel ; di Lia Tommi

Sabato 23  novembre,  alle ore 17,30, presentazione  del libro ” Horrorabilia” di Pee Gee Daniel alla Libreria Feltrinelli di via Migliara,  ad Alessandria.
Modera Franco Galliani .
Letture a  cura di Lia Tommi  e Cristina  Saracano.

SolidAmbra

È quasi soldout per “SolidAmbra”: un sorriso per combattere la distrofia di Duchenne
Una serata di cabaret solidale al Teatro Ambra per Parent Project

Sabato 23 novembre 2019
Teatro Ambra – via Brigata Ravenna, 8 – Alessandria
Ore 21
Ingresso a offerta libera

Parent Project, l’associazione di pazienti e genitori di bambini e ragazzi con distrofia muscolare di Duchenne e Becker, organizza “SolidAmbra”, una serata di cabaret, con la partecipazione degli attori comici Antonio Ornano, Stefano Lasagna ed Enzo Paci, che si svolgerà sabato 23 novembre, dalle ore 21, presso il Teatro Ambra di Alessandria. La solidarietà degli alessandrini non si è fatta attendere: pochi i posti ancora disponibili.
L’evento è in collaborazione con PuntEacapo Studio Danza asd, con il Dopolavoro Ferroviario di Alessandria e si realizzerà con il sostegno dell’Associazione Nazionale Alpini – Sezione di Alessandria.
La direzione artistica è curata da Luca Bondino che, insieme a Marco Ferrari, sarà conduttore della serata.

All’evento è stato concesso il patrocinio della Città di Alessandria.

L’obiettivo di questa iniziativa all’insegna del divertimento e della solidarietà sarà quello di raccogliere fondi a sostegno di Parent Project, per supportare progetti di ricerca scientifica sulla patologia ed attività di affiancamento dedicate a pazienti e famiglie.

L’evento si aprirà alle ore 21 con gli interventi delle istituzioni, dell’associazione e delle diverse realtà coinvolte. È previsto un intermezzo di danza che vedrà sul palco gli allievi di PuntEacapo Studio Danza asd.

Per tutta la durata dell’iniziativa sarà attivo un punto informativo dell’associazione, con la distribuzione di materiali istituzionali.

La distrofia muscolare di Duchenne (DMD) è la forma più grave delle distrofie muscolari, si manifesta in età pediatrica e causa una progressiva degenerazione dei muscoli. La distrofia di Becker (BMD) è una variante più lieve, il cui decorso varia però da paziente a paziente. Al momento, non esiste una cura.
“Il fine benefico e di attenzione al sociale che questo evento sottende non può che avere il nostro più vivo apprezzamento – ha commentato l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Alessandria, Piervittorio Ciccaglioni -. Sono profondamente onorato di poter partecipare alla serata e testimoniare, con la mia presenza, la vicinanza della nostra Amministrazione comunale da sempre sensibile e vicina a tutti i progetti che mirano al miglioramento della qualità della vita, in particolar modo quando ad essere coinvolti sono i bambini e i ragazzi che rappresentano il nostro domani”.
“Condivido con molta sensibilità ed attenzione la causa dell’associazione Parent Project – ha continuato l’assessore ai Lavori Pubblici, Giovanni Barosini -. Conosco da tempo la loro attività e il loro impegno che sostengo personalmente, da tempo, anche nella mia qualità di presidente del Kiwanis. Certamente sarò presente alla serata per testimoniare la mia personale vicinanza e quella della Amministrazione comunale di Alessandria che rappresento, per l’importante fine sociale di questo evento che ha ricadute positive a beneficio di tutta la nostra comunità”.
Parent Project aps è un’associazione di pazienti e genitori con figli affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker. Dal 1996 lavora per migliorare il trattamento, la qualità della vita e le prospettive a lungo termine dei bambini e ragazzi affetti dalla patologia attraverso la ricerca, l’educazione, la formazione e la sensibilizzazione. Gli obiettivi di fondo che hanno fatto crescere l’associazione fino ad oggi sono quelli di affiancare e sostenere le famiglie attraverso una rete di Centri Ascolto, promuovere e finanziare la ricerca scientifica e sviluppare un network collaborativo in grado di condividere e diffondere informazioni chiave.

Per prenotazioni

Tel. 347/2263948

Per informazioni su Parent Project

Parent Project aps
Tel. 06/66182811
associazione@parentproject.it
http://www.parentproject.it

Elena Poletti (per informazioni stampa)
Tel. 331/6173371 – e.poletti@parentproject.it

Uomini che amano le donne

CONFESERCENTI : “UOMINI CHE AMANO LE DONNE”

Lunedì 25 Novembre 2019 alle ore 17,30 al Museo etnografico “C’era una volta” in piazza Gambarina ad Alessandria CONFESERCENTI organizza il concerto narrato “Uomini che amano le donne”.
Tale iniziativa rientra nel programma di eventi dell’Amministrazionecomunale e della Consulta P.O. in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne.
Il “concerto narrato” vede protagoniste le pianiste Hilary Bassi – diplomatasi in pianoforte nel 2006 con il massimo dei voti – e Virginia Fracassi – diplomatasi brillantemente in pianoforte al Conservatorio di Genova.
Costituito da artiste poliedriche, il Duo si dedica alla stesura e messa in scena del concerto narrato per voci recitanti e pianoforte a 4 mani, genere che riscuote sempre grandi consensi di pubblico. Si dedica inoltre all’attività didattica: oltre a tenere lezioni concerto, si occupa infatti anche della tesura e messa in scena di spettacoli ludico-didattici per avvicinare i più piccoli al mondo dei “concerti”.
L’iniziativa si svolge al Museo della Gambarina, che come di consueto dimostra ospitalità ed accoglienza verso le iniziative proposte dalla società civile.
“Pensiamo che il miglior modo di combattere a favore di questa giusta causa sia quella di dar vita al sentimento opposto alla violenza. Durante questo concerto narrato si parlerà, infatti, solo di Amore. eggendo le lettere indirizzate alle amate, si darà voce a grandi compositori che, con la loro arte, sono riusciti a nobilitare, emozionare, ed omaggiare le donne con una delle armi più potenti che esistano : la Musica.” – dichiara Manuela Ulandi
“Con questo spirito propositivo e rivolto al bello CONFESERCENTI di Alessandria celebra la giornata contro la violenza alle donne offrendo un omaggio culturale alla città. I commercianti (BAR DEL BORGO, OSTERIA CONTEMPORANEA LE FAVORITE, FOCACCERIA BRUNO, FARMACIA DELLA PISTA) che sponsorizzano questo concerto mostrano alla città, ancora una volta, il loro ruolo dimotore degli eventi e la sensibilità a contaminare il mondo economico con la cultura” – sostiene Michela Mandrino, Presidente Confesercenti e membro della Consulta P.O.
L’ingresso è libero e la cittadinanza è invitata a partecipare numerosa.

Pensieri e note per pianoforte solo e pianoforte a 4 mani

“UOMINI CHE AMANO LE DONNE”

Hilary Bassi e Virginia Fracassi, pianoforte

Fantasie e citazioni da:

Chopin

Schumann

Brahms

Beethoven

Mozart

Schubert

Rossini

Puccini

Testi a cura di Hilary Bassi

Hilary Bassi si diploma in pianoforte nel 2006 con il massimo dei voti e, nel 2010, con lo stesso risultato, consegue il Diploma Accademico di II livello in discipline musicali. Si esibisce in Italia, Francia, Belgio, Germania e Slovacchia. E’ stata pianista della Compagnia Italiana di Operette, andando in scena in importanti teatri in Italia e Svizzera. Da alcuni anni si dedica all’attività di pianista accompagnatore. Attualmente è pianista dei corsi del M° Roberto Ranfaldi (violino di spalla dell’orchestra Sinfonica Nazionale della RAI) presso l’Accademia di Biella e per ObiettivoOrchestra, corsi di formazione realizzati dalla Filarmonica Teatro Regio di Torino e dalla Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo. Specializzata nel repertorio per ottoni è pianista di riferimento dei più importanti Corsi di Perfezionamento e collabora con solisti di fama internazionale nonché musicisti che fanno parte delle più importanti Orchestre italiane (Teatro Regio di Torino, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI…) ed estere (Orchestra de La Suisse Romande di Ginevra, Berliner Philharmoniker, Wiener Philharmoniker, Japan Philharmonic…). Dal 2009 suona in Duo con Diego Di Mario (1° trombone dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI) con cui tiene concerti in Italia e all’estero, vincendo il Primo premio assoluto a numerosi concorsi cameristici.

Virginia Fracassi ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova, diplomandosi in Pianoforte, Clavicembalo e Didattica della Musica. Ha partecipato, in varie formazioni cameristiche, a numerosi concorsi ottenendo premi e menzioni. In formazione Due Flauti e Pianoforte ha preso parte ad un concerto tenutosi nel ridotto del Teatro Carlo Felice di Genova, per la presentazione del libro “Donizetti a Genova”, dopo averne partecipato alla stesura. In qualità di pianista accompagnatrice ha collaborato con il coro dell’Azienda Teatrale Alessandrina (partecipando ad una tournée in Svezia) e la Scuola di Canto del M° Ottavio Garaventa; è stata Maestro Collaboratore presso il Teatro Chiabrera di Savona per la stagione dell’Opera Giocosa. Dal 1990 è pianista accompagnatrice dell’A.S.A.M. Chorus. Si esibisce regolarmente in numerosi concerti, come accompagnatrice al pianoforte ed in varie formazioni cameristiche. E’ stata insegnante di pianoforte presso le Scuole Musicali di Cortemilia e Busalla e prosegue l’attività didattica, dedicandosi in particolar modo ai “giovanissimi”.

DAMIANO DAMIANI – IL GIORNO DELLA CIVETTA

Quando due grandi opere si incontrano, non c’è che dire si parla di capolavoro, e lo diventano entrambi, anche se già da sole potrebbero ottenere questo appellativo. Parlo del film del grande regista Damiano Damiani ( sempre attento ai problemi sociali) “ Il giorno della civetta” e mi riferisco per altro al romanzo di Leonardo Sciascia da cui è tratto.
Un film interamente girato nella Sicilia di allora, compresa anche la stupenda Palermo (sarà il vicino paese Partinico), il perfetto scenario non solo fisico ma psicologico e morale, per l’esternare le basi di questa pellicola che poi si rifanno al libro stesso, la mafia e l’omertà, il messaggio di forte denuncia sul profondo radicamento mafioso della popolazione, un messaggio incisivo nel libro di Sciascia ma altrettanto voluto e al tempo stesso coraggioso, del regista.
Partendo da un omicidio di assoluto stampo mafioso di un imprenditore edile, il personaggio principale, interpretato da un esemplare Franco Nero, il capitano Bellodi di origine settentrionale, indaga nonostante l’omertà, le incresciose difficoltà, la pressione dell’ingranaggio mafioso che tende a far passare questo delitto per una questione di gelosia. Riuscirà a far arrestare il boss mafioso don Mariano, ma saranno sforzi vani perchè il sistema assolutamente malato, riuscirà a sopravvivere.
Una bellissima e bravissima Claudia Cardinale e Tano Cimarosa saranno poi premiati con un meritatissimo David di Donatello. Una bellissima e pulita regia, una pellicola da non dimenticare e ancora vivissima e attuale per poter essere vista.

Roberto Busembai (errebi)

Immagini web: Locandina del film

Una guerriera 2.0 – Sostieni Adelina 113

https://www.facebook.com/donate/947009455673272/?fundraiser_source=profile_tile
Spesso mi sono ritrovata a tirare le somme riguardo ad alcuni aspetti sociali contemporanei, in particolare, quali siano le differenze, rispetto ad altri periodi storici. Proprio nella ricerca di storie, nell’ascolto delle stesse, uno degli aspetti più “tristi” e poco rassicuranti della nostra epoca è la mancanza di un umano “riconoscimento”, la mancanza di una coerente “solidarietà”, e tutta quella amara “solitudine” che comporta. Una “guerriera” che combatte, non per se stessa, ma per i diritti di altre, fosse in un primo Novecento, probabilmente sarebbe accolta, sarebbe sfamata, riscaldata, curata, protetta, certamente in molte case e in tante famiglie di sani principi umanitari.

Oggi, viviamo in un’epoca astratta, dove l’umano è uno slogan, una propaganda, un biglietto da visita, una puntata in televisione, un Twitter e una catena di Sant’Antonio… Le guerriere, se non sono in forza, se sono stanche, se sono affamate, se sono ferite e ammalate, non servono più… Forse, semmai, alla loro morte, qualcuno potrà tirare su il proprio profilo spendendo due parole vuote.

Ho fatto questa breve premessa, perché ho una voce che mi risuona dentro.
Quella di Adelina 113.

Ieri, nonostante le pesanti cure a cui è sottoposta da mesi, nonostante il dolore comprensibile e visibile, ho ascoltato la sua voce, una voce che pur non nascondendo l’amarezza, si muove con forza dentro a quello spirito ribelle, vivo, che non molla la presa da principi fondamentali di giustizia e umanità, che una donna come lei, giustamente, pretende.

Ma chi è Adelina 113?

Adelina, nel pieno della sua bellezza, a 17 anni, viene rapita, torturata, ripetutamente violentata, venduta e buttata sulle strade italiane a prostituirsi.
Ha vissuto quattro anni da schiava e un giorno, l’ennesimo in cui veniva brutalmente picchiata, ha fatto due numeri: 112 – 113.

Quel giorno, Adelina, si ribellò e con coraggio e determinazione varcò la soglia della Questura di Varese e denunciò i suoi sfruttatori.

Attraverso questo atto coraggioso di Adelina, le forze dell’ordine arrestarono decine di persone legate al racket della prostituzione e della tratta.

Ma questa guerriera non si è fermata. Da quel momento si è attivata in ogni modo per aiutare e salvare tante altre donne. Ha continuato a collaborare con le forze dell’ordine, scritto libri, presenziato dibattiti, ha messo la sua faccia in tante campagne contro lo sfruttamento alla prostituzione.

A distanza di anni, l’impegno di Adelina non è mai mancato, e oggi, colpita in primavera da una grave malattia, Adelina è quella guerriera che merita l’amore e la cura di una qualsiasi società che si ritenga civile ed umana.

Adelina ha creato una raccolta fondi, in un modo semplice e genuino, come, di chi dà per scontato quel senso di umano riconoscimento, e a riprova di quanto invece viviamo in questa società disumanizzata e priva di empatia, Adelina vive in solitudine in una condizione di estrema difficoltà e con un gran bisogno di aiuto concreto.

So, che la stratificazione sociale che si è creata, non rende facile la comprensione di quanto poco possa bastare per cambiare “il giorno” di una persona.
Si spendono migliaia di euro per eventi inutili, per passerelle e kermesse, si investono cifre da capogiro per personaggi che mai metterebbero a rischio un solo giorno della propria vita per la vita altrui…

Sempre a strati, si pensa che un vestito, un parrucchiere, una vacanza, possa renderci più importanti, più belli, ma la bellezza, così come l’importanza di un’intera esistenza, restano quelle preziose cose che si scolpiscono solamente con i propri gesti.
Io, che ho smesso di credere quasi a tutto, credo ancora, nell’individualità, perché certamente e fortunatamente ci sono ancora persone che capiscono e/o possono arrivare a capire il giusto valore delle cose.

Per questo confido e mi auguro che la campagna di Adelina, possa superare quella vergognosa soglia raggiunta fino ad oggi e possa ricevere quel sostegno e aiuto che non può che rappresentare semplicemente quel riconoscimento più che meritato.

Marzia Schenetti

https://www.facebook.com/donate/947009455673272/?fundraiser_source=profile_tile

Marina – Cenere

Capitolo 1 parte 2

«Èstata brava, vero?». Chiese con l’espressione beffarda dipinta in viso, rivolgendosi al suo staff e un impercettibile “si” salì tra lo staff che la rincorreva come tanti zerbini gaudenti. Solo Nico e Ludo restarono impassibili dietro al tavolino, apparentemente impegnati a prendere appunti.
Della ragazza grassottella e spontanea che ricordavo, non era rimasto nulla se non il guizzo negli occhi e forse la mia ingenuità aveva scambiato per schiettezza quello che era già un atteggiamento opportunista. Portava i capelli cortissimi ormai bianco argento, sparati verso l’alto e i grandi occhiali in tartaruga erano stati sostituiti da una montatura sottile e colorata di giallo.
«Se non fosse stato per le tecnica di Ludo, ci saremmo persi la miglior performance di tutto il giorno», Mi adulò con malcelata malizia abbassando il mento e sorridendo velenosa, «Peccato… avevo voglia di ridere ancora un po’…».
Era evidente il fastidio che la mia presenza le recava e nonostante tutto riuscì a restare impassibile, facendomi scivolare addosso i suoi tentativi di ridicolizzarmi. Lei invece mal sopportava la mia calma, squadrandomi dall’alto in basso più volte, soffermandosi sia sul viso che sul corpo tonico e sinuoso.
«Noi ci conosciamo vero?». Domandò unendo le mani all’altezza del seno e inclinando bonariamente la testa da un lato. Annuì perplessa.
«Livia Mancini, giusto?».
Esatto».
«Come mai hai cambiato nome?».
Esitai, «Non mi piaceva».
«Perché sei qui? ».
«Per l’audizione, è ovvio».
«Siccome c’è stato un tempo in cui ci conoscevamo, hai pensato di avere una chance dopo…» Contò a mente «esattamente venti anni che non fai più un film decente?». Di nuovo quel sorriso falso e ipocrita.
«Fino a un attimo fa ti ammiravo». Risposi caustica, allontanandomi.
Nico e Ludo scesero in platea, come a dissociarsi e pensai di andarmene, avevo la bocca asciutta e un forte desiderio di tirarle un pugno. Le voltai le spalle dirigendomi alla scaletta.
«O forse sei stanca del mondo suburbano in cui eri stata cacciata?». Recuperai la mia borsetta, volevo andarmene lontano da lì.
«Nel mio spettacolo voglio attori veri e non certo ballerine semi svestite che si arrampicano a una pertica». Mi sorpresi che fosse così aggiornata e temetti di sapere chi l’aveva informata.
«Proprio l’altra sera ridevamo di te, io e Sandro e della fine patetica che hai fatto». Mi voltai inviperita.

«Magari guardando le statuine funerarie rubate nelle trombe etrusche che metti in mostra durante le tue feste». Rivelai mordendomi il labbro un secondo dopo perché dovevo ascoltare i tarocchi. Ma la colpì nel vivo e mi fulminò con gli occhi.
«Forse non sai…». Mi avvicinai al palco, fissandola negli occhi decisa a vendicarmi.
E un attimo dopo in un lampo, la storia mi si palesò chiara nella mente.
«O forse lo sai…». Esternai ad alta voce.
Vidi quel guizzo lampeggiare di odio e capì finalmente.
Sconcertata dalla verità che avevo avuto sempre davanti, portai inconsciamente la mano sul ventre vuoto e sterile.
«Sei solo un’assassina». E con lo sguardo disgustato e furente, la inchiodai.

Avevo appena attraversato la strada, quando qualcuno mi trattenne afferrandomi per un braccio.
«Mi dispiace, lei è un mostro ma io non sapevo che volesse umiliarla».
«No, Ludo, certo che no. Neppure io.» e mi voltai. Iniziò a piovere.
«È stata brava, sa?» Si coprì con la giacca.
«Grazie». Volevo andarmene ma sembrava volermi dire ancora qualcosa.
«Starebbe meglio mora, dove posso vederla?»
«Li porto biondo cenere perché si nascondono meglio sotto la parrucca biondo platino». Sorrisi imbarazzata.
«Tutte le sere a mezzanotte al Oliver a Trastevere…». Non sapevo se fidarmi e come al solito lo feci, «Gioia, è il mio nome nello spettacolo. Ma non si aspetti…». Guardai la pioggia incessante disegnare i cerchi nelle pozzanghere che si erano formate sui marciapiedi.
«Verrò, un giorno di questi». E scappò verso il teatro mentre io restai a guardarlo, tutta bagnata, pensando che la giornata non faceva così schifo.

 

TRA CIELO E MARE, di Miriam Maria Santucci

TRA CIELO E MARE

«Ciò che più mi affascina sono gli scogli, soprattutto quelli marini. Da lì sopra, lo sguardo spazia libero e può abbracciare i vari colori del cielo e del mare, che sovente si somigliano e si sovrappongono. Molto spesso nelle profondità del mare e nella vastità del cielo, si scatenano gli stessi sconvolgimenti e sia tra le nubi che tra le onde, si può vedere lo stesso immane dolore. E allora, cercando risposte di fronte all’immensità dell’universo, ci rendiamo conto che la nostra esistenza non è altro che un brevissimo volo tra cielo e mare…»

Autocitazione tratta dalla raccolta “Oltre l’Orizzonte”
© Copyright 2018 – Miriam Maria Santucci

Giornata internazionale della violenza contro le donne a Casale Monferrato

Assessorato alle pari opportunità

Lunedì 25 novembre 2019
alle ore 17.00

nella Sala Consiliare del Palazzo Municipale, in occasione della
GIORNATA INTERNAZIONALE
DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

si terrà un incontro intitolato Guarda me, per esempio… Riflessioni condivise sul tema della violenza contro le donne.
Introduzione musicale del Collettivo Teatrale a cura di Mario Saldì e Ramona Bruno.
Interventi di alcuni componenti del Tavolo Territoriale e della Dirigente Scolastica dell’Istituto Superiore Leardi.

Virgo Fidelis

Celebrazione della “Virgo Fidelis”, del “78° Anniversario della Battaglia di Culqualber” e della “Giornata dell’Orfano”.
Inaugurazione della “Stanza Audizioni Protette”, realizzata, in collaborazione con l’associazione Soroptimist International.Domani 21 novembre, alle ore 17.00, presso il Duomo di Alessandria, alla presenza delle Autorità religiose, civili e militari della provincia, S.E. Mons. Guido Gallese officerà la Santa Messa in occasione della ricorrenza della Virgo Fidelis”, Patrona dell’Arma dei Carabinieri.
Nell’occasione verrà celebrata anche la ricorrenza del “78° anniversario della Battaglia di Culqualber” nel corso della quale, il 21 novembre 1941, il 1° Battaglione Carabinieri e Zaptiè si sacrificò in una delle ultime cruente battaglie in terra d’Africa, portando al conferimento alla Bandiera dell’Arma della seconda Medaglia d’Oro al valor Militare, con la seguente motivazione:
“Glorioso veterano di cruenti cimenti bellici, destinato a rinforzare un caposaldo di vitale importanza, vi diventava artefice di epica resistenza. Apprestato saldamento a difesa d’impervio settore affidatogli, per tre mesi affrontava con indomito valore la violenta aggressività di preponderanti agguerrite forze, che conteneva e rintuzzava con audaci atti controffensivi, contribuendo decisamente alla vigorosa resistenza dell’intero caposaldo, ed infine, dopo aspre giornate di alterne vicende, a segnare, per l’ultima volta in terra d’Africa, la vittoria delle nostre armi. Delineatasi la crisi, deciso al sacrificio supremo, si saldava graniticamente agli spalti difensivi e li contendeva al soverchiante avversario in sanguinosa, impari lotta corpo a corpo, nella quale comandante e carabinieri, fusi in un sol eroico blocco, simbolo delle virtù italiche, immolavano la vita perpetuando le gloriose tradizioni dell’Arma. Culqualber A.O. agosto – novembre 1941”.
Quei Caduti sono andati a far parte della folta schiera dei Carabinieri che, in pace e in guerra, hanno saputo tener fede al giuramento prestato fino all’estremo sacrificio. A tutti loro, a tutti i familiari, che con coraggio e dignità ne hanno sopportato la lacerante perdita, noi vogliamo rendere onore.
Le ricorrenze cadono entrambe il 21 novembre, da quando papa Pio XII ne fissò ufficialmente la data, mentre il titolo di Virgo Fidelis attribuito alla Beata Vergine Maria fu scelto dai cappellani militari dell’Arma e dall’Ordinariato militare per l’Italia per richiamare il celebre motto araldico dell’Arma: Nei secoli fedele.
Nella stessa data, si celebra altresì la “Giornata dell’Orfano” ed è proprio a loro, primi destinatari del dolore per le gravi perdite di affetto, che vogliamo rivolgere il nostro più sentito pensiero.Al termine della Santa Messa seguirà, in Piazza Vittorio Veneto, presso la Caserma “Scapaccino”, sede del Comando Provinciale CC di Alessandria, la cerimonia di inaugurazione della “Stanza Audizioni Protette”, realizzata, in collaborazione con l’associazione Soroptimist International di Alessandria, all’interno degli uffici del Comando Stazione CC di Alessandria Principale.
A seguito delle recenti evoluzioni normative nell’ambito della tutela delle c.d. “fasce protette”, rientranti nella nuova normativa del c.d. “Codice Rosso” ex Legge 69/2019, entrata in vigore lo scorso mese di agosto, il Comando Stazione CC di Alessandria Principale ha registrato un sensibile incremento delle indagini, caratterizzate dalle c.d. “audizioni protette” su delega dell’Autorità Giudiziaria, che vedono sempre più frequente il coinvolgimento, come testimoni e/o vittime, minori o soggetti comunque appartenenti alle c.d. fasce deboli.
L’attività, delegata prevalentemente dall’Autorità Giudiziaria alessandrina ma anche da altre Procure del territorio nazionale, in base al summenzionato dettato normativo prevede che l’audizione debba essere effettuata entro pochi giorni dall’iscrizione nel Registro Generale delle Notizie di Reato. In tal caso, il personale dell’Arma preposto a tali incombenze, oltre a dover espletare la peculiare attività di polizia giudiziaria, deve interfacciarsi con personale specializzato anche di altre Istituzioni/enti/amministrazioni, quali psicologi, neuropsichiatri infantili e assistenti sociali. Il tutto deve avvenire all’interno di un ambiente idoneo e con caratteristiche non direttamente riconducibili ad un tipico ufficio di polizia.
Le vittime di situazioni di violenza di genere avranno così un ufficio dedicato alla loro “audizione protetta”, che nell’aiutarle a riconquistare la dignità e la serenità perdute, consentirà loro di avere uno spazio “dedicato” ove poter denunciare gli abusi, le violenze e le vessazioni subite, in un contesto anche ambientale il più possibile confortevole ed accogliente, in grado di ospitare anche minori in tenera età.
All’inaugurazione saranno presenti anche il presidente della Soroptimist International di Alessandria, Dr.ssa Rosa Mazzarello Fenu e la socia Dr.ssa Luciana Lucianò, le quali hanno offerto, per conto dell’Ente ed a titolo personale, il loro decisivo contributo alla realizzazione della “stanza”. Il Soroptimist International di Alessandria sin dal maggio 1968, attraverso azioni concrete come quella di domani: promuove i diritti umani e il potenziale delle donne; sostiene l’avanzamento della condizione femminile e crea opportunità per trasformare la vita delle donne attraverso la rete globale delle socie e la cooperazione internazionale al motto di “a global voice for women”.

Momenti di poesia. Crepuscolo sull’Arno, di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. Crepuscolo sull’Arno, di Stefania Pellegrini

Copyringht Stefania Pellegrini

Scendeva l’ultima luce
sulle chiome dei tigli
il viale assorto e
spoglio d’ogni rumore
vestiva frammenti di quiete.
Sul fiume acque tacite
sfilavano
velate ombre della sera
mentre il cielo preparava
la strada alla prima stella.
Ci prendemmo per mano,
ci facemmo più vicini
timorosi di turbare
il momento.
Così dolce era ascoltare
dentro il silenzio
il ritmo dei nostri cuori,
solo assaporando dell’ora
la voce delle cose.

Stefania Pellegrini

(dalla raccolta “Isole”)

Marina Speranza

Capitolo 1 parte 1

«Marina Siena». Chiamò il giovane assistente di scena ad alta voce e io seduta in platea alzai tutto il braccio, muovendo freneticamente la mano.

«Prego, salga sul palco, tra pochi minuti si comincia». E dopo essersi tirato su le maniche della camicia, sistemò il tavolino del regista con il copione al centro e una penna per le annotazioni.
«Una precisazione: ora comincia Ludo, l’aiuto regista, quell’uomo alto e riccio che vede là con indosso la polo verde,» indicando un affascinante uomo di mezz’età con un filo di barba in piedi davanti al backstage «se il provino sarà di suo gradimento, interverrà anche la regista. È chiaro?». Annuì.
«Ha qualche domanda?».
«No, nessuna».
«Bene, io sono Nico… Se ha bisogno di me, chieda pure. Tony Valente è dietro le quinte con i suoi zelanti ruffiani». Prese fiato divertito, «Ma al momento giusto ci sarà. In bocca al lupo».

Ripensai a quando avevo conosciuto Antonia tornando con la mente al 1974 e al suo Gala a Corso Venezia dopo la nomination al Festival di Cannes. Mi ricordava la ragazza rotondetta della serie Scooby-Doo, con il caschetto rosso e gli occhiali giganti, ma geniale. Ne aveva fatta di strada, e non si può dire la stessa cosa di me. Più lei saliva sulla scala del successo, più io scendevo nel baratro del fallimento. Ma l’evento che aveva segnato la mia fine mi legava a lei molto più di quanto credessi.
«Prego…» Ludo mi invitò al centro del palcoscenico e si sedette incrociando le gambe sotto la sedia, appoggiando le mani sul mento e i gomiti sul tavolino. Fui improvvisamente colta da un tremolio sottile dietro la schiena e allo stomaco e un bisogno importante di fare pipì, mi irrigidì per la tensione. Il silenzio di tomba calato al suo ingresso, era interrotto da qualche sporadico brusio in platea o da un risolino tra i membri dello staff che si scambiavano occhiate divertite di sottecchi, a testa bassa o girando la schiena.
«Sono mortificata». Dissi incassando la testa tra le spalle e fissandomi i piedi, quando si avvicinò. Avrei voluto sotterrarmi per la vergogna. Sudavo.
Con gesti misurati e calmi delle mani e la voce sicura, mi mise a mio agio.
«Riprovi». Mi incoraggiò e riuscì a interpretare una Penelope muta, senza voce, uscita fievole e strozzata. Smarrita mi guardai intorno, il suggeritore nascose la bocca dietro al copione con gli occhi strizzati e la faccia rossa per quanto stava ridendo. Gli altri attori ammutolirono sconcertati.
Ludo appoggiò una mano sotto il mio petto «Respiri…», mi sentì pervadere da uno stato di estasi, sentì risvegliarsi qualcosa dentro e anche lì sotto, sciolsi le spalle e raddrizzai la schiena, «ha mai aspettato un uomo in vita sua? O un figlio?».
Tremai per la scossa che la domanda aveva provocato e fissai le linee dei listelli di legno per cacciare via il rimpianto e non incontrare i suoi occhi penetranti. Chiuse le palpebre e mi prese una mano insinuandosi tra le dita strette a pugno, fredde e umide.
«Provi a pensare cosa le manca di più e quanto le costa non avere quella cosa. La privazione, il dolore dell’assenza, il dubbio, l’incertezza». Riaprì gli occhi e mi lasciò andare.
«Ora è pronta». Mi incitò concedendomi tutto lo spazio.

«Magnifica!». La voce tagliente di Tony mi ridestò dall’intensa trance emotiva e avvertì uno strano disagio nel trovarla improvvisamente alla mia sinistra senza averne percepito la presenza prima. Lo sguardo ostile tradiva il sorriso benevolo. Rigida e altera si mosse come una prima donna verso il proscenio.

 

 

Posticipo “Giornata dell’albero”

Posticipo della ‘Giornata dell’Albero’
Per le avverse condizioni meteorologiche di questi giorni e a seguito dell’impossibilità di mettere a dimora le piante come precedentemente comunicato, tutti gli eventi previsti in occasione della ‘Giornata dell’Albero’ in programma domani, giovedì 21 novembre, saranno rinviati a giovedì 28 novembre con il medesimo programma.
Anche l’evento previsto il 26 novembre, alle 10.30 alla scuola Ferrero – Sabin nell’ambito del quale doveva essere messo a dimora un Liquidambar, sarà spostato al 28 novembre con il medesimo orario.
Prenderà avvio regolarmente, invece, il ‘Poe Tree Marengo’.

Facciamo luce sul tumore al pancreas

Giornata mondiale tumore al pancreas
21 NOVEMBRE 2019
“Facciamo luce sul tumore al pancreas”

Anche quest’anno le città italiane si illuminano di viola per accendere i riflettori su un “killer silenzioso” ancora troppo poco conosciuto

Nella serata di Giovedì 21 novembre, Giornata Mondiale per la lotta al Tumore al Pancreas, diverse città italiane vedranno illuminati di viola palazzi, monumenti, edifici, piazze e luoghi simbolici e rappresentativi al fine creare consapevolezza sulle neoplasie pancreatiche e richiedere alle istituzioni di impegnarsi a promuovere informazioni e campagne di prevenzione.
La campagna “Facciamo Luce sul Tumore al Pancreas” è sbarcata in Italia nel 2015 grazie all’impegno dell’Associazione Nastro Viola Onlus e riscuote ogni anno un successo sempre crescente. Grazie anche alla collaborazione con le associazioni Fondazione Nadia Valsecchi, Associazione Oltre la Ricerca ODV e Associazione My Everest, il numero dei comuni italiani che aderisce all’iniziativa cresce di anno in anno. Nel 2018 sono stati infatti oltre 100 gli edifici illuminati di viola nella Giornata Mondiale contro il Tumore al Pancreas.
La campagna di sensibilizzazione, che a livello mondiale coinvolge luoghi celebri come le cascate del Niagara e la Opera House di Sidney, nasce con l’obiettivo di portare l’attenzione pubblica su una patologia che in Italia, ogni anno, colpisce oltre 13mila persone. Un vero e proprio “killer silenzioso”, la cui diagnosi precoce è resa difficile in quanto i sintomi maggiormente riconducibili a questa malattia appaiono solo in stato avanzato. I campanelli di allarme maggiormente frequenti sono costituiti da ricorrenti disturbi dell’apparato digerente, improvviso calo di peso, persistenti dolori addominali che si irradiano alla schiena, urine scure, feci di colore chiaro, nausea, vomito, comparsa improvvisa di diabete, prurito ed ittero (colorazione giallastra della cute e della parte bianca dell’occhio).
Come ogni anno, l’intero mese di Novembre sarà dedicato alla sensibilizzazione sul tumore al pancreas e in diverse località italiane sono previsti eventi ed iniziative finalizzate alla divulgazione di informazioni su questa patologia.

Per maggiori informazioni sulla Associazione Nastro Viola Onlus:
http://www.nastroviola.org

Giornata nazionale degli Alberi

21 novembre
Giornata Nazionale degli Alberi
La Giornata nazionale degli Alberi è una giornata nazionale italiana che si celebra ogni 21 novembre. In occasione della “Giornata Nazionale dell’Albero” in molte città italiane è prevista la messa a dimora di alberi o la realizzazione di opere di manutenzione per favorire la creazione di boschi urbani o potenziare i parchi esistenti.
Dal 2015 ad oggi sono stati messi a dimora circa 40.000 alberi e arbusti autoctoni di ogni Regione in oltre 200 città italiane.
Anche la Città di Alessandria aderisce con il coinvolgimento di diverse realtà del territorio.
Queste le iniziative della giornata:
• Dalle ore 11 alle 12.30 presso il giardino Botanico di via G. Monteverde si terrà una conferenza sull’importanza del verde in Città e, a seguire, la piantumazione di tre alberi alla memoria dei tre Vigili del Fuoco del Comando di Alessandria, tragicamente scomparsi nelle scorse settimane.
Sarà presente la classe terza C del Liceo Scientifico ‘G. Galilei’ di Alessandria.
• Alle ore 10.30 presso la scuola Ferrero – Sabin verrà messo a dimora un Liquidambar.
• Per tutta la giornata si svolgerà il ‘Poe Tree Marengo’, un evento dedicato al ‘pubblico social’ per condividere versi dedicati agli alberi. Un gruppo di poeti selezionati dalla esperienza decennale della ‘Biennale di Poesia di Alessandria’ unita alla professionalità dell’Unione Giornalisti e Comunicatori Europei saprà valorizzare il Platano di Napoleone ed il Parco del Museo di Marengo.
Il 26 novembre, infine, di fronte alla scuola Villaggio Europa, verrà messo a dimora un tiglio. L’evento è organizzato dall’istituto comprensivo ‘G. Galilei’ con la collaborazione di ARPA Piemonte.
Altre due piante saranno poi messe a dimora, in data ancora da definire, al quartiere Cristo, nell’area verde fra i palazzi di via Parri, via Padre Pio, via Don Sturzo come stabilito dall’assessorato al Verde Pubblico.
Le tre piante del Giardino Botanico, il tiglio per la scuola Villaggio Europa e le due piante che saranno collocate al quartiere Cristo sono state donate da un’autoscuola alessandrina come compensazione per il permesso ottenuto per il taglio di due alberi in un parcheggio della zona D3 per consentire lo svolgimento degli esami di guida per i ciclomotori.
“Aderiamo convintamente a questa giornata con la collaborazione delle scuole e delle associazioni del territorio – ha spiegato l’assessore al Verde Pubblico, Giovanni Barosini -. Partecipiamo con un gesto, quello di piantare gli alberi, per sottolineare la sensibilità verso un ambiente sempre più sostenibile e lo facciamo con il coinvolgimento delle scuole perché siamo convinti che l’educazione alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente parta proprio da qui, dai nostri giovani, e rappresenti un passo fondamentale nell’educare tutta la collettività a un tema fondamentale per la nostra Città.
Ricordo che Alessandria vanta un patrimonio arboreo consistente, con oltre 12 mila piante censite e 6.000 circa non censite, che necessitano di attenzione e monitoraggio come dimostrato dal Liquidambar dei Giardini della Stazione, recentemente oggetto di importante lavori di manutenzione. Cerchiamo di svolgere queste attività con attenzione e con impegno, nella consapevolezza dei costi che talvolta sono notevoli”.

Il sorriso

GiuliaSweetLife

Non è il viso che colpisce, ma le espressioni.

Non è il corpo che ci piace, ma il modo in cui si muove.

Non è spesso l’aspetto fisico che ci attrae, ma sono i modi di fare di una persona. 🥰

😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁

#mellininlove #juliasweetlife #salento #fiesta #sole #relax #musica #boat #lecce #gallipoli #juliasweetlife #sorriso #see #estate2019 #verano #2019 #vamos #letsgo #seeyousoon

View original post

Il sole di Arpalice Cuman Pertile

GiuliaSweetLife

“Dimmi, bel sole”
chiede il bambino
“che fai levandoti
presto al mattino?”.

Risponde il sole:
“Spengo le stelle,
che della notte
sono le fiammelle.

Fasci di rose
spargo sul mare,
tutta la terra
vado a destare.

Bacio coi raggi
fiori e uccellini,
batto ai balconi,
sveglio i bambini.

Essi vorrebbero
sempre dormire:
furbetti, fingono
di non sentire.

E poi mi pregano:
“Lasciamo qui!”.
Ma i galli cantano:
“Chicchirichì!”

View original post

Voi 💍

GiuliaSweetLife

Abbiamo scelto voi piccole principesse, per porre a noi quelle fedi che sigilleranno il nostro amore nel giorno più importante. Abbiamo scelto voi, perchè la vostra bellezza, la vostra purezza e la vostra allegria possa accompagnare il nostro nuovo cammino di vita.
Abbiamo scelto voi, perché non avremmo potuto scegliere piccoline migliori per un giorno così importante e pieno di gioia.

View original post

Parfum 🌹

GiuliaSweetLife

Cosa indossi per sentirti sicura e sexy? Io i “Mis Talismanes”…

non li cambierei per nulla al mondo dalla fragranza audace schetta e avvolgente.

Al momento sono gli unici che mi hanno catturato dal design architettonicamente perfetto unico e originale dalle linee sinuose e forti… consiglierei vivamente di provarli.

E voi ? Che fragranza preferite ? Avete la vostra arma di seduzione ? 💐👗

Kiss @giuliasweetlife

View original post

L'arte dei piccoli passi

Scansare i sassi facendo piccoli passi

La Chimica Delle Parole

L'unica cosa certa è il cambiamento

CapoVerso: New Leader

Per una buona leadership

Il sasso nello stagno di AnGre

insistenze poetico-artistiche per (ri)connettere Cultura & Persona a cura di Angela Greco & Co.

Gifted and Talent: tra realtà e quotidianità

Informarsi e formarsi sulla Plusdotazione nei bambini, per essere più consapevoli e responsabili

"...e poi Letteratura e Politica"

La specie si odia. E mi permetto di aggiungere: "A volte di coppie non si può parlare, ma d'amore sì; altre volte di coppie sì, ma non d'amore, e è il caso un po' più ordinario". R. Musil, 'L'uomo senza qualità', Ed. Einaudi, 1996, p. 1386. Ah, a proposito di 'relazioni': SE APRI IL TUO CUORE SI TRATTA DI AMICIZIA. SE APRI LE GAMBE SI TRATTA DI SESSO. SE APRI ENTRAMBI E' AMORE

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

laulilla film blog

un sito per parlare di cinema liberamente, ma se volete anche d'altro

Poesie di Massimiliana

Benvenuti nel mondo della poesia di Massy!

danielastraccamore

Le Passioni non conoscono ostacoli

Writer's Choice

Blog filled with the Breathings of my heart

LOCANDA DELL'ARTE

DIMORA OSPITALE E MUSEO APERTO

Bricolage

Appunt'attenti di un'acuta osservatrice

it rains in my heart

Just another WordPress.com site

Ilblogdinucciavip

"...I consigli lo sai, non si ascoltano mai e puoi seguire solo il tuo istinto..." (S.B.)

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Controvento

“La lettura della poesia è un atto anarchico” Hans M. Enzensberger