Featured

Teatro per la famiglia – tredicesima edizione

Teatro per la famiglia – tredicesima edizione

Ovada: Sabato 26 gennaio alle ore 16,30 al Teatro Splendor c’è “La leggenda di Luna Calante e del suo magico mondo”

Si conclude la tredicesima Rassegna del Teatro per la Famiglia promossa dal Comune di Ovada in collaborazione con l’Associazione “I Ragazzi dello Splendor”.

1499493_785279768209928_9037993206652811982_n

Il prossimo appuntamento, il terzo di questa edizione, sabato 26 gennaio, alle ore 16,30 con la compagnia “I ragazzi dello Splendor” che presentano lo spettacolo  “La leggenda di Luna Calante e del suo magico mondo” testo e regia di Fabiana Parodi: “Luna Calante vive nella tribù di Alce Nero. Lei vive nel suo piccolo mondo. Un giorno… la catastrofe…il sole cade dal cielo ma una volta sulla terra decide di fermarsi. Luna calante gli fa capire che il posto è lassù e lo aiuta a tornare a brillare nel cielo”.  Uno spettacolo divertente per tutti.

Al termine della rappresentazione verrà sorteggiato il vincitore del concorso “PORTA 4 AMICI IN PIZZERIA” e con i saluti verrà, come sempre, distribuita a tutti i bambini una merenda Equosolidale.

Featured

Una vela si dispiega al vento, di Grazia Denaro

Una vela si dispiega al vento, di Grazia Denaro

Buongiorno!

una vela si dispiega al vento

Una vela si dispiega al vento

Una vela si dispiega al vento
e va lontana nella notte buia.

Sull’onda del cuore
il vento sussurra parole d’amore
fugge la malinconia
sentendo il dolce canto della battigia.

Conto i ciottoli levigati
minuscoli frammenti di vita vissuta.

Lascio le mie orme
sperando che colui che è nel mio cuore
domani fra conchiglie ed alghe
conti i miei passi
immaginando il mio corpo
e lo splendore dell’oro dei miei capelli
baciati dal sole…

@Grazia Denaro@

Featured

IL CACCIATORE, di Gregorio Asero

IL CACCIATORE, di Gregorio Asero

gregorio asero

IL CACCIATORE

Io sono il mio estraneo compagno
poiché sono uscito dalla mia anima
Per troppo tempo ho lottato contro di me
ho cercato di domarmi
Non ci sono riuscito

Troppo spesso mi sono ferito
per impedire la vittoria
Pieno d’amore e d’orrore
nel regno dei ghiacci e delle rocce
mi sono riparato

Non adirarti se non trovi riposo
in questo mondo di gazzelle
Io sono un cacciatore che venera la preda

gregorio asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

Featured

E’ a quest’ora, di Ela Gentile

E’ a quest’ora, di Ela Gentile

e a quest'ora

E’ a quest’ora

Ed è a quest’ora che ancor più forte
sento il profumo antico che mi arriva al cuore
e mi sovviene il ricordo delle tue parole,
presenza costante e amorosa
dolce appuntamento
sollievo e carezza prima della nanna,
giocoso risveglio ad un nuovo giorno.
Stanotte sarò io che ti solleverò
discretamente aprirò il tuo cuore
e ruberò un poco di dolcezza
che tu gelosamente custodisci,
ne gusterò per togliere l’amaro
nel tempo accumulato un po’ alla volta,
ti lascerò carezze in quantità
e prima di dormire ti terrò stretto al petto
per ascoltare i battiti
del mio e del tuo cuore
in un concerto d’estasi infinita
e in un angolo del tuo cuore resterò
per non sentirmi sola.

eg

Featured

Beltmap, il Google Maps per non vedenti che permette di essere indipendenti: con riserva!




Continua a leggere “Beltmap, il Google Maps per non vedenti che permette di essere indipendenti: con riserva!”
Featured

“DA UNA GOCCIA D’ACQUA” e “SORRISI IN APNEA” di Nina Esposito

“DA UNA GOCCIA D’ACQUA” e “SORRISI IN APNEA” di Nina Esposito

Sono due miei lavori simili
Dopo una mostra il primo
“SORRISI IN APNEA” è proprio quando stai per soffocare che impari a respirare” (100×80)
tornò con un piccolo taglio in un angolo, costernata cercai di restaurarlo e sul piccolo segno rimasto dipinsi un’altra bolla d’aria ma quando lo guardavo l’occhio cadeva sempre là…
Avevo inviato la foto ad un concorso ed il dipinto era stato selezionato allora lo rifeci più piccolo, 80×60 ma non venne per niente identico, lo sguardovolgeva a sinistra e i toni davano sul verde.
Questo nuovo lavoro si classificò al primo posto nel Concorso “DA UNA GOCCIA D’ACQUA” organizzato dall’Associazione Pittori di Sorrento ed ebbe il suo nome:
Continua a leggere ““DA UNA GOCCIA D’ACQUA” e “SORRISI IN APNEA” di Nina Esposito”

Featured

IL VUOTO DELL’ANIMA, di Squarci di cielo – poesie di Tania Scavolini

IL VUOTO DELL’ANIMA, di Squarci di cielo – poesie di Tania Scavolini

IL VUOTO DELL'ANIMA

di Squarci di cielo – poesie di Tania Scavolini

IL VUOTO DELL’ANIMA

Passa attraverso la pelle,
trafigge il verso dello sguardo
permea il senso del dolore
-il vuoto dell’anima –
cresce fino a bucare il torace
fino a distaccare la mente
assente a ogni richiamo dell’io.
Sconfinata angoscia che sale
nel corpo piegato,
nel corpo piagato,
di chi è l’anima stanca
che manca alla coscienza,
di chi è questo vuoto
e quale il dolore?
Un uomo è solo in questa valle
dalle lacrime invasa ,
un uomo è morto senz’anima
in un giorno senza colore.
Pietrificato dalla paura
di non poter viverne senza.

 #taniascavolini

in foto: scultura in bronzo “Il vuoto dell’anima” di Jean Louis Corby – Ginevra

Featured

La scrittrice Daniela Carelli si presenta ai lettori di Alessandria today

La scrittrice Daniela Carelli si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la scrittrice Daniela Carelli, della quale in seguito verrà pubblicata anche un intervista in esclusiva per il blog a cura del poeta Marcello Comitini.

daniela carelli copia

Daniela Carelli è nata a Napoli e vive a Milano dal 2000.

Laureata all’Accademia di Belle Arti, ama definirsi una “donna multitasking” (polifunzionale).

Creativa a 360° è vocal coach, scrittrice, blogger e cantautrice.

Ha collaborato con artisti quali: Edoardo ed Eugenio Bennato, Peppino di Capri, Audio 2, Bocelli e tanti altri…

Ha scritto canzoni per artisti come Gigi Finizio, Alessandro Safina e Antonino.

E’ vocal coach: insegna canto moderno, tecnica vocale ed emozionale. Suo il metodo originale VoicEmotion®. Continua a leggere “La scrittrice Daniela Carelli si presenta ai lettori di Alessandria today”

Featured

Al via MALdARIA, la campagna civica di rilevazione della qualità dell’aria

Al via MALdARIA, la campagna civica di rilevazione della qualità dell’aria

Si intitola MALdARIA l’iniziativa intrapresa da dieci fra associazioni e movimenti  per campionare l’aria della città e costruire una mappa quanto più dettagliata possibile dei quartieri maggiormente soggetti all’inquinamento da traffico veicolare. Stiamo creando una rete per permettere ai cittadini di contribuire a migliorare la qualità dell’aria a livello locale.

al via maldaria

Perché MALdARIA? MALdARIA ci viene ogni volta che respiriamo l’aria di Alessandria. Ma che cosa stiamo respirando, effettivamente?

La prima iniziativa del genere è stata avviata nel 2017 dall’associazione Cittadiniperlaria di Milano. Lo scopo era quello di misurare la presenza nell’aria di biossido di azoto (la cui formula chimica è No2), gas tossico considerato un tracciante dell’inquinamento atmosferico da traffico motorizzato.

Nel 2018 si sono unite all’iniziativa le reti Bastaveleni di Brescia, Ariapesa di Bologna e Salvaiciclisti di Roma. È stata avviata una campagna mediatica su scala nazionale che nei primi giorni di marzo ha portato l’hashtag #no2nograzie ai primi posti tra quelli più utilizzati su twitter. Continua a leggere “Al via MALdARIA, la campagna civica di rilevazione della qualità dell’aria”

Featured

NODO DI GENOVA: INTERVENTI DI MANUTENZIONE. NEL FINE SETTIMANA MODIFICHE A CIRCOLAZIONE TRENI 

NODO DI GENOVA: INTERVENTI DI MANUTENZIONE. NEL FINE SETTIMANA MODIFICHE A CIRCOLAZIONE TRENI 

·     sabato 19 e domenica 20 gennaio

·     interessati i collegamenti da Genova per Arquata Scrivia, Novi Ligure, Ovada, Acqui Terme 

societagruppo_trenitalia

Genova, 18 gennaio 2019  

Interventi di manutenzione al binario e alla linea di alimentazione elettrica dei treni a “Quadrivio Torbella”, nei pressi di Genova Sampierdarena. 

Per consentire le attività, programmate da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) per migliorare le performance dell’infrastruttura, dalle 14.00 di sabato 19 per l’intera giornata di domenica 20 gennaio, alcuni treni regionali da Genova verso Busalla-Arquata Scrivia e Novi Ligure modificheranno gli orari e non fermeranno a Genova Sampierdarena e Genova Rivarolo.

I treni regionali della linea Genova – Ovada – Acqui Terme saranno cancellati tra Genova e Ovada e sostituiti con autobus modificando gli orari tra Ovada e Acqui Terme. Continua a leggere “NODO DI GENOVA: INTERVENTI DI MANUTENZIONE. NEL FINE SETTIMANA MODIFICHE A CIRCOLAZIONE TRENI “

Featured

Sono qui, sola. VIVIMI, di Rita Piras

Sono qui, sola. VIVIMI, di Rita Piras

Sono qui, sola. VIVIMI

Sono qui,
sola a pensarti,
a tentare di dimenticare
quella dolorosa parola di nome ”distacco”,
cancellarla per sempre dalla mia mente;
so però che ciò mai accadrà.
Ascoltami quando ti cerco,
vivimi quando non ci sono.
Ti chiedo solo di parlare al mio cuore,
una sola volta e un’altra ancora.
Vivimi attraverso le tue mani,
spalanca i tuoi occhi e guardami ora;
Donami
nelle mie tormentate notti una carezza,
fa’ che io non mi senta più persa.
Soffia ancore nei miei sogni,
allontana da me la nebbia che offusca la tua immagine.
Nelle giornate brulle,
accendi il mio volto con l’immagine del tuo sorriso.
Fammi ancora percepire i tuoi abbracci,
stringimi forte,
non lasciarmi più andare.
Potrò così raccogliere quel drappo che ricopre il tuo viso,
avvolgervi le mani, per deporvi il mio respiro.
Maria Rita Piras

Featured

Riflessioni, di ‎Maria Bartolucci‎ 

Riflessioni, di Maria Bartolucci 

50069623_113687389705332_5708604658482675712_n

Riflessioni.

Desiderare un legame
esclusivo
dona col tempo,
fiducia.

Ma in gioventù
tutto si ferma
a esperienze generiche.

I legami esclusivi
influenzano la nostra
esistenza per la
nostra crescita mentale!

Però con la maturità
sei attratto dalla bellezza della
femminilità.

Con il tempo
comprendi se hai fatto
la giusta scelta.

Hai amato più l’essere
concreto ?
O l’ideale nella sua
armonia perfetta?

Il meccanismo amoroso
è davvero misterioso!

Featured

Strazio, di Nina Esposito

Strazio, di Nina Esposito

“STRAZIO” (olio su tela 40×30)

tempesta di dolore questa vita …”

smarrita coscienza tra nome e immagine

dolora tra carne ed ossa

Nina Esposito

strazio

petali di pianto
su corone di spine

ma noi più non sappiamo
né di pietà né fede
obliato abbiamo ogni rimorso e pena
tempesta un Mare attonito
Umanità dolente ingoia
sangue d’acqua nera
annega occhi aperti al cielo
aiuto urlano_chiedono ragioni

cosa viva il silenzio
arrossa grembi fusi, ignari
d’ultimi respiri o di speranza
prima di morire
poi tutto avvolge e copre

caina commozione
per quella pagella cucita
sopra il cuore…

Featured

UN’IMPREVEDIBILE CROCIERA, un intrigante racconto giallo di Silvia De Angelis

UN’IMPREVEDIBILE CROCIERA, un intrigante racconto giallo di Silvia De Angelis

UN’IMPREVEDIBILE CROCIERA

Sono amici da molto tempo, ma col passare del tempo si sono perduti di vista.

E’ una comitiva di vecchia data, che nei tempi del liceo e dell’università ha avuto una assidua frequentazione, che ha portato all’avvento di storie sentimentali, litigi, abbandoni, ritorni…insomma come succede nelle migliori famiglie.

crociera

Ora del gruppo sono rimasti loro Luciana e Pino, Paola e Franco, amorevolmente accoppiati e con tanta voglia di vivere. Decidono di incontrarsi a una cena , per ricordare i tempi andati e intrattenere insieme momenti spensierati.

Durante il ritrovo Luciana che è sempre la più intrigante, propone di intraprendere un viaggio ,visto che s’avvicina il periodo estivo ed una bella vacanza non può che riaffermare empatie di vecchia data.

E non c’è niente di meglio che una splendida crociera nel Mediterraneo, visto che la nave offre tantissime distrazioni ed anche l’opportunità di soffermarsi in località diverse.

Sono tutti d’accordo, e per le metà di giugno, salpano dal porto di Genova con una meganave attrezzatissima per l’occasione.

Luciana e Pino sono una coppia sfiziosa, che ama sempre l’originalità, abbinata ad una dose di narcisismo personale, e pensano già, di sfoggiare il loro fare estroso, indossando abiti particolarmente vistosi. Lei è una donna molto affascinante ed affabile, di carattere estroverso…il compagno invece è taciturno. Continua a leggere “UN’IMPREVEDIBILE CROCIERA, un intrigante racconto giallo di Silvia De Angelis”

Featured

Rivalta Bormida: annullo speciale per il restauro di Santa Rosa da Lima

In occasione della presentazione a Rivalta Bormida del restauro al dipinto di Santa Rosa da Lima, Poste Italiane sarà presente con un servizio filatelico temporaneo.

L’annullo, promosso dalla Confraternita San Sebastiano, potrà essere richiesto nella giornata di sabato 19 gennaio dalle 14 alle 19, presso lo stand allestito all’Oratorio della Confraternita, in Via Vittorio Emanuele a Rivalta Bormida (AL).

<!–more–>

Con il bollo speciale sarà timbrata tutta la corrispondenza in partenza presentata direttamente allo sportello temporaneo, dove saranno disponibili le più recenti emissioni di francobolli insieme ai tradizionali prodotti filatelici di Poste Italiane: folder, pubblicazioni filateliche, cartoline, buste primo giorno, libri e raccoglitori per collezionisti.

Il timbro figurato, dopo l’utilizzo nella giornata del 19 gennaio, resterà depositato presso lo sportello filatelico dell’ Ufficio Postale di Novi Ligure (AL), in Piazza De Negri 1, per i sessanta giorni successivi, a disposizione del pubblico marcofilo.

Comunicato stampa di Poste Italiane S.p.A. – Media Relations

Maria Luisa Pirrone

Featured

Sulla riva del fiume – Francesca Noschese

Pace dei sensi
profumato presente
luce dorata
oltre i sensi.
Bellezza vibrante.
Frizzante incertezza.
Impulso di libertà.
Gioiosi colori
della vita semplice
nello sguardo straordinario
oltre le nebbie dell’ ordinario.
Sulla riva di un fiume
osservo la corrente.
Ascolto la solitudine.
Nel gioco del silenzio
cerco un senso.

PF JoyLotus

984180_m

Featured

I beni confiscati sono COSA NOSTRA: nuovo appuntamento di Libera Idee a Sale (AL)

Nell’ambito delle iniziative regionali di Libera Idee Piemonte (14-20 gennaio 2019) sulla percezione
del fenomeno mafioso e corruttivo, sabato 19 gennaio, alle ore 11, davanti al Municipio di Sale (AL), in via Manzoni 1, flash mob di sensibilizzazione per il riuso sociale dei beni confiscati alle mafie (Legge 109/1996).

In Piemonte le unità immobiliari confiscate sono in totale 151. Le particelle catastali complessivamente
classificate sono 483:
• 114 destinate e riutilizzate
• 44 destinate ma non riutilizzate
• 325 confiscate definitivamente e in gestione all’ANBSC (Agenzia Nazionale per
l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalita organizzata).

Il tempo che intercorre tra la confisca e l’assegnazione ha la durata media di 1925 giorni, oltre 5 anni.

Dati alla mano, si evince che il Piemonte è la settima regione per numero complessivo di particelle
catastali confiscate, la seconda nel Nord Italia dopo la Lombardia, ma nonostante l’alto numero di
confische, la percentuale di quelle destinate e riutilizzate si attesta circa al 18%, percentuale che
colloca la nostra regione all’ultimo posto in Italia per riutilizzo sociale dei beni.

Un brutto segnale che richiede subito una mobilitazione e una presa di coscienza diffusa. Continua a leggere “I beni confiscati sono COSA NOSTRA: nuovo appuntamento di Libera Idee a Sale (AL)”

Featured

INTERVISTA A GASTONE DI PAOLA: cantante lirico, baritono di fama internazionale (a cura di Izabella Teresa Kostka).

INTERVISTA A GASTONE DI PAOLA: cantante lirico, baritono di fama internazionale (a cura di Izabella Teresa Kostka).

1. I.T.K.: Benvenuto Gastone, è un immenso piacere poter parlare con Lei. Ho avuto la possibilità di ammirare la Sua possente voce a Milano, durante un recital lirico tenutosi presso Palazzo Cusani nel 2017, rimanendo affascinata dall’intensità dell’interpretazione e dalla Sua grande personalità artistica. Ormai Lei regna sui palcoscenici nazionali ed internazionali da anni, ottenendo ovunque grandi plausi, meritati successi e tanto amore del pubblico. Qual è stato il percorso che ha condotto i suoi passi verso le rive del canto lirico? Come è approdato a questo non facile ma tanto affascinante mondo? Si ricorda ancora il suo debutto?

G.D.P.: Intanto grazie a lei per la cordiale ospitalità e per i complimenti.
Il mio percorso artistico inizia da lontano. Già da adolescente il mio mondo fu pervaso di musica avendo fondato delle rock band di cui ero naturalmente il cantante. Durante un concerto nel pubblico era presente una corista della Scala che alla fine dell’esibizione mi disse, che la mia voce sarebbe stata eccellente per il canto lirico. Così terminati i sogni di gloria del fanciullo e incoraggiato da quella che sarebbe poi diventata mia moglie, iniziai lo studio della lirica ed eccoci qua. Naturalmente ricordo perfettamente il mio debutto. Anzi i miei debutti. Infatti ci sono stati due inizi nella mia carriera. Il primo come voce di bassobaritono, perché la mia prima insegnante pensava che fosse quella la mia tessitura e debuttai nel “Don Giovanni” mozartiano poi, dopo una serie di ruoli tipici del bassobaritono, venni sentito da un grande baritono che mi suggerì il cambio di corda. Fu così che debuttai nella “Boheme” come Marcello. Un ruolo che adoro e che mi diverte tantissimo fare.

2. I.T.K.: È considerato uno dei più incisivi e possenti baritoni verdiani di oggi, ma nel Suo ricco repertorio troviamo tutti i più bei personaggi lirici che si possa immaginare. Il suo talento e la sua voce permettono di spaziare con disinvoltura tra Madama Butterfly, Cavalleria, Boheme, Traviata, Trovatore e molti altri. Quale personaggio Le è più caro? In quale ruolo si identifica di più? E, al contrario, qual è per Lei quello più ostile e difficile da interpretare?

G.D.P.: Personalmente ho adorato tutti i personaggi che ho cantato. Nel recitar cantando ci sono due tipi di difficoltà. Quella tecnica e quella scenica. Per quanto riguarda la prima sono tutti ugualmente complessi, anche se alcuni sono certamente più stancanti, perché canti di più. Rigoletto ad esempio è più stancante di Traviata. Poi c’è la scena e qui le cose si fanno dure perché i personaggi devono essere credibili e sicuramente uno dei più complessi è Scarpia dalla Tosca. È un personaggio incredibile. Perfido ma strisciante. Lascivo ma nobile. Iracondo ma con cambi di umore repentini. Un vero caleidoscopio di stati d’animo. Quello che invece non amo moltissimo è Tonio dei Pagliacci, a parte naturalmente “il prologo” che è una romanza stupenda. Naturalmente adoro tutti i ruoli verdiani. Verdi ha scritto per il Baritono pagine di musica memorabili. Comunque il ruolo più ostico è sicuramente quello che non ho ancora cantato. Per noi cantanti lirici ogni nuovo ruolo è un debutto con tutte le insidie e le ansie che ne derivano.

3. I.T.K.: Ha conseguito una ricca formazione professionale, è ricercato e invitato a esibirsi nei più prestigiosi teatri nazionali e internazionali tra l’Italia, la Francia, la Cina, la Germania, la Spagna e non solo. Ha notato qualche significante differenza tra il rapporto con l’arte classica e la società in questi Paesi? Come ben sappiamo in Italia, considerata giustamente “la culla del Bel Canto”, il settore dell’arte e gli artisti stessi incontrano numerose difficoltà e, con grande dolore, tanti palcoscenici teatrali affrontano vere battaglie per la sopravvivenza. Qual è la realtà artistica all’estero? Si sente più appagato e soddisfatto oltre frontiera?

G.D.P.: Io amo visceralmente il mio paese e ogni volta che leggo di un teatro che chiude o di una orchestra in difficoltà è una sofferenza. Francamente non so perché, ma all’estero le cose sembrano andare meglio. Temo che il problema risieda alla radice. In Italia non si crede nella cultura. Non è una analisi politica ma un dato di fatto. Nelle elementari non si insegna musica e qualche iniziativa in senso musicale è frutto solo della passione e della intraprendenza delle maestre. Alle medie è anche peggio e l’ora di musica è patetica e ancora affidata al flauto dolce. Se non si parte dalle nuove generazioni temo che continueremo a vedere teatri che chiudono e orchestre in difficoltà. Ogni volta che posso faccio spettacoli per i bimbi e rimango sempre affascinato dalle facce di stupore, dalla fame di informazioni e dalla quantità di domande che mi porgono i fanciulli.

Continua a leggere “INTERVISTA A GASTONE DI PAOLA: cantante lirico, baritono di fama internazionale (a cura di Izabella Teresa Kostka).”

Featured

Ancora in tempo – Francesca Noschese

È spietato…
La schiena duole
andando avanti
così come i piedi.

Il cuore…
I ricordi, i vuoti,
si sentono di più
nel tempo.
Sorrisi veri comunque.

Il tempo corre…
È tempo di serietà,
di serenità, di verità.

Gioire…
Accettare…
I doni della vita
così come le prove.

PF JoyLotus

2116007_s

Featured

UICI:Nasce una nuova struttura per studenti universitari ad Alessandria

Nasce una nuova struttura per studenti universitari ad Alessandria

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (UICI) – Sezione di Alessandria, grazie al generoso contributo economico consegnato dal prof. Santo Bello in memoria della moglie scomparsa prof.ssa Franca Ricci, ha potuto ristrutturare un proprio immobile in uno stabile d’epoca sito in via Aspromonte 32.

uici img_20190117_123639uici img_20190117_115825uici img_20190117_122125

In comune accordo si è deciso di allestire una moderna residenza destinata ad ospitare fino a cinque studenti universitari, offrendo in tal modo alla città di Alessandria una nuova struttura disponibile per coloro che si recano a studiare presso la sede alessandrina dell’Università del Piemonte Orientale.

Ieri, giovedì 17 gennaio, l’UICI ha inaugurato la struttura alla presenza delle autorità cittadine, dei soci e collaboratori dell’UICI stessa, dei conoscenti ed amici del benefattore. Nell’occasione è stata scoperta una targa commemorativa, posta all’interno della residenza, a voler mantenere simbolicamente vivo l’impegno a favore dei giovani da parte della prof.ssa Franca Ricci.

La gestione della nuova struttura è stata affidata all’agenzia Nuova Marengo Immobiliare (via Gramsci 47/49 tel. 0131 44 20 95) che provvederà alla locazione della stessa.

Featured

FIT CGIL –  FIT CISL – UIL TRASPORTI SCIOPERO NAZIONALE di 4 ore il 21 Gennaio 2019

FIT CGIL –  FIT CISL – UIL TRASPORTI SCIOPERO NAZIONALE di 4 ore il 21 Gennaio 2019

Sciopero contro la modifica dei Tempi di Guida e Riposo

Il prossimo 22 gennaio il Parlamento Europeo in Commissione Trasporti Europea voterà lintesa del Consiglio dei Ministri dei Trasporti sul Mobility Package

autobus

La Nostra Sicurezza è A RISCHIO.

L’approvazione della proposta di modifica del regolamento in questione comporterebbe:

per gli AUTISTI di AUTOBUS, e MEZZI PESANTI (Camion):

1. Dovranno guidare per 3 settimane consecutive con solo 2 giorni di riposo (attualmente guidano 2 settimane con 3 giorni di riposo)

2. Gli autisti di Mezzi pesanti, Autobus su lunghe percorrenze dovranno trascorrere il fine settimana nei loro veicoli


3. Liberalizzare il trasporto di persone a lunga percorrenza senza alcuna regola, cancellando in un solo colpo il trasporto pubblico extraurbano.

Dobbiamo fermare ogni modifica del regolamento che prevede la possibilità di distribuire in modo squilibrato i tempi di guida con i tempi di riposo, con un allungamento dei tempi di lavoro nelle prime tre settimane,

Il che significa impattare in modo diretto sulle condizioni di lavoro: meno riposo uguale più lavoro, più difficoltà nel recuperare, meno concentrazione, meno sicurezza per i lavoratori e per gli utenti.


Per queste motivazioni scioperiamo!

AMAG Mobilità
Personale Vi
aggiante e connesso
dalle 10:00 alle 14:00

Impianti Fissi ultime 4 ore del turno

Featured

Visitabile solo parzialmente la Gipsoteca di Casale Monferrato

Visitabile solo parzialmente la Gipsoteca di Casale Monferrato

Casale Monferrato: Si comunica che, in seguito a un guasto all’impianto di riscaldamento, a partire da domani, giovedì 17 gennaio, sarà solo parzialmente visitabile la Gipsoteca Bistolfi mentre si potrà visitare regolarmente la Pinacoteca.

gipsoteca1

Per il fine settimana, da giovedì a domenica, tutti gli interessati alla visita al complesso del Museo Civico (del quale fa parte la Gipsoteca), potranno farlo acquistando il biglietto di ingresso a prezzo ridotto.

Il Museo osserva i seguenti orari: giovedì dalle ore 8.30 alle ore  12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 16.30 – venerdì, sabato, domenica e festivi: dalle ore 10.30 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.30.

È regolarmente visitabile negli orari di apertura del Museo – con lo stesso biglietto di ingresso – l’esposizione Carlo Vidua. Una vita in viaggio, dal Monferrato all’Estremo Oriente (1785-1830). Nel contesto dell’esposizione la prossima attività in calendario è, per domenica 20 gennaio alle ore 16.30, una visita accompagnata alla mostra a cura del personale del Museo.

Per partecipare è necessaria la prenotazione: 0142/444.249 – 444.309 cultura@comune.casale-monferrato.al.it.

Featured

Luca Brondelli di Brondello: Dalla città dei Campionissimi parte il ciclo delle Assemblee di Zona di Confagricoltura Alessandria

Dalla città dei Campionissimi parte il ciclo delle Assemblee di Zona di Confagricoltura Alessandria

Nella mattinata di giovedì 17 gennaio presso l’Ufficio Zona di Novi Ligure di Via Pietro Isola, 22 si è svolta la prima Assemblea di Zona dell’anno di Confagricoltura Alessandria.

ass tavolo assemblea zona noviass muliere e brondelliass pubblico assemblea zona novi

Al tavolo dei relatori erano presenti il presidente provinciale Luca Brondelli di Brondello, il presidente della Zona di Novi Ligure Giorgio Massa, il direttore provinciale Cristina Bagnasco e il direttore di Zona di Novi Ligure Tiberio Quattordio.

Dopo l’introduzione di Massa, che ha ringraziato la struttura per l’operosità che presta quotidianamente e la base associativa per la condivisione degli argomenti e gli spunti di lavoro, vi è stato il saluto del direttore provinciale Cristina Bagnasco, alla sua prima esperienza alle assemblee zonali in questa nuova veste.

Il Direttore ha ricordato che il continuo contatto e lo scambio di idee sono necessari per far crescere l’organizzazione. Ha poi sottolineato il ruolo di Confagricoltura, che consiste nella rappresentanza e nella tutela delle imprese agricole attraverso l’azione sindacale e i servizi erogati.

In seguito il direttore di Zona Tiberio Quattordio ha dapprima presentato due nuovi assunti presso l’Ufficio Zona e poi avviato le votazioni per eleggere alcune cariche tra cui il Consiglio di Zona di Novi Ligure per il triennio 2019-2021.

Sono stati eletti i consiglieri: Marcello Ghiglione, Enrico Lovigione, Giorgio Massa, Andrea Quaglia, Ezio Vescovo, Andrea Tacchella, Angelo Zerbo. Continua a leggere “Luca Brondelli di Brondello: Dalla città dei Campionissimi parte il ciclo delle Assemblee di Zona di Confagricoltura Alessandria”

Featured

Pubblico impiego: grande affermazione della FLP che incrementa di oltre il 25% il suo dato di rappresentatività

Pubblico impiego: grande affermazione della FLP che incrementa di oltre il 25% il suo dato di rappresentatività

Roma, 17 gennaio 2019 – Pubblico impiego: grande affermazione della FLP – Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. Nel maxi comparto delle funzioni centrali (che ha accorpato ministeri, agenzie fiscali, parastato e agenzie di sicurezza e trasporti) la FLP conquista ben due posizioni diventando il quinto sindacato del comparto, lasciandosi alle spalle Usb e Confintesa.

flp_rappresentativita_aran

L’accertamento di rappresentatività pubblicato oggi dall’Aran – Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni evidenzia il costante trend di crescita della FLP nei comparti funzioni centrali e Presidenza del Consiglio dei Ministri. “Un ottimo risultato – ha dichiarato Marco Carlomagno, segretario generale della FLP – soprattutto in quanto negli enti pubblici del parastato non avevamo iscritti nel 2017 al momento dell’accorpamento nel comparto funzioni centrali, non essendo mai stata presente come FLP in quelle amministrazioni”.

Secondo Carlomagno, “stando ai numeri attuali che già oggi la FLP vanta nell’ex comparto EPNE, con più di un migliaio di nuovi iscritti, è probabile e non velleitario pensare che al prossimo accertamento di rappresentatività la FLP possa guadagnare ulteriori posizioni, tenuto conto che è di gran lunga il sindacato che ha migliorato in assoluto il proprio risultato rispetto gli altri sindacati”.

Ufficio Stampa FLP Alessandria e Asti Gallo Stefania Sede di Alessandria: Corso IV Novembre 59 15121 Alessandria (Al)

Featured

VENDITA DI 4 ALLOGGI IN VIA SACCAGGI – “CONDOMINIO ITALIA” 

VENDITA DI 4 ALLOGGI IN VIA SACCAGGI – “CONDOMINIO ITALIA” 

Tortona: E’  pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente all’indirizzo www.comune.tortona.al.it l’avviso pubblico finalizzato all’alienazione degli ultimi 4 appartamenti di proprietà del Comune di Tortona, in Via Saccaggi – Condominio Italia.

tortona-ex-caserma-passalacqua-municipio-copia.jpg

Dopo la vendita dei primi 6 alloggi, l’Amministrazione Comunale intende  sollecitare l’interesse ad istaurare trattativa privata per l’acquisto, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, di uno o più di questi appartamenti trasferiti, nel 2009,  dall’Agenzia del Demanio, in proprietà al Comune di Tortona e che erano stati realizzati, negli anni ’50, dallo Stato per dare ospitalità ai cittadini italiani divenuti profughi nel secondo dopoguerra.

Gli interessati possono presentare manifestazione di interesse ad istaurare trattativa privata, nelle modalità previste dall’avviso ed utilizzando l’apposita modulistica che dovrà pervenire in busta chiusa, all’Ufficio Protocollo del Comune di Tortona entro e non oltre le ore 12 di giovedì 31 gennaio 2019.

Featured

Ristrutturazione Chalet Castello – affidamento lavori.

Ristrutturazione Chalet Castello – affidamento lavori.

Tortona: A breve inizieranno i lavori di ristrutturazione dello Chalet, che insiste nell’area del Parco del Castello, identificato da tempo quale sede delle politiche giovanili  e importante punto di aggregazione intergenerazionale per la Comunità tortonese, approvati dalla Giunta Comunale ed affidati a fine anno.

13174092_477999802389210_3154102657999390703_n.jpg

La ristrutturazione interesserà la porzione originaria dell’edificio, risalente agli anni ’60, che necessita di opere edili e adeguamenti impiantistici.

In particolare, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, che ha destinato 95.000,00 euro a questo intervento, si procederà alla ripassatura generale degli oltre 500 mq di copertura con riparazioni localizzate del manto e anche dei cornicioni di legno, ai consolidamenti statici del locale cucina e della tensostruttura – palco, al ripristino dei controsoffitti, cartongessi e alla tinteggiatura dei locali.

E’ inoltre prevista la modifica di serramenti da fissi ad apribili, oltre che l’istallazione di nuovi impianti di climatizzazione ed elettrici.

“Grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici Davide Fara – riusciremo presto a recuperare la piena funzionalità dello Chalet Castello, dove sono previsti interventi non solo di manutenzione edile, ma anche progettualità attente all’efficientamento energetico”.

Featured

Il primo film con le musiche del duo Battisti-Mogol, di Lia Tommi

Arriva al cinema il 14 febbraio, con la regia di Marco Danieli, «Un’Avventura»: il primo film con le musiche del duo Battisti-Mogol.

” Un’Avventura” è la storia di un amore senza tempo, capace di dipanarsi su un intero ventennio, sopravvivendo a tutto. Anche al richiamo della rivoluzione sessantottina. Protagonisti della pellicola, diretta da Marco Danieli e con le coreografie di Luca Tommassini, sono Laura Chiatti e Michele Riondino : interpretano Francesca e Matteo, due innamorati della piccola provincia italiana. Altre storie, alle spalle, non ne hanno.

Francesca e Matteo sono stati l’una il primo amore dell’altro.

Ma, quando il vento del cambiamento, l’aria della rivoluzione, comincia a spirare, il loro legame viene spazzato via. Francesca parte per Londra, certa che oltre la Manica possa celarsi la ragione del successo. Matteo resta nel suo piccolo paese, dedito, tutto, alla propria musica. Vuole diventare un artista e quel sogno pazzo non lo molla nemmeno quando Francesca, dopo cinque anni di vagabondaggi, torna a casa. La fiamma tra i due si riaccende, e il film, con le coreografie di Luca Tommassini e le musiche dell’immenso duo Battisti-Mogol, si sposta a Roma.

È nella Capitale che Francesca e Matteo sperano, ciascuno, di vedere esauditi i propri desideri, coronando allo stesso tempo un amore lungo vent’anni.

“Un’Avventura” , prodotto dalla Lucky Red con Rai Cinema e Fabula re, è un film delle prime volte. La Chiatti e Riondino, che cantano e ballano già nel trailer, non si erano mai cimentati con un musical. E mai qualcuno aveva pensato di mettere per immagini le più belle canzoni di Battisti, tra cui “Un’Avventura”, portata unica e sola al Festival di Sanremo, compie quest’anno i suoi primi cinquant’anni.

Featured

“Una città per tutti, anche per noi?” Mostra in biblioteca, di Lia Tommi

In tema di barriere architettoniche ancora da “vincere” , fino al 2 febbraio è esposta presso la Biblioteca civica “F. Calvo ” di Alessandria la mostra realizzata dall’associazione Idea Onlus di Alessandria, in collaborazione con le seguenti associazioni: A.I.M.A. di Alessandria (Malati di Alzheimer), A.I.S.M. di Alessandria, Amici di Lucia (Parkinson), ANFFAS Piemonte, Il Sole Dentro (Autismo), Associazione Progetto Ryan, A.PRO.VA, Amici ed ex allievi del Liceo Scientifico Galileo Galilei, Arcobaleno, APRI di Asti, A.N.M.I.L., Famiglie SMA, Zonta Club di Alessandria, ALICE (ictus cerebrali) A.I.A.S. di Alessandria e F.I.S.H. Piemonte , chiamata “Una città per tutti? Anche per noi?”.

Non una critica o una polemica su quanto c’è ancora da fare, ma una “fotografia” di quello che ancora bisogna realizzare per rendere la città davvero accessibile a tutti, “arrivando con il lavoro di tutti a poter togliere il prima possibile quei punti interrogativi dal titolo della mostra” come ha voluto sottolineare il presidente dell’associazione Idea, Paolo Berta.

Featured

Rossana Boldi (Lega): “Orgogliosa di celebrare alla Camera la figura di Ernesto Cabruna, orgoglio di Tortona e dell’Arma dei Carabinieri”

Boldi (Lega): “Orgogliosa di celebrare alla Camera la figura di Ernesto Cabruna, orgoglio di Tortona e dell’Arma dei Carabinieri”

Roma – “Sono orgogliosa di avere presentato, nella storica cornice della Sala della Lupa, presso la Camera dei Deputati, tre libri per celebrare la figura di Ernesto Cabruna: Gloria e solitudine, di Vito Marcuzzo, Un Italiano in Russia, scritto dallo stesso Cabruna, e il numero monografico che la Pro Iulia Derthona ha dedicato alla medaglia d’oro Tortonese”.

bol cabruna camera 1bol cabruna camera 2

Rossana Boldi, vice presidente della XII Commissione (Affari Sociali) della Camera dei Deputati, da tortonese non nasconde la soddisfazione per il riuscito incontro di martedì 15 gennaio, che ha fortemente valorizzato la figura di un grande tortonese, vero orgoglio cittadino, oltre che dell’Arma dei Carabinieri.

Asso dell’aviazione durante la prima guerra mondiale con otto vittorie aeree, Ernesto Cabruna è stato decorato con la medaglia d’oro al valor militare.

“Insieme agli oratori – sottolinea Rossana Boldi – il Sottosegretario alla Difesa Raffaele Volpi, la pronipote di Cabruna Matilde Bassi, il presidente della società storica tortonese Ottavio Pilotti ed i cultori di storia della nostra città, Giorgio Gatti e Fausto Miotti, erano presenti numerosi storici, Aeronauti, rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri e un folto gruppo di membri del Rotary di Tortona, con il presidente Pianetta, e del Rotary di Oderzo. I testi saranno ora messi a disposizione della biblioteca della Camera”.

Ufficio Stampa Lega Piemonte

Featured

ZOLLE DI ETERNITÀ, di Vincenzo Pollinzi

ZOLLE DI ETERNITÀ, di Vincenzo Pollinzi

vincenzo

Il deserto che lascia

una presenza

quando viene a mancare,

silenziosa e greve

confonde l’ animo.

 

Ti sospinge con lo sguardo

nel vuoto e col pensiero

verso zolle di Eternità.

 

Perché sai che

sarà per sempre.

 

E solo allora ne ascolti

finalmente l`Anima.

 

Senti forte il bisogno

di andare via,

di restare solo

con te stesso

sotto il cielo offuscato

da nuvole piangenti.

  

Diritti Riservati @ Dicembre 2018

Foto dal Web

Featured

Alle otto, di Giusy Del Vento

Alle otto, di Giusy Del Vento

alle otto

Alle otto
esco dal barbiere
Pettinato con
un fiore di garofano
all’occhiello
Aspetto la nave
che ti riporterà
a casa oggi
Amici e gatti
mi passano accanto
Non li saluto
Io non li sento
Fisso l’orizzonte
Tu verrai dal mare
Cambiano le ombre
si allungano
senza allegria
Sono ancora qua, in piedi
Ho sete, aspetto
La nave è attraccata
bianca e azzurra
I passeggeri
sulla banchina
In attesa di partire
sono saliti a bordo
Baci e saluti
sorrisi, abbracci
Tu non sei scesa
Il cielo non è più qui
Che strana la sera
senza cielo
Sento il profumo
del garofano
Mi rassicura
forse . . .
Sono ancora vivo

Giusy Del Vento

Featured

Dialettando, di Cristina Saracano

Venerdì sera alle 21 al museo Etnografico della Gambarina di Alessandria: Dialettando, ovvero, poesie, canzoni, teatro, allegria, comicità, rigorosamente nei dialetti italiani: dal piemontese al siciliano, passando attraverso il veneto e il romanesco, e molti altri ancora.

Per tenere vivo il linguaggio popolare, per celebrare tradizioni e usanze, per ricordare i genitori, i nonni e quanti ci hanno trasmesso una parte di storia italiana.

Le adesioni sono state molte, il numero dei partecipanti è completo, ma vi aspettiamo, comunque, come pubblico, per una serata frizzante!

Featured

Genova è una sorella maggiore

Di Maria Luisa Pirrone

Ho trascorso la domenica a Genova.

Genova è, per noi alessandrini, come una sorella maggiore.

Vicina, simile, severa.

Integra, forte e fragile.

Proprio come una sorella maggiore, ci fa giocare con il mare e con il sole quando abbiamo bisogno di scaldare le nostre ossa umide, e con i colori e con i profumi quando i nostri sensi assonnati vogliono ribellarsi dopo il lungo inverno.

Proprio come una sorella maggiore, la guardiamo cadere e rialzarsi con tutta la tenerezza di cui siamo capaci. Piange in un’altra stanza, Genova, attenta a non farsi sentire.

Lei non ci insegna nulla, non è Milano né Torino. Lei ci ripara, ogni tanto ci sorride, e ha lasciato un po’ di se stessa nei nostri sguardi, nelle nostre case, nei nostri suoni per ricordarci che c’è, per farci compagnia quando la nebbia cade sulle nostre valli e su queste pianure. A un’ora di strada lei sarà sempre là, quando ne sentiamo il bisogno. Così, senza insegnarci nulla. Solo per farci giocare, ogni tanto, senza prenderci troppo sul serio.

Domenica l’ho voluta fotografare d’istinto, nelle strade battute dai turisti, nei carruggi ombrosi e solitari, a pochi passi dalla folla, ma ai confini di un’altra umanità.

Molti scrittori e artisti ci sono nati o l’hanno visitata e ne hanno scritto, e per ognuna delle mie foto ho voluto cercare un’eco nella storia e nel tempo, la voce e l’emozione di qualcuno, molto più grande di me, che abbia provato le mie stesse sensazioni.

Continua a leggere “Genova è una sorella maggiore”

Featured

Novità: “Frasi d’acqua” di Patrizia Varnier

(by I.T.K.)

La nascita del primo libro è un evento indimenticabile e rimane impresso per sempre nell’animo di ogni autore. Patrizia Varnier scrive da anni ma, testimoniando la sua grande determinazione e sempre più raffinata maturità letteraria, evitava di raccogliere i suoi preziosi versi in una vera raccolta cartacea. Dopo un lungo periodo di ricerca e crescita stilistica è arrivato anche per Lei il Grande Momento: Patrizia ha deciso di concludere il 2018 con la pubblicazione della sua silloge poetica d’esordio dal titolo “Frasi d’acqua”, edita con cura dalla casa editrice Oceano Edizioni.

Un passo cruciale ed estremamente importante per la carriera di questa interessante, intensa e mai banale poetessa, sempre tanto apprezzata durante le sue numerose performance tra cui vari reading, Verseggiando sotto gli astri di Milano, Bookcity, Poetry Slam etc.

In seguito alcuni frammenti della prefazione, nota biografica e tre poesie scelte tratte dal libro. Alla nostra promettente Artista auguriamo IN BOCCA AL LUPO!

● DALLA PREFAZIONE

– Patrizia scriveva, scriveva versi, pensieri, considerazioni personali e lo faceva nel silenzio, sin da ragazza. Finché un giorno, col suo sorriso dolce e il suo atteggiamento schivo, mi “confessò” che anche lei scriveva poesie. Lessi e capii la sua profondità e la stimolai ad uscire allo scoperto ed a partecipare a selezioni: da allora abbiamo iniziato a marciare insieme ed a confrontarci ad ogni ispirazione. Patrizia è una donna forte, che sa affrontare tempeste guardando verso l’infinità, che sa vedere germogli sotto la neve, che sa commuoversi per un amico e per i suoi drammi, pronta a vedere soluzioni e luce anche nel tunnel più scuro. Ma la sua poetica lascia indagare la fluidità del presente, in cui vero e verosimile rimbalzano in ricerche di certezze sempre mutevoli fra passato e futuro.

Dalla presentazione di Maria Teresa Tedde, poetessa

– Nel leggere le poesie della Varnier si coglie subito la scorrevole piacevolezza del suo verseggiare: v’è una soavità di accenti che colpisce il lettore vuoi per il naturale dispiegarsi dei pensieri che affluiscono in raffinate emozioni vuoi per l’adeguata assunzione di temi, capaci di intenerire e commuovere, di meravigliare e sorprendere, di incuriosire ed interessare. In queste composizioni poetiche non si trova un compiaciuto vaniloquio, frutto di piacere estetico, ma si presenta un fruttuoso colloquio di sé con la natura e gli uomini, di sé con sé stessa, che senza dubbio trae origine da qualche piega dolorosa e triste di un animo non mai tranquillo. Continua a leggere “Novità: “Frasi d’acqua” di Patrizia Varnier”

Featured

La strana quiete – Francesca Noschese

Strana quiete.
Gola secca.
No segni di tempesta
ma qualcosa arriverà
lo sento…
Qualcosa di nuovo…
Nuovo amore.
È finito un ciclo.
Non siamo più gli stessi
nessuno lo è.                                              La mente viaggia
leggera e soave
dal fango al cielo
in cerca di
quell’ultimo sussulto
o sussurro d’amore.
L’ultimo desiderio…
Una boccata d’aria
Pensieri oscuri.
Malsana adrenalina
della leggiadra
danza sul ciglio.
Sedersi poi
ancora
sull’erba umida
e respirare
ancora.

PF JoyLotus

20180523_135638.jpg

 

Featured

Alla scoperta del Footgolf

Alla scoperta del Footgolf

Scritto da Fabiana   Giovedì 17 Gennaio 2019 1 https://www.sevenpress.com

Il footgolf deriva dal golf. Sevenpress ha incontrato il Direttore Sportivo di Footgolf Liguria, Stefano Puppo, per portare i nostri lettori alla scoperta di questo particolare sport nato nel 2008, ma non ancora riconosciuto dal Coni. 

FB_IMG_1547740251483.jpg

Stefano Puppo è anche il Responsabile Scuole del Campomorone Sant’Olcese. Ideatore del progetto Soccers School, programma modello Ajax che comprende esercizi base del calcio per lo sviluppo di futuri giocatori.

 Vuole descrivere brevemente il footgolf?

“Il Footgolf è uno sport che deriva dal golf e si gioca nelle stesse strutture. Unica diversità si usa un pallone al posto delle mazze e si imbuca in una buca più grande (40×50)”

Quando nasce?

“Nasce attorno al 2008, conteso tra argentini e olandesi. La storia racconta che Roy Makaay olandese ex calciatore, fu il primo a testarlo in un campo da golf”

Lei da quanto lo pratica?

“Da dicembre 2013”

Footgolf Liguria invece nasce quando?

“Nasce nel gennaio del 2015”

Il Footgolf non è ancora uno sport riconosciuto dal Coni, mentre in altri paesi sì. Si sta lavorando per dare a questo sport il giusto riconoscimento?

“Come giustamente dici non è ancora riconosciuto dal Coni, quindi a livello nazionale non ha nessun valore. Non esistono nazionali ma rappresentative di persone che vanno a giocare tornei esteri. Al momento la LNF (Lega Nazionale Footgolf) e le Asd affiliate, che sono 36, stanno parlando con il Coni da tempo per il giusto riconoscimento”

È quindi questione di tempo?

“Il traguardo non è lontano. Dipende tutto da Roma e dal Coni. Difficile fare calcoli o pronostici.”

Vuole parlare dell’evento Footgolf in spiaggia?

“Footgolf in spiaggia è un appuntamento fisso il giorno dell’epifania. Siamo alla quarta edizione. Riscontra sempre più successo, sia di pubblico che ci viene a vedere che di campioni o star della Tv che vogliono partecipare. Appuntamento il 6 gennaio 2020!”

Qualche nome di personaggi noti ed ex calciatori che praticono questo sport?

“Diego Fuser nostra bandiera è un gran giocatore. Giovanni Pasquale, Luigi Gualco, Amedeo Di Latte, Paolo Di Canio, Marco Osio, Ivano Bonetti, Luca Mezzano, Fabian Ayala, Luca Galtieri, per citarne alcuni e tantissimi altri”

Dove vi allenate?

“Nello splendido parco di Lerca Golf club S.Anna”

Cosa rappresenta per lei tale attività sportiva?

“Innovazione, che ho visto crescere. Siamo stati dei precursori portandolo in Italia. Ricopre parte integrante della mia vita.”

A chi lo consiglia?

“Lo consiglio a tutti. La mia vittoria è quando la volta successiva rivedo le stesse persone ad una gara!”

Il regolamento del footgolf è ampio?

“Diciamo che è simile a quello del golf, molto ampio, con diversità chiaramente di strumenti di gioco”

Fabiana Rebora 

Featured

IL VUOTO DELL’ANIMA, di Squarci di cielo – poesie di Tania Scavolini

IL VUOTO DELL'ANIMA

di Squarci di cielo – poesie di Tania Scavolini

IL VUOTO DELL’ANIMA

Passa attraverso la pelle,
trafigge il verso dello sguardo
permea il senso del dolore
-il vuoto dell’anima –
cresce fino a bucare il torace
fino a distaccare la mente
assente a ogni richiamo dell’io.
Sconfinata angoscia che sale
nel corpo piegato,
nel corpo piagato,
di chi è l’anima stanca
che manca alla coscienza,
di chi è questo vuoto
e quale il dolore?
Un uomo è solo in questa valle
dalle lacrime invasa ,
un uomo è morto senz’anima
in un giorno senza colore.
Pietrificato dalla paura
di non poter viverne senza.

 #taniascavolini

in foto: scultura in bronzo “Il vuoto dell’anima” di Jean Louis Corby – Ginevra

Ci guiderà verso sud, di Giusy Del Vento

Ci guiderà verso sud, di Giusy Del Vento

ci guiderà verso sud

Ci guiderà verso sud
il fiore rosso dell’ibisco
lo zucchero del marzapane
col suo odore
i cirri bianchi delle nuvole
le pale dei fichi d’india
in processione e di fianco
il blu acceso del mare
Andremo nomadi cantando
amore e resurrezione
come antichi carrettieri verso
le fiumare in secca
a scavare liquirizia
Che la terra non è arida
e la vita è un viaggio
lungo oppure breve ma
sempre pieno di luce
per chi la vuol vedere

Giusy Del Vento

The 100. Day 21 [RECENSIONE FLASH] #2

Il Lettore Curioso

Buona serata lettori! In questi giorni ho letto il secondo volume della saga The 100, della scrittrice Kass Morgan, da cui è stata tratta la serie televisiva omonima. Trovate la recensione del primo capitolo qui.

51ix8lkwtfl._sx332_bo1,204,203,200_Sono trascorsi ventuno giorni dall’arrivo dei cento sulla Terra, inviati dallo spazio per ricolonizzare il pianeta dalla guerra nucleare che lo ha devastato secoli prima. Al loro arrivo i ragazzi si accorgono di non essere soli, alcuni di loro vengono infatti attaccati dai terrestri.

Quando Octavia scompare nel nulla, una delle terrestri, Sasha, viene fatta prigioniera. La maggiorparte dei cento vorrebbe ucciderla, ma Bellamy vuole tenerla in vita e obbligarla a riverlargli dove si trova la sorella. Al tempo stesso Wells cerca di mantenere il gruppo unito e Clarke vuole cercare i coloni.

Sulla stazione spaziale, intanto, l’ossigeno sta finendo e Glass e gli altri superstiti devono lottare per la propria vita.

∼ La mia…

View original post 254 altre parole

Perché proviamo emozioni?

Creando Idee

Le emozioni di base hanno scopi di adattamento molto semplici ma importanti per la nostra sopravvivenza. Per quanto riguarda le emozioni piacevoli gioia, felicità ecc., si può affermare che la descrizione particolareggiata di un’emozione positiva ha la funzione di rafforzare i legami affettivi con le altre persone. Gli studiosi che si occupano di emozioni recentemente hanno ribadito la centralità dell’esperienza emotiva quale “canale comunicativo” privilegiato nei rapporti con gli altri.La funzione adattiva delle emozioni spiacevoli o dolorose paura, rabbia, tristezza ecc., invece, sembra essere quella di “avvisarci” e di descrivere situazioni da noi interpretabili come minacciose anche dal punto di vista psicologico oltre che fisico e quindi di comportarci di conseguenza ad esempio la reazione di paura di fronte ad un pericolo bambino piccolo si avvicina al fuoco o a una pentola di acqua permette di reagire prontamente per evitarlo.Le emozioni sono esperienze che le persone evocano con grande frequenza sia…

View original post 60 altre parole

Antiestetica muffa

Creando Idee

Cosa c’è di più brutto, noioso e antigienico delle macchie di muffa su asciugamani, tappeti o, peggio, sulle pareti? Non desidereremmo mai averci a che fare ma è un problema che capita più spesso di quanto si possa pensare. Prima di tutto in questa stagione quando il tepore della casa calda non invoglia ad aprire le finestre per arieggiare le stanze. Ma è proprio il   calore associato all’umidità e al mancato ricambio dell’aria che favorisce lo sviluppo della muffa. Pertanto, senza volerlo, talvolta siamo proprio noi a produrre la comparsa. Ma è inutile piangere sul latte versato. Una volte che le antiestetiche macchie di muffa si sono formate bisogna intervenire per liberarsene.Il bucato che fatica ad asciugarsi, cassetti e armadi che hanno preso umidità, abiti e scarpe sudate che rimangono troppo a lungo nella borsa dopo lo sport. Tutto questo può provare la formazione di macchie di muffa su abiti e biancheria per…

View original post 165 altre parole

Scintille allo specchio – Francesca Noschese

Corpo sotto
il mio angolo di cielo
sguardo che scruta in alto
l’oscuro manto.
Anima in prigione
in attesa
di una luce di passaggio
che le tenda la mano
e l’afferri prima che sfugga.
Vorrei essere come una stella cadente.
Che si fa attendere e agognare.
Da occhi sognanti
da cuori dolenti
trepidanti di speranza.
Vorrei brillare così
anche solo un istante
per poi lasciare dietro
il ricordo…
Sulla terra
tutti dentro nelle proprie case.
Il futuro è di chi guarda in alto.
Desideri d’amore e felicità
per noi e per il mondo
ma paura di vedere.
Quella scintilla
che cerchiamo lontano
nella volta notturna
è già dentro di noi.
L’universo è uno specchio.

PF JoyLotus

569319_s

Il cibo selvatico

Creando Idee

La corteccia di tiglio? «Sa di cetriolo». La linfa di frassino? «Sembra una meringa». E che ne direste di un piatto di pasta a base di farina di lichene islandico? Per il prossimo anno, non scordate, poi, di procurarvi un abete che potrete anche mangiare, insaporendo brodi con i suoi gustosi rametti ricchi di vitamina C. Benvenuti nel fiabesco mondo del foraging, che analizza le infinite possibilità del cibo selvatico, comprese radici e cortecce degli alberi. Sostenibilità alimentare radicale, che va oltre il bio e il chilometro zero. La geografia diventa il fondamento della gastronomia; l’ambiente un territorio commestibile da perlustrare; il bosco un luogo da mangiare. E le materie prime spontanee della regione un oggetto di studio delle potenzialità nutrizionali e organolettiche, mentre i sapori parlano della storia del territorio, stimolano la riscoperta di antiche tecniche gastronomiche. Se volete sperimentare un’esperienza diretta e unica, in Brianza si trova…

View original post 46 altre parole