AMEMANERA e APERIGAGLIAUDO

AMEMANERA e APERIGAGLIAUDO

Alessandria: Sabato 22 settembre, alle ore 21, in piazza Marconi, si terrà un concerto del gruppo ‘Amemanera’.

Il concerto, ad ingresso libero e gratuito, vuole completare la proposta complessiva di eventi dell’edizione 2018 di ‘Gagliaudo fra i Mercanti’ , ofrendo un’esperienza di alto profilo musicale che unirà la ricerca dei linguaggi identitari del nostro territorio con l’attualità degli stili musicali.

2

Per arricchire ulteriormente il programma della serata l’Amministrazione Comunale invita  tutti i titolari dei pubblici esercizi a partecipare, con proposte gastronomiche e aperitivi a tema “Gagliaudo’,  lanciando la novità dell’APERIGAGLIAUDO, un format di sicuro successo che potrà essere poi rivisitato e riproposto anche nelle prossime edizioni della manifestazione.

Le comunicazioni di adesione dei singoli esercizi dovranno pervenire entro le ore 12 di giovedì 27 Settembre all’indirizzo e-mail: pubblici.esercizi@comune.alessandria.it

Il progetto AMEMANERA

AMEMANERA, che in Piemontese significa “a modo mio”, è un progetto che nasce nel 2010 dall’incontro di due sensibilità musicali affini: Marica Canavese e Marco Soria. Continua a leggere “AMEMANERA e APERIGAGLIAUDO”

Liriche di luce, di ELISA GINANNESCHI

Liriche di luce, di ELISA GINANNESCHI

Liriche di luce include tutto: percorre le tappe dalla scoperta di un innamoramento anti-anagrafico al vissuto…

Questo libro sta partecipando al “PREMIO ILMIOESORDIO”. Supportalo!. Seleziona il formato e acquista il libro Formato cartaceo Prezzo 9,00 €

Liriche di luce.jpg

Presentazione dell’opera

Libro

Liriche di luce include tutto: percorre le tappe dalla scoperta di un innamoramento anti-anagrafico al vissuto di lutto per la perdita dell’amato.

Il titolo muove dalla componente di luminosa speranza e recondita gioiosità che permea tutte le composizioni: un amore maturo, scardinato dalle leggi della morale sociale, può finalmente aver luogo. “Liriche di luce” riflette il temerario attraversamento di questa forma d’amare e ne è la più compiuta conversione.

Il sentimento, quando ci pervade, risplende di una sostanza nuova. Nel mio caso, la sostanza più tangibile è la Poesia.

da: https://ilmiolibro.kataweb.it

Cherima Fteita: Il Festival “Alessandria Barocca e non solo…” ritorna domenica 23 settembre con l’ottetto “L’Archicembalo” nella Chiesa di S. Stefano

Cherima Fteita: Il Festival Alessandria Barocca e non solo…” ritorna domenica 23 settembre con l’ottetto “L’Archicembalo” nella Chiesa di S. Stefano.

Prestigioso appuntamento, domenica sera 23 settembre alle ore 21 nella Chiesa di S. Stefano ad Alessandria, con l’ottetto barocco “’Archicembalo” nell’ambito della IX edizione del Festival Internazionale di Musica “Alessandria Barocca e non solo…”.

conc L'Archicembalo 4

L’evento si avvale del patrocinio del Comune di Alessandria e, d’intesa con l’Assessorato comunale alle Manifestazioni ed Eventi (guidato dall’Assessore Cherima Fteita), si inserisce a pieno titolo nel programma celebrativo dell’850° anniversario della Fondazione della Città (1168-2018).

Si tratta del settimo concerto del Festival di quest’anno (iniziato nel mese di giugno) e vede protagonista l’ensemble “L’Archicembalo” che, dopo la performance in programma la sera precedente ad Acqui Terme (Chiesa del S. Spirito), donerà alla comunità alessandrina un’interessante occasione per gustare capolavori musicali del periodo barocco proposti attraverso una sorta di “viaggio-confrontotra due “scuole” fondamentali per questo stile compositivo: la scuola tedesca e la scuola italiana. Continua a leggere “Cherima Fteita: Il Festival “Alessandria Barocca e non solo…” ritorna domenica 23 settembre con l’ottetto “L’Archicembalo” nella Chiesa di S. Stefano”

LA TRAMA DELLE LUCCIOLE, di Camillo Sbarbaro, a cura di Elvio Bombonato

LA TRAMA DELLE LUCCIOLE, di Camillo Sbarbaro, a cura di Elvio Bombonato

camillo-2sbarbaro1

La trama delle lucciole ricordi
sul mar di Nervi, mia dolcezza prima?
(trasognato paese dove fui
Ieri e che già non riconosce il cuore).

Forse. Ma il gesto che ti incise dentro,
io non ricordo; e stillano in me dolce
parole che non sai d’aver dette.

Estrema delusione degli amanti!
invano mescolarono le vite
s’anche il bene superstite, i ricordi,
son mani che non giungono a toccarsi.

Ognuno resta con la sua perduta
felicità, un po’ stupito e solo,
pel mondo vuoto di significato.
Miele segreto di che s’alimenta;
fin che sino il ricordo ne consuma
e tutto è come se non fosse stato.

Oh come poca cosa quel che fu
a quello che non fu divide!
Meno
che la scia della nave acqua da acqua.

Saranno state
le lucciole di Nervi, le cicale
e la casa sul mare di Loano,
e tutta la mia poca gioia – e tu –
fin che mi strazi questo ricordare.

Camillo Sbarbaro (1931)

Stavolta niente commento. La poesia è centrata sul tema (montaliano) della memoria smarrita, del passato che non unisce ma divide: Vittorio Coletti. Del suo piccolo canzoniere “Versi a Dina”, il 31/10/2017 ho messo “Ora che sei venuta”.

Camillo Sbarbaro, Ora che sei venuta, una poesia lirica, di timbro leopardiano

Camillo 2+SbarbarocM Santa_Margherita_Ligure-palazzo_Camillo_Sbarbaro4

Camillo Sbarbaro, Ora che sei venuta, una poesia lirica, di timbro leopardiano
Camillo Sbarbaro, una poesia lirica, di timbro leopardiano,

di Elvio Bombonato. Alessandria
Camillo Sbarbaro (1888-1967), un altro poeta oggi quasi accantonato, dopo la licenza liceale, fece l’impiegato; poi insegnò latino e greco all’ Istituto Arecco di Genova,  prestigioso liceo classico dei gesuiti, da cui fu allontanato perché rifiutò di  iscriversi  al partito fascista: gesto solitario, perché Sbarbaro non si è mai occupato di politica.
Il suo libro più importante si chiama “Pianissimo”, termine musicale, pubblicato nel 1914, che poi riscriverà nel 1961, ma gli studiosi unanimi preferiscono la prima edizione.
Un’altra raccolta, stampata nel 1955, “Rimanenze”, comprende un piccolo canzoniere d’amore: “Versi a Dina”, cinque poesie soltanto; Dina è un nome fittizio, ma la donna è reale. Continua a leggere “Camillo Sbarbaro, Ora che sei venuta, una poesia lirica, di timbro leopardiano”

Camillo Sbarbaro, una poesia lirica, di timbro leopardiano, di Elvio Bombonato.

camillo-2sbarbaro

Camillo Sbarbaro, una poesia lirica, di timbro leopardiano,

di Elvio Bombonato. Alessandria
Camillo Sbarbaro (1888-1967), un altro poeta oggi quasi accantonato, dopo la licenza liceale, fece l’impiegato; poi insegnò latino e greco all’ Istituto Arecco di Genova,  prestigioso liceo classico dei gesuiti, da cui fu allontanato perché rifiutò di  iscriversi  al partito fascista: gesto solitario, perché Sbarbaro non si è mai occupato di politica.
Il suo libro più importante si chiama “Pianissimo”, termine musicale, pubblicato nel 1914, che poi riscriverà nel 1961, ma gli studiosi unanimi preferiscono la prima edizione.
Un’altra raccolta, stampata nel 1955, “Rimanenze”, comprende un piccolo canzoniere d’amore: “Versi a Dina”, cinque poesie soltanto; Dina è un nome fittizio, ma la donna è reale. Continua a leggere “Camillo Sbarbaro, una poesia lirica, di timbro leopardiano, di Elvio Bombonato.”

Cresce il car-sharing, di Cristina Saracano

Con 500 mila utenti, l’Italia ottiene il secondo posto in Europa, dopo la Germania per car-sharing, registrando ad agosto 2018 un aumento del 30% rispetto a un anno prima.

Interessanti anche le iniziative delle case automobilistiche: Kia, ad esempio, vuole sensibilizzare gli utenti sulla riqualificazione del territorio. Infatti si sta occupando di sistemare aree sportive dismesse, come, ad esempio, un campo basket nella periferia milanese.

Alfa Romeo, invece, nell’ambito del museo di Arese, questo weekend propone “Cofani aperti”, per poter vedere anche le parti interne di un’auto e scoprire qualcosa in più.

La porta sul Sito Unesco inaugura al Castello

La porta sul Sito Unesco inaugura al Castello

Sabato 22 settembre alle ore 17 nella prima corte del Castello di Casale Monferrato verrà inaugurata la sede del sito Unesco “Langhe, Roero e Monferrato – Zona 6”.

Si tratterà di uno sportello, aperto un giorno alla settimana in via sperimentale (mercoledì dalle 9,30 alle 12,30 alla presenza del direttore Roberto Cerrato) in grado mettere in collegamento diretto l’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato con i sindaci e i tecnici del territorio ma anche con i turisti.

al castello invito2

Questa funzione di raccordo verrà svolta con particolare attenzione alla Zona 6 del sito (Il Monferrato degli Infernot). Il luogo prescelto è il Castello di Casale Monferrato per il suo ruolo riconosciuto di “porta” del Monferrato.

In ogni momento di apertura del Castello, all’interno dello sportello saranno comunque consultabili materiali forniti dall’Associazione e materiali divulgativi utili ad approfondire la conoscenza del territorio. Inoltre, nello sportello verrà installato uno strumento multimediale gratuito che consentirà la visita virtuale a tutte e sei le zone che costituiscono il Sito Unesco. Si tratta di una piattaforma realizzata in collaborazione con At-Media, il cui sviluppo si inserisce nel progetto Land(e)scape The Disabilities – Un paesaggio per tutti finanziato dal MiBAC per l’anno 2016 (il progetto è stato inoltre realizzato grazie al contributo dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte). Continua a leggere “La porta sul Sito Unesco inaugura al Castello”

FestivAL Park: Workshops, Musica, Teatro, Giochi, Buon cibo & Inaugurazione del Centro Giovani

FestivAL Park: Workshops, Musica, Teatro, Giochi, Buon cibo & Inaugurazione del Centro Giovani

Giardini Pittaluga, via Cavour, Alessandria, 21-22-23 settembre 2018

La conferenza stampa odierna al Palazzo Comunale ha portato a compimento un percorso che negli scorsi mesi ha visto coinvolta una serie di Soggetti associativi e aggretivi che – grazie al diretto coordinamento dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Alessandria e dell’Associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria — hanno dato concretezza a proposte progettuali elaborate nell’ambito del progetto “Idealitu” (finanziato dalla Compagnia di San Paolo) e di “Re-Generation” finanziato dalla Regione Piemonte.

La sintesi “filosofica” sottesa a questi due progetti è efficacemente espressa dalla frase scelta per presentare il FestivAL Park e l’inaugurazione del Centro Giovani presso i Giardini Pittaluga — gli eventi che animeranno il prossimo fine settimana (venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 settembre) ad Alessandria — ossia: «La ricchezza di un territorio è data dalla sua capacità di rinnovarsi, insieme ai giovani, attivando i propri spazi per costruire reti e risorse, moltiplicando le occasioni di crescita culturale, sociale ed economica – Idealitu/Re-Generation».

Presenti alla conferenza stampa erano Gianfranco Cuttica di Revigliasco, Sindaco della Città di Alessandria, Cherima Fteita, Assessore comunale alle Politiche Giovanili di Alessandria, Alessio Del Sarto, Direttore Associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria, Ivana Tripodi, responsabile Servizio Giovani del Comune di Alessandria, Elisa Schiavina, Elisa Massara e Andrea Giorgi del gruppo G.A.S.A. (Giovani Alessandrini Si Attivano) in rappresentanza dei diversi Soggetti coinvolti e degli Sponsor del progetto. Continua a leggere “FestivAL Park: Workshops, Musica, Teatro, Giochi, Buon cibo & Inaugurazione del Centro Giovani”

Consumo di suolo: tutelare il territorio e riconoscere l’importanza dell’attività agricola

Consumo di suolo: tutelare il territorio e riconoscere l’importanza dell’attività agricola

Coldiretti: Lunedì 24 settembre a Villa Pomela organizzato da UeCoop Piemonte

Un incontro finalizzato a preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi all’agricoltura e alla silvicoltura. Obiettivo delle Nazioni Unite? Fermare il degrado di suolo a livello globale entro il 2030.

tutela del suolo

L’ultima generazione è responsabile della perdita in Italia di oltre 1/4 della terra coltivata (-28%) per colpa della cementificazione e dell’abbandono provocati da un modello di sviluppo sbagliato che ha ridotto la superficie agricola utilizzabile in Italia negli ultimi 25 anni ad appena 12,8 milioni di ettari. E’ quanto emerge dall’ultimo “Rapporto sul consumo del suolo in Italia dell’ Ispra” dal quale emerge che nel 2017 la superficie naturale si è ridotta di ulteriori 52 Km quadrati.

Si parlerà di questo, di tutela del territorio, ma anche come “preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi all’agricoltura e alla silvicoltura”, durante l’incontro organizzato da UeCoop Piemonte nell’ambito della Misura del Psr dedicata all’informazione che si svolgerà lunedì 24 settembre a Novi Ligure, a Villa Pomela, a partire dalle 8.30. Continua a leggere “Consumo di suolo: tutelare il territorio e riconoscere l’importanza dell’attività agricola”

Davide Buzzi Langhi e Monica Formaiano: Bike to WorK

Davide Buzzi Langhi e Monica Formaiano: Bike to WorK

Alessandria: Venerdì 21 settembre ricorre  la quinta Giornata Nazionale ‘Bike To Work’, evento che rientra nell’ambito dell’European Mobility Week (dal 16 al 22 settembre), promosso da FIAB–Federazione Italiana Amici della Bicicletta, UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) sezione Alessandria-Asti , CVA (Circolo Velocipedistico Alessandrino) e Museo ACdB (Alessandria Città delle Biciclette).

Alessandria città

In questa giornata viene promosso l’uso della bicicletta per andare al lavoro come gesto simbolico per una città meno inquinata e con meno traffico, con la speranza che le buone pratiche diventino un’abitudine consolidata.

Il Comune di Alessandria e il gruppo AMAG aderiscono all’iniziativa per favorire la salvaguardia dell’ambiente e il miglioramento della salute Continua a leggere “Davide Buzzi Langhi e Monica Formaiano: Bike to WorK”

TANGO NELLA NOTTE, di Nadia Pascucci

TANGO NELLA NOTTE, di Nadia Pascucci

di Nadia Pascucci

nadia Pascucci

Balla…

Balla con me   ogni giorno

in muta poesia, anche solo nel pensiero

Lascia fluire l’energia 

su note della tua melodia

Invoca vento e stelle,

effondi profumi nell’aria

ed esprimi  il  tuo intimo sentire,

in  comunicazione armonica di corpi

e tra magia e incanto

abbracciami i capelli, guidami

coprimi di sguardi, travolgimi

come edera avvinghiami

Riconoscimi con spirito di finezza

e con il cuore aperto e pulsante

lascia ondeggiare la tua anima,

al vibrante  ritmo dei nostri respiri

Ubriacàti di cielo e con  sensuali movenze

dai voce alla passione

Lasciati consumare,

dimostrami il tuo amore

In magica e indimenticabile   notte,

parlami  con le emozioni

e balla.!!…

balla con me  all’infinito ,

anche senza musica….

Nadia Pascucci @ 

Fabio Favola. Filcams CGIL: Spettacolo teatrale “DITA DI DAMA”, dal romanzo di Chiara Ingrao

Fabio Favola. Filcams CGIL: Spettacolo teatrale “DITA DI DAMA”, dal romanzo di Chiara  Ingrao

       “Operaia. Era bastata quella parola a farle crollare il mondo addosso.”

Casale Monferrato: Francesca e Maria, due diciottenni cresciute insieme nello stesso cortile della periferia romana: una sogna un futuro da veterinaria, l’altra di continuare a studiare. Ma sono i padri, a decidere per loro: una studierà legge, l’altra andrà in fabbrica.

spet LocandinaDitaDiDama_CasaleMonferrato _ridotto

Siamo nel 1969, l’autunno caldo. Attraverso gli occhi di Francesca scopriamo la nuova vita di Maria e delle altre operaie, sempre in bilico tra il comico e il drammatico, tra il commovente e l’entusiasmante. Il cottimo, i marcatempo, gli scioperi, il consiglio di fabbrica. Sullo sfondo il turbinio dell’Italia che cambia, da Piazza Fontana alla legge sul divorzio, dallo Statuto dei lavoratori alle ribellioni in famiglia.
Maria, da timida e impacciata ragazzina che in fabbrica proprio non ci voleva stare, con quella puzza di pasta salda che ogni sera provava a cacciare via nel nuovo lusso del bagnoschiuma, si trasforma in “una tosta”, “una con le palle”; ma rischia così di perdere il suo amato Peppe.
Gli anni ’70, raccontati non attraverso lo stereotipo degli “anni di piombo”, ma indagando percorsi di libertà e di dignità che sfidano tuttora il nostro grigio presente.
Continua a leggere “Fabio Favola. Filcams CGIL: Spettacolo teatrale “DITA DI DAMA”, dal romanzo di Chiara Ingrao”

SPERANZA, di Nadia Pascucci

SPERANZA, di Nadia Pascucci

di Nadia Pascucci

nadia Pascucci

Ho aperto gli occhi, acceso la luce senza vederla

Sola affronto il giorno, in preda a folle terrore

Emozioni e sensazioni del passato

arrivano come ospiti attesi

Assordanti ricordi bussano,

aleggiano, danzano fermati dal tempo

Tempo che silenziosamente scorre

senza attimi di tregua

Piove sui muri, sui fiori, sui pensieri

Annega la mia anima in un lago di sofferenza

Improvvisamente una fioca luce in lontananza

Tra le nebbia del dolore mi avviai

per raggiungerla

Più mi avvicinavo, più la tremula luce si spandeva,

fino ad illuminarmi tutta

La speranza agognata, che eterna risorge sempre,

era lì ad aspettarmi,

a rendere più leggero e spedito il mio cammino

a spazzare via ombre dalla mia vita

con germogli di aurora,

a riempirmi il cuore di armonia e di amore…..

Nadia Pascucci @