Il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, 
sulla scelta di proporre istanza di fallimento della Società VALORIAL s.r.l.

cuttica
Il Sindaco della Città di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, e l’Amministrazione Comunale prendono atto della scelta di proporre istanza di fallimento della Società VALORIAL s.r.l. operata dal dott. Antonello Paolo Zaccone in qualità di Liquidatore nominato dallo stesso Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco con nomina ratificata nella seduta assembleare societaria del 06.10.2017.
Il Sindaco Cuttica di Revigliasco e l’Amministrazione Comunale ricordano come con la nomina del dott. Zaccone in luogo dei precedenti liquidatori (a nomina dell’Amministrazione del Sindaco Maria Rita Rossa) avessero inteso porre la massima attenzione alla situazione societaria e finanziaria di VALORIAL s.r.l. che risultava totalmente inattiva senza che negli anni fosse stata assunta alcuna iniziativa atta ad impedire un deterioramento della situazione finanziaria: dai libri sociali, infatti, non risultava neppure l’approvazione dei Bilanci dall’esercizio sociale 2013.
Il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco e l’Amministrazione Comunale — nel prendere quindi atto della decisione del Liquidatore di proporre istanza di fallimento — nel rispetto delle competenze e ruoli, si riservano di tutelare il Comune di Alessandria da ogni possibile danno con particolare attenzione nella ricerca di eventuali responsabilità di chi ha avuto la gestione o la responsabilità di controllo della stessa nel periodo 2013/2017.

Borsalino: aggiornare la storia

Borsalino and Co

di Dario Fornaro. Alessandria

https://appuntialessandrini.wordpress.com

La vicenda recente della Borsalino, con il fallimento – prima temuto, poi dichiarato –  di una Società che dal punto di vista industriale e commerciale starebbe, a quanto si dice, decorosamente in piedi,  ha destato comprensibili  sconcerto e preoccupazione per i prossimi “atti” che il procedimento potrà comportare. Le cronache hanno ben lasciato intendere che il “malpasso “ in cui è stata trascinata l’azienda dipende da un intricato “pregresso” finanziario e giudiziale che deve ancora trovare un  punto fermo di caduta, ma questa circostanza non ha attenuato i timori, anzi.

Nell’attesa che la vicenda si incanali, dopo vari singulti,  in un sentiero “socialmente accettabile” , tornerebbe forse utile l’osservazione che, a livello di cronache, commenti e moti d’opinione, suscitati, negli ultimi anni, dagli alti-e-bassi dell’ azienda, la storia ultracentenaria della  Borsalino risulta  carente di una  affidabile e fruibile “sistemazione” dei dati e degli accadimenti riguardo agli ultimi quarant’anni, vale a dire dalla conclusione (1979-80) della lunga permanenza di Teresio Usuelli al timone della fabbrica, ad oggi. Continua a leggere “Borsalino: aggiornare la storia”

Comitato per la Borsalino, di Lia Tommi 

comitato

di Lia Tommi. Alessandria
L’Associazione Culturale Libera Mente ha istituito il COMITATO LA BORSALINO  ALESSANDRIA, per la difesa della Borsalino e per mantenere  l’azienda e  la sua produzione  ad Alessandria.

Il Comitato  è  aperto a tutti coloro che hanno a cuore le sorti della Borsalino  e vogliono partecipare ad iniziative di sensibilizzazione sul problema, contattando la pagina facebook o scrivendo a liberamentelab@gmail.com

Dopo 160 anni di storia gloriosa, oggi la Borsalino viene dichiarata fallita, non per problemi legati alla Borsalino stessa, ma per problematiche finanziarie connesse alla società dell’attuale proprietario dell’azienda produttrice di  cappelli, famosi in tutto il mondo. Il tribunale non ha accolto il concordato proposto dalla società che sta gestendo attualmente la Borsalino  e ne ha dichiarato il fallimento. Continua a leggere “Comitato per la Borsalino, di Lia Tommi “

BORSALINO. FEDERICO FORNARO (LeU): salvare la produzione dello storico marchio della moda italiana

Borsalino

“Il cappello Borsalino è uno dei simboli del made in Italy più conosciuto nel mondo. Il fallimento dell’azienda omonima – dichiarato ieri dal Tribunale di Alessandria – non può e non deve determinare la fine della attività produttiva ad Alessandria, la città che ha visto nascere e svilupparsi nei decenni la Borsalino.
E’ dunque necessario che i commissari favoriscano, nei limiti della legge, la prosecuzione della produzione e della commercializzazione dei prodotti della Borsalino, sia difendendo i livelli occupazionali sia evitando che scompaia uno dei simboli dell’ Italian Style”.
Lo scrive in una nota il vicepresidente dei senatori di

Articolo 1-MDP-LIBERI E UGUALI

Federico Fornaro

Borsalino, è fallimento di Enrico Sozzetti

Borsalino

di Enrico Sozzetti

Alessandria: La riserva sulla decisione è stata sciolta. Chiesto il fallimento per la Borsalino. Il collegio della sezione fallimentare (Caterina Santinello, presidente; Eleonora Bortolotto; Pier Luigi Mela) del Tribunale di Alessandria aveva preso tempo, riservandosi la decisione sull’ammissione al concordato preventivo.

Ma durante l’udienza della scorsa settimana il pm Tiziano Masini aveva chiesto di dichiarare il fallimento della storica azienda. Al termin, i giudici si erano riservarti qualche giorno prima della decisione. Che ora è arrivata. Continua a leggere “Borsalino, è fallimento di Enrico Sozzetti”