Chat e Social rischio deficit

Revolution Post

Ragazzi figli che dagli 11 anni li troviamo con il telefono in mano ad ogni ora.

Chat dove si legge qualsiasi cosa , discorsi che sembrano fatti da ragazzi 18 enni , cari genitori ci sta sfuggendo qualcosa di mano .

Bambine che si sentono grandi con canali YouTube a soli 11 anni dove si fotografano , e riprendono nella loro stanza.

Video e foto inviate nelle chat di gruppi scolastici che sfiorano il pornografia .

Non credo che i nostri figli siano più avanti delle nostre generazioni, credo che i nostri figli siano senza controllo , e vanno oltre la loro età.

Una generazione lasciata allo sbando, senza una comunicazione fra genitori , senza un controllo materiale, questo purtroppo porta i nostri figli a cercare altrove l’attenzione.

Mamme e papà in ogni posa sui social, sono un esempio negativo, non siamo capaci di capire più i bambini, perché il…

View original post 173 altre parole

Molestie Lazio in testa

Revolution Post

Vanno superati i preconcetti e soprattutto il modo antico di approcciare un discorso sulla violenza sulle molestie, a volte sembra come averne paura o imbarazzo, ma soltanto affrontando si può arrivare a soluzioni .

I negozi romani, seguendo il filone del #MeToo, hanno deciso di lanciare il bollino “molestie free”. Sarà un certificato delle aziende che si impegnano a combattere le molestie sul luogo del lavoro.

L’iniziativa è stata lanciata dall Confcommercio Roma. Non solo, sono state anche stilate le linee guida per aderire l’iniziativa. L’adesione sarà su base volontaria.

L’associazione monitorerà l’azienda attraverso dei questionari anonimi. In questo modo sarà possibile raccogliere dei feedback e capire se un’azienda è davvero “molestie free”.

Per tutte le aziende che si atterranno alle linee guida ci saranno diversi vantaggi. Tra questi, un risparmio sulle polizze assicurative o sulla formazione.

L’avvocato Luciana Delfini, rappresentante del terziario donna Concommercio, ha parlato del bollino.”Con queste…

View original post 119 altre parole

Il tuo mondo, di Antonio Meola

Il tuo mondo, di Antonio Meola

Il tuo

Il tuo mondo

Uno sguardo,
solo uno sguardo
e il tuo cuore
subito percepisce
l’emozione che l’avvolge.
Due occhi
che sono mistero,
profondi e sinceri
che brillano nel buio
di una notte magica
che l’amore
sta per regalarti.
Pupille accese
che mute parlano
il linguaggio
che solo l’amore
adesso conosce.
È tutto li,
il tuo mondo
adesso è li
in quello sguardo
che ti ha
per sempre ammaliato.

Melanto
( Antonio Meola )

poeta da quattro soldi

foto presa dal Web.

Festa di San Giacomo con l’Associazione SpazioIdea, di Lia Tommi

Festa di San Giacomo con l’Associazione SpazioIdea, di Lia Tommi

153207624564814382560981133167559.jpg

Alessandria: La cittadinanza è invitata alla Festa di San Giacomo Maggiore, nella Chiesa di San Giacomo della Vittoria , dove si celebrerà la Santa Messa Mercoledì 25 luglio , alle ore 19:00.

Celebrante Don Mauro Bruscaini.

In occasione della Festa di San Giacomo sono state invitate le cariche istituzionali della Città di Alessandria. Questo luogo, Tempio di Dio, patrimonio artistico ma soprattutto spirituale, torna a vivere un momento altissimo con la celebrazione della Liturgia in onore del Santo a lui dedicato , che ha visto la prima messa, dopo 17 anni, lo scorso anno.

La comunità alessandrina è invitata a partecipare attivamente per vivere insieme la messa e a seguire subito dopo un momento di convivialità con un piccolo rinfresco offerto a tutti per ritrovarci insieme nella festa di San Giacomo. Continua a leggere “Festa di San Giacomo con l’Associazione SpazioIdea, di Lia Tommi”

Sosta in piazza Libertà: mezz’ora di sosta gratuita durante l’estate

Sosta in piazza Libertà: mezz’ora di sosta gratuita durante l’estate

Comune

Alessandria: La Giunta Comunale ha deliberato l’introduzione di una agevolazione per i fruitori del parcheggio di piazza Libertà: dal 23 luglio al 31 agosto, in via sperimentale, se si sosta meno di trenta minuti, la sosta sarà gratuita. Se la sosta eccede la mezz’ora rimangono invariate le tariffe attualmente in vigore.

Abbiamo voluto introdurre questa sperimentazione per agevolare i cittadini di Alessandria ad utilizzare il parcheggio di piazza Libertà per la sosta breve – ha commentato il vicesindaco ed assessore alle Partecipate, Davide Buzzi Langhi -. Siamo consapevoli che la tariffa della sosta oraria della piazza è piuttosto elevata, ma purtroppo i margini di intervento dell’Amministrazione Comunale in questo ambito sono ridotti. Continua a leggere “Sosta in piazza Libertà: mezz’ora di sosta gratuita durante l’estate”

Oms, Confagricoltura: I nostri prodotti tipici non sono stati mai messi in discussione

Oms, Confagricoltura: I nostri prodotti tipici non sono stati mai messi in discussione

mercato-agricolo-piazza-libertalogo-confagricolturalessandria

Alessandria: Confagricoltura ha accolto con soddisfazione i chiarimenti da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) sulle iniziative in corso per ridurre le malattie cardiovascolari e metaboliche attraverso una serie di informazioni in etichetta.

L’Organizzazione agricola sottolinea, però, che i nostri prodotti tipici (formaggi e olio d’oliva in primo luogo) non sono mai stati oggetto di discussione, che riguarda esclusivamente gli ingredienti. Continua a leggere “Oms, Confagricoltura: I nostri prodotti tipici non sono stati mai messi in discussione”

Rassegna Novi Marenco Festival, grande successo per il primo concerto 

Rassegna Novi Marenco Festival, grande successo per il primo concerto 

marenco 2018a marenco-22luglio2108_programma-stampaaa marenco-22luglio2108_programma-stampa

Novi Ligure: Grande successo e piazza gremita ieri sera, giovedì 19 luglio, per il concerto di apertura della 17ª edizione del Novi Marenco Festival, che prevede quattro concerti, in programma dal 19 al 30 luglio 2018, eseguiti da musicisti di rilevanza nazionale ed internazionale.

Ieri ha visto esibirsi, nella centralissima piazza Matteotti di Novi ligure, la Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri, diretta da Massimo Martinelli, che ha sfilato per le vie cittadine. Durante il concerto, la Banda dei Carabinieri ha magistralmente eseguito la composizione vincitrice del Concorso Internazionale Marenco edizione 2016 del giapponese Satoshi Ohmae. Continua a leggere “Rassegna Novi Marenco Festival, grande successo per il primo concerto “

Barosini: Inaugurazione nuova area Cani “Fibi”, al Cristo

Barosini: Inaugurazione nuova area Cani “Fibi”, al Cristo

area inaugurazione copia-bis

Alessandria: Domenica 22 luglio, alle ore 18, sarà inaugurata nello spazio verde fra via d’Angennes e c.so Carlo Marx, la nuova area ‘Fibi’, così chiamata in ricordo di un pastore tedesco di proprietà di un cittadino alessandrino, il sig. Arturo che insieme alla sig.ra Elisabetta è stato fra i  promotori più attivi di questa iniziativa.

L’area, suddivisa in uno spazio dedicato ai cani di media e grossa taglia ed uno spazio dedicato ai cani di piccola taglia, è stata fortemente voluta dagli abitanti della zona non solo per avere a disposizione un’apposita area di sgambamento dove poter far correre in libertà i propri cani, ma anche per educare i padroni irresponsabili che troppo spesso conducono i loro animali senza guinzaglio, mettendo a rischio la sicurezza delle persone e degli altri cani. Continua a leggere “Barosini: Inaugurazione nuova area Cani “Fibi”, al Cristo”

Silvia Straneo: Proposta di Legge di iniziativa popolare per promuovere l’introduzione dell’ora di educazione civica come materia curricolare nelle scuole.

Silvia Straneo: Proposta di Legge di iniziativa popolare per promuovere l’introduzione dell’ora di educazione civica come materia curricolare nelle scuole.

silvia-straneo

Alessandria: Da oggi, venerdì 20 luglio, è cominciata in tutta Italia la raccolta delle firme per la proposta di Legge di iniziativa popolare, depositata in Corte di Cassazione da una delegazione di Sindaci con il sostegno dell’ANCI, per promuovere l’introduzione dell’ora di educazione alla cittadinanza, come materia curricolare, nelle scuole di ogni ordine e grado.

Il Comune di Alessandria ha aderito all’iniziativa, facendosi  promotore della sottoscrizione: presso l’Ufficio Relazioni con Il Pubblico sarà possibile trovare i moduli per la raccolta delle firme necessarie per presentare la proposta di legge in Parlamento. Continua a leggere “Silvia Straneo: Proposta di Legge di iniziativa popolare per promuovere l’introduzione dell’ora di educazione civica come materia curricolare nelle scuole.”

Barbara Comyns, Chi è partito e chi è rimasto. I misteri della campagna inglese

Il mestiere di leggere. Blog di Pina Bertoli

Il giorno seguente gli abitanti del villaggio abbonati al Daily Courier furono sorpresi di vedere un articolo in prima pagina intitolato Villaggio Pazzo fornire una raccapricciante descrizione degli ultimi minuti di vita del macellaio, insieme a un’altra, non altrettanto spaventosa, della fine del mugnaio. L’articolo concludeva con le parole: Gli abitanti di questo remoto paesino si chiedono l’un l’altro: «Chi sarà il prossimo a cadere vittima della fatale pazzia?»

Chi è partito e chi è rimasto, di Barbara Comyns, Safarà editore 2018, ed. originale 1954, traduzione di Cristina Pascotto

Ho letto con grande piacere questo romanzo della scrittrice inglese Barbara Comyns; un romanzo che viene definito un piccolo capolavoro. E lo è. Lo è davvero. Appena 135 pagine che mi hanno tenuta in pugno finché non sono arrivata alla fine. Una scrittura di raro fascino, una grandissima capacità di costruire scene che da bucoliche iniziano pian piano a tingersi…

View original post 396 altre parole

Ornela Vorpsi, Il paese dove non si muore mai. Una prospettiva sull’Albania

Il mestiere di leggere. Blog di Pina Bertoli

Così scorre la vita nel paese dove tutto (tranne quello che succede agli altri) è eterno. Ma ci sono cose che appartengono alle case di questa gente più della morte. Una di queste, senza esagerare, è quasi il centro della loro vita.

La questione della puttaneria.

Quanto li appassiona, quanto infiamma i loro cuori (che si accendono per un niente), a quali febbri e deliri conduce! È la questione vitale, interessa i vecchi e i giovani, i colti e gli incolti.

Ci sono regole che nello spirito di un popolo nascono così, in modo naturale, come le foglie su una pianta. Queste regole da noi si fondano su un’unica tesi: una ragazza bella è troia, e una brutta – poverina! – non lo è.

In questo paese una ragazza deve fare molta attenzione al suo «fiore immacolato», perché «un uomo si lava con un pezzo di sapone e torna come…

View original post 665 altre parole

L’uomo con la cassetta degli attrezzi

la libraia virtuale

Auður Ava Ólafsdóttir, Hotel Silence”, Einaudi 2018. Traduzione di Stefano Rosatti.

In questi giorni mi ero prefissa di non acquistare nuovi libri; ho già un impegno importante con letture che attendono sul mio tavolo e che desidero leggere; con attenzione, con tranquillità. MI sono addirittura presa una consistente fetta di tempo-vacanza, anche per questo. E tuttavia, lo sappiamo tutti come va, due passi in centro, l’amica entra alla libreria Einaudi, un saluto al libraio, due chiacchiere mentre io gironzolo, guardo libri, accarezzo copertine, sfoglio qualche pagina ed esco con un libro in mano – l’autrice islandese dal nome impronunciabile e conosciuto, di cui qualcosa avevo annusato – sì, sono certa di aver letto di lei e di aver preso tra le mani un suo precedente libro, per poi riporlo dopo una veloce scorsa alla quarta di copertina, all’incipit e no, non faceva per me, non in…

View original post 1.345 altre parole

La libraia virtuale ha riaperto i battenti

la libraia virtuale

La libraia virtuale riapre i battenti e deve confessare, con grande scorno, di non aver portato a termine, nel mese trascorso, nessuno degli obiettivi, per quanto vaghi, che si era prefissata – ad esclusione di uno: darsi alla vacanza, nel senso etimologico del termine: essere vacuo, sgombro, libero, senza occupazioni.

Tuttavia: anche questo stava nel programma, il regalarmi una vera vacanza a casaccio e dunque, perché no.

Ora, tuttavia è un po’ difficile rientrare in discorso, dopo un periodo così, da perfetta pelandrona.

View original post 1.399 altre parole

Una piccola grande storia di un mondo ebraico scomparso, e forse no.

la libraia virtuale

Yaniv Iczkovits, “Tikkun, o la vendetta di Mende Speismann per mano della sorella Fanny”, Neri Pozza 2018

Traduzione dall’ebraico di Ofra Bannet e Raffaella Sardi

 

“Ci sono momenti nella vita di una nazione, pensa il tenente colonnello Novak, che ne preannunciano la fine. La fine comincia sempre con una piccola cosa, una cosa irrilevante.”

View original post 1.618 altre parole

Una storia italiana

la libraia virtuale

Pina Bertoli, “Infondate ragioni per credere all’amore”, edizioni Io scrittore 2018

 C’è ora questo libro: da cui sono stata profondamente catturata e di cui potrò parlare solo riuscendo a separare la mia emozione dalla riflessione su di una storia che racchiude una proposta: una chiave di lettura per una filosofia di vita. Da condividere, in tutto, in parte; con cui misurarsi.

Prima di poterne parlare, ho dunque riletto il libro – ne ho sentito l’esigenza immediata: per prenderne le distanze, per pormelo dinnanzi e vederlo?

Nel corso della prima lettura, è certo, vi ero finita immersa, vittima di una partecipazione totale: mi ero ritrovata personaggio tra i personaggi, a prender parte, a vivere dentro quel mondo.

View original post 1.313 altre parole

Aitmatov, Melodia della terra. Una storia d’amore in una terra lontana.

Il mestiere di leggere. Blog di Pina Bertoli

Dopo aver completato l’ultimo carico, Giamilja, come se avesse dimenticato tutto di questo mondo, contemplò a lungo il crepuscolo. Laggiù, oltre il fiume, in qualche luogo ai confini della steppa kazaka, come la bocca d’un bruciante tandyr* fiammeggiava languidamente il sole vespertino della mietitura. Sprofondava lento dietro l’orizzonte, imbevendo d’una luce d’incendio le piccole fragili nubi del cielo e proiettando i suoi ultimi luccichii sulla steppa viola pallido, già coperta nelle sue profondità dal cupo azzurro delle precoci tenebre. Giamilja contemplava il sole cadente con una dolce e gioiosa esaltazione, come se le fosse apparsa una visione di fiaba.

*forno d’argilla, n.d.r.

Melodia della terra, Tschingis Aitmatov, Marcos y Marcos 2006/2017, traduzione di Andrea Zanzotto dalla versione francese di Louis Aragon

In questo breve quanto intenso romanzo di Aitmatov si viene trasportati in un mondo e in un tempo lontano, attraverso i territori della Kirghisia al confine col Kazakistan:

View original post 730 altre parole

Ornela Vorpsi, Il paese dove non si muore mai. Una prospettiva sull’Albania

Il mestiere di leggere. Blog di Pina Bertoli

Così scorre la vita nel paese dove tutto (tranne quello che succede agli altri) è eterno. Ma ci sono cose che appartengono alle case di questa gente più della morte. Una di queste, senza esagerare, è quasi il centro della loro vita.

La questione della puttaneria.

Quanto li appassiona, quanto infiamma i loro cuori (che si accendono per un niente), a quali febbri e deliri conduce! È la questione vitale, interessa i vecchi e i giovani, i colti e gli incolti.

Ci sono regole che nello spirito di un popolo nascono così, in modo naturale, come le foglie su una pianta. Queste regole da noi si fondano su un’unica tesi: una ragazza bella è troia, e una brutta – poverina! – non lo è.

In questo paese una ragazza deve fare molta attenzione al suo «fiore immacolato», perché «un uomo si lava con un pezzo di sapone e torna come…

View original post 665 altre parole

Barbara Comyns, Chi è partito e chi è rimasto. I misteri della campagna inglese

Il mestiere di leggere. Blog di Pina Bertoli

Il giorno seguente gli abitanti del villaggio abbonati al Daily Courier furono sorpresi di vedere un articolo in prima pagina intitolato Villaggio Pazzo fornire una raccapricciante descrizione degli ultimi minuti di vita del macellaio, insieme a un’altra, non altrettanto spaventosa, della fine del mugnaio. L’articolo concludeva con le parole: Gli abitanti di questo remoto paesino si chiedono l’un l’altro: «Chi sarà il prossimo a cadere vittima della fatale pazzia?»

Chi è partito e chi è rimasto, di Barbara Comyns, Safarà editore 2018, ed. originale 1954, traduzione di Cristina Pascotto

Ho letto con grande piacere questo romanzo della scrittrice inglese Barbara Comyns; un romanzo che viene definito un piccolo capolavoro. E lo è. Lo è davvero. Appena 135 pagine che mi hanno tenuta in pugno finché non sono arrivata alla fine. Una scrittura di raro fascino, una grandissima capacità di costruire scene che da bucoliche iniziano pian piano a tingersi…

View original post 396 altre parole

“Note, Parole, in Collina” presso il Giardino Belvedere – Torre Civica, Lu Monferrato (Alessandria)

 

Note, Parole, in Collina” presso il Giardino Belvedere – Torre Civica, Lu Monferrato (Alessandria)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Da Salvatore Coluccio

Domenica 15 Luglio 2018 ( il primo dei tre appuntamenti ) ritorna “Note, Parole, in Collina” presso il  Giardino Belvedere – Torre Civica, Lu Monferrato (Alessandria) manifestazione per la promozione del territorio proposta dall’ Associazione Nobili Colline del Monferrato di Lu Monferrato  www.nobilicollinedelmonferrato.it

L’iniziativa è nata per promuovere e valorizzare il Territorio, il Paesaggio e i Prodotti Eno – Gastronomici delle colline fra Lu e Cuccaro Monferrato proponendo Degustazioni e Concerti e si è svolge nel cuore di Lu Monferrato al Giardino Belvedere, Torre Civica.

Gli appuntamenti raccolgono un pubblico numeroso proveniente da tutta la provincia e da quelle limitrofe, scoprendo o riscoprendo un ambiente accogliente e meraviglioso arricchito dalla degustazione dei prodotti e dai vini locali. Questo evento conferma che la ricchezza del paesaggio di queste zone è fondamentale per creare turismo e indotto commerciale. Continua a leggere ““Note, Parole, in Collina” presso il Giardino Belvedere – Torre Civica, Lu Monferrato (Alessandria)”

Come il cervello presta attenzione

ORME SVELATE

Risultati immagini per concentration saatchi art Concentration (Chris Blunkell)

La ricerca rivela che la visione e i circuiti cerebrali eseguono una normale analisi di fondo, rendendo disponibili i neuroni nel caso in cui siano necessari per concentrarsi su un compito – permettendoci di prestare attenzione. Il lavoro pubblicato su Current Biology rivela che questa scansione visiva regolare fornisce una linea di base per il cervello che successivamente si tradurrà in movimento necessario o comportamento motorio. In termini semplici, questa funzione di scansione spiega ad esempio come abbiamo la capacità mentale di reagire improvvisamente durante la guida. Questa attività di scansione in background libera la funzione cognitiva, in modo che se qualcuno spunta davanti alla macchina, abbiamo a disposizione i neuroni per concentrarci sulla nuova azione. Il lavoro, condotto in primati, dimostra che nei compiti studiati, la corteccia e il sistema visivo, che costituiscono il sistema di attenzione, scansionano l’ambiente ogni 200 – 300 millisecondi che è…

View original post 449 altre parole

Competenze

Diario di una Zingara

Mercoledì sera siamo andati a mangiare al giapponese.

Quando siamo usciti, verso le 21.00, con Leone in braccio mezzo addormentato, ho notato un gruppo di ragazzi che entrava nel pub lì davanti, pronti a fare serata.

Ho chiesto a mio marito se non gli mancassero quei momenti. “Io sono vecchio per queste cose!” ha risposto ridendo.

E a me mancano quei momenti? Sapevo bene la domanda, ma non sono riuscita a trovare una risposta immediata. Ci ho pensato un po’. Prima per il lavoro, poi per la mia famiglia, ho avuto poche serate per uscire da dieci anni a questa parte, a parte qualche mese tra una cosa e l’altra.

No, non mi pesa. Per niente.

La sveglia tardi della domenica mattina si è trasformata in una alle prime luci del sole, con tre sorrisi.

Il bagno rilassante si è trasformato in paperelle e barchette che allagano il pavimento.

La…

View original post 146 altre parole

La Cromoterapia e i suoi benefici

Antonella Lallo

La luce si sa’ che influenza il nostro organismo gli stati d’animo, in alcune persone di più, rispetto ad altre.

L’azione terapeutica dei colori è attribuita dai cromoterapisti. Molteplici sono gli effetti, i colori dilatano o restringono i vasi sanguigni, aumentano la produzione di globuli bianchi, rossi ed enzimi, sostengono il sistema immunitario, favoriscono una maggiore ossigenazione nel sangue, rendono forti i tessuti, rilassano la coscienza.

La cromoterapiaè utile sia a chi vuole un maggiore equilibrio psico-fisico, sia per chi vuole associare la luce e i colori ad altre terapie già in corso. La cromoterapia infatti è uno stimolatore dei processi naturali per migliorare l’organismo. Spesso la cromoterapia la si usa come metodo efficace per la depressione, nevrosi eansia, per questi disturbi vengono utilizzati i colorigiallo,verde e blu.

Da alcuni viene usata anche la cromopuntura per bambini, che mira a curare iperattività, mal di testa,

View original post 38 altre parole

Natsume Sōseki, IO SONO UN GATTO

Dalla mia tazza di tè

gatto

Natsume Sōseki, Io sono un gatto, traduzione di Antonietta Pastore, BEAT 2010, € 9,00

Di Natsume Sōseki ho parlato qui a proposito del suo capolavoro, Kokoro, e a quell’articolo rimando per le informazioni biografiche essenziali. Io sono un gatto è il suo primo romanzo, uscito a puntate sulla rivista Hototogisu nel 1904, cioè l’anno seguente il rientro di Sōseki dall’Inghilterra dove aveva soggiornato per due anni grazie a una (striminzita) borsa del governo. L’accettazione della borsa lo impegnava per quattro anni all’insegnamento dell’inglese. Benché il mestiere non gli piacesse, Sōseki fu dunque insegnante in un liceo e tenne parallelamente corsi di letteratura inglese all’università di Tokyo. Nel 1902, mentre egli si trovava a Londra, era morto l’amico e sodale Masaoka Shiki, il poeta che aveva diretto Hototogisu e ne aveva fatto il periodico di riferimento per il moderno haiku (posizione che la rivista occupa tuttora). Il successore di Masaoka, Takahama Kyoshi…

View original post 2.453 altre parole

L’Altra Odissea-Hobo promo

L’Altra Odissea-Hobo promo

Teatro Stregatti Alessandria

L’altra Odissea\Hobo e lo spettacolo Teatrale\Musicale, ispirato all’omonimo disco uscito a Marzo del 2017 “Hobo, la cui traduzione letterale è “Vagabondo” uno spirito libero, un semplice viaggiatore capace di muoversi costantemente trovando punti di collegamento tra le culture.

Lo spettacolo fonde la storia di Odisseo visto come un “Hobo” raccontata dalla voce di Nausicaa; un viaggio tra i colori e i suoni che partono dal cuore del Mississippi, attraversando i ritmi dell’Africa e dell’America latina, per arrivare fino in Europa e nel resto del Mondo.

Interpreti:

Gabriel Delta – Canto, Chitarra

Daniele Mignone Basso

Gianni Gotta – Chitarra

Carlo Bellotti – Batteria, Percussioni

Giusy Barone – Canto, Voce narrante

riprese video Enzo Ventriglia

video: https://www.youtube.com/watch?v=ML_1VuAzoZg

CancerSEEK: un nuovo test che rileva otto fra i tumori più comuni

HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone

Un nuovo test ematico, denominato CancerSEEK, può identificare 8 fra i tumori più comuni: ovarici, epatici, esofagei, pancreatici, gastrici, colorettali, polmonari e mammari. Il nuovo test misura il DNA tumorale circolante da 16 geni ed 8 biomarcatori proteici, e poi impiega il machine learning per analizzare i dati.

Come illustrato dal Nickolas Papadopoulos del Johns Hopkins Kimmer Cancer Center di Philadelphia, questo test ha il potenziale di cambiare il modo in cui si effettua lo screening oncologico, e si basa sullo stesso razionale per l’impiego di combinazioni di farmaci per trattare i tumori.

In futuro, il test ematico potrebbe essere impiegato per rilevare i tumori abbastanza precocemente da trattarli con la sola chirurgia, ma anche i casi in cui ciò non fosse sufficiente risponderebbero comunque meglio alle terapie sistemiche.

In ogni caso, per stabilire con certezza l’utilità clinica del test CancerSEEK e dimostrare che esso possa salvare delle…

View original post 101 altre parole

Dans la valise des chercheurs : et si vous (re)lisiez « Le Nom de la rose » ?

Mirmande PatrimoineS Blogue

Le Nom de la rose, réalisé par Jean-Jacques Annaud (1986).

Enquête policière, amour de la connaissance et plongée dans le Moyen Âge du XIVe siècle – tels pourraient être les trois mots d’ordre du roman Le Nom de la rose, écrit par le médiéviste et sémioticien Umberto Eco et paru en 1980. Deux ans après la disparition de l’auteur en 2016, j’aimerais rappeler combien ce livre est riche, passionnant et actuel.

Crédibilité historique

Parallèlement à ses nombreuses activités universitaires, Umberto Eco était animé par le besoin d’écrire : c’est de là qu’est partie la conception du Nom de la rose, selon les mots mêmes de l’auteur. Sa proximité avec le monde médiéval l’a conduit à choisir cette époque comme cadre à son histoire. Il dit en effet être plus familier avec le Moyen Âge, qu’il a appris à connaître…

View original post 1.141 altre parole

La grandezza morale

ORME SVELATE

IMG_2418Proprio il 21/12/2015 ricevo questa lettera di auguri per il 2016 con questo bellissimo pensiero.
No, non potevo pensare agli altri, dovevo ricostruirmi, mente, anima e corpo.
Ma lui, un docente di lettere della mia scuola, pensò a me.
Oggi, rileggo la sua riflessione e la condivido con voi.
Le Orme Svelate sono un progetto bellissimo e questa frase appartiene loro di diritto.
Aiutateci a crescere.
Io sogno sempre in grande. Alzo sempre il tiro perché se ad un progetto ci credo, si realizzerà!

Giada

View original post

Ti prometto amore eterno ed eterna infedeltà.

Creando Idee

Ti prometto amore eterno ed eterna infedeltà. Tanto poi va a finire così, anche dopo aver ufficialmente giurato ci sarai solo tu, per sempre. Ma chi l’ha detto poi che “essere infedeli vuol dire davvero non amare?” Domanda oziosa, essendo l’amore “quell’alleanza tra immaginazione e corpo”  un sentimento forte quanto volubile. Il tradimento? Praticamente inevitabile, che si ami o no. “Cesare,Pompeo, Antonio e Catone portavano le corna così come altri galantuomini… “. Anche perché la gelosia è la peggiore malattia dello spirito dopo l’invidia Cinque secoli dopo il cinico De Montaigne, si interroga sulla fedeltà ai tempi delle tentazioni social? Il 38 per cento degli uomini che sta per sposarsi secondo un sondaggio condotto da Victoria, uno dei maggiori siti per persone in cerca di avventure  si concede scappatelle Nessun dramma e nessuna tragica colpa, ci si lascia per noia più che per corna. Il tradimento non è…

View original post 203 altre parole

Cambiare le lenzuola…. si ma dopo quanto

Creando Idee

Che lo si conquisti da soli oppure in compagnia, che lo si utilizzi per dormire o per coccolarsi con il proprio partner, il letto è uno dei luoghi in cui passiamo più tempo. Circa un terzo della nostra vita. Non è chiaro, dunque, il perchè molti sminuiscano l’importanza di mantenerlo in perfette condizioni igieniche. Eppure una attuale ricerca ha dimostrato che in pochi si dedicano al cambio delle lenzuola con la giusta frequenza. Anche dopo gli incontri intimi. L’allergia al cambio delle lenzuola è più diffusa tra gli uomini. Dall’analisi dei dati è emerso, infatti, che, in media si cambiano le lenzuola circa ogni 24 giorni. Le più diligenti sembrano essere le donne che, in genere, non fanno passare più di 19 giorni prima di sostituirle.  Gli uomini, invece, aspettano anche 30 giorni. Anche dopo il sesso le donne sembrano più attente. In genere impiegano due giorni per provvedere al…

View original post 156 altre parole

Le donne usano di più il cervello

Creando Idee

Le donne hanno bisogno di dormire almeno venti minuti più degli uomini. Il motivo? Usano di più il cervello. Di conseguenza hanno un bisogno maggiore di farlo riposare. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’Università di Loughborough Una delle funzioni più importanti del sonno è quella di consentire al cervello di riposarsi e di rigenerarsi Durante il sonno, la corteccia cerebrale l’area del cervello responsabile del ragionamento, della memoria e del linguaggio si sgancia dai sensi ed entra in modalità di recupero”. Nel corso della ricerca, condotta su 210 uomini e donne di mezz’età, gli autori hanno osservato che la necessità di dormire dipende da quanto sia stata complessa e intensa l’attività cerebrale durante il giorno. Pertanto, la capacità del cervello femminile di eseguire diversi compiti nello stesso momento, gestire ad esempio il lavoro, la casa i figli, fare la spesa fare la cena lavare stirare fare le pulizie, aumenta il…

View original post 143 altre parole

Le coppie innamorate fanno….

Creando Idee

Che cos’è che fanno le coppie che sono veramente intime, che si amano senza troppe complicazioni. Come facciamo a sapere che siano proprio queste cose a dirlo? Un po’ per sondaggi un po’per esperienza e un po’ perché quando regna la spontaneità tra i partner è normale che accadano cose del genere. Ecco quindi alcune cose che fanno solo le coppie davvero innamorate.  Si baciano al mattino, anche prima di lavarsi i denti, senza preoccuparsi dell’odore dell’alito proprio e di quello del partner. Iniziano discorsi di ogni tipo, anche quelli che non hanno effettivamente senso. Se manca, lo spazzolino da denti lo usano in due. Si fidano a tal punto che si tagliano anche i capelli a vicenda. Non perdono la voglia di inviarsi messaggi sul telefono romantici o allegri, come quelli che si mandavano quando si sono conosciuti. Non si vergognano a usare il bagno insieme. Cucinano

View original post 53 altre parole

Chi sa aspettare in amore vince

Creando Idee

Una ricerca effettuata dall’università americana Cornell ha esaminato la soddisfazione 500 coppie sotto i 45 anni legate saldamente sposate o conviventi, alle quali è stato chiesto di giudicare la loro vita insieme. Le più soddisfatte erano le donne che avevano consumato il rapporto sessuale con il futuro partner solo dopo un periodo di frequentazione di circa un mese dal primo approccio. La conclusione tratta da questa ricerca è quindi che bruciare le tappe tra le lenzuola rischia di danneggiare una possibile relazione. In amore non ci sono regole, è bene chiarirlo fin da subito e ogni coppia hai suoi andamenti; per chi però crede nelle indagini c’è un momento giusto per concedersi all’altro sessualmente, se si mira ad una relazione stabile. Gli esperti suggeriscono di godersi la fase iniziale dell’attesa e rinviare un po’ il momento tanto sognato del primo rapporto. Carattere ed età ci dicono cosa fare e quando…

View original post 226 altre parole

Il segreto della musica triste è negli assoli

ORME SVELATE

Risultati immagini per sad music saatchi art Sad Music (Siyavush Mammadov)

La musica può trasportare uno spirito dal cupo al gioioso. Un concerto può portare a lacrime inaspettate. Ma i dettagli di come questa connessione tra performance ed emozione funzioni rimane in gran parte misteriosa. Un nuovo studio aiuta a chiarire i modi in cui un compositore potrebbe intenzionalmente impartire tristezza nelle linee di un pezzo orchestrale. Uno studio condotto dalla Ohio State University ci dice che non ci vuole molto: il solista si rivela un elemento importante nel tipo di canzoni che stringono le nostre gole e ci riaprono ricordi ed emozioni sopite. Lo studio, pubblicato sulla rivista Music Perception dimostra che i brani orchestrali con caratteristiche tristi hanno il doppio delle probabilità di presentare degli assoli. I compositori fanno scelte creative sui loro pezzi sulla base di un’ampia varietà di fattori, ma una delle possibili ragioni per gli assoli può essere che trasmettono sentimenti di…

View original post 295 altre parole

Migliorare le terapie per la schizofrenia con nuovi algoritmi

ORME SVELATE

Risultati immagini per Schizophrenia saatchi art Schizophrenia (sebastian domino)

La diagnosi e il trattamento dei disturbi mentali potrebbero essere aiutati un giorno dall’aiuto del machine learning? Una nuova ricerca dell’Università di Alberta ci sta avvicinando a quel futuro attraverso uno studio pubblicato su Molecular Psychiatry. I ricercatori hanno usato un algoritmo di apprendimento automatico per esaminare le immagini di risonanza magnetica funzionale (MRI) di pazienti con schizofrenia e pazienti sani di nuova diagnosi, precedentemente non trattati. Misurando le connessioni di una regione del cervello chiamata corteccia temporale superiore ad altre regioni del cervello, l’algoritmo ha identificato con successo pazienti con schizofrenia con un’accuratezza del 78%. Inoltre ha previsto con l’82% di accuratezza se un paziente rispondesse positivamente a uno specifico trattamento antipsicotico denominato risperidone. Questo è il primo passo, ma alla fine si spera di trovare biomarcatori affidabili in grado di prevedere la schizofrenia prima che si manifestino i sintomi. Inoltre vogliono usare l’apprendimento automatico per…

View original post 285 altre parole

★ cღPoeti amici ღ★

tavolozza di vita

Anime volanti

Si perdono i ricordi
di quando ci sentivamo vivi,
allora il dolore
non ingabbiava l’anima,
sembravamo felici.
Crediamo che non ci sia via,
perché il passato è cancellato,
recuperiamo la memoria
del tempo che è stato,
la storia di noi
non solo malati
ma sempre speciali
spesso incompresi
anime volanti
incastonati nella terra
e proiettati verso il Cielo.

Daniele Corbo

View original post

A Call To Foodies And Chefs To Collaborate On Comic Kitchen

The Comic Vault

If you’ve been reading The Comic Vault for a while, you’ll have noticed that I enjoy combining my passion for comics with food. This has given rise to a segment called Comic Kitchen which involves designing a three course menu around a specific comic character. The menu is tailored to the character’s personality, history and location. Comics are arguably the hottest thing in the world right now and Comic Kitchen was started out of a love for the medium.

Now, I’m interested in getting other people involved in the project as a way to promote unique dishes and cultural menus. I’m putting a call out to chefs, bakers, food bloggers and business owners.

View original post 237 altre parole

Unghie perfette….. smalto estate

Creando Idee

Blu mare, arancio tramonto e rosso cocomero. Le unghie si vestono dei colori rigogliosi dell’estate per accentuare al massimo l’ abbronzatura e aumentare il buonumore L’estate è la stagione del colore, anche sulle unghie. A questo proposito il 2018 si rivela all’insegna delle tonalità vibranti e vigorose, in una gamma completa di sfumature catturate dai frutti, come quelle golose del rosso, il ciliegia, il fragola e l’anguria, fino a quelle calde e solari dell’arancio, del mango e dell’albicocca, passando per le sfumature della terra, ocra, sabbia e terracotta.Tutti colori in versione lucido metallico come ricordano le tendenze, da indossare su unghie non lunghissime e dalla forma, a mandorla, completando sempre l’applicazione con un fissante che sigilla il colore e lo preserva dai raggi, dalla salsedine, dal cloro e dalla sabbia che lo scolorano e lo rendono opaco.Tenendo presente che, se i colori vivaci sono perfetti da indossare 24 ore…

View original post 26 altre parole

Le vibrazioni dell’auto inducono sonnolenza

ORME SVELATE

Risultati immagini per drive car saatchi art Drive to Sunset (Danijela Dan)

Una nuova ricerca ha scoperto che le vibrazioni naturali delle auto rendono le persone più sonnolente, influenzando i livelli di concentrazione e attenzione appena 15 minuti dopo che i conducenti si sono messi al volante. Visto che circa il 20% di incidenti stradali mortali coinvolgono la stanchezza dei conducenti, i ricercatori della RMIT University di Melbourne, in Australia, sperano che i loro risultati possano essere utilizzati dai produttori per migliorare il design dei seggiolini auto per aiutare a mantenere i guidatori svegli. Gli effetti della vibrazione fisica sui conducenti non sono stati ben compresi, nonostante la crescente evidenza che la vibrazione contribuisce al senso di sonnolenza. Si sa che 1 su 5 australiani si sono addormentati al volante e che la sonnolenza alla guida è un problema significativo per la sicurezza stradale. Quando sei stanco, non ci vuole molto per iniziare ad addormentarsi ed è…

View original post 401 altre parole

Guarda “NEGRAMARO – Mentre tutto scorre (video ufficiale)” su YouTube

Antonella Lallo

Testo Mentre Tutto Scorre

Parla in fretta
e non pensar
se quel che dici
può far male
perché mai
io dovrei fingere

di essere fragile
come tu mi (vuoi)
(vuoi)nasconderti
in silenzi
mille volte
già concessi
tanto poi
tu lo sai
riuscirei
sempre a convincermi
che tutto scorre

usami
straziami
strappami l’anima
fai di me
quel che vuoi
tanto non cambia
l’idea che ormai
ho di te
verde coniglio
dalle mille
facce buffe

e dimmi ancora
quanto pesa
la tua maschera
di cera
tanto poi
tu lo sai
si scioglierà
come fosse neve al sol
mentre tutto scorre

usami
straziami
strappami l’anima
fai di me
quel che vuoi
tanto non cambia
l’idea che ormai
ho di te
verde coniglio
dalle mille
facce buffe

sparami addosso
bersaglio mancato
provaci ancora
è un campo minato
quello che resta
del nostro passato
non rinnegarlo
è tempo sprecato
macchie indelebili
coprirle è reato
scagli…

View original post 93 altre parole

Stasera pizza !!

Creando Idee

Stasera pizza? Se ci tieni alla linea, scegli una senza formaggio e integrale, per mangiare con gusto e senza pentimenti il piatto conviviale per eccellenza, da gustare in giardino con gli amici, in pizzeria, a merenda, la pizza piace a tutti, bambini, uomini, e donne. Secondo dati Coldiretti gli italiani consumano circa 7,6 chili di pizza l’anno. A livello mondiale il primato se lo aggiudicano però gli americani, con oltre 13 chili. Per buona pace dell’ago della bilancia. Anche se, a onore del vero, la nostra pizza viene inserita troppo spesso nella lista nera degli alimenti da bandire in caso di dieta o di un girovita non proprio affinato. Il piatto simbolo può essere inserito con le giuste accortezze nel programma alimentare settimanale, come ci spiega la dottoressa Macorsini. La prima regola è non consumare le croste che non sono più caloriche rispetto al resto della pasta, le parti…

View original post 126 altre parole

Il Segreto Dell’Acqua, di Fabio Mundadori

Il Segreto Dell’Acqua, di Fabio Mundadori

Il Segreto Dell'Acqua

La caccia è (ri)aperta…

Un segreto vecchio di anni…

Lo scenario? Le valli della Garfagnana.

Tra quei luoghi meravigliosi si aggira un serial-killer che miete vittime da anni.

Un serial-killer silenzioso, anonimo.

Forse per questo nessuno si è mai accorto di lui.

Fino a oggi, quando il commissario Marchi incappa in qualcosa che lo potrebbe portare direttamente a lui.

Insieme a lui l’ispettore della scientifica Anna Disegni, che in teoria sarebbe in vacanza.

Ma esistono davvero vacanze, per persone così?

Tanti, troppi interrogativi frullano nelle loro teste.

Perché quella mente malata uccide?

Per giustizia o per vendetta?

Cosa nasconde nella sua mente, nel suo cuore?

Soprattutto, a chi vuole arrivare?

Proprio quando tutto sembra perduto, un importante tassello si aggiungerà e… Continua a leggere “Il Segreto Dell’Acqua, di Fabio Mundadori”

Della lentezza, di Marco Drvso

Della lentezza, di Marco Drvso

Una cosa fatta bene richiede tempo e attenzione.

Un esempio: oggi ho scritto un altro post, in una pausa di lavoro, di corsa, senza rubare il giusto tempo per elaborare e correggere. Il risultato è stato un guazzabuglio di concetti alla rinfusa e, orrore degli orrori, osceni lemmi generati direttamente da quel terribile analfabeta noto come correttore automatico, che non avevo notato ad una rilettura superficiale ed uccidevano le frasi. Per fortuna, c’è chi mi salva.

Quando scrivevo su Windows queste cose non succedevano, ma dovendomi dotare di un dispositivo mobile ad un prezzo ragionevole e dopo essermi sentito tradito, come utente affezionato, per la questione Windows mobile, ho optato per Android, conscio che, presto o tardi, mi toccherà finire nelle grinfie del robottino, non avendo scelta per il futuro cellulare. “L’avessi mai fatto….”. Continua a leggere “Della lentezza, di Marco Drvso”

La Giostra Dei Fiori Spezzati, di Matteo Strukul

La Giostra Dei Fiori Spezzati, di Matteo Strukul

La Giostra Dei Fiori Spezzati

Fiori e morte…

Un serial killer quasi romantico…

Padova, 1888

Fa freddo, la gente vive tra gli stenti e la pellagra non dà tregua.

Un mattino, tra la neve, viene ritrovato il cadavere di una donna.

Una prostituta.

Le tracce parlano chiaro: prima di morire è stata seviziata nei modi più atroci.

Il caso sarà affidato all’ispettori Roberto Pastrello, che inizia a indagare con l’aiuto del giornalista Giorgio Fanton e del criminologo Alexander Weisz.

I tre cominciano a mettere insieme gli indizi ma l’assassino continua a colpire, sempre più preciso e più feroce.

Sembra averla vinta sempre lui, quando una cosa salta all’occhio: le vittime hanno il nome di un fiore…

Inizierà una vera e propria corsa contro il tempo per fermare un sadico criminale e, alla fine… Continua a leggere “La Giostra Dei Fiori Spezzati, di Matteo Strukul”

Meglio tardi, di Marco Drvso

Meglio tardi, di Marco Drvso

“Quando il bambino era bambino” così inizia uno dei miei film preferiti, recitando una poesia di Handke (di cui ammetto di conoscere solo quella poesia), in un magico susseguirsi di immagini, che introducono lo spettatore alla meravigliosa vicenda dell’angelo che si toglie le ali, per provare la vita vera, su consiglio di uno strepitoso ex angelo, interpretato da Peter Falk.

Da quando ho intrapreso questo nuovo viaggio interiore, scopro tante cose sui meccanismi interiori che mi hanno condotto fin qui. Come ho scritto anni fa, noi funzioniamo come un computer e le parole che ci rivolgono agiscono sul nostro sistema operativo come stringhe di comando, che possono attivare o disattivare funzioni. Continua a leggere “Meglio tardi, di Marco Drvso”

Rubare il tempo, di Marco Drvso

Rubare il tempo, di Marco Drvso

Non c’è tempo, è una delle frasi più ricorrenti di questi tempi pazzi.
Si dedica tutto il tempo al lavoro e poco altro, trascurando quel che si ama fare, spesso buttandolo.
La vita è tempo, il mondo ci ruba il tempo e forse dobbiamo diventare più ladri del mondo e rubare il nostro tempo, per fare ciò che amiamo.
Adoro scrivere, ma non vergo un rigo da mesi. Adoro passeggiare, ma da mesi non percorro più di cinque passi. Adoro leggere, ma non riesco a dedicarmi ad un buon libro. Adoro vivere, ma passo il tempo a lavorare e sprecarlo.
È tempo che diventi ladro e riprenda ciò che è mio. Avrò l’eternità per riposare e sprecare tempo.
Marco Drvso