Da Cuneo al Friuli parte la stagione del volo in deltaplano

Da Cuneo al Friuli parte la stagione del volo in deltaplano

Le Alpi Marittime e le Cozie prima, e poi la pedemontana del Friuli faranno da contesto territoriale per due avvenimenti internazionali di volo libero in deltaplano.

malanotte-2019-logo 

Dal 6 al 7 aprile ritorna per la sesta edizione il grande meeting Trofeo Malanotte, organizzato dal Delta Club Mondovì con centro operativo presso l’Aviosuperficie Alpi Marittime di Pianfei (Cuneo).

Si volerà tra le Alpi e il mare, un volo molto particolare in una zona altrettanto particolare. La quota elevata del decollo, 1740 metri, fa sì che in primavera inoltrata si spicchi il volo in un paesaggio quasi invernale, mentre giù in basso la pianura è tutta verde. Il mare è a soli 40 km di distanza verso sud. Facilmente i piloti toccano quote attorno a 3000 metri sfruttando i motori più ecologici inventati dalla natura: l’irraggiamento solare del suolo e l’azione del vento sui rilievi montuosi. D’altronde non sarebbe possibile diversamente perché il volo in deltaplano e in parapendio non ne prevede altri e per questo si chiama “volo libero”.

 malanotte-volo.jpg

Dal 25 aprile al 1 maggio, organizzato da Flyve e Aero Club Lega Piloti, terza edizione dello Spring Meeting – Trofeo Friuli Venezia Giulia 2019, una competizione che si svolgerà in una zona ben nota a chi pratica il volo libero. La stessa sarà teatro del XXII Campionato del Mondo di deltaplano il prossimo luglio. Attesi i migliori piloti da tutta Europa che hanno già colmato il numero massimo degli ammessi alla gara. Continua a leggere “Da Cuneo al Friuli parte la stagione del volo in deltaplano”

Segnale tv Cuneo e provincia, Bergesio (Lega), dopo mio quesito Rai fornisce rassicurazioni su miglioramento copertura

Segnale tv Cuneo e provincia, Bergesio (Lega), dopo mio quesito Rai fornisce rassicurazioni su miglioramento copertura

Roma, 19 feb – “A seguito del mio quesito alla Commissione di Vigilanza Rai del 4 febbraio scorso in merito ai gravi problemi di ricezione del segnale televisivo che purtroppo da anni interessano la provincia di Cuneo, riconosciuti dalla stessa concessionaria, la Rai ha voluto fornire rassicurazioni circa il miglioramento della copertura.

Giorgio Maria Brgessio

La diffusione è per la Rai non solo un obbligo da contratto di servizio, ma anche uno degli elementi essenziali per poter svolgere il servizio pubblico: l’azienda nella sua risposta ha evidenziato che è in corso un ampio processo di liberazione della ‘banda 700’; nella Regione Piemonte, nelle more della definizione del piano complessivo di riordino, la Rai ha già avviato la fase di approvvigionamento necessaria all’estensione delle proprie reti ‘tematiche’ per ottenere livelli di copertura assimilabili alle migliori attuali pratiche, così da risolvere le problematiche di ricezione.

Manterremo alta l’attenzione e vigileremo affinché questo problema venga risolto: i cittadini della provincia di Cuneo pagano regolarmente il canone Rai nella bolletta elettrica e hanno il diritto di usufruire del servizio”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, senatore piemontese della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

Francia: Cuneo appende bandiera, Bergesio (Lega), sindaco e Presidente di Provincia dovrebbe protestare con Francia in difesa dei Cuneesi e degli Italiani, non esporre la bandiera

Francia: Cuneo appende bandiera, Bergesio (Lega), sindaco e Presidente di Provincia dovrebbe protestare con Francia in difesa dei Cuneesi e degli Italiani, non esporre la bandiera

Cuneo, 8 feb – “Anziché occuparsi di politica estera, il sindaco dovrebbe pensare prima ai cittadini di Cuneo e della provincia Granda di cui è presidente.

giorgio-maria-bergesio-1

Come territorio di confine, siamo i primi a subire le imposizioni contro l’Italia e a pagare le scelte sbagliate del governo francese: al Tenda controlla tutti i mezzi, a Modane ferma per ore i treni che trasportano anche i nostri lavoratori, senza dimenticare la situazione assurda a Ventimiglia.

La Francia ha autonomamente applicato il divieto alla circolazione ai veicoli superiori alle 19 ton sulla RD 6204 della valle Roya, solo sul tratto francese, discriminando e penalizzando gli autotrasportatori Italiani.

Il sindaco e presidente della Provincia Borgna, che subisce le decisioni che si ripercuotono sui cittadini, dovrebbe protestare, non esporre la bandiera, per lamentare i divieti sui trasporti, gli accesi limitati ai valichi, i controlli sui confini e sui treni, e l’aiuto pari a zero in tema di immigrazione.

Come Lega, siamo assolutamente contrari a  questo falso buonismo di sinistra che non porta da nessuna parte, se non verso un’ulteriore sottomissione a ingerenze dei governi stranieri e a quest’Europa che non funziona”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, senatore piemontese della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

Nuova stagione sciistica, Bergesio (Lega): provincia di Cuneo riparte col piede giusto

Nuova stagione sciistica, Bergesio (Lega): provincia di Cuneo riparte col piede giusto

Roma, 3 dic – È stata presentata ad Entraque la stagione sciistica 2018/2019 dei comprensori sciistici della provincia di Cuneo che può vantare 15 stazioni sciistiche delle Alpi di Cuneo, con 20 centri fondo, per un totale di oltre 350 km per lo sci alpino e 280 km per lo sci nordico.

BERGESIO GIORGIO MARIA

“Una serata straordinaria, la provincia di Cuneo si rilancia nel migliore dei modi con il turismo invernale – ha detto nel corso della serata il senatore della Lega Giorgio Maria Bergesio – un grosso ringraziamento deve andare sicuramente a tutti coloro che investono in questo mondo, alle famiglie, agli operatori e più in generale a tutti coloro che credono in questo turismo”.

Il senatore ha poi sottolineato l’importanza strategica di questo settore in ogni altro ambito da quello gastronomico a quello dei trasporti. Nicola Dalmasso, Presidente di Cuneo Neve, marchio di Confindustria Cuneo, ha ricordato l’importanza di fare sistema e la necessità di fare squadra tra tutte le stazioni sciistiche del territorio della provincia Granda.

Durante la presentazione il Comitato FISI Alpi Occidentali ha premiato con due targhe gli atleti Matteo Vegezzi Bossi e Stefano Canavese, che, dopo i risultati ottenuti nei Campionati Italiani e nella Coppa Italia di biathlon 2017-2018, sono passati dalle squadre del Comitato FISI Alpi Occidentali e dello Sci Club Entracque Alpi Marittime all’organico del Gruppo Sportivo Fiamme Gialle della Guardia di Finanza. Continua a leggere “Nuova stagione sciistica, Bergesio (Lega): provincia di Cuneo riparte col piede giusto”

Nel cuore delle Langhe a “La Morra, da Osvaldo Viberti”, un produttore di vini di qualità

di Pier Carlo Lava

Sono ormai più di dieci anni che due volte all’anno ci facciamo un giro nelle Langhe, per andare a La Morra da Osvaldo Viberti, un piccolo produttore di vini di grande qualità, che ogni volta ci accoglie con la sua immancabile e cortese ospitalità, come una festa per un incontro fra vecchi amici.

Lo scopo è duplice, fare una bella gita fuori porta in campagna, lontano dallo smog, dai rumori e dalla vita frenetica della città e comperare i suoi grandi vini, Barolo, Barbera d’Alba, Dolcetto d’Alba, Nebbiolo, che produce da sempre con l’uva delle proprie vigne, e più recentemente un grande vino bianco, che in questa occasione abbiamo assaggiato (insieme agli altri) “Langhe Nascetta D.o.c. Paplot 2013”.

Ma chi è Osvaldo Viberti?

All’inizio degli anni ‘90,Osvaldo Viberti decide di subentrare alla conduzione dell’azienda agricola che i nonni Assunta e Tistin con molto sacrificio avevano creato lasciandola in eredità al figlio Gino. Una vecchia foto ritrae le tre generazioni intente alla pigiatura delle pregiate uve nella piccola cantina situata nella Borgata Serra dei Turchi.

La “Borgata Serra dei Turchi” si sviluppa su un lungo promontorio che dal Bricco di San Biagio si protende verso Alba. Il versante a levante gode di un clima particolarmente mite che ricrea le condizioni favorevoli tipiche di una piccola serra. La posizione strategica e le ottime condizioni climatiche hanno indotto verso la fine del primo millennio, una colonia di soldati saraceni (i Turchi secondo l’immaginario collettivo della gente di Langa) a stanziare su questa collina a lungo.

Osvaldo oggi si dedica in modo costante alla conduzione dell’azienda agricola insieme a Carla e ai giovani figli Anna e Paolo restituendo la forte passione che ha accomunato, negli anni, ogni generazione appartenuta alla propria famiglia. Continua a leggere “Nel cuore delle Langhe a “La Morra, da Osvaldo Viberti”, un produttore di vini di qualità”

Molinari e Gastaldi. Autostrada Asti-Cuneo: Lega, bene Governo su completamento opera

Molinari e Gastaldi. Autostrada Asti-Cuneo: Lega, bene Governo su completamento opera

Lega

Roma, 1 ago – “Sulla Asti-Cuneo non sentiamo alcun bisogno di ulteriori allarmismi infondati. Il completamento di quest’opera fondamentale, urgente e attesa in Granda e nel Piemonte sud si farà.

Il Ministro Toninelli ha detto espressamente che non c’è alcun tentennamento sulla prosecuzione dei lavori. Il Governo dimostra dunque di voler iniziare col piede giusto.

La Lega vuol continuare, è il caso di dirlo, su questa strada”. Così i deputati piemontesi della Lega Riccardo Molinari, capogruppo alla Camera, e Flavio Gastaldi durante il Question Time alla Camera. Continua a leggere “Molinari e Gastaldi. Autostrada Asti-Cuneo: Lega, bene Governo su completamento opera”

ANPA – Pensionati Confagricoltura: Maria Daville nel Consiglio nazionale

ANPA – Pensionati Confagricoltura: Maria Daville nel Consiglio nazionale

Mar daville mar.JPG

Rodolfo Garbellini è il nuovo presidente dell’ANPA, l’associazione nazionale che riunisce i pensionati di Confagricoltura, eletto il 9 maggio a Roma dall’assemblea degli “over 65”.

Il neo Presidente, anche al vertice della Onlus “Senior l’età della saggezza”, ha 75 anni, è di Rovigo e  ha condotto in affitto insieme al fratello un’azienda di circa 140 ettari a indirizzo cerealicolo. È stato a lungo Presidente della Cantina sociale Consorzio Viticoltori Polesani. Continua a leggere “ANPA – Pensionati Confagricoltura: Maria Daville nel Consiglio nazionale”