Gianfranco Cuttica di Revigliasco: ‘Alessandria Scolpita’ a Pavia

‘Alessandria Scolpita’ a Pavia

Oggi, giovedì 28 marzo, si svolgerà a Pavia,  alle ore 17.30,  al  collegio Ghislieri, una tavola rotonda di presentazione e promozione della mostra alessandrina “Alessandria Scolpita’ dal titolo “Sentimenti e passioni tra Gotico e Rinascimento: intorno alla mostra Alessandria scolpita”.

url

All’incontro, che si aggiunge a quelli già realizzati a Savona, Crema, Torino e Genova e che anticipa quello previsto a Milano al Castello Sforzesco, parteciperà il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco che, oltre a portare il saluto della Città, interverrà sui contenuti della mostra e sui progetti di rilancio culturale di Alessandria.

image001

La rassegna di Palazzo Monferrato, organizzata per celebrare gli 850 anni di fondazione della Città di Alessandria sta riscuotendo un notevole interesse tra un pubblico non solo locale e ha già ottenuto importanti recensioni della stampa specializzata.

All’incontro parteciperanno, inoltre, Roberto Livraghi, direttore di Palazzo Monferrato e Fulvio Cervini, curatore della rassegna.

L’alessandrino Fabio Gagliardi premiato a Pavia tra gli Uomini Illuminati, di Lia Tommi

Alessandria: Vincere la violenza di genere con l’alleanza degli uomini. E’ questo l’obiettivo che si pone Pavia con il progetto ideato e sostenuto dagli Stati Generali delle donne che, per il secondo anno consecutivo, ha scelto uomini che in Italia si sono distinti nell’arte, nella cultura, nella professioni e nel giornalismo per il loro impegno a sostegno delle donne, contro la violenza di genere.

Sabato 1 dicembre alle ore 9, presso l’aula Foscolo dell’Università di Pavia, nell’ambito delle attività proprio degli Stati Generali delle Donne sulla violenza maschile di genere, si è quindi svolta la cerimonia di premiazione degli Uomini Illuminati.

“Il premio nasce dalla consapevolezza che il dibattito di genere, finché rimarrà tale, sarà solo un problema delle donne e non porterà alcun cambiamento – spiega Isa Maggi, coordinatrice degli Stati Generali delle Donne – Il “genere” non è solo questione di raggiungere le pari opportunità per le donne e gli uomini. La parità di genere è anche una questione di sviluppo economico. Continua a leggere “L’alessandrino Fabio Gagliardi premiato a Pavia tra gli Uomini Illuminati, di Lia Tommi”

Legambiente: Giretto d’Italia 2018

Legambiente: Giretto d’Italia 2018

Ciclisti urbani, aziende e scuole si sfidano in 25 città italiane.

Giovedì 20 settembre l’ottava edizione del campionato di ciclabilità urbana promosso da Legambiente e VeloLove in collaborazione con Euromobility e sostenuto da CNH Industrial.

gir Logo Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta.jpg

In Piemonte la sfida coinvolge Torino, Alessandria e Carmagnola. Con il contest fotografico “Scatta al Giretto!” in palio una bici pieghevole elettrica

Piacenza è stata lo scorso anno la più pedalabile. Quest’anno la sfida si rinnova e sono 25 le città italiane che si contendono il titolo di centro urbano più bike friendly, ovvero il Comune dove il maggior numero di persone usa quotidianamente la bici per andare a scuola o al lavoro. Il 20 settembre infatti si corre il Giretto d’Italia, ottava edizione del campionato di ciclabilità urbana organizzato da Legambiente e VeloLove in collaborazione con Euromobility, l’associazione italiana dei mobility manager, e con il sostegno di CNH Industrial, azienda leader nei mezzi per l’agricoltura, le costruzioni e il trasporto su strada di merci e persone. In Piemonte la campagna è realizzata anche grazie al contributo della Fondazione CRT. Obiettivo: stimolare la diffusione del Bike to Work e Bike to School. Chi riuscirà a convincere più persone ad andare al lavoro e a scuola in bicicletta si aggiudicherà la maglia rosa della mobilità nuova. Continua a leggere “Legambiente: Giretto d’Italia 2018”

Save The Date – GLOBAL FOOD FORUM – 17/18 settembre a PAVIA

Save The Date – GLOBAL FOOD FORUM – 17/18 settembre a PAVIA

Global Food Forum, un evento internazionale organizzato da Confagricoltura insieme a Farm Europe, a Mezzana Bigli (Pavia) il 17 e 18 settembre prossimi.

Save

In particolare, lunedì pomeriggio al Forum mondiale sull’alimentazione, al fianco del presidente nazionale di Confagricoltura Massimiliano Giansanti e di Yves Madre (presidente di Farm Europe), saranno presenti ospiti illustri, tra cui il ministro italiano per le Politiche agricole Gian Marco Centinaio, il ministro dell’Agricoltura di Francia Stéphane Travert e l’ex primo ministro della Romania e commissario UE per l’Agricoltura Dacian Ciolos.

Confagricoltura Alessandria

Rossana Sparacino

EMDM 2018 – L’esercitazione di maxi-emergenza, 6 giugno 2018

EMDM 2018 – L’esercitazione di maxi-emergenza, 6 giugno 2018

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’esercitazione dello European Master in Disaster Medicine 2018 si inserisce in un momento di continua crescita del CRIMEDIM, perché se da un lato vede proseguire la collaborazione con le realtà del volontariato locale che si occupano di soccorso (Croce Rossa Italiana, Croce di S. Andrea, Croce Bianca di Milano, Coordinamento di Protezione Civile di Novara), d’altra parte prosegue nell’ampliamento del gruppo e delle collaborazioni: si aggiungono infatti quest’anno la Croce Rossa di Vercelli e di Pavia.

Giunge al quinto anno la collaborazione con l’Esercito Italiano, in particolare con il Reggimento Gestione Aree di Transito-RSOM e il 3° Reparto di Sanità “Milano”, entrambi di stanza a Bellinzago Novarese. Le Forze Armate partecipano attivamente sia alla preparazione sia allo svolgimento dell’esercitazione del 6 giugno. In particolare, nel comune di Bellinzago Novarese nella zona adiacente allo stadio comunale, il 3° Reparto di Sanità “Milano” ha allestito un Complesso Sanitario Campale formato dai seguenti moduli sanitari: Triage; Pronto Soccorso; Sterilizzazione; Preparazione del paziente; Sala operatoria; Monitoraggio post-operatorio; Terapia intensiva; Degenza; Accettazione; Sala prelievi e Laboratorio analisi; Ortopedia; Diagnostica per immagini; Ambulatorio poli-specialistico; Farmacia; Odontoiatria. Il Reggimento Aree di Transito-RSOM metterà a disposizione dell’esercitazione un Nucleo posto comando, una Sala operativa congiunta dedicata a militari e civili, una tenda dedicata ai briefing, una tenda VIP, tre tende didattiche e tutti i servizi cosiddetti real-life necessari al funzionamento dell’intera area (servizi, mensa, ecc.)

Anche quest’anno prosegue il coinvolgimento, molto apprezzato durante la scorsa edizione, dei giornalisti di stampa e TV locali, i quali interagiranno con il sistema di soccorso richiedendo aggiornamenti e comunicati stampa, la gestione dei quali si rivela sempre più un momento cruciale di informazione durante le concitate fasi iniziali di un soccorso, per analizzare poi al de-briefing, il giorno successivo, le loro reazioni e le loro scelte. Come sempre l’esercitazione è resa possibile anche dall’importante partecipazione degli studenti della Scuola di Medicina che interpretano il ruolo di vittime, conoscendo l’evoluzione e le caratteristiche dei singoli casi clinici. Sotto questo aspetto si registra quest’anno l’adesione di studenti del corso di laurea in infermieristica e di alcuni provenienti dall’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

A osservare l’esercitazione sarà inoltre un cospicuo numero di ospiti provenienti da tutto il mondo: saranno infatti presenti membri del progetto Eu-MODEX, consorzio che si occupa dell’organizzazione delle esercitazioni del modulo europeo di Protezione Civile, di cui il CRIMEDIM è recentemente entrato a far parte; saranno presenti osservatori del WHO, con cui il CRIMEDIM prosegue la sua attività di Collaborating Centre per la ricerca e la formazione in medicina dei disastri, e altri ospiti interessati a conoscere meglio la filosofia formativa e organizzativa delle esercitazioni CRIMEDIM.

Lo scenario in cui si muoveranno i masteristi sarà diverso rispetto agli abituali scenari, ma sempre di attualità: il contesto sarà quello di una missione umanitaria all’estero, al confine con uno stato piagato dda conflitti interni, la cui popolazione cerca di attraversare il confine alla ricerca di migliori condizioni di vita. Il tutto sarà monitorizzato e valutato attraverso un sistema sviluppato dalla collaborazione tra il CRIMEDIM e lo spin-off iNovaria che è stato spesso impiegato in Italia e all’estero con successo e apprezzamento, da Abu Dhabi all’Arabia Saudita, al Canada, al Policlinico Gemelli e, poco prima del Master, sarà di scena per la seconda volta a Lampedusa in occasione di una esercitazione di soccorso in mare sotto l’egida della SIAARTI (Società scientifica degli Anestesisti e Rianimatori Italiani) in collaborazione con la Guardia Costiera e il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana.

Esercitazione EMDM 2018 in cifre

200 comparse (studenti della Scuola di Medicina addestrati al ruolo di vittime) 100 militari impiegati a vario titolo nell’allestimento, mantenimento e rimozione della struttura 20 truccatori 5-10 giornalisti per la gestione dei media 30 studenti provenienti da tutto il mondo dello European Master in Disaster Medicine 5 Istituzioni partecipanti: CRIMEDIM, SIMNOVA, Reggimento Gestione Aree di Transito-RSOM, 3° Reparto di Sanità “Milano”, Gruppo Maxi-Emergenza Regione Piemonte 12 Associazioni di volontariato: CRI Novara, Arona, Oleggio, Trecate, Galliate, Borgomanero, Vercelli, Pavia, Croce di Sant’Andrea, Coordinamento di Protezione Civile di Novara, Croce Bianca di Milano, As.Co.S. 50 Membri dello Staff del CRIMEDIM 100 volontari impegnati nel soccorso 25 mezzi di soccorso 1 Ospedale da campo 2 posti di comando mobile 3 maglie radio 1 sala operativa 2 ambulanze reali in supporto all’attività esercitativa 6 mesi di preparazione 1 drone 150 uomini e mezzi monitorizzati via GPS durante l’esercitazione

Nel 2017 si sono registrati oltre 1000 collegamenti live da 41 Paesi in tutto il mondo per seguire l’esercitazione di maxi-emergenza in scala reale.

CRIMEDIM

crimedim.uniupo.it @ crimedim@uniupo.it

Capannone in fiamme nel Pavese, dati ARPA-ATS, superata 11 volte la soglia di Diossina Efurani

Comune di Inverno e Monteleone – IL SINDACO Enrico Vignati. ecco cosa scrive in merito sulla sua pagina facebook:

Il Sindaco Enrico Vignati: Ho ricevuto da ARPA-ATS i primi dati di rilevamento della centralina, riferito al periodo di campionamento dalle 22 del 3 gennaio alle 12 del 4 gennaio. Purtroppo questi primi dati sono tremendi, con limite di superamento della soglia che definisce l’allerta di ben 11 volte (diossina efurani).

Indubbiamente il valore più alto riscontrato nella nostra provincia, a dimostrazione che ciò che è bruciato era quanto indicato in questi giorni, con la predominanza di materiale plastico.

Questo è ovviamente il dato peggiorativo, rilevato in pieno rogo, e a questo punto dobbiamo attendere i dati successivi che porteranno fino alla cessazione della combustione.

L’Azienda Sanitaria ci ha indicato di mantenere in essere le ordinanze emesse edi limitare il più possibile la permanenza all’aperto, quest’ultima indicazione almeno fino a lunedì.

foto: http://milano.repubblica.it/

Non abbandonate il progetto di riqualificazione del lungofiume!

Gi abonante-giorgio

da abo Giorgio Abonante. Alessandria

Prof. Luigi Nosenzo (Università di Pavia)

Ultimato e inaugurato il ponte Meier, abbellito il lungo-Tanaro con la risistemazione dell’area verde oggi denominata Parco Italia, resta ancora un vistoso problema da risolvere in loco: è praticamente impossibile accedere al letto del fiume!

Dalla passeggiata del Parco Italia si osserva una grande varietà di uccelli  occupare l’alveo del fiume, aironi, gabbiani, anatre, cormorani, ecc.. oltre a centinaia di piccioni. Sono lì perchè ci arrivano volando, beati loro! I pescatori e i cittadini, che le ali proprio non le hanno, sono stati invece estromessi. Ci riferiamo in particolare alla zona a valle del salto d’acqua presente sotto il ponte, che, fino a pochi anni fa, era, per antica tradizione, un punto di riferimento dei pescatori alessandrini. Continua a leggere “Non abbandonate il progetto di riqualificazione del lungofiume!”