Cena con spettacolo per AIDO, di Lia Tommi

Sabato 27 ottobre nella Sala Polifunzionale della Parrocchia di San Michele si terrà una cena con spettacolo a favore del Gruppo Comunale “Marco Cavallotto” di Alessandria. Il divertimento è assicurato con “Va là che vai bene”, esibizione della Compagnia Teatrale Fubinese diretta dal giornalista Massimo Brusasco.

AIDO PROVINCIALE ALESSANDRIA
Via R. Wagner, 38/D
15121 Alessandria

Tel: 339.4297396 – 339.8512631

La “Tosca” di Ostinata Passione a Valenza, di Lia Tommi

Valenza: Il gruppo artistico Ostinata Passione presenta, a favore dell’Associazione “Vivere Insieme” di Valenza , con il Patrocinio del Comune di Valenza : “TOSCA – vissi d’arte, vissi d’amore”. Sabato 27 ottobre, alle ore 21:00, al Teatro Sociale di Valenza , regia di ERMES BELTRAME.

In questa versione l’orologio del tempo della vicenda di Tosca – che ricordiamo ambientata nel periodo delle guerre napoleoniche – viene spostato in avanti collocandola nel 1939 all’indomani della firma del Patto d’Acciaio stretto tra l’Italia fascista e la Germania nazista. Il fulcro degli eventi narrati rimane comunque la storia d’amore tra la cantante Floria Tosca e l’artista Mario Cavaradossi contrastata dal malvagio Scarpia, qui traformato in feroce ufficiale nazista. In questa innovativa versione vengono inseriti e mescolati più ingredienti che vanno dal teatro ai balletti non convenzionali, dal musical allo show e dove la melodia pucciniana ha modo di rivivere grazie alle due celebri romanze “VISSI D’ARTE” ed “E lucevan le stelle”.

La scenografia è caratterizzata da un forte impianto geometrico e futurista e parte integrante ne sono i videoclip, realizzati da FABIO PIERI, che danno modo allo spettatore di entrare nello spazio temporale dell’opera.

Con la partecipazione straordinaria di ROBERTA FASOLO , con RYAN della Decima Mas – Cane da lavoro U D (utilità e difesa) .

Il gruppo artistico Ostinata Passione questa volta ha deciso di devolvere parte del ricavato all’Associazione Vivere Insieme di Valenza, Associazione di Volontariato per l’assistenza handicap. L’associazione è la forza trainante di molteplici iniziative, ginnastica, fisioterapia, giornate ludiche, vacanze e molto altro.

In scena ALESSANDRA ARCA (Tosca) – GABRIEL BRAGGION (Cavaradossi) – GIANNI BRAGGION (Scarpia) – MONICA BURSI (Sidonia) – SEBASTIANO SICARDI (Angelotti) – RENATO RIZZA (Spoletta) – GIAMPIERO CAMPESE (ufficiale nazista) – CARMINE PASSALACQUA (Podestà) – ANTONELLO DAVITE (cardinale).Balletti: ALICE AMISANO e VALENTINA DE MARTINITrucco e parrucco: Monica Fracchia e Grazia Style Mangione. Ringraziamento speciale va anche alla Consulta del Volontariato di Valenza per il constante appoggio nell’organizzazione dell’evento sopratutto al presidente della Consulta Federico Violo. Partecipazione speciale dei ballerini Swing Cristiana De Giglio e Emilio Mocchi.Ringraziamento speciale a tutte le comparse arrivate da Torino per l’ambientazione epocale ed i ragazzi della Easy Company 101. e con Francesca Alineri, Brigitte Castelli, Silvano Cappelletti, Katia Ciuccio, Maite Azcoytia, Elsa de Leonardis, Davide Garrone, Gianluigi Gusmara, Loredana Martino, Maurizio Motta, Angelo Parrilla, Francesca Parrilla, Juan Pablo Polizzotto, Maria Carla Castellaro, .Alessandro Locci, Monica Carraro, Nada Nuovo. Teresa Saba, Paolo Villa, Grazia Mangione, Denise Mangione.

Tra relax e inconvenienti in quel di Como

Una valigia di desideri

Buonasera,
Oggi vi racconterò di un’altra mia piccola gita. Destinazione: Como!
Io, Ilaria, Michelle e Noemi abbiamo deciso di fare un weekend via visto il ponte del primo maggio, perciò il 28 siamo partite.
Tra pre-partenza e arrivo nell’appartamento non so cosa sia stato meglio… no scherzo, assolutamente l’arrivo in appartamento, ma partiamo dalla partenza.
Come sempre ero in ritardo, ma dovendo prendere il tram non potevo permettermelo, perciò mentre io mi asciugavo i capelli mia mamma mi preparava il pranzo che puntualmente ho mangiato metà in macchina e metà sul treno😂
Arrivata sul tram (con l’ansia di aver dimenticato qualcosa) mi sono sentita una di quelle ragazze che vivendo sul tram fa di tutto😂 infatti ho finito di prepararmi: treccia, accessori e sistemazione zaino visto che ho buttato dentro tutto a caso.
A parte la corsa iniziale il viaggio è filato liscio e mi sono sentita pure super responsabile…

View original post 1.334 altre parole

Riassumendo l’estate: il C.R.E.😊

Una valigia di desideri

L’esperienza del Cre è stata più lunga degli altri anni perché quest’anno ho fatto la coordinatrice. Giusto per chiarire… i coordinatori sono coloro che insieme al Don gestiscono maggiormente il Cre. Essere coordinatrice comporta molti più incontri, infatti abbiamo iniziato a vederci verso fine aprile per conoscerci e stabilire le linee generali. Inizialmente eravamo: Nadia, Valeria,Ilaria,Stefano, Nicola, Elisa ed io. Poi però Elisa ha dovuto lasciare e quasi all’ultimo si sono aggiunte due Anna. Ammetto che ai primi incontri non ero proprio a mio agio. Alcuni li conoscevo di vista, altri non li conoscevo nemmeno, ma con il tempo tutto è migliorato. Oltre agli incontri tra noi coordinatori c’erano anche quelli con gli animatori (gestiti da noi) e una volta finiti quelli il cre è iniziato!

Giusto per farvi capire la cronologia degli eventi, sabato 23 giugno ho deciso di non dare l’esame orale (per la precisione alle 2/3 di…

View original post 729 altre parole

Riassumendo l’estate: Valencia, un viaggio inaspettato

Una valigia di desideri

Tre ragazze, nuovi incontri e una città tutta da scoprire!

Il viaggio che ho fatto a Valencia è stato un viaggio con la V maiuscola! Ciò che lo ha reso ancora più bello è stato il fatto che non mi aspettavo andasse così bene! Fino a pochi giorni prima di partire non pensavo nemmeno al viaggio, avevo altro per la testa perciò non dedicavo né tempo né pensieri a Valencia. Poi pochi giorni prima di partire ho deciso di prendere una guida in biblioteca e un giorno con Giuli abbiamo iniziato a studiare la città, ma ancora, quel viaggio mi sembrava lontano. Ho iniziato a realizzare che la partenza era vicina quando la sera prima di partire è arrivata a casa mia Giulia      (la mia amica dell’università soprannominata Cin). Dopo aver passato la serata con Giuli e Cin ad una festa di paese in cui c’era la serata…

View original post 2.496 altre parole

Torchio live, di Cristina Saracano

Per il 31 ottobre, Halloween con lo stregone Massimo Torchio, Andrea Manuelli, fisa e Matteo Speme, chitarra.

Una serata con buona musica live, alla trattoria Cappelverde, via San Pio V 26, Alessandria, a partire dalle 21

Info e prenotazioni 345 9968548.

Una poesia, di Antonietta Fragnito

Una poesia di Antonietta Fragnito

La scialuppa di Pegaso

CiperssiMugello

Quadro che io divenni quella sera
Per te fu facile denudare uno spigolo della mia carne
Lasciarmi entrare
Fammi spazio
nel liquido cuore del tuo acquerello
in modo che io possa ancora emozionarmi
Ora mi accascio
fra le pieghe della tua tela
Mi sconcio le membra fino a diventare tua immagine
Tuo Schizzo
Scheletro del tuo sogno
Anima dei tuoi colori.

foto: https://it.wikipedia.org

‘Roberto Maestri, una figura insostituibile per la conoscenza storica e culturale del Monferrato’

‘Roberto Maestri, una figura insostituibile per la conoscenza storica e culturale del Monferrato’

Claudio Martinotti Doria ricorda l’amico fondatore del circolo ‘I Marchesi del Monferrato’ dopo la sua prematura scomparsa

CASALE MONFERRATO

(Nella foto: Giugno 2007. Incontro in Municipio a Mantova tra Sodalizi Monferrini e Mantovani Manifestazioni per il III Centenario del passaggio del Monferrato dai Gonzaga ai Savoia. Incontro svoltosi al municipio di Mantova, col Presidente del Consiglio Comunale Albino Portini ed il funzionario Cristina Regattieri, con il presidente del Circolo Culturale Marchesi del Monferrato Roberto Maestri, unitamente a Massimo Iaretti, responsabile della comunicazione dello stesso (e presidente dell’Associazione Progetto Gonzaga),Claudio Martinotti Doria, esperto in tematiche ambientali e impegnato nel coordinamento interassociativo, Massimo Carcione, coordinatore dei rapporti con le istituzioni (e presidente del Club Unesco di Alessandria) ed alcuni esponenti della leadership della Società Palazzo Ducale di Mantova).

unnamedunnamed-1unnamed-2

FONTE: Casale News http://www.casalenews.it/attualita/roberto-maestri-una-figura-insostituibile-per-la-conoscenza-storica-e-culturale-del-monferrato-35424.html

Pubblichiamo un ricordo di Roberto Maestri, scomparso  domenica pomeriggio a seguito di un tragico incidente stradale mentre tornava da un convegno storico a Mantova, che ci ha inviato l’amico (e appassionato di storia) Claudio Martinotti Doria.

“Conobbi Roberto Maestri alcuni mesi dopo che aveva fondato il Circolo Culturale Marchesi del Monferrato (una quindicina di anni fa) e l’approccio fu molto informale, non certo ortodosso per uno storico”.

“Nel fornire telefonicamente la mia disponibilità a collaborare col Circolo per valorizzare la storia del Monferrato (al momento mi risultava che il “Circolo” fosse l’unica realtà che lo facesse in tutto il Monferrato Storico, senza limitazioni, e chi mi conosce sa quanto abbia insistito sull’importanza del concetto di “Monferrato Storico”),per correttezza specificai subito che non ero uno storico, e lui mi disse che non aveva bisogno di storici ma di gente appassionata che si impegnasse per uno scopo comune, e mi invitò ad un convegno ai confini estremi del Monferrato, un luogo sperduto e di non facile reperibilità. Si creò fin da subito un’intesa su convincimenti condivisi che travalicavano i diffusi e deleteri campanilismi e le visioni limitate e ostative che caratterizzavano ancora troppi rappresentanti istituzionali locali”. Continua a leggere “‘Roberto Maestri, una figura insostituibile per la conoscenza storica e culturale del Monferrato’”

Ogni istante di questo eterno giorno…

IL MONDO DI ZORYANA ...dove l'amore inventa il suo infinito...

ogni istante di questo eterno giorno...

Ti penso

quando lenta la neve fiocca

nel silenzio,

quando il sole di fuoco

spacca le montagne austere.

Ti penso

quando nel profondo

del mio cuore

 la nostalgia di te

lacera l’anima,

 quando la luna inonda

di cerulea luce

una striscia di mare

addormentato,

quando le notti

diventano fiumi

interminabili.

Ti penso

quando in sogno

le tue morbide labbra

sussurrano:

 “t’amo”!

 quando i petali dei fiori

offrono il corpo

alla rugiada del mattino.

Ti penso

ogni istante di questo

eterno giorno,

come il soldato la mamma

lontana,

come il bimbo il suo

Angelo Custode,

 come il condannato a morte

la vita che gli sfugge!

 Ti penso!


ANITA ABBRAMO
“Ti penso”

View original post