LI BUCATINI A ‘AMATRICIANA, di Silvia De Angelis

bucatini amatriciana 1

Er trucco pe’ ‘n’saporì

li bucatini a l’amatriciana

è sapesse gestì co’ sapienza

‘n ber pezzetto de guanciale

accompagnado  co’ li cubetti de pancetta

che s’emmischieno drento ar pommidoro

E si sei riuscido a sceje l’intingoli giusti

te viè’ fora n’piatto gajardo

tipico de Roma verace

che nun cià eguali pe’ quant’è bbono

Sguizzeno ‘n’bocca li bucatini viscidi

ner sapore che nun se po’ imità

e si ciaccosti ‘n’cicchetto de  vino rosso

nun poi fa’ a meno de leccatte li baffi

che so’ diventati ricci pe’ ‘na goduria

difficile da riccontà….

TRADUZIONE

I BUCATINI ALL’AMATRICIANA

Il trucco per insaporire

i bucatini all’amatriciana

è saper gestire sapientemente

un bel pezzetto di guanciale

insieme a vari cubetti di pancetta

che vanno insieme al pomodoro

E se sei riuscito a scegliere i giusti intingoli

viene fuori un piatto buonissimo

tipico della Roma verace

che non ha eguali per la sua squisitezza

Vibrano in bocca i bucatini

particolari nel sapore inimitabile

e si ci avvicini un bicchiere di vino rosso

non puoi fare a meno di leccarti i baffi

che si sono arricciati per una goduria

indescrivibile

@Silvia De Angelis

Incontro con CNA e con i cittadini dei quartieri Valentino e Priocco, di Lia Tommi

Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco
“La mia Casale, la nostra Casale è soprattutto nel cuore”
LUCA GIOANOLA – CANDIDATO SINDACO DELLA COALIZIONE DI CENTROSINISTRA E DELLE LISTE CIVICHE

Casale Monferrato: Incontro con CNA e incontro con i cittadini dei quartieri Valentino e Priocco

Martedì 7 maggio, alle ore 17.30, si è svolto l’incontro con CNA – Unione Artigiani, presso la sede di Strada Valenza.
Erano presenti per la coalizione “Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco”, il candidato sindaco Luca Gioanola e i candidati consiglieri, Fabio Lavagno, attuale Presidente del Consiglio e candidato nella lista “Partito Democratico, Gioanola Sindaco” e Davide Costanzo, giovane libero professionista nel settore dell’agricoltura, candidato nella lista civica interamente composta da giovani “Casale Futura”. Presenti per il consorzio il Presidente Giorgio Bragato, il direttore Valerio Scarrone e un nutrito gruppo di impiegate. CNA è una realtà importante del territorio, rappresentando circa 900 imprese, con una stima di più di 3000 famiglie.

Si è discusso dell’importanza di creare una sinergia amministrazione, imprese, scuole, associazioni in grado di puntare sui giovani, con modelli, percorsi e obiettivi di alto livello. Così come di costruire insieme una città accogliente, curando dei piccoli dettagli quotidiani ai progetti di più grande respiro territoriale che necessitano un ruolo capofila di Casale, percorsi partecipativi efficaci e persone giuste al posto giusto, meno burocrazia e più tempistività nel rispondere alle opportunità imprenditoriali.

Una discussione positiva che ha consolidato il programma della coalizione “Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco”, che prevede al suo interno importanti progetti partecipativi come le “Reti di impresa territoriale”, l’Assessorato del Monferrato”, l’Assessorato dedicato ai fondi regionali, nazionali ed europei, il piano di incentivi per le imprese e per gli incubatori. E il concretizzarsi di una struttura dedicata all’incubazione di imprese. E ancora per la rete giovani, scuola e lavoro la promozione del “Festival Biennale dell’arte e della scienza”, il progetto “Casale, smart city” e “Innovazione Energetica”. Un vero e proprio cambio di paradigma, una rivoluzione di sviluppo sostenibile per la nostra città e il nostro territorio.

Incontro con i cittadini dei quartieri Valentino e Priocco

Una grande partecipazione, all’incontro con i cittadini dei quartieri Valentino e Priocco, di martedì 7 maggio, svoltosi alle 21, presso la Scuola Dante.

Un clima accogliente, molto partecipato, con la oramai formula consolidata di sedersi tutti in cerchio, o quasi, vista la presenza davvero numerosissima e un ripetersi di interventi, per circa due ore e mezza.

I temi di maggiore attenzione hanno riguardato: la mobilità, la segnaletica orizzontale e verticale, la sicurezza a 360 gradi, la cura e il decoro.

La discussione è stata un continuo intreccio tra gli spunti, le proposte dei cittadini e la condivisione del programma da parte di Luca Gioanola.

Ne è scaturita una consapevolezza forte e condivisa di una rinnovata visione dei quartieri e della città, prima di tutto basata sulla partecipazione. Si è entrati nel merito dei progetti “Comitati Civici” e “Adottiamo una Via”, “Sportello Energia”, l’innovazione sulle aree verdi sui parchi con un indirizzo diversificato in base alle diverse caratteristiche di ubicazione, e possibilità di fruizione per differenti fasce di età, e ancora l’installazione di dogtoliet.

Il tutto basato sul ripartire dalle relazioni, dalla fiducia, dalla capacità di ridare identità e senso di appartenenza a tutti i luoghi dei quartieri. Questa la strada principale che in primis l’amministrazione deve saper intraprendere. Insieme a un vero e proprio rivoluzionario approccio alla progettazione urbana.

Si è trattato il tema dei giovani e delle associazioni con le due azioni previste a programma: la realizzazione del “Palagiovani” e della “Casa delle Associazioni”. Entrambe iniziative che mirano al recupero di edifici esistenti per creare due fondamentali centri ricreativi.

Un nuovo paradigma nella progettazione urbana, a partire dalle piccole cose, per arrivare a quelle più grandi. Un passo alla volta. Un approccio che evita proclami da primi 100 giorni. Ma che punta a fare bene il primo bilancio di previsione annuale e triennale, senza rincorse a medaglie. In un’ottica in cui il bello chiamerà sempre più il bello. Le relazioni chiameranno sempre più opportunità. Un modus operandi di cui Luca Gioanola porta appieno l’esperienza maturata con le tante contaminazioni positive vissute durante la sua precedente esperienza di sindaco e di membro del direttivo nazionale dei Comuni Virtuosi che lo ha portato a contatto con alcune delle esperienze più efficienti d’Italia. E a essere ideatore di alcuni progetti ripresi in diversi parti d’Italia.

Inquinamento pozzi ; di Lia Tommi

Inquinamento pozzi Basso Pieve

Novi Ligure: Il 3 maggio scorso è stata emessa un’ordinanza che vieta l’utilizzo per usi alimentari e non dell’acqua proveniente da sei pozzi situati nell’area vasta della residenza la Serenella.
Il provvedimento, che conferma quanto già prescritto con le ordinanze n. 10 e 22 del 2019, si è reso necessario dopo ulteriori analisi dell’Arpa in cui si ribadiscono e si rilevano nuove criticità a carico di alcuni pozzi siti all’interno dell’area di indagine. I rapporti dell’Agenzia per l’ambiente hanno individuato la presenza di solventi clorurati ad una concentrazione superiore al limite consentito dalle norme ambientali e sanitarie di riferimento.
Vista la posizione dei pozzi rispetto alla falda drenante delle acque della valle dello Scrivia e la localizzazione del cantiere del Terzo valico in località Pieve, si esclude una possibile interferenza tra l’opera e i pozzi.
Intanto continuano gli accertamenti della campagna di indagine portata avanti dall’Arpa per individuare la causa del fenomeno inquinante.

Alessandria today incontra lo scultore e poeta alessandrino Giuliano Saba, di Pier Carlo Lava

Alessandria today incontra lo scultore e poeta alessandrino Giuliano Saba, di Pier Carlo Lava

Tutti hanno una storia da raccontare e noi la vogliamo ascoltare per poterla raccontare ai nostri lettori che ci seguono fedelmente da oltre 130 paesi nel mondo e sempre più numerosi…

Pier Carlo Lava

Alessandria today: Continuano i nostri incontri con i personaggi noti della città, ma perchè no anche i meno noti, che a nostro avviso svolgono ciascuno a proprio modo un ruolo importante nella società alessandrina.

Dopo Vittorio Destro un cittadino con la passione della fotografia e degli scacchi, il suo post è visibile a questo link: https://alessandria.today/2019/05/08/vittorio-destro-un-alessandrino-con-una-grande-passione-per-la-fotografia/

oggi al caffè alessandrino di piazza Garibaldi abbiamo incontrato l’amico scultore e poeta Giuliano Saba per approfondire la sua conoscenza sopratutto sotto il profilo umano, ma senza tralasciare quello di artista della scultura e anche cittadino di Alessandria. Continua a leggere “Alessandria today incontra lo scultore e poeta alessandrino Giuliano Saba, di Pier Carlo Lava”

Valore

Il mio giornale di bordo

Appartiene a noi
soltanto a noi
quel sentimento
quella passione
quell’amore
che supera ogni distanza
ogni confine
ponendosi oltre il tempo
dando un valore
al nostro domani.

Oltre ogni distanza, soltanto noi.
Antonio

Eng_Value
Belongs to us
only to us
that sentiment
that passion
that love
that exceeds every distance
every border
placing itself beyond the time
giving a value
to our tomorrow.

View original post

Musei e musica di Cristina Saracano

locandina.jpg

I prossimi appuntamenti al Marengo Museum

Fervono i preparativi al Marengo Museum in vista del prossimo appuntamento con la rassegna
Musei & Musica, con i musei di Alessandria protagonisti di concerti di musica classica all’ora
dell’aperitivo.
Il 16 maggio alle 18,30 nel parco di Villa Delavo si esibiranno i chitarristi Marco Tamayo e Anabel Montesinos con il quartetto d’archi dell’Orchestra Classica di Alessandria.
Saranno presentati brani di Vivaldi, Giuliani, Granados, Debussy, Villa – Lobos, Tárrega e Myers.
Musei & Musica è la nuova offerta culturale per il territorio alessandrino che coinvolge da un lato i musei cittadini, e dall’altro, promettenti giovani musicisti di rilevanza internazionale.
L’iniziativa, promossa da CulturAle ASM Costruire Insieme e dall’Amministrazione Comunale di Alessandria con la partecipazione del Concorso Internazionale di Chitarra Classica “Michele Pittaluga”, il Club Unesco di Alessandria e la Fondazione Gioventù Musicale, ha preso il via lo scorso aprile con il concerto di Voijin Kocic, chitarrista vincitore del primo premio al Concorso Pittaluga nell’edizione 2018, a Palazzo Cuttica.
Ora gli appuntamenti proseguono al Marengo Museum. Infatti oltre al concerto di giovedì prossimo, il programma prevede in calendario altri due appuntamenti: il 13 giugno con l‘esibizione del Quartetto Cesar Franck, che presenterà tra gli altri brani di Mozart e Verdi, e l’11 luglio con il Trio Quodlibet che presenterà brani di Beethoven e Dohnányi.
I concerti di giugno e luglio avranno inizio sempre alle ore 18,30 e il programma delle giornate prevede oltre anche le visite guidate al museo, suggestioni di moda e un aperitivo con prodotti tipici del territorio.
E’ stato inoltre predisposto per ciascun evento un Servizio Navetta, con partenza sempre alle ore 17.00 da P.zza della Libertà, lato Palazzo Ghilini.
I biglietti costo 10€ intero, 8€ ridotto e 18€ per l’abbonamento ai 3 concerti di maggio, giugno e luglio, sono disponibili presso CulturAle Asm Costruire Insieme, che ha sede presso la Biblioteca Civica di P.zza Vittorio Veneto 1 ad Alessandria.

Progetto toponomastica

Progetto Toponomastica, mercoledì 15 Banda Tom
Proseguono le attività legate al progetto “Per una toponomastica del Casalese”, avviato
nel 2016 in collaborazione con le scuole casalesi.
Oltre alla ricerca delle fonti e all’elaborazione delle targhe da parte delle classi che si sono promosse in varie occasioni si svolgono inaugurazioni pubbliche delle targhe stesse.
La prossima si svolgerà mercoledì 15 maggio alle ore 10, ai Giardini della Stazione,
viale De Cristoforis (prosecuzione di Via Leardi) con l’inaugurazione della targa di via
XIII Martiri che ricorda i caduti della Banda Tom. Il testo è stato realizzato dalla classe 2ª
B della Scuola Secondaria di I grado “Dante Alighieri”.
La banda Tom iniziò la propria attività partigiana nei primi mesi del 1944, organizzata e
guidata da Antonio Olearo (Tom), un fornaio di Ozzano Monferrato. La formazione contò
sino a 130 componenti e venne inquadrata nelle Formazioni Matteotti. Il comando della
Banda era a Casorzo, da dove si muoveva per le sue azioni di guerriglia e sabotaggio in
tutto il Monferrato. Durante una di queste azioni, in pieno centro a Casale, la banda si
scontrò con una pattuglia fascista e uccise l’ufficiale che la comandava (29 dicembre
1944). Come rappresaglia la Guardia Nazionale Repubblicana (G.N.R.) ordinò l’arresto
della mamma di Tom. Nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 1945, dopo un tentativo fallito di liberare la madre, Tom, insieme ad altri compagni, fu sorpreso dai fascisti a Casorzo.
Legati con catene e fili di ferro e obbligati a camminare per dieci chilometri a piedi nudi
nella neve, vennero poi incarcerati a Casale e torturati; sempre incatenati e a piedi nudi,
nel pomeriggio di domenica 14 gennaio vennero fatti sfilare per le vie del centro cittadino tra percosse e insulti. All’alba del 15 gennaio, senza che a Tom venisse concesso di rivedere la madre i “Tredici” partigiani furono condotti alla Cittadella dove furono trucidati, e i corpi vennero lasciati nella neve per due giorni.
Nel corso dell’inaugurazione la Scuola Secondaria di I Grado “Dante Alighieri”, parte
dell’Istituto Comprensivo Casale3, presenterà le letture dei brani di alcune lettere di
partigiani condannati a morte. Le letture sono state scelte dagli stessi autori della targa, i
ragazzi della II B, coordinati dal professor Domenico D’Arienzo, e sono tratte dal sito
http://www.ultimelettere.it, una banca dati preziosissima che raccoglie le ultime testimonianze di vita di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana.
Le letture dei brani si alterneranno con canti della Resistenza intonati dal coro del nostro
Istituto Comprensivo «In…cantiamo3», diretto da Erika Patrucco.

Operazione “Narcotico “; di Lia Tommi

OPERAZIONE “NARCOTICO”

La Polizia di Stato di Casale Monferrato, martedì 7 u.s. ha tratto in arresto in esecuzione della misura di custodia cautelare in carcere emessa dall’A.G. di Vercelli, K.M., di anni 39, cittadina bulgara residente a Valenza.

Le indagini hanno avuto inizio il 20 marzo scorso, quando la locale Squadra Investigativa acquisiva la notizia dell’accesso al pronto soccorso dell’ospedale cittadino di un uomo casalese, di anni 60, vittima di una rapina presso la sua abitazione compiuta da una donna che gli aveva somministrato della droga.

Il medesimo, convocato presso quegli uffici, forniva elementi utili alle investigazioni, riferendo di aver conosciuto qualche giorno prima la donna in questione su un sito internet di incontri e di aver organizzato con lei di vedersi in città, sabato 16 marzo. Dopo averla avvicinata nei pressi della stazione FS si recavano presso la sua abitazione ove la stessa, esternando la volontà di avere un rapporto sessuale, gli proponeva di ingerire una “polverina” che a suo dire avrebbe aumentato la durata e le prestazioni dell’atto.

Dopo averla ingerita la vittima cadeva in uno stato di sonnolenza da cui si riprendeva solo nelle prime ore della notte della domenica seguente, accorgendosi che insieme alla sconosciuta erano spariti il suo bancomat, due telefoni cellulari, un orologio da polso e denaro contante.

A seguito di una prima ed immediata attività investigativa, la donna veniva identificata e segnalata in stato di libertà all’A.G. per il reato di rapina. Le successive indagini, anche di natura tecnica, consentivano di individuare un’altra vittima, un uomo residente in Novara, al quale K.M., con modalità analoghe, asportava telecamere, videocamere, telefoni cellulari, due orologi da polso e preziosi.

Entrambe le vittime, in una successiva individuazione fotografica, riconoscevano la su citata K.M. nell’autrice delle rapine.

In occasione di un ulteriore incontro in Genova, la malvivente veniva sottoposta ad una perquisizione personale che consentiva di rinvenire, tra l’altro, un flacone di narcotico occultato all’interno della borsa, da ricondurre alla sostanza utilizzata nelle precedenti rapine e che verosimilmente avrebbe fatto ingerire anche all’uomo con cui aveva organizzato l’incontro in questione.

L’ignaro uomo, interpellato dai poliziotti, confermava di aver conosciuto la predetta, qualche giorno prima, navigando in rete su un sito di incontri.

La perquisizione veniva estesa anche all’abitazione di residenza della medesima, ove sono stati rinvenuti alcuni degli oggetti trafugati nelle circostanze sopra descritte, riconosciuti dai legittimi proprietari.

Gli accertamenti esperiti hanno consentito al G.I.P. del Tribunale di Vercelli di emettere ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita dal personale operante con la traduzione della malvivente presso la casa circondariale di Vercelli.

Provvedimenti viabili per comizio di Salvini ; di Lia Tommi

Comunicato: Provvedimenti viabilistici per comizio elettorale.

In occasione del comizio elettorale organizzato dal candidato sindaco della Lega, che si terrà domenica 12 maggio 2019, alle ore 21.00, nel piazzale retrostante il Palazzo Comunale di Tortona e che vede la partecipazione del Vice Presidente del Consiglio Matteo Salvini, all’Amministrazione comunale sono state date disposizioni inderogabili a garanzia della sicurezza e dell’ordine pubblico da parte della Questura di Alessandria, che ha la competenza esclusiva in materia.
Tra queste ha disposto la rimozione dei cassonetti della raccolta rifiuti, sia dal cortile interno che dalle strade adiacenti (verranno spostati domenica mattina e riposizionati lunedì mattina) e l’adozione da parte della Polizia Municipale di ordinanza viabilistica che disponga il divieto di sosta, con rimozione forzata, e di circolazione nel perimetro interno dell’ex Caserma Passalacqua e in Via Legnano dalle ore 17.00 alle ore 24.00 di domenica 12 maggio 2019.
Sarà possibile usufruire del Parcheggio coperto Passalacqua utilizzando esclusivamente l’entrata e l’uscita da Via Marsala, mentre l’accesso da Via Legnano sarà chiuso.
Si precisa che, nell’arco della giornata, potrebbero verificarsi temporanee chiusure del parcheggio per consentire lo svolgimento dell’attività di controllo da parte delle Forze dell’Ordine.