Grondona

Storie di Territori

Grondona è situato sul torrente Spinti, tributario dello Scrivia, unico comune completamente nella valle omonima. A Grondona ci si arriva dall’autostrada A7 uscendo allo svincolo Vignole Borbera per poi continuare sulla SP144 oppure passando da Arquata Scrivia. Grondona ha una storia ricca di avvenimenti.

Grondona 11

Non starò qui a raccontare di ciò, ma parlerò dei luoghi.

C’è la Chiesa dell’Annunziata

Grondona 3

Le informazioni storiche sulla chiesa della Annunziata sono scarse, si pensa ad una origine gotica con volte a crociera, anche se l’impianto dell’edificio e la presenza del portale, fanno pensare ad un’epoca precedente. Da un interessante studio svolto dalla professoressa N. Gabrielli risulta una sopraelevazione dei setti murari e della pavimentazione nel 1638. La fotografia riproduce la facciata della Chiesa della Annunziata.

Grondona 6

C’è la Chiesa N.S. Assunta

Grondona 9

Santa Maria Assunta (chiesa del cimitero) uscendo dal borgo, in direzione del fondovalle, si incontra, allineata alla strada, in prossimità del cimitero che ne…

View original post 319 altre parole

L’Abbazia di Rivalta Scrivia

Storie di Territori

Oggi, vorrei dare qui uno spunto per una visita all’Abbazia di Rivalta Scrivia.

Rivalta 1
Il complesso di Rivalta Scrivia venne costruito fra il 1180 e la metà del 1200 e fu intitolato a Santa Maria.

Rivalta 2
Il monastero rispetta sia in pianta che in alzato i dettami della regola cistercense, sanciti da San Bernardo, che prevedeva estrema semplicità e linearità delle forme, basata sul modulo del quadrato; nucleo centrale è il chiostro su cui si sviluppano gli ambienti destinati alla vita comune dei monaci (ala dei monaci, ala conversi, cucina, refettorio ed ambienti di lavoro).

Rivalta 3Rivalta 4

L’esterno della chiesa di Santa Maria rispecchia le caratteristiche dell’architettura romanica nella muratura in laterizi, coronata da un fregio ad archetti pensili in cotto, oggi ancora visibile nella zona del transetto, delle cappelle e nel nucleo orientale.

Rivalta 6
L’aspetto attuale della facciata si deve agli interventi della fine del XVII secolo. Il campanile si innalza all’incrocio dei bracci…

View original post 144 altre parole

Mostra “Il suono del silenzio”, alla tenuta Tenaglia, Serralunga di Crea

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Suono Silenzio_2915 copiaSuono Silenzio_7560 copia

Dopo 15 anni, torna ad esporre alla Tenuta Tenaglia il fotografo conzanese Renato Luparia, con la mostra “Il suono del silenzio” inaugurata sabato 11 novembre alle ore 17. In mostra, nella luminosa sala degustazione affacciata sui vigneti del Monferrato, stampe fotografiche bianco/nero “Fine Art” su carta cotone, numerate e firmate in edizione di dieci. Le immagini rappresentano paesaggi del Monferrato, zona del Piemonte tanto amata dal fotografo, realizzate con nebbia e neve, nelle quali spiccano solo pochi elementi.

Suono Silenzio_6508 copia

Il silenzio nelle opere di Renato Luparia ha molteplici sfaccettature: è prima di tutto chiave di lettura; è sensazione tangibile; è immagine che si manifesta nel nitore e nello splendore di fotografie evocative di campi privi di limiti, di alberi che si fanno segni grafici, circondati da nebbie che suggeriscono un possibile cammino di conquista. O semplicemente di contemplazione.

View original post 1.178 altre parole

Renato Luparia e le sue stampe fotografiche “Fine Art”

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Luparia copia

Un artista dell’immagine fotografica

Biografia: Renato Luparia è nato a Casale Monferrato e vive a Conzano (AL). Fin da giovanissimo si interessa di fotografia  e sperimenta le tecniche del bianco/nero, colore, diapositiva e, recentemente, del digitale.

Collabora con giornali e riviste e le sue fotografie sono state pubblicate su libri e calendari.

I soggetti preferiti sono la natura, fiori e giardini e in modo particolare il paesaggio del Monferrato che ha rappresentato con diverse interpretazioni tutte molto personali.

View original post 135 altre parole

I giorni del Calenda-rio

infosannio

(Anna Lombroso per il Simplicissimus) – Il conflitto di interesse si dispiega in almeno due forme: c’è quella più rozza ed esplicita, quella di Berlusconi, preclaro esempio diventato un’antonomasia, quello della Boschi, quello cioè di uomini .. e donne di stato e di governo che grazie a leggi e misure su misura tutelano rendite e profitti  personali,  carriere e privilegi.  E ce n’è uno che apparentemente non produce  immediate ricadute dirette, in termini di guadagni e soddisfazione di ambizioni e arrivismo individuale, ma non meno deplorevole ed esiziale. È  quello che caratterizza i fan sfegatati di una ideologia che ispira comportamenti e azioni al servizio dell’establishment e contro il popolo, quelli del vero ceto dirigente che comanda, una  oligarchia di finanza, multinazionali, gruppi di pressione e lobby che usa i governi e i parlamenti come solerti impiegati ai suoi ordini.

Dunque su ILVA sostengo la lobby del carbone…

View original post 750 altre parole

“Fico” secco: “The Guardian” fa il contropelo al nuovo Eataly di Bologna

infosannio

(dagospia.com) da www.guardian.com – Inaugurata da Paolo Gentiloni il 15 novembre scorso, il nuovo “Fico-Eataly World” di Bologna sarà il più grande parlo agro-alimentare al mondo, e promette ai suoi visitatori “la scoperta di tutte le meraviglie della biodiversità italiana sotto un unico tetto di 10,000 metri quadri.” Ad ogni modo, molti fanno fatica a trovare un senso in un progetto che si pone in aperto contrasto col fascino tradizionale della nostra gastronomia – il piacere dei mercati serpeggianti nelle piazze rinascimentali, o gli assaggi dai produttori in cima ai paesini di collina.

Entrare da Eataly è un po’ come andare dentro un megamarket in stile americano, un “Wholefoods” a steroidi. Il luogo un tempo fungeva da mercato all’ingrosso oggi ospita al suo interno 45 catene di ristoranti, che secondo la Fico “sono uniti dalla passione per l’eccellenza e dal ruolo che svolgono nel produrre e promuovere il…

View original post 703 altre parole

I PARTITI DECRETANO LA MORTE DELL’ECONOMIA ALESSANDRINA

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava


fare NuovaAreaCommercialeNuova area commerciale alle porte della città
Da sempre la vocazione di Alessandria come città crocevia, è commerciale.

Anche considerando l’interazione tra risorse agricole e industriali, i mercati locali sono sempre stati l’asse portante dell’economia di una città un tempo ricca e florida.

Oggi grazie alla politica suicida delle Giunte e dei dirigenti comunali che si sono succeduti negli ultimi decenni, la proliferazione indiscriminata della grande distribuzione senza un’adeguata tutela del commercio locale, ha impoverito sino ad uccidere la maggior parte dei negozi e delle imprese artigianali, rendendo le vie di Alessandria deserte.

L’atto finale di questa follia è il via libera alla costruzione di un’ulteriore gigantesco centro commerciale nell’area tra la statale verso il platano di Napoleone e il centro commerciale Panorama, zona che oltre ad essere a rischio alluvione, nei periodi di forti piogge si riempie d’acqua e quindi da quando esiste Alessandria dedicata esclusivamente all’agricoltura.

View original post 241 altre parole

In quale settimana di parto un neonato viene detto prematuro?

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Newborn soaking in birthing pool

Da MedicinaOnLine

La maggioranza delle gravidanze ha una durata di circa 40 settimane e se il neonato nasce entro tale limite (che si estende fino alle 42 settimane) viene detto “neonato a termine“; tuttavia circa il 10% dei parti avviene prima di tale durata. Non tutti i parti che avvengono prima della 40ª settimana sono prematuri: un neonato nato tra la 37ª e la 42ª settimana è considerato a termine.

Si definisce “parto pretermine” o “prematuro” un parto il cui travaglio ha luogo tra la 22ª e la 37ª settimana completa di gestazione: in questo caso il neonato è detto “pretermine” o prematuro” e le sue possibilità di sopravvivenza si riducono tanto più precoce è stato il parto.

View original post 190 altre parole

Non è mai troppo tardi per essere quello che vuoi essere

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

medicina-online-the-curious-case-of-benjamin-button-il-curioso-caso-di-benjamin-button-2008-david-fincher-bradd-pitt-cate-blanchett-wallpaper-film-frame-image-hd-photo-picture-love-scene

Da MedicinaOnLine

“…non è mai troppo tardi, o nel mio caso troppo presto, per essere quello che vuoi essere. Non c’è limite di tempo, comincia quando vuoi, puoi cambiare o rimanere come sei, non esiste una regola in questo. Possiamo vivere ogni cosa al meglio o al peggio, spero che tu viva tutto al meglio, spero che tu possa vedere cose sorprendenti, spero che tu possa avere emozioni sempre nuove, spero che tu possa incontrare gente con punti di vista diversi, spero che tu possa essere orgogliosa della tua vita e se ti accorgi di non esserlo, spero che tu trovi la forza di ricominciare da zero”.

Frase tratta dal film del 2008 “Il curioso caso di Benjamin Button” diretto da David Fincher, interpretato da Brad Pitt e Cate Blanchett; basato su un racconto del 1922 di Francis Scott Fitzgerald e vincitore di tre Premi Oscar per…

View original post 18 altre parole

Joseph E. Stiglitz: La nostra insoddisfazione verso la globalizzazione

joseph-stiglitz-portrait

by francogavio

https://democraticieriformisti.wordpress.com

All’approssimarsi della precedente campagna elettorale americana Joseph Stiglitz pubblicò un saggio di politica economica per conto del Roosevelt Institute, intitolato “Rewriting the Rules of the American Economy”  (Riscrivere le regole per l’economia americana). Crediamo che si possa ancora trovare in open source al http://rooseveltinstitute.org/rewriting-rules-report/.

Nelle oltre 100 pagine, il laureto Nobel, con un selezionato gruppo di collaboratori tra cui spicca la figura di Mike Konczal, individua minuziosamente quali processi sarebbero da attuare per adeguare un disegno di politica economica a principi di trasparenza, giustizia sociale e riduzione della disuguaglianza di reddito.

L’economista di Gary fu uno dei pochi che nel corso della sua attività pubblica non si limitò solo a criticare l’impostazione economica corrente, ma che, al contrario, non si arrese mai al cospetto del famoso acronimo TINA “There is no alternative” (Non esiste alcuna alternativa) al Neoliberismo. Purtroppo, vinse Trump e il disegno di Stiglitz, preparato per i Democrats Americani, si perse tra le centinaia di migliaia di pagine del web dedicate all’economia. Continua a leggere “Joseph E. Stiglitz: La nostra insoddisfazione verso la globalizzazione”

Radicali liberi e invecchiamento: come combatterli con gli antiossidanti

MEDICINA ONLINE

MEDICINA ONLINE OCCHI COSA SONO LE OCCHIAIE PERCHE VENGONO CURO CURA TERAPIA TRATTAMENTO EYES TRUCOS DE BELLEZA BELLEZZA VISO DONNA RIMEDI NATURALI CHIRURGIA MEDICINA ESTETICA PELLE SCURA PANDA OCCHIO NERORughe, pelle rovinata, disturbi di vario genere: la colpa molto stesso è attribuita ai radicali liberi. Non tutti però sanno che cosa sono e perché sono accusati di tanti danni: cerchiamo allora di scoprirne di più, perché conoscerli meglio può aiutarci a combatterli con più convinzione ed efficacia.

Radicali liberi: cosa sono?

I radicali liberi sono una sorta di prodotto di scarto dell’attività del fisico, che si accumula all’interno delle cellule. La loro caratteristica principale sta nella loro struttura chimica: gli atomi di cui sono composti hanno un elettrone in meno negli orbitali più esterni. In pratica, hanno una carica elettrica negativa che non trova la propria controparte positiva e resta quindi “libera”, causando l’instabilità della molecola di cui fa parte. In pratica l’elettrone “spaiato” spinge la molecola a cercare l’equilibrio chimico legandosi ad altri elettroni o ad altre molecole vicine: se un atomo perde un elettrone perché…

View original post 1.224 altre parole

Ci divide uno schermo

Il mio appcon esposto...

Ci divide uno schermo.
Spesso nella poësia carichiamo
sopra massimi sistemi gli oggetti
i più banali. Sovente succede
che un pannello porti sopra le spalle
il mantello oscuro del firmamento
ed infiniti mondi.
Eppure un truciolato
non val più della chioma
di Berenice stella.
E solo le tue ricce chiome lascia
lo schermo intravedere
mentre incantato dalle tue parole
resto e dai miagolii.

Lorenzo Cusimano, Debolezze, Casteldaccia (Italy), 2014.

Vai a Debolezze – Indice

Vai a Indice generale

Torna alla Home

View original post

Da lontano

#COMUNICAZIONE

tumblr_static_tumblr_static_43k24t7suq04g00w48084osgs_640

Qualche volta, piano piano, quando la notte
si raccoglie sulle nostre fronti e si riempie di silenzio,
e non c’è più posto per le parole,
e a poco a poco si raddensa una dolcezza intorno
come una perla intorno al singolo grano di sabbia,
una lettera alla volta pronunciamo un nome amato
per comporre la sua figura;
allora la notte diventa cielo nella nostra bocca,
e il nome amato un pane caldo, spezzato.

Pierluigi Cappello

View original post

Albergo Diffuso, cosa (non) fare per

Punto.Ponte

L’Albergo Diffuso è «un’impresa ricettiva alberghiera situata in un unico centro abitato, formata da più stabili vicini fra loro, con gestione unitaria e in grado di fornire servizi di standard alberghiero a tutti gli ospiti“. La definizione, necessariamente generica, contenuta nel Manuale dell’Albergo Diffuso concentra l’attenzione sugli aspetti strutturali, organizzativi e di marketing dell’impresa ricettiva e sottovaluta l’apporto che le risorse di natura locale (identitarie, culturali, economiche, territoriali…) possono avere nel favorire o nell’ostacolare processi di sviluppo turistico. Risorse che sono al tempo stesso fondamentali nella prospettiva che questo “modello” di ospitalità cooperativa e borghigiana si possa affermare con forza in tutte quelle “aree interne” che fanno i conti con il processo di desertificazione demografica, di abbandono dei centri storici, di spopolamento e di invecchiamento della popolazione.  Al contempo, sono queste stesse risorse che indichiamo in termini di fiducia e di condivisione – e che…

View original post 699 altre parole

Prima gli idioti

Unreliablehero

prima gli idioti bernard malamudPrima gli idioti: un titolo del genere attira l’attenzione, ti obbliga a saperne di più. Specialmente se è accompagnato da una quarta di copertina che ti invita a dimenticare i grandi eroi, per entrare in una dimensione più intima e scoprire il cuore di un’umanità dolente:

Nell’America dei cosmonauti, per Malamud i veri protagonisti restano gli umili, gli offesi, i piccoli uomini maldestri (…): personaggi tragicomici che sembrano usciti da un film di Chaplin.

Non a caso, il titolo del quadro scelto per la copertina è Interno: sfogliando questo libro, si entra in punta di piedi in appartamenti logori o in anime usurate da una vita che non è mai clemente. Lo scrittore riesce a catturare l’essenza dei suoi personaggi, dei suoi vinti, anche dei più surreali, in poche pagine. I racconti di questa raccolta ci mostrano uomini e donne oppressi dalle ironie dell’esistenza o schiacciati dalle…

View original post 524 altre parole

Sentirsi soli nella folla

MEDICINA ONLINE

MEDICINA ONLINE FOLLA SOLI SOLITUDINE TRISTE SERATA USCITA AMICI VITA AMORE TRISTEZZA DISCOTECA SABATO SERA DEPRESSIONE lonely girl alone in the crowd alone solitude loneliness2.jpgQuel momento in cui la persona che ti piace se ne va e tu sai che dovrai passare il resto della serata con persone di cui, in realtà, non ti importa nulla…

Quel momento in cui capisci che sei solo perché hai sempre detto in faccia a tutti quello che pensavi, senza ipocrisia…

Quel momento in cui sei in mezzo ad una folla, amalgamata come in un grandissimo puzzle, ma ti senti come il pezzo mancante…

Quel momento in cui capisci che la cosa peggiore nella vita non è restare soli, ma stare con persone che ti fanno sentire solo…

Quel momento in cui ti guardi allo specchio e ti chiedi se il tuo essere solo è una tremenda condanna o una meravigliosa conquista…

Altre frasi, aforismi e racconti:

View original post 502 altre parole

L’Uomo biscotto e… di aven90

di aven90

L’uomo-biscotto era amato da tutti.

Davvero, dico, non c’era uno che lo odiasse. Persino i celiaci, persino chi seguiva la dieta e mangiava solo integrali… tutti.

Era dolce, era commestibile, e tutte le volte che passava non lesinava di farsi assaggiare, anche da chi era già sazio.

Vi dico che era amato da tutti, dovete crederci.

Quando andava a fare la spesa, nessuno aveva bisogno di comprare i biscotti, perché li aveva già lui pronti. Continua a leggere “L’Uomo biscotto e… di aven90”

Dissesto idrogeologico. Cosa ferma l’avvio dei cantieri?, di Marco Grimaldi

dissesto@@130320132259041

di Marco Grimaldi

http://www.cittafutura.al.it 

In data 12 dicembre 2017 l’Assessora Pentenero ha risposto all’interrogazione urgente in merito allo stato dei lavori per il contrasto del dissesto idrogeologico.

Fonti giornalistiche hanno infatti riportato che al Piemonte servirebbero 759 interventi, per un valore complessivo di quasi un miliardo e mezzo (il 15% dei 9,7 stanziati dal Governo per tutta l’Italia), per mitigare i rischi causati da frane e alluvioni. Secondo un censimento dell’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica del CNR, tra il 2005 e il 2016 il Piemonte è stata la regione più colpita da frane e alluvioni, con 513 eventi sui circa 2000 censiti nel Nord Italia. Per questo “Italia Sicura”, il piano nazionale del Governo per mitigare il rischio idrogeologico, dovrebbe concentrare la maggior parte degli interventi proprio sul nostro territorio: quasi il 10% dei 9000 cantieri previsti entro il 2023 dovrebbe aprire in Piemonte. Continua a leggere “Dissesto idrogeologico. Cosa ferma l’avvio dei cantieri?, di Marco Grimaldi”

La febbre del sabato sera, di Doduck

La febbre donald-duck-clipart-tired-5.gif

“Pronto Doduck, sono Capo Supremo,..”

“Oddio. Buongiorno, cioè, buonasera. Cioè, Capo Supremo, ma lei lo sa che ore sono?”

“Sì Doduck, lo so, e – credimi – non ti avrei mai chiamata alle dieci di sabato sera. È che c’è un problema.

“Mannaggia. È colpa mia?”

“Ma no Doduck, tranquilla. È solo che io e Emil abbiamo una trasferta prevista fra due giorni. Dobbiamo raggiungere questa azienda a 500km da Lavorandia per presentare il progetto a cui stiamo lavorando da mesi,..”

“Ah, sì, ora ricordo. Ho sentito Puad prenotarvi l’albergo.”

“Eh, sì. Dovremmo partire lunedì pomeriggio. Il problema è che Emil ha la figlia con la broncopolmonite e non può lasciarla per nessun motivo.”

“Capo, ma la figlia di Emil ha vent’anni,.. Continua a leggere “La febbre del sabato sera, di Doduck”

Giorgio Abonante.PD: Il programma di mandato del centro destra in Alessandria

giorgio_abonante.jpg

di Giorgio Abonante, PD

Appunti e considerazioni critiche

Il programma di mandato del centro destra in Alessandria. Appunti e considerazioni critiche in corso di viaggio ( consiglio comunale) con Giorgio Abonante.

La Premessa (fotografia impietosa di Alessandria, a mio avviso esagerata per quanto i problemi siano tanti) sembra aprire ad un forte programma di interventi, di Governo, invece…

Pare il Programma di Mandato di una città appena uscita dalla guerra… ma se questo è ciò che pensate uno si aspetterebbe di vedere, a seguire, un corposo programma di riforma dell’Ente e di ridisegno complessivo di Alessandria… invece l’approccio è debole. Il malato è grave ma gli si dà un’aspirina.

Dal programma di mandato non emerge quale vocazione vedete nel medio lungo periodo per Alessandria. Continua a leggere “Giorgio Abonante.PD: Il programma di mandato del centro destra in Alessandria”

Da qualche parte nel mondo, di Seidicente

Da qualche

di Seidicente

Untitled – Clyfford Still

Da qualche parte nel mondo
sta nevicando, ma non qui.
Qui ogni cosa è ferita dal sole
che fa compagnia ad ogni pensiero,
qui ogni giorno è una fatica
o un richiamo alla stanchezza.
Qui la noia la trovi ad ogni bivio
come un desiderio di morire
che ogni giorno vivendo
ti trascina con sé su di un filo sottile.
Continua a leggere “Da qualche parte nel mondo, di Seidicente”

Renzi, la Costituzione, la sinistra e le elezioni, di Nuccio Lodato

renzgrill@@2002201411370813

di Nuccio Lodato

http://www.cittafutura.al.it/

Cari compagni e amici, ho da tempo rinunciato a proporre miei eventuali piccoli contributi “politici”  personali a Città Futura perché, sia pure da lontano, mi pare di avvertirvi una tensione interna eccessiva e nervosismi controproducenti: gli stessi che stanno caratterizzando l’odierno quadro politico giornaliero, con qualche particolare accentuazione nel Partito Democratico.

Quando Grasso propone di prendere a base programmatico-operativa l’art. 3 della Costituzione, si tocca con mano, in concreto, un’ovvietà risaputa: lo stato assolutamente insoddisfacente della sua progressiva attuazione, a quasi settan’anni dall’entrata in vigore. Almeno su questo i dissensi non dovrebbero registrarsi. Continua a leggere “Renzi, la Costituzione, la sinistra e le elezioni, di Nuccio Lodato”

Alessandria, la città dei “Paletti dissuasori”, ma sono Legali?

Schermata 2017-12-15 a 15.11.14

Circolando per le vie della città, non si può far a meno di notare la quantità incredibile di “paletti dissuasori” che sono stati posti ai margini del manto stradale ad ipotetica salvaguardia del “parcheggio selvaggio”, anche con evidente dispendio di denaro pubblico.

Buon ultima la “trovata” di restringere l’ingresso di Via Dante, onde evitare il parcheggio di 2/3 automobili in divieto di sosta, conclusione: maggior pericolo per pedoni ed automobilisti in transito, ostacolo al commercio per coloro i quali hanno attività in quel luogo, spesa pubblica aumentata, inutilità dei lavori, piazzetta creata inutilmente etc. etc..

Data la nostra attività, siamo sovente in trasferta in altre città, italiane ed europee ma, mai ci siamo trovati di fronte a cotanta solerzia “dissuasiva”. Ciò rappresenta anche un notevole ostacolo e pericolo per l’incolumità, non solo degli automobilisti ma anche per gli sventurati pedoni che, oltrepassando casualmente la linea demarcata da tali oggetti, si trovano immancabilmente a stretto contatto con le vetture sopraggiungenti. Continua a leggere “Alessandria, la città dei “Paletti dissuasori”, ma sono Legali?”

* PER NATALE REGALATE CULTURA*, di Miriam Maria Santucci autrice

per regalare

di Miriam Maria Santucci autrice

* PER NATALE REGALATE CULTURA*
Regala e regalati gradevoli momenti di poesia, recitazione, musica, con i volumetti di poesie di Miriam Maria Santucci editi da Sogni in Scena, disponibili singolarmente o in cofanetto:
– “Le Impronte della Vita” (€ 25,00 – scontato € 22,00) con DVD
– “Il Sentiero del Destino” (€ 15,00 – scontato €13,00)
– “La Luce dei Pensieri” (€ 18,00 – scontato €16,00)
– Cofanetto con i tre titoli € 48,00
IVA e spedizione sul territorio italiano, comprese.
Contattaci in privato per l’acquisto e per info su eventuali ordini.

https://www.facebook.com/MiriamMariaSantucci/

Qualche domandina, di Giancarlo Patrucco

qualche domandina sp wastes@@2711201300464555

di Giancarlo Patrucco

http://www.cittafutura.al.it/

Come ha fatto il nostro direttore Pier Luigi Cavalchini passando dal piano locale a quello nazionale, anch’io invertirò le mie priorità, passando dal piano nazionale a quello locale, per altro già perfettamente presidiato da Piero Archenti e Dario Fornaro. 

Ammetto che ne so poco. Sto lontano dai palazzi che contano e non mi piace dar retta alle chiacchiere da bar, però circolo per Alessandria, vedo com’è messa e me ne informo leggendo le news. Quanto basta, forse, per fare e farmi qualche domandina su una notizia che mi ha colpito giorni fa.

Pare che, probabilmente la prossima primavera, avrà inizio un progetto faraonico all’uscita di Alessandria verso Spinetta Marengo. Nella zona di campagna a destra, che va verso il platano di Napoleone e la rotonda di immissione sulla tangenziale, si realizzerà l’edificazione di un enorme spazio da occupare con un centro commerciale – viabilità, parcheggi e servizi annessi – comprensivo di abitazioni residenziali. Pare, inoltre, che questo progetto sia stato valutato e approvato dalla passata amministrazione, almeno a giudicare dalle notizie che riportano le news in proposito, nelle quali si dice che la nuova amministrazione abbia dichiarato la sua impossibilità ormai ad interferire, consolandosi con i diritti di urbanizzazione che entreranno nelle sempre povere casse comunali. Continua a leggere “Qualche domandina, di Giancarlo Patrucco”

Benvenuta amica mia.

#COMUNICAZIONE

<<Perché siamo qui?>>

<<Un respiro profondo, fallo! Sta per nevicare. Lo capisco annusando l’aria e finora non mi sono mai sbagliata.>>

<<Le previsioni sono diverse!>>

<<Questo è il mio preferito periodo dell’anno. Il mondo intero cambia colore. Fiocchi, turbini, vortici, cristalli, in qualunque forma arrivi mi va bene. Io e la neve siamo amiche. Ci conosciamo da una vita.>>

<<Almeno due meteorologi ti possono smentire. Freddo, ma niente neve.>>

<<Gite in slitta, pattinaggio, palle di neve, curling, oddio adoro il curling. Cioccolato caldo, grog bollente, che bei momenti! Benvenuta amica mia.>>

garota-winter-snow-inverno-neve-girl-menina-tumblr-imagensc33bf39bffe71a5136c4f5a424fe084e--italiasnow-720x477

View original post

Valtellina 2020: sviluppo, innovazione, intelligenza collettiva, reti

Punto.Ponte

Valtellina: la difficile transizione

Non è difficile scorgere alcuni dei nuovi tratti dell’economia e della società che viene anche in Valtellina. Certamente il territorio si lascia alle spalle un percorso di sviluppo che ha garantito (tutto sommato) un’equa distribuzione della ricchezza in senso collettivo, alimentando un’articolata composizione sociale in riferimento a specializzazioni produttive, di filiera ma soprattutto territoriali.  

In termini generali però, accanto al consolidato pilastro rappresentato dal sistema bancario valtellinese (oggi sempre più glocale), dal dopoguerra ad oggi si è andato sviluppando un tessuto di imprenditoria diffusa nel settore manifatturiero – in particolare nel settore della meccanica e in quello dell’agroalimentare – che in quello dei servizi e del Turismo. All’interno di un contesto di ispessimento economico e produttivo, la provincia di Sondrio – similmente a tante altre aree di industrializzazione diffusa e di risalita a salmone delle piccole imprese del lecchese – ha fatto del settore edilizio…

View original post 1.331 altre parole

Da Repubblica : Youthquake: il “terremoto giovanile” è la parola dell’anno di Marco Belpoliti

"Strane cose", il blog di Ettore

15 DICEMBRE 2017

L’hanno scelta i linguisti dell’Oxford Dictionary. Usata per la prima volta negli anni Settanta, oggi si riferisce al “risveglio politico della vituperata generazione dei millennials”

DI MARCO BELPOLITI

3 / 5

CONDIVIDI

Una parola fa primavera? All’Oxford Dictionary probabilmente lo credono, dato che hanno scelto come parola dell’anno 2017 Youthquake: “Terremoto giovanile”. L’ha usata per la prima volta negli anni Sessanta del Ventesimo secolo Diana Vreeland, direttrice di Vogue. Indicava quello che stava succedendo allora nella cultura giovanile, nella musica e nella moda. Oggi si riferisce al “risveglio politico della vituperata generazione dei millennials”. Così ha affermato Caspar Grathwohl, direttore del dizionario inglese. Per giustificare la scelta ha detto: è “parola di estrazione politica, ma offre una forte nota di speranza”. Che vogliano farsi perdonare quella del 2016, post-verità, che di speranza ne offriva ben poca, dato che indicava un universo parallelo dominato…

View original post 285 altre parole

La Lettura, 8o mila copie in edicola e raccolta pubblicitaria a +30%

Il Times

Un altro anno d’oro per il supplemento settimanale La Lettura de Il Corriere della Sera.  Il magazine ha vinto, per la miglior infografica del 2016, l’International Infographics Awards di Pamplona, con la visual data sui foreign fighter dell’Isis realizzata dagli studenti del Density Design Lab del Politecnico di Milano (#266 del 31 dicembre 2016). Riconoscimento che è stato riconfermato dalla medaglia d’oro ai Kantar Information Is Beautiful Awards di Londra.

Secondo quanto dichiarato da Raimondo Zanaboni (direttore generale di Rcs Pubblicità)  le vendite cartacee sono arrivate a 80 mila copie la settimana e le digitali superano le 100 mila, con una notevole crescita anche sul lato della raccolta pubblicitaria, che segna un incremento di oltre il 30% rispetto al pari periodo dell’anno precedente.

View original post

Leone X: una partnership per la valorizzazione del complesso di San Francesco

Alessandria: Il progetto ‘Leone X’ dell’Istituto ‘Saluzzo-Plana’ di Alessandria nasce come esempio di didattica che porta la scuola sul territorio e il territorio dentro la scuola mediante forme di apprendimento attivo e partecipato.

Il complesso cittadino dell’ex-convento e chiesa di San Francesco di via XXIV Maggio è stato scelto dalla scuola alessandrina per il triennio 2018-2020 come caso di studio e operativo, con la costruzione, l’elaborazione e implementazione di un progetto di valorizzazione, gestione e tutela.

Il progetto vede coinvolti, oltre all’IISSaluzzo-Plana’, l’Amministrazione Comunale di Alessandria, la Biblioteca Civica ‘F. Calvo’ e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Alessandria, Asti e Cuneo e la conferenza stampa odierna per la presentazione delle peculiarità del progetto — svoltasi nell’Aula Magna del Liceo Classico ‘Plana’ — ha visto la partecipazione del Sindaco della Città di Alessandria, prof. Gianfranco Cuttica di Revigliasco (che ha anche le deleghe per la Cultura), del Vicario dell’IIS ‘Saluzzo-Plana’, prof.ssa Chiara Castellana, del rappresentante della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Alessandria Asti e Cuneo, arch. Filippo Masino, dei docenti dell’IIS ‘Saluzzo-Plana’ direttamente coinvolti nel progetto, prof.ssa Simona Guasco e prof. Michele Maranzana e del rappresentante della Biblioteca Civica “F. Calvo” di Alessandria- ASM Costruire insieme, Silvio Antonellini. Continua a leggere “Leone X: una partnership per la valorizzazione del complesso di San Francesco”

QUANDO NASCE IL GIORNO, di Miriam Maria Santucci autrice

qunado

di Miriam Maria Santucci autrice

Dramma senza fine!

QUANDO NASCE IL GIORNO
di Miriam Maria Santucci

Quando nasce il giorno
e il manto bianco copre le rovine,
tutto pare intatto come prima
e l’accaduto un incubo irreale.
Nel silenzio ovattato del mattino
sembra di udire voci di bambini
e adulti che vanno a lavorare.
La neve copre ogni cosa e spazio
e non ci sono più le case intorno.
Le macerie pesano nel cuore
ma la speranza vuole ritornare…

(Gennaio 2017)

© Copyright – Miriam Maria Santucci

foto di Patrizia Minervini

Quando mi confusi il Natale, di Marina Elettra Maranetto

Quando Natale@@0912201417510797.JPG

di Marina Elettra Maranetto

http://www.cittafutura.al.it/

Una casa tra i campi scabri della pianura coperta dalla prima neve.

La fiamma nel camino stenta a crepitare, assonnata come gli abitanti che muovono i primi rumori d’un placido risveglio: niente affanno lungo le scale, né il caffè in piedi che esce pessimo dalla macchinetta ancora fredda, il pensiero altrove, le chiavi che non si trovano, i saluti affrettati, le porte che sbattono, l’automobile che non parte, l’oppressione incombente del lungo orario di lavoro. E’ Natale e vorremmo crederci… o almeno fare in modo che sia un giorno diverso.

E questa volta diverso lo è.

Non c’è nemmeno l’assillo di mobilitare la cucina di prima mattina per il pranzo di famiglia: siamo tutti invitati. Per me, abituata ai ritmi lenti di vita da singola, non c’è l’imperativo morale di rendermi utile in casa della mia unica prole quale ospite attiva. Posso riprendere il solito abito di gatto di marmo: bere il mio caffè in solitaria con gli occhi ciechi, fumare la prima sublime sigaretta, attardarmi in bagno e impiegare il tempo nel modo migliore che è “perderlo”.  Continua a leggere “Quando mi confusi il Natale, di Marina Elettra Maranetto”

Angelo Marinoni: due parole sul futuro presidente AMAG Mobilità

angelo autobus-3

by francogavio

Alessandria: La vicenda AMAG mobilità è importante perché va oltre i confini della città di Alessandria: come spesso accade fra i due fiumi si realizzano momenti importanti del vivere collettivo senza che la comunità in cui si manifestano se ne renda completamente conto.
A parte il fatto che molti si ricordano del fatto che Alessandria è stata una delle poche città del Nord a dichiarare il dissesto e pochi si ricordano che è stata l’unica a uscirne con le sue sole forze, fatto non banale ma conseguente l’italiana caratteristica di prendersela con il termometro invece di guarire la febbre, in Alessandria si è dimostrato che il modello perdente e inefficace di società di diritto privato e capitale pubblico è superabile ed esistono strade che se percorse possono portare al non impossibile risultato di rendere il mercato strumentale al benessere collettivo e non la comunità strumento del mercato per il suo solo prosperare.
Continua a leggere “Angelo Marinoni: due parole sul futuro presidente AMAG Mobilità”

Articolo 1-MDP-“Liberi e Uguali con Piero Grasso”, doppio appuntamento

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Enrico Rossi

Doppio appuntamento nel weekend per il Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, coordinatore nazionale di Articolo 1-MDP e tra i promotori della lista “Liberi e Uguali con Piero Grasso”.

Alessandria: Sabato 16 dicembre alle 18, Enrico Rossi, insieme ai coordinatori provinciali, Walter Ottria e cittadino, Fabio Camillo e al senatore Federico Fornaro inaugurerà la nuova sede alessandrina di Articolo 1-MDP, in via Palermo 31, nella storica sede della sinistra alessandrina della sezione Mantelli.

Domenica 17 dicembre alle ore 10 a Casale Monferrato all’Auditorium di Santa Chiara in via Facino Cane 31, il Presidente Rossi sarà tra i relatori del primo evento pubblico in città di “Liberi e Uguali” sul tema “Una nuova proposta per la sinistra” insieme a Giorgio Airaudo, deputato, Federico Fornaro, senatore, Marco Grimaldi, consigliere regionale. Moderatori: Marco Rossi, assessore al comune e l’ on.Silvana Dameri

View original post

NatalTrekking, il 17 dicembre 2017 a Casale Monferrato 

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Nat trec

L’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino propone la terza edizione di “NatalTrekking”, trekking urbano in programma per il pomeriggio di  domenica 17 dicembre a Casale Monferrato. Si partirà dallasede operativa dell’Ente-Parco, in Viale Lungo Po Gramsci 10,  dov’è allestita la mostra fotograficaOASIS  Photo Contest”.

logo-parco-dark

Ad aprire il pomeriggio, sarà il momento di lancio ufficiale della tradizionale Locandina d’Arte promossa ogni anno da Mon.D.O. in occasione del Natale. Protagonista dell’edizione 2017 sarà il pittore paesaggista Lorenzo Dotti, con un’immagine rappresentativa del Monferrato. I partecipanti al NatalTrekking potranno dunque scoprire per primi la nuova locandina che sarà riprodotta in formato cartolina, ad uso anche augurale, in diffusione a scopo benefico a favore dell’ANFFAS di Casale Monferrato.

View original post 290 altre parole

IL GIORNO PIU CORTO – ITALIAN SHORT FILM DAY: LA FESTA DEL CORTOMETRAGGIO

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Italian Il_giorno_piu_corto

Alessandria: Dal 2010 il giorno più breve dell’anno, il 21 dicembre, è stato consacrato giorno internazionale del cortometraggio. In più di cinquanta Paesi si celebra la ricorrenza programmando corti in sala, in televisione o in eventi specifici. Il successo dell’iniziativa rende lo Short Film Day una vetrina ideale per le opere brevi che, durante l’anno, difficilmente escono dal circuito festivaliero. Il Centro Nazionale del Cortometraggio ha realizzato un programma di corti italiani recenti che vuole essere una galleria sulla produzione italiana, dedicata al nostro Paese e all’estero. Una formula che permette una larga diffusione del corto italiano nel mondo, con riscontri sempre estremamente positivi. Il Giorno più corto è l’occasione per accedere a una produzione che raramente accede alla sala, confinata perlopiù al circuito dei festival, in grado di incontrare i favori del pubblico per la sua originalità e freschezza.

View original post 365 altre parole

Karl Jaspers e le “Cifre della trascendenza”, di Francesco Roat

Karl Teatro 2 (1)@@0107201204011785

di Francesco Roat

http://www.cittafutura.al.it

Il libro intitolato Cifre della trascendenza (Fazi Editore) raccoglie le ultime lezioni tenute, nel semestre estivo del 1961 presso l’Università di Heidelberg, da Karl Jaspers sul rapporto tra filosofia e religione vista quale dimensione/prospettiva del trascendente, essendo rivolta ‒ dall’antichità più tarda alla postmodernità ‒ all’oltre e al mistero dell’esistere che, per quanto colto da molti nel segno dell’immanenza, accenna pur sempre ad un’eccedenza rispetto alla mera constatazione di un essercimondano, il quale resta per gran parte di noi perenne fonte di stupore e meraviglia o, altrimenti, d’inesausta domanda di senso/significato.

Consapevoli come siamo che il sapere ‒ anche quello scientifico ‒ ha un limite consistente nel fatto che: “ogni conoscere resta sempre nel mondo, ma non raggiunge mai il mondo”, non ne può fare un oggetto (ob-iectum: posto d’innanzi) d’indagine perché, del mondo, il soggetto interrogante fa parte inevitabilmente. E poiché dunque non ci è mai dato poter formulare assolutizzazioni conoscitive/definitive. Possiamo quindi senz’altro concordare con l’affermazione di Jaspers, secondo la quale noi: “siamo più di ciò che conosciamo di noi stessi”. Continua a leggere “Karl Jaspers e le “Cifre della trascendenza”, di Francesco Roat”

Hospice Il gelso: Cura, professionalità e rispetto, nell’ultimo viaggio

Probabilmente la migliore intervista mai fatta, fra gli oltre 1000 video della mia pagina You Yube e tutto questo grazie alla professionalità e all’umanità dimostrata da tutti gli operatori de Il Gelso e dell’Associazione Fulvio Minetti Onlus, che ringrazio per la disponibilità e sopratutto per il lavoro che svolgono, per alleviare le sofferenze delle persone che si trovano a dovere percorrere l’ultimo viaggio della loro vita terrena.

https://www.youtube.com/user/piercarlolava

Pier Carlo Lava

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

1a DSC_0219 copia

di Pier Carlo Lava

Alessandria, intervista agli operatori dell’Hospice Il Gelso e dell’Associazione Fulvio Minetti Onlus.

Dott.ssa Mirella Palella: Responsabile medico Hospice e cure palliative

Dott Giovanni De Pascalis:medico Hospice e cure palliative

Valeria Ghelleri: Coordinatore Infermieristico Hospice e cure palliative

Francesca Biolatto: Presidente Associazione Fulvio Minetti

Lik video Intervista: https://youtu.be/K0lNs0SQuxc

View original post

Pubblicisti che diventano professionisti, ricongiungimento prorogato fino a dicembre 2019

Il Times

La pratica del ricongiungimento sarà prorogta dal Consiglio nazionale dell’Ordine fino al dicembre del 2019.

Ecco chi può chiedere il ricongiungimento.

Può richiedere il ricongiungimento, all’Ordine regionale di appartenenza, entro il 31 dicembre 2019, il pubblicista che, iscritto all’elenco da almeno cinque anni, alla suddetta data:

  • abbia esercitato in maniera sistematica e prevalente attività giornalistica retribuita per almeno 36 mesi nel quinquennio precedente, di cui 18 nell’ultimo triennio;
  • abbia raccolto documentazione attestante il/i rapporto/i professionale/i giornalistico/i esistente/i nel periodo di riferimento, compresa la documentazione fiscale (Cud o dichiarazione dei redditi);
  • consegni all’Ordine regionale, entro il 31 dicembre 2019, per ogni testata, una relazione dell’attività realizzata, comprendente scritti e/o fotografie e/o video e/o audio per giornali cartacei e/o on line, per radio e/o tv, lavoro di desk, comunicati per ufficio stampa avente caratteristiche professionali continuative, confermati sotto la propria responsabilità dal direttore o da un iscritto all’Ordine, giornalista professionista ovvero…

View original post 50 altre parole

Giorgio Abonante: bando nomina Presidente AMAG Mobilità

Giorgio

di Giorgio Abonante

Alessandria: Nei giorni del bando per la nomina del Presidente di Amag Mobilità è bene ricordare e riassumere i passaggi chiave che hanno portato alla nascita della nuova società, nata dopo il fallimento di ATM. Chi andrà a guidare Amag Mobilità avrà il compito di gestire il rapporto fra socio privato, Amag e Comune di Alessandria mantenendo equilibrio fra le esigenze della società e il rispetto del contratto di servizio vigente. Non è un compito facile e merita soggetti di statura riconosciuta.
Io credo sia giusto oggi ringraziare Stefano Rossi per il lavoro silenzioso che ha svolto da manager competente e titolato qual è.
Continua a leggere “Giorgio Abonante: bando nomina Presidente AMAG Mobilità”

Orari del Museo della Gambarina di Alessandria

1fd8e5f2423a62e181c51125c9e7e240

Alessandria: Il nostro Museo continua con le sue attività a cavallo tra il vecchio anno e il nuovo. Saremo aperti in orario museale tutti i giorni con la sola chiusura alla domenica mattina. Chiusi solo il giorno di Natale (a Santo Stefano aperto il pomeriggio) Il 24 Dicembre  spettacolo “Il Pane di Natale” alle ore 17. Il 31 dicembre aperto il pomeriggio, il 1°Gennaio chiuso. Sabato 6 Gennaio e domenica 7 aperti solo il pomeriggio.  Non vi dimenticate dei Tre Martelli in concerto domenica 17 alle ore 17,00.

Il 6 Gennaio, Epifania, proiezione dei filmati “la memoria diventa storia “ “video cartoline dal passato” “Presepe di cartone”. Animazione.

 

Le leadership evangeliche, sioniste e neocons americane ed israeliane intendono provocare l’Armageddon

logo-1

Quanto riporta l’articolo sottostante che vi propongo, lascia basiti e seriamente preoccupati.

Se coloro che hanno la responsabilità della leadership della più grande potenza economico militare dell’umanità, hanno simili convinzioni apocalittiche ed escatologiche e gli obiettivi aberranti che ne conseguono (ben descritte nell’articolo), significa che per l’umanità ci sono poche speranze che non si pervenga ad una guerra estesa e distruttiva dalle gravissime ripercussioni, da loro volutamente scatenata.

Alla base di simili aberrazioni c’è sempre l’ignoranza, soprattutto storica e culturale, l’incapacità di ricercare, analizzare e confrontare le fonti storiche, l’assenza di capacità critiche e di obiettività, che sfocia inevitabilmente nel fanatismo e nella mitomania e megalomania, convinti di eseguire la volontà di un qualche dio confezionato su misura per loro. Continua a leggere “Le leadership evangeliche, sioniste e neocons americane ed israeliane intendono provocare l’Armageddon”

KIWANIS Club Alessandria: Giornata Mondiale della disabilità

La città di Alessandria ha ospitato l’evento distrettuale dedicato alla Giornata della disabilità. 

Il Chair Distrettuale per l’Osservatorio dei Diritti dell’Infanzia e Adolescenza, Area Nord, Luciano Giacomini, Presidente Fondatore e socio del KC Alessandria, è felice di aver contribuito con il Lgt. Governatore Divisione 18 Piemonte Alessandro De Faveri, con il Chair della Giornata sulla Disabilità, Giovanni Barosini, con Don Ivo della Parrocchia di San Michele che ha ospitato il convegno, con il sig. Renato Peola dell’Associazione “Il Sole Dentro” di Alessandria, che ha permesso il coordinamento tra le associazioni partecipanti, nonchè con l’ Avv. Silvio Bolloli che ha preparato la parte tecnica con la disamina della legge “ Dopo di noi”, alla realizzazione di una giornata emotivamente molto suggestiva e molto concreta nel suo svolgersi.

L’Evento, il CONVEGNO sulla Legge “Dopo di Noi”, ha avuto luogo il 3 dicembre 2017, GIORNATA MONDIALE della DISABILITA’, presso la Sala Convegni della Chiesa di San Michele. Continua a leggere “KIWANIS Club Alessandria: Giornata Mondiale della disabilità”

Borsalino, una ‘riserva’ che mette paura, di Enrico Sozzetti

Borsalino

di Enrico Sozzetti

Borsalino, campane a morto? Il collegio della sezione fallimentare (Caterina Santinello, presidente; Eleonora Bortolotto; Pier Luigi Mela) del Tribunale di Alessandria ha preso tempo, riservandosi la decisione sull’ammissione al concordato preventivo.

Il commento, secco, della Haeres Equita di Philippe Camperio è riassunto in una sola parola: pessimisti. Da fonti sindacali arriva una ricostruzione dell’udienza che parla di “incontro acceso”.

Che per i giudici ci sia qualcosa che non vada era evidente fin da quando era stata bocciata, discretamente a sorpresa, la prima procedura di concordato, pur ammettendo che l’azienda era stata risanata e che la gestione di Camperio era positiva.

Mentre le parti in causa decidono di riprovarci, entrano però in vigore le nuove norme della procedura di concordato che complicano le cose. La società Borsalino e la Haeres Equita mettono in campo fior di legali ed esperti e costruiscono, nell’arco di mesi, una nuova proposta che viene finalmente presentata per l’ammissione alla procedura di concordato ‘in continuità’ basato su un aumento di capitale riservato a Haeres Equita Srl e sospensivamente condizionato all’omologa (un aumento pari a nove milioni di euro, mentre Philippe Camperio dispone anche del marchio Borsalino, rilevato da Mediobanca per diciotto milioni). Continua a leggere “Borsalino, una ‘riserva’ che mette paura, di Enrico Sozzetti”

Amara sorte

E vero, la vita è amara, ma a volte diventa anche dolce, dolcissima, ecco perchè va vissuta intensamente, c’è chi ha detto: “vivi ogni giorno come se fosse l’ultimo e impara sempre come se non dovessi morire mai”…

Doduck

Oggi Pilush parte.

E anche io parto, in effetti. Approfitto del giorno dell’Immacolata per tornarmene a casa per un weekend lungo, lontano da Lavorandia, capi cattivicolleghe schizzate. Ma il fatto è che io domenica sera tornerò. Pilush, invece, no. Perché Pilush parte proprio. Per lavoro dovrà raggiungere un posto remoto, a miglia e miglia da qui. Pressoché dall’altra parte del mondo. E dovrà starci per almeno10 lunghissimi giorni.

Una tragedia, insomma.

View original post 396 altre parole