Il Cristo Velato

Il Blog di Roberto Iovacchini

Cristo-Velato

Nel recente post dedicato a “A chi appartiene la notte” ho ricordato che nella trama del libro si parla del “Cristo Velato”, una famosa scultura del 1753 realizzata da Giuseppe Sammartino e commissionata dal Principe di San Severo.

Raimondo di Sangro principe di SanSevero è stato un uomo dai molteplici talenti ed interessi che spaziarono dall’alchimia, esoterismo, letteratura, anatomia. Si interessò a molti diversi campi della scienza e delle arti, dalla chimica all’idrostatica, dalla tipografia alla meccanica. Ad oggi la sua principale eredità è la arcinota “Cappella di Sansevero”, il mausoleo di famiglia che comprende alcune opere straordinarie, tra cui il “Cristo Velato”.

La scultura mostra il corpo di Cristo sdraiato, privo di vita, coperto da un lenzuolo marmoreo finissimo. La statua ha dato origine ad alcune leggende riguardo l’origine del velo che dicevano fosse stato realizzato grazie ad una misteriosa tecnica alchemica di marmorizzazione del tessuto scoperta dal Principe…

View original post 202 altre parole

Il banchiere di lucifero

Il Blog di Roberto Iovacchini

index

Titolo: Il banchiere di lucifero

Autore: Bradley C.Birkenfeld

Editore: RaiEri

Bradley Birkenfeld voleva diventare un pilota dell’aviazione americana ma il destino lo ha dirottato verso gli studi economici. Il primo impiego in una banca americana poi l’avventura in Svizzera fino a toccare il vertice della finanza. Procurava clienti per la potentissima banca svizzera UBS. Clienti particolari, persone in grado di trasferire milioni e milioni di dollari nei capaci forzieri svizzeri. Soldi messi al sicuro, protetti dal fisco e da ogni tipo di indagine. Birkenfeld procurava clienti importanti provenienti dagli USA, per farlo aveva a disposizione ogni mezzo, aerei privati, imbarcazioni di lusso, eventi esclusivi, cene nei migliori ristoranti del mondo ed ogni mezzo che fosse attraente per quella categorie di persone troppo ricche per poterle attrarle con metodi tradizionali.

Bradley è un grande affabulatore, attrae i ricchi con tutti i mezzi ed è uno dei migliori procacciatore di clienti di…

View original post 420 altre parole

Fiera y cruel…

Poesía de Lucio Data

Fiera y cruel se desliza por tu imagen           x+ esta hélice de arcilla que aviva mi sangre. Penetra en el crepúsculo de mis ondas rompiendo la tibia canción que te nombra... hasta detonar y explosionar los viejos cartuchos en la recámara de la trastienda de mi botica. Tus ojos altivos y serenos con su cincel han roto el cerco, se adentran en la fontana clara, donde flota el leño tierno... Guirnaldas hechas trizas se alborotan con las huestes del asedio ...en el puente de playa, de tus espléndidos portentos. Me ahogo en este acuchillamiento, “vomitá”/babas de mi palo miel de higo... Trepanando la quijotera tela de la bragueta, templete de marajá/“descojoná” de mico. Sin ideas, mis generales cobardicas se rinden a tus pies; con un fax abdican... Poco después, cuando te descuidas... se rearman, te suplican, y tú les dejas escalar/ moler la perla rosa que…

View original post 51 altre parole

Tutti sapevano(2)

SempreAdelantando

Di Roma e della povera Desirèe si sono dette anche sin troppe cose. Ma io vorrei porre l’accento su quella che, in questo disgraziato Paese, sembra ormai consuetudine assodata da sempre. Ovvero quella per la quale salta fuori che tutti erano informati del luogo e delle sue condizioni, però nessun ha agito per porre rimedio alla cosa. Certo, magari non si sarebbe potuta evitare la morte della ragazzina. Si sa che, quando si cade in certi giri, è abbastanza facile che ci si lasci le penne. Ma, perdiana, se ci fosse un minimo di interesse per la cosa pubblica in certi politici, dovrebbero pure cercare di farci qualcosa, invece di, poi, precipitarsi sul luogo del misfatto per fare campagna elettorale. Quasi che la loro vita fosse ormai ridotta ad una campagna elettorale permanente.

Quindi, come sempre, non s’è detta quella più importante: quella che tutti sapevano:

-la proprietà che, tutta…

View original post 207 altre parole

Poesie e certezze.

Non sono Carrie

Questa è una poesia che non conoscevo,ma che ora adoro. Tanto vera e tanto dolce .

Itaca

Quando ti metterai in viaggio per Itaca 
devi augurarti che la strada sia lunga, 
fertile in avventure e in esperienze. 
I Lestrigoni e i Ciclopi 
o la furia di Nettuno non temere, 
non sarà questo il genere di incontri 
se il pensiero resta alto e un sentimento 
fermo guida il tuo spirito e il tuo corpo. 
In Ciclopi e Lestrigoni, no certo, 
né nell’irato Nettuno incapperai 
se non li porti dentro 
se l’anima non te li mette contro.

Devi augurarti che la strada sia lunga. 
Che i mattini d’estate siano tanti 
quando nei porti – finalmente e con che gioia – 
toccherai terra tu per la prima volta: 
negli empori fenici indugia e acquista 
madreperle coralli ebano e ambre 
tutta merce fina, anche profumi 
penetranti d’ogni sorta;
più profumi inebrianti che puoi, 

View original post 110 altre parole

Riassumendo l’estate: la scuola estiva in ospedale

Una valigia di desideri

Avevo già presentato il progetto in Nuovo progetto in vista! e ora che questa esperienza si è conclusa è giunto il momento di fare un resoconto finale.

In generale è stata un’esperienza positiva, però ho riscontrato anche delle criticità.

Il mio ruolo era quello di segretaria del mattino: in coppia dovevamo girare nelle camere dei bambini in pediatria e chiedere se nel pomeriggio avessero voglia di fare qualche attività didattica, appuntandoci poi su delle schede quanto ci venisse detto o quanto noi avessi potuto dedurre dalla situazione (sì, dovevamo usare la nostra osservazione per descrivere al meglio possibile la situazione di ogni bambino, magari come li trovavamo emotivamente o fisicamente) e infine, una volta fatto tutto il giro, dovevamo riportare ai coordinatori tutto ciò che avessimo fatto, in modo che loro potessero fare poi fare gli abbinamenti (bambino-insegnante) per il pomeriggio.

Questa esperienza è andata un po’ in discesa, ovvero…

View original post 860 altre parole

Donna al tramonto

Suoni diversi beccati sul mio cuore

Tecnica mista su tela 80×90

Donna al tramonto  80x90  tecnica mista su tela.JPGI triangoli neri della tua ombra
si allungano come le mie paure,
incubi nei labirinti della mia mente
assopita dai tagli della memoria.
Si allungano come folgori di luce bianca
che penetrano la stanza
amanti violente senza sesso
mentre tu giaci come me
immobile e nuda.
Si allungano nel tuo letto sfatto
di lenzuola rosse e passioni ancora vive
fra le spade della luce
che tagliano l’aria.
Ombre maledette dei tuoi fantasmi
e dei miei
leggeri e impalpabili
ricordi del passato
che slittano nella tua mente
e nella mia.

View original post

Potrei perdermi

Suoni diversi beccati sul mio cuore

Foto Nikon (rosanna fiori)

DSC_0107.JPG

Se mi guardi, amore,

potrai vedere dentro te le mie carezze

non posso pensarmi senza i tuoi occhi

o le tue labbra che mi raccontano la vita

le strade le scelte o senza te

potrei perdermi nel vuoto inconsistente del buio

e questa mia esistenza

avrebbe il sapore del cielo invernale

quando la nebbia incombe

a nascondere i tratti del mondo.

View original post

Fammi scoprire …

Suoni diversi beccati sul mio cuore

Foto Nikon  Rielaborazione rosanna fiori

studio.jpg

Fammi scoprire che il mondo non è solo uno schianto
di lamenti e urla nel fango attutito di ghiaccio

E quando tutto si scioglierà sotto quel fango
scopriremo solo i nostri cuori
stracciati da lacrime calde

Imputridiscono sul teschio della morte
nel bianco di nebbia mattutina
non vedo che sabbia

E intuisco solo l’odore di te mio unico amante
che guardi al mio seno come fonte

Ma perderai la concezione di te nell’ultimo
mio dissennato consenso

E perdonerai la mia inutile pena

Amami ancora in questo gelo dell’umana stirpe

Coperti dall’intreccio delle nostre gambe

Scaldati dalle nostre nudità perfette

Vittime di un incanto

Commossi al profumo di fiori di carta

Moriremo soli

Ma saremo uniti per l’eternità.

View original post

Islanda

Suoni diversi beccati sul mio cuore

Foto Nikon (da ricordi di viaggi di rosanna fiori)

Sei  uno sputo di dio ancora caldo

e non c’è la ragione dell’uomo

infilata fra le tue rughe

solo fuoco e ghiaccio e ferite aperte

spaccature

dove le nostre anime potrebbero traslocare

e sopravvivere

nascondendosi fra i muschi e i licheni

fra i vapori caldi e il  fumo di zolfo

e avvolte dal manto del tuo cielo

e della tua terra nera

o sotto le croci bianche dei cimiteri

così pochi per pochi morti

accanto alle case fattorie

così solitarie

e sperse sui campi

dove il silenzio è uguale

e per i morti e per i vivi

e il totale abbandono dell’infinito

è come uno straccio

verde sui tuoi prati

o grigio nelle ombre dell’oceano

sull’artico.

E la tua lava sterminata fino al mare

dall’onda del fuoco

è morta anche lei

ma non ha croci

solo le ali aperte dei gabbiani

View original post 118 altre parole

Arte fluorescente, di Cristina Saracano

Alessandria: Sabato 3 novembre alle 17 al museo Etnografico della Gambarina di Alessandria, Luciana Mietta esporrà le sue opere nell’ambito di una mostra intitolata “Welcome nell’arte fluorescente e fosforescente”

Hobbista e autodidatta, Luciana, vuole diffondere la magica arte fluorescente, con la caratteristica di vedere i suoi dipinti illuminati da una luce ultravioletta e per i quali, nel realizzarli, ha utilizzato colori fluorescenti che reagiscono alla frequenza di quella luce, ma sono anche fosforescenti e, quindi visibili al buio.

La tecnica è stata inventata negli anni Cinquanta da Andy Warhol in America, ma anche utilizzata da Lucio Fontana, Massimo Meda e, recentemente da Andy Fluon dei Bluvertigo.

In occasione degli 850 anni di Alessandria, Luciana Mietta ha donato alla città alcune sue opere, esposte alla mostra.

Seguirà rinfresco.

Castagne come mangiarle e perchè

Creando Idee

Buone, versatili, benefiche, economiche: le qualità delle castagne sono sotto gli occhi di tutti. E’ l’ingrediente principale dei menu autunnali, nonché grande protagonista nelle sagre, fiere e feste, sparse per tutto il territorio nazionale. Chi sa resistere, infatti, al gusto delle bruciate?La castagna contiene 200 calorie ogni 100 gr e 370 se il prodotto è secco. E’ costituita per metà da acqua e contiene vitamine C, B1, B2, PP, pochi grassi, molte fibre. Importante la presenza del potassio, che rinforza muscoli e ghiandole, possiede qualità antinfiammatorie ed è utile in caso di febbre e dolori reumatici. Ma contiene anche fosforo, il sodio per la digestione dei cibi, il ferro per la circolazione sanguigna e lo zolfo per le ossa.Dalle caldarroste alla vellutata, ecco alcuni modi semplicissimi per cucinare le castagne Prima di tutto, ovviamente, arrosto. Fate un taglio di circa 3 cm e mettetele in una ciotola con dell’acqua per…

View original post 183 altre parole

Pasta e… dieta

Creando Idee

Spesso si sente dire che la pasta è un alimento che non deve essere presente all’interno della dieta, poiché questa fa ingrassare, ma in realtà la sua caratteristica negativa è assolutamente sbagliata, perché i carboidrati devono comunque far parte della nostra dieta sana. Grazie al suo basso indice glicemico  i picchi di zucchero nel sangue sono minori rispetto quelli causati dai carboidrati raffinati è senz’altro un alimento da aggiungere alla nostra dieta. A darne conferma è lo studio condotto dal St. Michael’s Hospital, in Canada: stando a quanto  ha riferito la ricercatrice di origini italiane, Dott. Chiavaroli, non è la pasta a far aumentare il grasso corporeo. Anzi, grazie ad una dieta accurata si è visto un calo del peso leggero nelle persone coinvolte in questa ricerca. Dai controlli, difatti, è emerso che mangiando in media 3,3 porzioni di pasta a settimana, invece di altri carboidrati, sono riusciti a perdere…

View original post 45 altre parole