Umberto Eco, Alessandria gli dedica un monumento a led da un’idea di Sgarbi

Umberto Eco, Alessandria gli dedica un monumento a led da un’idea di Sgarbi

1 IMG_20190801_115739_resized_20190801_021007359.jpg

Un monumento non di bronzo ma con tanti led luminosi per celebrare la figura di Umberto Eco. Succede ad Alessandria, città natale dell’autore de “Il nome della Rosa”, da un’idea di Vittorio Sgarbi nell’ambito del ventennale che celebra la rassegna letteraria “Milanesiana” a cura di Elisabetta Sgarbi.

2 IMG_20190801_115833_resized_20190801_021006640.jpg

Umberto Eco, Alessandria gli dedica un monumento a led da un’idea di Sgarbi

Un monumento non di bronzo ma con tanti led luminosi per celebrare la figura di Umberto Eco. Succede ad Alessandria, città natale dell’autore de “Il nome della Rosa”, da un’idea di Vittorio Sgarbi nell’ambito del ventennale che celebra la rassegna letteraria “Milanesiana” a cura di Elisabetta Sgarbi.

3 IMG_20190801_120007_resized_20190801_021005471.jpg

Quest’opera “aperta”, per riprendere uno dei saggi più famosi del grande scrittore, autore del romanzo “Il nome della Rosa”, nata dall’ingegno di Marco Lodola raffigura il celebre scrittore e critico con sciarpa e cappello, lo sguardo pensoso, ma anche ironico.

Come era nella personalità del “professor Eco”. Lo scoprimento dell’opera, avvenuto davanti a giornalisti, cittadini e referenti istituzionali, porta come detto il nome del celebre saggio di Eco del 1962.  Continua a leggere “Umberto Eco, Alessandria gli dedica un monumento a led da un’idea di Sgarbi”

E’ un suo ritratto “illuminato”, il monumento a Eco che si inaugura ad Alessandria

E’ un suo ritratto “illuminato”, il monumento a Eco che si inaugura ad Alessandria

Si inaugura mercoledì l’opera di Lodola voluta da Sgarbi per il ventennale della Milanesiana

di MARINA PAGLIERI 29 luglio 2019  https://torino.repubblica.it

Umberto Eco.jpg

Un “monumento” a Umberto Eco, realizzato non con il bronzo ma con una tecnica a led, come tributo della sua città natale. Si inaugura mercoledì sera nella sua città natale, Alessandria, in piazza Vittorio Veneto, di fronte alla biblioteca, “Opera aperta”, scultura  luminosa  dell’artista Marco Lododa che raffigura  il celebre scrittore e critico  con tanto di sciarpa e cappello, lo sguardo  pensoso, ma anche leggermente ironico.  L’iniziativa è promossa in occasione del ventennale della  Milanesiana e nasce da un’idea di Vittorio Sgarbi, che l’ha proposta alla sorella  Elisabetta, promotrice della rassegna di letteratura, musica, cinema  e arte. Saranno entrambi presenti con le autorità  cittadine  allo “scoprimento” dell’opera, che porta il nome del celebre saggio di Eco del 1962.   

Lodola, che ha già realizzato ad Alessandria le sculture luminose “Marengò”, dedicata a Napoleone, e “Il cappellaio magico”, in ricordo dell’industriale  Giuseppe Borsalino, è anche l’autore di “Fiat Lux”, la luce d’artista installata nel dicembre 2009 a Torino al Mirafiori Motorvillage.  Interrogato sul perché di una scultura luminosa per l’autore del “Nome della  rosa”, l’artista ha risposto che ben si adatta a una figura così “illuminata”.

Presentazione dei nuovi corsi di laurea dell’Universitas Mercatorum

Presentazione dei nuovi corsi di laurea dell’Universitas Mercatorum

Invito 1 CS Corsi UnimercatorumInvito 2 CS Corsi Unimercatorum

Alessandria: Martedì 30 luglio 2019, alle ore 11, presso la sala Bobbio della Biblioteca Civica di Alessandria “Francesca Calvo”, verranno presentati i nuovi corsi di laurea dell’Universitas Mercatorum, l’Università digitale delle Camere di Commercio, che dal dicembre dello scorso anno ha individuato nel territorio alessandrino e nel polo di Marengo un punto di eccellenza e di collaborazione.

Saranno presenti alla conferenza stampa il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, il consigliere provinciale con delega a Bilancio, Finanze, Patrimonio e Sistema Informativo, Maurizio Sciaudone, la presidente dell’asm Costruire Insieme, Cristina Antoni e la responsabile della Biblioteca Civica, Patrizia Bigi. Interverranno inoltre come testimonial Danilo Rapetti, ex primo cittadino di Acqui Terme, e Giuseppina Cantone, responsabile delle risorse umane della Camera di Commercio di Alessandria.

‘I Giovedì del Libro’ in Biblioteca civica

‘I Giovedì del Libro’ in Biblioteca civica

Alessandria: Giovedì 30 maggio, alle ore 17, nella sala Bobbio della Biblioteca civica di Alessandria ‘F.Calvo’, nell’ambito del programma ‘I Giovedì del Libro’ si svolgerà la presentazione del libro ‘La vera storia di un pianoforte a noleggio’ di Roberto Beltrami.

Per informazioni è possibile rivolgersi alla Biblioteca civica ‘F.Calvo’ al numero 0131 515 901 oppure 0131 515 933.

www.mondadoristore

Roberto Beltrami. Nato ad Alessandria nel 1958, si è diplomato con il massimo dei voti in pianoforte e composizione al Conservatorio Paganini di Genova sotto la guida di Franco Trabucco e di Adelchi Amisano. Ha studiato successivamente con Michele Campanella ed ha seguito corsi di perfezionamento con Vincenzo Vitale, Franco Gulli ed Enrica Cavallo, Bruno Giuranna, Massimiliano Damerini e il Trio di Trieste per la musica da camera. Particolarmente attivo come camerista e nel repertorio liederistico, ha suonato con vari strumentisti (A. Niculescu, K.Fischer,C. Merlo, M. Cadossi, A. Jones, M. Masciadri, ecc.) ed è stato per cinque anni pianista collaboratore dei celebri violinisti Renato De Barbieri e Hermann Krebbers ai corsi internazionali di perfezionamento di Mezzolombardo (TN). Sue composizioni, pubblicate da Pizzicato Verlag Helvetia, sono state eseguite in Italia, Canada, Germania, Irlanda, Ungheria e Stati Uniti; ha scritto musiche di scena per allestimenti teatrali curati dal regista Alessandro Quasimodo. Continua a leggere “‘I Giovedì del Libro’ in Biblioteca civica”

Giovedì 18 aprile alle ore 17 in Biblioteca Civica la presentazione della mostra “Gio.Migliara – Viaggio in italia”

Giovedì 18 aprile alle ore 17 in Biblioteca Civica la presentazione della mostra

“Gio.Migliara – Viaggio in italia” e l’esposizione dei taccuini di viaggio dell’artista alessandrino Giovanni Migliara

Giovanni Migliara_Alessandria 18-04-2019.jpg

Un pomeriggio dedicato a Giovanni Migliara con un’iniziativa organizzata dall’Amministrazione Comunale di Alessandria e da CulturAle ASM Costruire Insieme, in collaborazione con la Fondazione Accorsi-Ometto di Torino: è ciò che è in programma giovedì 18 aprile – giorno in cui nel 1837 morì l’artista alessandrino – alle ore 17 nelle Sale Storiche della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” ad Alessandria (piazza Vittorio Veneto).

Qui saranno proiettate le immagini che compongono la Mostra “Gio’ Migliara – Viaggio in Italia”, in corso a Torino presso il Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto di via Po e, per l’occasione, saranno anche esposti i Taccuini di viaggio del pittore.

All’iniziativa intervengono il Sindaco della Città di Alessandria, Luca Mana, Responsabile delle Collezioni presso la Fondazione Accorsi-Ometto e Vittoria Cibrario, Responsabile sempre per la Fondazione torinese dell’Ufficio relazioni esterne Continua a leggere “Giovedì 18 aprile alle ore 17 in Biblioteca Civica la presentazione della mostra “Gio.Migliara – Viaggio in italia””

Il poeta e scrittore Flavio SANTI si presenta ai lettori di Alessandria today

Il poeta e scrittore Flavio SANTI si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la biografia di Flavio Santi, poeta e scrittore di origine friulana ora residente ad Alessandria.

Flavio-Santi-300x200

Ricordiamo inoltre che il suo romanzo “L’Estate non perdona” verrà presentato oggi martedì 15 aprile 2019 alle ore 17.00 alla biblioteca civica Francesca Calvo di Alessandria, dall’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee: Presidente Fabrizio Priamo, nel contesto del progetto “Letture in Biblioteca”, con il quale si intende promuovere la lettura di libri semplificandone la comprensione attraverso l’incontro con i relativi Autori nel luogo maggiormente deputato alla lettura.

Biografia di Flavio Santi

Di origine friulana (di Colloredo di Monte Albano), il cognome originario era Sant: la “i” è stata aggiunta sotto il fascismo per italianizzarlo. Benché vincitore del concorso di ammissione alla Classe di Lettere e Filosofia della Scuola normale superiore di Pisa, ha preferito studiare presso l’Almo Collegio Borromeo di Pavia, dove si è laureato in Filologia Medievale e Umanistica con una tesi sul giurista umanista Giasone del Maino (di cui oggi si può leggere la voce Treccani da lui redatta), e ha poi conseguito il dottorato in Filologia moderna con una tesi dal titolo “Figurando il Paradiso”: metafora religiosa e vita materiale nella letteratura italiana dalle origini fino a Dante. Ha studiato anche a Ginevra sotto la guida di Guglielmo Gorni. Continua a leggere “Il poeta e scrittore Flavio SANTI si presenta ai lettori di Alessandria today”

‘Gli animali raccontano’ … in Biblioteca Sabato 2 marzo nelle sale rosse

‘Gli animali raccontano’ … in Biblioteca Sabato 2 marzo nelle sale rosse

Alessandria: Sabato 2 marzo, alle ore 10.30, nelle sale Rosse della Biblioteca Civica “Francesca Calvo”  si svolgerà la presentazione del  libro di favole ‘Gli animali raccontano’ di Milva Gaeta Gallo e Anna Vaglia Capra, rispettivamente autrice e disegnatrice del testo.

present locandina 2 marzo corretta

Il libro, già presentato nel dicembre 2017 nella sala Consiliare del Comune di Alessandria, su richiesta dei lettori, viene nuovamente riproposto dalle due autrici alessandrine. Il ricavato della vendita dei libri sarà nuovamente devoluto in beneficenza all’associazione ATA (Associazione Tutela Animali) che si occupa della gestione e della tutela dei canili e del gattile comunali.

Come Assessore al Welfare Animale non posso che essere contento dell’iniziativa frutto dell’ingegno di due alessandrine e mie care amiche, Milva Giuliano Gallo e Anna Vaglia Capra – ha commentato l’assessore al Welfare Animale, Giovanni Barosini -. Sarà per i cognomi ‘animaleschi’, sarà per la loro formazione e il loro cuore che hanno deciso di fare qualcosa di significativo per la cittadinanza e, in particolare, per una sua componente molto importante: gli animali abbandonati o maltrattati di cui il Comune e il mondo del volontariato si prendono cura. Con il loro estro e il loro sapere, rendono gli animali protagonisti di varie storie, come avrete modo di leggere,  storie di fantasia, certo,  ma con grandi fondamenti di verità, di insegnamenti, di valori… Questo è il secondo libro di “Nonna Milva” … ma vi preannuncio già che l’avventura dei nostri “amici” – e delle nostre due autrici..-  continua….” Continua a leggere “‘Gli animali raccontano’ … in Biblioteca Sabato 2 marzo nelle sale rosse”

“Storia del Costume e della Moda”di Todarello in Biblioteca, di Lia Tommi

Alessandria: PROGETTO “LETTURE IN BIBLIOTECA”

Alessandria: Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente Laboratorio di Idee presenta il progetto “Letture in Biblioteca” con il quale si intende promuovere la lettura di libri semplificandone la comprensione attraverso l’incontro con i relativi Autori nel luogo maggiormente deputato alla lettura : la Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria.
Gli incontri calendarizzati per l’anno 2019 hanno visto nei primi due mesi la presentazione di libri di quattro Autori, ciascuno con argomenti di genere diverso.

Giovedì 28 febbraio 2019 alle ore 17,00 quarto appuntamento della prima edizione del Progetto “Letture in Biblioteca “ con lo scrittore e regista Nazzareno Luigi TODARELLO ed il suo libro dal titolo “Storia del Costume e della Moda : la moda in Occidente dagli Egizi al 2018 ” presso la Sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria in piazza Vittorio Veneto, 1.

Fabrizio PRIANO commenta “Nazzareno Luigi TODARELLO, drammaturgo, regista e fotografo di scena ha diretto numerosi spettacoli e pubblicato vari libri tra I quali quello che presentiamo che vuole ripercorrere la storia del Costume e della Moda in Occidente dagli Egizi ad oggi”
Di seguito breve biografia dello Scrittore, abstract e copertina del libro presentato.

Nazzareno Luigi TODARELLO

Laureato all’università di Torino con una tesi sul periodo neoclassico di Igor Stravinski, Nazzareno Luigi Todarello si occupa di musica, studiando composizione con Gilberto Bosco, e di teatro, ambito nel quale conduce diverse esperienze, anche con il “Living Theatre” di Julian Beck e con il “Laboratorio di Wroclav” di Jerzy Grotowski.
Dopo le prime prove come aiuto regista con Ennio Dollfus, inizia l’attività teatrale professionale nel 1982 al Laboratorio Lirico Sperimentale di Alessandria con Filippo Crivelli (“Giovanna d’Arco” di Verdi) e al Teatro Stabile di Torino con Mario Missiroli (“La mandragola” di Machiavelli). Nello stesso anno realizza uno spettacolo sui simbolisti francesi “Enferou ciel… qu’importe” per il Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano fondato e diretto da Hans WernerHenze.
È regista e drammaturgo per 10 anni al Teatro Comunale di Alessandria, per il quale compone i testi di sei commedie musicali per bambini. Ne cura anche la messa in scena come regista. Uno di questi spettacoli, “Cappuccetto Rosso e il Lupo”, totalizza più di diecimila spettatori paganti in cinque diverse stagioni. Nello stesso periodo dirige nello stesso teatro l’allestimento di altri spettacoli, tra cui “L’amore di don Perlimplino con Belisa nel suo giardino” di Garçia Lorca, con musiche originali di Sergio Liberovici; Continua a leggere ““Storia del Costume e della Moda”di Todarello in Biblioteca, di Lia Tommi”

Album figurine Alessandria 850: Appuntamento di ‘scambio doppie’ in Biblioteca Civica

Album figurine Alessandria 850: Appuntamento di ‘scambio doppie’ in Biblioteca Civica

Alessandria: Sabato 9 marzo si svolgerà nella Sala Bobbio della Biblioteca Civica ‘F.Calvo’, dalle 10 alle 12, l’appuntamento di scambio delle figurine doppie dell’Album ‘Alessandria 850’.

Per informazioni: tel. 0131.515 918 – direzionebca@comune.alessandria.it

Gianfranco Cuttica di Revigliasco. ‘L’Amore nel fuoco della Guerra’: l’ultimo libro di Stefano Zecchi in Biblioteca

‘L’Amore nel fuoco della Guerra’: l’ultimo libro di Stefano Zecchi in Biblioteca

Martedì 19 Febbraio 2019, presentazione nelle Sale Storiche

Alessandria: Il professor Stefano Zecchi, ordinario di Estetica presso l’Università degli Studi di Milano, giornalista, romanziere, saggista ed editorialista, sarà in città martedì 19 febbraio per presentare,  alle ore 17, nelle sale storiche della Biblioteca Civica “Francesca Calvo”, il suo ultimo libro “L’amore nel fuoco della GuerraPassioni e voluttà, tradimenti e congiure nella Zara Italiana.

pres LIGHT_LOC_19_02_19.jpg

L’iniziativa, organizzata da Comune e Provincia di Alessandria e da CulturAle ASM Costruire Insieme, conclude la serie di eventi ed iniziative realizzate in Città in occasione della commemorazione del  “Giorno del Ricordo, per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe e l’esodo degli Istriani, Fiumani e Dalmati dalle loro terre durante il secondo conflitto mondiale.

La presentazione sarà introdotta dal sindaco e assessore alla Cultura, Gianfranco Cuttica di Revigliasco.

L’Amore nel fuoco della Guerra” è il terzo volume che il prof. Zecchi ha ambientato in questo periodo storico tornando a raccontare una delle pagine più eroiche e terribili della storia italiana del ‘900 e far conoscere un’altra scomoda verità  sulla questione giuliano-dalmata.

Dopo “Quando ci batteva il cuore” ambientato nella città di Pola durante l’esodo istriano e “Rose bianche a Fiume”, è l’affascinante città di Zara del 1943, con le sue architettureveneziane, i suoi campielli,  il suo cosmopolitismo  multiculturale ed i suoi palazzi sul mare, lo sfondo della trama del libro.

Una storia che si apre con un mistero e si conclude con un vero e proprio giallo, al centro di  passioni, impegno civile e sacrificio, di due primi amori e della guerra che li spazzerà via.

Omaggio a Pellizza da Volpedo, di Lia Tommi

CulturAle, l’Azienda Speciale Multiservizi Costruire Insieme di Alessandria, inaugura la nuova stagione di iniziative del 2019 con un percorso d’arte, fra la grande musica classica, la pittura italiana del 900, e le eccellenze del territorio alessandrino legato all’ “Omaggio a Pellizza da Volpedo” allestito nelle Sale d’Arte.

Domenica 3 febbraio, presso la Biblioteca Civica “Francesca Calvo” in Piazza Vittorio Veneto 1 ad Alessandria, sarà possibile assistere, alle ore 16.30, al concerto del quartetto d’archi “Echos” e alle Sale d’Arte, accedendo sempre dalla Biblioteca, visitare l’esposizione pittorica “Pellizza da Volpedo alle Sale d’Arte” (prima visita guidata alle ore 16.00)

Con questa iniziativa l’intento è dare enfasi all’arte presente nei musei alessandrini coniugandola alla musica di alto livello, offrendo al pubblico un pomeriggio invernale di grande suggestione, accompagnando il tutto ad un veloce assaggio di alcuni prodotti eccellenti del territorio, creando così una deliziosa sinergia “CulturAle”.

Il Quartetto Echos composto da Andrea Maffolini e Ida di Vita al violino, Giorgia Lenzo alla viola e Martino Maina violoncello, è un gruppo musicale che partecipa al progetto “Le Dimore del Quartetto” la rete che valorizza giovani musicisti e dimore storiche del nostro paese.

Per il concerto alessandrino proporranno musiche di Ludwig Van Beethoven tratte da Quartetto op. 18 n. 6 e brani di Wolfang Amadeus Mozart tratti da Quartetto n. 19 in do maggiore, K 465 “Delle dissonanze”.

“Echos” nato nel 2013 al Conservatorio Verdi di Torino, si è già esibito in importanti stagioni concertistiche italiane tra Torino, Milano, Messina ed Arezzo e nel 2016 è stato insignito del premio Abbiati “Piero Farulli”, prestigioso premio della critica italiana, presso l’Accademia di Musica di Fiesole

Un gruppo giovane e già di successo che animerà l’ottagono del secondo piano della Biblioteca Civica “Francesca Calvo”.

Sempre nel pomeriggio sarà possibile effettuare la visita guidata all’esposizione dedicata a “Pellizza da Volpedo alle Sale d’Arte”, allestita in occasione del 150° anniversario dalla nascita del grande pittore. In un suggestivo allestimento curato dall’Arch. Adolfo Francesco Carozzi, sono esposti insieme ad una proiezione a grandezza naturale de Il Quarto Stato, un disegno preparatorio al capolavoro che rese famoso l’artista alessandrino, e “L’annegato”.

Per i piccoli visitatori è previsto un laboratorio intitolato “Coloriamo Pellizza”.

Durante l’iniziativa sarà offerto un piccolo assaggio di prodotti del territorio alessandrino.

L’evento è realizzato con il sostegno del gruppo Amag e in collaborazione con Pasticceria Gallina e Cantine Cuvage, presente con “Acquesi”.

Ingresso € 5 (visita guidata, concerto)
Ingresso ordinario € 3 intero o € 2 ridotto (solo visita guidata o libera)
Ingresso bambini con laboratorio € 2 – gratuito solo visita

Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare da lunedì a venerdì dalle 8,30 alle 14,30 il numero 0131 234266, oppure il 342 1200696 o scrivere all’e-mail daniela.sguaizer@asmcostruireinsieme.it.

“Letture in Biblioteca” ospita il libro di Massimo Brusasco, di Lia Tommi

Alessandria: Martedì 29 gennaio 2019 alle ore 17,00 secondo appuntamento del progetto dell’Associazione Culturale Libera Mente Laboratorio di Idee, “Letture in Biblioteca “ con lo scrittore-giornalista-presentatore Massimo BRUSASCO ed il suo libro dal titolo “Il raduno dei Gramigna”, modera Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione.

Nella Sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria in piazza Vittorio Veneto, 1.

“Una città per tutti, anche per noi?” Mostra in biblioteca, di Lia Tommi

In tema di barriere architettoniche ancora da “vincere” , fino al 2 febbraio è esposta presso la Biblioteca civica “F. Calvo ” di Alessandria la mostra realizzata dall’associazione Idea Onlus di Alessandria, in collaborazione con le seguenti associazioni: A.I.M.A. di Alessandria (Malati di Alzheimer), A.I.S.M. di Alessandria, Amici di Lucia (Parkinson), ANFFAS Piemonte, Il Sole Dentro (Autismo), Associazione Progetto Ryan, A.PRO.VA, Amici ed ex allievi del Liceo Scientifico Galileo Galilei, Arcobaleno, APRI di Asti, A.N.M.I.L., Famiglie SMA, Zonta Club di Alessandria, ALICE (ictus cerebrali) A.I.A.S. di Alessandria e F.I.S.H. Piemonte , chiamata “Una città per tutti? Anche per noi?”.

Non una critica o una polemica su quanto c’è ancora da fare, ma una “fotografia” di quello che ancora bisogna realizzare per rendere la città davvero accessibile a tutti, “arrivando con il lavoro di tutti a poter togliere il prima possibile quei punti interrogativi dal titolo della mostra” come ha voluto sottolineare il presidente dell’associazione Idea, Paolo Berta.