Dellaria, Legambiente Ovada: “Quando le foglie cadono”. (788 visite)

Dellaria, Legambiente Ovada: “Quando le foglie cadono”. (788 visite)

video del 5 ottobre 2013

Alessandria, in Cittadella, incontriamo Michele Dellaria, del circolo Legambiente di Ovada e Valli Stura, curatore, unitamente ad altre Associazioni Ambientaliste, dell’evento “Quando le foglie cadono”, con una straordinaria installazione di Setsuko sul platano che si erge a fianco del bastione di Sant’Ambrogio, che ci parla della mostra e degli altri eventi in programma.

Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?”

Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?”

Legambiente presenta Pendolaria, il Rapporto sullo stato del trasporto ferroviario in Italia. Treni, in Piemonte scende il numero dei pendolari. Legambiente: “Servono risorse per il servizio ferroviario regionale. I dati dimostrano che la Tav è una falsa priorità” Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?”

legambiente piemonte e valle d'aosta

C’è un’Italia in movimento, che aspetta il treno. Il trasporto ferroviario è un po’ lo specchio del Paese e delle sue contraddizioni, con segnali di straordinaria innovazione e regioni dove, invece, il degrado del servizio costringe centinaia di migliaia di persone a rinunciare a prendere il treno per spostarsi.

A raccontare quanto succede sulle ferrovie italiane è il rapporto Pendolaria di Legambiente, che dal 2008 analizza ogni anno la situazione del trasporto ferroviario in Italia, con numeri e storie e il duplice obiettivo di illustrare i risultati di politiche e investimenti e di dare forza alla costruzione di un paese più sostenibile.

Il numero dei passeggeri a livello nazionale aumenta, toccando quota 5,59 milioni e segnando un nuovo record rispetto al 2012 (+7,9% in 4 anni). Sono infatti 2 milioni e 874 mila coloro che ogni giorno usufruiscono del servizio ferroviario regionale e 2 milioni e 716 mila quelli che prendono ogni giorno le metropolitane, presenti in 7 città italiane, in larga parte pendolari. E per entrambi i numeri sono in crescita, come per l’alta velocità.

Ma il paradosso c’è: diminuiscono i chilometri di linee disponibili e la crescita nasconde differenze rilevanti nell’andamento tra le diverse Regioni e tra i diversi gestori. In alcune parti del Paese la situazione è migliorata, mentre in altre è peggiorata e si è ampliata la differenza nelle condizioni di servizio. Continua a leggere “Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?””

Un ringraziamento a Legambiente per il convegno sui PFAS collegati alla ex Ausimont di Spinetta Marengo

Un ringraziamento a Legambiente per il convegno sui PFAS collegati alla ex Ausimont di Spinetta Marengo

Pier Luigi Cavalchini 22/01/2019

Mai come in questa occasione (con un sano esercizio di Umiltà)

“Deprimit elatoslevat Alexandria stratos“. Alessandria umilia i superbi ed esalta gli umili. (a chiare lettere sullo stemma duecentesco della città)

spin-326x245

Sì. Proprio  un sentito grazie per la completezza dell’informazione e per la pacatezza con cui si sono svolti tutti gli interventi.

Si è discusso di problemi ambientali, soprattutto di prodotti collegati alla grande area  industriale – chimica di Spinetta Marengo (Alessandria) . In particolare ci si è confrontati sui PFAS. Queste  sostanze PerFluoroAlchiliche (Pfas) sono state utilizzate in campo industriale  nel Polo Chimico ex Ausimont per molti anni; si sono, purtroppo, propagate nell’ambiente e nelle falde acquifere defluendo attraverso la Bormida e il Tanaro fino ad inquinare le acque del Po.

Sono arrivate – con dati inoppugnabili – anche ai prodotti alimentari e al corpo delle persone; infatti sono presenti nel sangue dei lavoratori del Polo Chimico e presumibilmente dei cittadini spinettesi e del territorio alessandrino. Le sostanze perfluoroalchiliche, tra l’altro, sono indiziate di interferire con il sistema endocrino e di essere cancerogene.

Nel Veneto si è sollevata una grande preoccupazione per gli effetti sulla salute degli Pfas a causa dell’inquinamento presente in quelle zone. Per questi motivi Legambiente, Pro Natura e Movimento di lotta per la salute “Giulio A. Maccacaro” hanno organizzato  l’incontro pubblico che si è tenuto lo scorso  venerdì 18 gennaio all’ex Taglieria del Pelo in via Wagner 38/D. coordinato da Michela Sericano di Legambiente Ovadese e Valle Stura. Continua a leggere “Un ringraziamento a Legambiente per il convegno sui PFAS collegati alla ex Ausimont di Spinetta Marengo”

“PFAS (sostanze perfluoroalchiliche) RISCHI PER LA SALUTE NEL TERRITORIO DI ALESSANDRIA”

“PFAS (sostanze perfluoroalchiliche) RISCHI PER LA SALUTE NEL TERRITORIO DI ALESSANDRIA”

Incontro pubblico: venerdì 18 gennaio 2019, ore 21, ex Taglieria del Pelo, via Wagner 38/D, Alessandria

pfas alessandria 18 gennaio191

Le sostanze perfluoroalchiliche (PFAS), fra le quali PFOA e PFOS sono le più comunemente usate, sono state utilizzate in campo industriale anche nel territorio di Alessandria, in particolare nel Polo Chimico di Spinetta Marengo. Si sono propagate nell’ambiente e nelle falde acquifere defluendo attraverso la Bormida e il Tanaro fino ad inquinare le acque del Po. Sono arrivate ai prodotti alimentari e al corpo delle persone: sono presenti nel sangue dei lavoratori del Polo Chimico e presumibilmente dei cittadini.

Le sostanze perfluoroalchiliche (PFAS) sono indiziate di interferire con il sistema endocrino e di essere cancerogene.

Nel 2016, il National Toxicology Program (NTP) ha concluso che il PFOA e il PFOS sono considerati un rischio per la funzione del sistema immunitario sano negli esseri umani. Ricerche condotte su animali hanno dimostrato come PFOA e PFOS possono causare cancro al fegato, ai testicoli, al pancreas e alla tiroide. Continua a leggere ““PFAS (sostanze perfluoroalchiliche) RISCHI PER LA SALUTE NEL TERRITORIO DI ALESSANDRIA””

Giro d’Italia, Legambiente chiede di spostare il traguardo della 13° tappa a Ceresole Reale per tutelare l’habitat del Gran Paradiso

Giro d’Italia, Legambiente chiede di spostare il traguardo della 13° tappa a Ceresole Reale per tutelare l’habitat del Gran Paradiso

Il percorso della Corsa ciclistica Rosa prevede l’arrivo della tappa Pinerolo-Ceresole Reale al Lago del Serrù, a 2300 metri di quota, nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso

giro Logo Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta

L’edizione 2019 del Giro d’Italia, presentata alla stampa nelle scorse settimane, prevede per la sua 13° tappa Pinerolo-Ceresole Reale l’arrivo al Lago del Serrù, a 2300 metri di quota, nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Una scelta che per il suo possibile impatto sul delicato habitat naturale dell’alta Valle Orco ha suscitato le perplessità delle associazioni ambientaliste, rappresentate nel Consiglio del Parco da Antonio Farina che con una lettera ha portato la questione all’attenzione, tra gli altri, del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa. Continua a leggere “Giro d’Italia, Legambiente chiede di spostare il traguardo della 13° tappa a Ceresole Reale per tutelare l’habitat del Gran Paradiso”

Pendolaria 2018, Legambiente: “Altro che Tav, ecco le priorità per i pendolari”

Pendolaria 2018, Legambiente: “Altro che Tav, ecco le priorità per i pendolari”

Legambiente con il lancio della campagna Pendolaria accende i riflettori su 26 infrastrutture senza risorse, che interessano oltre 12 milioni di italiani

pendol Logo Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta

Altro che autostrade e Tav, le vere incompiute italiane sono 26 opere, bloccate e senza risorse, che aiuterebbero invece a migliorare la vita dei pendolari.

Linee di metropolitane e tram e collegamenti ferroviari di cui potrebbero beneficiare oltre 12 milioni di persone se si investisse in una seria cura del ferro. Come ogni anno, all’entrata in vigore dell’orario invernale, Legambiente lancia la campagna Pendolaria presentando una prima analisi dei dati più rilevanti che riguardano la situazione del trasporto ferroviario regionale in Italia.

“Dopo l’imponente manifestazione No Tav di sabato scorso a Torino vogliamo ribadire con numeri alla mano le ragioni della nostra mobilitazione a fianco di chi ogni giorno prende il treno per andare a lavorare, a scuola o all’università –dichiara Fabio Dovana, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta-. Dal 2002 ad oggi i finanziamenti statali hanno premiato per il 60% gli investimenti in strade e autostrade. Continua a leggere “Pendolaria 2018, Legambiente: “Altro che Tav, ecco le priorità per i pendolari””

LEGAMBIENTE ADERISCE ALLA MANIFESTAZIONE NO TAV

LEGAMBIENTE ADERISCE ALLA MANIFESTAZIONE NO TAV

Anche i Circoli Legambiente Val Lemme e Ovadese-Valle Stura parteciperanno alla manifestazione No Tav dell’8 dicembre a Torino e sfileranno insieme al Circolo Legambiente Val Susa. Invitiamo tutti i soci e gli amici dei nostri circoli a unirsi con noi e a venire a Torino sabato 8 dicembre 2018, ritrovo legambientino alle ore 13,30 in Piazza Statuto angolo Via Passalacqua

Legambiente

Ecco le ragioni del No e le proposte:

“Con la Tav l’ennesima cattedrale nel deserto. Invece di investire sulle grandi opere inutili, il Governo pensi a ridurre la quota di trasporto merci che oggi viaggia su gomma, a incentivare la mobilità sostenibile e a rafforzare e rendere più competitivo il trasporto pendolare e urbano

Legambiente aderisce alla giornata di mobilitazione No Tav in programma l’8 dicembre a Torino, per ribadire il proprio no alla linea ad alta velocità Torino Lione, un’opera inutile, dannosa per l’ambiente e costosa.

“Insistere sulla Tav – dichiarano il Vicepresidente nazionale di Legambiente Edoardo Zanchini e il Presidente di Legambiente Piemonte Fabio Dovana – significa investire sul cemento e su un’opera che non è né utile né prioritaria per il Paese, sottraendo preziose risorse ad altri settori. La Penisola ha bisogno di ben altro: occorre avere il coraggio di ridurre la quota di trasporto merci che oggi viaggia su gomma, di puntare sempre di più ad una mobilità urbana sostenibile, di rafforzare e rendere più competitivo il trasporto ferroviario pendolare e urbano per offrire una valida alternativa all’auto e promuovere l’alternativa della mobilità elettrica. Temi sui quali ancora non si hanno risposte precise dal Governo del cambiamento.  Continua a leggere “LEGAMBIENTE ADERISCE ALLA MANIFESTAZIONE NO TAV”

Legambiente aderisce alla manifestazione No Tav dell’8 dicembre a Torino

Legambiente aderisce alla manifestazione No Tav dell’8 dicembre a Torino

“Con la Tav l’ennesima cattedrale nel deserto. Invece di investire sulle grandi opere inutili, il Governo pensi a ridurre la quota di trasporto merci che oggi viaggia su gomma, a incentivare la mobilità sostenibile e a rafforzare e rendere più competitivo il trasporto pendolare e urbano”

Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta

Legambiente aderisce alla giornata di mobilitazione No Tav in programma l’8 dicembre a Torino, per ribadire il proprio no alla linea ad alta velocità Torino Lione, un’opera inutile, dannosa per l’ambiente e costosa.

“Insistere sulla Tav – dichiarano il Vicepresidente nazionale di Legambiente Edoardo Zanchini e il Presidente di Legambiente Piemonte Fabio Dovana – significa investire sul cemento e su un’opera che non è né utile né prioritaria per il Paese, sottraendo preziose risorse ad altri settori.

La Penisola ha bisogno di ben altro: occorre avere il coraggio di ridurre la quota di trasporto merci che oggi viaggia su gomma, di puntare sempre di più ad una mobilità urbana sostenibile, di rafforzare e rendere più competitivo il trasporto ferroviario pendolare e urbano per offrire una valida alternativa all’auto e promuovere l’alternativa della mobilità elettrica. Continua a leggere “Legambiente aderisce alla manifestazione No Tav dell’8 dicembre a Torino”

Legambiente. EcoForum: II edizione EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte

Legambiente. EcoForum: II edizione EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte

Dopo il successo della prima edizione torna il 5 dicembre a Torino l’EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte!

EcoForum per l'Economia Circolare del Piemonte 2018 - programma

Il 2018 è stato l’anno della definitiva approvazione del nuovo pacchetto di direttive europee sull’economia circolare. Stiamo entrando in una nuova era quella dell’economia circolare 4.0, che può rappresentare una svolta epocale per l’economia, la creazione di lavoro, l’ambiente e la salute dei cittadini. L’Italia vanta già tante esperienze di successo di economia circolare e di riuso, praticate da Comuni, società pubbliche o miste e imprese private che possono consentirci di assumere una vera e propria leadership in Europa.

L’idea è di creare un’occasione anche in Piemonte per stimolare un dibattito efficace, contribuire a identificare soluzioni e fornire indicazioni certe agli operatori di settore.

ISCRIVITI SUBITO!

Cos’è l’EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte?

Un momento di confronto e dibattito sulla gestione virtuosa dei rifiuti con i principali operatori del settore (aziende, pubblica amministrazione, consorzi). Ci concentreremo sulle criticità del ciclo dei rifiuti in Piemonte e sulle soluzioni per minimizzare lo smaltimento in discarica, massimizzando il recupero e la rigenerazione della materia.  Continua a leggere “Legambiente. EcoForum: II edizione EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”

Francesca Galante, Legambiente. Festa dell’Albero 2018: centinaia di piantumazioni all’insegna dell’accoglienza e solidarietà

Festa dell’Albero 2018: centinaia di piantumazioni all’insegna dell’accoglienza e solidarietà

Legambiente dedica il consueto appuntamento per la piantumazione di nuovi alberi all’accoglienza e alla solidarietà, “perché questi valori possano mettere radici solide”

festa Logo Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta

Il 21 novembre arriverà un tocco di verde e di bello nei giardini pubblici, nei cortili delle scuole, negli angoli degradati delle città. Stiamo parlando della Festa dell’Albero, giunta alla sua 24 edizione, grazie a cui ogni anno Legambiente mette a dimora tantissimi giovani arbusti lungo la Penisola, tra essenze aromatiche e giovani alberi, celebrando così il loro indispensabile contributo alla vita.

“Quest’anno dedichiamo la Festa dell’Albero all’accoglienza e alla solidarietà affinché come gli alberi, questi valori possano mettere radici forti e profonde e fermare le ondate di razzismo e intolleranza che stanno attraversando in modo preoccupante i nostri territori –dichiara Francesca Galante, membro del Consiglio di Presidenza di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta-. Gli alberi, ogni giorno, ci stringono in un abbraccio ideale, essendo i primi alleati nella lotta ai cambiamenti climatici. Proteggerli significa quindi difendere il territorio e le specie che lo abitano e le iniziative di quest’anno hanno proprio l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini, a partire dalle giovani generazioni, sul valore ecosistemico degli alberi”. Continua a leggere “Francesca Galante, Legambiente. Festa dell’Albero 2018: centinaia di piantumazioni all’insegna dell’accoglienza e solidarietà”

Legambiente. Ecosistema Urbano: performance ambientali deludenti per le città piemontesi

Legambiente. Ecosistema Urbano: performance ambientali deludenti per le città piemontesi

Presentata la XXV edizione di Ecosistema Urbano, l’annuale rapporto di Legambiente realizzato con il contributo scientifico di Ambiente Italia

Soltanto Verbania e Biella nella top 25. Torino guadagna 3 posizioni ma resta nella parte bassa della classifica. Peggiorano Vercelli, Cuneo, Asti, Novara e Alessandria

Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta

L’Italia del buon ecosistema urbano è principalmente l’Italia che fa, che fa bene e spende bene le sue risorse, che si evolve e pianifica le trasformazioni future, che non s’accontenta dello scenario contemporaneo, che in uno o più ambiti produce ottime performance o raggiunge l’eccellenza.

È l’Italia dei capoluoghi in testa alla graduatoria di Ecosistema Urbano di quest’anno: Mantova, Parma, Bolzano, Trento e Cosenza. Ed è anche l’Italia dell’AreaC e della mobilità condivisa di Milano, della gestione dei rifiuti di Oristano, Parma, Trento, Mantova, Treviso e Pordenone, della tramvia di Firenze (e magari in prospettiva quella dell’ambiziosa rete su binari di Palermo), che contiene lo spreco di acqua come Macerata e Monza, che investe sul solare come Padova, che teleriscalda 6mila studenti delle superiori come ha fatto Udine esattamente un anno fa.

O ancora è quella parte di Paese che amplia gli spazi a disposizione dei pedoni come ha fatto Firenze, che allarga come Bergamo la Ztl fino a farla diventare la più estesa d’Italia o diventa bike friendly come Ferrara, Reggio Emilia, Bolzano con la sua ciclopolitana e Pesaro con la bicipolitana. Continua a leggere “Legambiente. Ecosistema Urbano: performance ambientali deludenti per le città piemontesi”

Crisitina Fava: Puliamo il mondo, i bimbi delle scuole all’opera

Puliamo il mondo, i bimbi delle scuole all’opera

Come di consueto il Comune di Casale Monferrato aderisce a Puliamo il Mondo, l’iniziativa di volontariato ambientale promossa da Legambiente in collaborazione con Anci e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, dell’Istruzione e di Upi.

Ogni anno i volontari di decine di paesi in tutto il mondo si danno appuntamento per dare un segnale concreto di voglia di fare e di identità territoriale nelle loro città.

Per Casale Monferrato si tratta della ventiseiesima edizione. Protagonisti saranno circa 150 bambini delle scuole XXV Aprile, IV Novembre e San Paolo che, dalle 10 alle 11 di lunedì 29 ottobre si occuperanno della pulizia di piazza Statuto, dei giardini di via  Adam e di piazzale Duca d’Aosta.

Commenta l’assessore all’Ambiente Crisitina Fava: «I piccoli alunni delle scuole partecipano sempre più numerosi ed entusiasti a questa bellissima iniziativa che speriamo ci aiuti a sensibilizzare anche gli adulti sulla necessità impellente di mantenere la pulizia e il decoro della città».

Legambiente: Scuole piemontesi tra luci e ombre

Legambiente: Scuole piemontesi tra luci e ombre

Bene i servizi, male la manutenzione degli edifici: il 67% delle scuole ha bisogno di interventi urgenti

Presentata la XIX edizione di Ecosistema Scuola, l’indagine di Legambiente sullo stato dell’edilizia e la qualità dei servizi scolastici

Schermata 2018-10-18 a 12.45.58

Verbania (9°) guida la graduatoria della qualità dell’edilizia scolastica piemontese, seguita da Biella (14°), Torino (20°), Asti (23°). Buone pratiche: le scuole piemontesi in cima alla classifica per pasti bio e raccolta differenziata; ancora basso l’utilizzo di fonti rinnovabili

Dossier completo qui: https://www.legambiente.it/contenuti/dossier/ecosistema-scuola-2018

Ecosistema Scuola 2018, l’indagine annuale di Legambiente sullo stato del patrimonio edilizio scolastico e dei servizi educativi, presentato oggi a Napoli nel corso del Forum Scuola, vede in cima alla classifica Bolzano e Trento, due realtà particolarmente virtuose in tema di sicurezza (tutti gli istituti presentano le certificazioni di agibilità, collaudo statico, prevenzione incendi, agibilità igienico sanitaria e hanno effettuato i monitoraggi per radon e amianto), e di innovazione, con il 6% di edifici costruiti secondo i criteri della bioedilizia a fronte di una media nazionale che non raggiunge l’1%, frutto di una chiara scelta di governance confermata anche dalla spesa per la manutenzione straordinaria degli ultimi cinque anni, pari a circa 175 mila euro per edificio, cioè circa dieci volte la media nazionale. Un mix di programmazione, di investimenti costanti e di innovazione che manca in molte altre zone d’Italia. Continua a leggere “Legambiente: Scuole piemontesi tra luci e ombre”

Sozzetti: Alessandria e le biciclette a parole (molte). Ma è quasi ultima per Legambiente

Sozzetti: Alessandria e le biciclette a parole (molte). Ma è quasi ultima per Legambiente

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

Ancora recentemente non sono mancati convegni e proclami, mentre in ogni occasione si ricorda la presenza del museo. Intanto però “Alessandria città delle bici” resta ancora uno slogan.

Alessandria e le biciclette

Che l’uso delle ruote sia inversamente proporzionale alle parole spese, emerge infatti dai risultati del campionato della ciclabilità urbana ‘Giretto d’Italia’ organizzato da Legambiente e VeloLove in collaborazione con Euromobility e con il sostegno di Cnh Industrial.

“Il Giretto, che si è svolto nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità, ha un valore simbolico, sia per il poco tempo della rilevazione, sia perché la diversità delle città in gara in termini di urbanistica, densità abitativa e dinamiche di traffico rende complesse le valutazioni.

L’obiettivo – sottolineano gli organizzatori – è quello di rendere visibile il traffico ciclistico delle città italiane che normalmente non è misurato nelle indagini statistiche sullo stato della mobilità”. Continua a leggere “Sozzetti: Alessandria e le biciclette a parole (molte). Ma è quasi ultima per Legambiente”

Legambiente: Puliamo il Mondo 2018

Legambiente: Puliamo il Mondo 2018

Torna la grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata da Legambiente per liberare il territorio dai rifiuti abbandonati e costruire relazioni di comunità

In Piemonte da venerdì 28 a domenica 30 settembre tante le attività in programma lungo le sponde del Po e dei suoi affluenti

Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta

Torna Puliamo il Mondo, la più grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente, da venerdì 28 a domenica 30 settembre. Per rimuovere i rifiuti abbandonati dagli spazi pubblici, dalle strade ai parchi e ai canali, con giovani, anziani, amministratori locali, imprese, scuole, uniti da un obiettivo comune: rendere migliore il nostro territorio.

Quest’anno, la 26esima edizione di Puliamo il Mondo sarà dedicata al tema dell’abbattimento delle barriere e dei pregiudizi. Tenendo insieme chi vuole salvare l’ambiente, le città e le periferie dai rifiuti e dal degrado e chi cerca di ricostruire ogni giorno relazioni di comunità e dialogo. Continua a leggere “Legambiente: Puliamo il Mondo 2018”