Stai per iniziare una vita a due

Creando Idee

Matrimonio: una favola? Sì, l’entusiasmo e l’euforia ci sono tutte. Ma chissà perché sembrava che ci fosse di mezzo un secolo e invece la data si avvicina a grandi passi, anzi siamo già quasi a ridosso del fatidico giorno. Inizia l’ansia e prendono corpo i timori. Del resto, iniziare una nuova vita insieme non è proprio banale: si tratta di progettare un orizzonte nuovo, dove condividere momenti belli e crisi di sconforto, sogni meravigliosi e paure talvolta immotivate. Ecco qualche consiglio per sopravvivere ai malumori e alle difficoltà dell’altro affrontando il matrimonio con il sorriso e facendo crescere il rapporto di coppia nel migliore dei modi. Non è quasi mai come credi: qualsiasi cosa abbiamo immaginato, lasciamola perdere: di sicuro, andrà diversamente da come lo avevamo pensato. Il suggerimento? I castelli in aria lasciamoli perdere, generano aspettative sia su di noi e il nostro rapporto. Affrontiamo le cose momento per…

View original post 186 altre parole

Per cosa sono grata oggi?

inpuntadipiedinaturalmente

Buona Domenica sera a tutti. Eccomi con il nostro appuntamento con la gratitudine 😁

Oggi sono grata per aver iniziato ad apportare dei cambiamenti alla mia routine domenicale.

Sono grata per aver capito che è arrivato il momento di fare qualcosa per me stessa.

Sono grata al mio libraio di fiducia per avermi consigliato un’altra libro azzeccatissimo al mio stato d’animo attuale!

E voi ?

Attendo di leggere i vostri commenti ( Anche se oggi non siete grati 😜)

Vi auguro una serena notte e un buon inizio settimana!

A domani!

Elisa

View original post

Presentazione libri di DIEGO FELICE LICOPOLI, di Lia Tommi

copertina 2-2122530953..jpgdi Lia Tommi, Alessandria

Giovedi 5 luglio 2018, alle ore 17,  ad Alessandria, presso le Sale Storiche della Biblioteca Civica “Francesca Calvo”, in piazza Vittorio Veneto, 1 – si terrà una conferenza con lo scrittore Diego Felice LICOPOLI il quale presenterà due dei suoi libri “Strisce di Luna” e “Il mistero Blue Whale“ .
Le letture di alcuni brani saranno a cura di Lia Tommi e di Cristina Saracano.
Modera Fabrizio Priano , Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee, che ha organizzato l’evento.

La gelosia

Creando Idee

La gelosia, secondo William Shakespeare è un mostro dagli occhi verdi che schernisce il cibo di cui si nutre. Questo cibo è il cuore e l’anima di chi ne soffre: il geloso è letteralmente accecato da questo sentimento complesso e contorto, fatto insieme di amore, rabbia, smarrimento, invidia e insicurezza. Un mix potente e a volte micidiale, capace di avvelenare i pensieri e perfino di scatenare impulsi violenti dall’esito tragico, come la cronaca di questi ultimi anni riporta con drammatica cadenza. Eppure, per non cedere, si può fare molto, anche se non si tratta di strategie e breve termine. Impariamo a conoscerla. La gelosia è un impulso profondo che nasce dal dolore, dalla collera e dal senso di delusione che proviamo quando scopriamo o sospettiamo che l’oggetto dei nostri desideri prova attrazione per un altro anziché per noi. E’ un sentimento poco allettante, per il quale spesso ci si…

View original post 142 altre parole

Poème d’orage

Boris Sentenac

Découle heure de lumière en caresse finissante et pressée par le souvenir cyan d’une hirondelle sur

Des couleurs de lumière en silence écrasant et retenu par l’attente de l’eau en devenir sur le mur cyan de l’hirondelle.

Décolle aire de chaleur en rêve muet sommeillant et déchiré par le supplice noir d’un corbeau sur

Des colères de chaleur en mouvement lent d’un éveil de plus qui ne vit que la contrainte de la patience du corbeau,

Désœuvre l’éclat en espoir moite sur l’instant restant à détremper de ma page sur

Des œuvres dépliées en orage faisant taire le mirage de tous les cris ne déchirant, tel un marque page sur son histoire, les rages.

Enfin, peu importe les temps, et tandis que le ciel retient encore sa promesse, sur

L’étang de ma page, ses gouttes en nappage de virgules furtives comme des éclairs, il pleut, tonne des mots s’écoulant en…

View original post 2 altre parole

Autovaffa, di Massimo Gramellini

Autovaffa, di Massimo Gramellini

https://www.corriere.it

Signor Grillo, lei mi è simpatico perché è un artista e gli artisti si annoiano a esercitare il potere, preferiscono immaginarlo. La sua ultima provocazione — estrarre a sorte i senatori — è tutt’altro che sciocca, anche se verrà smontata dagli scettici con solide argomentazioni. Non è vero, come dice lei, che i politici non servono. Ne servono di bravi, sempre più rari da quando sono venuti meno i grandi partiti popolari che avevano il compito di selezionarli.

Mentre è vero che il sorteggio dei membri dell’Assemblea esisteva già nell’antica Atene, però coinvolgeva poche migliaia di persone, non sessanta milioni, e il governo restava pur sempre nelle mani dei Pericle e degli Alcibiade, cioè dei professionisti. Continua a leggere “Autovaffa, di Massimo Gramellini”

LA VOCE DEL MARE, di Ester Mastroianni

LA VOCE DEL MARE, di Ester Mastroianni

La voce

LA VOCE DEL MARE

Rinnova la voce del mare
fra gli scogli e le cupe grotte
nei notturni ancestrali.
Il cielo si specchia sull’acqua,
antico e scheggiato
rivela le segrete verità.

Mi manca il sorriso derubato
lo cerco ma non lo trovo.
A volte sento che manca
il lato felice della vita,
come il sole la luna e le stelle;
come il fiore gentile.

Vorrei telefonarti, così, per caso
ma rimango immobile
senza respiro…
Nel leggero aforisma del mio pensiero
posso soltanto vaneggiare:
grigio è questo silenzio deprimente,

che ascoso e traditore mi ammanta
come la bruma fitta della piana.
Nel vuoto dell’anima
c’é una vita senza suono, né colore;
e apre al ventaglio delle nostalgie.

ester@mirella MP 30/06/2018

foto web

Una poesia di Armando Saveriano

Una poesia di Armando Saveriano

Una poesia

Mi dicevi pece
e non riuscivi a tirarmi fuori
dalla tua mente
Non sarebbe servito strapparti gli occhi
purgare lo scroto
scrollarmi da te come un fardello
Io sono la festa di animali selvaggi
io stacco le rose da una lapide antica
io sposa di Lazzaro dopo i tre giorni
io nel sangue mi lavo ed impreco
io sposa di Lazzaro dopo i tre giorni
Je suis Marie
sotto la tua lingua proclamo
il male che fu di Maddalena
se voglio ti porto in braccio
col costato dilaniato
io sono la fonte ove giace la moneta
la trentesima di Giuda
e segno bagliori nel caldo palmo
scosto il drappo che mi ricopre
e ti abbevero anche se orrore
mi opprime stasera che mancano i venti
e le larve brulicano dentro i peccati
e se non mi guardi come un musicista
dietro un vetro sottile
io provo a raccontarti del lungo mio viaggio
Ma tu hai una pressante stanchezza amor mio
e piccole lucciole intorno alle palpebre
Socchiudi la bocca
ho scacciato il serpente
maledetto la croce liberato i ladroni
attaccato sifilide a Ponzio Pilato
acquistato al mercato stoffe lisce per te
C’è tanta noncuranza nel mondo
bisognerà ch’io strappi stanotte
radici all’unico albero di questo pianeta
Sai tra i seni si nasconde Eva
preferisce i fichi e l’uva
e non vuol partorire altri dolori
Vorrei perforare il tuo corpo ucciso
liberarmi a una a una delle lacrime di pietra
fare all’amore la prima e ultima volta
fino a perdere conoscenza e a confondermi
con una linea incerta nel rosseggiare
di quell’orizzonte

ARMANDO SAVERIANO 30 06 2018

DONNA RAFFINATA, di Giacomo Brugnano

DONNA RAFFINATA, di Giacomo Brugnano

Donna

DONNA RAFFINATA
Oh, donna predatrice dell’anima mia,
la tua eleganza mi ha folgorato all’istante,
i tuoi peccaminosi sguardi complice
mi hanno fatto della tua passione.
Tu, donna dai modi raffinati,
quanto bella tu sei!
Sei un angelo sceso sulla terra.
Oh, donna dal fascino seducente,
stringimi fra le tue braccia e
portami con te in paradiso.

Giacomo Brugnano – Copyright 13.01.2016
Dalla serie: il poeta passionale.

Uno spettacolo della natura

Creando Idee

La spiaggia rosa di Budelli è uno spettacolo della natura senza tempo, simbolo dell’intero parco di La Maddalena. Una delle spiagge più belle al mondo esaltata da Antonioni nel film “Deserto Rosso” La spiaggia si trova a sud-est dell’isola di Budelli, nell’Arcipelago di La Maddalena, ed è caratterizzata dal suo colore rosa unico e attraente. La spettacolare colorazione si deve a un microrganismo di colore rosa, Miniacina Miniacea, che vive dentro le conchiglie. La decomposizione dei gusci di questi microrganismi nel tempo ha cambiato la composizione sabbiosa conferendole il distintivo colore rosato.Ogni anno la spiaggia rosa attira migliaia di turisti che si recano nell’arcipelago per osservare questo inestimabile patrimonio ambientale. Tutto l’arcipelago d’altronde offre luoghi da sogno: Cala Coticcio a Caprera, i forti di Santo Stefano, Cala Corsara a Spargi, solo per citarne alcuni. Una vera e propria opera d’arte, da contemplare come un quadro infatti vige la regola “guardare…

View original post 113 altre parole

Quelques activités ludiques et éducatives pour l’été

Littérature portes ouvertes

Les grandes vacances approchent à grands pas. Les enfants en ont bien besoin. On me demande parfois comment faire réviser les enfants pendant l’été. Voici donc une petite sélection d’activités qui, même si elles n’ont rien de scolaire, permettront d’entretenir certains acquis tout en demeurant ludiques.

View original post 1.354 altre parole

All’armi, di Massimo Gramellini

All’armi, di Massimo Gramellini

https://www.corriere.it/

Avete letto di quell’ingegnere informatico americano che, ritenendosi diffamato da un articolo di giornale, ha preso il fucile di caccia e ha fatto secca mezza redazione? Ora, lo spiccio Capitan Salvini sostiene che detenere un’arma per uso domestico non agevola i suicidi: uno può sempre buttarsi dal balcone e non è mica possibile chiudere tutti i balconi d’Italia. Ha ragione il Cap: si fa già fatica coi porti.

Alla sua raffinata analisi manca però un elemento non secondario, che la vicenda americana ripropone in tutta la sua evidenza: esiste sempre la possibilità che chi possiede un’arma, anziché contro se stesso, la punti contro di noi. Attenzione, qui nessuno intende prendere sottogamba le paure dei cittadini.

Ammettiamo dunque che, in un mondo finalmente salvinizzato, la legge consenta di rispondere ad alzo zero a qualsiasi attacco alla proprietà privata (si potrebbe inserire nella casistica il vicino di casa finto sordo e cafone vero che, spalancate le finestre, alza il volume della tv?). Ma non di sola legittima difesa vive l’uomo. Continua a leggere “All’armi, di Massimo Gramellini”

Fissata per il prossimo week end la fine del mondo

Creando Idee

Non ci mancava, ma abituati ormai ai ciclici proclami di una prossima fine del mondo registriamo anche quella annunciata dal  teorico  Mathieu Jean-Marc , che dopo aver esaminato alcuni versetti biblici l’ha fissata per il prossimo weekend, domenica 24 giugno, non precisando l’ora. Un’ottima scusa per rispolverare i propri sogni nel cassetto, e riproporre luoghi da visitare prima che tutto finisca: ecco quindi alcuni dei posti irrinunciabili che valgono un pensiero magari anche passata la fatidica domenica. Una bella vacanza al mare, o forse sarebbe meglio la montagna… qualcuno suggerisce la visita di una città d’arte con tutte le meraviglie da scoprire passo passo. Davanti a queste possibilità, tu come scegli? Ebbene studi scientifici dimostrano che la scelta spesso la fa il carattere! Se hai scelto il mare rientri nella media alta della classifica. La maggior parte dei viaggiatori preferisce una bella spiaggia ed acqua cristallina al trekking…

View original post 130 altre parole

L’incredibile storia del chirurgo Macchiarini

"Strane cose", il blog di Ettore

TEMPI PRESENTI • Lo scandalo Macchiarini e il confine tra scienza e impresa. Il prestigioso istituto Karolinska di Stoccolma sanziona definitivamente le responsabilità del chirurgo italiano e dell’inquietante rete di complicità di cui ha goduto. Trapianti di trachea basati su cellule staminali e riportati in pubblicazioni prestigiose. Ma il tasso di sopravvivenza è scarso e mancano le autorizzazioni sanitarie. Numerose le somiglianze con un’altra celebre truffa medico-scientifica, quella di Vannoni/Stamina

Il business sulla pelle di chi si ammala

Damien Hirst allestisce la sua «Pharmacy» in un ristorante londinese

Andrea Capocci

6 m

Un’indagine interna del Karolinska Institutet di Stoccolma ha stabilito che il chirurgo italiano Paolo Macchiarini e altri sei ricercatori dell’istituto sono responsabili di «cattiva condotta» nella loro attività scientifica. La sentenza è stata comunicata lunedì scorso da Ole Petter Ottersen, presidente del prestigioso Karolinska dove ogni anno si assegna il Nobel per la medicina e dove Macchiarini ha…

View original post 1.162 altre parole

America, di Franz Kafka

America, di Franz Kafka

America

http://scrivoleggo.blogspot.com/

America di Franz Kafka

Il nostro viaggio.

Una storia.

Karl Rossmannè un ragazzo, uno dei tanti partiti da lontano per finire in America, terra di libertà e opportunità.

Aggiungiamo il fatto che la storia è ambientata in un mondo vecchio di decenni e che il sedicente protagonista ha messo incinta una ragazza e avremo il quadro completo della situazione.

Un viaggio solitario, scomodo e frustrante.

Un arrivo incerto, nessun amico, Karl non sa dove sbattere la testa.

Sospetti, incertezze, paure recondite… Continua a leggere “America, di Franz Kafka”

Langueur de l’été

Littérature portes ouvertes

L’été au Cros-de-Cagnes (photo personnelle)

L’après-midi s’étire… Sous les mûriers immobiles, autour d’une petite table circulaire, on savoure la fraîcheur d’une légère brise. On regarde courir les enfants sur la plage, en suivant nonchalamment les va-et-vient d’une balle en plastique dans le ciel. On considère l’alignement multicolore des serviettes sur les galets, derrière les grands parasols jaunes et blancs. On écoute d’une oreille distraite les conversations paisibles, les clameurs joyeuses, les cris enjoués.  Aux terrasses, on sirote une limonade en contemplant les passants qui défilent devant la mer. Les amoureux se promènent, main dans la main, en partageant une glace à l’italienne. Au loin, les voiles blanches des bateaux se détachent devant un ciel absolument limpide, parfois zébré par le passage fulgurant d’une mouette qui s’en va se dissimuler derrière la façade ocre de l’église Saint-Pierre. L’après-midi s’étire… Voici enfin venu l’été.

(Gabriel Grossi, 1er juillet 2018, texte et photos…

View original post 1 altra parola

TIENIMI PRESENTE IN TE, di Fina D’Ignoti

TIENIMI PRESENTE IN TE, di Fina D’Ignoti

Sarò il numero delle tue infinite melodie.
L’edera che sale sulle tue pareti di carta
per sostenerle.
Il sipario che s’alza sulla tua commedia
a mostrare il tuo gioco pesante
ed in segreto sostenerlo.
Sarò nella tua casa grigia, dentro quel cassetto
dove dormono da anni le cinque lire
con il pesciolino. Si!
Quelle che trovammo sepolte nella sabbia,
quando c’era il mare, c’era la lira,
Battisti e… c’ero io con te.

Quando l’acqua della doccia
per un attimo scorre inutilmente,
il caffè nella tazzina si fredda,
il cane ti guarda fisso negli occhi,
quando i tuoi figli dicono :
papà è nel pensatoio.
Tienimi presente in te!
Un’offerta al tuo altare ho posto,
rimarrà! Per l’eternità.

Knitting for 18inch Dolls

Zisa Dolls

Knitting for 18inch Dolls (America girl dolls, Zisa dolls and others)

knitting for 18 inches dolls (about 46 cm) is very fun and rewarding. It is nice to being able to produce a garment in about two days and it is a relaxing activity. On average, 50g of yarn is enough for a jumper and 100gr. for a twin set or suit.

These are some simple rules that I follow to knit for Zisa Dolls:

  • Use natural yarns (wool, cotton, linen) because they are pleasant to the touch and beautiful to look at.

    White Aran jumper, front White Aran jumper, front

  • Use nails that measure 2, 2 and a half, maximum 3. In fact, it is better to proportion the stitch width to the doll size.

    Pink dress with lace motifs Pink dress with lace motifs

  • Make finishing with the crochet, because they are more practical in miniature clothing.

    Tshirt vith ragan sleeves Tshirt vith ragan sleeves

  • Use buttons (mother-of-pearl or wood, trying…

View original post 324 altre parole

KARMA: IS SHE REALLY A BITCH??

Trizahs RANDOM THOUGHTS

Hallo my lovely readers,

‘What goes around comes back around?’….Not exactly.

Chances are ,you familiar with the saying “Karma is a bitch.” Let me clarify something first, in this context,I am referring to the modern/Western understanding of what Karma is ,you know, the idea that if you do bad things,it comes back to you and if you do good ,good things happen to you. Its a nice idea,right? Its simple and comforting,and I wish it was actually true.

Am sure many people have lost count of the number of times they’ve screamed “Karma is a bitch” to anyone who did them wrong .”what goes around comes back around “,is a phrase that comforts most people when they are in an unfair situation or any other situation in which they have no control. When someone is really hurt by another,he/she hopes and really wants to believe that there…

View original post 273 altre parole

“La politica”

lemieemozioniinimmaginieparole

 

Ner modo de pensà c’è un gran divario:

mi’ padre è democratico cristiano,

e, siccome è impiegato ar Vaticano,

tutte le sere recita er rosario;

 

de tre fratelli, Giggi ch’è er più anziano

è socialista rivoluzzionario;

io invece so’ monarchico, ar contrario

de Ludovico ch’è repubblicano.

 

Prima de cena liticamo spesso

pè via de ’sti princìpi benedetti:

chi vo’ qua, chi vo’ là… Pare un congresso!

 

Famo l’ira de Dio! Ma appena mamma

ce dice che so’ cotti li spaghetti

semo tutti d’accordo ner programma.

 

Trilussa

View original post

Dove nascono gli Squali, un Borsellino della Sirena sulla spiaggia

See Beauty Everywhere

Parlando di bellezza, capisco come per alcuni di voi questo potrà non apparire propriamente “bello” ma, per chi già non lo sapesse, scoprire cosa è vi farà cambiare idea o se non altro almeno per un attimo vi sorprenderà….

IMG_20180621_153815.jpg

Ebbene, questo misterioso essere marino, che ho raccolto oggi dalla battigia e tenuto in mano senza sapere cosa fosse ma conscia che, nonostante la forma vagamente simile ad un insetto brutto e cattivo, fosse qualcosa di sicuro e pulito, è una sacca di Uovo di Squalo. Fecondata.

Incredibile… non lo avrei mai detto… E ancora più bello è il suo nome: Borsellino della Sirena.

Il mare di Spiaggiabella in provincia di Lecce negli ultimi tempi ne restituisce molte sulla riva… ma che io mi ricordi non se ne vedono poi così di frequente, in genere.

Mio padre ha supposto potesse trattarsi delle trivellazioni petrolifere di questi ultimi tempi

View original post 245 altre parole

L’ Eretica/ di Rosa Frullo

Rosa Frullo

Io,

come unica infinita sostanza

Esemplari humanae vitae,

Dio come unica infinita sostanza

L’anima muore insieme al proprio corpo,

in un esangue appassita agonia.

Dal vostro Dio ho ricevuto solo frustate,

insulti alla mia ragione,

e fui calpestata da una folla tumultuosa, infame.

E infine la morte per mia mano,

la liberazione da un Dio che non esiste;

e vestita di bianco andai verso l’ altare /patibolo

sperando,

forse di incontrare lo stesso Dio,

che non é mai venuto da me, e mai verrà.

Odiare come unica speranza,

nel migliore dei mondi possibili,

fatto solo di pregiudizi, dogmi, sospiri,

preghiere, mi toglieva la libertà.

Sono morta giovane,

sono morta invano,

sono morta di perfezione

di una non esistenza.

View original post

Parole come dolci pugnali nel cuore. La poesia di Jolanda Insana.

Rosa Frullo

La poesia Jolanda Insana é una sabbia mobile, un trabocchetto, una giostra. Parole?. Bisogna pur dire che la poesia é fatta di parole e le parole sono spesso già dette per sempre e non ammettono replica. Cosi il ballo delle citazioni, spesso abnorme, viene ostentato con gioioso rancore:la gioia del ritrovamento e della riappropiazione, il rancore di dover cedere, di dover attraversare territori altrui. Lo scopo?. Sarebbe facile arrendersi all’idea dichiarata in un titolo:poesia come “fendenti fonici”, ‘parole come spade. Ma credo che in quel titolo tra i più noti della Jolanda Insana, vi sia uno schermo evidente :puntare sull’effetto per dissimulare la sorgente. Poesia teatrale che suppone o sembra pretendere una voce urlante /recitante quella della Insana è solo in apparenza facile. Basta non lasciarsi lusingare dal suono (colpire dal fendente) per accorgersi della scommessa di fondo, che poi il tentativo di far percepire a lettore (di qui la…

View original post 318 altre parole

Nel Mistero di Tiziano Sclavi e Angelo Stano

BREAKFAST COMICS

Una storia per il ritorno di Tiziano Sclavi direi in pompa magna. Una storia che ricorda in tutto e per tutto il miglior Dylan Dog. Semplice, poetica e con la giusta dose tra orrore e mistero…appunto. Per chi volesse ricominciare con l’indagatore dell’incubo, per chi come me, lo ha abbandonato anni fa ma di tanto in tanto torna per un saluto. Dylan Dog è pur sempre Dylan Dog.

View original post

Lovecraft nel cinema e guida a 10 film lovecraftiani

Miskatonic Mystery Café

Se Edgar Allan Poe nel diciannovesimo secolo ha rappresentato la massima espressione nel racconto dell’orrore umano, quello interiore, che nasce dentro di noi e ci fa diventare mostri, Lovecraft porta il suo sguardo all’esterno, verso il freddo buio del cosmo e le sue galassie sconosciute. Un uomo di fronte all’insopportabile immensità dell’infinito, che spinge la mente e il pensiero là dove non dovrebbero mai essere condotti. E facendo questo getta le basi per tutta quella che sarà la fiction di genere dei nostri giorni. Un contributo così importante da poter quasi affermare che quasi tutto l’horror e il fantahorror che abbiamo visto al cinema fino ad oggi sia in qualche modo debitore delle visioni dello scrittore di Providence.

E parlando di cinema, quali sono stati i registi che hanno saputo imprimere al meglio nella cellulosa le tematiche lovecraftiani?

Una discussione che qui al Miskatonic Mystery Café non potevamo lasciarci scappare…

View original post 1.120 altre parole

VITAMINA D

Antonella Lallo

VITAMINA D

Lavitamina D è importante per il sistema nervoso, per il cuore e le ossa (regola il metabolismo del calcio). La carenza di vitamina D può portare ad osteoporosi ed anemia. Difficoltà si presentano anche nei bambini portandoli al rachitismo. L’assunzione di una dose giornaliera di questa vitamina si può ottenere con l’esporsizione al sole ogni giorno di 15-20 minuti, in questo modo  il nostro corpo riesce a magazziniere la dose che necessita all’organismo. Molto importante è l’alimentazione. Gli alimenti che contengono vitamina D sono pesce (salmone,  sgombro, tonno, sardine e aringhe), uova, yogurt, funghi e verdure a foglia larga e scure come bietola, cicoria, cavolo, broccali. La vitamina D si trova anche nel latte di capra nei molluschi come le ostriche, nell’olio di fegato ed estratto di merluzzo.

 

Il modo migliore, per non far avere  carenze di vitamina D è esporsi con regolarità alla luce del sole…

View original post 14 altre parole

Blondies con gocce di cioccolato

MissFoodie

Eccoci qua col mio primo articolo. Preparai questa delizia qualche anno fa e si tratta del mio primo in assoluto esperimento in cucina: i blondies.

Conoscete I brownies? Ecco, questa ne è una variante, senza cacao nell’impasto.

Tuttavia, essendo amante del cioccolato, una manciata di gocce di cioccolato non potevano mancare… essendo però una variante perfetta per chi vuole evitare l’uso di cioccolato o cacao, suggerisco di sostituire le gocce con nocciole o pezzi di frutta come i lamponi 🙂

INGREDIENTI PER 10 PEZZI:

  • 75g di burro
  • 80g di zucchero
  • 125g di farina 00
  • 2 uova medie
  • 1 pizzico di sale
  • gocce di cioccolato fondente o al latte a volontà

PROCEDIMENTO:

  1. Sciogliere il burro a bagnomaria, una volta sciolto aggiungere lo zucchero mescolando bene.
  2. Una volta che il composto di burro fuso e zucchero si è ben raffreddato, aggiungere le uova una alla volta e continuare a mescolare…

View original post 136 altre parole

Carbonara mare-monti

MissFoodie

Buongiorno e buona domenica! Per accompagnare questo giorno di festa con un piatto degno di una tavola reale, ecco a voi questo gustoso piatto di carbonara un pò fuori dal comune che ho personalmente denominato “carbonara mare-monti” (scusate per il nome poco originale 😀 ).

Si tratta di un piatto non ideato da me ma l’ho assaggiato in un ristorante a Milano e non potevo non condividerla con voi. La ricetta che vi propongo non è quindi molto precisa ma spero che il risultato sia ugualmente sorprendente 🙂

Pronti? Iniziamo!

INGREDIENTI:

  • 350g di spaghetti
  • 6 tuorli di uova
  • 12 gamberi o mazzancolle
  • 12 fettine di guanciale tagliato sottile
  • 50g di pecorino
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe

PROCEDIMENTO:

  1. Mettere l’acqua sul fuoco aspettando che inizi a bollire, per poi aggiungere il sale e gli spaghetti.
  2. Nel frattempo sgusciare i crostacei e avvolgeteli con le fettine di guanciale. Fateli cuocere in forno…

View original post 111 altre parole

Guardami!, di Agnese Nucci

Guardami!, di Agnese Nucci

Guardami!

Guardami!

Sei seduto lì
in penombra,
il volto proteggi
in un serrato
intreccio di dita,
abbassi tremante lo sguardo.

Dammi le mani,
guardami ti prego!
Nome so dare
ad ogni presenza
in quello sguardo
che mai straniero
mi è stato.

Tra le ciglia socchiuse,
resti di ceneri
memori di fuochi
di soffocate passioni.

Aleggiano sul bianco
sfondo,paure di nero ammantate,
pozzi profondi quegli occhi
dove non zampillano più
acque a dissetar l”animo stanco.

Alza gli occhi,
fissa il tuo sguardo nel mio!

Vi scorgi gemelle paure
che abbracciano le tue,
non vi trovi giudizi e sentenze
ma tenerezza che annaffia
e. disseta quel pozzo
prosciugato da una vita
avida di piogge.

Ripulisco le tue ciglia
la cenere ancor tante
faville nasconde ….
luce nuova si accende
in quegli occhi ,mentre
con tocco leggero di dita
ne accarezzo i contorni

Agnese Nucci

LE DOMENICHE DI ANNI FA, di Antonio Solimand

LE DOMENICHE DI ANNI FA, di Antonio Solimand

Come un rito tempo fa
meravigliose domeniche!!
Le domeniche di anni fa’
Ora che son grande
sento il desiderio di tornare
a quelle meravigliose giornate
Dai nonni , con la famiglia
in luoghi meravigliosi.
Nelle campagne fuori dal caos
Aria fina non inquinata e pura
Non che non lo si faccia ancora,
Ma si viveva più serenamente
quando si viveva da adolescenti.
Mi mancano quei giorni quelle
Domeniche di anni fa.
Vissute intensamente.

A.S.

“Idilliaco stato”, di Elisa Vespucci

“Idilliaco stato”, di Elisa Vespucci

Non tanger tristezza
l’infinito orizzonte,
ove il cuor si dirama
con le tenere fronde.
Verdeggiano esse
in virtu’ dell’amore,
pigmento essenziale
che ne fissa il colore.
Di luce s’ammanta
e prolifera speme,
tra sogni mancanti
e vite boeme.
Poi intorno dipinge
un magico alone,
che l’uomo protegge
dai profondi dolori.
Elisa Vespucci

Why Monet St Croix Is A Powerful Role Model For Muslim Women

The Comic Vault

The brilliant thing about comics is the amount of representation that goes on among characters. The plights of different groups are shown through various superheroes. One of the most diverse comic characters is Monet St Croix, as she has an Algerian, Bosnian and French background. In addition, she is one of the few Muslim superheroes. M’s heritage has been used as a way to explore anti-Muslim hate in America. When combined with her identity as a mutant, M’s journey is relatable to a lot of people. Here’s why she’s worth knowing about.

View original post 573 altre parole

Riflessioni, di Antonietta Fragnito

Riflessioni, di Antonietta Fragnito

tumblr_o9h6k7lpeK1s61gkbo1_540

La poesia è come la vita. Perché sia vera va scritta a vivo.
Con la penna o con l’ ascia non importa.E d’uopo sgomitare nella bellezza e nella durezza del dire. La poesia se si disinibisce, in senso lato, non è impudica. E’ uno svestire la parola per trovarle un posto adeguato nel dizionario universale.
Beato e’ il poeta che sta in agguato come fa il pescatore.
Come l’ uomo senza ferocia che pesca solo per poter leggere fra le righe delle sue stesse squame.

foto: http://pura-follia.tumblr.com/

INCIDENTE D’ESTATE, di Antonio Solimand

INCIDENTE D’ESTATE, di Antonio Solimand

Con urbane
Un po’ distante
Si va al mare
Tanta gente
Auto incolonnate
Un grande caldo
Una gran coda
Si cammina lento
Forse un incidente
Chiedo a un passante
Si mi disse in quell’ istante
Siamo proprio dei perdenti
Non siamo dei potenti
E nemmeno possedenti,
Ci giriamo umilmenti
Con risultati deludenti,
Così finisce il in mare
un giorno d’estate.
Un incidente su strade.

A.S.

 

Perchè io ti amo, di Valerio Villari

Perchè io ti amo, di Valerio Villari

Perchè

Arte & Poesia è con Valerio Villari.

Perchè io ti amo
di Valerio Villari

Perché io ti amo,
dal crinale scende l’eremita,
e giungerà dove la luna brilla,
specchiandosi nei giorni
del mare,
le onde sempre e comunque,
sempre domani,
domani e sempre.

Non c’è più la pioggia e
brucano, i bruchi, le
foglie della vigna ai
piedi della collina
e scintille di colore
sono gli acini sotto
le stelle, grappoli,
costellazioni danzanti
e la musica è alta,
alta come le stelle.
Continua a leggere “Perchè io ti amo, di Valerio Villari”

IL SOLE E’ GIA’ NATO*, di Fina D’Ignoti

IL SOLE E’ GIA’ NATO*, di Fina D’Ignoti

Il sole è già nato e tu dormi ancora?
Quando incontrerò la tua voce
si spezzeranno in due le nostre lune
un solo sole ci infiammerà.
Tremano le mie parole
al canto degli uccelli già stanco.
No! Non le lascerò danzare
dentro i tortuosi sentieri ad attenderti,
aggirandosi tra i disegni sconnessi
della vissuta o non vissuta illusione.
Potranno si cantare nel chiarore strano
della prima aurora, ma poi quì dovranno tornare
ad attendere il tuo destarsi.
Potranno si rabbrividire
nell’incontro empatico con altri versi,
ma nell’ora tarda del raccoglimento
con te vorranno scrivere d’amore.
Svegliati!
Il sole è già alto e tu dormi ancora?
( * Ispirata da “ E VUI DURMITI ANCORA” poesia dialettale
siciliana di Giovanni Formisano scritta nel 1910 successivamente
musicata da Gaetano E. Calì)

UPO: MEDICINA E CHIRURGIA AD ALESSANDRIA, ADESSO È REALTÀ

UPO: MEDICINA E CHIRURGIA AD ALESSANDRIA, ADESSO È REALTÀ

Approvato l’aumento di posti per il corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia

L’Università del Piemonte Orientale festeggia! È stato pubblicato nella tarda serata di ieri, giovedì 28 giugno, il decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Marco Bussetti che ha aumentato i posti disponibili per i corsi di laurea ad accesso programmato nazionale.

Per l’Università del Piemonte Orientale questo si traduce con un aumento di 50 posti per il corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia. Sarà perciò possibile aprire un secondo canale formativo ad Alessandria, che inizierà ad immatricolare già dall’anno accademico 2018/2019 – previo il superamento del test di accesso nazionale. Continua a leggere “UPO: MEDICINA E CHIRURGIA AD ALESSANDRIA, ADESSO È REALTÀ”

Casale Monferrato: Per un mese chiuso un tratto di via Mameli

Casale Monferrato: Per un mese chiuso un tratto di via Mameli

Casale Monferrato Comune

Da lunedì 2 luglio a sabato 4 agosto 2018, verranno effettuati lavori di manutenzione straordinaria in uno stabile situato in via Mameli, all’altezza del civico 58. I lavori, relativi al rifacimento della facciata e del cornicione nell’edificio,  prevedranno l’installazione di un ponteggio e la collocazione di un’area-cantiere permanente al suolo.

Per questo motivo, il tratto di via Mameli da via Della Biblioteca a piazza Tavallini rimarrà chiuso al traffico veicolare 0-24.

Sono quindi previste alcune modifiche alla viabilità della zona; in particolare: arrivando da via Della Biblioteca sarà obbligatoria la svolta a sinistra in via Mameli, per poi proseguire, di nuovo a sinistra, in via Benvenuto Sangiorgio.

Arrivando da via Liutprando obbligo di svolta a destra in via Mameli e poi a sinistra in via Benvenuto Sangiorgio.

Ancora, provenendo da via Mameli sarà obbligatorio svoltare a destra all’altezza di via Benvenuto Sangiorgio.

Infine, per consentire di raggiungere via Paleologi, sarà invertito il senso unico di marcia di via Ruffino Aliora, con nuova direzione da piazza Baronino verso piazza Tavallini/via Paleologi.

Coming Soon Music live @Bike Bar & Bikers

Coming Soon Music live @Bike Bar & Bikers

35765364_2147610988804014_1688319500522356736_n

Bike Bar & Bikers Alessandria

Domenica 1 luglio dalle ore 21:30 alle ore 00:30 al Bike Bar & Bikers Alessandria Via Bellini, 40/a.

Vetrina della prossima stagione al Bike! Tanti gli artisti che si esibiranno. In una maniera diversa dal solito:

5 urne da cui estrarre (cantanti, chitarristi, bassisti etc)

1 urna con le canzoni

sorteggio integrale

e via sul palco ad improvvisare!

info e prenotazione tavoli: 391 377 9685

Casale Monferrato: Martedì 3 luglio assemblea sindacale dei dipendenti del Comune

Casale Monferrato: Martedì 3 luglio assemblea sindacale dei dipendenti del Comune

Casale Monferrato Comune

Si comunica che martedì 3 luglio dalle 9,00 alle 11,00 il personale del Comune di Casale Monferrato sarà impegnato in un’assemblea sindacale.

Per questo motivo, nella fascia oraria interessata, non sarà garantita la normale operatività degli uffici-servizi, fatta eccezione per quelli essenziali.

Non sono, di Antonietta Fragnito

Non sono, di Antonietta Fragnito

tumblr_o0jo0aa8F71r307b8o1_1280

Non sono Lucio ( mi piacerebbe)
ma e’ solo un gioco

Quell’ altra me scende gli scalini
Mi telefona cose curiose
Un tizio ancora mi insegue
fino al letamaio
dove uomini volgarmente eleganti
tacciono le morti di bambini
resi visibili dal vestitino rosso
Un disperato vomita dolcezza
appena appena
dalla sbavatura della bocca
Fa il prelievo della disperazione
Sanguina l’ infermiera
gli canta una canzone
E’ grassa
Non è grave non ricordare il nome della donna
se è trastullo dell’ uomo
Un vecchio già alla nascita
chiede l’ eutanasia
Domani sta dall’ ortopedico
a rotta di collo.

Tumbir seivoltezeta

Balduzzi: Sull’amianto una storia infinita o una battaglia non ancora finita?

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Balduzzi: Sull’amianto una storia infinita o una battaglia non ancora finita?

renato-balduzzi

“Amianto: un fantasma del passato o una storia infinita?” è il titolo di un manuale in due volumi, presentato lunedì scorso a Firenze e curato da Pietro Comba e Claudio Minoia, che fa il punto sulla situazione amianto in Italia. Una storia che viene dal passato, ma che ha ancora capitoli aperti, sui quali non devono calare l’attenzione e l’impegno della società e delle istituzioni.

Una battaglia, come ci ricorda Renato Balduzzi oggi su Avvenire, che si può e si deve vincere lungo un percorso che quel manuale contribuisce a tracciare con chiarezza, perché l’amianto sia sempre meno presente nella vita delle generazioni future e perché le molte persone e le molte famiglie le cui esistenze sono o sono state funestate dalla fibra killer ricevano “il pane e la giustizia” che spettano loro.

View original post 24 altre parole