ICARO

" Vola alta parola"

dp1983.1009.8.R[1] Matisse, Il volo di Icaro  

 

Mi prende voglia di provarci anch’io,

aprire di me stesso il labirinto

sciogliere il laccio da cui sono avvinto

 verso il sole volare come un dio.

 

Icaro guarda dal suo mito il mio,

larghe le ali che di pece ho tinto

-nel quadro di Matisse son dipinto-

attratto dal supremo barbaglio

 

del Sole eterno, e forte frenesia

 mi spinge dove non si può salire,

né mutamento aiuta a ritornare

 

della mia apoteosi in fondo al mare,

se non sciolto nel fuoco per morire,

uccello, uomo, qualunque cosa sia.

Marisa Cossu

 

View original post

DI OMRA E DI LUCE

" Vola alta parola"

N. PARDINI LEGGE: “SILLOGE INEDITA” DI MARISA COSSU

Nazario Pardini

PREFAZIONE

A

Marisa Cossu

  

DI OMBRA E DI LUCE 

RACCOLTA  POETICA

Chiarori e notturni nella musica del verso

Marisa Cossu,
collaboratrice di Lèucade

Questo il titolo della silloge: Di ombra e di luce. Chiarori e notturni, lucentezza e oscurità, albe e tramonti, primavere e autunni: tanti polemos eraclitei che caratterizzano il corso della vita; come d’altronde ogni strada che si percorre. Ogni cammino è costellato di ombre e di luci, di montagne e di pianure, di muraglie e di orizzonti: una simbiotica fusione di contrari che dà il senso, nella sua diacronica successione, della complessità del vivere:

Qualcosa già mi chiama nella sera,

muta, velata dal groviglio stretto

delle passioni che per questa vita

camminamenti scavano nel vuoto

del lungo viaggio tra l’abisso e il sole.

Appare all’improvviso il mio ristoro,

quell’amore che solo

giustifica la…

View original post 1.467 altre parole

“Grazia Deledda” di Marisa Cossu. Rivista letteraria”Euterpe 27″ di Lorenzo Spurio

" Vola alta parola"

Grazia Deledda

 

“Io son pallida e bruna.

Un amor fiero – svela l’oscura mia pupilla mesta …”

Generazioni di giovani contemporanei si sono forse imbattuti, nel corso degli studi, solo superficialmente, e per breve tempo, nella figura e nell’opera della volitiva scrittrice sarda, prima e unica donna italiana premiata con il Nobel della letteratura nel 1926  per il romanzo  “Canne al vento”.

La lettura delle sue opere dà l’idea della difficile condizione delle donne fino ai giorni d’oggi e delle immani sfide che ciascuna ha dovuto affrontare per affermare la propria dignità e ottenere le pari opportunità sociali e civili.

L’Autrice nacque a Nuoro nel 1871. La sua vita, appartata all’interno di un piccolo paese della Barbagia, la consuetudine al rispetto delle consolidate tradizioni culturali proprie dell’ambiente di vita, le limitazioni al desiderio di volare lontano imposte dalle convenzioni dell’epoca, fecero della Deledda una voce solitaria e contrastata nel…

View original post 1.201 altre parole

Dimmi che pizza mangi ti dirò chi sei

Creando Idee

Dimmi che pizza mangi La margherita? Per laureati. Con i wurstel? Per i Peter Pan. Grazie a un breve trattato di psicologia della pizza scopriamo chi siede a tavola con noi. Occhio, per esempio, alle croste avanzate… «Fare le pizze è come amare qualcuno», scrive Cavina, «deve venire facile». Facile a dirsi per lui, dato che oltre a essere uno scrittore di successo, Cavina è un pizzaiolo professionista. E, ora, dopo sei romanzi, ha pensato di mettere insieme le sue due passioni, scrittura e impasto. Il risultato è La pizza per autodidatti, un libro utile e divertente, con consigli pratici che vanno dal tipo di forno a condimenti, ricette, e un capitolo intitolato Breve trattato di psicologia della pizza Ovvero: Dimmi che pizza ordini e ti dirò che tipo sei. Voi, per esempio: siete più da margherita o da quattro stagioni? Quattro stagioni per eterni indecisi Ogni pizzeria ne propone…

View original post 202 altre parole

La top 5 dei cibi più taroccati

Creando Idee

Dal Parmigiano Reggiano, importato dall’estero e spacciato per italiano, all’ olio extravergine d’oliva colorato artificialmente, passando per le mozzarelle di bufala prodotte con cagliate surgelate dell’est Europa. Il mercato delle truffe alimentari è sempre più in crescita e produce un fatturato di milioni di euro l’anno.La Cina è la capitale mondiale della falsificazione, mentre al secondo posto c’è la Germania.Ecco i cibi italiani più contraffatti:1° posto: Olio extravergine d’oliva E’ un prodotto irrinunciabile sulle nostre tavole e viene molto apprezzato anche all’estero Ma si presta, forse più di ogni altro, al “taroccaggio”. I motivi? E’ molto duttile e può essere facilmente “aggiustato ad arte” con qualche trucco come la miscelazione con altri oli superando indenne i test di qualità. Così capita spesso che oli importati da Spagna, Tunisia e Grecia vengano rivenduti come extravergini dop prodotti in Italia. 2° posto: Vino Anche il fenomeno della contraffazione dei vini italiani è…

View original post 285 altre parole

Curiosità nelle cose di tutti i giorni

Creando Idee

Non ce ne accorgiamo, eppure gli oggetti che affollano la nostra quotidianità nascondono vicende particolari, a volte divertenti, curiosità che quasi nessuno conosce. Siamo così abituati ad averli sotto gli occhi che non ci viene in mente di osservarli da una prospettiva diversa, come cose dotate di storie interessanti, degne di essere raccontate. Benedict le Vay, è un vero e proprio “segugio” quando si tratta di ritrovare le curiosità che poi ci fanno esclamare: «Non l’avrei mai detto!» Oppure: «Non ci ho mai pensato». Eccone alcune. Chi sapeva, ad esempio, che passare il filo interdentale tra i denti aiuta a prevenire gli attacchi di cuore? E che i campeggiatori in Cornovaglia sono tenuti svegli dallo “scricchiolio dei cavolfiori” i vegetali produrrebbero un specie di cigolio, quando giungono all’apice della stagione?Lo sapevate, che non si può spezzare in due uno spaghetto uno spaghetto soltanto, non una manciata? Le onde d’urto…

View original post 193 altre parole

Guarda “Briganti se more.L’Inno Dei Briganti.” su YouTube

Antonella Lallo

Testo Brigante Se More

Ammo pusato chitarre e tammorre
ca chesta musica s’ha ‘dda cagná
simmo briganti e facimmo paura
‘e ‘ca scupetta vulimme cantá
(‘e ‘ca scupetta vulimme cantá)eh oh ha ha ha ha
E mó cantammo `sta nova canzone
tutta `a gente se l`ha da impará
nun ce ne fotte dù re borbone
la terra è nostra e nun s’ha da tuccá
(la terra è nostra e nun s’ha da tuccá)
Tutt´o paese da Basilicata
s’e scetato e mo vonn’ luttá
pur’ a Calabria mó s’ha arrevotata
e `sto nemico facimme tremá
(e `sto nemico facimme tremá)
eh oh ha ha ha ha
Chi vide o lupo e se mise paura
nun sapea bona ca è a veritá
u vero lupo che magna ´a creature
e ò Piemontese ch’avimmo a cacciá
(e ò Piemontese ch’avimmo a cacciá)
Femmine belle chetate lu core
si lu brigante vulite salvá

View original post 50 altre parole

Riddle Me This: The Psychology Of The Riddler

The Comic Vault

Batman’s Rogue Gallery features some of the most intriguing villains to ever be created. From Ra’s Al Ghul to Mr Freeze, each foe represents a different aspect of the Dark Knight’s psyche. They test Batman and push him to be better superhero. When it comes to challenging Batman’s intelligence, The Riddler is the perfect foil. Obsessed with proving his superiority, Edward Nigma uses more than riddles to achieve his goals.

Riddler’s motivations make him fascinating as a solo villain and a supporting character to other rogues. I’m exploring the psychology behind his actions to see what makes him one of Batman’s deadliest enemies.

View original post 525 altre parole

“Autunno al cinema – Poveri ma belli: gli anni 50′ tra commedia e dramma”: una rassegna a Giarole

di Maria Luisa Pirrone

Il Soggiorno Airone (Coop Sociale Onlus) di Giarole Monferrato, in collaborazione con l’Associazione di cultura cinematografica e umanistica La Voce della Luna di Alessandria e la Fic-Federazione Italiana Cineforum, presenta “Autunno al cinema – Poveri ma belli: gli anni 50′ tra commedia e dramma”, rassegna di film destinata agli ospiti della struttura, con ingresso libero aperto alla cittadinanza locale.

Il ciclo di Cineforum si propone di favorire negli anziani, attraverso la visione e il dibattito intorno a pellicole italiane risalenti agli anni Cinquanta – diventate vero e proprio oggetto di culto per la generazione di giovani di quel decennio – lo stare insieme attivamente, condividendo quanto più possibile emozioni e riflessioni che, a partire dal film, si estendano all’ambito di vita nella sua varietà.

L’obiettivo è duplice, sia individuale che collettivo e sociale: lo stimolo alla memoria, il mantenere vivi i ricordi, risvegliandoli e rimettendoli in circolo. Nel Cineforum, durante la visione e soprattutto in seguito, si porta la propria storia di vita, presente o lontana nel tempo, la si rielabora e riattualizza, condividendola e creando nuovi legami comunicativi ed emotivi con gli altri “compagni di viaggio”. Il pensiero è vivo: si lavora sull’autobiografia propria e altrui, costruendo inediti legami sociali. Si tratta di un tempo presente ricco di stimoli che vengono anche da una dimensione passata, nel tentativo di proiettarsi in un futuro percepito come ancora possibile. Continua a leggere ““Autunno al cinema – Poveri ma belli: gli anni 50′ tra commedia e dramma”: una rassegna a Giarole”

Ogni notte ascolto, di Laura Neri poesie

Ogni notte ascolto, di Laura Neri poesie

44254555_2079368892081628_5764176243893207040_n

Ogni notte ascolto
il respiro del mare
Ogni notte gli amanti
si scambiano promesse
ogni promessa è sacra
non se la porta il vento…
Ogni notte scrivo
sulla parete dell ‘ anima
scrivo pensieri
mentre si affaccia il sogno
Ogni notte profuma
di un tempo felice….
un nido d amore
nasconde sospiri.
Nasce il mistero
nasce la poesia..
fremito del mondo
© Laura

Una sera di ottobre, di Ilaria Romiti

Una sera di ottobre, di Ilaria Romiti

una sera

Cammino…
sospesa su un letto
di caduche foglie che,
aggroviagliate,
giaciono,
inerti e silenziose,
sotto il rumore assordante
dei miei pensieri
persi in quella foschia
misteriosa che mi avvolge
fredda e austera
in un abbraccio
gelido come quelle parole
ascoltate che ora premono
forte nel mio cuore.
Emozioni congelate…
in questa malinconica sera di ottobre.

Ilaria Romiti

Peccato, di Antonella Commendatore

Peccato, di Antonella Commendatore

Peccato

Peccato

È peccato desiderarti?
Volerti vivere
essere fra le tue braccia
riempirti di coccole
baciarti senza fine.

Accarezzarti annusarti
e perdermi in te.

È peccato
cercarti chiamarti
sentirti mio e voler essere solo tua

È peccato non amarti
non averti
non viverti
perdere ogni istante sublime di Noi.

@Antonella Commendatore
copyright

La curcuma migliora la memoria e l’umore

ORME SVELATE

15188.jpgSe sei un amante del cibo indiano, puoi essere felice dei tuoi gusti alimentari: secondo i risultati di uno studio condotto da ricercatori dell’UCLA, il consumo quotidiano di una certa forma di curcumina – la sostanza che dà al curry indiano il suo colore brillante – ha migliorato la memoria e l’umore nelle persone con lieve perdita di memoria legata all’età. La ricerca, pubblicata online il 19 gennaio sull’American Journal of Geriatric Psychiatry, ha esaminato gli effetti di un supplemento di curcumina facilmente assorbibile sulle prestazioni della memoria nelle persone senza demenza, così come il potenziale impatto della curcumina sulle placche microscopiche e sui grovigli nel cervello delle persone con il morbo di Alzheimer. Trovata nella curcuma, la curcumina in precedenza ha dimostrato di avere proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti in studi di laboratorio. È stato anche suggerito come una possibile ragione per cui gli anziani in India, dove la curcumina…

View original post 397 altre parole

Distorsione cognitiva nell’anoressia nervosa e nel disturbo borderline.

ORME SVELATE

PS_20171228111834.jpegA volte disagi psichici, apparentemente molto differenti, presentano sintomi coincidenti o molto simili. Le distorsioni cognitive sono la percezione errata o la distorsione dell’informazione in modo sistematico che riflette credenze inaccurate sottostanti riguardo a una persona, al mondo e al futuro. Le distorsioni cognitive sono fattori importanti che contribuiscono all’acquisizione e alla perpetuazione di disturbi mentali, tra cui la depressione, il disturbo ossessivo-compulsivo, i disturbi alimentari e disordine di personalità borderline (BPD). Nonostante le differenze tra questi disturbi, condizioni cognitive simili potrebbero contribuire alla loro co-occorrenza. Nella teoria transdiagnostica del disordine alimentare (ED), l’anoressia nervosa (AN), la bulimia nervosa (BN) e l’ED atipica condividono la stessa peculiare psicopatologia e sono intesi come problemi cognitivi. Conformemente a questo modello, questi ED condividono lo stesso insieme sottostante di convinzioni di autostima disfunzionali e possono essere raggruppati insieme. Una distorsione cognitiva che riguarda i sintomi principali dell’ED è la fusione a forma di…

View original post 280 altre parole

Capacità di valutare i comportamenti nel disturbo borderline

ORME SVELATE

borderline-personality-disorder-i-deliranti.jpgNelle interazioni sociali, spesso abbiamo bisogno di dedurre rapidamente perché le altre persone compiono determinate azioni. Più spesso, deduciamo che il comportamento è un risultato della personalità piuttosto che delle circostanze. In altre parole, attribuiamo un comportamento ai tratti piuttosto che al contesto, un pregiudizio cognitivo noto come Errore di attribuzione fondamentale o Corrispondenza dei pregiudizi. Il superamento di questa tendenza sembra richiedere motivazione e sforzo cognitivo, ma non è chiaro in che modo la tendenza stessa possa contribuire alla psicopatologia e alla disfunzione interpersonale. Un disturbo significativo della personalità caratterizzato da disfunzione interpersonale è il disturbo borderline di personalità (BPD). I pazienti con BPD soffrono di rapide alternanze di intenso attaccamento e intenso distacco nelle situazioni interpersonali, estrema svalutazione o idealizzazione degli altri e menomazioni nella mentalizzazione, capacità di comprendere il comportamento di altre persone in termini di sentimenti, desideri e obiettivi. La BPD è una condizione grave…

View original post 501 altre parole

Un bambino in armonia con la mamma in gravidanza avrà uno sviluppo migliore

ORME SVELATE

Risultati immagini per pregnant saatchi art Pregnant (Anna Ovsiankina)

Secondo uno studio condotto all’Università di Cambridge, le madri che “si connettono” con il loro bambino durante la gravidanza hanno maggiori probabilità di interagire in modo più positivo con il loro figlio dopo la sua nascita, infatti l’interazione è importante per aiutare i bambini ad apprendere e svilupparsi. I ricercatori del Centro per la ricerca familiare hanno effettuato una meta-analisi, rivedendo tutti gli studi pubblicati sul campo, nel tentativo di dimostrare in modo definitivo se esistesse un legame con il modo in cui i genitori pensano al loro bambino durante la gravidanza e il loro comportamento postnatale. I risultati del loro lavoro, che ricava dati da 14 studi che hanno coinvolto 1.862 madri e padri, sono pubblicati sulla rivista Developmental Review. Gli studi inclusi nella meta-analisi hanno esaminato i pensieri e le sensazioni dei genitori riguardo al loro bambino durante la gravidanza attraverso interviste e questionari. Per…

View original post 319 altre parole

La pelle profonda

Anna & Camilla

Con grande piacere intervisto Giancarlo Piciarelli, autore e creatore del commissario Blasi, nato nel 2013 con il romanzo Come Quando Fuori Piove. Scrissi una recensione allora, ne ero entusiasta, e oggi, ancora di più con questa intervista. La serie continuò con:I figli della Vedova, Geometria del sangue, Effetto Werther e ultimo La pelle profonda. Belle trame, bella scrittura. Non molto c’è da raccontare su i libri gialli di Piciarelli, sono tutti godibili con trame ben costruite e verosimili, per gli amanti del genere giallo/thriller sono una goduria. Scoprite ora l’autore …

View original post 1.027 altre parole

La probabile evoluzione della vita davanti ai pixel

Anna & Camilla

in-Estasia 2Trovo, in alcuni momenti della vita, assolutamente illuminante imbattersi in un libro scritto da un autore esordiente che abbia oltre ad una buona penna anche una buona e sana mente, le due cose purtroppo di questi tempi non vanno sempre di pari passo; per una come me che legge tantissimi libri all’anno sono come le comete che passano ogni 150 anni.
Detto tutto ciò, vorrei far parlare con questa mia intervista l’autore Dario Lombardi di In estasia, edito dalla Kimerik, e porgervi almeno un po’ di curiosità alla lettura del suo primo romanzo.

View original post 516 altre parole

La realtà virtuale potrebbe incoraggiare ad essere empatici

ORME SVELATE

Secondo uno studio della Stanford University, pubblicato sulla rivista PLOS ONE, la realtà virtuale potrebbe essere uno strumento utile per incoraggiare l’empatia, comportamenti utili e atteggiamenti positivi verso gruppi emarginati. L’empatia, la capacità di condividere e comprendere le emozioni degli altri, incoraggia comportamenti altruistici o utili. Tradizionalmente, i ricercatori hanno indotto l’empatia nei compiti di presa di prospettiva: chiedere ai partecipanti allo studio di immaginare come sarebbe essere qualcun altro in circostanze specifiche. Gli autori di questo studio hanno studiato se i sistemi di realtà virtuale (VR) potrebbero aiutare tale presa di prospettiva. Nei loro esperimenti, che hanno coinvolto più di 500 partecipanti, un gruppo di controllo di partecipanti ha letto solo le informazioni sui senzatetto, mentre altri gruppi hanno completato un lavoro prospettico leggendo una narrazione sui senzatetto, sperimentando la narrazione in modo interattivo in 2D su un computer o sperimentando la narrativa usando VR. Gli autori hanno scoperto…

View original post 236 altre parole

In questi anni nel nostro paese…

Anna & Camilla

-una-societàGabriele Morelli dopo una lunghissima esperienza lavorativa nella CNA, con ruoli di rilievo fino al 2013, scrive questo saggio per mettere nero su bianco il suo pensiero e tanti anni dedicati ad un’idea ben precisa sulla classe politica e dirigente di questo paese. Una società senza progetto, edito dalla Kimerikè testimonianza di vita e lavoro, l’Italia ha un’emergenza in corso quella del cambiamento immediato e repentino che purtroppo non trova riscontro con il nostro sistema economico e sociale, ma la cosa più sconcertante e che essa non trova una via d’ingresso nella classe politica e dirigenziale.

View original post 1.195 altre parole

Giocando con le spade di legno

Anna & Camilla

Giocando 1È bello viaggiare soprattutto quando questa avventura si affronta insieme agli scrittori che tu ami,  loro mi seguono in un percorso interiore, non so se sono consapevoli del lavoro che svolgono, di quello che realmente danno ai lettori, ossia costruiscono  nuove vite, nuove identità.

In pochi anni Donato Di Capua è stato questo per me, un compagno di viaggio nel mondo dei sentimenti, nel mondo dell’esistere.

View original post 350 altre parole

Ludicamente(1)

SempreAdelantando

… e ci baciavamo quando venimmo

e ci abbracciavamo, quando cademmo

in fiotti nella membrana fluendo urlo:

reminiscenza atavica di ludi

a terra  scudi emozionali di noi

frammentati.

Ma questo ardente amarci in aula spoglia
non ha che noi d’arredo: vivi camei
appoggiati al muro che ci si fruga
frenetici avidi di quel piacere. Pure
estraendone dalle tasche l’un l’altro
piene mani spalmandone sui corpi
e fin sul soffitto dilungandoci
di concerto folli e consapevoli
che ci si baciava quando venimmo

e ci abbracciavamo, quando cademmo

in fiotti nella membrana, orgiastica

fluendo reminiscenza in cieli ardesia

a terra  veli emozionali di noi

bagnati.

View original post

Un Amico💋

Anna & Camilla

Molti anni fa, durante le mie assidue corse al campo scuola della mia città, feci la conoscenza di un signore di circa vent’anni più grande di me. Inizialmente ci vedevamo sporadicamente, poi sempre più assiduamente. Con il tempo eravamo diventati una coppia fissa della corsa. Lui pur essendo più grande riusciva a mantenere benissimo il mio passo. Così giorno dopo giorno anno dopo anno siamo diventati inseparabili. Un uomo dal cuore enorme, generoso, meraviglioso, un secondo padre eccezionale. Era diventato una colonna portante della mia vita, sapevo con certezza matematica che se mi fosse accaduto qualcosa lui sarebbe corso ad aiutarmi. Lo adoravo. Naturalmente la moglie pensava a chissà quale tresca si era impelagato il marito, con disappunto, ma comprensibile, molte volte si è appostata per spiarci. Ma lui se ne accorgeva sempre, aveva fatto il poliziotto tutta la vita. Poi con il tempo anche lei si tranquillizzò. Io sapevo…

View original post 198 altre parole

IL PIOPPO

Antonella Lallo

Ringrazio immensamente Isabella Scotti per avermi regalato questa incantevole poesia a me che amo il verde è nello specifico i Pioppi.

Un bell’omaggio ad una pianta splendida. A te che ami i pioppi una mia poesia di parecchio tempo fa. Un abbraccio. Isabella

Là,
sulla strada solitaria,
di terra e sassi
s’inseguono
l’un l’altro i pioppi.
Procedono
alteri,
impettiti,
in lunghe file
come sentinelle
attente,
quasi tenendosi
per mano.
Osservano
chi passa,
e le chiome,
muovendosi
secondo il ritmo
dato loro dal vento,
recano ombra a chi,
stanco,
si acquieta,
cercando riparo
a tormenti ed affanni.
Il dondolare lieve
delle fronde
culla i pensieri
del viandante
e li accompagna
teneramente,
dolcemente,
come una ninna nanna!

Isabella Scotti
Dal mio libro ”Miscellanea – Visioni e palpiti del cuore, pensieri nascosti sotto forma di parole”

Il Pioppo di casa mia

Immagine By Antonella Lallo

View original post

Come quando l’estate scivola nell’autunno, Emily Dickinson

nonsolobiancoenero

Come quando l’Estate scivola nell’Autunno
Eppure preferiamo di più dire
“L’Estate” che “l’Autunno”, per paura
Di mandar via il Sole,

E quasi reputiamo un Affronto
Ammettere la presenza
Di chi anche se incantevole, non è
Colui che abbiamo amato –

Così eludiamo il Peso degli Anni
Su colui che tenta timido
Di Raggirare la Freccia
Del Declivio della Vita.

(Traduzione di Giuseppe Ierolli)

As Summer into Autumn slips

As Summer into Autumn slips
And yet we sooner say
“The Summer” than “the Autumn,” lest
We turn the sun away,

And almost count it an Affront
The presence to concede
Of one however lovely, not
The one that we have loved –

So we evade the charge of Years
On one attempting shy
The Circumvention of the Shaft
Of Life’s Declivity.

View original post

Stai con me

Vincenzo Petrocelli

8 Pizzuto8 bis Baldi

(foto L. Pizzuto)                                    (foto F.Baldi)

Stai con me in tutti i miei giorni

e se un giorno non ti capirò abbastanza,

non odiarmi…

sarà solo un momento

che non va e che col tuo aiuto passerà….

Stai con me, condividi il mio mondo

il mio modo di essere;

ed io sarò con te

a sollevarti quando sarai giù…..

Stai con me, perché ho bisogno di te…

e tu di me………

Non è facile per me

descrivere un sentimento

che va oltre ogni possibile tipo di serenità.

Che cos’è l’amore…

forse una sorta di tempesta dell’anima…

probabilmente tanto angosciante

quanto bella e travolgente.

L’amore è perdersi totalmente…

è follia,

qualcosa di irrazionale

che non si può controllare…

è una miriade di emozioni,

è sentire il cuore a mille…

per amore si soffre e si…

View original post 36 altre parole

Il dolore muto

Cuori e Ciliegie

Il tempo spiegherà quanta sofferenza a volte si sopporta per il bene altrui. Quanto a volte generare odio, mistificare se stessi, “creare un allontanamento”, apparire ‘bacato’, serva a sacrificare anche un miracolo, un sogno, per rafforzare una scelta traballante ancor precaria, che verrebbe abbattuta da una semplice spallata..quando saremo in grado di sacrificare noi stessi per rispettare la volontà altrui, seppur obbligata, innaturale forse immorale, allora sarà amore, quello vero, quello del cinematografo..e negli anni ci accorgeremo del bene ricevuto e di quanto avremmo potuto riceverne..ma nulla ci affrancherà dal dolore muto…

Il dolore muto è quello che ti fa venire la nausea, ti spacca la testa, ti fa esplodere il cuore, ti fa sentire nella nebbia fitta ma non ti fa versare una lacrima.

Il dolore muto è quello che non ti permette di farti domande perché sai già le risposte e anche se non ti stanno bene fino…

View original post 308 altre parole

Testo di “China Town” di Caparezza

Il mondo di PF JOY LOTUS

Non è la fede che ha cambiato la mia vita, ma l’inchiostro
che guida le mie dita, la mia mano, il polso.
Ancora mi scrivo addosso amore corrisposto
scoppiato di colpo come quando corri Boston!
Non è la droga a darmi la pelle d’oca ma

pensare a Mozart in mano la penna d’oca là
sullo scrittoio a disegnare quella nota Fa
la storia senza disco nè video nè social.
Valium e prozac non mi calmano datemi un calamo o qualche penna su cui stampano
il nome di un farmaco.
Solo l’inchiostro cavalca il mio stato d’animo,
chiamalo Ippotalamo,
lo immagino magico tipo Dynamo
altro che Freud, un foglio bianco,
per volare alto lo marchio come le ali di un albatros.
Per la città della China mi metto in viaggio, da bravo,
pellegrinaggio ma non a Santiago, vado a China Town.
Vago dagli Appennini alle Ande,
nello zaino i miei pennini…

View original post 342 altre parole

Scrivere

Il mondo di PF JOY LOTUS

Torno a casa.
Torno a scrivere.
Fingo di scegliere
con cura le parole
pescando tra le onde
o tra le nuvole.

Scrivere…
Non badando alla sostanza
ma stuzzicando lo sguardo
che bada all’essenza.
Trovando complicità
con le anime affini che si riempiono
con la semplice fragranza
di parole scritte col cuore.
Donare lieti momenti
o piccoli colpi al sentire.

Imparando a poetar
all’improvviso
dopo tanto tentar
di stupire
improvvisando
parlando di non luoghi
pensieri senza tempo ne spazio.
(PF JOYLOTUS)

View original post

22 Aprile, Earth Day – Giorno Della Terra

I Viali Dell'Anima - Pensieri Indaco

Senza Madre Terra, non saremmo qui

eppure la stiamo uccidendo,

stiamo distruggendo l’aria, l’acqua,

stiamo prendendole tutti i suoi

poteri naturali, poteri che possono essere

un elemento devastante per la nostra vita,

non solo quella dei Lakota,

ma quella di tutti gli esseri umani.

 (Birgil Kills  Straight – Lakota -)

L’uomo crede talvolta di essere stato creato

per dominare: si sbaglia.

Egli è solamente parte del Tutto

e la sua funzione non è quella di sfruttare,

bensì quella di sorvegliare,

di amministrare e di conservare.

L’uomo non ha nè poteri nè privilegi.

Ha soltanto RESPONSABILITA’.

(Nativi Americani)

View original post

Le Crepe Dell’Anima

I Viali Dell'Anima - Pensieri Indaco

12191002_421856374678204_4051876581732641873_n

             

Ci sono persone profonde, limpide, autentiche, e per questo… quasi sempre fragili come

una foglia sferzata dal vento. Aspettano impazienti che il crepuscolo ceda il posto alla

sera e alla notte che avanza. Quando tutto questo viene rispettato, la sacra Luce si fa

strada tra le crepe dell’anima. Non c’è altra via. Senza queste sofferte e preziose 

fenditure, nulla potrebbe entrare e nulla potrebbe insegnare loro a vivere di nuovo,

ancora una volta.

(Lorenza de Simone)

piante-ostinate-42-26087860_MGTHUMB-BIG

 

                                         

 

    

                                   

 

 

                                       

View original post

Abbitudine

lemieemozioniinimmaginieparole

Er giorno stesso che la Capinera

fu fatta priggioniera,

ingabbiata che fu,

nun volle cantà più.

E disse: — Come posso

restà lontana dar boschetto mio

dove ciò er nido su l’abete rosso?

Ringrazzia Iddio che nun t’è annata peggio;

 trillò un Canario che je stava accanto

pur’io, sur primo, ciò sofferto tanto:

ma poi ripresi subbito er gorgheggio.

E mó, piuttosto che schiattà de rabbia,

m’adatto a fa’ li voli su misura:

me bevo er Celo e canto a la Natura

che vedo tra li ferri de la gabbia.

Trilussa

View original post

“ALLA VOLTA DI LEUCADE”: Nazario Pardini legge “inediti” di Marisa Cossu

" Vola alta parola"

  1. PARDINI LEGGE “INEDITI” DI MARISA COSSU

Marisa Cossu: Cinque poesie inedite

Marisa Cossu,
collaboratrice di Lèucade

Cinque poesie che mettono bene in luce la maestria della Cossu nel giocare coi versi; nel trasferire i suoi abbrivi esistenziali in parvenze naturali, in analogie intime, in corpi di valenza visivo-mitologica o naturistico-riflessiva, per dare concretezza al pensamento, all’urgenza della spontaneità. Non è certamente nuova l’apparizione di questa poetessa sull’isola, ne è una valente collaboratrice, e i suoi interventi hanno sempre reificato cultura, sentimenti, saudade, rêverie, memoriale in un realismo lirico di coinvolgente naturalezza. Le liriche di questa piccola silloge sono state particolarmente apprezzate dalle commissioni dei Premi Letterari a cui hanno partecipato, conseguendo primi e secondi posti. Ma cerchiamo di capire il quid di tale apprezzamento: i versi ci ammaliano alla prima lettura per la musicalità dello spartito su cui si distendono. Endecasillabi e settenari ri-lucidati in chiave moderna; un andare sicuro…

View original post 1.260 altre parole

LA BELLEZZA ABITA QUI

" Vola alta parola"

klimt1

LA BELLEZZA ABITA QUI 

 

 

“Vieni dal cielo profondo o esci dall’abisso,

Bellezza? Il tuo sguardo, divino e infernale,

dispensa alla rinfusa il sollievo e il crimine,

ed in questo puoi essere paragonata al vino”.

( C. Baudelaire, Inno alla bellezza)

 

Abita tra noi la Bellezza: se il Contemporaneo non riesce a coglierne lo splendore è perché egli è immerso nella nebbia rarefatta dell’esistenza, nelle miriadi di manipolazioni dell’esperienza in cui sono coinvolti l’Arte, la Natura e il “sentire”. Gli inganni sono messi in atto  dagli individui e dai gruppi, nei loro rapporti liquidi, nel loro mutismo, nella loro corsa sfrenata verso la bulimia del possesso. Se il Contemporaneo, il Tecnologico, non riesce a intravedere un barlume di bellezza nel “cielo profondo”, o “nell’abisso” da cui essa origina, è perché l’uomo non abita più qui, è altrove disperso.

Ma la Bellezza non si pone al di sopra dell’umanesimo…

View original post 692 altre parole

La mescolanza, di Antonietta Fragnito

La mescolanza, di Antonietta Fragnito

La scialuppa di Pegaso

La mescolanza è un fenomeno chimico assai romantico
Se ci pensate bene e’ essa il principio alla base di ogni creazione
Facciamo un esempio
Prendete il primo incontro fra due elementi
Basti pensare al dolore impalpabile dell’ aria
che essendosi frapposta fra i due si ferisce
e si sgretola
In tale frangente
succede di chinarsi per recuperare il proprio fiato
che altro non e’ che aria spezzata
nella chimica magari di un bacio
E’ prassi poi
allungare le braccia fino a dio
e ritrarle grondanti di emozione
Accade finanche in qualche ora
disperata e guardinga
imbrattata di luna.

NEL MONDO DEL NULLA, di Gregorio Asero

NEL MONDO DEL NULLA, di Gregorio Asero

Adorata.
Tutto mi parla di te,
e nulla giunge al fine.
Sento voci schiamazzanti di false sirene.
Perché solo io ascolto il silenzio del tuo dolore?

Un giorno, ricordo,
strappasti coi denti alla vita il mio sorriso,
e quel giorno io chiamai mistero.
Oh, donna mirabile di corpo e di spirito,
dove vai ora che esci dal mio cuore?

No sei più nella mia anima,
nel mio pensiero,
Si lo so,
la verità io nascondo ai miei occhi,
e la menzogna mi fa compagnia
solo perché prova pietà per il mio straziato cuore.

Ecco adesso mi travesto,
e corro ad ingannare il tempo,
così divento folle tra gli uomini.
Solo così mi riconoscerai nel mondo del nulla.

da “POESIE SPARSE”’
di Gregorio Asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

È sul piccolo neo, di Giulia Bartolini

È sul piccolo neo, di Giulia Bartolini

44119861_2187836414874867_4639440084209238016_n

È sul piccolo neo
vicino alle labbra
che si soffermano
i tuoi occhi.
Quasi a viaggiare
in un luogo lontano,
spostato nel tempo,
forse antico.
Con poemi sacri, liriche,
balli lenti e regali
in guanti neri.
Giunge un abbraccio
che traspare dal tuo
sguardo,
acceso verso l’ infinito.

Giulia Bartolini(c)2018
(Tutti i diritti riservati)

Sii uomo, di Antonio Meola

Sii uomo, di Antonio Meola

44257069_2034540163235191_8048705598159585280_o

Sii uomo.

Perché
la tua mano alzi
confondendo il tuo odio
con il calore dell’amore.
Perché
nel tuo sguardo
c’è quel rosso fuoco
che il cuore azzittisce
mentre armi le mani.
Perché
sul tuo viso
non c’è un sorriso
ma quel ghigno
di animale ferito,
Fermati,
non macchiare le tue mani
con il rosso sangue
di chi a te
ha dato solo amore,
ferma il tuo odio,
ritrova l’amore
che hai nel cuore
Fermati uomo,
non diventare
boia del tuo amore,
non colpire la Vita
di chi ti sa capire,
ferma la mano
sii uomo
degno d’amore.

Melanto
( Antonio Meola )

poeta da quattro soldi

foto presa dal Web

SUL LIMITE DI UN SOGNO, di Roberto Busembai

SUL LIMITE DI UN SOGNO, di Roberto Busembai

44349760_10210531669243015_4213026226299731968_n

Sul limite di un sogno
ho lasciato il mare
quello agitato nel profondo
che lascia intendere
soltanto con le onde
il suo muovere della corrente,
e su quel limite mi sono affacciato
sperando che un giorno,
quando il sole è ancora
alto all’orizzonte,
un onda alta
e dalla schiuma bianca
mi lambisca
e mi bagni donandomi
la sua forza e
la volontà forte di spruzzare
E penso e ammiro
nessun vento m’infrangerà
sullo scoglio sempre presente,
spruzzi si involeranno
lasciando anche soltanto
una goccia di sale
misto al mare.
Dal limite di un sogno
mi sono tuffato per nuotare.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine “The Rising Tide” by André Varela.

La Lollo pronta ad infiammare i cuori all’Acqui Storia, di Maria Luisa Pirrone

Di Maria Luisa Pirrone

Mi innamorai perdutamente di lei da ragazzina, quando la vidi, tenace e testarda come un mulo, al fianco di Vittorio De Sica in “Pane, amore e fantasia”. Mi innamorai perdutamente, dicevo, di quegli occhi, di quell’accento e di quel cipiglio, e da allora per me Gina Lollobrigida è lei, la Bersagliera.

Icona e sex symbol di un’epoca, di lei nel ’54 il Time scrisse: “In Europa Gi-na-Lol-lo-bri-gi-da sono le sette sillabe più famose. È lei la ragazza che, secondo Humphrey Bogart, «fa sembrare Marilyn Monroe simile a Shirley Temple»”.

Ha 91 anni, Pizzicarella, e proprio in queste ore si sta preparando per venire qui da noi. Sabato 20 ottobre alle 17 al Teatro Ariston di Acqui Terme (piazza Matteotti) sarà l’ospite d’onore del Premio Acqui Storia, durante il quale verrà proclamata “Testimone del Tempo 2018″.

Questa splendida creatura, infatti, è testimone vivente dell’epoca ormai perduta delle Dive e ha portato fieramente l’Italia nel mondo. Nella sua lunghissima carriera ha attraversato la storia del cinema di diversi decenni, al fianco di mostri sacri italiani ed internazionali, ma tra film memorabili, David di Donatello, Golden Globe e Nastri d’argento ha avuto anche il tempo di essere scultrice e fotografa.

Lei, che mosse i primi passi da attrice sul finire della seconda guerra mondiale e che quest’anno ha ricevuto la sua stella sulla Walk of Fame di Hollywood, porterà ad Acqui la testimonianza, appunto, di una vita incredibile, come artista e come donna.

Insieme a lei, riceveranno questo prestigioso riconoscimento anche Marco De Paolis e Antonio Brunetti.

De Paolis, procuratore generale militare alla Corte d’Appello di Roma, si è occupato delle stragi dei militari nazisti contro civili e soldati dopo l’8 settembre ’43. Brunetti, maresciallo del Carabinieri e due Medaglie d’oro, è stato uno dei “31 uomini” del generale Dalla Chiesa impegnati nella lotta al terrorismo.

Il Premio «La Storia in TV» andrà al cronista Rai Michele Ruggiero per i suoi servizi sulla Grande Guerra. Il Premio alla Carriera sarà conferito, invece, a Francesco Margiotta Broglio, professore ordinario di Storia all’Università di Firenze. Continua a leggere “La Lollo pronta ad infiammare i cuori all’Acqui Storia, di Maria Luisa Pirrone”

FILCAMS CGIL: ADESSO BASTA, LA PAZIENZA E’ FINITA!

FILCAMS CGIL: ADESSO BASTA, LA PAZIENZA E’ FINITA!

Ancora un rinvio concesso dal MISE alla società GCA Generalmarket Srl, oggi doveva tenersi il fatidico incontro al Mise per avere una risposta per avere un quadro più chiaro della situazione per i lavoratori di GCA e Nuova Distribuzione. Ancora un nulla di fatto perché GCA ha richiesto un ulteriore rinvio, perché non ha ancora delle risposte precise su come affrontare la situazione post chiusura dei punti vendita.

Filcams GCA GENERALMARKET – del 17-10-2018Filcams GCA GENERALMARKET - del 17-10-2018

Un ulteriore tempo concesso dal Mise a favore di questa società a discapito però dei lavoratori ai quali non viene retribuito lo stipendio da luglio. Un ulteriore problema economico per le famiglie dei lavoratori alle quali è stato negato finora un supporto economico attraverso l’utilizzo di ammortizzatori sociali e il rinvio del Mise concesso al 31.10.2018 è troppo distante e difficile da accettare.

Economicamente parlando oltre al danno anche la beffa, manca il saldo di luglio, tutto agosto e tutto settembre, una condizione non più sostenibile per loro e per le loro famiglie. Risultano occupati sulla carta e quindi per loro non è possibile avere accesso ad altri strumenti per il sostegno al reddito. Continua a leggere “FILCAMS CGIL: ADESSO BASTA, LA PAZIENZA E’ FINITA!”

Mia, oggi e sempre di Cristina Saracano

In occasione dei dieci anni di attività diMe.dea, oggi al Di noi tre di Alessandria, Via Plana, ci sarà la.presentazione del libro Mia di Federica Fiocco.

L’autrice napoletana, giornalista, pubblicista, amante della scrittura, del ballo e del jazz, è stata membro della giuria di diversi premi letterari.

Mia, però, è il suo romanzo d’esordio, che incuriosisce, già dal titolo.

Feneal UIL, Filca CISL e Fillea CGIL: SCIOPERO per il CANTIERE “RADIMERO”

SCIOPERO per il CANTIERE “RADIMERO”

Schermata 2018-10-19 a 12.43.29

Premessa

Tenendo in considerazione l’apertura dello stato di agitazione inviato a mezzo Pec in data 20/07/2018 rimarcando il ritardo dei pagamenti delle retribuzioni e l’impossibilità di divenire ad un accordo rispetto alle richieste dei lavoratori di pari diritti e condizioni di lavoro di quelle precedenti e dopo aver proclamato lo sciopero in data 23/07/2018 per suddette motivazioni e successivamente al riscontro effettivo dei versamenti di quella mensilità e della parziale acquisizione dei precedenti accordi fu revocato in data 24/07/2018 pur mantenendo lo stato di agitazione in attesa di futuri incontri con l’auspicio di risolvere le problematiche in essere. Continua a leggere “Feneal UIL, Filca CISL e Fillea CGIL: SCIOPERO per il CANTIERE “RADIMERO””

Amag: È ripreso il servizio di raccolta del verde nei sobborghi

Amag: È ripreso il servizio di raccolta del verde nei sobborghi

Conferimenti regolari nell’impianto Aral.
Alessandria: Lo scorso 22 agosto, giorno successivo all’incendio divampato presso l’area ecologica dell’impianto di trattamento rifiuti ARAL di Castelceriolo e alla sua conseguente indisponibilità, AMAG Ambiente aveva dovuto sospendere il servizio di ritiro domiciliare del rifiuto biodegradabile “verde”, presso i sobborghi del comune di Alessandria.

Amag copia
In questi mesi il conferimento del “verde” è stato gestito direttamente dai cittadini, che hanno potuto usufruire dei due centri raccolta di Alessandria, situati in zona Cimitero e al quartiere Cristo.

A loro va il ringraziamento dell’azienda nel far fronte al disagio arrecato.

Dopo queste settimane di blocco, dallo scorso 15 ottobre, la raccolta porta a porta nei sobborghi è stata ripristinata, con conferimenti presso l’impianto Aral di Castelceriolo, e proseguirà sino a sabato 17 novembre.

Ricordiamo come nel periodo invernale, solitamente con decorrenza al 1 novembre, questo tipo di raccolta domiciliare viene interrotta.

AMAG Ambiente si scusa ancora una volta per il disagio arrecato, seppure non dipeso direttamente dall’azienda.

Daria Carmi : Good Morning.. Good Night sabato visita guidata

Good Morning.. Good Night sabato visita guidata

Casale Monferrato: Sabato 20 ottobre alle ore 11,30, l’assessore alla Cultura Daria Carmi condurrà una visita guidata gratuita alla mostra ospitata nelle sale del secondo piano del Castello di Casale Monferrato “Good morning… good night. Cinque artiste e una curatrice dall’Iran. The sequel”.

Good Morning visita guidata

Il percorso, inaugurato lo scorso sabato dopo un primo appuntamento tenutosi in primavera a Mantova, si muove da poli diversi quali l’antica Persia e il moderno Iran, la cultura tradizionale e la scena artistica contemporanea e intende dare luce, parola, ascolto alla componente femminile di questa parte di mondo dove oggi le donne giocano ruoli importanti in politica, economia, cultura e sicurezza militare. L’esposizione è visitabile gratuitamente fino al 2 dicembre il sabato, la domenica e i festivi dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Sono possibili anche visite infrasettimanali su prenotazione al numero 0142 444330.

La mostra, curata dall’iraniana Tarlan Rafiee e dal direttore di Palazzo Ducale Peter Assmann, prevede l’esposizione di cinque affermate artiste iraniane di diverse generazioni, Parvaneh Etemadi, Nargess Hashemi, Farah Ossouli, Rozita Sharafjahan, Golnaz Taheri.

Marino Boido rieletto Segretario dello SPI

CGIL: Marino Boido rieletto Segretario dello SPI

Logo_Spi_Cgil

Alessandria: Con 56 voti a favore e 1 astenuto, Marino Boido è stato rieletto Segretario generale provinciale del sindacato pensionati SPI CGIL.

Lo ha rieletto, come da Statuto, l’Assemblea provinciale dello stesso sindacato uscita dal Congresso provinciale svoltosi oggi 18 ottobre 2018 nei locali dell’Hotel Diamante ad Alessandria, a cui sono intervenuti anche il Segretario generale della  Camera del lavoro, Franco Armosino e Beppe Mantovan, Segretario generale dei pensionati CGIL del Piemonte.

Il congresso celebrato oggi da 137 delegati costituisce il risultato di 114 assemblee e 12 congressi di Lega svolti nel territorio provinciale a partire da settembre, nei quali sono stati coinvolti come candidati circa 700 persone e ai quali hanno partecipato 6341 iscritti votanti.

Sono anche stati eletti 119 delegati al Congresso provinciale della Camera del lavoro che si svolgerà il 23 e il 24 ottobre a Novi Ligure e 29 delegati al Congresso dello SPI Piemonte che si svolgerà il 6 e 7 novembre a Borgaro Torinese.

Alla Biblioteca “G. Sisto” presentazione del libro: “Francesco”, di Alberto Monza

Alla Biblioteca “G. Sisto” presentazione del libro: “Francesco”, di Alberto Monza

Venerdì 19 presentazione del libro “Francesco” presso il Centro di Cultura

Francesco 19 ottobre 2018 presentazione libo Francesco

Alessandria: La scorsa primavera il Centro di Cultura-Gruppo di operatori dell’Università Cattolica (www.gocalessandria.it) , grazia al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, aveva avviato il progetto “Poesie in  biblioteca”, con tre incontri molto partecipati sulla poesia italiana del Novecento.

Proseguendo nel percorso avviato, venerdì 19 aprile 2018 si terrà la presentazione  del libro “Francesco” edito da Italic (2018 ), collana “Scritture”, di Alberto Monza.

L’opera presenta la vita del Santo di Assisi attraverso una narrazione poetica di circa 9.600 endecasillabi in rima. Continua a leggere “Alla Biblioteca “G. Sisto” presentazione del libro: “Francesco”, di Alberto Monza”

Raccolta di poesie “Profumo di vita” di Marco Galvagni

di  Marco Galvagni

by Izabella Teresa Kostka

Qual è il bene più prezioso per ogni essere umano?

Sicuramente la vita stessa. Oggi volevo parlarVi del nuovo libro di un poeta milanese, “Profumo di vita” di Marco Galvagni  edito da Centro Tipografico Livornese Editore.

Dalla mia prefazione al libro:

“L’amore non deve implorare e nemmeno pretendere.

 L’amore deve avere la forza di diventare certezza dentro di sé.

 Allora non è più trascinato, ma trascina”.

 (Hermann Hesse)

Il grande Platone disse: “al tocco dell’amore, tutti diventano poeti”. Il potere di questo sentimento affascina e sconvolge, confonde e incanta, ferisce e travolge gli esseri umani già dai tempi del peccato primordiale di Adamo ed Eva. L’amore carnale oppure spirituale, proprio o universale, non ha nome l’affetto nascente nell’animo, soltanto la forza del battito del cuore. Esso ci trascina senza chiedere il permesso, plasma e influenza la crescita interiore fin dalla “verde età” dell’acerba infanzia, accompagna su ogni sentiero dell’esistenza guidandoci verso l’autunno della vita, ove regna la luce della saggezza e della comprensione. Continua a leggere “Raccolta di poesie “Profumo di vita” di Marco Galvagni”