Donne, industria e responsabilità sociale: ecco come si può fare. Incontro in Confindustria Alessandria promosso dallo Zonta Club, di fronte a decine di studenti

Donne, industria e responsabilità sociale: ecco come si può fare. Incontro in Confindustria Alessandria promosso dallo Zonta Club, di fronte a decine di studenti

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com/

donne zonta-donne-impresa-e1555086159120

Alessandria: «Le aziende devono farsi carico del problema, devono avere responsabilità sociale e impegnarsi per favorire e agevolare le donne in maternità». Parole di amministratore delegato. Che sicuramente stridono e provocano scintille se confrontate con quelle che a volte le donne si sentono dire durante un colloquio di lavoro con il manager di turno: «Alla sua età dovrebbe fare figli invece di cercare il posto fisso, mi dia retta». Succede in Italia e accade troppo spesso.

Però la condizione lavorativa femminile, lontana dai modelli di altre nazioni europee, sta mediamente migliorando, almeno a scorrere alcune statistiche nazionali relative sia all’occupazione (ma il trend è ancora negativo in termini di parità salariale e condizione generale sui luoghi di lavoro), sia alle imprese in rosa.

Rispetto a queste ultime, una conferma arriva dalla Camera di Commercio che in un recente rapporto ha quantificato, al 31 dicembre 2018, le imprese femminili in provincia di Alessandria in 9.984 sulle 42.804 totali, pari al 23,3 per cento delle imprese provinciali (dato leggermente superiore alla media regionale che è del 22,5 per cento).

L’alessandrino si qualifica così come la prima provincia in Piemonte. «Sono soprattutto imprese individuali e i settori dove si concentrano le imprese femminili sono il commercio e l’agricoltura» ricorda il report dell’ente camerale. Continua a leggere “Donne, industria e responsabilità sociale: ecco come si può fare. Incontro in Confindustria Alessandria promosso dallo Zonta Club, di fronte a decine di studenti”

Industria, ad Alessandria il segno è ‘più’. Le imprese fanno la loro parte, ma lo stesso farà la politica? Le analisi di Confindustria e i commenti dopo il confronto di Torino

Industria, ad Alessandria il segno è ‘più’. Le imprese fanno la loro parte, ma lo stesso farà la politica? Le analisi di Confindustria e i commenti dopo il confronto di Torino

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com/

unnamed

Le imprese «fanno la loro parte». Ma il sistema pubblico fa lo stesso? Una domanda legittima perché mentre il privato lotta quotidianamente con la burocrazia, con i lacci e lacciuoli di norme spesso in contraddizione fra loro e che sembrano pensate per rendere difficile la vita a un imprenditore invece di agevolarla, la pubblica amministrazione è mediamente in costante ritardo nel dare risposte e facilitare lo sviluppo.

Ma il mondo industriale non si perde d’animo e cerca sempre il confronto e la discussione, come ha fatto Confindustria Piemonte che ha voluto aprire «un’interlocuzione con la politica in vista delle elezioni regionali del 26 maggio per il rinnovo del presidente della Regione e del Consiglio regionale piemontese attraverso la presentazione di un documento in grado di offrire una visione di mandato alla prossima legislatura».

È stato questo il senso dell’assise di Confindustria Piemonte, convocata a Torino per illustrare il documento ‘Il Piemonte verso il futuro’. L’evento, introdotto da una fotografia de ‘L’economia piemontese’ del vicepresidente della Fondazione Edison, Marco Fortis, è proseguito con la ‘Presentazione dei temi prioritari’ illustrati dal presidente di Confindustria Piemonte, Fabio Ravanelli, e con la tavola rotonda ‘Le forze politiche rispondono alle istanze degli imprenditori piemontesi’ cui hanno partecipato i tre candidati alla presidenza: Giorgio Bertola, Sergio Chiamparino e Alberto Cirio che hanno risposto alle domande dei coordinatori dei sei tavoli di lavoro (Semplificazione, Capitale umano, Infrastrutture, Innovazione, Finanza ed Europa) che hanno prodotto il documento strategico di Confindustria Piemonte. Ha poi concluso i lavori il presidente nazionale di Confindustria, Vincenzo Boccia. Continua a leggere “Industria, ad Alessandria il segno è ‘più’. Le imprese fanno la loro parte, ma lo stesso farà la politica? Le analisi di Confindustria e i commenti dopo il confronto di Torino”

Sozzetti. Pernigotti, mesi di sofferenza per niente. Mentre emergono tutti i limiti della politica dei proclami roboanti

Pernigotti, mesi di sofferenza per niente. Mentre emergono tutti i limiti della politica dei proclami roboanti

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria: Quanto sono serviti tre mesi di sofferenza? È triste dovere rispondere a niente. Eppure è questa la conclusione della storia della Pernigotti. All’inizio di novembre arriva, improvvisa, la notizia della decisione di chiudere lo stabilimento di Novi Ligure. La proprietà – la famiglia turca Toksoz che ha acquisito nel 2013 l’azienda dal Gruppo Averna – fin da subito ha detto chiaramente che intendeva conservare il marchio per uno sfruttamento commerciale, ma nulla di più.

unnamed

L’incontro ospitato in Confindustria Alessandria cui hanno partecipato le parti sociali, non solo non ha sortito alcun risultato positivo, bensì si è concluso con la comunicazione della decisione di chiudere lo stabilimento della storica azienda nata nel 1860 a Novi Ligure. In cinque anni dall’ingresso nella società della famiglia Toksoz non è mai arrivato, è stata la ripetuta denuncia dei sindacati confederali, un piano industriale o il potenziamento delle produzioni (anzi, una linea è stata trasferita in Turchia).

E le parole della proprietà erano state chiare fin da subito quando ha parlato dell’intenzione di “dare corso all’esternalizzazione delle attività produttive unicamente presso il territorio nazionale con l’obiettivo di mantenere la qualità distintiva dei prodotti”. Continua a leggere “Sozzetti. Pernigotti, mesi di sofferenza per niente. Mentre emergono tutti i limiti della politica dei proclami roboanti”

Alessandria e Provincia, ecco quanto valgono gli immobili 

Alessandria e Provincia, ecco quanto valgono gli immobili 

Giovedì Fiaip Alessandria presenterà i dati dell’Osservatorio del mercato immobiliare 

Quanto valgono gli immobili ad Alessandria e nei Comuni della provincia? La risposta sarà data da Fiaip (Federazione italiana agenti immobiliari professionali) che con il suo Osservatorio del mercato immobiliare di Alessandria e provincia, presenterà tutti i dati in conferenza stampa giovedì 31 gennaio, alle ore 11.30, presso la sede di Confindustria, via Legnano 34.

fiaip

Grazie ai dati raccolti dall’estesa rete di mediatori immobiliari aderenti a Fiaip, è stato elaborato l’Osservatorio immobiliare delle aree cittadine della provincia. Uno strumento che, analizzando il settore, è in grado di rilevare anno dopo anno l’andamento dei prezzi degli immobili, delineando le future tendenze.

L’Osservatorio rileva e rivela i valori sia delle compravendite sia delle locazioni che si sono registrati nel 2018 per case, uffici, negozi, box e posti auto, rispetto all’anno passato, in termini di prezzi medi al metro quadro.

Nel Rapporto 2018 si evidenziano le variazioni dei prezzi delle abitazioni nei singoli comuni dell’alessandrino, compreso il Monferrato e, osservando in particolare le compravendite zona per zona dei singoli comuni, si traccia il più generale andamento delle quotazioni degli immobili in ogni città. Continua a leggere “Alessandria e Provincia, ecco quanto valgono gli immobili “

Alessandria e Provincia, ecco quanto valgono gli immobili

Alessandria e Provincia, ecco quanto valgono gli immobili

Giovedì 31 gennaio Fiaip Alessandria presenterà i dati dell’Osservatorio del mercato immobiliare 

Quanto valgono gli immobili ad Alessandria e nei Comuni della provincia? La risposta sarà data da Fiaip (Federazione italiana agenti immobiliari professionali) che con il suo Osservatorio del mercato immobiliare di Alessandria e provincia, presenterà tutti i dati in conferenza stampa giovedì 31 gennaio, alle ore 11.30, presso la sede di Confindustria, via Legnano 34. 

fiaip

Grazie ai dati raccolti dall’estesa rete di mediatori immobiliari aderenti a Fiaip, è stato elaborato l’Osservatorio immobiliare delle aree cittadine della provincia. Uno strumento che, analizzando il settore, è in grado di rilevare anno dopo anno l’andamento dei prezzi degli immobili, delineando le future tendenze.

L’Osservatorio rileva e rivela i valori sia delle compravendite sia delle locazioni che si sono registrati nel 2018 per case, uffici, negozi, box e posti auto, rispetto all’anno passato, in termini di prezzi medi al metro quadro.

Nel Rapporto 2018 si evidenziano le variazioni dei prezzi delle abitazioni nei singoli comuni dell’alessandrino, compreso il Monferrato e, osservando in particolare le compravendite zona per zona dei singoli comuni, si traccia il più generale andamento delle quotazioni degli immobili in ogni città.  Continua a leggere “Alessandria e Provincia, ecco quanto valgono gli immobili”

Confindustria Alessandria e Confagricoltura Alessandria insieme per il Pmi Day 2018, un grande successo

Confindustria Alessandria e Confagricoltura Alessandria insieme per il Pmi Day 2018, un grande successo

Oltre 320 persone, di cui 245 provenienti da scuole, hanno partecipato in provincia di Alessandria al Pmi Day 2018, visitando le aziende coinvolte nell’evento organizzato da Piccola Industria di Confindustria in collaborazione con le Associazioni del Sistema, e svoltosi questa mattina, 16 novembre.

PMI DAY IN CENTRALE DEL LATTE DI ALESSANDRIA E ASTIpmi FIATRAC1

Gli incontri su tutto il territorio nazionale dedicati in particolare a studenti e insegnanti delle scuole medie e superiori, ma aperti anche al pubblico, hanno mostrato come nelle passate edizioni un grande interesse e un’ampia partecipazione. Basti pensare che in tutta Italia hanno partecipato circa 42.000 giovani. Un risultato davvero significativo per la nona edizione della Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese.

Raccontare le imprese, il loro ruolo produttivo e sociale, mostrare come nasce un prodotto, come si trasforma un progetto ed evidenziare l’impegno imprenditoriale sono stati gli obiettivi condivisi dagli organizzatori. A livello locale l’iniziativa è stata realizzata dalla Piccola Industria di Confindustria Alessandria, e anche quest’anno, per le visite nelle aziende agroalimentari, in collaborazione con Confagricoltura Alessandria. Continua a leggere “Confindustria Alessandria e Confagricoltura Alessandria insieme per il Pmi Day 2018, un grande successo”

Piccola Industria di Confindustria e Confagricoltura Alessandria insieme per il PMI DAY

Piccola Industria di Confindustria e Confagricoltura Alessandria insieme per il PMI DAY

PMI DAY è la giornata in cui le piccole e medie imprese di Confindustria aprono le porte dei loro stabilimenti a studenti, insegnanti e comunità locali per mostrare come si svolge l’attività produttiva e per raccontare storia, conquiste e progetti futuri dell’azienda.

confind PMY DAY

L’iniziativa è stata lanciata da Piccola Industria di Confindustria nel 2010 e da allora ha portato più di 170.000 giovani a diretto contatto con il mondo e con i valori della piccola e media impresa.

Il PMI DAY è inserito nell’ambito della Settimana della Cultura d’Impresa e rientra tra gli eventi della Settimana Europea delle PMI organizzata dalla Commissione Europea.

Per gli imprenditori il PMI DAY è il momento importante per far emergere l’articolato impegno a favore della diffusione della cultura d’impresa declinato in particolare sulle tematiche che riguardano l’alternanza scuola – lavoro che innova profondamente la didattica rendendo strutturale il rapporto tra formazione e lavoro e che vede il PMI DAY quale attività che può essere inclusa nella progettazione dei percorsi di alternanza. Continua a leggere “Piccola Industria di Confindustria e Confagricoltura Alessandria insieme per il PMI DAY”

Sozzetti: Corridoi europei e logistica: da Alessandria arriva il forte richiamo di Confindustria. Adesso non resta che vedere chi lo raccoglierà sul serio

Sozzetti: Corridoi europei e logistica: da Alessandria arriva il forte richiamo di Confindustria. Adesso non resta che vedere chi lo raccoglierà sul serio

di Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com/

Corridoi

Il segnale è forte. Ed estremamente interessante per il sistema economico alessandrino. Arriva da Torino, per la precisione dal Centro congressi dell’Unione Industriale che ha ospitato l’incontro ‘Il sistema industriale per i Corridoi Europei’.

fronte ai vertici delle Confindustrie regionali e territoriali attraversate dai Corridoi Europei (Piemonte, Liguria, Lombardia, Valle d’Aosta, Veneto), al presidente nazionale di Confindustria, Vincenzo Boccia, e ai rappresentanti di Medef – Rhône-Alpes (l’evento è stato organizzato da Confindustria Piemonte e Unione Industriale di Torino insieme a Confindustria) è intervenuto Maurizio Miglietta, presidente di Confindustria Alessandria, che ha acceso i riflettori su corridoio Mediterraneo, Genova – Rotterdam e Terzo Valico. Continua a leggere “Sozzetti: Corridoi europei e logistica: da Alessandria arriva il forte richiamo di Confindustria. Adesso non resta che vedere chi lo raccoglierà sul serio”

Sozzetti: Miglietta, “più etica d’impresa anche in Confindustria”. Poi, utilizzare i contributi per l’innovazione come “stimolo in più, ricordando che non si vive di contributi”

Sozzetti: Miglietta, “più etica d’impresa anche in Confindustria”. Poi, utilizzare i contributi per l’innovazione come “stimolo in più, ricordando che non si vive di contributi”

Miglietta

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Essere “più competitivi”. Utilizzare i contributi per l’innovazione come “stimolo in più, ricordando che però non si vive di contributi”. Sul fronte del ‘4.0’ gli incentivi sono importanti, ma lo è ancora di più “investire sulla competenza, anche attraverso un rinnovato rapporto con il mondo della scuola”.

Maurizio Miglietta, presidente di Confindustria Alessandria, coglie l’occasione dell’indagine congiunturale trimestrale (edizione numero 175) che rileva le previsioni di attività delle imprese associate per il trimestre luglio-settembre (hanno collaborato novantuno aziende associate tra le manifatturiere e quelle dei servizi alla produzione) per precisare quello che sarà il ruolo associativo sotto la sua guida.

Prima di dare la parola a Giuseppe Monighini (responsabile dell’Ufficio Studi) e a Renzo Gatti (direttore di Confindustria Alessandria), arriva l’annuncio: “È mia intenzione portare il principio dell’etica d’impresa all’interno dell’associazione. Ci sono piccole e grandi cose che si possono fare sul territorio e insieme ad altri”. Continua a leggere “Sozzetti: Miglietta, “più etica d’impresa anche in Confindustria”. Poi, utilizzare i contributi per l’innovazione come “stimolo in più, ricordando che non si vive di contributi””

Economia, logistica e territorio: Confindustria Alessandria ha le idee chiare. Ora non resta che agire

Economia, logistica e territorio: Confindustria Alessandria ha le idee chiare. Ora non resta che agire

Economia

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

Nella furia del ‘copia e incolla’, e come spesso avviene senza una verifica, c’è anche chi ha anche titolato sull’arrivo di “nuove autostrade” in provincia di Alessandria, attribuendo l’idea a Confindustria Alessandria.

In realtà, le cose stanno un po’ diversamente e il riferimento – peraltro messo nero su bianco, benché in modo generico, anche sul comunicato stampa istituzionale – è invece alla necessità di mettere mano alla gestione dei flussi di traffico merci che stanno creando, ormai da tempo, difficoltà in coincidenza con alcuni ‘tappi di bottiglia’ costituiti da caselli autostradali pensati e realizzati in un’epoca in cui prevaleva il passaggio automobilistico, mentre oggi è quello dei tir a rendere complicata la viabilità.

Confindustria Alessandria, durante un recente incontro con alcuni parlamentari e Consiglieri regionali del territorio, ha confermato di volere giocare un ruolo attivo da protagonista sul tema delle infrastrutture, come ha ribadito lo stesso presidente, Maurizio Miglietta, in occasione del primo intervento pubblico al termine dell’assemblea che lo eletto alla massima carica dell’associazione di via Legnano.

Miglietta ha infatti messo l’accento sulla “necessità di avere infrastrutture efficaci, realizzate nei tempi propri e con la giusta condivisione del territorio. Tema cruciale in una provincia logistica, come è la nostra”.

Parole ribadite e rilanciate con parlamentari e consiglieri regionali, in particolare quando si è parlato della necessità di “alleggerire la pressione del traffico nelle aree in cui si concentra l’attività logistica, ovvero il “polo esteso di Torre Garofoli / Rivalta Scrivia / Pozzolo Formigaro e lungo l’asta della Valle Scrivia”. Continua a leggere “Economia, logistica e territorio: Confindustria Alessandria ha le idee chiare. Ora non resta che agire”

FAISA-CISAL: Presidio dei lavoratori Amag Mobilità davanti a Confidustria

FAISA-CISAL: Presidio dei lavoratori Amag Mobilità davanti a Confidustria

Alessandria: Presidio dei lavoratori Amag mobilità davanti a Confidustria per il nuovo contratto integrativo 13 luglio 2018. IN ATTESA DA 14 MESI

Sono ormai 14 mesi che i lavoratori Amag attendono il contratto integrativo, in questi 14 mesi ne son successe di cose la Faisa-CIsal e’ passata dai 2 iscritti che non firmarono la manleva comportamento legittimo per i giudici  che reintegravano i due licenziati. Subito dopo il rientro e il lavoro dei reintegrati e degli iscritti in mezzo alla gente per far comprendere  l’idea di buon lavoro della la Faisa-cisal la sigla autonoma arrivava a vincere le elezioni rsu con 2 rappresentanti su tre, risultato poi prontamente contestato da un sindacato la cisl che riteneva illegittima l’indizione non unitaria delle rsu  si legge nel documento di ricorso per l’illegittimita’ presentato dalla sigla fit-cisl “mancato rispetto di quanto previsto dal testo Unico sulla rappresentanza del 10 gennaio 2014, parte seconda, comma 8) ultimo capoverso”… che dice:

“Il passaggio dalle r.s.a. alle r.s.u. potrà avvenire solo se definito unitariamente dalle organizzazioni sindacali aderenti alle Confederazioni firmatarie del Protocollo 31 maggio 2013. “ … quale sindacato di minoranza sarebbe concorde ? Continua a leggere “FAISA-CISAL: Presidio dei lavoratori Amag Mobilità davanti a Confidustria”

FAISA-CISAL: Presidio dei lavoratori Amag Mobilità davanti a Confidustria

FAISA-CISAL: Presidio dei lavoratori Amag Mobilità davanti a Confidustria

Alessandria: Presidio dei lavoratori Amag mobilità davanti a Confidustria per il nuovo contratto integrativo 13 luglio 2018. IN ATTESA DA 14 MESI

Sono ormai 14 mesi che i lavoratori Amag attendono il contratto integrativo, in questi 14 mesi ne son successe di cose la Faisa-CIsal e’ passata dai 2 iscritti che non firmarono la manleva comportamento legittimo per i giudici  che reintegravano i due licenziati. Subito dopo il rientro e il lavoro dei reintegrati e degli iscritti in mezzo alla gente per far comprendere  l’idea di buon lavoro della la Faisa-cisal la sigla autonoma arrivava a vincere le elezioni rsu con 2 rappresentanti su tre, risultato poi prontamente contestato da un sindacato la cisl che riteneva illegittima l’indizione non unitaria delle rsu  si legge nel documento di ricorso per l’illegittimita’ presentato dalla sigla fit-cisl “mancato rispetto di quanto previsto dal testo Unico sulla rappresentanza del 10 gennaio 2014, parte seconda, comma 8) ultimo capoverso”… che dice:

“Il passaggio dalle r.s.a. alle r.s.u. potrà avvenire solo se definito unitariamente dalle organizzazioni sindacali aderenti alle Confederazioni firmatarie del Protocollo 31 maggio 2013. “ … quale sindacato di minoranza sarebbe concorde ? Continua a leggere “FAISA-CISAL: Presidio dei lavoratori Amag Mobilità davanti a Confidustria”

Sozzetti: Industria, l’Alessandria che corre da sola sta meglio di Novara e Vercelli in cui crescita e frenata produttiva portano a un bilancio meno brillante del previsto

Sozzetti: Industria, l’Alessandria che corre da sola sta meglio di Novara e Vercelli in cui crescita e frenata produttiva portano a un bilancio meno brillante del previsto

unnamed.jpg

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

Anche da Confindustria Piemonte, guidata dal novarese Fabio Ravanelli, arriva la conferma che le previsioni per il terzo trimestre 2018 delle aziende del territorio alessandrino sono ancora largamente positive, anche se il trend è in calo. Cuneo passa dal +19,8 per cento del trimestre precedente a +11,8, Novara da +27,2 a +23,6, Alessandria da +26,8 a +14.

Poi c’è Torino che cala maggiormente (da +13,5 a +8,5), Biella lo fa in modo vistoso (da +8,1 a 0) e anche Verbania e Vercelli devono fare i conti con un raffreddamento visibile (rispettivamente da +7,7 a 0 e da +18,4 a +7). Novara cala, ma non molto, mentre Vercelli frena completamente. Sono le due territoriali di Confindustria che hanno deciso di continuare nel processo di aggregazione, quello dal quale invece Alessandria si è definitivamente sfilata, abbandonando il progetto della ‘Confindustria del Piemonte Orientale’.

Novara e Vercelli hanno perso un pezzo importante, perché Alessandria, con 450 imprese per oltre 22.000 addetti, era l’elemento più robusto con una “territoriale sana e con progetti di ulteriore sviluppo futuro” come ha sottolineato Maurizio Miglietta, presidente e amministratore delegato di Euromac Costruzioni Meccaniche Srl di Villanova Monferrato, eletto la scorsa settimana presidente dell’associazione di via Legnano. Continua a leggere “Sozzetti: Industria, l’Alessandria che corre da sola sta meglio di Novara e Vercelli in cui crescita e frenata produttiva portano a un bilancio meno brillante del previsto”

Flat tax, “no grazie”. I giovani di Confindustria: “Non vogliamo pagare meno di altri ma un fisco equo”

Flat tax, “no grazie”. I giovani di Confindustria: “Non vogliamo pagare meno di altri ma un fisco equo”

Giovani Confindustria, ora voto sia per Governo utile

Il presidente Alessio Rossi: “Il Governo ci deve dimostrare che non abbiamo fatto un investimento a vuoto”
By Huffington Post
ANSA

I giovani di Confindustria bocciano la flat tax, punto cardine del programma del nuovo governo. “Non vogliamo pagare meno degli altri, vogliamo essere trattati con equità. E se la flat tax è insostenibile per le casse dello stato diciamo: no grazie. Ci serve una tassazione giusta, non piatta. Sostenibile”, dice il presidente dei giovani industriali, Alessio Rossi, al meeting in corso a Rapallo. Continua a leggere “Flat tax, “no grazie”. I giovani di Confindustria: “Non vogliamo pagare meno di altri ma un fisco equo””

Sozzetti: Addio a Vercelli e Novara. Gli industriali di Alessandria restano da soli

Sozzetti: Addio a Vercelli e Novara. Gli industriali di Alessandria restano da soli

addio

di Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com

Il Piemonte Orientale resterà quello dell’Università. Mentre non nascerà l’aggregazione degli industriali che doveva dare vita, con lo stesso marchio identitario, a quella che doveva essere la seconda territoriale dopo Torino. Alessandria ha scelto di restare da sola, dicendo addio a Vercelli e Novara.

Una decisione che era nell’aria da tempo e che è stata una delle ragioni che hanno spinto alle dimissioni di Luigi Buzzi dalla carica di presidente. “Constatato che all’interno del Consiglio Direttivo non si poteva più raggiungere una convergenza abbastanza ampia per completare il progetto di aggregazione con le Associazioni industriali di Vercelli e di Novara, ho preferito fare un passo indietro per evitare più gravi conseguenze per l’Associazione, con l’auspicio che questa scelta possa facilitare una ricomposizione di nuovi equilibri di consenso” aveva dichiarato Buzzi.

Così il Direttivo aveva incaricato il vicepresidente, Maurizio Miglietta, di presiedere l’associazione fino all’assemblea estiva. Continua a leggere “Sozzetti: Addio a Vercelli e Novara. Gli industriali di Alessandria restano da soli”