LADISPOLI NECROPOLI, di Silvia De Angelis

Poco fuori Ladispoli (Roma), parallela ad un tratto enorme di spiaggia libera, troviamo una serie di resti, risalenti al periodo compreso tra il sesto e quinto secolo avanti Cristo, da attribuirsi alla popolazione etrusca.

I primi scavi, in epoca moderna risalgono alla prima metà del XIX secolo e ancora oggi possono essere visualizzati dei resti storici, probabilmente nella stessa età dello sviluppo della città di Alsium.

Secondo gli esperti potrebbe esserci un’autentica necropoli romana sul mare, che si estende lungo la costa e portata alla luce dalle mareggiate, che di tanto in tanto, sovrastano il litorale romano. Infatti, recentemente, si è verificata un’onda lunga che ha eroso la parete di falesia e ha scoperchiato la tomba.

Il mare l’ha restituita. Da un primo sopralluogo tecnico sembrerebbe trattarsi di resti ossei di un adulto. Episodi simili furono registrati  anche la scorsa estate, quando in quel tratto di costa fu ritrovato un teschio e una tomba etrusca.

ladispoli necropli1

ladispoli necropoli

ladispoli necropoli 10

(foto di Silvia De Angelis)

 

Casale, i quartieri, le frazioni: Sant’Anna e Agro Callori, di Lia Tommi

Casale, i quartieri, le frazioni: Sant’Anna e Agro Callori

Domenica 5 maggio, nel Bar Sant’Anna si è svolto il quinto appuntamento del ciclo dei 14 incontri nei quartieri e nelle frazioni, in cui Luca Gioanola insieme ai candidati delle liste della coalizione “Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco” ha incontrato i cittadini dei quartieri di Sant’Anna e Agro Callori.

In un clima accogliente, con i tavolini del bar messi in fila per fare una unica tavolata, si è dato il via all’incontro. Si sono susseguiti interventi molto propositivi, addirittura corredati da un documento sottoscritto da più cittadini, alcuni dei quali impossibilitati a partecipare di persona, ma desiderosi ugualmente di far arrivare il loro contributo, la loro tessera di puzzle, per costruire insieme la Casale di domani.

In Sant’Anna la necessità principale sulla quale Luca Gioanola e la coalizione lavoreranno è la sicurezza stradale. Si tratta di uno tra i temi di maggiore innovazione inserito nel programma della coalizione “Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco” dove è proprio previsto di ripensare la mobilità e la sicurezza nel loro complesso partendo dalle necessità dei cittadini, in primis dai particolari che incidono sulle difficoltà quotidiane. Sarà infatti attuata un’azione organica di importante miglioramento sia della sicurezza sia della mobilità con interventi complementari di: dissuasione e controllo per la velocità di transito, incremento della segnaletica orizzontale e verticale, inserimento di telerilevamento/telecamere, nuovi interventi su strade, marciapiedi e verde per rendere belle e facilmente fruibili le infrastrutture in completa armonia tra pedoni (normo-dotati e con handicap), ciclisti, veicoli.

Sant’Anna dovrà inoltre essere valorizzata per la sua vocazione panoramica, residenziale e turistica. E’ infatti una zona della città molto frequentata anche per escursioni sia a piedi sia in bicicletta. Un nuovo intervento all’insegna della valorizzazione di questa area potrà essere la realizzazione di un’area verde-parco adibita a ricettività/svago/ristoro per escursionisti, cittadini, famiglie, sportivi. Da valutare ad esempio presso la località di Colle Sant’Anna, Torre Gaiona.

Per Agro Callori, un tempo quartiere periferico della città, oggi a tutti gli effetti parte del centro, si è altrettanto discusso sia di criticità che di interessanti e fattibili opportunità e progetti. La manutenzione, il decoro, la pulizia saranno i primi punti a cuore di Luca Gioanola e della coalizione “Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco” così come una vera e propria rivoluzione green che verrà messa in atto, con la progettualità “Casale, città dell’ambiente”: una nuova visione ispirata dai Comuni virtuosi, di cui Luca Gioanola è stato membro del direttivo nazionale, di manutenzione e cura del verde, delle piantumazioni dei viali, della biodiversità cittadina e di riscoperta del Canale Lanza, oggi una risorsa storica e paesaggistica poco integrata nella città che verrà re-inclusa al patrimonio della comunità cittadina con una valorizzazione e manutenzione dell’argine cittadino.

Un vero e proprio nuovo paradigma nella progettazione urbana, a partire dalle piccole cose, per arrivare a quelle più grandi. In un’ottica in cui il bello chiamerà sempre più il bello. Con le relazioni tra i cittadini al centro.

La riunione si è conclusa con un momento conviviale.

Nadia Biancato presenta il libro di Enrica Hero al Salone del Libro;,di Lia Tommi

Salone del Libro
Ritorna a colori mondo Sottosopra di Enrica Hero

Venerdì sarà il giorno di Enrica Hero e del suo libro “Sofia e il mondo Sottosopra” al Salone del Libro.
La giovane scrittrice alessandrina alle ore 17 presenta all’Oval, nel Padiglione della Regione Sicilia , la nuova edizione del suo libro illustrato da Elena Barberis per “Torri del Vento” Edizioni di Palermo.

A presentare è stata chiamata un’altra alessandrina, innamorata delle fiabe per bambini, la giornalista Nadia Biancato.
E’ un mondo fantastico e al contrario quello che Enrica Hero racconta, dove è una lei a risvegliare lo sfortunato principe, dove non ci sono lingotti d’oro ma di cioccolata, dove il mare è marmellata, e la protagonista è Sofia Rudolf, una moderna Alice che deve superare mille peripezie in luoghi delle meraviglie. E’ il mondo Sottosopra, abitato dai Frenis, un popolo molto ghiotto di semi di fragola dove Sofia vivrà avventure incredibili che si presentano capitolo dopo capitolo.
Enrica Hero, classe 1983, è nata in Alessandria , ha studiato Scienza della Formazione Primaria all’Università degli Studi di Torino e frequentato il Master in Professioni e Prodotti per l’Editoria al Collegio Universitario S.Caterina da Siena dell’Università degli Studi di Pavia. Attualmente è insegnante di sostegno della classe 2a D della scuola primaria Galileo Galilei di Alessandria. “Sofia e il mondo Sottosopra” è il suo esordio letterario. La nuova edizione ( la prima uscì nel 2011) è arricchita dalle illustrazioni a colori di Elena Barberis, che affianca all’esperienza dell’illustrazione anche quella di scenografa e fumettista.

“La fantasia di Enrica ipnotizza. Fortunati quei bambini a cui verrà regalato questo bel libro per l’infanzia: scopriranno un mondo in cui le parole fluiscono veloci, appassionando e introducendo valori e parole che arricchiranno il loro lessico, conquistati da situazioni paradossali e curiose avventure” evidenzia Nadia Biancato che venerdì farà emergere gli aspetti più interessanti della storia.

VAN EYCK – RITRATTO CONIUGI ARNOLFINI, di Bruno Vergani

VAN EYCK – RITRATTO CONIUGI ARNOLFINI

Capita mai vi si chieda “in quale epoca avresti voluto vivere?”. L’unica certezza che ho è che avrei voluto essere presente nel momento in cui veniva dipinto questo quadro di Van Eyck (olio su tavola 81×59 cm, realizzato nel 1434) che ritrae i coniugi Arnolfini.

Lui un ricchissimo mercante trasferitosi da Lucca a Bruges nel 1400, lei che sembra incinta ma dall’anagrafe si scoprirà che non ha mai avuto figli.

Ma poi è un matrimonio? Lui le regge la mano come si confaceva per le feste di fidanzamento.

Ma allora quelli dipinti nello specchio alle loro spalle erano i testimoni di fidanzamento (allora ne servivano almeno due per convalidare l’amore per la morosa ?). Ed è per questo che sta scritto “Van Eyck fu qui”?

Era il pittore uno dei testimoni? Tanti piccoli misteri irrisolti dentro a un grande quadro.

Bruno Vergani

Momenti di poesia. SOLO VERSI D’AMORE… di Marianna Fici

Momenti di poesia. SOLO VERSI D’AMORE… di Marianna Fici

Poesie- La Rosa Dei Venti

59721507_1427972340675977_1189212668293021696_n.jpg

SOLO VERSI D’AMORE…

Non ho scordato
il tuo sorriso
il tuo lamento
il tuo pianto
mamma stammi accanto…

Non ho scordato
il tuo silenzio
il tuo dolore
il tuo amore
mamma sei nel mio cuore…

Non ho scordato
il giorno dell’arresa
il giorno del distacco
il giorno dell’addio
mamma quel giorno c’ero io…

Non ho scordato
la grande madre
la grande moglie
la grande donna
mamma eri la mia colonna…

Marianna Fici 8-5-2018
Dipinto di Pablo Picasso

“Alessandria nella storia da Alessandro III Papa ai giorni nostri”. Il libro di Giulio Legnaro

“Alessandria nella storia da Alessandro III Papa ai giorni nostri”

Il libro di Giulio Legnaro presentato ad una delegazione di studenti di Spinetta nella sala 1° Maggio della Solvay

redim

Giovedì 9 maggio alle ore 9,00, presso lo stabilimento Solvay Specialty Polymers Spinetta Marengo, nella Sala 1° Maggio, verrà presentato il libro ‘Alessandria nella storia’ dell’autore alessandrino, Giulio Legnaro alla presenza di circa 80 studenti delle scuole medie dell’Istituto V. Alfieri di Spinetta Marengo ai quali verrà consegnato in anteprima il volume.

Il libro, redatto in occasione dell’850° Compleanno della Città di Alessandria, raccogliendo una proposta del Consiglio Comunale che auspicava un coinvolgimento della società civile nelle celebrazioni, è stato stampato in 1000 copie con il sostegno della Solvay di Spinetta Marengo e sarà successivamente consegnato agli studenti delle scuole alessandrine (primarie e secondarie di primo grado) per stimolare la curiosità e la crescita intellettiva dei ragazzi, favorendo l’approfondimento didattico delle vicende narrate.

Frutto di un’appassionata ricerca storica e iconografica, il testo illustra alcune delle principali vicende storiche che hanno interessato la Città di Alessandria nel corso dei secoli, dalle origini ai giorni nostri, con alcuni focus su fatti e manufatti particolarmente significativi. La presentazione sarà preceduta dai saluti istituzionali dell’assessore all’Ambiente e alle Politiche per la Sostenibilità Ambientale del Comune di Alessandria, del presidente del Consiglio Comunale e alla presenza del consigliere comunale Demarte. Continua a leggere ““Alessandria nella storia da Alessandro III Papa ai giorni nostri”. Il libro di Giulio Legnaro”

Assemblea AMAG Mobilità: Bilancio 2018 ok e due nuovi mezzi elettrici per la città.

Assemblea AMAG Mobilità: Bilancio 2018 ok e due nuovi mezzi elettrici per la città.

L’azienda di trasporto pubblico locale chiude l’esercizio in utile a fronte di investimenti rilevanti e rinnova ulteriormente il parco mezzi virando sulla mobilità elettrica.

Amag mobilittà mezzi elettrici .jpg

AMAG Mobilità comunica che l’assemblea dei soci in data odierna ha approvato il Bilancio 2018 che si chiude con un risultato economico positivo di 337.139€, a fronte di investimenti che includono voci di spesa importanti, come la prosecuzione del rinnovo del parco automezzi, l’avvio del progetto per la bigliettazione integrata, i lavori di manutenzione straordinaria alla sede.

Al termine dell’assemblea sono stati presentati due mezzi elettrici, nuovi di fabbrica, consegnati dal costruttore BYD a seguito di un progetto che vede coinvolti il Comune di Alessandria, AMAG Mobilità, la Regione Piemonte e il Ministero dell’Ambiente.

I mezzi saranno utilizzati, come da progetto, sulla linea B ed entreranno in servizio già nei prossimi giorni. Continua a leggere “Assemblea AMAG Mobilità: Bilancio 2018 ok e due nuovi mezzi elettrici per la città.”

Il pittore, scultore, cantautore e poeta Bruno Vergani entra a far parte della redazione di Alessandria today

Il pittore, scultore, cantautore e poeta Bruno Vergani entra a far parte della redazione di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di annunciare che il pittore, scultore, cantautore e poeta Bruno Vergani è un nuovo componente della redazione del blog, in attesa di leggere i suoi post e conoscere le sue opere presentiamo una sua breve biografia.

Bruno Vergani copia.jpg

Biografia

Bruno Vergani nato a Milano diplomato in composizione pianistica. Dipingo e ho fatto diverse mostre. Amo scrivere poesie ho vinto diversi premi. Sono cantautore canto in dialetto milanese. Ho pubblicato un libro di mie poesie correlato da miei quadri.

Appassionato di Arte.

Paola Ferrari (Chiamparino Sì-Demos,): “Si deve porre una volta per tutte la duplice questione di metodo e di etica, perché nella politica continuano ad esserci troppe persone inopportune”

Paola Ferrari (Chiamparino Sì-Demos,): “Si deve porre una volta per tutte la duplice questione di metodo e di etica, perché nella politica continuano ad esserci troppe persone inopportune”

“La questione morale nella politica esiste, eccome se esiste, e chi la nega, nega la realtà”. Non ha paura a puntare il dito, convinta, Paola Ferrari (Chiamparino Sì-Demos).

Paola Ferrari.png

“Il tormentone del leghista Siri e i freschissimi arresti in Lombardia per corruzione, che hanno duramente colpito Forza Italia e coinvolto anche Fratelli d’Italia, sono solo gli ultimi esempi purtroppo di una lunga lista.

Ci vollero far credere che la questione ‘mani pulite’ fosse quanto di peggio potesse capitare agli italiani come cattiva e pessima amministrazione: non era vero, il peggio dovevamo ancora vederlo infatti – rimarca Ferrari -.

La candidatura a Governatore del Piemonte di Alberto Cirio, coinvolto nello scandalo della Rimborsopoli regionale e in attesa di sapere se sarà rinviato a giudizio oppure no, è la prova che si persiste nella politica con personaggi macchiati da guai giudiziari contro la Pubblica amministrazione. Continua a leggere “Paola Ferrari (Chiamparino Sì-Demos,): “Si deve porre una volta per tutte la duplice questione di metodo e di etica, perché nella politica continuano ad esserci troppe persone inopportune””

Lunario dei giorni d’amore, di Antonio Machado, recensione di Elvio Bombonato

Lunario dei giorni d’amore, di Antonio Machado, recensione di Elvio Bombonato

Per la tua finestra ornare

diede a me la mattina un ramo di rose.

Dentro un labirinto di strada in strada

ho cercato invano la tua casa.

In  quel labirinto mi sono perduto

in questa mattina di maggio fiorito.

Dimmi dove sei, dove sei?

Giro, rigiro, e non ne posso più.

Antonio Machado,  Lunario dei giorni d’amore

(traduzione mia; senza le rime)

220px-AntonioMachado.JPG

Para tu ventana  un ramo de rosas me dio la mañana.        Por un laberinto de calle en calleja, buscando, he corrido, tu casa y tu reja.                           

Y en un laberinto me encuentro perdido en esta mañana de mayo florido.                            

Dime dónde estás.           

Vuelta y revueltas. Ya no puedo más.

Il labirinto è metafora dell’incomprensione, del cercarsi senza trovarsi. O meglio: lui la cerca, continuando a girare disorientato, ma non riesce a trovarla, perché lei si nasconde e non si fa trovare.  La poesia si riferisce alla poetessa Guiomar (senhal), conosciuta attorno al 1930,  di cui si innamorò e che divenne la sua compagna.  Ricordo che Machado perse la giovanissima moglie Leonor, morta 18enne di tisi fulminante nel 1911.  Vedi la struggente poesia “Era una notte d’estate”, che ho pubblicato qui il 30/11/2018.  Si riprese solo grazie a Guiomar.  Nessuna traduzione può rendere il fascino dell’originale, la musicalità dei versi, le raffinate rime baciate.

foto wikipedia

La provincia più inquinata d’Italia? Forse. Comunque il problema è planetario, anche se Alessandria “non è messa bene” dicono gli esperti di fronte alla sparuta pattuglia di pubblico

La provincia più inquinata d’Italia? Forse. Comunque il problema è planetario, anche se Alessandria “non è messa bene” dicono gli esperti di fronte alla sparuta pattuglia di pubblico

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

La provincia

Nel giorno in cui i giornali italiani hanno pubblicato la sintesi del rapporto mondiale Ipbes, la piattaforma intergovernativa promossa dall’Onu sulla biodiversità, che ha lanciato l’allarme per un milione di specie animali e vegetali a rischio estinzione, ad Alessandria è andato in scena il convegno “La provincia più inquinata d’Italia? Cerchiamo di capire se è vero” promosso nell’ambito della Settimana di studi sulle autonomie locali promossa dal Dottorato di ricerca in autonomie locali dell’Università del Piemonte Orientale in collaborazione con il Digspes (Dipartimento di giurisprudenza, scienze politiche, economiche e sociali), la Società italiana di diritto sanitario, la sezione di Casale Monferrato dell’Unione cristiana imprenditori e dirigenti e il liceo ‘Peano’ di Tortona, con il sostegno della Fondazione Cassa di risparmio di Alessandria e Fondazione Social. Continua a leggere “La provincia più inquinata d’Italia? Forse. Comunque il problema è planetario, anche se Alessandria “non è messa bene” dicono gli esperti di fronte alla sparuta pattuglia di pubblico”

card tricks

outofwak (artworldwar)

whoever cries believes

my hands are full of tears

wash our faces with love and empathy

brothers and sisters without borders

6 of cups-tarot of the wisdom of broken hearts

the hierophant- silently walking streets at night

zero- the outcome is nebulous and cruel, always enlightening

eleven of the times seeking our better angels

the house of love is big enough for everyone

these are a few of my favourite things…

View original post

art of sword

outofwak (artworldwar)

How the life of flowers struggle into beauty

why beauty is seen and contemplated

when every individual person has a knowledge

simple painting of our thoughts by nature

could people be separated by thoughts of beauty

people joined together create answers to secrets

there are no secrets without people

there are no flowers without looking…

the true understanding of sword, is the understanding of love.

View original post

Le Città Romane della Provincia di Alessandria, di Lia Tommi

Le Città Romane della Provincia di Alessandria: conferenza del Dr Caputi

Appuntamento oggi, 8 maggio, alle ore 21:15
Museo Etnografico “C’era una volta”
Piazza della Gambarina, Alessandria

Quando la nostra provincia faceva parte della IX regio Romana con i suoi gioielli, alla luce delle ultime scoperte e della valorizzazione dei siti archeologici del territorio Alessandrino.

Un recente film cileno Circolo del Cinema Adelio Ferrero, di Lia Tommi

Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria

STAGIONE 2018-2019
DAL MAESTRO DEL NUOVO CINEMA CILENO
IL RECENTISSIMO FILM

GIOVEDI’ 9 maggio 2019, ore 21,15
proiezione del film:

“GLORIA BELL”
di Sebastián Lelio
con:
introduzione e commento al film
di Roberto Lasagna

Possono assistere alla proiezione anche i non iscritti
La proiezione unica avverrà come di consueto presso la
MULTISALA KRISTALLI

Nel corso della serata sarà possibile iscriversi al Circolo del Cinema
(Onde evitare code, si consiglia di presentarsi con qualche anticipo)

La tessera per la nuova stagione del Circolo del Cinema costa euro 12,00
Per gli studenti fino a 25 anni la tessera costa euro 6,00
Il costo del biglietto d’ingresso per i tesserati è di euro 5,00. La tessera della nuova stagione dà anche diritto alla riduzione (euro 6,00) per tutti i film della programmazione normale del Cinema Multisala Kristalli (sale Kubrick e Kurosawa) e del Cinema Teatro Alessandrino.
I non tesserati possono accedere alla visione del film acquistando il biglietto normale (euro 7,50).

Successo della Camminata Zontiana sotto la pioggia, di Lia Tommi

Un altro successo per Zonta Club Alessandria nel anno del Centenario
La Zontiana cammina, piace e convince nonostante la pioggia

Nel 2017, due anni prima del Centenario, Zonta Club Alessandria ha inaugurato il primo percorso delle Donne Coraggiose, dedicandolo a figure femminili quali Amelia Earhart, Maria Magnani Noya, Malala. Nell’anno del prestigioso anniversario, anche la Camminata La Zontiana è nel segno del Centenario e le socie di Zonta Club Alessandria hanno dimostrato coraggio nel non arrendersi di fronte all’ondata di freddo e pioggia che avrebbe potuto cancellare la passeggiata tra le orchidee.
Domenica 5 maggio a Pecetto di Valenza, La Zontiana si è svolta regolarmente partendo dal Centro Sportivo Comunale “Claudio Orsini” in località Fontanino. Un percorso modificato ma altrettanto interessante. Qualche defezione c’e’ stata ma in novanta hanno seguito la presidente del Comitato organizzatore, Nadia Biancato, e il sindaco Andrea Bortoloni nella visita ad una collezione privata di orchidee e poi al punto panoramico della Rocca di Pecetto, per ritrovarsi ancora più numerosi al Centro Culturale Giuseppe Borsalino, dove un grande pranzo offerto dagli sponsor ha celebrato il successo della quinta edizione.
“Il piano B ha funzionato e i partecipanti sono stati tutti soddisfatti nell’esserci e nell’aiutarci con la loro presenza a portare avanti i nostri progetti a favore della disabilità femminil. La Zontiana è un evento che entrato nel cuore di molti, non sarà quindi il maltempo o altro a farci desistere nell’andare avanti anche in futuro” afferma con orgoglio la presidente di Zonta Club, Elisa Lombardi.
Questa edizione, come tradizione, ha avuto i suoi premiati: la prima iscritta, Elena Girardengo, il primo iscritto e affezionato partecipante dalla prima edizione, Claudio Ermoglio. E poi Bea, il primo amico a quattro zampe iscritto dalla sua proprietaria. Il premio per coloro che hanno partecipato arrivando da più distante è andato ad una coppia della Val Susa. E poi premi per il gruppo più numeroso e per tutti i bambini presenti. Uno speciale omaggio è stato offerto da Zonta Club Alessandria ai volontari delle due associazioni locali che hanno collaborato alla riuscita della manifestazione: la Pro Loco Giuseppe Borsalino e l’Associazione Culturale La Fenice.
Se una delle attrattive del paese, la Riserva Naturalistica di Bricco Montariolo con le sue orchidee, non è stata goduta appieno a causa della pioggia, molto apprezzata è stata la visita al Centro Culturale: il museo dedicato al cittadino più illustre, Giuseppe Borsalino, è una meraviglia e poi, dove oggi sorge Pecetto di Valenza, in un tempo lontanissimo dell’Era Cenozoica, nella fase finale del Miocene che gli studiosi chiamano Tortoniano, tutto era ricoperto dal mare e così il Museo dei Fossili e dei Minerali propone reperti paleontologici la cui importanza è di livello internazionale.
Una Zontiana da ricordare che nel 2020 farà tappa a Masio.

Italia Nostra. Settimana Patrimonio Culturale 2019

Italia Nostra. Settimana Patrimonio Culturale 2019

Alessandria: Egregi Signore e Signori, care amiche e amici,

la Settimana del Patrimonio Culturale 2019 di Italia Nostra è iniziata ad Alessandria sabato 4 maggio con l’inaugurazione della rinnovata area verde posta alla base dell’ Arco monumentale, adottata da parte della nostra sezione.

logo.gif

La Settimana del Patrimonio Culturale prosegue al gazebo nella piazza dell’arco, all’inizio di Via Dante per sensibilizzare e sollecitare i cittadini al recupero e restauro dell’arco monumentale stesso.

L’iniziativa, che vede coinvolti con la sezione di Italia Nostra Alessandria i volontari in servizio di LPU, vuole iniziare dal restauro dell’arco trionfale per poi man mano nel tempo estendersi al recupero e al restauro di altri importanti monumenti cittadini che ne siano bisognosi.

L’iniziativa di sabato cui ha portato il saluto l’assessore comunale Giovanni Barosini e le comunicazioni di Enzio Notti, Francesca Petralia, Marco Pietro Pizzo e Roberta Tartara ha riscontrato una partecipazione importante dei cittadini di Alessandria.

Italia Nostra

Sezione Alessandria

RITRATTI POETICI: GIUSEPPE LECCARDI – al bivio col tempo

(by Izabella Teresa Kostka)
Il tempo non va misurato in ore e minuti, ma in trasformazioni.
(cit. Fabrizio Caramagna)

Oggi vorrei presentare un poeta nato nel lodigiano nel lontano 1948, un artista di spiccata sensibilità e maturità, una penna classica ma per niente demodé o all’antica. Giuseppe Leccardi è arrivato all’età della saggezza e dell’equilibrio interiore, della profonda introspettiva riflessione sull’umana esistenza e sullo scorrere dei nostri giorni. Ha lasciato lontano i giorni delle primizie tornando al loro sapore attraverso i versi spesso malinconici, colmi di sentimenti e preziosi ricordi.

Giuseppe Leccardi come il leggendario Merlino condivide con noi la conoscenza dei valori della vita e di ogni sua sorprendente sfumatura. La poetica di Leccardi non grida e non graffia l’animo del lettore ma conduce i suoi passi verso la consapevolezza e la rassegnazione, la purificazione spirituale e, in un certo senso, costringe ad un piccolo, intimo esame di coscienza.

Le liriche del Nostro sono come un abbraccio paterno e accogliente, come un prezioso coprispalle posato sul corpo infreddolito da troppe paure. Facciamoci incantare e guidare dall’armoniosa bellezza delle sue parole:

• ALCUNE POESIE SCELTE di Giuseppe Leccardi

RIFLESSIONI

Lo sguardo fissa attento l’orizzonte
seguendo il girotondo dei pensieri
nei ciechi labirinti della notte,
su fino all’altopiano delle stelle
dove regna il silenzio dei millenni.

Lì è l’attesa, il punto di passaggio
di comete che rincorrono l’istante,
il casuale infrangersi del tempo,
sul muro dell’umano calendario.

L’universo è lo specchio, la misura
del nostro breve, flebile respiro
dei nostri passi incerti, titubanti:
nani, in un mondo fatto da giganti. Continua a leggere “RITRATTI POETICI: GIUSEPPE LECCARDI – al bivio col tempo”

Coldiretti: Rafforzare la sovranità alimentare dell’Italia in Europa e nel mondo

Coldiretti: Rafforzare la sovranità alimentare dell’Italia in Europa e nel mondo

Presentato il Documento Politico di Coldiretti Alessandria

L’impegno di candidati e partiti politici a sottoscrivere e condividere i punti programmatici e sostenere la petizione europea #stopciboanonimo

foto di gruppotavolo 

Alessandria: Portare avanti un impegno comune: si può riassumere così il proposito della richiesta di condivisione del Documento Programmatico di Coldiretti Alessandria e una firma, quella per sostenere la petizione europea #stopciboanonimo, che vale un impegno sostanziale nella direzione del rafforzamento della sovranità alimentare dell’Italia in Europa e nel mondo.

Punti di interesse generale per tutta la società, non solo per il settore primario e quindi alla portata trasversale di tutti i candidati e partiti che stanno affrontando la campagna elettorale.

Alla presenza del presidente provinciale Mauro Bianco, del direttore Roberto Rampazzo e di oltre cento presidenti di sezione, è stato presentato ai vari schieramenti in corsa per il voto del 26 maggio il Documento Politico redatto da Coldiretti Alessandria che contiene le priorità necessarie per un cambiamento del comparto agricolo. Anche in questa occasione Coldiretti Alessandria ha ribadito l’opportunità di  “provvedere a  riorganizzare la macchina amministrativa regionale, ridurre i formalismi della burocrazia, sviluppare la multifunzionalità e l’economia agricola anche attraverso il vettore dell’agricoltura sociale, investire sulla distintività integrale delle produzioni agricole, rafforzando al contempo il legame tra turismo ed enogastronomia, sostenere la presenza e l’offerta del cibo del territorio, incentivando la presenza dei mercati contadini e vincolando la ristorazione pubblica a corsie preferenziali per le produzioni locali. Salvaguardare l’ambiente e lo spazio rurale per una virtuosa distribuzione delle acque ad uso irriguo”. Continua a leggere “Coldiretti: Rafforzare la sovranità alimentare dell’Italia in Europa e nel mondo”

Teatro Menotti Milano: Paolo Re, rassegna di narrazione e contaminazione Talkin’ Menotti 2019

Teatro Menotti Milano: Paolo Re, rassegna di narrazione e contaminazione Talkin’ Menotti 2019

Sesto appuntamento della rassegna di narrazione e contaminazione Talkin’ Menotti 2019 11 Maggio ore 20:30

Love (pop).jpg.jpg

PAOLO RE Love (POP)

Commedia semplice in due atti

Tratta dal romanzo “All we need is love”, edito Bookabook Editore.

Ruggero Dondi, nella parte di Ariel della Tempesta, Paolo Re, in quella dell’autore, e con la partecipazione straordinaria  di Paolo Jannacci nel ruolo del fattorino delle pizze.

Con loro i musicisti dell’Orchestra “Allegro Moderato”diretta dal M°Marco Sciammarella, e la cantante Elena Mottarelli.

Regia e drammaturgia di Paolo Re e Ruggero Dondi. Direzione Musicale di Marco Sciammarella. Ambientazioni sonore: Mirko Ori

“A volte le cose succedono quando meno ce lo aspettiamo, quando pensiamo che la parola fine sia l’ultima battuta disponibile, quando ci accorgiamo che abbiamo smesso di credere all’impossibile come i bambini.”

Love (POP) Commedia semplice in due atti è una favola per adulti.

Un’avventura comica, qualche volta un incubo di situazioni grottesche.

Sesso, calcio, una tonnellata di musica, qualcosa da mangiare, perché a volte ci viene fame e Dio solo sa come sia bello farlo, quella fastidiosa rompicoglioni della morte e infine, naturalmente, la nostra normale vita di tutti i giorni che spesso ci dimentichiamo di vivere. Continua a leggere “Teatro Menotti Milano: Paolo Re, rassegna di narrazione e contaminazione Talkin’ Menotti 2019”

Autonomia: Lega, si farà e chi non la vuole non fa bene Paese

Autonomia: Lega, si farà e chi non la vuole non fa bene Paese

MolinariRomeo

Roma, 8 mag. – “L’autonomia rappresenta un passo epocale per tutto il Paese e si farà.

Da Nord a Sud le 9 Regioni che vogliono gestire i soldi degli italiani in modo più efficiente, con meno sprechi e burocrazia e più vicino alle esigenze dei cittadini hanno il diritto di avere una risposta concreta.

E’ scritto nella nostra Costituzione e il governo ha l’obbligo di rispondere. Chi non vuole questa riforma prevista anche nel contratto di governo non vuole il bene del Paese”. 

    

Così i capigruppo della Lega di camera e senato Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo.

Teatro Menotti: Kabir Tavani, rassegna di narrazione e contaminazione Talkin’ Menotti 2019

Teatro Menotti: Kabir Tavani, rassegna di narrazione e contaminazione Talkin’ Menotti 2019

Quinto appuntamento della rassegna di narrazione e contaminazione Talkin’ Menotti 2019

10 Maggio ore 20:30

schifo KabirTavani_Schifo.jpg

KABIR TAVANI

SCHIFO

VINCITORE PREMIO SCINTILLE 2018

Autore: Robert Schneider

Traduzione: Maddalena Longo

Di e con: Kabir Tavani

Light Design: Gianni Staropoli

DURATA: 60’ circa

Un uomo entra in scena da solo e si siede davanti ad uno specchio immaginario; accanto a lui un vaso pieno di rose rosse.

Comincia a parlare.

Dice di chiamarsi Sad, ma forse mente. Dice di essere un disertore iracheno, partito da Basra e arrivato in una sconosciuta cittadina della Germania per studiare la filosofia occidentale.

Oggi vive in uno squallido appartamento con il suo amico egiziano Nabil ed è un immigrato illegale, come ce ne sono tanti.

Ogni sera percorre a piedi dodici chilometri, entra in cinquantotto locali e cerca di vendere le sue cinquanta rose rosse. Lo fa per sopravvivere.

Ama la lingua del paese che lo ospita, ama i suoi artisti e i suoi pensatori. Eppure, tutto quello che della Germania lo aveva affascinato e che aveva studiato in Iraq, qui non gli serve a niente Continua a leggere “Teatro Menotti: Kabir Tavani, rassegna di narrazione e contaminazione Talkin’ Menotti 2019”

Momenti di poesia. Non devo più aspettare, di Silvana Fulcini

Momenti di poesia. Non devo più aspettare, di Silvana Fulcini

non devo

Non devo più aspettare

Non devo più aspettare la luna giusta,
per poterti incontrare!
Ogni luna è quella giusta,
perché illuminata dal sole risplende
per noi innamorati…
Tu sole, io Luna!
Luminoso e caldo sole del sud,
abbracciami,
abbraccia la tua pallida luna del nord!
Togli dal mio corpo
il freddo delle paludi melmose
ove la notte mi rispecchio!
Illumina col tuo sorriso
il buio degli abissi
dove l’anima mia, stanca,
è scivolata…
così che possa risalire!
Fra le tue braccia, mi sento al sicuro
e so, che continuerai
a scaldare questo corpo,
perché i nostri cuori si sono uniti.
E,il mio pensiero,
galoppa come puledri selvaggi
nella prateria,
per seguirti ovunque tu sia…

@Silvana Fulcini 07/05/2017
Immagine dal web

Momenti di cultura. Mia dolce poesia, di Ela Gentile

Momenti di cultura. Mia dolce poesia, di Ela Gentile

Mia dlce poesia

Mia dolce poesia

Se non fosse per te
mia dolce poesia
che semini e raccogli
dall’anima
e poi spargi nell’aria
emozioni e sentimenti,
come farei a raccontare
i miei respiri, i sogni,
le illusioni, le notti insonni,
le magiche albe …

E di te, come farei a dire di te,
respiro che mi dai vita,
pensiero infinito, dolce magia,
che domini i miei momenti,
m’incanti di melodia eterna,
come vento lieve arriva al cuore
vi resta e mi porta in estasi,
tra pensieri impastati di sogni
e nuove emozioni da vivere
…perdutamente e per sempre.
eg

Electoral College

Ghost Dog

DSCN0544

Recently a couple of my Facebook friends have used Prager University to support their political points. Once in reference to Alexandria Ocasio-Cortez and once in reference to the electoral college. In response I would make the three following points:

  1. Prager University is not a University but rather a right-wing propaganda mill. As such it has no credibility in academic discourse.
  2. The United States is a federal republic and a constitutional representative democracy. To say it is one and not the other is simply wrong.
  3. The electoral college was driven in part by slavery. The 3/5’s compromise was enacted to count slaves as 3/5’s of a person in order to give slaveholding states more power based on population, although these slaves couldn’t vote. The Three-Fifths Compromise is found in Article 1, Section 2, Clause 3 of the United States Constitution which reads: Representatives and direct Taxes shall be apportioned among the…

View original post 247 altre parole

The Big Sleep – Book Review

Ghost Dog

20190425_0849224118949557124608030.jpg

I have been having a lot of fun lately reading the annotated version of the Big Sleep by Raymond Chandler. The text of the novel appears on the left side of the book while the notes are on the right. This book was annotated and edited by Owen Hill, Pamela Jackson, and Anthony Dean Rizzuto. Much of the material in this review is gleaned from their notes.

Raymond Chandler wrote, as Ross Macdonald said, like a slumming angel. His private eye, Philip Marlowe, was portrayed as a knight errant, searching for adventures and rescuing damsels in distress. He embodied the chivalric code.

In The Simple Art of Murder, Chandler wrote: “Down these mean streets a man must go who is not himself mean, who is neither tarnished nor afraid. The detective in this kind of story must be such a man. He is the hero; he is everything.” He…

View original post 1.686 altre parole

Cards Against Humanity

Ghost Dog

Used panties….

Cards against humanity

Cards Against Humanity is a party game for horrible people.

Unlike most of the party games you’ve played before, Cards Against Humanity is as despicable and awkward as you and your friends.

The game is simple. Each round, one player asks a question from a Black Card, and everyone else answers with their funniest White Card.

Here are the players:

20190503_080035119089889094444403.jpg Elle Noir, Lingerie Model

20190430_1949571996291392571999739.jpg Downtown Abbey, Stripper

20190430_1950381144440199097774020.jpg Victoria Secret, Ninja Turtle

14523070_10153874772142036_7009905025567754053_n Ghost Dog

Now,  I guess you are wondering how this old dog got mixed up with this bunch of 20 year old somethings playing a wild game of Cards Against Humanity. I dunno….just lucky I guess.

View original post

Momenti di poesia. I tuoi passi in quelle sere d’oro, di Grazia Denaro

Momenti di poesia. I tuoi passi in quelle sere d’oro, di Grazia Denaro

I tuoi

I tuoi passi in quelle sere d’oro

Ripenso ai tuoi passi in quelle sere d’oro
quando mi aspettavi paziente lungo il vialetto
con lo sguardo sorridente e colmo di domande
e, quegli abbracci delle tue amorevoli mani
li sento ancora, madre…

ti rivedo nella grazia dei movimenti
girare nell’aura delle stanze affaccendata
e le voci rivivono gioiose come allora.

Di pace e di dolcezza era abitato il tuo cuore
che trasmetteva al mio attraverso le tue carezze
percepite ancora sulla pelle.

Fosti mio rifugio
ed equilibrio nel desiderio di giustizia
che m’inculcasti e nel quale trovo spazio
per sperare e mai disperare
rifugiandomi in quella musica descritta
nel tuo spartito che mi riporta te
quando il mio sole si spegne
lasciandomi desolata e triste.

Quando la tua mancanza
diviene sofferenza, io irrequieta vago
per sentirti ancora in me
e per sentirmi ancora parte di te
accarezzata seppure dalla tua ombra.

@Grazia Denaro@

Laboratorio di scrittura creativa

INCONTRO NELL’AMBITO DEL LABORATORIO DI SCRITTURA CREATIVA
Lectio magistralis di Clelia Martignoni

Nell’ambito del Laboratorio di Scrittura Creativa è prevista una lectio magistralis,
tenuta da Clelia Martignoni.
L’incontro si terrà giovedì 9 maggio, alle ore 17,30 presso la Biblioteca Civica-
Centro di Cultura Capurro (via Marconi 66, Novi Ligure) e sarà aperto al pubblico.
Il Laboratorio di Scrittura, articolato in dodici moduli su temi riguardanti la
narrativa – poesia e la sceneggiatura condotti rispettivamente da Lorenzo Oggero e
Carlo Orlando, che coinvolge i partecipanti non solo come lettori, ma anche come
scrittori, terminerà ai primi di giugno. Si inserisce all’interno della programmazione
di “La Torre di Carta”.
Clelia Martignoni, professore Ordinario di Letteratura Italiana Contemporanea
presso l’Università di Pavia e condirettrice della rivista “Strumenti Critici”, si occupa
di letteratura postunitaria e lavora su molti autori, da D’Annunzio in avanti.
Il titolo del suo intervento è “Esperienze tra lettura e scrittura” e si inserisce
compiutamente nell’ambito delle tematiche sviluppate nel Laboratorio.
Inoltre, durante l’incontro sarà preso in esame anche il tema della creatività, fil
rouge del Laboratorio stesso.

Vittorio Destro, un alessandrino con una grande passione per la fotografia

Vittorio Destro, un alessandrino con una grande passione per la fotografia

di Pier Carlo Lava

Alessandria today: Oggi pomeriggio quasi per caso al caffè alessandrino di piazza Garibaldi, ho voluto incontrare Vittorio Destro che considero un amico oltre che un valido collaboratore per i servizi fotografici del blog e che mi capita sovente di vederlo all’opera con la sua fedele macchina fotografica in occasione degli eventi culturali della città ai quali lui non manca quasi mai.

L’obiettivo era quello di approfondire da parte mia la sua conoscenza e sopratutto di farlo apprezzare ulteriormente dai tantissimi visitatori di Alessandria today che ancora non lo conoscono, devo dire che quando gli ho manifestato la mia intenzione non è stato facile convincerlo perchè contrariamente alla maggioranza delle persone non ama molto mettersi in mostra, se non con le sue foto sulla sua pagina facebook.

Pertanto dato che non era preparata non la si può considerare una classica intervista come molte altre che si possono vedere sulla mia pagina Youtube, la definirei piuttosto una piacevole chiaccherata fra amici che chi è interessato potrà ascoltare vedendo il video, sono certo che nessuno di chi avrà voglia di farlo rimarrà deluso.

video: https://youtu.be/nk6k2xMiigk

Iscrizione asili nido comune di Novi Ligure

DAL 20 AL 31 MAGGIO 2019
Iscrizioni Asili Nido
Le iscrizioni al Servizio Asili-nido per l’anno scolastico 2019/2020, per i bambini
fino a 3 anni di età, si effettuano dal 20 al 31 maggio 2019 presso l’Ufficio
Pubblica Istruzione – Via Gramsci, 11 – con il seguente orario:
lunedì, mercoledì: 8.30/12.00 – 14.30/16.30
martedì, giovedì, venerdì: 8.30/12.00
Possono inoltre essere effettuate on line sul sito del Comune di Novi Ligure
( http://www.comune.noviligure.al.it ) sotto la voce iscrizioni on line.
All’atto dell’iscrizione occorre autocertificare:
a) il reddito complessivo del nucleo familiare relativo all’anno 2018;
b) l’attività lavorativa dei genitori.
Il personale degli asili-nido comunali sarà a disposizione delle famiglie, per una
visita guidata dell’asilo e per fornire informazioni e chiarimenti sul servizio, il
giorno lunedì 13 maggio 2019 – dalle ore 16.30 alle 18.00 – presso le due sedi
degli asili: “Aquilone” di Via Crispi 20 e “Girasole” di Via Robotti 7.
Per informazioni: Ufficio Pubblica Istruzione – tel. 0143/772234 – 772249

Guardiamo sempre ad un’agricoltura garante della sicurezza alimentare, partendo dal rispetto delle norme di produzione. Ne parliamo con Paola Ferrari (Chiamparino Sì-Demos)

Guardiamo sempre ad un’agricoltura garante della sicurezza alimentare, partendo dal rispetto delle norme di produzione. Ne parliamo con Paola Ferrari (Chiamparino Sì-Demos)

Paola FerrariAgricoltura

Paola Ferrari candidata nel collegio elettorale di Alessandria alle Elezioni regionali del prossimo 26 maggio nella formazione civica “Chiamparino Sì-Demos”, proprio per il suo passato di imprenditrice del settore, non può non parlare di agricoltura. Materia sulla quale la Regione ha competenze dirette.

“Per la prima volta negli ultimi vent’anni, il Piemonte è la quarta Regione più virtuosa del Centro-Nord per quanto riguarda i pagamenti previsti dal Piano di sviluppo rurale. Davanti solo le Province autonome di Bolzano e Trento e il Veneto. Nel 2018 il Psr ha quindi raggiunto e superato gli obiettivi fissati dalla Commissione europea – sottolinea – Il programma ha attivato a circa il 90 per cento delle risorse disponibili, equivalenti a circa 960 milioni di euro a fronte di un budget totale per il periodo 2014-2020 di poco più di un miliardo di euro di finanziamento pubblico” . Continua a leggere “Guardiamo sempre ad un’agricoltura garante della sicurezza alimentare, partendo dal rispetto delle norme di produzione. Ne parliamo con Paola Ferrari (Chiamparino Sì-Demos)”

Momenti di poesia. Cercami nel mondo, di Alisa Milani

Momenti di poesia. Cercami nel mondo, di Alisa Milani

Cercami.jpg

Cercami nel mondo

Cercami
nei ricordi di chi
mi ha conosciuta
e di chi vorrebbe
tornare indietro
per la gioia di vivermi.
Cercami
tra le pagine ingiallite
di un vecchio quaderno,
nelle dediche di libri
scritti nel tempo;
nelle foto invecchiate
ormai dimenticate.
Cercami
tra abiti usati,
trucchi abbandonati;
dentro cassapanche
che racchiudono
la mia storia.
Cercami,
nei ricordi di tempi
non lontani;
nei sogni di chi
vorrebbe incontrarmi
per camminare insieme
nei giorni a venire
e scrivere una storia
che andrà oltre la fine.

Alisa

Momenti di poesia. Miriadi … di Rosetta Amoroso

Momenti di poesia. Miriadi … di Rosetta Amoroso

miriadi.jpg

Miriadi
Di variopinti
Colori ,in un opera sola
Paesaggio ,stupendo ,
Pianura ,rigogliosa di natura
Felice ,rispettata ,arata ,coltivata ,pezzi di terra
Lasciati a maggese ,li le greggi faranno banchetti , erbe selvatiche e fiori di campo orneranno fazzoletti di terra a riposo ,colline
Alberate, monti , valli e vicoli , sentieri rustici
Portano a vie infinite .la natura è meravigliosa

Momenti di poesia. Demone sovrano, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. Demone sovrano, di Silvia De Angelis

Demone sovrano.jpg

Quel demone celato
sovrano
insinua
tra scomposti riccioli
Provocatorio
accende
scabrose sillabe
su nudo sguardo
dipinto di vermiglia voluttà

Eccitante
tramutata sembianza
incita
vogliosa bocca
a lambire
turgida fioritura

Culmina
rude possesso
nell’arcano appagare
Un’esplosione
sigilla
emotivo
estenuante strascico

@Silvia De Angelis 2009

Momenti di poesia. UNO IN DUE, di Roberto Bontempi

Momenti di poesia. UNO IN DUE, di Roberto Bontempi

UNO IN DUE

Mi piace carezzare i suoi capelli,
con le labbra lasciate alle sue labbra,
liberi da problemi e da rovelli.

Nessun che stia a vietare o a consigliare,
stretti e perduti assieme, fra sospiri,
desideriamo sol lasciarci andare

sospinti da uno slancio che ci accende.
Fra noi che differenza, qual contrasto,
se ad ogni assalto, tenera, s’arrende

la bella mia che in tutto mi si affida?
Ma la ricambio in tutto, posseduto,
perché senza di lei non avrei guida

e se dovessi invero farne senza
procederei da cieco meschinello,
trascinando un’inutile esistenza.

Roberto Bontempi

(Ringrazio chi legge e gradisce. Cliccando sulla foto a fianco al mio nome si richiama quanto ho prodotto sul gruppo)

Momenti di poesia. La cattiveria, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. La cattiveria, di Silvia De Angelis

la cattiveria3

S’apparecchia
senza portate di buon senso
una tavolata di cattiveria
fra soprusi verbali
e sconcerti di sottane
Trascende da increate verita’
ostentate d’ingannevole dolcezza
Esaspera
l’acre odor di muffa
fuori da emozioni zuccherine
disperse
oltre lo spettro d’un mesto abbaino

@Silvia De Angelis 2019

Momenti di poesia. Vittorio Zingone

Momenti di poesia. Vittorio Zingone

C’è sempre

C’è sempre da far tanto
E manca il tempo;
Urge correr dietro
A mille ambasce,
Interessarsi
A mille minuzzaglie,
Sdoppiarsi, triplicarsi,
Farsi folla per corrispondere
Alle esigenze proprie,
Di chi ci vive accanto,
Di ch ci è affidato dal destino,
Delle esigenze multiple
Del prezioso spirito,
della nostra carne.

Non s’ha tempo
Di scandagliarsi dentro
Per ascoltarsi, capirsi,
Essere capiti,
Curarsi, guidarsi
Per rapportarsi a Chi
Fece che fossimo,
per scegliere il meglio
Alfin di pervenire
Al traguardo più propizio,
Quello che solo consegue
Il meritato giusto premio.

Non s’ha tempo,
eppure il tempo occorre
Se non si vuol finire
In sabbie mobili
In cui
Si lasceran le penne ,
A dire poco.