Orizzonti a colori, di Lia Tommi

Orizzonti a colori – Cena con l’artista Fuad Aziz
Giovedì 16 maggio alle ore 20

Il Moscardo
Via Volturno 20, 15121 Alessandria

Giovedì 16 maggio avremo il piacere di trascorrere una bella serata con l’artista Fuad Aziz, illustratore, scultore, artista, che racconterà di sé e dei suoi libri, in dialogo con Enzo Macrì.

Presso il Ristorante Il Moscardo (via Volturno, 20)
Prenotazioni: 375 5023734

Orizzonti in giallo, di Lia Tommi

Orizzonti in giallo – Cena con l’autore Fabrizio Silei
Martedì 14 maggio alle ore 20

Il Moscardo
Via Volturno 20, 15121 Alessandria

Durante la serata di martedì 14 maggio avremo il piacere di cenare con l’autore Fabrizio Silei, che scrive per bambini e ragazzi, ma anche adulti: ha da poco pubblicato il giallo “Trappola per volpi” (ed. Giunti). In dialogo con lui lo scrittore alessandrino Danilo Arona.

Presso il Ristorante Il Moscardo (via Volturno, 20)
Prenotazioni: 375 5023734

Inaugurazione di Librinfesta; di Lia Tommi

Inaugurazione di Librinfesta
Lunedì 13 maggio alle ore 21

Conservatorio Vivaldi
Via Parma, 1, 15121

Lunedi 13 maggio, alle 21.00, inaugureremo il XVI Festival Librinfesta presso l’Auditorium del Conservatorio Vivaldi di Alessandria.
Ascolteremo il Coro delle Piccole Voci Bianche, del progetto Propedeutica del Conservatorio, diretto da Angelica Lapadula, accompagnato al pianoforte da Alessandra Riggio, poi saremo affascinati dalla magia delle storie della scrittrice Anna Lavatelli con Mago Canticchio.

Passodopopasso sarà presente a LIBRINFESTA; di Lia Tommi

PASSOdopoPASSO sarà presente a LIBRINFESTA, l’importante festival della letteratura per bambini e ragazzi che si terrà dal 14 al 18 maggio 2019 presso la Galleria San Lorenzo in Via San Lorenzo (AL) con il progetto fotografico “Nel mezzo del cammin di nostra vita…” realizzato da tre fotografi – Monica Dorato, Valter Ravera e Bruno Appiani – in collaborazione con alcuni ospiti della Casa di Reclusione di San Michele nell’ambito dei laboratori Artiviamoci.

Sedici tavole che rappresentano i momenti più significativi dell’Inferno dantesco in una particolare rivisitazione resa possibile dalle competenze acquisite nei laboratori di pittura e xilografia.

Incontro a San Germano; di Lia Tommi

ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI – CASALE MONFERRATO – 26 MAGGIO 2019
Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco
“La mia Casale, la nostra Casale è soprattutto nel cuore”
LUCA GIOANOLA – CANDIDATO SINDACO DELLA COALIZIONE DI CENTROSINISTRA E DELLE LISTE CIVICHE

Casale, i quartieri, le frazioni: San Germano

Mercoledì 8 maggio, alle 21, Luca Gioanola ha incontrato i cittadini di San Germano, al Bar Centrale.

Un dibattito molto vivace e partecipato di circa due ore che ha toccato la sicurezza stradale e la sicurezza idrogeologica, l’illuminazione, la mobilità e i trasporti, i servizi, la partecipazione, il decoro e la pulizia.

Punti centrali nel programma del Sindaco Luca Gioanola e della coalizione “Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco”.

Il tema della partecipazione ha trovato riscontri positivi nei progetti “Comitati Civici”, “Adottiamo una Via”, “Incontri Utili” e il rilancio del parco giochi con un progetto di nuovo parco identitario per la comunità e del nuovo stile di vita, con processi partecipativi con scuola e cittadini.

Altri progetti che hanno trovato ottimo riscontro sono stati: “Farmaci a domicilio”, “Calmierazione affitti” per i negozi, “Tutta un’altra Luca” e la sicurezza stradale mediante un nuovo approccio a 360 gradi con: segnaletica orizzontale e verticale, rinnovo dei guardrail, marciapiedi e delle ringhiere; telerilevamento/controllo della velocità.

Le problematiche relative alla manutenzione, al decoro e alla pulizia degli spazi urbani e del verde saranno le prime a essere affrontate, per essere poi mantenute con continuità lungo tutti gli anni di amministrazione, ben oltre i primi cento giorni.

Si attuerà un vero e proprio cambio di paradigma della partecipazione e dell’impegno per il bene comune, ritrovando una efficace fiducia e collaborazione tra i cittadini, i consorzi, gli agricoltori, il Comune, gli operatori pubblici e privati.

A Rivarone tutto pronto per la Sagra della Ciliegia, di Lia Tommi

A Rivarone è tutto pronto per la 48° Sagra della Ciliegia, che si svolgerà domenica 19 maggio 2019. ARCA, con il patrocinio del comune, ha organizzato una giornata veramente ricca di eventi per grandi e piccoli.

– Si comincia alle 9.30 con la passeggiata tra i ciliegi (a cura dell’Associazione PassoDopoPasso): si tratta di un percorso di circa due ore lungo i sentieri più suggestivi della zona. Il ritrovo è previsto alle 9.30 in Via Contrada Grande.

– Alle 10:00 apertura del mercato con la vendita della prelibata ciliegia “precoce”

– Alle 10.30 e alle 15.30 i più piccoli potranno dilettarsi a raccogliere le ciliege direttamente dagli alberi.

– Alle 12.00 pranzo campagnolo

– Alle 15.00 inizieranno i giochi in piazza

– Alle 16.00 musica e coro de “I Uataron”

– Alle 18.00 Corsa dei piccoli: gara con premi per gli under 10″.

– Alle 18.30 Dimostrazione di Zumba con Ilaria

– Dalle 19.00 fino a fine serata, musica dal vivo con i “Sakafuma” che allieteranno la “Cena sotto le Stelle”

Durante tutta la giornata saranno vendute le celebri ciliegie, truccabimbi, banchetti dell’artigianato, giochi e premi per tutti.

Un occhio di riguardo quest’anno dev’essere riservato al menù dedicato alla ciliegia:- risotto alle ciliegie- crostata alle ciliegie- panna cotta con coulis di ciliegie- infuso alle ciliegie.

A MIA MADRE, di Miriam Maria Santucci

 

14 A mia madre

🌹🙏

A MIA MADRE
di Miriam Maria Santucci

 

Vengo a trovarti.
Ora sei fatta di lettere
impresse sulla pietra.
Ti guardo
e non so che dire.
Le parole
mi muoiono dentro
ad una ad una
e vengono a tenerti compagnia.
Ti guardo
e gli occhi s’annebbiano
di lacrime.
Tu, che non hai più angosce,
anche tu mi guardi
e mi rimproveri il pianto
con i tuoi occhi di pietra…

(16-4-1968)

Poesia tratta dalla raccolta “Le Impronte della Vita”.
© Copyright 2015 – Miriam Maria Santucci

 

Incontro con Domenico Ravetti, candidato alle Regionali per il PD ; di Lia Tommi

Abbiamo incontrato Domenico Ravetti, candidato in Regione Piemonte per il Partito Democratico .

– Ci racconti chi è Domenico Ravetti.

Sono nato 49 anni fa ad Alessandria e sono figlio di operai.

Sono sposato con Monica e sono il padre di Federica, 18 anni e di Mattia, 8 anni.

Dopo gli studi e alcuni lavori precari, sono stato assunto nel 1996 dall’Automobile Club Italia e, dal 1999, sono il responsabile dell’ufficio di Casale Monferrato.

– Ha già alle spalle una carriera politica ventennale. Quali sono le tappe salienti?

La mia carriera politica inizia nel 1995 con l’elezione nel Consiglio Comunale di Castellazzo Bormida (terzo tra i più votati) e con la conferma avvenuta anche nel 1999 (primo fra i più votati).

Nel 2004 inizia la mia avventura come Sindaco di Castellazzo Bormida. Avevo 33 anni e mi è stato chiesto di affrontare una sfida difficile che alla fine è risultata vincente. La stessa emozione è stata riconfermata nel 2009 per il secondo mandato, quando, con tre liste a contendersi la vittoria, noi ce l’abbiamo fatta con oltre il 55%.

Ho svolto altri incarichi istituzionali:
– vice Presidente della Conferenza dei Sindaci dell’Asl 20 eletto dai Sindaci della zona alessandrina e tortonese;
– per due mandati sono stato eletto Presidente del comitato dei Sindaci del Distretto dell’Asl di Alessandria;
– sono stato il coordinatore provinciale dell’Anci nella fase di costituzione del decentramento dell’Associazione Nazionale dei Comuni;
– ho vissuto un’esperienza significativa da consigliere di Amministrazione della Fondazione Uspidalet.

Dal giugno del 2013 a settembre 2013 sono stato il segretario provinciale del PD, risultato raggiunto con il voto dell’80% dei componenti l’Assemblea Provinciale.

A ottobre 2013 sono stato riconfermato Segretario in quanto candidato unitario e, dopo l’elezione in Consiglio Regionale, nel rispetto dello Statuto del PD che prevede l’incompatibilità tra i ruoli, ho mantenuto l’incarico sino a gennaio 2015.

Nella nuova esperienza di governo del Piemonte sono stato eletto alla Presidenza della IV Commissione Sanità, Politiche Sociali e Politiche per gli anziani. Inoltre, nel Gruppo del Partito Democratico, sono stato individuato come vice Capo gruppo.

Ad Aprile 2018 sono stato eletto Capo Gruppo del Partito Democratico.

– Perché ha accettato la ricandidatura?

Nel 2014, quando siamo stati eletti, abbiamo trovato una Regione al collasso finanziario. Il bilancio generale presentava criticità evidentissime. Ora il Piemonte è salvo, le politiche di risanamento permettono di guardare al futuro con sollievo. La strada per la crescita doveva passare attraverso delle scelte , che abbiamo fatto on responsabilità e correttezza. Sono contento della proposta di ricandidatura del mio Partito e felice per il riconoscimento del capolista.

Ho accettato perché voglio evitare al Piemonte un pericoloso ritorno al passato. Ad esempio la nostra Provincia ha intrapreso il percorso della ricerca scientifica sulle patologie ambientali e il corso universitario di medicina, che daranno a breve risultati per il benessere e la salute, ma anche per l’economia e il lavoro.

Vogliamo diffondere i valori della solidarietà e dell’ uguaglianza, impegnandoci a risolvere i problemi, perché questo è per me la politica.

Ringraziamo Domenico Ravetti, capolista PD alle elezioni Regionali, per la cortese disponibilità.

La musica del male, di Cristina Saracano

Giovedi 16 maggio 2019 alle ore 18,00 presso Il Salone di Rappresentanza della Basile si terrà la presentazione del libro di Daniela PIAZZA
dal titolo
“La musica del male” Modera Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee

commenta:
“Daniela PIAZZA è scrittrice sensibile e raffinata, storica dell’Arte e musicista.
Il suo ultimo romanzo storico “La musica del male” racconta un episodio della vita di Leonardo da Vinci, ritenuto il più grande genio di tutti i tempi. Proprio quest’anno ricorre l’anniversario della sua morte avvenuta 500 anni fa, il 2 maggio 1519 a Clos-Lucé vicino ad Amboise”

Daniela PIAZZA
Nata a Savona nel 1962, Daniela Piazza è laureata in Lettere, con specializzazione in Storia dell’Arte, e diplomata in pianoforte al Conservatorio “N. Paganini” di Genova. Da vent’anni insegna Storia dell’artenel Liceo “Chiabrera/Martini” di Savona, dove si occupa anche dell’attività del Laboratorio musicale. Come musicista, si è esibita in duo con i pianisti Fabrizio Borchi e Fulvio Bianchi e fa parte del Coro Anton Bruckner e del gruppo Pro Musica Antiqua, indirizzato al recupero della letteratura musicale rinascimentale e barocca, eseguita con strumenti copie di quelli originali dell’epoca.
Ha pubblicato articoli a soggetto storico-artistico prima di esordire con il fortunato romanzo storico “Il tempio della luce”, edito nel settembre 2012 da Rizzoli e accolto con notevole interesse da stampa e lettori, a cui hanno fatto seguito “L’enigma Michelangelo” (Rizzoli, 2014) e “La musica del male” (Rizzoli,2019). Continua a leggere “La musica del male, di Cristina Saracano”

IL TERREMOTO, di Silvia De Angelis

Improvvisamente un boato, diverso dal rumore d’un tuono e poi un sussulto inaudito  che sfocia nel forte tremolìo  della terra e tutto si muove d’intorno in modo inconsulto…

Ecco il terremoto, inaspettato cataclisma, che sa incutere  interminabili attimi di panico.

La mente, in pochi secondi, deve gestire immagini terrificanti  e l’istinto di sopravvivenza, avanza a grandi passi, con  velocissime mosse dirette alla salvaguardia della propria  persona, allarmata da una situazione di forte pericolo.

Non c’è tempo di pensare, si deve correre al di fuori delle  mura dell’abitazione, all’aperto, possibilmente lontano  da fabbricati, che potrebbero sbriciolarsi da un istante allo  altro.

Le scene che seguiranno, dopo il sisma, saranno devastanti  per la loro violenza… un ammasso di detriti ed edifici  distrutti o semidemoliti, fra gli sguardi della gente ancora  attonita e sbigottita per aver vissuto ed avere ancora il dono  della vita, dopo un evento di tale portata.

Organizzati nelle tendopoli, in uno stato di precarietà ed  emergenza, in parte sono felici di essere salvi, ma molti di loro hanno perso la casa e forse anche il lavoro.

Situazioni davvero drammatiche, indotte dall’esistenza, che bisogna  sempre considerare un’avventura. Infatti l’imprevedibilità degli eventi, di qualsiasi natura essi siano, portano a riflessioni  profonde e alla considerazione di quanto, soprattutto, siamo fragili, di fronte all’inaspettata forza della natura,   che non finisce mai di sbalordirci con le sue incredibili  performance .

@Silvia De Angelis

IL TERREMOTO

                                                                DRAMATIC SAFARI

In quel safari

d’ abnormi cianfrusaglie

mischiate a  brandelli umani

mostra l’arte muta e devastante

un roboante cataclisma.

Scenario d’ uno sfigurato sensale

dimentico da  Dio

stravolge barlumi del pensiero

coinvolgendo i codici emotivi

Solo l’eco d’un fogliame indenne

si destreggia  col vento

dubbioso

se  spirare

in quella terra martoriata

o ricongiungersi con dolcezza

al migrare d’un impollinare

@Silvia De Angelis 2019

Elezioni comunali a Casale Monferrato

ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI – CASALE MONFERRATO – 26 MAGGIO 2019
Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco
“La mia Casale, la nostra Casale è soprattutto nel cuore”
LUCA GIOANOLA – CANDIDATO SINDACO DELLA COALIZIONE DI CENTROSINISTRA E DELLE LISTE CIVICHE
Casale, i quartieri, le frazioni: Rolasco e Vialarda
Giovedì 9 maggio, alle 21, Luca Gioanola ha incontrato i cittadini di Rolasco e Vialarda, nei locali del centro civico di Vialarda.
Più di due ore di una discussione molto partecipata che ha toccato: i temi delle relazioni,
dell’agricoltura, del turismo, della mobilità; i progetti del Marchio del Monferrato, della
Filiera Corta, dei Comitati civici, dell’Innovazione energetica, degli Sportelli
comunali, di completo rinnovamento dell’illuminazione con Tutta un’altra luce e di
creazione di un rinnovato parco del nuovo stile di vita con attrezzature per il tempo
libero e l’installazione della casetta dell’acqua. Si sono affrontate le problematiche della
lotta integrata alle zanzare, di manutenzione e sicurezza stradale, di gestione del verde.
Così come le opportunità lavorative e sociali con i progetti di Incubazione di imprese, semplificazione burocratica per l’insediamento di nuove aziende, operatori di strada e
piani di zona. “La nostra azione andrà ben oltre la ricerca spasmodica di medaglie e di tacconi da
contentino, quindi non vi diremo cosa faremo nei primi 100 giorni, ma cosa costruiremo
insieme nei prossimi cinque anni. Un passo alla volta, creando valore, aumentando il bello
nel nostro territorio, chi chiamerà sempre più bello”
Gli incontri proseguiranno con il prossimo appuntamento di venerdì 10 maggio, alle ore 21,
al Circolo Amici di Oltreponte, insieme ai cittadini del quartiere Oltreponte.

Tenerezza di madre

Suoni diversi beccati sul mio cuore

Foto nikon rosanna fiori

Tenerezza di madre

E’unico il suono della voce
così io non dimentico la tua
e ad occhi chiusi potrei riconoscerti
anche se inseguo la tua ombra
e so di certo che non la raggiungerò
nel purgatorio di questa mia vita
ma forse nella notte più lunga
e più silenziosa e spenta
di immagini e di colori
nell’ultimo percorrere la via
così quando il silenzio sarà totale
solo il tuo suono mi salverà
e scivolerà sul brivido della mia pelle viola
accarezzandola piano
memoria storica e viscerale
sangue dello stesso sangue
ricorderò la tua carezza
che asciugava le mie lacrime
deluse nello sfacelo del mio fare
insulse nell’insicurezza del mio dire
unico spiraglio di sole
al taglio dei miei occhi
tenerezza di madre.

View original post

Stop ostruzionismo, lasciate lavorare il governo

Increspature

Ci sono strumenti che vengono utilizzati dalle minoranze parlamentari in maniera impropria per bloccare i lavori parlamentari tra questi c’è l’uso di proporre un enorme numero di emendamenti.

È giusto e fondamentale che ci sia una opposizione perché altrimenti sarebbe una dittatura.

È al parlamento che spetta il potere di fare le leggi, quindi la minoranza deve svolgere il suo ruolo di critica senza mettere i bastoni tra le ruote alla maggioranza. Inoltre ogni parlamentare che è stato eletto dal popolo italiano, sia della maggioranza che dell’opposizione, ha il diritto di prendere le posizioni che vuole. Molti, tra cui Berlusconi, hanno chiesto che venisse fatta una legge apposta affinché i parlamentari obbedissero al proprio partito. Questo è fascismo! Allora che ci stanno a fare tutti questi parlamentari? Se si ragiona così allora basterebbe un solo parlamentare per ogni partito con potere di voto in base alle percentuali…

View original post 122 altre parole

Robert Mapplethorpe.

GF Maccaferri

#Tendenze d’immagine di Gianfranco Maccaferri

Dal 15 dicembre 2018 all’8 aprile 2019, al Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina della Regione Campania, Robert Mapplethorpe. Coreografia per una mostra, a cura di Laura Valente e Andrea Viliani, organizzata in collaborazione con la Robert Mapplethorpe Foundation di New York.

4_thomasanddovanna_1986_copyright robert mapplethorpe foundation_used by permission
Robert Mapplethorpe, Thomas and Dovanna, 1986. © Robert Mapplethorpe Foundation. Used by permission

Ecco una mostra che entusiasma, incuriosisce, approfondisce, spiega, illumina, scandalizza, ti immerge in altro mondo, altro tempo, altro da te e dalla tua quotidianità…una mostra che contiene tutto ciò che si chiede a una esposizione.

Mapplethorpe è stato un fotografo enorme nel panorama mondiale dell’immagine, imprescindibile in ogni contesto estetico e morale. Gli italiani lo hanno ammirato, detestato, acclamato e si sono scandalizzati, impietriti, offesi, masturbati nel 1983 a Venezia e l’anno successivo a Firenze in una mostra fotografica vietata ai minori di anni 18! Poco è cambiato, anche oggi…

View original post 522 altre parole

Mapplethorpe che piace ma lo si ignora

GF Maccaferri

#Tendenze d’immagine di Gianfranco Maccaferri

Mapplethorpe – Ondi Timoner – USA, 2018 – al Lovers Film Festival di Torino

In 19 giorni girare un film su Robert Mapplethorpe e con un badget ridicolo, è da pazzi o da presuntuosi. In questi casi, per attenere risultati importanti, occorre una sceneggiatura solida, attori che si dedicano senza limiti, una regia forte e chiara, una organizzazione di produzione assolutamente professionale. Se poi il film è dedicato a un personaggio complesso e difficilissimo come Robert Mapplethorpe, bisogna essere dei matti solo a pensare di riuscire nell’intento.

Il
film è stato realizzato con tutti i limiti imposti e dove è stato
presentato (Tribeca Film Festival 2018, Austin, Long Beach, Oslo,
Atlanta, Sidewalk Film Festival) ha vinto per il riscontro del
pubblico, ma ha ricevuto critiche severe per la sceneggiatura.

L’attore protagonista, uno stupefacente Matt Smith usa la scena per abitare completamente il suo personaggio, per…

View original post 259 altre parole

A Torino una mostra che racconta il rapporto tra acqua e Islam

GF Maccaferri

A Torino una grande mostra che racconta il rapporto tra acqua e Islam, dalle sue radici più antiche ai suoi tanti complessi sviluppi, sino alle necessità più recenti.

A partire dalle affermazioni del Corano e della letteratura successiva, la mostra – dal 13 aprile al 1 settembre al MAO, Museo d’Arte Orientale – illustra lo sviluppo storico dei tanti ruoli e significati ricoperti dall’acqua e l’incarnazione dei suoi significati nell’arte e nei manufatti islamici. Una narrazione attraverso immagini, reperti, libri e miniature.

L’allestimento gioca con il suono e il movimento dell’acqua, così da far immergere opere e visitatori in un paesaggio di armonie sonore e visive. Richiamando impianti e simboli, la mostra si suddivide in quattro tematiche principali.

Il percorso comincerà dalla fruizione religiosa: la parola del Corano, il pellegrinaggio, la preghiera, la purificazione. E per questa via il pubblico entrerà poi nella seconda sala, per una necessaria sosta nell’hammam…

View original post 258 altre parole

Omofobia importata… percorsi di libertà

GF Maccaferri

#Tendenze sociali di Gianfranco Maccaferri

Corsi e percorsi sulla sessualità, sulla libertà sessuale, sull’omosessualità nella società italiana e europea. Occorre spiegare e far capire bene al giovane immigrato che vivere in Europa comporta convivere con diritti civili e libertà della persona che sono profondamente diversi da quelli del paese in cui si è nati.

I costi per una buona integrazione culturale, relativa agli usi e ai costumi della società europea, possono essere elevati, ma vanno paragonati con quelli probabili provocati da una non integrazione.

Certo, sarebbero corsi utili a tutti considerando ciò che raccontano le cronache italiane, ma sono assolutamente indispensabili per i ragazzi extracomunitari, per una loro integrazione consapevole della società in cui hanno scelto di vivere.

Spesso le differenze di cultura e di
valori sono enormi su temi come: sessualità, libertà sessuale,
omosessualità.

Diritti omosessualità nel mondo

Se un ragazzo arriva da un paese dove l’omosessualità è illegale…

View original post 663 altre parole

Lovers film festival collaterale a ASIA ARGENTO

GF Maccaferri

ASIA ARGENTO ANTOLOGIA ANALOGICA a cura di Stefano Iachetti – dal 23 aprile al 27 maggio 2019 a Torino, Museo Nazionale del Cinema e Mole Antonelliana.

#Tendenze d’immagine di Gianfranco Maccaferri

Asia Argento è una persona che usa
ogni mezzo espressivo per raccontare e raccontarsi, per documentare
se stessa e la sua vita, i suoi stati d’animo, i suoi pensieri, anche
il suo stare male.

Asia Argento ha cultura, ha una
erudizione antica e famigliare con l’immagine, ha un sapere che le
permette di usare i diversi materiali, anche quelli fotosensibili,
con una colta ignoranza consapevole. Asia Argento è poliedrica nel
suo sapere e nel suo esprimere. Le immagini proposte nella mostra
sono talmente introspettive che è difficile confrontarsi, misurarsi,
contrapporsi. Sono immagini indiscutibilmente colte nel loro essere
provocatorie anche esteticamente.

Una mostra da andare a vedere senza
preconcetti ne verso l’autrice, ne verso la fotografia.

Fotografia intesa come supporto

View original post 213 altre parole

E questo film è una potente favola gitana.

GF Maccaferri

#Tendenze d’immagine di Gianfranco Maccaferri

Al Lovers Film Festival LGBTQI di
Torino, il film che ha vinto il Premio
Ottavio
Mai è: “CARMEN
Y LOLA”

di Arantxa Echevarria.

Un
film molto interessante sotto diversi punti vista: innanzi tutto
quello antropologico in quanto racconta con crudezza la vita, i
costumi, la morale della comunità rom in Spagna; interessante dal
punto di vista degli attori in quanto attori non professionisti ben
gestiti nell’interpretare scene della loro vita quotidiana essendo
tutti di etnia rom; interessante per l’idea, per la storia, per la
drammaticità contenuta.

Infatti
il film si era già fatto notare a Cannes 2018 con applausi
interminabili, ha già vinto il Premio
Goya come Miglior opera prima (la regista Arantxa Echevarría) e come
Miglior attrice non protagonista (Carolina Yuste).

Ha ricevuto anche l’encomio spagnolo
ministeriale come
“particolarmente
raccomandato per promuovere l’uguaglianza di genere”.

Questo è un film importante sia per chi…

View original post 246 altre parole

Abdel, giovane italiano gay – MA… GLI ITALIANI SONO RAZZISTI?

GF Maccaferri

Sono Abdel, di origine algerina e ho 26 anni. Sono in Italia da sempre. Ho studiato, ho un lavoro a tempo indeterminato e sono cittadino italiano. Sono gay da quando ho capito che è il maschio che mi piace, l’uomo di testa e di comportamento. Non è facile vivere la mia situazione perché i miei coetanei arabi sono omofobi, nell’apparenza e quando sono in branco, ma quando sono soli è sempre un segreto la loro vita sessuale e sentimentale. Con i ragazzi italiani è più semplice essere quello che sono, forse perché in città tanti pregiudizi tra i miei amici coetanei non hanno senso di esistere, anzi ho visto diverse volte scene in cui l’emarginato era proprio il ragazzo che mi discriminava. Gli unici che non sanno nulla sono i miei famigliari, parenti e tutti quelli che gli girano intorno. Non ne faccio una colpa a loro, purtroppo la cultura…

View original post 355 altre parole

“Ma tu mi daresti un lavoro se ti dicessi che sono zingaro?”

GF Maccaferri

#Tendenze sociali di Gianfranco Maccaferri

Se si scopre che sei Rom non lavori, preferiscono sempre qualcun altro a te, non vai mai oltre un colloquio di assunzione; e se un lavoro lo hai, non ti affidano mai incarichi di responsabilità, non risulti affidabile, non arrivi da nessuna parte.

Se dici di essere Rom o Sinti ovviamente nessuno ti affitta una casa, nessuno ti fa un credito, arrivano anche a rifiutarti il noleggio di un’auto, difficilmente riesci ad avere amici italiani e ancor meno una fidanzata italiana.

E così nascondi il tuo essere Rom a tutti! Anzi hai una paura folle che qualcuno riveli la tua vera origine etnica.

Facciamoci qualche domanda e rispondiamoci sinceramente: siamo disposti a scegliere un ragazzo Rom per inserirlo nella nostra azienda? Affittiamo tranquillamente il nostro bilocale a un ragazzo Rom? Siamo sereni se nostro figlio/a ci presenta il fidanzato/a Rom? E se la persona che…

View original post 702 altre parole

Parto perché i sogni non devono restare sogni!

GF Maccaferri

#Tendenze sociali di Gianfranco Maccaferri

I giovani migranti economici sono ragazzi che raggiungono l’Europa sperando di lavorare, guadagnare a sufficienza per aiutare la famiglia rimasta a casa e ovviamente con il sogno di costruirsi una vita decorosa per se stessi. Rimanendo nel loro paese di origine sanno che tutto ciò non sarà possibile. Che i loro sogni rimarranno solo sogni. E così, chi è intraprendente e deciso…parte!

La povertà in molti paesi non è data dalla assenza di cibo, non è povertà assoluta, ma è la mancanza di soldi sufficienti a soddisfare soprattutto le esigenze tecnologiche della vita contemporanea.

Supponiamo che tu sia un ragazzo e hai 18 anni. Sei nato e vivi in Tunisia, hai studiato fino ai 16 anni, ti sei specializzato, sei un ragazzo serio e intraprendente, sei anche fortunato e così lavori in una fabbrica di proprietà di un industriale italiano, con uno stipendio di circa…

View original post 460 altre parole

Franco Fontana da scoprire

GF Maccaferri

#Tendenze d’immagine di Gianfranco Maccaferri

A Modena sino al 25 agosto 2019 una mostra davvero stimolante e sorprendente, dedicata al fotografo Franco Fontana.

Questa è una mostra da vedere, alla quale dedicare tempo per soffermarsi a scoprire e a riflette.

Franco Fontana non ha fatto scuole di fotografia, non esistevano! Autodidatta, come tutti i fotografi della sua generazione e anche di quella successiva, ha avuto quell’insistenza nel saper vedere in modo colto che gli ha permesso di trasformare le realtà che incontrava in una costruzione di immagini rettangolari composte in modo determinato giocando con gli elementi che solo lui sapeva accostare, assemblare, costruire. Negli anni della gioventù di Fontana, si iniziava da amatore per poi, se arrivavano riconoscimenti o qualche lavoro come assistente, si poteva intravvedere l’ipotesi di trasformare una passione in un lavoro. Fontana è stato così insistente nel suo autonomo saper vedere la realtà che, quando è stato…

View original post 747 altre parole

Italia senza attrattive per sognare e credere in un futuro!

GF Maccaferri

#Tendenze sociali di Gianfranco Maccaferri

Quasi 400.000 pensioni pagate a italiani che vivono all’estero.

Tra i 250.000 e i 300.000 gli italiani che ogni anno emigrano.

Circa 15.000 i neo cittadini italiani (immigrati che hanno ottenuto la cittadinanza italiana) che annualmente abbandonano l’Italia.

E se ci aggiungiamo che nel 2018 i morti sono stati 191.000 in più delle nascite… è evidente il disagio che esiste nel vivere in Italia: emigrazione di pensionati, di neolaureati, di lavoratori, di disoccupati, di neo cittadini, di extracomunitari e la scelta di non fare figli.

L’Italia non ha attrattive sufficienti per far sognare e far credere in un futuro da parte di chi ci abita e neppure per i giovani europei o extracomunitari.

Il flusso di chi espatria è aumentato del 50% negli ultimi 10 anni. Siamo all’ottavo posto nella classifica dei paesi migranti tra gli stati OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo…

View original post 385 altre parole

identità artistiche e popolazioni migranti In Tunisia …Omar Bey

GF Maccaferri

Omar Bey

#Tendenze d’immagine di Gianfranco Maccaferri

International
Organization for Migration (IOM) ha organizzato
l’esposizione
“Mirage d’espoir” che sarà aperta sino al 2 giugno 2019 (9h00
à 18h00 – domenica chiusa), al Centre International de la Culture
et des Arts – Palais El Abdelliya, rue Abdelaziz Chetioui, La
Marsa, Tunisia.

locandina della manifestazione

Si
tratta di un incontro tra artisti di 13 paesi diversi che si sono
riuniti a Tunisi durante una residenza artistica che li ha visti
ragionare e produrre sul tema della migrazione.

Omar Bey

In
occasione del vernissage della mostra, il capo missione dell’IOM
(Organizzazione Internazionale per le Migrazioni) in Tunisia, Lorena
Lando, ha sottolineato come l’arte e la migrazione trascendono le
frontiere, siano esse culturali, linguistiche, sociali e ideologiche,
“gli artisti possono portarci ad interrogarci sul nostro
rapporto con gli altri, mostrandoci il punto di vista di coloro che
non possono esprimersi, restituendoci l’invisibile o ancora

View original post 437 altre parole

Concerto di “Echos 2019”, di Lia Tommi

Giovanni Umberto Battel

Ex Convento di Santa Croce
Via Camillo Benso Cavour, 5
Casale Monferrato (AL)
domenica 19 maggio, ore 17:00

INGRESSO
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

VISITE GUIDATE
Il concerto celebra il 14° anniversario dell’apertura al pubblico del Museo Civico e della Gipsoteca Bistolfi. La ricorrenza sarà festeggiata con l’ingresso libero alla visita delle collezioni dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 fino all’inizio del concerto. Inoltre, alle ore 15.15 si terrà una visita guidata gratuita alla mostra “Carlo Vidua. Una vita in viaggio dal Monferrato all’estremo Oriente 1785/1830”, recentemente aperta.

Programma
“La Suite e il Valzer in Debussy e Ravel”

PARTE PRIMA
C. Debussy
Suite Bergamasque
1. Prélude
2. Menuet
3. Clair de lune
4. Passepied

M. Ravel
da “Le tombeau de Couperin”:
1. Forlane
2. Rigaudon
3. Menuet
4. Toccata

PARTE SECONDA
C. Debussy
Valse Romantique
La plus que lente (valse)

M. Ravel
La Valse (trascrizione rivista da Giovanni Umberto Battel)

Giovanni Umberto Battel
(Italia)
pianoforte
Giovanni Umberto Battel, nato a Portogruaro da una famiglia di musicisti, ha iniziato lo studio del pianoforte a quattro anni con il padre, pianista e compositore. Dopo i primi esami, superati sempre con il massimo dei voti, è passato sotto la guida di Luciano Gante, diplomandosi presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste col massimo dei voti, la lode e l’unanime menzione speciale per la rara maturità concertistica. In seguito ha conseguito il Diploma di Perfezionamento a pieni voti e lode presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma sotto la guida di Lya De Barberiis. Contemporaneamente, dopo gli studi classici, ha conseguito la Laurea in Discipline della Musica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, con il massimo dei voti e la lode, pubblicando su importanti riviste italiane e straniere studi sulle nuove metodologie dell’analisi dell’interpretazione.

Continua a leggere “Concerto di “Echos 2019”, di Lia Tommi”

Citazione sul vino da Linea Verde

Citazione sul vino da Linea Verde

“Il viso solleva l’anima, alleggerisce i pensieri e allenta le inquietudini del cuore”

nel-cuore-la-morra

Foto dei vigneti di Osvaldo Viberti, produttore vini di qualità in quel di La Morra (Cuneo)

https://alessandria.today/2019/01/23/nel-cuore-delle-langhe-a-la-morra-da-osvaldo-viberti-un-produttore-di-vini-di-qualita-2/

https://alessandria.today/2018/09/07/nel-cuore-delle-langhe-a-la-morra-da-osvaldo-viberti-un-produttore-di-vini-di-qualita/

Ridere, di Cristina Saracano

Talvolta ci si porta dentro un dolore così grande, per un tempo così lungo,
Che sarebbe anche inutile piangere,
Rischiando di far ridere questo mondo discutibile e crudele,
Sapendo poi che non basterebbero due lacrime,
Ma arriverebbe una pioggia da rendere ciechi gli occhi e doloroso il petto.
E allora, meglio ridere, facendo un tal rumore
Da svegliare gli indifferenti,
e scordare gli arroganti,
Fino a divenire
Buffi, teneri,
Bellissimi.

Concluso Verseggiando al Festival Internazionale di Poesia di Milano “L’uguaglianza delle diversità” con Guido Oldani e Giuseppe Langella

(by I.T.Kostka)

La corrente del Realismo Terminale ha trovato da tempo un vasto spazio negli eventi del ciclo culturale “Verseggiando sotto gli astri di Milano”.

Ecco un breve fotoreportage scattato ieri durante la presentazione del libro “La guancia sull’asfalto” di Guido Oldani (Mursia Edizione, 2018) e il Reading di poesia civile “L’uguaglianza delle diversità” con Guido Oldani, Giuseppe Langella, Massimo Silvotti, Sabrina De Canio, Marco Pellegrini, Izabella Teresa Kostka, Barbara Rabita, Antonio Laneve, Antje Stehn, Enrico Ratti, Tito Truglia, Umberto Barbera, Patrizia Varnier, Maria Teresa Tedde, il duo “Poeticanti” Paolo Provasi e Roberta Turconi.

Presentazione e coordinamento: Izabella Teresa Kostka

Nell’ambito del Festival Internazionale di Poesia di Milano, Ex Fornace, sabato 11 maggio 2019 ore 14.30.
Sotto l’egida del Verseggiando sotto gli astri di Milano.

Foto: Umberto Barbera e Luciano Di Sisto

https://m.facebook.com/events/792872181072289

Continua a leggere “Concluso Verseggiando al Festival Internazionale di Poesia di Milano “L’uguaglianza delle diversità” con Guido Oldani e Giuseppe Langella”

Fiera di Santa Croce a Tortona, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

La Città di Tortona si prepara a vivere la festività di Santa Croce. Da sabato 11 a lunedì 13 maggio il centro storico e le zone limitrofe ospiteranno, oltre alla tradizionale fiera, una vasta proposta di eventi realizzati anche grazie al consueto sostegno dell’Ubi Banca e di altri sponsor.

Sabato pomeriggio in Piazza Malaspina sarà allestita l’esposizione di Ferrari GT, in collaborazione con la Scuderia Ferrari Clud “The official Ferrari Passion”, mentre in piazza Duomo, sabato pomeriggio e domenica, si potranno vivere le emozioni del Gran Premio grazie ai simulatori driver Academy Ferrari e partecipare alle prove di Pit Stop su autovetture di F1.
Domenica 12 maggio in Via Emilia Nord si potrà ammirare la bellezza e rivivere il fascino d’altri tempi nell’ampia esposizione delle auto d’epoca visitabile a partire dalle ore 15.00; mentre a partire dalle ore 17.00 avranno inizio le visite guidate per scoprire la progettualità di “un…

View original post 437 altre parole

Provvedimenti viabili

– 12 maggio 2019
Manifestazione “Bimbinbici-Bicincittà”
da corso Crimea alla Cittadella – Alessandria
Per permettere lo svolgimento della manifestazione denominata “Bimbinbici-Bicincitta’” in programma in data 12 maggio 2019 a partire dalle ore 09:30 da corso Crimea per giungere alle ore 11:30 alla Cittadella di
Alessandria, dalle ore 09:30 alle ore 11:30 del 12/05/19 e sino a termine dell’evento, i partecipanti alla manifestazione di cui all’oggetto, sono autorizzati, ai sensi del vigente Codice della Strada a transitare nel territorio comunale, in deroga ai provvedimenti di ZTL e APU interessando il seguente percorso:
corso Crimea (ritrovo al Monumento equestre), spalto Borgoglio, viale Brigata Ravenna, via Carlo Alberto,
corso Acqui, via Casalcermelli, corso Carlo Marx, viale Tivoli, viale Brigata Ravenna, corso Borsalino, via Montebello, corso Centocannoni, corso Lamarmora, via Marengo, via Sclavo, viale Massobrio, via Boves, via
Galimberti, via Monteverde, viale Michel, lungo Tanaro Magenta, largo Catania, corso Monferrato, via

Vochieri, corso Virginia Marini, via Palestro, lungo Tanaro San Martino, ponte Meier sul fiume Tanaro ed
ingresso in Cittadella. —————————— 18 maggio 2019
Allestimento dello spettacolo al Teatro Alessandrino
vicolo Aulari e via Cavour – Alessandria
Per permettere lo svolgimento dei lavori di allestimento dello spettacolo di Massimo Ranieri in programma
al Teatro Alessandrino in data 18 maggio 2019, sono stati adottati i seguenti provvedimenti viabili:
dalle ore 00:00 del 18 maggio 2019 alle ore 04:00 del 19 maggio 2019 è vietata la fermata con
rimozione forzata in Vicolo Aulari. Al termine delle operazioni di manovra del mezzo che accede al
vicolo Aulari, sarà sempre consentito l’accesso in entrata ed uscita ai carrai presenti nel predetto
vicolo;  dalle ore 00:00 del 18 maggio 2019 alle ore 04:00 del 19 maggio 2019 è vietata la fermata con
rimozione forzata in via Cavour, nel tratto compreso tra il numero civico 6 e l’intersezione con via
Gagliaudo.

—————————– 19 maggio 2019
4° Memorial Tommaso Fanelli
via Vecchia dei Bagliani, via Tiziano e Ponte Tiziano – Alessandria
Per permettere lo svolgimento della manifestazione denominata “4° memorial Tommaso Fanelli”
organizzato dal Motoclub Polizia di Stato ed in programma in data 19 maggio 2019 con partenza dal
Comune di Carentino per giungere alle ore 12:30 circa alla Cittadella di Alessandria, dalle ore 12:00 del 19
maggio 2019 esclusivamente ai partecipanti alla manifestazione di cui all’oggetto e sino al termine della
stessa, è consentita la svolta a sinistra all’intersezione tra via vecchia dei Bagliani e via Vecellio Tiziano, per
impegnare il ponte Tiziano.

La sicurezza dev’essere una priorità

riccardo-molinari

Dall’ufficio stampa della Lega.

Incidenti lavoro: Molinari (Lega), sicurezza deve essere priorità per Mise

Roma, 10 mag. – “Sei morti sul lavoro in due giorni. Sono notizie che non vorremmo mai leggere. Ancora una volta delle vite sono state spezzate e delle famiglie vivono nella tragedia. A loro va tutta la nostra vicinanza e affetto. Non è possibile però che in un Paese civile accadano ancora simili drammi. E’ dovere delle istituzioni fermare questo scempio. Chiedo a tutto il governo e in particolar modo al ministro competente al Mise di non procrastinare più l’attenzione su questo drammatico problema e di istituire al più presto un tavolo sulla sicurezza. Troppo tempo è stato perso, troppe vite ci hanno lasciato. Devono essere queste le priorità su cui lavorare”.

Lo dichiara il capogruppo alla Camera Riccardo Molinari.

ufficiostampalega@camera.it