Dalle pagine di Alessandria today quotidiano online pubblico 3 poesie del poeta nicaragüense Carlos Javier Jarquin dopo una breve presentazione biografica.

Carlos Javier Jarquín, scrive su diversi argomenti con maggiore enfasi nella cultura poetica e letteraria; coltiva diversi generi e sottogeneri letterari e non, come poesia, cronache, articoli di opinione, prefazioni, recensioni e interviste. I suoi articoli sono pubblicati su vari giornali e riviste di tutto il mondo sia in formato digitale che cartaceo.

Carlos Javier Jarquin
Scrittore, poeta, opinionista internazionale. Coordinatore generale dell’Antologia del Bicentenario del Centro America.

Di seguito sono pubblicate tre poesie di Carlos Javier Jarquín

Transizione globale

Il 2020 è arrivato pregno di stupore

sgradevole per l’umanità,

il dolore che dappertutto

quest’anno siamo venuti

vivere non ha paragoni.

Speriamo che questa transizione globale,

Ci dà un sapore gradevole.

Vorrei che potessimo capire

il messaggio che il Creatore

ci sta trasmettendo

attraverso questa pandemia mortale,

per esempio: vivi con un tono di solidarietà,

ama il tuo prossimo senza restrizioni,

vivi il presente con una fragranza illimitata

indipendentemente dal suo colore, lavora con l’arte

lasciare un segno eccezionale exceptional

senza ostacolare il sogno dell’altro.

Diventiamo protagonisti per aiutare

crescere e non distruggere,

ispirare e non criticare.

Il cielo piange per te

Da quando hai lasciato il paradiso
si è oscurato,
all’immensità preoccupante,
la luce delle stelle,
vivono nell’assenza reale.
Aspettando il tuo ritorno
con ansia
per sorridere di nuovo.

Sono torrenziali di lacrime
quelli che spuntano da questo cielo
costantemente,
il tempo si è fermato
nella tempesta nera,
e questa sofferenza non va via
cresce con velocità infinita.

Senza il tuo affetto questo mondo
non è più abitabile,
non c’è niente da bere
né da assaporare…
senza diritti hai preso tutto
ciò che esisteva qui,
la ragione di vita è assurda,
l’arte non esiste più
perché non posso più amarti.

Il cielo rapisce la tua eleganza

Tu, sei un angelo accattivante
e singolare per non portare le ali
ma tu sai come costruirli.
Sei un paradiso di ispirazione
sei un oceano d’incanto,
tu sei la canzone
che fa emigrare il pianto.
sei il sole delle idee,
la tua solidarietà supera
elegantemente sotto la pioggia
che magicamente si stacca.

Tu sei il profumo attraente
del tuo ambiente, la tua fedele dedizione
nella promozione della cultura
è la tenerezza che è in pericolo
scomparire.
Sei il fiore del colore eterno,
la tua visione è un universo
di massima ispirazione,
i tuoi risultati e obiettivi ti danno esatti
splendore al nostro pianeta.

Il cielo rapisce la tua eleganza
la luna piena ha plagiato il tuo sguardo,
gli angeli imitano la tua voce,
l’arcobaleno è abbellito dalla tua convivenza,
solo le stelle
assapora il tuo sorriso
e la tua assenza sarebbe,
un mondo senza rispetto.

In questo link Carlos Jarquín recita una sua poesia: https://youtu.be/N13hKOJOd5Q

Sintesi biografica

Carlos Javier Jarquín, meglio conosciuto come El chico poeta, è nato nella comunità di Las Carpas #2, Rancho Grande, Matagalpa, Nicaragua il 26 giugno 1990. Carlos, residente in Costa Rica dal 2016, è uno scrittore, poeta , giornalista, editorialista, manager e promotore culturale internazionale.  Parte della sua opera letteraria è stata pubblicata in antologie internazionali, oltre ad essere stata trasmessa in radio FM e online in diversi paesi.  Da aprile 2016 i suoi articoli sono stati pubblicati su più di 100 quotidiani e riviste nazionali e internazionali.  Scrive su vari argomenti con una maggiore enfasi sull’aspetto culturale e letterario;  coltiva una varietà di generi e sottogeneri letterari e non, come poesia, cronache, articoli di opinione, prefazioni, recensioni e interviste.  I suoi articoli sono pubblicati su vari giornali e riviste di tutto il mondo sia in formato digitale che cartaceo.

È il figlio di Juan Francisco Mejía Castro (n. 1963) e Juana Rocha Jarquín (n. 1975).  I suoi genitori hanno vissuto insieme per pochissimo tempo e quando la madre è rimasta incinta, lui l’ha abbandonata.  Pertanto, ha deciso di dargli il suo secondo cognome.  Più tardi, quando Jarquín aveva due anni, la madre sposò un uomo che non le permetteva di vivere con suo figlio.  Quindi, non incontra sua madre fino a quando non ha 14 anni e suo padre fino a 21 anni.  Per fortuna è cresciuto grazie alle cure più sincere, nobili e genuine della nonna materna.

Partecipazione ad antologie

Antolgia Conmemorativ, in onore del maestro Ingleberto Salvador Robles Tello, a cura di Elizabeth Carranza.  Amazzonia, Guatemala.  giugno 2018.

Voci attuali della poesia latinoamericana.  Antologia in omaggio ad Alma del Campo.  A cura di Alicia de León Epp., Ingleberto S. Robles Tello e Carlos García Óliver.  Edizione generale di George Reyes.  Edizioni Aphostrophes: Santiago, Cile.  novembre 2018.

Voci Unite nel Real de Potosí.  2° Incontro Internazionale di Poeti Scrittori a San Luis Potosí e Real de Catorce.  Montaggio e compilazione di Marisol Gutiérrez.  Editoriale La Hormiga Roja, maggio 2019.

Voci unite per la pace.  Compilato da Odette Méndez Paz.  Editoriale Pandero Cultural: San Luis Potosí, Messico.  novembre 2019.

E irruppe in parole.  Compilato da Irma León.  Editing House mancante: Guadalajara, Messico.  novembre, 2019.

Un virus senza corona.  Compilato da Odette Méndez Paz.  Editoriale Pandero Cultural: San Luis Potosí, Messico.  luglio 2020

Sempre un’antologia collettiva di girasoli.  Compilato da Hedda Ibarra.  Amazon.  agosto 2020.

Le rive della speranza.  Compilato da Ana María Ayala.  Editoriale di Ayame: Messico.  marzo 2021.

Spese in primo piano

Membro del Movimento Poeti del Mondo dal 2018

Vicedirettore e co-fondatore della rivista digitale Top Magazine

Responsabile del quotidiano digitale El Sol de las Américas della Repubblica Dominicana per l’America Centrale.

Co-fondatore del Festival Letterario Internazionale “Honrando La Muerte Y Celebrando La Vida”

Coordinatore generale dell'”Antologia del Bicentenario del Centro America” ​​in uscita a settembre 2021 con Ayame Editorial, Messico