Il giorno della Memoria e il ricordo di Gian Piero Armano ad Acsal, di Lia Tommi

Alessandria: In occasione della Giornata della Memoria, l’Associazione Cultura e Sviluppo promuove una serata, all’interno dei Giovedì culturali, dedicata ad un tema specifico dello sterminio degli Ebrei d’Europa nel corso della seconda guerra mondiale: “Le Chiese cristiane di fronte alla Shoah”.

Continua così il ciclo pensato dal compianto Gian Piero Armano, con interventi che, al di là delle celebrazioni istituzionali, tentano approfondimenti, soprattutto nelle scuole superiori, sul vissuto delle persecuzioni antiebraiche da parte della Germania nazista. Dopo i capitoli sulla vita sportiva, artistica, musicale nei Lager e quelli sui carnefici e vittime dello sterminio, si arriva, negli ultimi due anni, a trattare della reazione posta in essere dopo le notizie dei massacri operati dai nazisti in Europa.

Il tema di quest’anno, per la prima volta senza la presenza di Gian Piero, sarà trattato nella serata del 24 gennaio da Agostino Pietrasanta e Stefano Tessaglia. Gli interventi saranno preceduti da una breve testimonianza di studenti che, coi due relatori, hanno già approfondito l’argomento nelle sedi scolastiche della provincia.

Nella seconda parte, dopo la pausa buffet, sarà invece ricordato Gian Piero Armano.

Vi invitiamo dunque all’incontro di GIOVEDI 24 GENNAIO 2019, ore 19.00 : “LE CHIESE CRISTIANE DI FRONTE ALLA SHOAH”, con interventi di Agostino Pietrasanta e Stefano Tessaglia e testimonianze degli studenti Valentina Ramella e Alberto Sgariboldiore . Alle 20.30 pausa buffet e alle ore 21.00: “RICORDO DI GIAN PIERO ARMANO”. Interventi di Giorgio Guala, Maria Rita Rossa, Daniele Borioli, intervallati da brani musicali, inerenti il tema della Shoah, eseguiti dall’Orchestra “Saluzzo-Plana”, diretta dal prof. Enrico Pesce.

“Mai più soli” con l’iniziativa di Tiziana Asinari; intervista di Lia Tommi

Tiziana è una donna dinamica, intraprendente, ben inserita nel suo contesto sociale, convinta che ” Chi trova un amico, trova un tesoro “e che, come dice Il Piccolo Principe di Saint Exupery: ” L’ essenziale è invisibile agli occhi”.

Per carattere, è sempre stata sensibile e attenta nei confronti delle persone un pochino isolate, con scarse relazioni, coinvolgendole nei suoi interessi e nelle sue frequentazioni, affinché potessero creare quella rete di rapporti alla base dell’ equilibrio e della serenità della persona.

“La solitudine è un mostro da sconfiggere!”, afferma Tiziana.

Ora ha fatto un passo ancora in avanti, elaborando un progetto e organizzando una iniziativa più specifica, studiata con cura, per permettere ai single di incontrarsi, in una situazione piacevole, ludica, per non essere MAI PIÙ SOLI, e in prospettiva individuare una persona affine con cui approfondire la conoscenza e , perché no? giungere a un rapporto duraturo, perché ” l’ amore ti cambia la vita “, come afferma Tiziana.

Le serate hanno luogo, a partire dalle ore 19, al bar Zogra di Corso Roma, 123 ad Alessandria, di mercoledì sera.

Un ambiente accogliente, un luogo dove  poter  bere qualcosa, consumare un aperitivo, accompagnati da buona musica e dall’atteggiamento sempre affabile dei collaboratori di Tiziana. Una nota parrucchiera, a titolo gratuito, rende ancora più attraente l’aspetto delle ospiti, per aiutare il loro “sentirsi a posto”.

Come sono organizzate le serate?

Tiziana ci spiega che alle donne mette un cartellino con il nome sul petto, mentre gli uomini hanno un numero in tasca. Prima sono gli uomini a scegliere nel parterre delle donne e poi le donne a scegliere tra gli uomini, per un minuto di ballo.

Nella pausa si organizzano sorprese, come la torta per un compleanno, o esibizioni di ballo. Questo mercoledì è prevista una esibizione di milonga.

Lo scopo fondamentale è stare con gli altri, sorridere, conoscersi, divertirsi insieme, scoprirsi, avere un buon motivo per avere cura del proprio aspetto e uscire con una meta….

“Per sconfiggere la desolante solitudine di cui la nostra società spesso più soffre! “, conclude Tiziana, soddisfatta della buona riuscita della prima serata.

Stanotte la “Super luna”

Creando Idee

L’eclissi di questa notte  è un evento da non perdere: la Luna si troverà nel punto più vicino alla Terra  ed apparirà leggermente più grande e più luminosa da qui il termine “Superluna” e, soprattutto, rossa.Lo spettacolo della Superluna rossa sarà osservabile in America e nelle regioni occidentali dell’Africa e dell’Europa, Italia inclusa. La Luna ci riserverà un raro spettacolo: non solo quindi sarà in fase di plenilunio e alla minima distanza dalla Terra ma verrà a trovarsi nel cono d’ombra creato dal nostro pianeta, che si interpone tra il satellite e il Sole.L’allineamento Sole-Terra-Luna darà vita a un’eclissi lunare totale. Il nostro satellite comincerà a velarsi alle 03:36, entrando nella zona di penombra; alle 04:33 inizierà a entrare nel cono d’ombra della Terra, per finire alle 05:41, quando l’eclissi sarà totale, regalandoci una Luna dal caratteristico colore rossastro. Il massimo del fenomeno è previsto alle 06:12. Alle 06:43 la Luna inizierà ad uscire dal cono d’ombra, pochi minuti prima di sprofondare sotto l’orizzonte, impedendoci di…

View original post 134 altre parole

Il poeta Domenico Ruggiero si presenta ai lettori di Alessandria today

Il poeta Domenico Ruggiero si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare la biografia del poeta Domenico Ruggiero, del quale in seguito verrà pubblicata anche un intervista in esclusiva per il blog a cura di Marcello Comitini.

domenico ruggiero DSC_0143-DOMENICP

DOMENICO RUGGIERO

Domenico Ruggiero nasce a Bitonto (Ba) il 6 marzo del 1950; vive la sua giovinezza a Trani e compie la prima parte degli studi diplomandosi al Liceo Ginnasio “F. De Sanctis”.

Si iscrive all’università di Bari e si laurea in Ingegneria Elettrotecnica. Nel 1980 si trasferisce a Pordenone e si dedica all’insegnamento presso l’ITIS “J.F. Kennedy”. 

Già esperto del gioco del BRIDGE, nel 1996 è nominato dalla F.I.G.B. “precettore” del gioco del Bridge a scuola, nell’ambito delle iniziative intercorse tra il Ministero della Pubblica Istruzione e il C.O.N.I..

Interviene con tale qualifica in corsi sperimentali presso gli Istituti Superiori, portando la propria esperienza al servizio degli studenti che apprendono il dono della logica e della riflessione, nonché l’arte della comunicazione, con favorevole beneplacito delle Autorità Scolastiche. Continua a leggere “Il poeta Domenico Ruggiero si presenta ai lettori di Alessandria today”

24° Verseggiando… “Salotto della poesia ironica”: Selezione partecipanti

(by I.T.Kostka)

Carissimi!

Presentiamo il bando per partecipare alle selezioni al 24° “Verseggiando sotto gli astri di Milano” dal titolo “Salotto della poesia ironica: Scherzi in versi e musica con… pepsi”, previsto in programma il 9 marzo 2019 alle ore 16.00, presso la suggestiva Chiesetta dell’Assunta di Cascina Linterno, via Fratelli Zoia 194 a Milano.

• COME PARTECIPARE

Spedire due / tre poesie di carattere scherzoso, ironico, divertente etc. a tema libero (max 35 versi cad) oppure un breve testo in prosa, cabaret, testo ironico, mini monologo teatrale scherzoso etc. a tema libero (max una cartella A4) con una breve nota biografica (max 20 righe) alla mail:

verseggiando.eventi@yahoo.it

Scadenza spedizione elaborati:

24 febbraio 2019

• L’elenco degli autori e dei testi selezionati verrà pubblicato entro il 28 febbraio 2019.

Partecipazione libera e gratuita.

• Ospiti Speciali dell’evento:

ROBERTO MARZANO (cantautore, performer, poeta)

PATRIZIA CAMEDDA

(attrice, performer)

• Organizzazione evento:

Izabella Teresa Kostka (per il programma “Verseggiando…” ) in collaborazione con Tito Truglia e l’Associazione Amici Cascina Linterno a Milano

Per ogni info e domanda:

verseggiando.eventi@yahoo.it

Vi aspettiamo numerosi!

Milano, 20.01.2019

Mandarini e bellezza

Creando Idee

Il mandarino è uno dei pochissimi agrumi ‘originali’. Ovvero, nasce così in natura, non è frutto di un incrocio insieme a lui, solo il cedro e il pomelo, da cui derivano tutti gli altri agrumi. Ce ne sono di molti tipi, ma quelli più comuni sulle nostre tavole sono il tangerino e la clementina. Ma qualsiasi sia il tipo di mandarino che preferite, l’importante è consumarlo. Questo agrume è infatti ricco di proprietà legate alla salute e alla bellezza.La vitamina C contenuta in abbondanza nei mandarini e in tutti gli agrumi si lega a numerosi benefici relativi alla salute. In particolare agisce come antiossidante, ed è una delle più grandi alleate contro radicali liberi. Tutto questo si traduce in maggiore benessere per ogni parte del corpo, perché la vitamina C previene la degenerazione cellulare. E dunque anche la nascita di rughe, tra le altre cose.Pancia piatta. Il mandarino è eccezionalmente…

View original post 116 altre parole

Il poeta Fabio Squeo si presenta ai lettori di Alessandria today

Il poeta Fabio Squeo si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare la biografia del poeta Fabio Squeo, del quale in seguito verrà pubblicata anche un intervista in esclusiva per il blog.

Fabio Squeo 1aa copia

Biografia Fabio Squeo

(Terlizzi, 1987), è laureato in Filosofia, specializzato in Scienze Filosofiche presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. Attualmente Frequenta il dottorato di ricerca in History of Ethics presso la Katolicki Uniwesytet Lubelski Jana Pawła II (KUL) in Polonia.  Ha partecipato al simposio internazionale di Filosofia “LX Philosophical Week” di Lublin con una relazione dal titolo: Abyss and exposure: two constitutive forms of the free experience of man in existence. 

Le sue ultime pubblicazioni: Quando è la vita ad invitare (Monetti, 2018), L’altrove della mancanza nelle relazioni di esistenza. Heidegger, Lacan, Sartre, Lévinas. (Bibliotheka, 2017). Autore di poesie e racconti in versi, pubblica la sua prima opera poetica Le impronte bianche del sale (Giambra, 2013), Notti incerte (Calabria Edizioni, 2014), I poeti fioriscono al buio (Bibliotheka, 2017), L’acqua bruciata (Montedit, 2018).  Il suo primo libro di filosofia, L’altrove della mancanza nelle relazioni di esistenza. Heidegger, Lacan, Sartre, Lévinas, ha ricevuto il 1° premio al Festival internazionale di poesia e prosa “Città del Galateo 2017” a Galatone (Le). Continua a leggere “Il poeta Fabio Squeo si presenta ai lettori di Alessandria today”

Fabio Squeo, conoscenza e libertà. Intervista a cura di Marcello Comitini

Dopo la biografia del  poeta Fabio Squeo che trovate pubblicata a questo link
https://alessandria.today/2018/11/26/il-poeta-fabio-squeo-si-presenta-ai-lettori-di-alessandria-today/
Alessandria today ha il piacere di pubblicarne l’intervista.

Benvenuto, Fabio!
Sono felice d’avere l’occasione di intervistarti e in particolare di presentarti ai lettori di Alessandria today. Loro e io avremo così la possibilità di conoscerti meglio e di conoscere meglio il pensiero di un autore giovanissimo, che dimostra di essere già pienamente inserito nel tessuto culturale italiano.
Ho notato che a ventisei anni hai pubblicato la prima raccolta di poesie. Hai iniziato a scrivere da giovanissimo? E com’è nata l’esigenza di scrivere in versi?

Si, ho pubblicato la mia prima raccolta a ventisei anni;anche se, va precisato, che ho cominciato a scrivere i primi versi all’età di tredici anni. E’ stata la rivelazione improvvisa di un mondo fatto di sensazioni meravigliose, sogni e dolori resi più sopportabili da un dialogo interiore con me stesso. I primi versi scritti erano piuttosto timidi, discreti fino a quando entrai nella convinzione dell’importanza di scrivere poesie. Eppure non mi sono mai definito “poeta”, poiché – secondo il mio modesto punto di vista – ho sempre pensato che la poesia, intesa nel significato più alto e genuino del termine come “creazione, invenzione e composizione”(dal greco poiêsis che attiene a poièô) avesse sicuramente a che fare con Dio e le sue proprietà. C’è tuttavia un dato da non tralasciare: All’età di sedici anni nella mia classe di liceo leggevo le poesie ai compagni, e le declamavo nelle ore di ricreazione: ricordo che il professore di latino fece di tutto per dedicarmi un angolo poetico all’interno del giornalino della scuola. Fui felicissimo.

Esiste un nesso culturale tra te e la città dove vivi? Un nesso che si è forse concretizzato nella fusione di due mentalità (quella della cittadina dove vivi e quella che hai respirato frequentando le Università di Bari e di Lublino) ?

Certo. Trani, la mia città, è stata un rifermento per me. Passeggiavo spesso lungo le vie del porto, della cattedrale romanica e del castello e mi ritrovavo subito con me stesso. Formulavo domande sul senso della vita e sul reale bisogno di rispondere alle domande che accadevano in me e fuori di me. La mia vita mi ha permesso di viaggiare pur restando fermo. I luoghi che visitavo erano cornici di un quadro che in me si costituiva di volta in volta. E ho riscoperto la voglia di viaggiare, di studiare in Polonia, di apprendere una nuova lingua, proprio grazie alla lettura. Perché ho sempre pensato che il miglior viaggio è proprio la lettura, o comunque la letteratura e la filosofia. La Polonia è una terra straordinari. L’ho vissuta e la sto vivendo per motivi di studio: il verde è ovunque e le viole dei campi rigenerano continuamente il mio estro, la mia meraviglia. Continua a leggere “Fabio Squeo, conoscenza e libertà. Intervista a cura di Marcello Comitini”

Alyssa

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

C’è stato un tempo in cui scrivere storie per me era una cosa normalissima, adesso è un pò come se fosse un evento. Non vi sto dicendo che è arrivato il momento di festeggiare, anche se forse dovrei. Insomma per una serie di ragioni troppo lunghe da spiegare, in un noioso pomeriggio domenicale ho assecondato chi volesse sapere la storia di Alyssa. Chi è Alyssa? Luuuuunga storia che prima o poi magari vi racconterò.
Prendete il racconto per quello che è: un qualcosa senza arte ne parte di una persona a cui le serate passati a raccontare storie forse mancano un pò.

giphy-2

Fisso il nome comparso sul display del mio telefono. Non posso credere sia davvero lui. Il cuore ha iniziato a battere forte nel mio petto, non riesco a respirare; chiudo gli occhi ed inizio a contare. Perché diavolo non funziona questa volta? Perché non riesco a calmare il…

View original post 749 altre parole

Il morso della reclusa

Il Blog di Roberto Iovacchini

index

Titolo: Il morso della reclusa

Autore: Fred Vargas

Editore: Einaudi

Traduzione: Margherita Botto

La vacanza in Islanda del commissario Jean Baptiste Adamsberg viene interrotta da un messaggio che lo richiama al suo lavoro presso il tredicesimo arrondissement parigino. Un caso di omicidio in cui una donna è rimasta uccisa in un incidente provocato dal SUV del marito. Il caso viene risolto velocemente, così il commissario Adamsberg può trovare il tempo di indagare su uno spiacevole caso che sta rovinando la vita ad una sua collaboratrice, Froissy. Il commissario risolve la questione ad insaputa di Froissy a dimostrazione della sua grande generosità. Ma c’è anche il caso di tre uomini anziani ritrovati cadaveri nel sud della Francia, tutti uccisi dal veleno della Reclusa, un tipo di ragno che è pericoloso per l’uomo ma che non può uccidere solo con un morso, ce ne vogliono decine per provocare la morte di una…

View original post 359 altre parole

Curry agre de pollastre

Celler-Adocse

Ingredients:

  • 1 kilo de pollastre
  • 150 gr de ceba,
  • 3 grans d´all,
  • 3/8 de brou d´au

Barreja aromàtica:

  • 1 culleradeta de comí,
  • dues de mostassa,
  • 1 de curcuma mòlta,
  • dues de vinagre blanc,
  • 2 xilis vermell i 2 de verds,
  • 12 fulles de curry

Arròs de coco:

  • 1 coco,
  • 50 gr de ceba blanca,
  • 200 gr d´arròs basmati,
  • oli,
  • sal

Preparació:

Fer aquest arròs de coco és una moguda bestial. Jo us ho explico, però podeu optar per coure l´arròs amb llet de coco (no la que s´usa per cuinar, sinó la que ara ha aparegut pels supers) o potser amb aigua de coco. Aquí et fan batre la polpa del coco (pelat, eh) amb l´aigua que n´ha sortir de dins i amb 400 ml d´aigua calenta. Després et poses a sofregir la ceba, afegeixes l´arròs, l´anacares i ho mulles primer amb 175 ml d´aigua freda i quan bulli amb…

View original post 150 altre parole

Vegan Double Chocolate Chip Cookies

Bibliophiles Café

I was gathering the ingredients for double chocolate chip cookies, when I realised that we were out of eggs. Now, I really wasn’t in the mood to go out and buy them. And as I stood holding the door of the refrigerator, annoyed that I didn’t check if we were out of eggs beforehand, I saw that we had some leftover soy milk. I checked if it was alright, and yes, it was.

I didn’t really plan to make them vegan, but I had all the ingredients and I decided, why not? These cookies are hard on the outside, soft on the inside, and amazingly chocolatey. And one won’t be able to tell if it’s vegan or not. These simple and really easy cookies can be whipped up in about 30 minutes. So roll up your sleeves and get ready to make some Vegan Double Chocolate Chip Cookies with me.

View original post 142 altre parole

心 Kokoro!

Kataware-Doki

“Lo senti questo cuore? Beh questo cuore è un po’ isterico, parla solo di te. Lo sento che scoppia quando ti vedo, quando sento la tua voce, quando incrocio il tuo sguardo.

Persino quando sento il tuo nome lui è pronto ad esplodere.

Anche il solo pensarti, immaginarti qui con me, lo fa uscire fuori dal petto. E vorrei donartelo questo cuore, ma sarebbe assurdo, visto che ti appartiene già.”

— Citazione.

View original post

La rabbia

IL BLOG DI FRANSISCA

La pace, cos’è la pace?

l’essere umano non conosce pace. è sempre vivo e pieno di morte il campo di battaglia.

È nel dna di alcuni affermare se stessi con la forza è la prevaricazione

Nel dna di altri invece c’è scritto la parola comprensione

In quelli come me, il dna è formato da tante tonalità di pensiero.

C’è stato un periodo in cui non ho creduto nella pace, la ritenevo una sciocchezza, un utopia, una parola con cui riempirsi la bocca per ricevere un elogio. Continuavo a ripetere

-non riesco a fare pace con me stessa figuriamoci con gli altri, gli altri non siamo noi, ognuno è quel che è, e di sicuro non è me, io sono io e loro non sanno chi sono, ed io non ho nessuna voglia di sapere chi sono loro.

Chi conosco da una vita riesce ancora a sorprendermi, non sempre in positivo…

View original post 630 altre parole

Parole

IL BLOG DI FRANSISCA

Parole, il mio unico talento.

Loro sono mie amiche, mi confortano ed io mi prendo cura di loro.

Giochiamo insieme ad immaginare a creare mondi e sentimenti di cui conosco solo le sfumature, mentre loro, le parole gli danno il giusto tono di colore.

Mi nutro di loro, a volte letteralmente perché per stare con loro dimenticato di mangiare, mi bastano. Il loro sapore è divino, mi inebrio e mi disseto dal loro succo.

Siamo complici e non importa se il mondo non ci capisce, ci capiranno, forse un giorno… per il momento noi andiamo per la nostra strada, che si era persa, ma ritrovata.

Vi usano, io vi accarezzo, vi coccolo.

il nostro rapporto è segreto, cabalistico.

Tra i meandri del mio inconscio scavate con la vostra improbabile applicazione e ne esce fuori il ritratto astratto di me.

Fine

Fransisca Garofolo

View original post

L’alieno

IL BLOG DI FRANSISCA

Ero al secondo anno di specializzazione di medicina, avevo appena perso il mio primo paziente, andai fuori dall’ospedale per prendere una boccata d’aria, mi sedetti su una panchina in giardino, quando dal nulla compare, seduto al mio fianco un uomo minuto con degli occhi piccoli, che ipnotizzavano. L’uomo mi guardò e comincio a parlare

“devi sapere che non si muore veramente, il nostro corpo viene riprodotto grazie ad una stampante 3D sul nostro pianeta di origine. H13/11/17/77 che si trova in una galassia nana che grazie alle vostre tecnologie poco avanzate ancora non avete scoperto, mi fa strano chiamarvi voi perché alla fine siamo sempre noi. Cosa stavo dicendo?ah si ecco, la vita sulla terra è soltanto un viaggio nel passato per non dimenticare quello che eravamo e così aspirare a ciò che siamo diventati, è un esperimento sociologico. Milioni di anni fa abbiamo iniziato a fare degli esperimenti sul…

View original post 471 altre parole

L’odio

IL BLOG DI FRANSISCA

Cos’è l’odio?

L’odio è quella parte di te che non riesci ad accettare

L’odio è la rabbia di non arrivare

L’odio è ignorare

L’odio non è l’altra faccia dell’amore

L’odio è rancori e rimpianti

L’odio mostra i denti e mai il sorriso

L’odio è cattivo

L’odio ti porta a vomitare

L’odio non cambia ne si trasforma. lievita, si gonfia ma non cambia forma, non viene cotto e diventa pane, l’odio li rimane.

Mi dispiace, ma io non odio, mi costerebbe troppa fatica sprecata se proprio devo sprecare il mio tempo cercherò di capire questo odio così violento.

Oibo, o-dio, proprio l’odio dovevi crear.

Fine

Fransisca Garofolo

View original post

Calpestami

IL BLOG DI FRANSISCA

Calpestami pure, il mio stelo è abbastanza resistente per sopportarlo,

Il fiore non è stato mai bocciolo è nato schiuso, sembra fatto di carta ma è d’acciaio.

Calpestami, così puoi costatare la mia resistenza, potrai sentirti migliore, perché io resisto mentre tu muori, anche se non vieni calpestato.

Calpestami allora, fallo in fretta prima che mi possa fidare di te e così tornare ad essere di carta.

Non ho bisogno, anzi, non ho bisogni, ora che i petali son d’acciaio, se tornano fragili sarò costretta a ricominciar da capo.

Calpestami se mi ami e salvami da te che sei ciò che mi trasforma in fiore reale e non costruito.

Abitudine mi consola è il nuovo che mi spaventa, che rinnego ormai da tempo.

Quindi, cosa aspetti! calpestami con tutto il peso della tua ingrata umanità, della tua sfacciata indifferenza, del tuo odio a metà, dei tuoi, si però. Deludimi.

Altrimenti…

View original post 267 altre parole

Be you not them …10 ways to have a clear vision about your self and not them

joe's blog

So guys here are some 10 ways which have actually helped me to have a clear vision about myself

#1. Never tell anything to anyone about your past , your present & your personal problems…because no body would under stand what your going through

#2.Don’t let anyone choose your career path because in the end if any thing goes wrong they won’t be responsible for it because its your life🤗

#3.Try understanding your self, your moods,your taste & be your own lover

#4.Go on a date with your self cherish your self ..

#5.Make yourself presentable and good looking

#6.love what you do ,sing,dance do any thing you like

#7.plan out or list down what you wanna do in your life and start working on them.

#8.Have a sound mind and body.

#9. Be patient

#10.last bust not the least .. just be you, don’t act like any other xyz…

View original post 37 altre parole

Just keep going .. just keep going ….#life#focused#society#future#path#justkeepit

joe's blog

Forcing our self to do what we never wanted to do nor is our choice or our dream … its our need…

….some times we blame our loved ones that its there fault or there choice not ours.. or we were forced to do it … these type of situation happen 90% in our lives and the acceptance of our fate or the elderly choice happen very rarely.. that would be 10 % but they really do happen..let me give you guys a reality check

That its never our choice or and order , nor an agreement that we have to obey these all the paths that every one has to walk through .. maybe the path might lead to bright future or the hallowed path way … its all about the input you give in .. with give it a second thought and not even the first thought ….its…

View original post 132 altre parole

Its never too late… its just the right time #life #time#no #age#limit

joe's blog

Most of the time we come across many situations in our lives , where we feel like that our time is up there is no use of going or doing any thing because of losing hope in the situation ..or you exceeded the time limit and you think its all over but let me give us a reason or a silver lining to our life that its never to late to do any thing which we have thought of doing ..but never got the chance … we have chances in every breath we take we have chances in every step you take….

.. but chose wisely, because its never too late its just the right time to start what we want to what our heart wants to , because in the end we will only be left with our weak bones and eyes full of tears and regrets ….. well…

View original post 93 altre parole

PERSO, di Poetica-Mente di Daniele Bosetti Cerva

PERSO, di Poetica-Mente di Daniele Bosetti Cerva

PERSO

PERSO

mi sono scritto
poche parole
che non ho riconosciuto
forse ho perso
il senso di me
forse sono altrove
dovrei ritrovare
la via di casa
ma sono smarrito
in un limbo
senza nome
seguirò una luce
che fievole
brilla lontana
quella chissà
sarà l’ancora di salvezza

29 ottobre 2017
© Daniele Bosetti Cerva
Tutti i diritti riservati

ALTROVE, di Poetica-Mente di Daniele Bosetti Cerva

ALTROVE, di Poetica-Mente di Daniele Bosetti Cerva

altrove.jpg

ALTROVE

eppure
vivo
sento
i battiti
del cuore
sento
fluire
i pensieri
ma
dove sono?
limbo
assurda
fasulla realtà
mi confonde
non la amo
non la capisco
non so
neppure
se
ci sono
dentro
rovescio me
su un foglio
bianco
che lentamente
si colma
di parole
è forse questa
la verità?
esisto qui
il resto
è contorno
utile solo
per sopravvivere

© 2017 Daniele Bosetti Cerva
Tutti i diritti riservati

A volte capita, recensione di Cristina Saracano

Divertente commedia, ieri sera al Teatro Ambra di Alessandria, rappresentata dalla compagnia “I mancini del Quarto” di Eleonora Bombino, diretti da Marco Zanutto.

La vicenda si snoda all’interno di una famiglia italiana “normale”, con tutti gli interrogativi che può generare questa definizione, una famiglia perbene, moderna e progressista, fino a quando, la rivelazione di un imminente matrimonio della figlia con un’altra donna farà cadere in un attimo tutte le certezze del padre della ragazza e perbenismo e animo conservatore prevarranno sul resto.

Divertenti le interpretazioni della colf romena e di suo marito, uomo all’apparenza maschilista e violento, ma continuamente sottomesso e più volte ripreso verbalmente dalla consorte in maniera tragicomica.

E poi i continui diverbi tra cognati e fratelli, che vanno a scavare nelle profondità di vicende e liti familiari mai sopite.

Un bel flashback tra padre e figlia ci riporta a un apprezzamento dei sentimenti e non solo delle convenzioni a cui ci costringe la vita.

E un finale con il trionfo dell’amore, senza eccezione alcuna.

Con: Giuliana Russo, Giada Dovico, Massimo Novelli, Marco Novelli, Marco Zanutto, Eleonora Bombino, Claudia Oprisor, Maurizio Pellegrino.

Grasso eccessivo e riduzione del volume cerebrale

ORME SVELATE

Secondo uno studio pubblicato su Neurology, avere grasso corporeo in eccesso, soprattutto intorno al baricentro, può essere legato alla contrazione del cervello.

cat weigh body (Edie Supriyanto)

Per lo studio, i ricercatori hanno determinato l’obesità misurando l’indice di massa corporea (BMI) e il rapporto vita-fianchi nei partecipanti allo studio e hanno scoperto che quelli con rapporti più alti di entrambe le misure avevano il volume cerebrale più basso. BMI è un rapporto peso-altezza. È determinato dividendo il peso di una persona per il quadrato della loro altezza. Le persone con un IMC superiore a 30,0 sono considerate obese. Il rapporto vita-fianchi è determinato dividendo la circonferenza della vita per circonferenza dell’anca. Le persone con pance più grandi rispetto ai fianchi hanno rapporti più alti. Gli uomini sopra lo 0,90 e le donne sopra lo 0,85 sono considerati obesi centralmente. La ricerca esistente ha collegato il restringimento del cervello al…

View original post 428 altre parole

AGGUATO, Poetica-Mente di Daniele Bosetti Cerva

AGGUATO, Poetica-Mente di Daniele Bosetti Cerva

AGGUATO

La mia vita
è un agguato
al giorno che verrà
colmo di se e di ma
e nessuna certezza
Al cuore spento
che più non reagisce
a profferte d’amore
a sorrisi ed intese
All’anima in tormento
mai sazia di pensieri
e sempre alla ricerca
di qualcosa che mai troverà
Al dire e non fare
seduto su me
come niente importasse
La mia vita
è un agguato alla vita
che lentamente si spegne
che rantola ferita
dal tempo inclemente
Ma ogni attimo
di sereno sentire
cura un poco di questo male
che da sempre regna sovrano
nell’intimo me

26 ottobre 2018
© Daniele Bosetti Cerva
Tutti i diritti riservati

La libertà è solo un illusione, siamo come tante marionette in mano ai burattinai

La libertà è solo un illusione, siamo come tante marionette in mano ai burattinai

di Pier Carlo Lava

Libertà, ecco cosa recita la Costituzione della Repubblica italiana all’Art. 13

“La libertà personale è inviolabile. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, né qualsiasi altre restrizione della libertà personale, se non per atto motivato dall’autorità giudiziaria e nei soli casi e modi previsti dalla legge. In casi eccezionali di necessità ed urgenza, indicati tassativamente dalla legge, l’autorità di pubblica sicurezza può adottare provvedimenti provvisori, che devono essere comunicati entro quarantotto ore all’autorità giudiziaria e, se questa non li convalida nelle successive quarantotto ore, si intendono revocati e restano privi di ogni effetto. È punita ogni violenza fisica e morale sulle persone comunque sottoposte a restrizioni di libertà. La legge stabilisce i limiti massimi della carcerazione preventiva”

Pier Carlo Lava

Ma se la Costituzione della Repubblica italiana per taluni aspetti ci garantisce la liberà, per altri invece purtroppo non ci protegge, anche per il fatto che quando è stata stilata e sottoscritta, il 27 dicembre del 1947 dopo 18 mesi di lavoro dell’Assemblea Costituente, dall’allora Capo Provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola, non sussisteva e nemmeno era pensabile che un giorno ci potessimo trovare nella situazione attuale.

Quando un paese è dominato dalla dittatura nessuno è libero e la storia passata del nostro paese purtroppo insegna.

Oggi solo per il fatto che da 70 anni siamo in democrazia pensiamo di essere finalmente liberi, di potere decidere e scegliere in piena libertà quello che ci piace o non ci piace fare ma ci illudiamo perchè non è così. Continua a leggere “La libertà è solo un illusione, siamo come tante marionette in mano ai burattinai”

Amidst a Dream

Celluloid Trances

Impulse is always stronger and prouder than logic and people have wrote with it until they felt tired by the waves of wild wind running across the silent evenings, whistling and fading in and out of the remains of the performance and the stage of the weariness showed by the kings and the queens over weekends in the notorious world. Still the radio blazes with the honeyed music as the lights drowse and ripple surrounding elements, some sway to the gentler fall of the glowing moon and cruise to the poetry around. The balconies wet, ropes twirling around swings like a whirlwind, the play of the trues of bad age heralded by the residents documenting their existence through monuments festooned with roses embracing the grunge that rested on the railings and the trees that lined up linearly to hat the ground below them and shimmer the water that fell from…

View original post 50 altre parole

The Inn of Sweet Expression

Celluloid Trances

On the path of true and simple happiness lies nothing to deviate. It’s not
even a road, it’s an unpretentious setting where you realize you are in some
moments of your survival. In rare but honestly the most memorable instances of life,
wherever and whatever are enough. It’s enough. Everything is fine, let things
be reflection in a wineglass full of cola and contemplation the spring of water
from the fountain of showers. I know that what I think isn’t always right and
almost never healthy but I can’t stop what I love to do.

View original post

The Wayward Meridian

Celluloid Trances

“I’m just smashed. Whatever happy moments I have are subtracted from my innermost feeling- my anxiety, my indecisiveness. I can’t lead this life. It has instances where happiness flashes while the other times I’m just swimming with the tide but it turns the minute I catch the drift. Why can’t the water just pick me up and deliver me to the finish line after which I could just freely screw myself up, blare my noises wildly. Why am I young for all the good stuff? Like those decisions and benders and self-destructive behavior. I can see that happiness is taken away in a minute, because that next minute you know more and this extra knowledge destroys the now false shine of momentous morphine of the body, and the morphine of the mind just because it doesn’t conform to facts. I’ll disagree with all moral ethics that I’ve been pushed into…

View original post 125 altre parole

I mutamenti dell’animo

Cristalli d'estate

Il cambiamento è ineluttabile. L’animo non è diverso dal bozzolo che si schiude e volteggia libero nel firmamento: aspira ad ogni spazio, brama ogni respiro, reclama ogni battito. Senza è perduto. Lo spirito si lascia vincere quando smette di perseguire la scoperta dell’ignoto. Vuole sbagliare, vuole cadere, farsi male. Vuole desiderare. Vuole solo vivere. Ed è subito meraviglia e stupore e incanto e portento.

farfalle2

View original post