Il giorno della Memoria e il ricordo di Gian Piero Armano ad Acsal, di Lia Tommi

Alessandria: In occasione della Giornata della Memoria, l’Associazione Cultura e Sviluppo promuove una serata, all’interno dei Giovedì culturali, dedicata ad un tema specifico dello sterminio degli Ebrei d’Europa nel corso della seconda guerra mondiale: “Le Chiese cristiane di fronte alla Shoah”.

Continua così il ciclo pensato dal compianto Gian Piero Armano, con interventi che, al di là delle celebrazioni istituzionali, tentano approfondimenti, soprattutto nelle scuole superiori, sul vissuto delle persecuzioni antiebraiche da parte della Germania nazista. Dopo i capitoli sulla vita sportiva, artistica, musicale nei Lager e quelli sui carnefici e vittime dello sterminio, si arriva, negli ultimi due anni, a trattare della reazione posta in essere dopo le notizie dei massacri operati dai nazisti in Europa.

Il tema di quest’anno, per la prima volta senza la presenza di Gian Piero, sarà trattato nella serata del 24 gennaio da Agostino Pietrasanta e Stefano Tessaglia. Gli interventi saranno preceduti da una breve testimonianza di studenti che, coi due relatori, hanno già approfondito l’argomento nelle sedi scolastiche della provincia.

Nella seconda parte, dopo la pausa buffet, sarà invece ricordato Gian Piero Armano.

Vi invitiamo dunque all’incontro di GIOVEDI 24 GENNAIO 2019, ore 19.00 : “LE CHIESE CRISTIANE DI FRONTE ALLA SHOAH”, con interventi di Agostino Pietrasanta e Stefano Tessaglia e testimonianze degli studenti Valentina Ramella e Alberto Sgariboldiore . Alle 20.30 pausa buffet e alle ore 21.00: “RICORDO DI GIAN PIERO ARMANO”. Interventi di Giorgio Guala, Maria Rita Rossa, Daniele Borioli, intervallati da brani musicali, inerenti il tema della Shoah, eseguiti dall’Orchestra “Saluzzo-Plana”, diretta dal prof. Enrico Pesce.

“Mai più soli” con l’iniziativa di Tiziana Asinari; intervista di Lia Tommi

Tiziana è una donna dinamica, intraprendente, ben inserita nel suo contesto sociale, convinta che ” Chi trova un amico, trova un tesoro “e che, come dice Il Piccolo Principe di Saint Exupery: ” L’ essenziale è invisibile agli occhi”.

Per carattere, è sempre stata sensibile e attenta nei confronti delle persone un pochino isolate, con scarse relazioni, coinvolgendole nei suoi interessi e nelle sue frequentazioni, affinché potessero creare quella rete di rapporti alla base dell’ equilibrio e della serenità della persona.

“La solitudine è un mostro da sconfiggere!”, afferma Tiziana.

Ora ha fatto un passo ancora in avanti, elaborando un progetto e organizzando una iniziativa più specifica, studiata con cura, per permettere ai single di incontrarsi, in una situazione piacevole, ludica, per non essere MAI PIÙ SOLI, e in prospettiva individuare una persona affine con cui approfondire la conoscenza e , perché no? giungere a un rapporto duraturo, perché ” l’ amore ti cambia la vita “, come afferma Tiziana.

Le serate hanno luogo, a partire dalle ore 19, al bar Zogra di Corso Roma, 123 ad Alessandria, di mercoledì sera.

Un ambiente accogliente, un luogo dove  poter  bere qualcosa, consumare un aperitivo, accompagnati da buona musica e dall’atteggiamento sempre affabile dei collaboratori di Tiziana. Una nota parrucchiera, a titolo gratuito, rende ancora più attraente l’aspetto delle ospiti, per aiutare il loro “sentirsi a posto”.

Come sono organizzate le serate?

Tiziana ci spiega che alle donne mette un cartellino con il nome sul petto, mentre gli uomini hanno un numero in tasca. Prima sono gli uomini a scegliere nel parterre delle donne e poi le donne a scegliere tra gli uomini, per un minuto di ballo.

Nella pausa si organizzano sorprese, come la torta per un compleanno, o esibizioni di ballo. Questo mercoledì è prevista una esibizione di milonga.

Lo scopo fondamentale è stare con gli altri, sorridere, conoscersi, divertirsi insieme, scoprirsi, avere un buon motivo per avere cura del proprio aspetto e uscire con una meta….

“Per sconfiggere la desolante solitudine di cui la nostra società spesso più soffre! “, conclude Tiziana, soddisfatta della buona riuscita della prima serata.

Stanotte la “Super luna”

Creando Idee

L’eclissi di questa notte  è un evento da non perdere: la Luna si troverà nel punto più vicino alla Terra  ed apparirà leggermente più grande e più luminosa da qui il termine “Superluna” e, soprattutto, rossa.Lo spettacolo della Superluna rossa sarà osservabile in America e nelle regioni occidentali dell’Africa e dell’Europa, Italia inclusa. La Luna ci riserverà un raro spettacolo: non solo quindi sarà in fase di plenilunio e alla minima distanza dalla Terra ma verrà a trovarsi nel cono d’ombra creato dal nostro pianeta, che si interpone tra il satellite e il Sole.L’allineamento Sole-Terra-Luna darà vita a un’eclissi lunare totale. Il nostro satellite comincerà a velarsi alle 03:36, entrando nella zona di penombra; alle 04:33 inizierà a entrare nel cono d’ombra della Terra, per finire alle 05:41, quando l’eclissi sarà totale, regalandoci una Luna dal caratteristico colore rossastro. Il massimo del fenomeno è previsto alle 06:12. Alle 06:43 la Luna inizierà ad uscire dal cono d’ombra, pochi minuti prima di sprofondare sotto l’orizzonte, impedendoci di…

View original post 134 altre parole

Il poeta Domenico Ruggiero si presenta ai lettori di Alessandria today

Il poeta Domenico Ruggiero si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare la biografia del poeta Domenico Ruggiero, del quale in seguito verrà pubblicata anche un intervista in esclusiva per il blog a cura di Marcello Comitini.

domenico ruggiero DSC_0143-DOMENICP

DOMENICO RUGGIERO

Domenico Ruggiero nasce a Bitonto (Ba) il 6 marzo del 1950; vive la sua giovinezza a Trani e compie la prima parte degli studi diplomandosi al Liceo Ginnasio “F. De Sanctis”.

Si iscrive all’università di Bari e si laurea in Ingegneria Elettrotecnica. Nel 1980 si trasferisce a Pordenone e si dedica all’insegnamento presso l’ITIS “J.F. Kennedy”. 

Già esperto del gioco del BRIDGE, nel 1996 è nominato dalla F.I.G.B. “precettore” del gioco del Bridge a scuola, nell’ambito delle iniziative intercorse tra il Ministero della Pubblica Istruzione e il C.O.N.I..

Interviene con tale qualifica in corsi sperimentali presso gli Istituti Superiori, portando la propria esperienza al servizio degli studenti che apprendono il dono della logica e della riflessione, nonché l’arte della comunicazione, con favorevole beneplacito delle Autorità Scolastiche. Continua a leggere “Il poeta Domenico Ruggiero si presenta ai lettori di Alessandria today”

24° Verseggiando… “Salotto della poesia ironica”: Selezione partecipanti

(by I.T.Kostka)

Carissimi!

Presentiamo il bando per partecipare alle selezioni al 24° “Verseggiando sotto gli astri di Milano” dal titolo “Salotto della poesia ironica: Scherzi in versi e musica con… pepsi”, previsto in programma il 9 marzo 2019 alle ore 16.00, presso la suggestiva Chiesetta dell’Assunta di Cascina Linterno, via Fratelli Zoia 194 a Milano.

• COME PARTECIPARE

Spedire due / tre poesie di carattere scherzoso, ironico, divertente etc. a tema libero (max 35 versi cad) oppure un breve testo in prosa, cabaret, testo ironico, mini monologo teatrale scherzoso etc. a tema libero (max una cartella A4) con una breve nota biografica (max 20 righe) alla mail:

verseggiando.eventi@yahoo.it

Scadenza spedizione elaborati:

24 febbraio 2019

• L’elenco degli autori e dei testi selezionati verrà pubblicato entro il 28 febbraio 2019.

Partecipazione libera e gratuita.

• Ospiti Speciali dell’evento:

ROBERTO MARZANO (cantautore, performer, poeta)

PATRIZIA CAMEDDA

(attrice, performer)

• Organizzazione evento:

Izabella Teresa Kostka (per il programma “Verseggiando…” ) in collaborazione con Tito Truglia e l’Associazione Amici Cascina Linterno a Milano

Per ogni info e domanda:

verseggiando.eventi@yahoo.it

Vi aspettiamo numerosi!

Milano, 20.01.2019

Mandarini e bellezza

Creando Idee

Il mandarino è uno dei pochissimi agrumi ‘originali’. Ovvero, nasce così in natura, non è frutto di un incrocio insieme a lui, solo il cedro e il pomelo, da cui derivano tutti gli altri agrumi. Ce ne sono di molti tipi, ma quelli più comuni sulle nostre tavole sono il tangerino e la clementina. Ma qualsiasi sia il tipo di mandarino che preferite, l’importante è consumarlo. Questo agrume è infatti ricco di proprietà legate alla salute e alla bellezza.La vitamina C contenuta in abbondanza nei mandarini e in tutti gli agrumi si lega a numerosi benefici relativi alla salute. In particolare agisce come antiossidante, ed è una delle più grandi alleate contro radicali liberi. Tutto questo si traduce in maggiore benessere per ogni parte del corpo, perché la vitamina C previene la degenerazione cellulare. E dunque anche la nascita di rughe, tra le altre cose.Pancia piatta. Il mandarino è eccezionalmente…

View original post 116 altre parole

Il poeta Fabio Squeo si presenta ai lettori di Alessandria today

Il poeta Fabio Squeo si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare la biografia del poeta Fabio Squeo, del quale in seguito verrà pubblicata anche un intervista in esclusiva per il blog.

Fabio Squeo 1aa copia

Biografia Fabio Squeo

(Terlizzi, 1987), è laureato in Filosofia, specializzato in Scienze Filosofiche presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. Attualmente Frequenta il dottorato di ricerca in History of Ethics presso la Katolicki Uniwesytet Lubelski Jana Pawła II (KUL) in Polonia.  Ha partecipato al simposio internazionale di Filosofia “LX Philosophical Week” di Lublin con una relazione dal titolo: Abyss and exposure: two constitutive forms of the free experience of man in existence. 

Le sue ultime pubblicazioni: Quando è la vita ad invitare (Monetti, 2018), L’altrove della mancanza nelle relazioni di esistenza. Heidegger, Lacan, Sartre, Lévinas. (Bibliotheka, 2017). Autore di poesie e racconti in versi, pubblica la sua prima opera poetica Le impronte bianche del sale (Giambra, 2013), Notti incerte (Calabria Edizioni, 2014), I poeti fioriscono al buio (Bibliotheka, 2017), L’acqua bruciata (Montedit, 2018).  Il suo primo libro di filosofia, L’altrove della mancanza nelle relazioni di esistenza. Heidegger, Lacan, Sartre, Lévinas, ha ricevuto il 1° premio al Festival internazionale di poesia e prosa “Città del Galateo 2017” a Galatone (Le). Continua a leggere “Il poeta Fabio Squeo si presenta ai lettori di Alessandria today”

Fabio Squeo, conoscenza e libertà. Intervista a cura di Marcello Comitini

Dopo la biografia del  poeta Fabio Squeo che trovate pubblicata a questo link
https://alessandria.today/2018/11/26/il-poeta-fabio-squeo-si-presenta-ai-lettori-di-alessandria-today/
Alessandria today ha il piacere di pubblicarne l’intervista.

Benvenuto, Fabio!
Sono felice d’avere l’occasione di intervistarti e in particolare di presentarti ai lettori di Alessandria today. Loro e io avremo così la possibilità di conoscerti meglio e di conoscere meglio il pensiero di un autore giovanissimo, che dimostra di essere già pienamente inserito nel tessuto culturale italiano.
Ho notato che a ventisei anni hai pubblicato la prima raccolta di poesie. Hai iniziato a scrivere da giovanissimo? E com’è nata l’esigenza di scrivere in versi?

Si, ho pubblicato la mia prima raccolta a ventisei anni;anche se, va precisato, che ho cominciato a scrivere i primi versi all’età di tredici anni. E’ stata la rivelazione improvvisa di un mondo fatto di sensazioni meravigliose, sogni e dolori resi più sopportabili da un dialogo interiore con me stesso. I primi versi scritti erano piuttosto timidi, discreti fino a quando entrai nella convinzione dell’importanza di scrivere poesie. Eppure non mi sono mai definito “poeta”, poiché – secondo il mio modesto punto di vista – ho sempre pensato che la poesia, intesa nel significato più alto e genuino del termine come “creazione, invenzione e composizione”(dal greco poiêsis che attiene a poièô) avesse sicuramente a che fare con Dio e le sue proprietà. C’è tuttavia un dato da non tralasciare: All’età di sedici anni nella mia classe di liceo leggevo le poesie ai compagni, e le declamavo nelle ore di ricreazione: ricordo che il professore di latino fece di tutto per dedicarmi un angolo poetico all’interno del giornalino della scuola. Fui felicissimo.

Esiste un nesso culturale tra te e la città dove vivi? Un nesso che si è forse concretizzato nella fusione di due mentalità (quella della cittadina dove vivi e quella che hai respirato frequentando le Università di Bari e di Lublino) ?

Certo. Trani, la mia città, è stata un rifermento per me. Passeggiavo spesso lungo le vie del porto, della cattedrale romanica e del castello e mi ritrovavo subito con me stesso. Formulavo domande sul senso della vita e sul reale bisogno di rispondere alle domande che accadevano in me e fuori di me. La mia vita mi ha permesso di viaggiare pur restando fermo. I luoghi che visitavo erano cornici di un quadro che in me si costituiva di volta in volta. E ho riscoperto la voglia di viaggiare, di studiare in Polonia, di apprendere una nuova lingua, proprio grazie alla lettura. Perché ho sempre pensato che il miglior viaggio è proprio la lettura, o comunque la letteratura e la filosofia. La Polonia è una terra straordinari. L’ho vissuta e la sto vivendo per motivi di studio: il verde è ovunque e le viole dei campi rigenerano continuamente il mio estro, la mia meraviglia. Continua a leggere “Fabio Squeo, conoscenza e libertà. Intervista a cura di Marcello Comitini”

Alyssa

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

C’è stato un tempo in cui scrivere storie per me era una cosa normalissima, adesso è un pò come se fosse un evento. Non vi sto dicendo che è arrivato il momento di festeggiare, anche se forse dovrei. Insomma per una serie di ragioni troppo lunghe da spiegare, in un noioso pomeriggio domenicale ho assecondato chi volesse sapere la storia di Alyssa. Chi è Alyssa? Luuuuunga storia che prima o poi magari vi racconterò.
Prendete il racconto per quello che è: un qualcosa senza arte ne parte di una persona a cui le serate passati a raccontare storie forse mancano un pò.

giphy-2

Fisso il nome comparso sul display del mio telefono. Non posso credere sia davvero lui. Il cuore ha iniziato a battere forte nel mio petto, non riesco a respirare; chiudo gli occhi ed inizio a contare. Perché diavolo non funziona questa volta? Perché non riesco a calmare il…

View original post 749 altre parole

Il morso della reclusa

Il Blog di Roberto Iovacchini

index

Titolo: Il morso della reclusa

Autore: Fred Vargas

Editore: Einaudi

Traduzione: Margherita Botto

La vacanza in Islanda del commissario Jean Baptiste Adamsberg viene interrotta da un messaggio che lo richiama al suo lavoro presso il tredicesimo arrondissement parigino. Un caso di omicidio in cui una donna è rimasta uccisa in un incidente provocato dal SUV del marito. Il caso viene risolto velocemente, così il commissario Adamsberg può trovare il tempo di indagare su uno spiacevole caso che sta rovinando la vita ad una sua collaboratrice, Froissy. Il commissario risolve la questione ad insaputa di Froissy a dimostrazione della sua grande generosità. Ma c’è anche il caso di tre uomini anziani ritrovati cadaveri nel sud della Francia, tutti uccisi dal veleno della Reclusa, un tipo di ragno che è pericoloso per l’uomo ma che non può uccidere solo con un morso, ce ne vogliono decine per provocare la morte di una…

View original post 359 altre parole

Curry agre de pollastre

Celler-Adocse

Ingredients:

  • 1 kilo de pollastre
  • 150 gr de ceba,
  • 3 grans d´all,
  • 3/8 de brou d´au

Barreja aromàtica:

  • 1 culleradeta de comí,
  • dues de mostassa,
  • 1 de curcuma mòlta,
  • dues de vinagre blanc,
  • 2 xilis vermell i 2 de verds,
  • 12 fulles de curry

Arròs de coco:

  • 1 coco,
  • 50 gr de ceba blanca,
  • 200 gr d´arròs basmati,
  • oli,
  • sal

Preparació:

Fer aquest arròs de coco és una moguda bestial. Jo us ho explico, però podeu optar per coure l´arròs amb llet de coco (no la que s´usa per cuinar, sinó la que ara ha aparegut pels supers) o potser amb aigua de coco. Aquí et fan batre la polpa del coco (pelat, eh) amb l´aigua que n´ha sortir de dins i amb 400 ml d´aigua calenta. Després et poses a sofregir la ceba, afegeixes l´arròs, l´anacares i ho mulles primer amb 175 ml d´aigua freda i quan bulli amb…

View original post 150 altre parole

Vegan Double Chocolate Chip Cookies

Bibliophiles Café

I was gathering the ingredients for double chocolate chip cookies, when I realised that we were out of eggs. Now, I really wasn’t in the mood to go out and buy them. And as I stood holding the door of the refrigerator, annoyed that I didn’t check if we were out of eggs beforehand, I saw that we had some leftover soy milk. I checked if it was alright, and yes, it was.

I didn’t really plan to make them vegan, but I had all the ingredients and I decided, why not? These cookies are hard on the outside, soft on the inside, and amazingly chocolatey. And one won’t be able to tell if it’s vegan or not. These simple and really easy cookies can be whipped up in about 30 minutes. So roll up your sleeves and get ready to make some Vegan Double Chocolate Chip Cookies with me.

View original post 142 altre parole