Costituito in Alessandria il Comitato Welcoming Europe

Venerdì 28 settembre presso la Casa di Quartiere si è costituito il Comitato Welcoming Europe, promosso dall’Associazione radicale Adelaide Aglietta e formato dalle associazioni che hanno aderito alla manifestazione del 14 settembre “Per un’Europa senza muri”. Si è unita anche l’Asap (Associazione dei Senegalesi di Alessandria e provincia).

Dopo la campagna dell’anno scorso “Ero straniero – L’umanità che fa bene” per nuove politiche su asilo e immigrazione in Italia, Il Comitato aderisce a Welcoming Europe. Per un’Europa che accoglie”, un’iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) per nuove politiche sull’accoglienza dei rifugiati e dei migranti. A livello nazionale, hanno aderito decine di associazioni, tra cui Radicali, Arci, Acli, Libera Fcei, Asgi, Legambiente, Amref, Caritas.

Si tratta di uno strumento di democrazia partecipativa, di una Campagna che ha l’obiettivo di raccogliere un milione di firme in almeno 7 paesi membri entro febbraio 2019 per presentare una proposta legislativa alla Commissione europea, chiedendo di intervenire con urgenza su una materia fondamentale e delicata per il futuro dell’umanità.
Continua a leggere “Costituito in Alessandria il Comitato Welcoming Europe”

Appuntamenti con l’Alessandria Calcio, di Cristina Saracano

img_20181001_2038288258924046099678550.jpg

Alessandria: Sono state rese note le date degli incontri dell’Alessandria Calcio per il mese di ottobre:

Domenica 7 alle 16,30 Pisa Alessandria;

Domenica 14, sempre alle 16,30, i Grigi incontreranno il Robur Siena al Moccagatta;

Poi la squadra Alessandrina si spostera’ in Sardegna per una doppia trasferta:

Il.17 alle 20,30 contro l‘Olbia e il 21 alle 16,30 contro l’Arzachena;

Infine, domenica 28, al Moccagatta, Alessandria Gozzano.

Per il bene della squadra, per una città viva, anche calcisticamente, per tutti i tifosi, non mi resta che dire ADOSS!

 

Un caffè per piacere!!!

Anna & Camilla

La mia missione di stamattina è andata a compimento. Oggi anche qui ha fatto, e sta facendo un caldo assurdo, inaspettato, quello che ti abbatte, le tue gambe sembrano due paletti di legno. Ecco in Italia, entravo in un bar e chiedevo: ” un caffè, per piacere, molto macchiato in tazza di vetro!”, al sud ci sono molte più possibilità di trovarlo buono, forse al nord la percentuale si abbassa, ma comunque siamo in Italia, da qualche parte ti aiuteranno a sopravviverre alla giornata.

Qui ad Hull, non ti aiutano ti uccidono, ci sono catene come Caffè Nero, Costa, Starbucks, insieme ad altri centomila Caffè indipendenti, ma nessuno, dico nessuno che sappia fare il caffè espresso. Hanno le macchinette come le nostre, il Barista si impegna, lo si vede, ma il caffè fa sempre schifo!!! Imbevibile!

View original post 168 altre parole

LA MIA ANIMA SI SVESTE, Luigi Meloni

 

La mia anima si sveste.jpg

di Luigi Meloni

LA MIA ANIMA SI SVESTE

L’amore si sublima anche nei sensi
quando l amore è sincero, è come
un’incisione sulla pietra che le
sole mani e le sole unghie, non
possono raschiare.

Il tuo un amore senza misure che
mi trascina, come temporale nel fuoco
che consuma.

Tu ardente impetuosa donna del mio
cuore, delle mie membra anche la tua
sola voce risana le mie profonde ferite,
mentre il nettare delle tue parole
addolcisce i miei sorrisi.

Eros scorre come sangue nelle vene
mentre respiro assieme al vento della
tua passione, e della la tua armonica
pace.

Il cielo si curva e avvolge la terra
mentre l anima mia brucia, di passione
per te, dove noi insieme come dentro
la profondità blu di un lago quieto,
che riempie traboccando dalla mia vita
alla tua vita.
LUIGI MELONI

Siamo – We are

tavolozza di vita

🌼Siamo🌼

Siamo
schegge
di cielo
in cerca
di senso
tra nubi
e raggi
di sole
Siamo
adesso
diversi
da ieri
e pronti
a cambiare
il nostro
domani

22.09.2018 Poetyca
🌼🌿🌼
🏵️We are

We are
chippings
of heaven
looking
of sense
among clouds
and rays
of Sun
We are
now
different
since yesterday
and ready
to change
our
tomorrow

22.09.2018 Poetyca

#Poetycamente

View original post

PERCORSI EMOZIONALI E CROMATICI. Di che colore sono le azioni e i sentimenti del volontario e dei suoi più giovani compagni di viaggio?

al BlogBar dell'uvi

Sappiamo che pensieri, sensazioni, sentimenti e fantasie hanno dentro di noi determinate corrispondenze cromatiche e che ciascun colore, in quanto vibrazione di natura elettromagnetica, prevale in determinate aree del nostro corpo. Ma come si muovono le emozioni all’interno del corpo, in questa complessa struttura energetica a buon diritto definita psicosoma?
«Le emozioni possono essere immaginate come flussi turbinanti di energie multicolori – osserva Ken Dychtwald – Sono vortici di sostanza emotiva che scorrono nello psicosoma» (Psicosoma, Astrolabio-Ubaldini 1978). In questo studio datato, ma tuttora valido, «il centro del sentire e del potere», da cui sono originate le emozioni, cioè queste particolari sensazioni “viscerali”, veniva per l’appunto individuato nel ventre. Oggi sappiamo che esso è un vero e proprio centro nervoso, chiamato cervello enterico, capace di percepire, elaborare e assimilare informazioni in modo autonomo, grazie ai suoi 500 milioni di neuroni (pari all’intelligenza di un gatto).
Le e-mozioni (il termine stesso…

View original post 957 altre parole

Guarda “Ermal Meta – Io mi innamoro ancora (Official Video)” su YouTube

Antonella Lallo

Testo Io Mi Innamoro Ancora

Sopra l’amore non c’è non c’è
una scommessa su cui puntare
sotto le scarpe non c’è non c’è
un’altra storia da calpestare
E tu lo sai che il tempo non ci fermanon funziona
e poi lo sai che io
io mi innamoro ancora

e alla mia macchina gli voglio bene
e a questa vita io gli voglio bene
e alla mia casa io gli voglio bene
anche se non c’è il mare

e a questa macchina gli voglio bene
e a questa vita io gli voglio bene
e alla mia squadra io gli voglio bene
anche se non vince mai
io gli voglio bene

Nella mia testa che c’è che c’è
c’è una playlist di canzoni nuove
che parlano di me, di noi
La musica ci cambia ci trasforma
non ci abbandona
e tu lo sai che io
io mi innamoro ancora

e alla…

View original post 169 altre parole

Hai bevuto un bicchiere di troppo attenzione potresti finire in “cella”

Creando Idee

Attenzione a bere qualche bicchiere di vino o qualche cocktail di troppo, potreste finire una notte in cella per far passare la sbronza…Non capita in Italia ma in qualche parte del mondo si. Non capisco dice il commissario capo perché il sistema sanitario o la polizia devono accollarsi la spesa per occuparsi di qualcuno che ha scelto di sbronzarsi fino a non essere più in grado di badare a se stesso”. In un momento di tagli feroci anche ai bilanci della polizia, molti graduati colleghi in tutto il paese hanno appoggiato la proposta di Lee. Il primo ministro Cameron è d’accordo con le celle dei ciucchi, già funzionanti negli Stati Uniti e in alcuni paesi europei, ma finora non ha mai detto di voler fare pagare il conto agli ospiti. Spinto dalla nuova popolarità il commissario capo Lee incalza: “Perché non affidare queste celle per ubriachi a una azienda privata…

View original post 203 altre parole

Dal volto

PINUCCIA

1c3b2b2ae30abef58859f41c5d21c3b4.jpgDal volto

Intenso volto incupito di tristezza scolpito da rughe che segnano il tempo, che inesorabile passa, lasciando solchi profondi.
Solo i ricordi ormai la tengono in vita povera donna stanca, e avvilita  dai trascorsi anni della vita.
Rimembra la casa, e le stanze, piene di canti e voce di infanti.
Forse figli o nipoti che con passi veloci han  preso il volo. E con la sua angoscia e tristezza di profonda solitudine, guarda le onde. Il mare, nella sua immensità più  profonda, dove tutte le sue lacrime nasconde.
Con la sua scopa in mano continua a guardare la sua distesa fino all’infinito. L’odore della salsedine, la sabbia tra le dita le riportano  alla mente, il suo trascorso il suo vissuto. Ogni cosa rivive, ricordi belli e brutti un po’ confusa. Nessun rimpianto in cuor suo. Aspetta la donna rassegnata e stanca, il tempo che passa. Vorrebbe afferrarlo, per dirgli rimani.

View original post 21 altre parole

Fragmented dream

Didis Art Design

We are splinters
Of the time
Broken fragments
Of a mirror
Once as smooth as a lake
Leaving a trace
To the past
Spreading life behind
Detaching from moments
A trail of living stars
Scattered
Swimming in limited senses
Searching for what we are
Standing at the edge
Of the moment
Looking back in the abyss
The mystery of night
Seeing life fading away
Somewhere, elsewhere

Our boat rowing
Towards the horizon
Of a purple morning
Ahead
Collecting colours
In the breath of now
Reflected in fragments
Lost
Gathering life
In the vortex
Beyond time
To dream completion…

DidiArtist, 09.05.2010

View original post

Olioterapia

Creando Idee

Con olio,aceto, pepe e sale sarebbe buono uno stivale”  recita un proverbio. Alzi la mano chi in casa non ha dell’olio d’oliva. I suoi mille usi lo rendono una preziosa fonte di salute per il nostro organismo. Oltre ad essere il simbolo della dieta mediterranea, il famoso oro verde è un vero elisir di bellezza sfruttato in campo cosmetico in quanto, grazie alla presenza di polifenoli, rallenta i processi di invecchiamento cellulare. L’autunno è dunque il periodo perfetto per familiarizzare con le tradizioni care al mondo contadino in quanto corrisponde al momento della raccolta delle olive, un’occasione d’oro per vivere un’esperienza rilassante e rigenerante. Dall’Umbria all’Emilia Romagna il benessere si fa ghiotto. L’olio viene infatti utilizzato in trattamenti di varia natura e, allo stesso tempo, è interprete di innumerevoli ricette che invitano a sperimentare questo prezioso ingrediente tanto sulla pelle quanto con il palato. Il…

View original post 221 altre parole

La ragione per cui è difficile mantenere un segreto

ORME SVELATE

“Non dirlo a nessuno” è probabilmente una frase che hai sentito prima o dopo che qualcuno ti dice un segreto. Ma perché è così difficile non vuotare il sacco? Un esperto del Baylor College of Medicine spiega il perché. I segreti spesso implicano qualcosa di cui qualcuno non è orgoglioso. Hanno scelto qualcuno con cui confidarsi, ma non vogliono che gli altri lo sappiano perché hanno la sensazione che se uscisse fuori potrebbe danneggiare la loro reputazione. Tuttavia, può essere difficile per la persona tenere questo per se stesso perché potrebbe diventare un peso. Non appena dici a qualcuno di non ripetere il tuo segreto, la gente inizia ad avere un desiderio ossessivo e ansioso di condividerlo con qualcuno. Inoltre, molte persone hanno un confidente, quindi quando condividi informazioni con le tue, tieni presente che probabilmente lo condivideranno con il loro confidente. Con i segreti che escono fuori così spesso…

View original post 274 altre parole

Non ho smesso di pensarti [di Charles Bukowski]

non ho smesso.jpg

da Seidicente

Piet Mondrian

Non ho smesso di pensarti,
vorrei tanto dirtelo.
Vorrei scriverti che mi piacerebbe tornare,
che mi manchi
e che ti penso.
Ma non ti cerco.
Non ti scrivo neppure ciao.
Non so come stai.
E mi manca saperlo.
Hai progetti?
Hai sorriso oggi?
Cos’hai sognato?
Esci?
Dove vai?
Hai dei sogni?
Hai mangiato?
Mi piacerebbe riuscire a cercarti.

Ma non ne ho la forza.
E neanche tu ne hai.
Ed allora restiamo ad aspettarci invano.
E pensiamoci.
E ricordami.
E ricordati che ti penso,
che non lo sai ma ti vivo ogni giorno,
che scrivo di te.
E ricordati che cercare e pensare son due cose diverse.
Ed io ti penso
ma non ti cerco.

https://seidicente.wordpress.com/

Poesia, di Guido Mazzolini

di Guido Mazzolini

Un giorno me lo hai chiesto. Era una mattina malinconica di fine Agosto, la città vuota, cicale impazzite e un cielo di nuvole bianche. «Cos’è la poesia?» Mi hai guardato negli occhi senza attendere una risposta. Bella domanda. Inaspettata. Poesia è iniziazione. È una donna bella che conosci sui banchi di scuola, svogliato e un po’ assente tra letture interminabili e inutili rime.

Crescendo te ne dimentichi fino a quando una mattina di un giorno qualunque ti torna in mente un verso, un’immagine imparata a memoria tanti anni prima, e ti accorgi che era rimasta incastrata in un pezzo di cuore e quello era il momento più adatto per farla sbocciare.

E il piccolo seme di un verso fiorisce, e anche questo è Poesia. Esiste un linguaggio normale, è il quotidiano dialogo tra gli esseri umani, utilissimo per condividere esperienze e informazioni. Ma c’è anche un altro modo di esprimersi, più sottile e magico. Esiste un linguaggio speciale che serve a definire l’innominabile, a esprimere l’inesprimibile. Artigli e picconi, parole che graffiano e scavano. Continua a leggere “Poesia, di Guido Mazzolini”