Ricordo di Coppi uomo con un libro e una mostra ad Alessandria, di Lia Tommi

Oggi pomeriggio evento eccezionale ad Alessandria, alla Casa di Riposo ” Basile” di via Tortona, organizzato dall’Associazione Libera MenteLaboratorio di Idee.

Il primo della serie di eventi che , nel 2019, caratterizzeranno le celebrazioni per il centenario della nascita di Coppi, in una Alessandria che si definisce Città delle Biciclette e quindi vicina e appassionata al ciclismo e a questo ciclista mitico, che nel nostro territorio ha le sue radici.

Un grande campione, noto per i suoi successi a livello internazionale, anzi, un CAMPIONISSIMO, di cui andiamo a ragione molto orgogliosi, come ha sottolineato il Presidente Fabrizio Priano, moderatore dell’incontro.

Ma oggi pomeriggio abbiamo, oltre che potuto vedere le sue biciclette storiche e una pregevole mostra fotografica, sviscerato la figura di Coppi come uomo, marito, padre, attraverso i diari di Bruna Coppi, sua moglie per tutta la vita e quindi conoscere le sue fragilità, le sue debolezze, oltre che la sua smisurata forza e abilità di sportivo di successo. Questi diari, raccolti dall’ amico Franco Rota e pubblicati con grande sensibilità dalla figlia Luciana Rota, ci mostrano il suo mondo affettivo, la paura per la sua incolumità, la sua figura di padre e tante altre sfumature , compresa la fase della malattia.

In modo semplice e senza fronzoli, l’autrice e i relatori Roberto Livraghi e Mimma Calligaris ci hanno fatto entrare in una sfera che è sempre delicata, con tono sotto certi aspetti amichevole.

Sono soddisfatta per aver dato il mio contributo a questo evento con la lettura di due brani molto accorati, tratti da questo libro: ” La mia vita con Fausto “, in cui mi sono immedesimata in Bruna, con il suo grande amore, le sue paure,la sua discrezione, la sua tenerezza di moglie di un uomo non comune .

Caro Fausto… di Cristina Saracano

1919: sono passati cent”anni da quando, tra le colline di un paesino sconosciuto del Piemonte sudorientale, a metà strada tra Tortona e Novi Ligure, nasceva Fausto Coppi.

Con quella sua aria da ragazzo fatto uomo in fretta, anche per colpa dei suoi vent’anni compiuti in tempo di guerra, con quel suo naso così pronunciato, il sorriso discreto, da uomo di campagna, ha saputo entrare nei cuori degli italiani e non solo.

Amatissimo anche in Francia, protagonista del gossip degli anni Cinquanta in un’Italia perbenista e bacchettona, Fausto è stato soprattutto un campione umano.

Un’amica della famiglia, Luciana Rota, giornalista sportiva, ha raccolto le emozioni e i ricordi di suo padre, ha ritrovato le memorie di Bruna, la prima moglie e ne ha fatto un libro.

Con molto piacere, questo pomeriggio ne ho letto alcune pagine, durante una presentazione con l’autrice.

Pagine di storia, di vita, di semplicita’ e delicatezza, di persone comuni, pagine d’amore per la bicicletta, che è un po’ come lo scorrere delle nostre esistenze.

Tra le curve di Castellania si celano sorprese e incognite come nella vita di tutti i giorni.

Nelle incertezze ci si fa più forti, come quando il campionissimo s’alzava sulla sella e pedalava con energia.

A volte si cade, ci si rialza, e se non dovesse succedere, si ha comunque la certezza di avercela messa tutta.

Integra – di Marina Vicario

Integra
poesia
di Marina Vicario🍀

Batte nel cuore
e pulsa di vita,
l’anima mia.
Nessuna speranza
potrà essere infranta
nell’oscurità
di un misterioso
futuro.
La mia certezza
è ciò che ascolterò
Non odrò,
avvoltoi gracchianti
sul mio capo,
quando sarò a terra.
Seppur quasi esanime,
straziata
dalle infelicità
della vita,
io urlerò con tremita voce:
“Sono viva, non mi avrete”.
Fiera mi alzerò
stanca e bucata dalle bugie
del mondo e
della mia stessa
esistenza
Rinascerò senza paura
paladina della mia causa.
Mi ribellerò mille volte ancora
all’infamia e all’ingiustizia
Finchè vivrò
la mia integrità
non sarà scalfita.
Finchè esisterò
in questo soffio di sogno
chiamato vita
io sarò,
senza
dubbio alcuno,
me stessa.

Crolla la produzione industriale, -2,6%. Italia come i big Ue: “Rischio recessione”

Crolla la produzione industriale, -2,6%. Italia come i big Ue: “Rischio recessione”

Istat, per il settore delle automobili negativo bilancio 11 mesi 2018, calo del 5,1%

Produzione industriale (combo)

La produzione industriale ingrana la retromarcia nei maggiori Paesi europei, pesando come un macigno sull’andamento dell’economia. Il dato italiano, che mostra a novembre 2018 un calo del 2,6% su base annua e dell’1,6% su ottobre, è solo l’ultimo dopo quelli altrettanto negativi di Germania e Francia, tanto da lasciare presagire una possibile recessione in tutta Europa. Dati negativi oggi anche in Spagna e in Gran Bretagna.

I dati italiani – Crolla a novembre 2018 la produzione nel settore auto. Secondo i dati Istat, l’indice corretto per gli effetti di calendario ha registrato un calo del 19,4% su base annuale, cioè nel confronto con novembre 2017, e dell’8,6% su base mensile, ovvero nel confronto con ottobre 2018. Il dato conferma, ma con un ulteriore peggioramento, l’andamento di ottobre, quando era stato registrato un calo tendenziale del 14%. Nella media degli 11 mesi 2018, la produzione è diminuita del 5,1%…. continua su: http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2019/01/11/crolla-la-produzione-industriale-26-a-novembre_c456215c-c8cb-40ee-b8a8-f14b519c33fa.html

Fed preoccupata dal debito Usa, bomba da $21,9 mila mld. WSI

Lo ha detto il governatore della Fed Jerome Powell in un discorso a Washington.

Il presidente della Fed, Jerome Powell, manda segnali rassicuranti al mercato sullo stato della crescita Usa, definita “solida”, ma si dice “molto preoccupato” del crescente debito pubblico americano.

I commenti del numero uno della banca centrale arrivano mentre il deficit annuale degli Stati Uniti ha superato la cifra di mille miliardi di dollari. Nel frattempo, il debito totale degli Stati Uniti è di circa 21,9 mila miliardi di dollari, di cui 16 mila miliardi di dollari rientrano nel pubblico In parte a causa dei continui aumenti dei tassi sotto Powell, il costo degli interessi su quel debito potrebbe iniziare a diventare un onere sempre più grande.

“Abbiamo la capacità di essere pazienti” e vedere gli sviluppi dell’economia. La Fed può “aspettare, vedere ed essere paziente e flessibile” sui tassi di interesse, ha detto intervenendo all’Economic Club di Washington e, confermando di fatto, quanto già emerso dai verbali della banca centrale americana.

Il governatore ha spiegato che non c’è un “piano stabilito” per l’aumento dei tassi d’interesse e che l’istituto centrale “monitora l’evoluzione dell’economia”.

Continua su: Fed preoccupata dal debito Usa, bomba da $21,9 mila mld | WSI

Incidente tra due auto a Spinetta Marengo: un ferito grave. radiogold.it

AGGIORNAMENTO ORE 20: la circolazione tra Alessandria e Spinetta Marengo è tornata regolare.ALESSANDRIA – Incidente stradale tra due auto questa sera sulla strada statale di Spinetta Marengo. Il tamponamento tra i due mezzi è avvenuto prima delle 18 all’altezza del Marengo Museum, in uscita da Alessandria verso il sobborgo alessandrino.

https://radiogold.it

Sorgente: Incidente tra due auto a Spinetta Marengo: un ferito grave

Reddito e quota 100, slitta consiglio ministri. «Ammessi 260.000 invalidi»

Reddito e quota 100, slitta consiglio ministri. «Ammessi 260.000 invalidi»

Giovedì 11 Gennaio 2019

4221918_1207_dimaio

Un tesoretto di 400 milioni per il reddito di cittadinanza. Che «non perde 400 milioni, anzi c’è un tesoretto di 400 milioni perché – ha spiegato Luigi di Maio a Radio Anch’io – alzando la soglia dei soggiornanti a 10 anni, abbiamo ridotto la platea degli stranieri e ci avanzano questi soldi che ridistribuiremo in pensioni di cittadinanza e di invalidità e nei centri di impiego»… continua su: https://www.ilmessaggero.it/economia/news/reddito_cittadinanza_news_oggi_ultime_notizie-4221918.html

Effetto “gilet azzurri”, ora Forza Italia cresce al 12 per cento

Effetto “gilet azzurri”, ora Forza Italia cresce al 12 per cento

Nelle rilevazioni l’alleanza di centrodestra sfiora il 47%. Solo il 40% positivo sul governo

Fabrizio de Feo – Ven, 11/01/2019 – 09:01 http://www.ilgiornale.it

Dai sondaggi arriva una piccola sorpresa di inizio anno. Dopo aver veleggiato negli ultimi mesi quasi sempre al di sotto del 10% Forza Italia registra un segnale decisamente incoraggiante.

1544637981-lapresse-20181212191334-27983019

Il sondaggio Tecnè del 10 gennaio sulle intenzioni di voto ai partiti regala al partito azzurro un buon 11,7% in aumento dello 0,8% rispetto all’ultima rilevazione. Una percentuale che potrebbe essere rassicurante anche in vista della volata verso le Europee.

I numeri sono naturalmente fragili e le oscillazioni sono all’ordine del giorno, ma il dato potrebbe essere una base importante per costruire una ripartenza invernale. Il sondaggio Tecnè non è invece particolarmente positivo per la Lega che rispetto al 18 dicembre 2018 perde 2 punti e dal 32,8 passa al 30,8%. Restando nel centrodestra un piccolo passo indietro si registra anche per Fratelli d’Italia che dal 4,1 si attesta al 3,9. Complessivamente, comunque, il centrodestra come coalizione è ancora ampiamente in testa e con percentuali tali da consentirgli di strappare la maggioranza assoluta dei seggi in entrambi i rami del Parlamento. Rispetto a dicembre, però, la coalizione che si era presentata alle urne il 4 marzo dello scorso anno arretra dal 48,1 al 46,8. Continua a leggere “Effetto “gilet azzurri”, ora Forza Italia cresce al 12 per cento”

Cannabis legale, nuovo terreno di scontro tra Lega e M5S. ANSA.it

Salvini, proposta legalizzazione non passerà mai. Ministro, non è nel contratto di governo(ANSA)

La cannabis è il nuovo fronte di scontro tra Lega e Movimento 5 Stelle. La proposta di legalizzazione “non passerà mai e non è nel contratto di governo”. Lo ha detto il ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini sulla proposta di legge del Movimento 5 Stelle sulla cannabis, a margine dell’inaugurazione della sede dell’Ugl a Milano. “C’è qualche parlamentare che si preoccupa di legalizzare le canne – ha ribadito Salvini successivamente in una diretta su Facebook – Non è una priorità del paese non c’è nel contratto di governo”.

Sulla stessa linea Forza Italia.  “La tutela dei giovani dalle dipendenze è un impegno che tutto il quadro politico dovrebbe condividere. Ecco perché siamo fermamente contrari ala legalizzazione della cannabis proposta dal Movimento 5 Stelle e tanto superficialmente caldeggiato dallo sesso Beppe Grillo”. Lo dichiara la deputata di Forza Italia Annagrazia Calabria.

“Quello che viene definito ‘uso ricreativo’ della cannabis – prosegue – è, in realtà, un grave pericolo per le nuove generazioni, che devono essere avviate a maturare la cultura della salute e del rispetto di sé, non dello sballo. Peraltro, quella che imprudentemente viene definita ‘droga leggera’, come dimostrano molti studi apre le porte al consumo di stupefacenti pesanti e può causare l’insorgere di patologie psichiche latenti. Il senso di responsabilità deve prevalere sulla demagogia”, conclude

Sorgente: Cannabis legale, nuovo terreno di scontro tra Lega e M5S – Politica – ANSA.it

Anime gemelle, di Patrizia Caffiero

Dal blog di Patrizia Caffiero  Prima della pioggia 

368b693d39796eea1fcc90ba32e58544

Marco pianta disastrata, verde fatica, boccia di vetro con i pesci morti.

Marco – che spiluccava erba dalla sua giacca e chiedeva chi fosse quella ragazza sul prato.

Delle due fate, una ti è cara, l’altra scavalca la roccia per mostrare i muscoli decisi.
Ma non riscuote successo perché latte bianco.
Caro, latte bianco si è infiltrato nel ramo
una rondine succhia quella gemma di soffione e
una canzone sbuccia la corteccia
quattro api in fila in corsa prendono la goccia di liquido
che ti ritorna infine nella bocca labbra – lucenti – di- lenzuolo.

Formidabile spazio vuoto dove entra livore
di non possedere la donna
donna senza le gambe per prendere la metro
e l’ascensore sulle ali supersoniche
che portano all’appartamento
della città degli impicci internazionali.

Marco ha fatto da perno ha fatto da sindone
nella tela rotta dello sfregio taciturno
il primo della fila di tutti quei re di denari
copie di copie di destino infrangibile
recinto, spezie e fortini per costruire quella pelle insondabile
il tamburo, batacchio di favore
spezza la pesca e mangiane – è il corpo
è l’ostia sottile che calca il palato.

Marco riposa nelle istantanee
degli ulivi beltà indecente
cascare nel burrone, casa rosa sull’argilla.
Contadini arricchiti scarpe grosse.
Chi è lui?
– Un angelo.

Campo di Tiro Arcieri Città della Paglia: Concessione rinnovata sino alla nomina di nuovo concessionario

Campo di Tiro Arcieri Città della Paglia: Concessione rinnovata sino alla nomina di nuovo concessionario

Alessandria: Nel corso della seduta della Commissione Cultura e Sport tenutasi in data 10.01.2019 presso il Comune di Alessandria in cui sono intervenuti, tra gli altri, anche l’Assessore Barosini ed il dirigente dell’Ufficio Sport Arch. Robotti, è emerso quanto segue.

arcieri

Dopo l’illustrazione della nostra storia, delle nostre attuali perplessità nonchè ampio e costruttivo dibattito, l’arch. Robotti e l’assessore Barosini hanno confermato che, il primo, in data 08.01.2019, con determina n. 178, ha concesso la proroga per utilizzare il campo di tiro con l’arco sino alla nomina di nuovo concessionario.

L’arch. Robotti ha altresì assicurato che l’avviso pubblico per la manifestazione di interesse in preparazione si riferirà al solo campo di tiro con l’arco con, appunto, destinazione uso tiro con l’arco.

Sono pertanto a ringraziarVi per lo spazio che ci avete concesso sui Vs. giornali, grazie al quale è stato possibile raggiungere in tempi relativamente rapidi il nostro obiettivo.

Il Presidente

Luca Lamborizio

ASD ARCIERI CITTA’ DELLA PAGLIA

La Polizia di Stato di Casale Monferrato arresta in flagranza di reato Dardan PREKAZI, cittadino albanese

La Polizia di Casale Monferrato arresta in flagranza di reato Dardan PREKAZI, cittadino albanese

Sabato 5 gennaio, la Polizia di Stato di Casale Monferrato ha tratto in arresto in flagranza di reato Dardan PREKAZI, di anni 24, cittadino albanese residente in città.

prekazi dardan

Predetto, già noto alla collettività casalese  perché solito stazionare nelle vie del centro, verso le ore 19.30 del medesimo giorno, dopo aver molestato la titolare di un negozio di Via Roma, scagliava una bottiglia di vetro contro la vetrina, scheggiandola visibilmente. Inoltre, tentava di fare ingresso nel locale, senza riuscirvi per la strenua opposizione fisica della titolare, di suo marito e della madre di lei, ai quali sferrava calci e pugni,  cagionando ad entrambi i coniugi lesioni personali con prognosi di gg. 20.

Occasionalmente in loco transitava un agente della Polizia di Stato libero dal servizio, il quale immediatamente interveniva per fermare il giovane e, tramite la linea di emergenza, chiedeva l’invio di rinforzi. Pochi minuti dopo sopraggiungevano i due operatori in servizio di Volante, i quali, nel tentativo far  salire il PREKAZI a bordo del veicolo per accompagnarlo in Commissariato, venivano dal medesimo aggrediti ed uno dei due subiva una lesione con prognosi di gg.25 per il movimento innaturale della spalla finalizzato a contenere la reazione violenta ed  ammanettarlo. Continua a leggere “La Polizia di Stato di Casale Monferrato arresta in flagranza di reato Dardan PREKAZI, cittadino albanese”

Un piatto ricco e profumato

Creando Idee

Lo stufato è un piatto ricco, profumato e dalle radici antiche. Deve il suo nome alla cottura che avveniva sulla stufa nelle case campestri e ancora oggi è una vera e propria esplosione di sapori: la carne cuoce lentamente e per lungo tempo nel brodo o nel vino diventando morbida e saporita. Infatti la differenza tra brasato e stufato è soltanto nei nomi perché tanto tempo fa la carne era cucinata in una casseruola messa sulle braci. Stufato, invece, deriva da “stufa” che molti anni fa era adoperata per cuocere gli alimenti. Lo stufato, inoltre, è un modo per cuocere gli alimenti e potrete anche usarlo per preparare pietanze di pesce o verdure. Lo stufato di carne è perfetto nelle fredde sere invernali e può essere accompagnato ad una purea di patate o a delle verdure saltate. Se volete preparare uno stufato con carne di manzo i tagli migliori saranno:…

View original post 194 altre parole

Edoardo Bennato, “Burattino senza fili” 1977

Edoardo_Bennato_1982_01

di Elvio Bombonato. Alessandria

EDOARDO BENNATO “Burattino senza fili” 1977

E’ necessario ascoltare la canzone, consistente in una musichetta ironica, la quale fa da contrappunto al testo, smentendolo.  Come se Bennato dicesse continuamente ai fruitori:  attenti, ciò che dico non lo penso. La realtà è tutto il contrario   Si rivolge direttamente a Pinocchio, che ha fretta di “diventare grande”, come dicevano una volta nonni e genitori, per giustificare i divieti e le regole: quando sarai grande , allora saprai.  Dato che il non essere ancora grande era un dato di fatto irrefutabile, il bambino o preadolescente doveva chinare la testa e obbedire ai divieti e alle imposizioni degli adulti.

Ho assegnato la canzone come tema in classe in II C Magistrale  “Saluzzo”venerdì 7/3/1986. La cantilena e il ritornello si fondano sull’iterazione, sull’anafora  (ripetizione che, in questo caso, insistita, finisce per negare l’affermazione: le allieve l’hanno capito subito, da sole).  Bennato sembra un cantante sgraziato, che scempia la dizione,  spacca il ritmo, allungando alcune vocali aperte a dismisura deliberatamente: con le deviazioni dalla norma attesa, crea dissonanze allo scopo di non distogliere l’attenzione e mandare il suo messaggio eversivo, com’è sua caratteristica.  Non tutti sanno che Bennato è colto, sia sul piano generale sia musicale; la sua sperimentazione all’epoca fu clamorosa, tra fisarmonica a bocca, chitarra e un tamburo che batteva col piede. Continua a leggere “Edoardo Bennato, “Burattino senza fili” 1977”

Senza titolo, di Daniela Cobaich Mascaretti

Senza titolo, di Daniela Cobaich Mascaretti

senz atitolo.jpg

Senza titolo

Dove comincia la notte
comincia il mio viaggio
Ogni ora cambia la luce
ed io la inseguo invano
C’è solo uno spiraglio
un’alba sul mare
mentre il rotolo della vita
si riavvolge e tace
Solo un ciottolo, una meteora
nello spazio
Nulla si rivela, tace Dio,
le stelle, i mari, guizzano i pesci
e lassù volano uccelli…
Se c’è una strada io non la conosco!

Daniela Cobaich Mascaretti

SP10 gennaio2019
Copyright D.C.M.

Cambiare – Francesca Noschese

Cambiare se stessi
per cambiare il mondo.
Scuote…
A volte si cade.
Fa male…
Ma alla fine è necessario.
Fa bene…
È una danza di vita.
È naturale.
Una danza di gioia.
Tremi ma poi passa.
Una danza che…
Fa bene al corpo, al cuore, allo spirito.
Facciamolo per il mondo
e portiamoci dietro l’esperienza
anche nei mondi dopo i mondi.
Tutto si trasforma.

2254711_s

Stress materno e sviluppo cerebrale anormale del neonato, di Orme Svelate

ORME SVELATE

Mother with Baby (Timothy Shannon)

Secondo uno studio pubblicato su Journal of Neuroscience, il cablaggio difettoso della corteccia prefrontale durante lo sviluppo porta ad attività anormali del cervello e disturbi cognitivi legati alla malattia mentale. È stato precedentemente dimostrato che l’eliminazione di una molecola chiamata Disrupted-in-Schizophrenia 1 (DISC1) dall’intero cervello altera la connettività tra la corteccia prefrontale e l’ippocampo e compromette le capacità cognitive che questo circuito supporta nei topi esposti a un fattore di stress ambientale. I ricercatori ora mostrano deficit simili derivanti dall’interruzione del DISC1 in un gruppo specifico di neuroni della corteccia prefrontale in embrioni di topo le cui madri sono state infettate da un virus. Questi risultati rivelano un meccanismo attraverso il quale lo sviluppo anormale della corteccia prefrontale e lo stress materno interagiscono per produrre disturbi cerebrali e comportamentali che ricordano la schizofrenia, i disturbi bipolari e depressivi.

Daniele Corbo

Bibliografia:“Transient knock-down of prefrontal DISC1…

View original post 32 altre parole

Bodyguard: la serie tv che è valsa un Golden Globe a Richard Madden

Il Lettore Curioso

Buongiorno lettori! Oggi parliamo di serie tv, in particolare di Bodyguard, il nuovo successo della BBC (disponibile su Netflix nel resto del mondo) con protagonista Richard Madden, conosciuto principalmente per aver interpretato Robb Stark in Game of Thrones.

Ammetto che inizialmente non avevo intenzione di guardare Bodyguard, ma il Golden Globe vinto dal protagonista ha acceso la mia curiosità per la serie e alla fine ho divorato le sei puntate in un paio di giorni.

David Budd è un ex veterano dell’esercito, che lavora come sergente di polizia nel comando di protezione a Londra. Dopo aver sventato un attacco terroristico, in un treno sul quale si trovava, l’uomo viene promosso alla protezione del Ministro dell’interno Julia Montague. David, con un disturbo post traumatico da nascondere, inizia quindi a lavorare a stretto contatto con Julia, nonostante disprezzi la sua politica.

bodyguard-la-serieBodyguard è un prodotto molto attuale, che indaga una situazione politica…

View original post 208 altre parole

Lollipop man

Anna & Camilla

Quando la gentilezza non è relativa a nulla.

Spesso quando vado a correre, faccio percorsi diversi e mi ritrovo nelle vicinanze di alcune scuole. Di solito ci sono strade da attraversare, qui è presente Lollipop man, così è chiamato un uomo o donna ( Lollipop woman) che volontariamente fanno attraversare la strada ai bambini.

Stamattina dovevo attraversare anch’io ed ero sola, il signore, con il quale ci conoscevamo già, mi sorride mi dice buongiorno e con il suo bastone dello stop mi fa un inchino, mi sono sentita Cenerentola a palazzo reale. Gli regalo uno dei miei più bei sorrisi e gridando gli dico: good morning! Have a good day!

Ma per me è stato troppo poco per la simpatia e l’eleganza del gesto, so che non mi leggerà mai, ma Lollipop man sappi che mi hai fatto un regalo immenso, nessuno in Italia ha mai fatto nulla del genere…

View original post 18 altre parole

How to Publish Posts that Search Engines Will Love

The Daily Post

In the world of website creation, on-page SEO is one of the most important factors (if not the most important) in helping potential visitors find your site.

On-page SEO is a term that describes the elements — both content- and code-based — that produce a page that ranks well for searches around a certain topic. Building a perfectly optimized page is challenging; overdoing it might result in penalized sites and poor rankings.

While there are countless guides out there, each with their own opinions on what an optimized page entails, there are a few important factors that practically every SEO resource agrees on — factors that come organically with good content, which search engines love. Let’s go through six of the most crucial ones.

Looking to give your site a boost and reach new audiences? From a custom domain to advanced SEO tools and more design options, there’s a WordPress.com plan that’s right for you.

Your Audience…

View original post 1.320 altre parole

Choosing the Perfect Blog Name: She’s a Maineiac

The Daily Post

We’ve chatted with a number of bloggers on how they chose their blog names, from Talking Coversto The Goat That WroteToday, let’s sit down with Darla, the blogger and mother of two behind She’s a Maineiac.

Looking to find your own custom domain name? Whether your site is personal, professional, or somewhere in between, you can find a WordPress.com plan that’s right for you — and all our paid plans come with a free domain.

What’s the story behind your blog name, She’s a Maineiac?

In the beginning, I had no clue what my blog was going to be about. Though I knew I’d occasionally write about my kids, I didn’t want it to be pegged as only a parenting blog. I needed a general name — something that hinted at my slightly wackadoodle New England personality. I happened to see the local ice hockey team,

View original post 651 altre parole

Blog Taglines to Love

The Daily Post

Inspired to change your tagline but not sure how to do it? Check out this handy set of instructions.

Customization is a big part of the fun of starting a blog. From themes to widgets to unique comment form prompts and taglines, there are many ways to make your blog reflect your personal flair.

Your tagline is a short phrase or sentence that does the heavy lifting when it comes to setting context for your blog and helping readers to quickly learn what it is you’re writing about. Today, we’ll share some of our favorite taglines to help inspire you to create something unique and original for your site.

Looking to give your site a boost and reach new audiences? From a custom domain to more design options, there’s a WordPress.com plan that’s right for you.

A teeny tiny bit of hyperbole

Here are some things you…

View original post 483 altre parole

Measure Twice, Cut Once

The Daily Post

Note: A theme sets the look and feel of your site. Although all themes in our Theme Showcase fundamentally work the same way, themes can have significant differences regarding specific layouts, options, and functionality.

One of the first things that most people do with a new site or when freshening up an existing one is spend loads of time looking at themes. Once they choose a theme, it’s not uncommon for folks to spend considerable time and effort customizing it, all without planning for content. If you’re in that group, I hope you’ll reconsider your approach.

You see, content should come first.

Are you a blogger, a freelancer, or a business owner? Do you love tinkering with design and want your site to look just so? Explore our different WordPress.com plans — some, like the Premium plan, come with advanced customization options and unlimited premium themes.

This is a good thing for everyone…

View original post 972 altre parole

‘CAMINANDO HACIA EL OLVIDO’

SCRIPTEUM

Relato


     A lo largo de toda mi vida habían pasado tras mis ojos escenas de pánico, pavor y suicidio. Creía que la calma llegaría, que un día me despertaría de este maldito sueño para que todo esto hubiera terminado, pero parecía que no iba a tener suerte. Había sufrido demasiado durante la juventud, había visto diversas torturas, que habían logrado que el suicido se convirtiera en una opción para no seguir adelante. Seguramente no podría soportar lo que el futuro me iba a desamparar.

     Grandes personas y conocidos había dejado atrás para dar lugar a un ambiente todavía peor del que podía haber imaginado en la peor de mis pesadillas. Se respiraba miedo y los pocos valientes que siempre luchando por un bien común se atrevían a pisotear las legislaturas, acababan olvidados. Los altos cargos dominaban cada rincón de la triste ciudad que yacía bajo sus manos y…

View original post 1.981 altre parole

‘AMORES PROHIBIDOS’

SCRIPTEUM

Relato ganador del  concurso del IES PIO DEL RIO HORTEGA


              Los minutos no transcurrían, parecía haber podido detener el tiempo con mis manos. El ruido de las agujas del reloj había parado por momentos, pero volvió o eso pensaba. Era invierno y lo sabía, sentía como mi corazón se congelaba hasta dejarme sin aliento. El perfume de la primavera ya estaba exhausto.

            Cuando la vi por última vez, su mirada y su rostro cubiertos de lágrimas señalaban un trágico dolor. No recordaba casi nada desde el último momento junto a ella, estaba adormecido, pero solo eso. Mis únicos amigos a lo largo de todo este tiempo habían sido el alcohol y las drogas, los que no me reprochaban nada y a los que nunca perdería. Tal vez esa era la causa de encontrarme en esta situación tan…

View original post 1.698 altre parole

‘SILUETAS’

SCRIPTEUM

Muchas veces los relatos guardan consigo un mensaje oculto que hay que descifrar ¿Te atreves?


Era primavera, como un regalo inesperado, como las cosquillas en la espalda después de una noche de alboroto, como despertarse cada mañana con las sábanas en el suelo y el flequillo despeinado, como los abrazos que te dejan sin respiración. Aún no lo entiendo pero poseía el don de transformar los lunes en sábados a las once de la noche, las lágrimas en risas, los segundos en horas. Aún recuerdo ese momento, cuando me acerqué tímidamente y saludé, iba perdiendo el norte, dejándose la vida. Su vestido de encaje color blanco deslumbraba el propio reflejo de la Luna en el mar y se fundía con sus pupilas. Sus cabos de oro fino bañados en soplos de aire caliente ocultaban su tez morena y sus piernas esbeltas…pronto me darían la bienvenida.

Anduvimos hasta llegar a…

View original post 674 altre parole

‘ETÉREO’

SCRIPTEUM

Relato finalista del concurso literario ‘GUSTAVO MARTÍN GARZO’


                Tras un largo recorrido de vaivenes y curvas pronunciadas llegué a mi destino, la cima de la escarpada montaña. Bajé la mirada y divisé la inmensidad de viviendas descosidas por el tiempo. Era algo natural que el tiempo pasase por aquella aldea dejándola en el olvido tras tus pasos. Un paisaje afligido, tordo y nauseabundo se proyectaba ante mí. Ruinas, escombros y entre las calles: el olvido, el frío.  Empedradas vacías, húmedas y resbaladizas sustentan vestigios de edificios devorados que albergaron algún día eso que llaman “vida” pues has dejado tejados hundidos, putrefactos, arcillosos y desolados, has dejado trechos desnudos, has dejado todo al descubierto. Pero no importa porque pasaría horas y horas admirando este remanso de paz. El murmullo del arroyo que desciende hasta el manantial se funde con los canturreos de las…

View original post 1.378 altre parole

Salta a Malta

Twiki World


Questa vacanza è stata una sorpresa in due sensi: ci siamo stati io e la mia ex morosa (separati già all’epoca) quindi vi lascio immaginare i disagi sorti. l’altra sorpresa è stata l’isola ed i suoi abitanti.

Permanenza: 7/09 – 12/09 (2015)

Motivo del viaggio: bella domanda!

Organizzazione del viaggio: alla carlona su internet e guide turistiche (soprattutto la prima)

Io fino a tre giorni prima di partire ero in Portogallo, solitamente infatti gestisco io prenotazioni, itinerario, check-in e quanto ruota attorno ad una viaggio. Ne ero impossibilitato e come risultato il biglietto di ritorno era uno. Abbiamo risolto all’ultimo pagando uno sproposito il biglietto mancante (tanto ha pagato lei).

Come detto prima non ho avuto molto tempo per organizzare il viaggio in parte perché ero molto insicuro dell’esito a causa della compagnia e perché la destinazione non mi ispirava molto. Quindi nonostante la mia innata…

View original post 1.709 altre parole

Rêve d’une nuit de demi-vie à Paris

Twiki World


Permanenza : 15/02/2017 – 18/02/2017

Motivo del viaggio: Parigi è più romantica a San Valentino?

Organizzazione: Autonoma


L’arrivo è stato all’aeoporto di Parigi Beauvais, distante circa 1 ora dal centro città, il che è inevitabile viaggiando con Ryanair. Scendiamo dall’ereo e subito una ventata gelida di aria pulita ci assale. All’uscita è ben indicata e vicina la stazione dei pullman che collega al centro città l’aeroporto periferico. Senza difficoltà prendiamo un biglietto A/R per il centro (34€). Previsione della durata del viaggio: 75 minuti; viaggio effettivo: 150 minuti. Bene.

Durante il tragitto in pullman abbiamo modo di ammirare le campagne parigine. Fertili, verdi, boschi sparsi, agglomerati di case dal tetto spiovente e molto semplici ma al contempo molto carine.

Sbarchiamo al Palais des Congres, edificio moderno e ben organizzato con all’interno un centro commerciale, una stazione metropolitana e un punto informazioni. Facciamo una spesa veloce per pranzare agilmente…

View original post 1.443 altre parole

Bucarest: questa sconosciuta

Twiki World


Periodo di permanenza : 19/04/2016 – 21/04/2016

Motivo del viaggio: Alla scoperta della capitale rumena


Cercavamo una meta europea, preferibilmente una capitale, che fosse economica visto il nostro budget ridotto, l’oposto della nostra voglia di viaggiare. Così quasi all’improvviso ci imbattiamo in un’offerta Ryanair per la capitale della Romania ai più sconosciuta. L’idea ci è sembrata molto intrigante, nessuno ci va mai, chissà il perchè?

Ci accoglie un clima umido e grigio ( che ci accompegnerà per tutta la permanenza). Facilmente troviamo il bus che ci porta nel cuore della città con solo 4 Leu a testa. Scendiamo vicino all’università e subito ci accorgiamo della somiglianza architettonica con Parigi. Per ora nessuna traccia dei famosi edifici grigi comunisti. Il Circolo Militare è un chiaro esempio di contaminazione parigina. Ma non è il solo edificio, infatti passeggiando lungo le sponde molto suggestie del Dambovita, osserviamo la Corte d’Appello e il…

View original post 653 altre parole

Croazia: smeraldi sulla terra ferma e in alto mare

Twiki World

Non Serve UN ingegnere per montare una tenda

Abbiamo deciso, come molti nostri connazionali di fare questo viaggio in automobile. Il mezzo si presta bene al nostro scopo di muoverci liberamente visitando città e spiagge croate. Il tragitto è stato interminabile da Brescia a Fiume, 8 ore di macchina con pause incluse. Lungo il percorso le scogliere triestine ci mettono ancora più voglia di giungere a destinazione. Passiamo la prima dogana, quella slovena, come se nulla fosse. Niente e nessuno ci blocca per controllare. L’esatto opposto della frontiera croata. Primo ALT: controllo documenti. OK. Secondo ALT: scendete dall’auto e datemi la droga. Terrorizzati. Dopo un’ora di fermo ed altrettanto tempo di tentativo di estorsione di droghe (inesistenti) ci lasciano andare. Traumatico ed immotivato. Stanchi, spossati, provati dal viaggio e dal fermo doganale arriviamo nelle campagne di Fiume. Troviamo uno spiazzo verde dove montare la tenda per dormire. Metti l’asta, fai…

View original post 1.451 altre parole

Amidst a Dream

Celluloid Trances

Impulse is always stronger and prouder than logic and people have wrote with it until they felt tired by the waves of wild wind running across the silent evenings, whistling and fading in and out of the remains of the performance and the stage of the weariness showed by the kings and the queens over weekends in the notorious world. Still the radio blazes with the honeyed music as the lights drowse and ripple surrounding elements, some sway to the gentler fall of the glowing moon and cruise to the poetry around. The balconies wet, ropes twirling around swings like a whirlwind, the play of the trues of bad age heralded by the residents documenting their existence through monuments festooned with roses embracing the grunge that rested on the railings and the trees that lined up linearly to hat the ground below them and shimmer the water that fell from…

View original post 50 altre parole

Bohemian Rhapsody al PerlaNera

Di Maria Luisa Pirrone

Venerdì 11 gennaio alle 21 presso il Laboratorio Anarchico PerlaNera di Alessandria (via Tiziano Vecellio 2) verrà proiettato “Bohemian Rhapsody”.

L’ingresso sarà gratuito.

Il film, campione di incassi 2018, ricostruisce l’incredibile storia dei Queen, una delle band più amate di tutti i tempi.

Rami Malek, che interpreta Freddie Mercury, ha da poco trionfato ai Golden Globes come miglior attore protagonista. Durante lo stesso evento, il film ha ottenuto un premio anche come miglior film drammatico.

Il dipinto del cielo, di Romualdo Guida

Il dipinto del cielo, di Romualdo Guida

il dipinto del cielo

Il dipinto del cielo

Quanto amo,
quel meriglio di tempo
che si staglia all’orizzonte e,
si pone vermiglio
all’occhio sognante.
Ultimo lampo di luce
prima che il cielo
si trapunti di stelle.
Magico momento
nell’estasi dell’incanto,
perduto è lo sguardo
nell’immensità
dell’avvenenza.
Mi rapisco
al fascinoso
incendio celeste
nell’osannare
l’Onnipotente artista.

Romualdo Guida
Diritti Riservati (Legge 22 aprile 1941, n. 633)

Primavera.

Memorabilia

Ed io sono dove la tua sostanza prende forma

e dal perfetto garbuglio di orgoglio e di innocenza

astrae le diffuse voluttà dell’animale,

vincendo l’ultimo, estremo, baluardo di raziocinio

e si concede alla lascivia di piogge della carne.

L’acqua più feconda scorre nel tuo letto

mentre la vita trabocca dall’argine di mani

confuse da quel gioco proibito e accattivante

di montagne che insidiano pianure inesplorate.

Ed io ti bevo e ti conservo, sorgente nel deserto,

tu che d’arsura e sabbia hai fatto primavera.

View original post

…..e le sento, di Ela Gentile

…..e le sento, di Ela Gentile

BUONGIORNO!

e le sento

…..e le sento

Mi prende sempre malinconia
quando ascolto la voce
del tuo silenzio,
là dove conservi
magiche e preziose parole
che regalano brividi profondi
…e le sento,
intinte in una lacrima
che unisce dentro l’anima.
Poi mi prendono per mano
e mi trasportano lassù
fra le stelle del cielo
e danzano, nell’aria, una musica
che non avrà mai fine.
eg

La vita oscena -A.Nove

Pensieri sparsi

la_vita_oscena_di_aldo_nove

Innanzitutto, l’articolo determinativo.
Si, perché i comportamenti delle persone cambiano , ma il dolore è universale.
A volte si rinasce .
A volte , no.
Autobiografico .
Non si puo’ non prenderlo sul serio .
Se perdi i genitori quando hai quindici anni , forse riesci a rinascere.
Ma devi sopravvivere al nulla che il mondo ti rappresenta .
Lui lo ha fatto drogandosi e scopando .
E non solo con donne.
No, non è volgare , anche se le descrizioni dei rapporti sono dirette .
E poi ci sono le sue emozioni.
Il voler vivere in un mondo fatto di pure emozioni .
Eliminare i pensieri .
E vivere in un eterno godimento dell’attimo.
E poi , forse , rinasci .
Ti laurei e inizi a scrivere.
Non è narrativa.
E’ poesia .
E’ amore per la vita.
Nonostante tutto.
Nonostante il dolore .
“Mi interessava la poesia.
Perché…

View original post 65 altre parole

Attentato – A.Nothomb

Pensieri sparsi

Tutti conoscono la storia di Quasimodo ed Esmeralda.
Chi non ha provato pieta’ per il ” gobbo” e pensato che fosse almeno d’animo nobile?
Chi di noi , di primo acchito , non pensa che una persona brutta , debba essere per forza almeno buona?
Amelie ci insinua il dubbio che non sia cosí. Forse il mostro si mostrera’ buono per avere un po’ di attenzione. Ma il suo sentire sara’ pieno di rabbia, frustrazione e umiliazione che e’ necessario non nascondere.

Non e’ il caso del protagonista di questa storia. Lui e’ consapevole di questo.
Ephifane e’ orribile. Di una bruttezza senza speranza. Accetta la sua condizione e decide di vivere nella sublimazione della bellezza sapendo di non poterla mai vivere se non come spettatore. Sa di essere utile ad essa. Solo attraverso i suoi occhi da “mostro”la bellezza puo’ compiere la sua funzione.
Si innamora di una…

View original post 139 altre parole

Cose così

Pensieri sparsi

Le Anime si sedettero attorno alla tavola rotonda, per scegliere la loro prossima lezione da imparare.
Si alzò un’Anima forte e coraggiosa:
“Vado sulla Terra per imparare a perdonare”.
Le altre Anime dissero, spaventate:
“Ma è una delle lezioni più difficili, non ce la farai a impararlo in una sola vita, soffrirai, ci dispiacerà per te ma puoi farcela, ti aiuteremo noi.
Una delle Anime disse:
“Sono pronta ad accompagnarti sulla Terra per aiutarti. Sarò tuo marito, nella nostra vita famigliare ci saranno molti problemi a causa mia, e tu imparerai a perdonarmi”.
Un’altra Anima sospirò:
“Io posso diventare uno dei tuoi genitori, ti faró vivere un’infanzia difficile, e poi mi intrometterò in tutte le cose che farai, e tu imparerai a perdonarmi”.
E la terza Anima disse:
“Ed io sarò uno dei tuoi superiori, ti tratterò male, ingiustamente, perché tu possa imparare il senso del perdono”.
Altre anime si…

View original post 53 altre parole

L’11 gennaio 1999 moriva Fabrizio De Andrè

di Pasquale De Falco

L’11 gennaio 1999 alle ore 2,30 di notte Fabrizio De André muore stroncato da un carcinoma polmonare, all’Istituto dei Tumori di Milano dove era ricoverato da qualche tempo.

Al capezzale del cantautore, c’erano la moglie Dori Ghezzi , il figlio Cristiano e la figlia Luvi. “Papà è morto serenamente” ha detto Cristiano. “Gli eravamo accanto, gli stringevamo le mani”.

Per volontà dei familiari, non fu allestita una camera ardente in ospedale perché non desideravano visite alla salma prima dei funerali, o comunque prima del trasferimento a Genova che avvenne il 13 gennaio.

I suoi funerali si svolgono il 13 gennaio a Genova alla presenza di oltre diecimila persone. È durata poco più di un’ora la cerimonia funebre nella basilica di Santa Maria dell’Assunta in Carignano e all’uscita della bara dalla basilica è stata eseguita l'”Ave maria sarda” composta da Fabrizio De André, emozionando ulteriormente l’immensa folla.

E una gran folla ha accolto il feretro di Fabrizio de André anche al cimitero di Staglieno dove è stato portato subito dopo il funerale. Gente da ore in attesa, nonostante il freddo pungente, ha atteso l’arrivo della bara, trasferita nella piccola camera mortuaria.

Nella bara sono stati messi un pacchetto di sigarette, una sciarpa del Genoa, sua squadra del cuore, un naso da clown e un drappo blu.

Dopo la cremazione(testimone incaricato dalla famiglia fu l’amico Beppe Grillo), avvenuta il giorno seguente alla cerimonia funebre, le ceneri sono state disperse, per sua espressa volontà, al largo di Genova, nel Mar Ligure, sebbene il suo nome compaia anche all’interno della tomba di famiglia nel cimitero di Staglieno, nello stesso loculo del fratello Mauro (poiché le ceneri vi furono inizialmente messe e l’urna custodita), posto fra quello della madre Luisa Amerio e quello del padre Giuseppe; sulla tomba sono messi anche alcuni sassi raccolti sulla spiaggia, una sigaretta e una conchiglia.

1

Quando la morte mi chiamerà

forse qualcuno protesterà

dopo aver letto nel testamento

quel che lascio in eredità,

non maleditemi non serve a niente

tanto all’inferno ci sarò già

( Il testamento di Fabrizio De Andrè)