RICHETTI E NANNICINI AD ALESSANDRIA

RICHETTI E NANNICINI AD ALESSANDRIA

Comitato Alessandria per Martina

VENERDì 1 FEBBRAIO ore 21.00 c/o CHIOSTRO DI SANTA MARIA DI CASTELLO , 14 ALESSANDRIA

#fiancoafianco Alessandria  organizza una serata con Tommaso Nannicini e Matteo Richetti per un dibattito sulla mozione a sostegno di Maurizio Martina segretario nazionale PD

Modera : Lisa Lanzone

Il testo della mozione all’indirizzo : https://www.mauriziomartina.it

Brevi note biografiche:

*Tommaso Nannicini http://www.senatoripd.it/senatori/tommaso-nannicini/

*Matteo Richetti https://www.partitodemocratico.it/profile/matteo-richetti/

La pasta “risottata”

Creando Idee

Preparare la pasta senza colapasta è ormai una abitudine. La cosiddetta pasta risottata sta quasi sostituendo la cottura classica in acqua bollente e poi l’aggiunta del condimento. Ma perchè questo metodo si fa sempre più strada nelle cucine degli italiani? In primo luogo perchè si risparmia tempo, Cuocere tutto in un’unica pentola permette di sporcare meno e ridurre i passaggi della preparazione. Mentre per il 22% degli intervistati, nel sondaggio condotto dalla Doxa, ne fa una questione di gusto, ritenendo che la pasta risottata sia più buona grazie ad una maggiore unione degli ingredienti. Infine, il 13% degli italiani lo fa perchè segue alla lettera ricette conosciute alla tv o su internet.Se per tanti italiani è una recente abitudine, c’è da dire che storicamente in Campania questa ricetta si usa da sempre, per la pasta con le zucchine ad esempio ed è un classico per un saporito piatto di spaghetti con le vongole…

View original post 123 altre parole

Non mangiate la neve…

Creando Idee

A molti sembrerà strano, per altri è una cosa normale, ma c’è chi mangia la neve. E non solo “asciutta”, ma anche accompagnata da miele, sciroppi, marmellate o altre dolci leccornie che la rendono gustosa come una granita. Meglio resistere alla tentazione di mettere in bocca una manciata di neve, ma se proprio non riusciti servitivi fiocchi appena caduti: più passa il tempo, più la neve viene contaminata da microrganismi e dallo sporco, soprattutto in città dove l’inquinamento è maggiore. A sostenerlo è uno studio dell’ università romena, che ha analizzato la neve raccolta in un parco e in una rotonda stradale. L’esperimento ha dimostrato che la neve delle prime 12 ore è relativamente pulita con “soli” cinque batteri per millimetro mentre dopo due giorni si contaminava e il numero dei batteri quadruplicava. Come una spugna. Che l’aria sporchi la neve, lo ha confermato anche uno studio di un paio…

View original post 98 altre parole

Yoga….con gatto

Creando Idee

Una notizia curiosa è pronta a richiamare l’attenzione del popolo delle gattare. Se eravate rimasti ai famosi Neko Café, ovvero i locali in cui si sorseggia un caffè circondati da felini, è ora di aggiornarsi. I protagonisti sono sempre loro, deliziosi pelosi a quattro zampe pronti a tenere compagnia anche sul tappetino da yoga. Negli States impazza la Cat Yoga mania. Si avete capito bene. Questo trend sta prendendo sempre più piede. L’Independent ha dedicato un articolo all’argomento raccontando l’esperienza diretta dello scrittore Edmund Vallance Proprio qui ha avuto modo di conoscere e vivere il locale realizzato da Catalina. La sua missione è quella di ospitare i felini e aiutare i rifugi della zona con la speranza di aumentare i tassi di adozione, a suo avviso circondarsi di queste buffe creature mette subito di buonumore. Proprio per questo ha creato un Cat Café in cui bere un frullato, un

View original post 216 altre parole

Conferenza sulla Resistenza del Prof. Gianni Oliva, di Lia Tommi

Alessandria: L’Associazione Culturale Libera Mente Laboratorio di Idee e l’Associazione Docenti Senza Frontiere, organizzano lunedì 4 febbraio prossimo alle ore 17, in Alessandria, via Tortona 71, nel Salone di Rappresentanza della “Basile” una conferenza del Prof Gianni OLIVA con la presentazione del suo libro dal titolo “La Grande Storia della Resistenza”, presenta il Prof Pier Luigi Cavalchini e modera il Dott. Fabrizio Priano.
La conferenza è la prima di una serie di incontri che le due Associazioni organizzeranno per parlare della storia del “Secolo Breve” così come è stato definito il XX secolo dallo storico inglese Eric Hobsbawm.
Seguirà aperitivo

L’asilo di Oltreponte continuerà a essere gestito dal personale educativo del Comune, di Lia Tommi

L’asilo di Oltreponte continuerà a essere gestito dal personale educativo del Comune

Casale Monferrato: Oggi, martedì 29 gennaio, nella Sala Consiliare del Palazzo Municipale, è stato sottoscritto un protocollo d’intesa sulla gestione degli asili nido comunali. A firmare il documento sono stati il sindaco Titti Palazzetti e i rappresentanti delle OO.SS (Organizzazioni Sindacali CISL FP e CGIL FP).
Ad oggi dei tre asili comunali (Oltreponte, Porta Milano e Valentino), due sono gestiti tramite appalto di servizi (gestione esterna) mentre uno (Oltreponte) è gestito direttamente dal personale educativo dipendente del Comune.
L’Amministrazione Comunale, accogliendo la richiesta avanzata dalle organizzazioni sindacali – attraverso la sottoscrizione – si impegna a valorizzare e preservare il modello di gestione pubblica del servizio educativo dell’asilo di Oltreponte continuando a mantenerlo gestito dal personale del Comune (tranne che per i servizi di pulizia e ausiliari che sono a cura della stessa cooperativa che gestisce le altre due strutture).
L’Amministrazione si impegna quindi a integrare le eventuali future carenze di organico al fine di garantire il regolare svolgimento delle attività della struttura di Oltreponte.

Una mia testimonianza, esortazione scritta a cuore aperto – Fabio Avena

Personalmente, in passato sono sempre stato molto timido, soprattutto nel periodo scolastico, per via della mia grande emotività che a poco a poco e gradualmente ho imparato a vincere, a sfruttare come risorsa interiore positiva, da vero resiliente. Adesso ricredo pienamente in me con un pò di sana autostima nelle mie capacità dopo tante sofferenze interiori e delusioni di ogni genere.

Il ballo di sicuro mi ha aiutato molto, soprattutto il ballare per strada a Palermo con altri b-boys, street dancers, tanti giovani uomini e donne audaci con il ballo che scorre loro nelle vene. Ho superato così buona parte della timidezza insita in me. Attualmente, dal 2001 mi sto dedicando anima, mente e cuore con passione alla scrittura, e adesso sono sicuro che è questa la mia vera strada, che ho associato da diversi anni a un percorso di profonda introspezione da autodidatta senza alcun supporto esterno, imparando ad ascoltarmi a fondo dentro, modificando così tanti lati del mio carattere e della mia indole in positivo.

Condividere introspezione e scrittura non è da tutti, perché purtroppo molti puntano esclusivamente all’autoaffermazione personale, come ben vediamo oggi. Difatti, sia scrittori che altro genere di artisti più in vista, nutrono in cuor loro più o meno segretamente tanta invidia, astio; vige una concorrenza spietata e poco umana all’ascolto altrui, e diversi nomi pur di mettersi in mostra nelle vetrinette di saloni e saloncini vari contribuiscono negativamente a far sì che la vera e sana cultura, l’arte genuina e spontanea di tanti artisti meno noti alle masse si restringa a quelle èlite di pochissimi eletti che ostentano soltanto ciò che a mio semplice avviso deve essere mostrato in maniera più genuina e trasparente, senza quel business e teatrino negativo dove l’umiltà non esiste. Continua a leggere “Una mia testimonianza, esortazione scritta a cuore aperto – Fabio Avena”

Un vaso, un pensiero.

Memorabilia

Avevo un vaso una volta

e dentro c’erano i fiori

quelli che mi regalavi tu.

Un giorno il vento era più forte

chiamava a sé le rose e i vasi

finché finivano il loro volo a terra.

Raccolsi i petali e i cocci,

li rimisi insieme

ma nulla più combaciava.

Tutto cedeva al richiamo del vento.

E allora pensavo che una volta

io avevo un’anima

e nulla ho potuto contro il tuo fiato

mentre soffiava parole d’addio.

View original post

Pernigotti: Federico Fornaro (Leu), subito esame Camera pdl su marchi storici 

Pernigotti: Federico Fornaro (Leu), subito esame Camera pdl su marchi storici 

federico-fornaro

(AGI) – Roma, 30 gen. – “Abbiamo chiesto in conferenza dei capigruppo che venga calendarizzata subito in Aula a febbraio o che si discuta in sede legislativa in commissione Attività Produttive la proposta di legge sulla salvaguardia dei marchi storici. Si tratta di una proposta di un solo articolo e ho motivo di sperare in una risposta positiva nei prossimi giorni”..

Lo ha detto Federico Fornaro, capogruppo di Liberi e uguali alla Camera, al termine della conferenza dei capigruppo, ricordando l’importanza della proposta in quanto volta a tutelare e salvare marchi italiani storici come la Pernigotti.(AGI)

(AGV) Trasporti, Federico Fornaro (Leu): Inaccettabile cancellazione treni tra Liguria e Piemonte

(AGV) Trasporti, Federico Fornaro (Leu): Inaccettabile cancellazione treni tra Liguria e Piemonte

(IL VELINO) Roma, 30 Gen – “E’ inaccettabile che in previsione di una nevicata di pochi centimetri, assolutamente di carattere ordinario, il Gruppo FS abbia cancellato il trenta percento delle corse regionali sulle linee di collegamento tra Liguria e Piemonte.

federico-fornaro

Il Gruppo FS dovrebbe ricordarsi che gestisce un servizio pubblico che deve essere garantito sempre. Ho presentato una interrogazione urgente con il collega Nico Stumpo, componente della Commissione Trasporti, per chiedere al Ministero dei Trasporti di porre un argine a questi comportamenti lesivi dei diritti dei pendolari”. Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro.

Trasporti. Federico Fornaro (LeU): Ferrovie dello Stato si dimentica di gestire un servizio pubblico

Trasporti. Federico Fornaro (LeU): Ferrovie dello Stato si dimentica di gestire un servizio pubblico

“ E’ inaccettabile che in previsione di una nevicata di pochi centimetri, assolutamente di carattere ordinario, il Gruppo FS abbia cancellato il trenta percento delle corse sulle linee di collegamento tra Liguria e Piemonte.

federico-fornaro

Ferrovie dello Stato deve ricordarsi che gestisce un servizio pubblico che deve essere garantito sempre in condizioni meteorologiche ordinarie per il territorio in cui si opera, in questo caso l’Appennino Ligure-Piemontese.

Abbiamo presentato una interrogazione urgente con il collega Nico Stumpo, componente della Commissione Trasporti, per chiedere al Ministero dei Trasporti di porre un argine a questi comportamenti lesivi dei diritti dei pendolari”

Lo scrive in una nota, il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro.

Collegamento tra felicità e qualità dell’aria

ORME SVELATE

Per molti anni, la Cina ha lottato per affrontare alti livelli di inquinamento che stanno paralizzando le sue grandi città. Infatti, un recente studio condotto da ricercatori dell’Università cinese di Hong Kong ha rilevato che l’inquinamento atmosferico nel paese causa una media di 1,1 milioni di morti premature ogni anno e costa alla sua economia 38 miliardi di dollari.

Pollution (Hamid javanmard)

Ora i ricercatori del MIT hanno scoperto che l’inquinamento atmosferico nelle città cinesi potrebbe contribuire a bassi livelli di felicità tra la popolazione urbana del paese. In un articolo pubblicato sulla rivista Nature Human Behaviour, un gruppo di ricerca rivela che livelli più elevati di inquinamento sono associati a una diminuzione dei livelli di felicità delle persone. Nonostante un tasso di crescita economica annuale dell’8%, i livelli di soddisfazione della popolazione urbana cinese non sono aumentati come ci si aspetterebbe. Accanto ai servizi pubblici inadeguati, all’impennata dei…

View original post 671 altre parole

Nasce ” Connessione Giovani. Competenze in rete “, di Lia Tommi

Nasce “Connessione Giovani. Competenze in rete” per fare rete tra giovani professionisti e territorio

QUANDO::

31/01/2019 – da 15:00 a 19:00

“Fare rete, unirsi per favorire dinamiche e iniziative di sviluppo e promozione non solo delle proprie professioni, ma anche e soprattutto della città e del territorio”; è nato con queste finalità il tavolo di lavoro intercategoriale ed intersettoriale “Connessione Giovani. Competenze in rete”. La nascita ufficiale del Tavolo risale alla fine del mese di settembre ed il gruppo di lavoro ha subito iniziato a concretizzare le proprie azioni; un primo risultato è già calendarizzato: il 31 gennaio a Palazzo Borsalino si terrà il primo workshop sul tema della “Digital Reputation”.

La “reputazione digitale” – di una persona qualunque, un professionista o un’azienda – è definita dal comportamento nel mondo digitale: i contenuti “postati, le foto “taggate”, le “recensioni” ricevute e più in generale ogni interazione nei social network definisce la percezione che gli altri hanno di noi, sia online sia offline, ora e nel futuro, poiché una volta che un’informazione entra nel mondo digitale è difficile da rimuovere, ma si diffonde facilmente e velocemente. Una “cattiva” reputazione digitale può danneggiare amicizie, relazioni e affari e “ripulirla” non è un compito facile, non si può semplicemente “cancellare” il passato.

Il workshop “La Digital Reputation”, moderato dal direttore de “Il Piccolo” Alberto Marello, vedrà confrontarsi esperti di settore, docenti universitari, avvocati e forze dell’ordine su cosa sia la digital reputation, come si crea, quali vantaggi comporta ma soprattutto quali sono i rischi connessi alla frequentazione del mondo digitale.

La giornata e più in generale l’iniziativa di “Connessione Giovani” è nata dal Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Alessandria, l’Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Asti, Alessandria e Casale Monferrato, l’Associazione Italiana Giovani Avvocati – sezione di Alessandria e il Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze politiche, economiche e sociali dell’UPO.

Continua a leggere “Nasce ” Connessione Giovani. Competenze in rete “, di Lia Tommi”

Laboratori con Federica Sassaroli – di Vicario Marina

L'attrice Federica Sassaroli insieme a una bambina durante  una sessione di laboratorio teatre che ella tiene con genitori e filgi

Ciao Federica, sempre interessanti le tue iniziative! Vuoi spiegarci in cosa consiste la tua iniziativa in cui si vedranno coinvolti i genitori insieme ai figli?
Il laboratorio genitori-figli si propone di dare vita ad un nuovo spazio di incontro tra genitori e figli, in cui  si possa dialogare e comunicare usando il gioco teatrale.
Esercizi sensoriali metteranno in moto non solo voce e corpo, ma anche mente e cuore per stimolare genitori e bambini a muoversi e viaggiare
insieme  sperimentando nuove forme di comunicazione ed espressione.

Come verrà strutturato questo laboratorio?
È un’esperienza fatta di un incontro circa al mese. Si può partecipare anche ad un solo incontro.

A chi è consigliata questo tipo di esperienza?
L’esperienza è consigliata a tutte le famiglie con bambini a partire dai 4 anni.

Cosa si imparerà?
A relazionarsi in modo extra-ordinario al nostro partner di gioco, a sperimentare la propria espressività e ad osservare quella dell’altro, senza giudicarla, ma accogliendola. Scopriremo come ci si possa divertire insieme, occupandosi dell’enorme risorsa creativa che è la relazione con i nostri figli. 

Illustraci, in breve, una lezione tipo.
Si inizia con un esercizio di riscaldamento di gruppo, in cerchio e a seguire una serie di giochi teatrali in cui sperimenteremo le dinamiche dello spazio, dell’espressività del corpo, della voce.

Hai avuto un’esperienza esemplare significativa in merito?
Ho esperienze esemplari ogni volta. Ho il ruolo privilegiato di osservare le dinamiche della relazione. C’è un gioco, quello del guardarsi negli occhi senza ridere e ci sono bambini che vedono negli occhi dei loro genitori stelle, farfalle, pianeti, amore e…rotoli di carta igienica! È sempre bello essere testimoni di esperienze di bellezza e di gioco!

Ricordiamo che la PRENOTAZIONE è OBBLIGATORIA entro Venerdì 1° Febbraio 2019 al numero 34756104944

Orari e indirizzi:
Sabato 2 Febbraio 2019
– Centro Danza Borello, C.so Piave 2 – Novi Ligure
con inizio alle ore 11:30
– ASD Viveka Yoga, Salita Roma 19 – Ovada
con inizio alle ore 17:30

 

Ri-Generazioni Urbane BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLA PROGETTUALITA’ DEI GIOVANI 2019

Ri-Generazioni Urbane BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLA PROGETTUALITA’ DEI GIOVANI 2019

alessandria_panorama

Con il presente bando, il Comune di Alessandria e l’associazione culturale Cultura e Sviluppo di Alessandria intendono promuovere e sostenere la progettualità dei giovani, mediante la concessione di premi per la realizzazione di progetti da realizzarsi entro il 30 settembre 2019 all’interno del progetto “Ri-Generazioni Urbane” finanziato dalla Regione Piemonte. L’obiettivo generale del progetto è quello di stimolare e favorire lo sviluppo di idee creative giovanili e valorizzare il loro talento. Il presente bando vuole sostenere le forme di creatività, dando la possibilità di svilupparle in attività tangibili, che possano includere in maniera diretta le potenzialità di tutto il territorio.

INIZIATIVE AMMISSIBILI

I progetti dovranno comprendere l’ideazione, l’organizzazione, la realizzazione e la promozione di iniziative, eventi, manifestazioni, mostre, laboratori, o micro-progetti di rigenerazione urbana, da realizzarsi nel territorio locale. L’organizzazione permetterà la fruizione da parte dei vincitori delle strumentazioni e degli spazi a sua disposizione, utili per la realizzazione dell’iniziativa. Le iniziative finanziabili dovranno essere presentate entro il 28 marzo 2019 ed essere realizzate entro il 30/9/19. Continua a leggere “Ri-Generazioni Urbane BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLA PROGETTUALITA’ DEI GIOVANI 2019”

Preoccupazione per la ridotta disponibilità di ortaggi, di Lia Tommi

Nei “giorni della merla” preoccupazione per la ridotta disponibilità di ortaggi

Maltempo: il meteo prevede una nuova nevicata, è manna per salvare le campagne
Il carrello della spesa risente della preoccupante siccità fuori stagione
per l’assenza di precipitazioni significative dall’inizio dell’inverno

La neve dei giorni scorsi e quella prevista salva le campagne da una preoccupante siccità fuori stagione con l’assenza di precipitazioni significative mancano dall’inizio dell’inverno anche in Alessandria e provincia.
L’ondata di maltempo interessa i cosiddetti “giorni della merla”, precipitazioni importanti per ripristinare le scorte di acqua sulle montagne, negli invasi, nei laghi, nei fiumi e nei terreni asciutti, per lo sviluppo primaverile delle coltivazioni.
“L’importanza della caduta dei fiocchi in questa stagione per l’agricoltura è evidenziata dal vecchio adagio contadino “sotto la neve il pane” perché – precisa il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco – il manto che si accumula sul terreno protegge le piante dal freddo e permette un migliore sviluppo del grano”.
A preoccupare è invece il brusco abbassamento delle temperature con il gelo che mette a rischio i raccolti di verdure e ortaggi dopo le gravi perdite subite dall’inizio dell’anno che hanno ridotto le disponibilità sui mercati.
“Nelle campagne – sottolinea il Direttore Coldiretti Alessandria Roberto Rampazzo – le temperature sotto lo zero danneggiano le coltivazioni invernali come carciofi, finocchi, sedano, prezzemolo, cavoli, verze, cicorie e broccoli, ma lo sbalzo termico improvviso ha inevitabilmente un impatto anche sull’aumento dei costi di riscaldamento delle produzioni in serra. L’ondata di freddo in questo inizio d’anno sta riducendo l’offerta nazionale di ortaggi ma le difficoltà riguardano anche il resto dell’Europa e del bacino del Mediterraneo con conseguenti tensioni sui prezzi nel carrello della spesa”.
Nei campi, dunque, è corsa contro il tempo per raccogliere le produzioni prima dell’arrivo del gelo dopo un 2018 che ha provocato danni all’agricoltura italiana stimati in circa 1,5 miliardi.

Cherima Fteita. Ri-Generazioni Urbane: Bando per la concessione di contributi alla progettualità dei giovani

Cherima Fteita. Ri-Generazioni Urbane: Bando per la concessione di contributi alla progettualità dei giovani

Alessandria: L’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Alessandria e l’associazione culturale ‘Cultura e Sviluppo’ di Alessandria promuovono e sostengono la progettualità dei giovani con la concessione di premi per la realizzazione di progetti da realizzarsi a partire dal mese di aprile ed entro il 30 settembre 2019, all’interno del progetto “Ri-Generazioni Urbane” finanziato dalla Regione Piemonte.

alessandria_panorama

E’ stato nuovamente attivato un bando per  stimolare e favorire lo sviluppo di idee giovanili e valorizzare il talento,  sostenendo le forme di creatività e dando la possibilità di svilupparle in azioni  tangibili che possano includere in maniera diretta le potenzialità di tutto il territorio.

A volte i giovani non conoscono gli strumenti e gli spazi che possono avere a disposizione – spiega Cherima Fteita, assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Alessandriaed è proprio per potenziare queste opportunità di protagonismo giovanile che riproponiamo il bando sulla progettualità giovanile 2019, partendo dai risultati e dai tanti contatti raccolti lo scorso anno. Abbiamo cercato di migliorare la messa a fuoco sugli argomenti, gli interessi e le tendenze dei giovani, per sviluppare una situazione sociale che favorisca il loro impegno in esperienze di cittadinanza attiva e aggregazione positiva. Continua a leggere “Cherima Fteita. Ri-Generazioni Urbane: Bando per la concessione di contributi alla progettualità dei giovani”

Previsione nevicate – Avvisi alla Cittadinanza

Previsione nevicate – Avvisi alla Cittadinanza

Tortona: Dopo la nevicata della scorsa settimana, una nuova perturbazione sta interessando il territorio comunale di Tortona.

Il bollettino meteo di Arpa Piemonte prevede un marcato peggioramento dal pomeriggio di giovedì, con nevicate diffuse anche a bassa quota, più intense nella giornata di venerdì.

tortona entraincomune2

La struttura comunale valuterà, in base all’andamento meteorologico delle prossime ore e in base agli aggiornamenti di Arpa Piemonte, le azioni da intraprendere.

Al momento non si esclude la possibile chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per la giornata di venerdì.

Nel frattempo, dalla scorsa notte i mezzi operativi del servizio sgombero neve ed antigelo sono operativi privilegiando lo spargimento del sale in via preventiva al fine di scongiurare la formazione di strati scivolosi.

In caso di nevicate copiose, si raccomanda di limitare l’utilizzo delle automobili anche al fine di consentire un più efficace svolgimento del servizio. Continua a leggere “Previsione nevicate – Avvisi alla Cittadinanza”

Conferimento targa a Jole Cellerino per cinquant’anni di attività commerciale

Conferimento targa a Jole Cellerino per cinquant’anni di attività commerciale

alessandria_panorama

Alessandria: Si comunica che domani, giovedì 31 gennaio, alle ore 11.30 in Sala Giunta verrà consegnata una targa alla signora Jole Cellerino come riconoscimento istituzionale per i cinquant’anni di attività commerciale svolti al servizio della comunità alessandria nel suo negozio di via San Lorenzo.

Saranno presenti:

  • il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco
  • l’assessore al Commercio del Comune di Alessandria, Mattia Roggero
  • il Segretario Generale della Camera di Commercio, Roberta Panzeri
  • il Presidente di Ascom – Confcommercio di Alessandria, Vittorio Ferrari
  • il direttore di Ascom – Confcommercio di Alessandria, Alice Pedrazzi

Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?”

Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?”

Legambiente presenta Pendolaria, il Rapporto sullo stato del trasporto ferroviario in Italia. Treni, in Piemonte scende il numero dei pendolari. Legambiente: “Servono risorse per il servizio ferroviario regionale. I dati dimostrano che la Tav è una falsa priorità” Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?”

legambiente piemonte e valle d'aosta

C’è un’Italia in movimento, che aspetta il treno. Il trasporto ferroviario è un po’ lo specchio del Paese e delle sue contraddizioni, con segnali di straordinaria innovazione e regioni dove, invece, il degrado del servizio costringe centinaia di migliaia di persone a rinunciare a prendere il treno per spostarsi.

A raccontare quanto succede sulle ferrovie italiane è il rapporto Pendolaria di Legambiente, che dal 2008 analizza ogni anno la situazione del trasporto ferroviario in Italia, con numeri e storie e il duplice obiettivo di illustrare i risultati di politiche e investimenti e di dare forza alla costruzione di un paese più sostenibile.

Il numero dei passeggeri a livello nazionale aumenta, toccando quota 5,59 milioni e segnando un nuovo record rispetto al 2012 (+7,9% in 4 anni). Sono infatti 2 milioni e 874 mila coloro che ogni giorno usufruiscono del servizio ferroviario regionale e 2 milioni e 716 mila quelli che prendono ogni giorno le metropolitane, presenti in 7 città italiane, in larga parte pendolari. E per entrambi i numeri sono in crescita, come per l’alta velocità.

Ma il paradosso c’è: diminuiscono i chilometri di linee disponibili e la crescita nasconde differenze rilevanti nell’andamento tra le diverse Regioni e tra i diversi gestori. In alcune parti del Paese la situazione è migliorata, mentre in altre è peggiorata e si è ampliata la differenza nelle condizioni di servizio. Continua a leggere “Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?””

Decreto semplificazioni, Berutti (FI): “sì alla sicurezza e alle assunzioni nelle forze dell’ordine, ma assolutamente no a cambi delle regole che mettano in difficoltà i giovani che vogliono servire lo Stato”

Decreto semplificazioni, Berutti (FI): “sì alla sicurezza e alle assunzioni nelle forze dell’ordine, ma assolutamente no a cambi delle regole che mettano in difficoltà i giovani che vogliono servire lo Stato”

Roma, 30 gennaio 2019 “Il cambio delle regole per le assunzioni di allievi agenti della Polizia di Stato è sbagliato perché mette in difficoltà i giovani che vogliono servire lo Stato e che hanno riposto le loro speranze in un lavoro a favore della comunità”.

massimo berutti

È quanto dichiara il Senatore di Forza Italia Massimo Berutti commentando l’approvazione da parte della maggioranza parlamentare di un emendamento al decreto legge semplificazioni che cambia le regole per l’assunzione dei giovani che nel 2017 hanno preso parte al concorso per allievi agenti della Polizia di Stato.

“L’emendamento voluto dalla maggioranza giallo-verde prevede l’esclusione dalle assunzioni dei giovani risultati idonei alle prove scritte del concorso che abbiano più di 26 e il diploma di scuola media. Le regole di quel concorso prevedevano, invece, il limite d’età di 30 anni e proprio il diploma di scuola media.

Si tratta di un cambio delle regole in corsa che mette in difficoltà i giovani che vogliono servire lo Stato e questo non possiamo permettercelo. Sempre sì alla sicurezza e alle assunzioni nelle forze dell’ordine, ma assolutamente no a cambi di regole che facciano perdere ai nostri ragazzi la fiducia riposta nello Stato”.

Alessandria e Provincia, ecco quanto valgono gli immobili 

Alessandria e Provincia, ecco quanto valgono gli immobili 

Giovedì Fiaip Alessandria presenterà i dati dell’Osservatorio del mercato immobiliare 

Quanto valgono gli immobili ad Alessandria e nei Comuni della provincia? La risposta sarà data da Fiaip (Federazione italiana agenti immobiliari professionali) che con il suo Osservatorio del mercato immobiliare di Alessandria e provincia, presenterà tutti i dati in conferenza stampa giovedì 31 gennaio, alle ore 11.30, presso la sede di Confindustria, via Legnano 34.

fiaip

Grazie ai dati raccolti dall’estesa rete di mediatori immobiliari aderenti a Fiaip, è stato elaborato l’Osservatorio immobiliare delle aree cittadine della provincia. Uno strumento che, analizzando il settore, è in grado di rilevare anno dopo anno l’andamento dei prezzi degli immobili, delineando le future tendenze.

L’Osservatorio rileva e rivela i valori sia delle compravendite sia delle locazioni che si sono registrati nel 2018 per case, uffici, negozi, box e posti auto, rispetto all’anno passato, in termini di prezzi medi al metro quadro.

Nel Rapporto 2018 si evidenziano le variazioni dei prezzi delle abitazioni nei singoli comuni dell’alessandrino, compreso il Monferrato e, osservando in particolare le compravendite zona per zona dei singoli comuni, si traccia il più generale andamento delle quotazioni degli immobili in ogni città. Continua a leggere “Alessandria e Provincia, ecco quanto valgono gli immobili “

RITRATTI: GABRIELLA CINTI – una donna fatta poesia

(by I.T.Kostka)

Una donna fine dall’aspetto angelico grazie alla sua chioma dorata, una donna fatta poesia ma di grande forza espressiva. Ribelle? Difficile indovinare e giudicare, Gabriella Cinti è entrata a far parte della grande famiglia artistica del programma “Verseggiando sotto gli astri” lo scorso sabato, presso il suggestivo e impregnato d’arte contemporanea Atelier Spazio Galleria dell’Architetto Giovanni Ronzoni a Lissone.

È stata accolta calorosamente e applaudita con entusiasmo. Oggi vorrei presentarLa ai lettori della testata giornalistica “Alessandria Today”.

• NOTA BIOGRAFICA

Gabriella Cinti, nata a Jesi, italianista, poeta, scrittrice, saggista, performer in greco antico.
Libri: Poesia: Suite per la parola (Péquod, 2008), Euridice è Orfeo, (Achille e la Tartaruga, 2016), Madre del respiro, (Moretti e Vitali, 2017). Saggi: Il canto di Saffo-Musicalità e pensiero mitico nei lirici greci, Moretti e Vitali, 2010. Di prossima pubblicazione: La lingua del sorriso: poema da viaggio.
Sulla sua poesia, il saggio: Franco Manzoni, Femminea estasi. Sulla poetica di Gabriella Cinti, Algra editore, Catania, 2018
Vincitrice di numerosi premi nazionali e internazionali, sue poesie sono presenti in diverse antologie. Tradotta in inglese e greco moderno.

• DUE POESIE SCELTE

INTERSECARE L’ESSERE (Da “Madre del respiro”)

Albergo nell’invisibile,
dove un chiarore inconsueto discerne
il groviglio del mio corpo pensiero.

Accolgo il mondo perché mi si fa suono,
quando pur sfioca
il giallo del divino sorriso

e le mani mie più non sono
che anello congiunto all’essere
dentro un tunnel frusciante di vocali.

Mi porto il passato addosso,
chiocciola d’immenso
alonante intorno al mio dire,

mentre la carne delle cose
si ricompone nel corpo sottile del segno.

Converto la rinuncia in progetto
e scelgo il nulla come sfida,
ricompongo macerie come tasselli di vita.

Intreccio da straniata tessitrice
i fili del senso e semino
talismani di colore nel vuoto
di vita allestito nell’ombra.

Mi abbandono per intero all’improbabile
e mentre sorvolo la vita
alla ricerca del giorno,

scopro l’orizzonte del pieno
che mi chiama ad un diverso con-senso.

Avvolta a spirale tra il nulla ed il tutto,
mi basta un seme di parole
per intersecare l’essere.

LA STELLA DEL SÌ (Da “Madre del respiro”)

Seppure anche oggi
il vento mi sospinge
sui bordi di un oriente di senso
che naufraga nel fuoco strabico
delle mie antenne sfrangiate,

mi ritrovo per segni e sogni
indecifrabili e sconnessi
a cercare l’anima di ottobre
e la mia,
ricomposte in stagione.

Appoggio la fronte sul silenzio,
ruggente nelle tempie,
mentre curvo in spada
il cuneo ferrato del volere.

Il varco chiuso ostenta
la sua arcana blindatura.

Tutte le vite passate ad infrangere
anelli stretti di non senso,
per ritrovarsi ancora
a trepidare per l’invisibile

E nell’ultimo scatto
che allenti infine la presa del qui,
mi immenso la pupilla di respiro,

mentre nell’opaca solidità del diniego,
si irradia la stella del sì
dal punto d’oro nel cuore del mandala.

Gabriella Cinti

Tutti i diritti riservati all’autrice

Gabriella Cinti su YouTube:

https://youtu.be/CKnoK0wHnwE

Foto: Umberto Barbera, 22° “Verseggiando sotto gli astri” presso Atelier Spazio Galleria dell’Architetto Giovanni Ronzoni, Lissone 26.01.2019

La scelta

ORME SVELATE

La scelta è senza chi.
L’abitudine, il timore di rimanere da sola, la paura di cambiare,
la comodità di restare nella zona confort.
Poi, dodici anni fa, mi sono ascoltata, ho ascoltato la mia voce interiore.
Ho scelto, ho lasciato andare. Con impegno e convinzione.
Non è filato tutto liscio come l’olio,
sensi di colpa come badilate di terra addosso,
ma una voglia di ricominciare da me potente.
Da sola.
A tutt’oggi, ho anche voi che mi leggete e vi ringrazio.

Giada.

View original post

Momenti di poesia. Tu sei per me soltanto un cuore ingrato, di Maurizio Donte

Momenti di poesia. Tu sei per me soltanto un cuore ingrato, di Maurizio Donte

maurizio donte

E nevica stasera sul mio cuore,

e sulla solitudine che sento

in me alle tue parole amare al vento.

Nevica sai, su questo nostro amore

tormentato, passato ormai al dolore

che porta ai giorni in cui nel sentimento

credevo ancora. Se ne va via lento,

svanisce nelle tenebre il fulgore

dei giorni in cui sorridevamo insieme;

ma ora il tempo ad altro ci conduce:

ad un futuro incerto che non so

se qui o in altrove forse troverò:

quel che soltanto in te io allora amai. Preme

nel cuore sai, il ricordo e la luce

negli occhi che traduce

il mio sentir per te quello che sai:

non lo scordare mai, quant’io t’amai. Continua a leggere “Momenti di poesia. Tu sei per me soltanto un cuore ingrato, di Maurizio Donte”

Un bosco, di Franco Bonvini

https://bonvinifranco.wordpress.com/2019/01/30/un-bosco/

E la vita è un bosco.
E ci passi attraverso
e sembra che tutto cresca intorno
ma tu no, non ci sono specchi.
Le morbide foglie di primavera
che un attimo prima spostavi con le mani
aprendo spiragli sulla radura
cercando sempre nuovi stupori
imbiancano veloci di neve.
(vi risparmio silenziosa e lieve).
Meravigliosa, questo sì.
Gli alberi si fanno pesanti di lei
tanto che alcuni non ne sopportano il peso.
Sembra un tempo veloce.
La neve presto si scioglie al sole
mostrando di nuovo la terra
e l’ erba nuova, e i cespugli di margherite.
La nuvole viaggiano veloci in cielo.

Poi un giorno arrivi sulle rive di uno stagno
calmo
un luogo dove il tempo è sospeso
in un cielo senza nuvole,
e ti specchi,
e sei cresciuto più del bosco.
Ma intorno le foglie sono sempre morbide
e puoi ancora spostarle con le mani
per altri quotidiani miracoli.

20170813_171806

Tra Due Anime Un Destino, un libro di Fioralba Focardi

Tra Due Anime Un Destino, un libro di Fioralba Focardi

Sinossi del racconto:

Tra Due Anime Un Destino, è nato come un racconto da un episodio accadutomi una mattina di fine maggio. Un uomo e una donna s’incontrano su di un mezzo pubblico, parlano per un ora e poi se ne vanno per la loro strada.

Tra due anime Docopertina 1_4-Pagina001 copia.jpeg

Per caso ne parlai a un amico che mi chiese se per caso avessi dato il mio numero di telefono al tipo, quando risposi sei matto? Rispose la matta sei tu, però potresti scriverci una storia.

Ambientato a Firenze, dopo il primo incontro fortuito, i protagonisti percorrono le stesse strade e frequentano gli stessi luoghi all’insaputa l’uno dell’altro, questo è quello che crede Giada, ma Ivan riserva al lettore una sorpresa.

La donna decide di ritrovare l’uomo conosciuto per caso, Ivan la segue subito dopo averla salutata alla fermata del tram, e da lì inizierà la storia, fra ricerche, pedinamenti, e monumenti, si cercano con la complicità della città. Continua a leggere “Tra Due Anime Un Destino, un libro di Fioralba Focardi”

La poetessa e scrittrice Fioralba Focardi si presenta ai lettori di Alessandria today

La poetessa e scrittrice Fioralba Focardi si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la biografia della poetessa e scrittrice, nonchè organizzatrice di eventi, Fioralba Focardi, della quale in seguito verrà anche pubblicata un intervista in esclusiva per il blog a cura del poeta Marcello Comitini.

fioralba 36222697_1881204005277881_3474006906077446144_n copia

Biografia: Fioralba Focardi nasce a Firenze nel Febbraio del 1960. Scrivere è sempre stata una sua passione, coltivata nel periodo scolastico, per poi abbandonarla per il percorso lavorativo. Ma la lettura è rimasta una sua compagna fedele.

Quando a cinquant’anni ha dato una svolta alla sua vita, la scrittura si è presentata prepotente nella sua vita.

La Poesia ha fatto breccia, scavando come acqua fra le sue emozioni, è del 2013 il suo primo libro di Poesie “ Il Mio Angolo Segreto”, seguito l’anno dopo da “Spire Di Un’Anima”, nel frattempo ha partecipato in svariate antologie.

Sempre nel 2014 ha iniziato a lavorare per una casa editrice come editor, dal 2016 ha iniziato un percorso indipendente, fino a oggi ha curato l’uscita di 15 libri fra sillogi poetiche e romanzi. Continua a leggere “La poetessa e scrittrice Fioralba Focardi si presenta ai lettori di Alessandria today”

Teti-à-Tête (With Tony) #12

unbolt me

crumble-cult-210 Tati as TATI

crumble-cult-106 Tony as TONY

ACT 77 SCENE 549
DUCKIN’ & RENOVATIN’

Tati walks into the living room to see Tony standing on the wall, jutting out horizontally. He’s inspecting a mark on the ceiling.

TATI: What is this? A new kind of fortune-telling? Using spider webs and desiccated flies?

TONY: Nope. I just thought I’d try looking at life from a different perspective for a change.

TATI: Uh huh. And how does it look?

TONY: Erm… Very skip trowelly, I guess?

TATI: What? Your life looks like you’re skipping a trolley?

TONY: No! Skip trowel. It’s a type of finish that ceilings can have.

TATI: Tony, I don’t understand. Are you gazing at the ceiling or at your life?

TONY: Can’t it be both? Perhaps this ceiling represents a developmental point that I cannot get past as a human being. Perhaps this is symbolic of my personal…

View original post 382 altre parole

BLOGTOUR La caccia del falco vol.2 || Selfpublishing: pro e contro

Il Lettore Curioso

Buongiorno cari lettori! Qualche tempo fa vi ho parlato del libro La Caccia del Falco, dell’autore emergente Calvin Idol, uscito con il primo volume il mese scorso.(qui la recensione) Proprio ieri è uscita la seconda parte, che potete acquistare qui.

unnamed.jpg

Per l’occasione vi parlerò dei pro e contro del selfpublishing, metodo di pubblicazione utilizzato da Calvin Idol per entrambi i suoi romanzi. Nella prima parte mi focalizzerò sulla mia (breve) esperienza di autrice emergente e lettrice, dopodiché sarà lo stesso autore a intervenire, rispondendo a qualche mia domanda.

Al giorno d’oggi pubblicare con una casa editrice medio-grande sembra un sogno impossibile da realizzare. Oggi, per scelta o necessità, un autore può però affidarsi al selfpublishing e vedere la propria opera pubblicata online con un click.

Ovviamente non basta davvero solo un click, l’autopubblicazione richiede tantissimo lavoro. Per iniziare bisogna occuparsi dell’editing, della correzione delle bozze, della copertina e, ultima…

View original post 832 altre parole

Il capolavoro siamo noi!

OpinioniWeb-XYZ

Le due poesie scritte sotto sono il frutto della creatività dei bambini di due classi quarte della scuola primaria. L’ispirazione è nata dall’analisi di un quadro di Van Gogh che ha inspirato il titolo postato sopra. L’insegnante non è stato che una guida e un assemblatore delle idee, parole e frasi scaturite dalla loro creatività! Buona lettura…

img_20190129_183855

NOI!

Caro amico

che hai creato il mondo

e l’hai fatto splendere

sei come il sole

che fa luce

e fa nascere i colori.

Insieme

uniti

come in un arcobaleno…

Siamo noi!!!

img_20190129_213318.jpg

AMICI PER SEMPRE

Sole

brilli

ci dai fiducia

ci rendi felici

amici

uniti

come in un arcobaleno speciale!

La diversità

con l’amore

ci unisce

brilliamo insieme

senza spegnerci mai!!!

View original post

LA GIOIA PERFETTA, di Gregorio Asero

LA GIOIA PERFETTA, di Gregorio Asero

LA GIOIA PERFETTA

Com’è triste oggi il mio giorno.
Neanche un raggio di sole
riesce a entrare
nei vicoli del mio cuore.
Pure c’è in questo squallore
in quest’uggia amara e dura
un profumo di cielo fiorito.
Uno sprazzo di gioia festante.
Ricordo c’era …
c’erano fiori alla finestra
ridevano al passo festante.
Come le spose si preparano al volo.
Seduto sui gradini
un uomo
con sguardo di bimbo
si specchiava nei tuoi occhi

C’era la voce di madre
calma e soave.
Cantava la ninna nanna
alla sua creatura

E poi …. e poi non c’era più nulla.
Ma di sera per la via
al mio cuore basta un sorriso, un cenno,
un fiore ,uno sguardo socchiuso …
Nel mio cuore si forma la gioia perfetta.

gregorio asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

LA VITA, di Vittorio Zingone

LA VITA, di Vittorio Zingone

LA VITA

Volge al tramonto ogni generata vita,
ma la ventura bella, complessa, variegata,
non si conclude oggi né domani,
né qui, né in altro luogo noto o ignoto.

Ad una tessera del puzzle che si logora,
un’altra tosto ne vien sostituita
con più o men fortuna, lo s’ignora,
ma tale che la vita continui ad avanzare
compatta, panoramica, vincitrice, rigogliosa.

Un fiume fondo, vasto, impetuoso
che scorre avaro di certificati argini
in un più vasto liquido vitale
e da questo riceve nuova linfa,
e leggi, e promessa solenne,
un giuramento biblico di non perire mai,
un fluire inostacolato, eterno,
liquido in liquido vitale,
eterno in eterno scorrere sapiente.

E tutt’intorno pietre luccicanti
che illuminano a giorno
questo eterno andare verso mete
che non sappiam discernere
– forse sempre in circolo fatale –
come veloce avvolgersi di trottola,
con panorami sempre rinnovati
con creature sempre-mai le stesse,
su palcoscenici grandi quanto il mondo,
visti da punti di vista sempre differenti,
nella supervisione del Dio creatore,
dell’impareggiabil nostro Dio d’Amore.

Roberto Gelosi, alias Matteo di Mare poeta e scrittore: Una biografia improbabile ma vera…

Roberto Gelosi, alias Matteo di Mare poeta e scrittore: Una biografia improbabile ma vera…

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare una biografia improbabile ma vera fino in fondo di Roberto Gelosi, alias Matteo di Mare, del quale presto, forse… pubblicheremo anche un altrettanto improbabile ma vera intervista…

matteo di mare

Matteo di Mare:

Sono nato a Terni in un giorno di sole e fin qui non ci piove.

Adesso amo le barche a vela e sono sempre in attesa del vento giusto.

Tempo fa mi sono pettinato allo specchio di un bagno pubblico e mi sono visto finalmente maturo, troppo per i miei gusti.

Confesso che la foto postata è di qualche tempo fa, quando la storia era più buia di adesso, quando le donne erano rassegnate e sottomesse a impotenti padri padroni mariti, quando i lavoratori erano deprivati dei loro diritti e la dignità era un optional riservata a pochi.

Non accettare quel medioevo fu l’inizio della mia vita, un crinale del tempo da conquistare verso scelte che ancora oggi mi accompagnano.

Roberto Gelosi, alias  Matteo di Mare  non ama parlare delle facezie che infarciscono la sua vita, ama scrivere quando ne ha voglia e esigenza, ama ricordare una frase pronunciata da Troisi nel film “Il postino”: “La poesia non è di chi la fa , ma di chi la legge”.

Dimenticavo: mi piace fare il bagno: mi piace spalmare il kerakoll con la spatola e posare le piastrelle. Dare il silicone sui vetri mi fa sentire vivo da quando girano le pubblicità della Saratoga. Se avete un bagno da fare, chiamate me, penso a tutto io.

Ritorna l’open mic, di Cristina Saracano

Alessandria: Un appuntamento alla Soms del Cristo, venerdì 8 febbraio 2019, dalle 21, l’open mic.

Per chi non lo sapesse ancora, è possibile, in un tempo massimo di tre minuti, leggere o recitare, una poesia, un racconto, proprio di autori famosi o sconosciuti.

Per chi non sa leggere (?), si può ascoltare, il divertimento è assicurato.

Conducono i simpatici super eroi Franco Galliani e Fabio Gagliardi, ci allietano con i loro interemezzi musicali i Nuova Sintonia.

Da non perdere!

Alchimista di parole – Francesca Noschese

Oh divo…
Alchimista di parole.
Creativo sognator
cortese e generoso
che si immagina
passeggiando vai
in frack
nella natura tra i fior
o in chiodo
per strade di città
Sempre sul pezzo
al passo
elegante e sicuro
consapevolmente perso
in pensieri in versi.
Sai fotografare
con occhio sapiente
e intanto disquisir
di vita ordinaria
o alto pensiero.
Tante menti e cuori
sai unir
leggendo in essi
come fossero sillogi.

20180324_150551.png

Cercando l’uscita, di Cristina Saracano

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Ladri e prostitute,

ultima fermata d’anonima periferia.

Si aprono le porte

Su capannoni sfitti,

Spargendo odori misti:

Sudore, pipì, fumo,

Profumo dozzinale.

In questa zona buia,

Si è spenta anche la luna.

Il controllore sa

Che nessuno ha più il biglietto.

Rincasa a fine turno

Cercando un’altra uscita,

Corsia preferenziale

Per chi non smette di provare.

View original post

Le favole di Esopo, di Cristina Saracano

“I Topini di Biblioteca leggono le favole di Esopo”: gli insegnamenti del più celebre tra gli scrittori di favole, per i bambini della biblioteca.
Dall’8 febbraio presso la Biblioteca Comunale “Roberto Allegri” di Serravalle Scrivia.
Con l’arrivo del nuovo anno la Biblioteca Comunale “Roberto Allegri” di Serravalle Scrivia ha deciso di inaugurare una nuova stagione di “Topini di Biblioteca”, gli incontri di lettura ad alta voce per più piccoli, dedicandoli alle favole di Esopo. Scrittore greco del sesto secolo a.C., Esopo è considerato il creatore della favola come forma letteraria scritta e i suoi componimenti sono considerati addirittura forme archetipiche, racconti brevi in cui i personaggi sono animali personificati che hanno lo scopo di comunicare una morale.
L’emblematicità delle sue storie è tale che, nel tempo, esse divennero veri e propri proverbi come “la volpe e l’uva”, “la cicala e la formica”, “la gallina dalle uova d’oro”.
Concepite con un fine didascalico ed edificante, le vicende narrate da Esopo sono dei piccoli capolavori che riflettono tutte le caratteristiche della vita reale: l’apparenza e la verità, l’inganno, la stupidità e l’astuzia, tutte poste in correlazione alla morale finale di alto valore educativo.
La forza di questi racconti è tale che, sul finire del XVII secolo, il re di Francia Luigi XIV realizzò un labirinto alla Reggia di Versailles con 39 fontane sulle quali erano poste statue che rappresentavano alcune delle favole.
Per queste straordinarie caratteristiche, per il grande valore educativo e per la forma particolarmente adatta ai bambini più piccoli, la Biblioteca comunale “R. Allegri” ha deciso di dedicare un intero ciclo ad Esopo.
Gli incontri inizieranno con il seguente calendario: 8 e 22 febbraio, 8 e 29 marzo 2019 e saranno dedicati ai bambini da 1 a 6 anni.
“Topini di Biblioteca” è un’iniziativa che la Biblioteca di Serravalle Scrivia organizza da anni aderendo al progetto nazionale “Nati per Leggere”che ha l’ obiettivo di promuovere la lettura ad alta voce ai bambini al di sotto dei 6 anni di età. Per informazioni si può telefonare alla Biblioteca Comunale “Roberto Allegri” di
Serravalle Scrivia, Piazza Carducci 4, Serravalle Scrivia, Tel. 0143/634166–633627, Fax
0143/686472. Storie900@comune.serravalle-scrivia.al.it

Lavoro, Abet esternalizza produzioni, Bergesio (Lega) presenta interrogazione al MiSE, intervenire per attenuare ricadute sul territorio

Lavoro, Abet esternalizza produzioni, Bergesio (Lega) presenta interrogazione al MiSE, intervenire per attenuare ricadute sul territorio

Roma, 29 gen. – “Con l’interrogazione n. 4 – 01159, ho sottoposto all’attenzione del Governo la situazione di Abet Laminati di Bra.

L’azienda è leader per la produzione di laminati plastici decorativi, presente sul territorio sin dagli anni ’50, con 13 filiali consociate estere, 6 aree commerciali in Italia e 1000 dipendenti.

giorgio-maria-bergesio-1

Nei giorni scorsi i vertici dell’azienda hanno comunicato alle rappresentanze sindacali unitarie l’intenzione di aprire una procedura di mobilità per 112 dipendenti e l’amministratore delegato ha spiegato che è necessaria una riorganizzazione del personale a causa dell’accresciuta competitività.

Questa notizia, giunta in modo improvviso data la solida situazione finanziaria dell’azienda, è per noi motivo di preoccupazione e temiamo che l’impatto della riorganizzazione della logistica di Abet possa comportare rischi occupazionali per le filiali commerciali di Roma e Reggio Emilia, oltre a pesanti ricadute sul territorio cuneese.

Per questo motivo mi sono rivolto al Ministro dello sviluppo economico e del lavoro e delle politiche sociali, per chiedere se il Ministro sia a conoscenza della situazione e per conoscere quali iniziative abbia intenzione di adottare al fine di attenuare l’impatto occupazionale”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, Senatore piemontese della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

Come il nostro cervello distingue tra il tocco personale e il tocco degli altri

ORME SVELATE

I nostri cervelli sembrano ridurre la percezione sensoriale da un’area della nostra pelle quando la tocciamo noi stessi, secondo un nuovo studio dell’Università Linköping pubblicato nella rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, PNAS.

Touch (Joanna Sokolowska)

La scoperta aumenta la nostra comprensione di come il cervello distingue tra essere toccati da un’altra persona e il self-touch. Non ci meravigliamo mai del nostro concetto di “sé”, ma la capacità di distinguere tra sé e gli altri è estremamente importante. Durante il primo periodo di vita, i bambini appena nati sviluppano una comprensione di dove il loro corpo finisca principalmente per essere toccato da coloro che si prendono cura di loro. Problemi con il concetto di sé, come la capacità di riconoscere le proprie azioni, sono comuni in diversi disturbi psichiatrici. La maggior parte delle persone non può solleticare se stessa, ma alcuni pazienti con schizofrenia possono, suggerendo che il…

View original post 424 altre parole

BORDINO E UNICEF, INSIEME PER AIUTARE I BAMBINI

BORDINO E UNICEF, INSIEME PER AIUTARE I BAMBINI

Unicef guarda il mondo dalla parte di chi non ha voce: i bambini. È nostra convinzione che la vita è movimento. Un bambino, infatti, già a pochi mesi cerca di stare in piedi, di acquisire sicurezza e un passo dopo l’altro comincia a camminare. È una delle sue prime conquiste.

schermata 2019-01-29 a 17.03.28

Il movimento è naturale come il respiro e il battito del cuore. È insito nella natura di ogni società umana: mettersi in cammino per trovare una vita migliore, per lasciarsi alle spalle povertà, paura, guerra, per scoprire, per condividere, per cambiare.

BORDINO e UNICEF Italia, hanno condiviso l’importanza di muoversi verso nuovi obiettivi, di ricordarsi sempre di guardare avanti e costruire progetti congiunti in favore dei minori svantaggiati. Per tale motivo hanno stretto una partnership con l’obiettivo di intraprendere nuovi percorsi di crescita comune partendo dalla progettazione e implementazione di un “Campionato per piccoli piloti in erba”, al volante di affascinanti automobiline a pedali, progettate esclusivamente per UNICEF. Continua a leggere “BORDINO E UNICEF, INSIEME PER AIUTARE I BAMBINI”

I VERBI INTRANSITIVI E L’ACCADEMIA DELLA CRUSCA, di Elvio Bombonato

I VERBI INTRANSITIVI E L’ACCADEMIA DELLA CRUSCA, di Elvio Bombonato

Alessandria: La sciocchezza “esci il cane” è stata provocata da un fraintendimento catturato al volo e amplificato dai media.  Il titolo dell’intervento di Vittorio Coletti, docente a Genova (fu correlatore della mia tesi di laurea in Lettere Moderne) era:  “SIEDI IL BAMBINO?  NO, FALLO SEDERE”; Coletti però si dichiara soddisfatto del “dibattito pro e contro, perché vuol dire che la gente si interessa e reagisce ai problemi posti dalla lingua”.

bombonato-elvio

L’uso transitivo dei verbi intransitivi – i quali però non possono essere volti al passivo-  risale addirittura a Dante, e dipende dalla differenza tra lingua scritta e lingua parlata.  Un tempo si credeva che la lingua fosse una; oggi si sa che l’uso del parlato (il cui fine principale è la comunicazione) è diverso da quello scritto, che invece  segue la norma codificata.  Un es.: “a me mi piace” è una ridondanza inaccettabile nella scrittura, ma nel discorso orale serve a dare enfasi e ad accentuare il tono asseverativo del locutore.   

L’ Accademia della Crusca, uno dei massimi Enti culturali europei, fu fondata nel 1585, per redigere il monumentale Vocabolario (prima ed. 1612). Fu per secoli custode della purezza della lingua italiana (“distinguere la farina dalla crusca”), quella di Petrarca, Boccaccio e Dante (questi di meno, perché la “Divina Commedia” presenta anche il registro linguistico basso), poi degli autori fino a Tasso. Oggi l’Accademia è molto diversa, con molteplici attività:  Dizionario, Pubblicazione di saggi, Convegni, Congressi, Corsi, Interventi nella scuola, Sezioni di Grammatica storica, Grammatica italiana attuale, Lessicografia, Storia della lingua Italiana, l’Italiano all’estero, Consulenza gratuita, Archivio Digitale ecc. Continua a leggere “I VERBI INTRANSITIVI E L’ACCADEMIA DELLA CRUSCA, di Elvio Bombonato”

I fratelli ipocriti di Baudelaire, di Marcello Comitini

 


Charles Baudelaire

Il mio primo incontro con Baudelaire risale a tantissimi anni addietro quando le pulsioni vitali dell’adolescenza mi spinsero a cercare gli strumenti che mi consentissero di mettere a fuoco, e in un certo qual modo a concretizzare, le immagini che popolavano il mio cervello, farfalle di cui vedevo i colori ma non i contorni.
L’assenza di quegli strumenti mi faceva sentire privo di tutto, talmente povero che l’incontro inatteso con Baudelaire mi costrinse ad amarlo come solo un povero può amare il ricco principe che ha girato verso di lui lo sguardo chiedendosi il perché di quella povertà. E quando il povero racconta d’aver incontrato il Principe non possono che brillargli gli occhi nel ricordare quel momento felice. E felice soprattutto perché quel primo incontro si è protratto negli anni con lo stesso entusiasmo e lo stesso stupore.
Negli anni in cui portavo sulle spalle lo zainetto che conteneva, come quello di tutti gli adolescenti, il bagaglio culturale, scolasticamente e francescanamente povero, vagavo in cerca di una figura paterna priva di quei limiti in cui ritenevo fosse rinchiuso mio padre. Non una figura ideale ma un qualcuno che io potessi toccare, che potessi abbracciare come desideravo invano che lo facesse mio padre.
Non mi bastava dunque cercare (come accade alla maggior parte degli adolescenti, certamente meno bisognosi di me) la figura carismatica di un cantante o un attore. Mi apparivano lontani, intoccabili ma anche disattenti e incapaci di rispondere alle mie pulsazioni di adolescente.
I libri, ecco. Loro sì erano i soli che potessi toccare e carezzare. E tramite loro anche gli autori. Nel mio intimo sentivo le loro carezze e credevo di essere accolto e di vivergli accanto confidandomi i loro segreti. Uno in particolare, che è ancora nella mia libreria e conserva il suo profumo come quello del primo amore. È un romanzo di Marino Moretti, dal titolo “I puri di cuore”,edito da A. Mondadori nel 1923.

Marino Moretti, I puri di cuore

Ma nella biblioteca di mio padre, unico rifugio delle mie fantasie, esistevano alcuni volumi nascosti in alto a sinistra nell’ultimo scaffale – come si usava allora per tutto ciò che era ritenuto appartenesse al mondo dell’eros (e come ancora si usa virtualmente quando lo si nasconde dietro la funzione di parental control) – . Molto probabilmente è stata proprio la loro collocazione disagevole ad invitarmi a scoprirli.
In particolare un libro, vasto e pesante, Le Memorie di Giacomo Casanova, troneggiava su gli altri. Quando lo aprii fui attratto dalle sue illustrazioni a tutta pagina, in bianco e nero come tratteggiate finemente da una penna a inchiostro di china. Ricordo in particolare quella di un braccio maschile proteso verso il basso che fuoriusciva, fin quasi all’ascella, dallo spazio tra alcune tavole sconnesse che fungevano da pavimento a un balcone veneziano. La scena era vista dal livello strada. Continua a leggere “I fratelli ipocriti di Baudelaire, di Marcello Comitini”