Renzo Penna. Città Futura: La giunta galleggia e non risolve i problemi importanti

Renzo Penna. Presidente di Città Futura: La giunta galleggia e non risolve i problemi importanti

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Intervista a tutto campo a Renzo Penna Presidente di Città Futura.

Una parziale sintesi delle risposte alle domande:

Il contratto di Governo è in crisi. Oggi manca un alternativa democratica.

Sino a che ci saranno le diseguaglianze e la povertà ci sarà sempre la Destra e la Sinistra.

Il Governo non parla di Scuola e Sanità, ma taglia le risorse.

Per il PD la sconfitta sembra che la colpa sia stata degli elettori.

Il declino di Alessandria a radici antiche e condivise fra Amministratori pubblici e imprenditori.

La Giunta di Alessandria galleggia e non risolve i problemi importanti è in ordinaria amministrazione.

Negli ultimi decenni sono mancati gli insediamenti industriali e terzo settore di qualità, l’ultimo è quello dell’Università.

Contrariamente a Novara gli imprenditori di Alessandria non hanno dato il loro contributo alle varie Amministrazioni per realizzare la città universitaria.

Cosa si aspetta a concedere l’ex caserma dei Carabinieri all’Università.

video: https://youtu.be/laiKdg61N0o

Una passeggiata sul nuovo ponte Meier, di Pier Carlo Lava

Succedeva il5 dicembre 2017…

 

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Premetto che non ero tra i favorevoli all’abbattimento del vecchio ponte della Cittadella, dato che si poteva evitare di farlo realizzando le casse di laminazione, che nel caso di alluvioni consentono un esondazione controllata (ora pare che nonostante il nuovo ponte si debbano comunque fare). 

Va comunque detto che una volta abbattuto era necessario guardare avanti e ricollegare la città alla Cittadella e al vecchio quartiere Borgoglio con un nuovo ponte.

Lo stesso nasce idealmente durante la Giunta Calvo con un progetto dell’architetto statunitense Richard Meier (il primo e probabilmente unico ponte della sua lunga e importante carriera), nell’agosto del 2009 durante la Giunta Fabbio venne abbattuto il ponte della Cittadella, ma i lavori del Meier iniziarono solo nel 2012-2013 durante la Giunta di Rita Rossa.  Continua a leggere “Una passeggiata sul nuovo ponte Meier, di Pier Carlo Lava”

Il gusto della solidarietà, di Cristina Saracano

Alessandria: Giovedì 6 dicembre alle 19 alla Cittadella di Alessandria “Il gusto della solidarietà” , i cuochi della sezione di reclusione San Michele prepareranno una cena, con accompagnamento musicale, partecipazione straordinaria della Bandarotta fraudolenta, evento in collaborazione con Associazione Betel, Coompany, Fai, Centro down.

Offerta euro 20,00

Prenotazione entro il 4 dicembre

0131 362421 lunedì, giovedì, venerdì 9/14, martedì, mercoledì 13/18

Harry Potter in Cittadella, di Lia Tommi

Harry Potter e i misteri di Grindelwald

Sabato 20 ottobre 2018 in Cittadella ad Alessandria

Harry Potter e il suo mentore Albus Silente si preparano allo scontro finale con Voldemort. Quest’ultimo ha tra le sue mire quella di impadronirsi della leggendaria Bacchetta di Sambuco, la più potente delle bacchette magiche, appartenuta al potente mago oscuro Grindelwald. E’ giunto il momento che Harry conosca la verità su Grindelwald, la Bacchetta di Sambuco e degli altri Doni della Morte. Harry e Silente hanno bisogno di tutto l’aiuto possibile e un gruppo di giovani maghi di Hogwarts

Ancora una volta la Cittadella di Alessandria ospiterà un evento legato al mistero e all’adrenalina!

Un viaggio emozionante tra mistero e cultura all’insegna della più popolare saga di magia dei giorni nostri. L’evento sarà suddiviso in due momenti ricalibrati rispettivamente per i più piccoli e per gli adulti.

Le guide del Fai accompagnati dai personaggi della saga di Harry Potter condurranno all’interno della Cittadella i visitatori coniugando la scoperta di questo ragguardevole luogo FAI il fascino della narrazione del mistero.

La serata avrà come scopo quello di raccogliere fondi per la salvaguardia della Cittadella, come ormai da anni il FAI si impegna a fare, e condurrà negli spazi preventivamente concordati gli spettatori alla scoperta (e riscoperta) dei luoghi più carichi di fascino della cittadella il tutto all’interno di una narrazione teatralizzata all’insegna del mistero.

Titolo della serata “Harry Potter e i misteri di Grindelwald” vuole catturare un pubblico giovane e giovanissimo che solitamente si affacciano con fatica alla salvaguardia di luoghi come la Cittadella.

FAI: Evento Harry Potter

FAI: Evento Harry Potter

Sabato 20 ottobre 2018 alla Cittadella di Alessandria

FAI+HP

Gentile Redazione, sabato abbiamo pensato ad un bell’evento a tema Harry Potter sia per

piccoli che per grandi.

Conto sempre sul vostro aiuto, senza il vostro sostegno siamo persi!

Sarà un bellissimo evento preparato con molta cura.

Al link tutte la locandina con tutte le info.

https://www.dropbox.com/s/rxvakmchkoz9pp7/Locandina%2BFAI%2BHP.pdf?dl=0

Ileana Gatti Spriano

Capo Delegazione FAI Alessandria

Sozzetti. La Cittadella 3.0 fra pubblico e privato? Si può fare. Ecco come

Sozzetti. La Cittadella 3.0 fra pubblico e privato? Si può fare. Ecco come

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

La storia di Bergoglio e della Cittadella è una storia europea”. “Alessandria può essere un hub per la cultura e la musica”. Le prime parole sono di Michel Magnier, direttore della divisione Cultura e creatività della Direzione Generale per Educazione, Gioventù, Sport e Cultura, della Commissione Europea, le seconde di Lucia Borgonzoni, Sottosegretario del Ministero per i beni e le attività culturali.

La Cittadella

Da parte di entrambi arriva un appoggio chiaro al progetto “Bergoglio 3.0 – Luogo antico vita nuova” finalizzato all’integrale recupero strutturale e funzionaledella Cittadella per la rigenerazione, valorizzazione culturale e fruizione pubblica. L’idea è di portare ad Alessandria un evento musicale internazionale multigenere, dalla classica al metal, capace di attirare almeno cinquantamila persone.

Il festival potrebbe essere ospitato nell’area esterna agli spalti, mentre all’interno potrebbero trovare spazio tutte le iniziative collaterali. Fra ricaduta diretta e indiretta, le stime economiche sarebbero molto elevate, senza contare la promozione di immagine della città e del territorio provinciale.

Il tutto ruota intorno al partenariato pubblico-privato comesoluzione per il progetto “Bergoglio 3.0” e il patrimonio culturale più in generale. I promotori hanno ricordato come uno dei più importanti eventi musicali europei, il Sziget Festival di Budapest, nell’ultima edizione a fronte di quasi dodici milioni di costo ha registrato circa novanta milioni di incassi.

Nato come rassegna per gruppi locali è cresciuto di anno in anno è oggi uno dei festival che conta le maggiori presenze in assoluto al mondo, grazie anche alla durata di una settimana (ad agosto). Sziget Festival conta più di sessanta palchi e ospita non solo musica dal vivo, ma anche dj set, spettacoli teatrali, proiezioni videocinematografiche, danza, esibizioni circensi, artisti di strada e manifestazioni sportive. È un evento unico nel suo genere. Continua a leggere “Sozzetti. La Cittadella 3.0 fra pubblico e privato? Si può fare. Ecco come”

Lino Balza: Nomina sunt consequentia rerum

Lino Balza: Nomina sunt consequentia rerum

(Cercate di far sì che i nomi corrispondano alle cose ..)

Alessandria: Cinque considerazioni. Il costosissimo viadotto sul Tanaro, costruito dopo la demolizione dello storico ponte Cittadella incolpevole dell’alluvione, è un comunissimo ponte come se ne vedono tanti (ce n’è uno uguale sull’autostrada per Ivrea Aosta).

Lino Balza copia

Che non fosse un’opera d’arte degna di firma, lo dimostra anche che il suo progettista, Richard Meier, che si valutava un archistar Usa e non un provincialotto, non ha mai ritenuto che valesse la pena di venirlo a vedere ad Alessandria.

Il ponte Cittadella è da sempre stato chiamato con quel nome dagli alessandrini. La fortezza Cittadella è un patrimonio che tutti dicono assolutamente da valorizzare. Richard Meier è stato costretto ignominiosamente ad abbandonare il suo studio (Meier and Partners Architets) sotto l’insostenibile peso di delle accuse di molestie sessuali a ben cinque donne, per le quali si è giustificato: “Non sapevo chi fossero, non conoscevo i loro nomi”. 

Considerato tutto ciò, non è il caso di smetterla di nominarlo “ponte meier” e di chiamarlo finalmente con il suo degno nome di “Ponte Cittadella”?

Lino Balza

RETE AMBIENTALISTA

Un’altra edizione di successo per il Raduno Multiepocale di Gruppi Storici

Un’altra edizione di successo per il Raduno Multiepocale di Gruppi Storici

Sono giunti in 350 da tutta Italia solo per poter vivere due giorni in Cittadella

Si parla anche quest’anno di un successo, il Raduno Multiepocale di Gruppi Storici, organizzato per il 7° anno consecutivo dalla Associazione Aleramica Alessandria. Domenica scorsa, 30 settembre, circa 350 rievocatori di tutte le epoche hanno invaso la Cittadella di Alessandria e offerto spettacoli di qualità, per l’intera giornata, al numerosissimo pubblico presente.

35144684_1739910282731481_1196547411577667584_n

Un’iniziativa che rappresenta ogni anno un’occasione unica per poter vivere la Storia in prima persona, con una vera e propria passeggiata nel tempo, dall’epoca Romano-Celtica ai primi del Novecento. 26 gruppi storici in costume hanno accolto i visitatori nei loro curatissimi accampamenti, illustrando e permettendo di sperimentare in prima persona la vita reale nelle diverse epoche rappresentate.

Gli organizzatori dell’Associazione Aleramica raccontano che lo scopo con cui nacque questo evento, nel 2012, fu innanzitutto quello di dar vita ad un raduno di “addetti ai lavori della rievocazione”, offrendo a tutti i rievocatori del Centro-Nord Italia la possibilità di fare rete tra loro e promuovendo un momento di incontro che coinvolgesse epoche differenti (occasione assai raramente possibile in altri tipi di manifestazione). Continua a leggere “Un’altra edizione di successo per il Raduno Multiepocale di Gruppi Storici”

Oggi sono stata in Cittadella… di Raffaella Milano

Oggi sono stata in Cittadella… di Raffaella Milano

Alessandria: Oggi sono stata in Cittadella. Ci sono andata molte altre volte, in varie occasioni, ma oggi ci sono stata per camminare. Una lunga passeggiata sui bastioni, in silenzio…. e così ho davvero realizzato, oggi, quanto sia un luogo speciale.

Abito a Valenza, e per cui non ho nessuna possibilità di influenzare le scelte alessandrine, ma vorrei fare un appello, anzi una sommessa preghiera, affinché questa nostra meraviglia italiana, unica nel suo genere, venga conservata e valorizzata. Alessandrini, è la cosa più bella che avete, che abbiamo!!!

Tutti i giorni ci vanno runners, bambini, gente in bici, con i cani, anche oggi con il tempo brutto…la Cittadella è molto amata, è uno straordinario luogo di pace, di aggregazione, dove rilassarsi avvertendo ovunque la storia, la bellezza, e il cielo sa quanto bisogno abbiamo tutti della bellezza!

Cittadella27540735_1533443740025195_5511626995122080339_n27656993_1533443786691857_7313015905683066430_n

Vi ricordate i concerti, le mostre, gli spettacoli… “Cittadella di luna”…. È stata una rassegna meravigliosa, a cui ha partecipato tantissima gente, e che ha contribuito a far conoscere la Cittadella anche ai non alessandrini.

Oggi c’era un gruppo di persone che partecipava alla visita guidata, e la loro espressione soddisfatta valeva più di mille parole. Alessandria non deve perdere la sfida, quest’opportunità è troppo importante, e potrebbe essere l’investimento migliore, a tutti i livelli… Pensiamoci.

Tutti. Anche i non alessandrini, ma soprattutto, ovviamente, chi può prendere decisioni e fare così la differenza. Grazie di cuore.

STRACITTADELLA 2018 ad Alessandria

STRACITTADELLA 2018 ad Alessandria

Domenica 7 ottobre si svolgerà la Alessandria: Questa nuova gara non competitiva che ha registrato, al suo esordio lo scorso anno, un significativo successo: oltre cinquecento iscritti e partecipanti che hanno gareggiato, di corsa e camminando, sul percorso naturale dei fossati e degli spalti della Cittadella.

STRACITTADELLA 2018

La StraCittadella è un percorso segnato di cinque chilometri, un percorso salute pubbli- co e sicuro, offerto in dono alla città a pochi passi dal centro.

La StraCittadella si prefigge infatti l’obiettivo specifico di informare e far partecipare i cittadini, preparando e manutendo una risorsa di tutti, non aspettando interventi dall’alto, ma procedendo attivamente con l’intervento diretto e volontario,

Questo viene realizzato insieme al Comune di Alessandria nello spirito del Disciplinare per la custodia della Cittadella redatto in accordo con la Soprintendenza Archeologica. Continua a leggere “STRACITTADELLA 2018 ad Alessandria”

Alla Cittadella di Alessandria: VII edizione Raduno Multiepocale di Gruppi Storici

Alla Cittadella di Alessandria: VII edizione Raduno Multiepocale di Gruppi Storici

Domenica 30 settembre l’associazione Aleramica di Alessandria con il patrocinio del Comune di Alessandria, della Regione Piemonte, del Consiglio Regionale del Piemonte e della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, organizza la settima edizione del Raduno Multiepocale di Gruppi Storici in Cittadella.

VII raduno multiepocale gruppi storici 14615639_345806222420878_3835820794976529401_oVII raduno multiepocale gruppi storici 40609556_1986637988064998_6382531941152849920_nVII raduno multiepocale gruppi storici 14522892_10154394595186138_1634005839233385754_nVII raduno multiepocale gruppi storici 22089808_1478691975519981_226290540063848242_n

Lo scopo con cui nacque questo evento fu innanzitutto quello di dar vita ad un raduno di “addetti ai lavori della rievocazione” – hanno spiegato gli organizzatori -, un’iniziativa mai tentata fino ad allora nella nostra Regione, poi coronata con successo e divenuta ispirazione per altri eventi similari nel nord Italia. Il secondo scopo era quello di raccogliere, insieme al FAI – Delegazione di Alessandria, le firme necessarie ad eleggere la Cittadella di Alessandria “Luogo del cuore” che, grazie anche e soprattutto a questo evento è riuscita a raggiungere il suo obiettivo e ad arrivare prima in classifica nazionale.

Da allora altri importanti traguardi sono stati raggiunti e la Cittadella è diventata un centro importante per la realizzazione di eventi sul territorio, aprendo un serio dibattito sulla destinazione da consegnare a questo importante pezzo del patrimonio nazionale. Continua a leggere “Alla Cittadella di Alessandria: VII edizione Raduno Multiepocale di Gruppi Storici”

Monferrato Chapter in Cittadella

Monferrato Chapter in Cittadella

Alessandria: Sabato 22 e domenica 23 settembre si svolgerà in Cittadella, con il patrocinio del Comune di Alessandria,  il sesto raduno del Monferrato Chapter,  il Moto Club della Provincia di Alessandria che raggruppa i possessori di Harley-Davidson riconosciuto dall’Associazione Internazionale HOG.

 

cache_51417876

HOG è l’acronimo di Harley Owners Group e raggruppa tutti i proprietari di una moto Harley Davidson. Attualmente consta di 60 soci che provengono dalle province di Alessandria, Torino, Asti, Aosta e Pavia.

Il Monferrato Chapter è un gruppo molto coeso, unito dalla voglia di scoprire il territorio nazionale ed intessere relazioni con gli altri Chapter di tutta Italia. La denominazione  “MONFERRATO” nasce proprio dalla volontà di legare il nome del Moto Club alle nostre colline che ben si prestano ad essere scoperte con le due ruote.

La manifestazione è cresciuta nel tempo eleggendo la Cittadella di Alessandria come ‘quartier generale’ del raduno, un luogo di incontro dove accogliere tutti i Chapter provenienti dalle varie regioni italiane. Continua a leggere “Monferrato Chapter in Cittadella”

Bergoglio 3.0 • luogo antico vita nuova venerdì 21 settembre la conferenza “3.R • Roots Renew Relive”

Bergoglio 3.0 • luogo antico vita nuova venerdì 21 settembre la conferenza “3.R • Roots Renew Relive

Programma di Partenariato Pubblico-Privato per la valorizzazione della Cittadella di Alessandria

pre IMG_0253

Lo scorso 1° marzo i creatori e promotori di Bergoglio 3.0 • luogo antico vita nuova hanno illustrato, durante una conferenza stampa e alla presenza delle Istituzioni cittadine, le basi e la direzione del programma dedicato alla Cittadella di Alessandria.

Bergoglio 3.0, in estrema sintesi, è finalizzato alla rigenerazione, alla valorizzazione e all’indipendenza economico-finanziaria ed energetica sul lungo periodo della fortezza alessandrina.

Se l’incontro del 1° marzo è stato il primo di una serie di incontri con la Città di Alessandria per raccontare e approfondire la discussione sul più importante monumento nazionale del territorio glocale, quello di venerdì 21 settembre 2018 — presso la sala del Broletto di Alessandria di Palatium Vetus, sede della Fondazione della Cassa di Risparmio di Alessandria (piazza della Libertà) — si presenta non solo in coerenza con le riflessioni che la comunità locale sta portando avanti in occasione dell’850° anniversario della fondazione di Alessandria, ma anche quale importante riflessione nel corrente Anno Europeo del Patrimonio Culturale. Continua a leggere “Bergoglio 3.0 • luogo antico vita nuova venerdì 21 settembre la conferenza “3.R • Roots Renew Relive””

Campione olimpico di tiro con l’arco ospite della Cittadella dello Sport, di Lia Tommi

Sabato 8 settembre la “Cittadella dello sport e del Benessere ” ha ospitato il campione olimpico di tiro con l’arco Marco Galiazzo, a cui è stato conferito un riconoscimento.

L’arciere italiano Marco Galiazzo nasce a Padova il giorno 7 maggio 1983. Con la sua medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atene 2004 è diventato il primo italiano campione olimpico nella storia del tiro con l’arco nazionale.

Galiazzo inizia a tirare con l’arco alla tenera età di otto anni; è il padre Adriano che gli trasmette la passione per questo sport ed è lui che sarà sempre il suo allenatore. La prima vittoria significativa di Marco arriva ai Giochi della gioventù del 1993, quando ha solo dieci anni.

Ancora minorenne, a sedici anni, viene convocato per entrare nella Nazionale Italiana di Tiro con l’Arco.

La società per cui gareggia è la Compagnia Arcieri Padovani con la quale arriverà a conquistare l’oro olimpico. Quando nel 2004 Marco Galiazzo vola in Grecia, ha nel suo palmares un secondo posto ai mondiali juniores indoor del 2001 e un primo posto ai campionati europei del 2004.

Così, in punta di piedi, fa fuori un avversario dopo l’altro facendo appassionare sempre più gli italiani, che seguono in tv questo giovane sconosciuto. Si arriva al 19 agosto 2004, giorno della finale. Il luogo è il mitico Panathinaiko Stadium, arena dove si tenne la prima Olimpiade dell’era moderna nel 1896. Galiazzo nella gara maschile individuale supera il giapponese Hiroshi Yamamoto, in un’appassionante gara al limite della concentrazione. Una bellissima medaglia d’oro per lui e per l’Italia intera. Dopo alcuni insuccessi italiani fin lì visti ai Giochi, la medaglia di Galiazzo arriva inattesa, anche per lui stesso, e quindi ancor più bella. Continua a leggere “Campione olimpico di tiro con l’arco ospite della Cittadella dello Sport, di Lia Tommi”