Rifiuti a Roma. Il Presidente della regione Zingaretti: 48 ore all’Ama per ripulire Roma

Rifiuti a Roma. Il Presidente della regione Zingaretti: 48 ore all’Ama per ripulire Roma

logo-alessandria-today-ok-copia

ITALIA Firmata l’ordinanza della Regione Lazio

Schermata 2019-07-05 a 16.04.00.png

Entro 7 giorni dovrà raccogliere i rifiuti nel resto del territorio di Roma e dovrà provvedere a distribuire 300 cassonetti in 3 giorni  

Entro 48 ore l’Ama deve ripulire Roma. Lo stabilisce l’ordinanza della Regione Lazio sui rifiuti nella capitale.   Tra l’altro l’ Ama deve provvedere  all’immediata pulizia, raccolta dei rifiuti e disinfezione e disinfestazione vicino a siti sensibili come strutture sanitarie e socio-assistenziali, strutture per l’infanzia, mercati rionali, esercizi di ristorazione.

L’ordinanza  prevede anche di provvedere alla raccolta dei rifiuti e alla pulizia nel restante territorio di Roma Capitale entro 7 giorni a decorrere dalla notifica della presente ordinanza. Inoltre entro entro 7 giorni a decorrere dalla notifica della ordinanza, Ama dovrà  assicurare la provvista dei primi 300 cassonetti entro 3 giorni.   

L’ordinanza chiede ad Ama l’impiego di “mezzi per la raccolta rifiuti sia differenziata che indifferenziata, stradale o porta a porta, al fine di minimizzare la permanenza dei rifiuti per le strade, anche con l’ausilio di ditte appaltatrici, entro 7 giorni a decorrere dalla notifica della presente ordinanza”.

Il presidente della Regione Nicola Zingaretti sottolinea che il problema a Roma è legato innanzi tutto alla raccolta dei rifiuti in città. Inoltre l’Ama dovrà disporre entro una settimana dalla notifica dell’ordinanza l’attivazione dell’impianto mobile di Ostia (tritovagliatore)  

Gli impianti del Lazio dovranno operare “con decorrenza immediata al massimo della capacità di trattamento autorizzata su base giornaliera, garantendo i trattamenti anche nei festivi, secondo le richieste che Ama formalizzerà. – aontinua su: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Rifiuti-a-Roma-Zingaretti-48-ore-ama-per-ripulire-Roma-870af14c-49c3-48db-9dd1-ae9b43aba434.html?refresh_ce

Discarica di Castelceriolo

Discarica di Castelceriolo

aral-1.jpg

La società A.R.A.L. s.p.a. ha comunicato al Comune di Alessandria che a partire dal giorno 8 aprile riprenderanno presso la discarica di Castelceriolo i conferimenti di alcune tipologie di rifiuti (ad esempio ingombranti, legno, cimiteriali, plastiche assimilabili, Raee e ramaglie)  che erano stati sospesi a seguito degli incendi che avevano interessato l’impianto nello scorso mese di agosto.

A seguito degli interventi effettuati e del totale svuotamento dei materiali presenti in stoccaggio, l’impianto ora è nuovamente idoneo a ricevere questa tipologia di rifiuti.

Si precisa che non saranno ricevuti terre e similari (rifiuti CER 170504), né lana di vetro e similari (rifiuti CER 170604).

III Atto di Indirizzo alla società A.R.A.L s.p.a., di Lia Tommi

Alessandria, 24 gennaio 2019
III Atto di Indirizzo alla società A.R.A.L. s.p.a.

Di seguito il testo della delibera approvata nella seduta odierna dalla Giunta Comunale che viene sottoposta all’attenzione del Consiglio Comunale secondo la consueta procedura:

OGGETTO: Art. 42 del D. Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e successive modificazioni ed integrazioni. Terzo atto di indirizzo alla Società A.R.Al. S.p.A. di Alessandria – Presa d’atto piano concordatario, cessione quote societarie ad AMIU Genova S.p.A. con Socio Unico e conseguente approvazione modifiche statutarie.

IL DIRIGENTE RESPONSABILE DEL SETTORE SVILUPPO ECONOMICO, MARKETING TERRITORIALE, SANITA’, AMBIENTE E PROTEZIONE CIVILE

Sentito l’Assessore competente:
Assessore Avv.to Paolo Borasio – Ambiente e Protezione Civile

PREMESSO CHE:

Con precedente primo atto di indirizzo, giusta deliberazione n. 70/136/306/18100 in data 15 giugno 2018, il Consiglio Comunale di Alessandria ha deliberato:
1. Di autorizzare, ai sensi dell’art. 42 del D. Lgs. n. 267/2000 e successive integrazioni e modificazioni, il Gruppo AMAG S.p.A. a presentare manifestazione di interesse per l’affitto del ramo di azienda A.R.Al. S.p.A. di cui all’avviso pubblico in data 11 giugno 2018 prevedendo:
a. l’affitto del ramo d’azienda costituito dagli impianti attivi (ramo trattamento di Castelceriolo), escluso discarica di Solero e impianti non operativi (discariche chiuse Castelceriolo e Mugarone), per un periodo di sei mesi prorogabile. A tal fine AMAG S.p.A. potrà utilizzare, previo pareri favorevoli della competente Autorità, l’impianto ai fini di trasferenza rifiuti verso Gerbido (TO) e di continuità gestionale della piattaforma, a servizio dei soli Comuni consorziati e dei servizi S.R.T. di Novi Ligure;
b. l’affitto del ramo d’azienda costituito esclusivamente dalla discarica di Solero per un periodo limitato di tempo necessario per completare i lavori di realizzazione dell’ultima vasca già autorizzata dall’Amministrazione provinciale di Alessandria; Continua a leggere “III Atto di Indirizzo alla società A.R.A.L s.p.a., di Lia Tommi”

Renzo Penna. Città Futura: La giunta galleggia e non risolve i problemi importanti

Renzo Penna. Presidente di Città Futura: La giunta galleggia e non risolve i problemi importanti

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Intervista a tutto campo a Renzo Penna Presidente di Città Futura.

Una parziale sintesi delle risposte alle domande:

Il contratto di Governo è in crisi. Oggi manca un alternativa democratica.

Sino a che ci saranno le diseguaglianze e la povertà ci sarà sempre la Destra e la Sinistra.

Il Governo non parla di Scuola e Sanità, ma taglia le risorse.

Per il PD la sconfitta sembra che la colpa sia stata degli elettori.

Il declino di Alessandria a radici antiche e condivise fra Amministratori pubblici e imprenditori.

La Giunta di Alessandria galleggia e non risolve i problemi importanti è in ordinaria amministrazione.

Negli ultimi decenni sono mancati gli insediamenti industriali e terzo settore di qualità, l’ultimo è quello dell’Università.

Contrariamente a Novara gli imprenditori di Alessandria non hanno dato il loro contributo alle varie Amministrazioni per realizzare la città universitaria.

Cosa si aspetta a concedere l’ex caserma dei Carabinieri all’Università.

video: https://youtu.be/laiKdg61N0o

Altolà dei presidi di Roma: «Troppi rifiuti e topi in strada, lunedì non riapriamo le scuole»

https://www.ilmessaggero.it

ROMA Prima dei bimbi, sono arrivati, senza zaini, i ratti. Inquilini indesiderati delle classi ora deserte causa vacanze, incoraggiati dalle pile di maleodorante monnezza che ormai trovano più posto sui marciapiedi che dentro ai bidoni che l’Ama non riesce a svuotare.

Si ammonticchiano, i sacchetti, pure davanti ai portoni chiusi dei licei o davanti ai cancelli degli asili, tanto che se la situazione non darà segnali di miglioramento nelle prossime 48 ore, i presidi di Roma minacciano di non riaprire le aule lunedì prossimo, quando è stato fissato il rientro sui banchi dal Provveditorato. Il rischio è stato ventilato in una lettera spedita ieri alla sindaca Virginia Raggi.

C’è un problema «sanitario», si legge nella missiva dell’Associazione nazionale Presidi. È l’ultima minaccia che aleggia sulla Capitale sempre più tormentata dalla crisi della spazzatura.

Emergenza detonata con l’incendio che l’11 dicembre scorso ha incenerito l’impianto di trattamento al Salario e che da allora, al netto degli annunci della giunta grillina, non ha fatto che peggiorare, regalando a romani e turisti un Natale nel segno del pattume.

Sorgente: Altolà dei presidi di Roma: «Troppi rifiuti e topi in strada, lunedì non riapriamo le scuole»

Lorenzo Bianchi: Rifiuti abbandonati, scattano le sanzioni

Lorenzo Bianchi: Rifiuti abbandonati – scattano le sanzioni

Tortona: Grazie all’installazione di impianti di videosorveglianza dislocati presso diversi punti di raccolta rifiuti sul territorio comunale, il Comando di Polizia Municipale ha potuto comminare le prime sanzioni a carico dei responsabili dell’abbandono di rifiuti, perlopiù di materassi, elettrodomestici ma anche inerti e rifiuti elettronici.

Lorenzo Bianchi

Attraverso l’analisi dei filmati acquisiti nelle ultime due settimane sono stati individuati 7 soggetti responsabili degli abbandoni documentati dalle immagini ai quali è stata comminata la relativa sanzione amministrativa per violazione al Regolamento Comunale di Polizia Urbana. In un caso si è proceduto anche penalmente nei confronti del trasgressore che è risultato essere titolare d’impresa. A detti soggetti sarà possibile inoltre addebitare i costi di recupero che l’Ente ha sostenuto.

“Le attività di accertamento proseguiranno – dichiara l’Assessore alla Polizia, Sicurezza e Decoro Urbano Lorenzo Bianchi – naturalmente l’Amministrazione auspica che vi sia una sempre più diffusa cultura del rispetto e del decoro urbano e che la cittadinanza tutta dia prova di senso civico, attenendosi a quanto previsto dalle vigenti norme sul conferimento e sullo smaltimento dei rifiuti per non incorrere nelle sanzioni previste”.

Tmb Salario, Raggi: “L’incendio potrebbe far aumentare la tariffa rifiuti”

romatoday.it/

La sindaca a RomaToday: “Ho chiesto al Prefetto e al ministro massima attenzione per evitare speculazioni sui costi dei conferimenti”

Sorgente: Tmb Salario, Raggi: “L’incendio potrebbe far aumentare la tariffa rifiuti”

Ravetti, PD. A Forza Italia e Lega chiedo: “Volete passare al Porta a Porta per ridurre i rifiuti, migliorare l’ambiente e nel tempo ridurre i costi a carico dei cittadini o siete sempre alla ricerca di pretesti?”

Ravetti, PD. A Forza Italia e Lega chiedo: “Volete passare al Porta a Porta per ridurre i rifiuti, migliorare l’ambiente e nel tempo ridurre i costi a carico dei cittadini o siete sempre alla ricerca di pretesti?”

Alessandria – Situazione rifiuti

04/07/2017 -  X LEGISLATURA - Ravetti

Nella rassegna stampa del 14 novembre leggo un articolo dal titolo RIFIUTI, PER ORA NIENTE PORTA A PORTA IN PERIFERIA. Stop da Forza Italia e Lega. E L’assessore all’ambiente del Comune di Alessandria Borasio dichiara “Quel bando regionale era una beffa”. Credo sia necessaria una precisazione.

La somma totale destinata al Bando è di 5.4 milioni. L’importo a cui erroneamente l’assessore di Alessandria si riferisce (1.4 milioni) è la somma ad oggi impegnabile e che viene nel tempo incrementata. Ma ha un valore relativo, in quanto soggetta alle dinamiche di incasso.

Infatti il finanziamento del Bando Regionale è sostenuto attingendo le risorse dell’intero ammontare del gettito del tributo speciale per il deposito in discarica di rifiuti, nei limiti delle somme effettivamente incassate. Si noti che l’incasso del tributo nei confronti dei gestori è effettuato dalle Province che devono poi girarlo alla Regione.

La Provincia di Cuneo ha già girato il tributo relativo ai conferimenti del 2018, La città Metropolitana quello del 2017, la Provincia di Alessandria ha recentemente saldato il 2016. Quindi se ad oggi per il Bando sono impegnabili solo euro 1.400.000 ciò è determinato dai ritardi nei versamenti da parte delle Province, in particolare quella di Alessandria. Continua a leggere “Ravetti, PD. A Forza Italia e Lega chiedo: “Volete passare al Porta a Porta per ridurre i rifiuti, migliorare l’ambiente e nel tempo ridurre i costi a carico dei cittadini o siete sempre alla ricerca di pretesti?””

Davide Fara: Fotocamere mobili per contrastare l’abbandono di rifiuti

 

Davide Fara: Fotocamere mobili per contrastare l’abbandono di rifiuti

Tortona: La Giunta Comunale di Tortona ha deciso di procedere al noleggio di tre fotocamere mobili per contrastare il grave fenomeno dell’abbandono di rifiuti sul territorio comunale.

1a Tortona foto d'archivio

Fenomeno che purtroppo è cresciuto considerevolmente nel corso degli ultimi anni, comportando importanti costi a carico del Comune; solo nel corso del 2018 sono già state impegnate risorse per circa 33.000,00 per il recupero e lo smaltimento dei rifiuti rinvenuti, spesso soggetti a particolari procedure per le diverse tipologie.

L’Amministrazione ritiene importante investire sul noleggio di questa strumentazione al fine di disincentivare queste azioni, che si ripetono con frequenza in luoghi riservati e facilmente raggiungibili, auspicando di riuscire finalmente ad individuare e perseguire a norma di legge i responsabili. Continua a leggere “Davide Fara: Fotocamere mobili per contrastare l’abbandono di rifiuti”

Econet, da ottobre parte la raccolta differenziata Porta a Porta, nei comuni di Ovada e Acqui Terme

Econet, da ottobre parte la raccolta differenziata Porta a Porta, nei comuni di Ovada e Acqui Terme

Il nostro territorio ci chiama a raccolta. Differenziata. DA OTTOBRE 2018 PARTE LA RACCOLTA “PORTA A PORTA” NEI COMUNI DI OVADA ED ACQUI TERME

chi-siamo

Da ottobre 2018 nei Comuni di Ovada e Acqui Terme i rifiuti verranno raccolti “porta a porta”. Conclusa la fase di progettazione e organizzazione del nuovo servizio, con la distribuzione ai Cittadini degli appositi contenitori e calendari di raccolta, Econet S.r.l., titolare del servizio di raccolta rifiuti ed igiene urbana sul territorio dell’Acquese e dell’Ovadese, comunica l’avvio ufficiale della raccolta domiciliare dei rifiuti.

Nell’ambito dei servizi di raccolta “porta a porta” i territori comunali sono suddivisi in diverse zone, ciascuna delle quali identificata da un colore e dal relativo calendario con giorni e orari prestabiliti per il conferimento dei diversi rifiuti. Ciascuno deve dunque adottare le indicazioni riportate nel calendario ricevuto. Continua a leggere “Econet, da ottobre parte la raccolta differenziata Porta a Porta, nei comuni di Ovada e Acqui Terme”

Cittadini incivili, un cattivo esempio per le giovani generazioni

Alla luce di certi comportamenti sorge una domanda: è inciviltà, maleducazione, ignoranza, o menefreghismo in casa d’altri…?, comportarsi civilmente non è un optional.

di Pier Carlo Lava. Alessandria

Alessandria: Parlare di comportamenti incivili in città non fa quasi più notizia, tante sono le volte che abbiamo affrontato quest’argomento nelle più svariate situazioni. C’è infatti il concreto rischio di assuefazione nei confronti di uno stato di degrado culturale dirompente, con effetti devastanti sull’ambiente nel quale viviamo, senza dimenticare i costi crescenti ai quali andiamo incontro per mantenere ordine e pulizia.

Siamo comunque dell’idea che non ci si deve mai arrendere e pertanto continueremo a segnalare situazioni di degrado facilmente evitabili se si tenessero comportamenti civili di rispetto verso il prossimo e nei confronti di chi lavora ogni giorno per tenere pulita la città, non solo per una questione estetica ma anche igienica.  Continua a leggere “Cittadini incivili, un cattivo esempio per le giovani generazioni”

Tortona: Nuovo Centro di raccolta rifiuti

Tortona: Nuovo Centro di raccolta rifiuti

A partire dalla seconda metà di settembre Gestione Ambiente attiverà un nuovo Centro di Raccolta, a Tortona, in Via Postumia, dove si potranno conferire tutti quei rifiuti che, per quantità o tipologia, non sono smaltibili nei contenitori stradali o domiciliari.

Tortona Ex Caserma Passalacqua Municipio

Questa nuova “Isola Ecologica” integra quelle già presenti sul territorio del sub ambito tortonese dei rifiuti, nell’ottica di incrementare un servizio al cittadino e prevenire conferimenti abusivi o depositi di materiali non autorizzati.

Chi dovesse smaltire, ad esempio, batterie d’auto, pneumatici, piuttosto che olio esausto, toner o farmaci scaduti, potrà recarsi con proprio automezzo, senza dover corrispondere alcun pagamento, in questo nuovo Centro di Raccolta, di fronte agli uffici di Gestione Ambiente, nei seguenti orari: Continua a leggere “Tortona: Nuovo Centro di raccolta rifiuti”

La Polizia Municipale di Alessandria sequestra oltre 130 pezzi di rifiuti pericolosi R.A.E.E.

La Polizia Municipale di Alessandria sequestra oltre 130 pezzi di rifiuti R.A.E.E.

Alberto Bassani

In data 24/08/2018, al Quartiere “Cristo” di Alessandria, in un magazzino interrato all’interno di uno stabile, su segnalazione dell’Ispettore ambientale Fulvio Barzizza, personale della Polizia Municipale di Alessandria ha proceduto al sequestro di oltre 130 pezzi costituenti rifiuti pericolosi R.A.E.E. (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) quali frigoriferi, forni, lavatrici etc. stoccati senza autorizzazione e in violazione all’art 256 c. 1 lett. b) del D. Lgs 152/2006.

Sono in corso accertamenti per rintracciare il locatario del magazzino.

Paolo Borasio: Momentanea sospensione della raccolta dei rifiuti organici, si riprenderà da lunedì 20 agosto

Paolo Borasio: Momentanea sospensione della raccolta dei rifiuti organici, si riprenderà da lunedì 20 agosto

maxresdefault

Alessandria: L’Assessorato comunale all’Ambiente e al Servizio Intergrato dei Rifiuti di Alessandria, guidato dall’assessore Paolo Borasio, comunica che — a causa di problematiche inerenti gli impianti della società SRT (convenzionata con ARAL spa per il trattamento dei rifiuti tra cui quelli organici) — AMAG Ambiente è stata costretta a sospendere momentaneamente la raccolta dei rifiuti organici (il cosiddetto “umido”) a partire dalla giornata odierna.

Il servizio di raccolta si prevede che venga ripristinato presumibilmente per lunedì prossimo, 20 agosto.

Sarà cura dell’Assessorato Comunale competente fornire aggiornamenti in tempo reale.