I ricordi di novembre

La Mia Visione della Vita

È novembre, la pioggia incessantemente lascia andare i ricordi accumulati durante questo lungo periodo di siccità emotiva, l’uomo nella sua totalità ha trattenuto a lungo, pensieri, emozioni e quant’altro, nascondendoli in reconditi ripostigli della propria mente, pensando erroneamente sarebbero rimasti lì a marcire per sempre, nella vana illusione che un immaginaria lavatrice cosmica, facesse il lavoro al posto suo, ma ahimè non è così che funzionano le cose, voglio dire che magari, ogni tanto quando non si è visti da nessuno, si può fare anche in questo modo, ma come diceva una massima di qualche tempo fa: “errare humanum est, perseverare autem diabolicum”, quindi bisogna prestare attenzione, molto attenzione ai nostri ricordi, vanno elaborati e rilasciati di volta in volta, così diventano malinconiche gocce di pioggia, ma non creano alcun problema, anzi ti puoi ritrovare con aria sognante a pensare a loro….

Ma se li si accumula in maniera…

View original post 75 altre parole

Il nonno, il bambino e il tempo che si ferma.

La Mia Visione della Vita

Se penso a quando ero piccolo, il primo ricordo che arriva riguarda mio nonno, nel suo orto a lavorare la terra, era un uomo di poche parole, un po’ burbero, aveva fatto la guerra e sapeva un po’ di cose sulla vita, per me lui era un esempio, tutto d’un pezzo, mi piaceva stare li vicino a giocare con la palla o a correre nel piccolo prato adiacente all’orto, ero al sicuro, sapevo che niente mi sarebbe mai successo, perché li a pochi metri da me c’era il mio angelo custode

Ci sarebbero tanti aneddoti tanti ricordi legati a noi due, ma a dire il vero sono geloso di quei momenti e me li tengo per me, quello che voglio condividere è l’amore incondizionato che provavo per il nonno e che lui provava per me, mai una parola fuori posto, mai esagerato nelle sue reazioni dopo una mia marachella, il…

View original post 51 altre parole

Vivere più a lungo

Creando Idee

L’aspettativa di vita si è allungata di molto rispetto ad alcuni anni fa. Non solo per le malattie distrutte, la sanità migliorata, la qualità di vita e di lavoro meno usuranti. Ma anche perché abbiamo capito il valore di uno stile di vita più sano. Alcune abitudini possono farci vivere più a lungo, e bene. Come guadagnare qualche anno? Ecco alcuni consigli su come allungare la vita che si vanno a sommare ai ‘classici’ mangiare sano, non bere e fumare, fare attività fisica. Uno studio ha riscontrato che chi ha una migliore percezione della propria età tende a vivere di più di chi si comporta da ‘vecchio’. Invecchiare è senz’altro un processo genetico, ma è spesso anche questione di abitudini, di stile di vita. Gli 80 enni che viaggiano, fanno esercizio, hanno una vita sociale attiva sono più in salute dei coetanei che si ritirano a vita privata. Comportarsi come…

View original post 244 altre parole

Di capelli e altri rimedi…

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

𝙸𝚘, 𝙱𝚛𝚒𝚝𝚗𝚎𝚢 𝚂𝚙𝚎𝚊𝚛𝚜 𝚌𝚑𝚎 𝚎̀ 𝚒𝚖𝚙𝚊𝚣𝚣𝚒𝚝𝚊 𝚎 𝚜𝚒 𝚎̀ 𝚛𝚊𝚜𝚊𝚝𝚊, 𝚞𝚗 𝚙𝚘’ 𝚕𝚊 𝚌𝚊𝚙𝚒𝚜𝚌𝚘.

𝙻𝚊 𝚙𝚛𝚒𝚖𝚊 𝚌𝚘𝚜𝚊 𝚌𝚑𝚎 𝚒𝚗𝚒𝚣𝚒 𝚊𝚍 𝚘𝚍𝚒𝚊𝚛𝚎 𝚎̀ 𝚕’𝚒𝚖𝚖𝚊𝚐𝚒𝚗𝚎 𝚛𝚒𝚏𝚕𝚎𝚜𝚜𝚊 𝚊𝚕𝚕𝚘 𝚜𝚙𝚎𝚌𝚌𝚑𝚒𝚘, 𝚚𝚞𝚎𝚒 𝚌𝚊𝚙𝚎𝚕𝚕𝚒 𝚌𝚑𝚎 𝚗𝚘𝚗 𝚜𝚝𝚊𝚗𝚗𝚘 𝚒𝚗 𝚘𝚛𝚍𝚒𝚗𝚎 𝚌𝚘𝚖𝚎 𝚟𝚘𝚛𝚛𝚎𝚜𝚝𝚒.

𝙰𝚗𝚌𝚑𝚎 𝚕𝚘𝚛𝚘 𝚜𝚏𝚞𝚐𝚐𝚘𝚗𝚘 𝚊𝚕 𝚝𝚞𝚘 𝚌𝚘𝚗𝚝𝚛𝚘𝚕𝚕𝚘. 𝚁𝚒𝚌𝚌𝚒. 𝙻𝚒𝚜𝚌𝚒. 𝙼𝚘𝚜𝚜𝚒.

𝙻𝚎 𝚙𝚛𝚘𝚟𝚒 𝚝𝚞𝚝𝚝𝚎 𝚙𝚎𝚛 𝚗𝚘𝚗 𝚒𝚖𝚙𝚊𝚣𝚣𝚒𝚛𝚎.

Credo sia stato questo il motivo che mi ha fatto passare la mattinata ad occuparmi dei miei capelli, si proprio io che odio farlo. Ore a cercare di avere dei boccoli perfetti. A renderli consoni all’immagine che avrei voluto vedere allo specchio. Ore!

Poi sono andata dal parrucchiere e ho deciso di tagliarli un pochino e sistemare il colore (si va beh, la vecchiaia avanza….quindi?). E sono state tre lunghissime ore seduta a spulciare il telefono mentre mi continuavano a toccare i capelli, e io odio quando mi toccano i capelli.

Quanto meno per adesso non mi…

View original post 4 altre parole

Stella della buonanotte – filastrocca di Marina Vicario

Il rassicurante brillio delle stelle è magia.

Stella della buonanotte

Stella nascente
stella brillante,
porta la luce in un istante.
Vieni stellina
vieni vicina
qui c’è un bimbo che fa la nannina.
Stella che balla
con la stella gemella
sappi che ogni mamma
è sempre più bella.
Stella sognante
Stella cadente,
ogni desiderio
pensato
sarà per noi realizzato.
Buonanotte mia stella assonnata
fa’ sonni tranquilli
e sta sicura
che tutto il mondo guarderà che brilli.

Marina Vicario

 

Le giornate corte

Anna & Camilla

Da quando mi sono trasferita qui in Inghilterra le mie giornate si sono accorciate. Non so perché questo fenomeno si è verificato, ho una casa che è la metà di quella in Italia, non ho parenti da cui andare e di cui occuparmi, non ho amici con cui uscire.

Forse perché qui devo prendere pullman e fare tutto a piedi, forse perché ho mille interessi a cui dare spazio, forse perché la vecchiaia si avvicina e il tempo vola maggiormente. Tutto può essere, ma di fatto le mie giornate sono diventate di 12 ore e non 24. Volano letteralmente!

Spiegazione razionale e scientifica non è ho. Sta di fatto che corro contro il tempo che mi sfugge. Battaglia persa!

View original post

La foglia

La Mia Visione della Vita

Una foglia che vola sospinta dal vento

Si lascia trasportare senza un lamento

Sinuosa si muove lungo il percorso

Sospinta con passione dal vento

Leggera come solo una foglia può essere

Vaga in cerca di un posto da chiamare casa

E così dopo un lungo girovagare

Vede un’immensa quercia che le fa l’occhiolino

Di tutta risposta la foglia si agita e si gira su se stessa

Per far capire il suo gradimento alla quercia che la osserva

A questo punto rallenta il suo volo

Saluta e ringrazia il vento

E si appoggia dolcemente ai piedi dell’albero

Con grande sorpresa vede intorno a lei centinaia di altre foglie

Quella è la conferma che il suo viaggio è giunto alla sua conclusione

Ora può assaporare il dolce riposo

Circondata dalle foglie sue sorelle

Coccolata ed accudita dall’amore della sua madre quercia.

View original post

Onirica realtà

La Mia Visione della Vita

Mi sveglio da un sogno che non è un sogno, sono ancora nel mio letto con gli occhi che non ne vogliono sapere di stare aperti, mi sento ancora tutto stropicciato, cercho di distendermi, ma niente il mio corpo non collabora, come se fosse autonomo da me ritorna in posizione fetale, perché lì lui sta bene e non gli interessa di cosa voglio io!

Allora un sorriso si stampa sul mio viso, come a voler dire “ok hai vinto tu, rimaniamo ancora un po’ qui”

Ed è lì in quello stato di rincoglionimento totale che mi ricordo del sogno che non era un sogno, del posto in cui sono stato e che ho riconosciuto, della gente che ho incontrato, delle sensazioni che ho provato sulla pelle e che mi hanno fatto sentire vivo, di quella persona che appena ho visto mi ha fatto emozionare, il suo abbraccio che tanto mi…

View original post 167 altre parole

Quel momento tanto atteso….

La Mia Visione della Vita

Siamo qui, siamo noi, ci siamo quasi tutti, manca qualcuno, sai chi è quello che manca???? TU!

Sei l’anello mancante, una parte di un disegno così complesso che l’uomo non può e non deve decifrare, solo ammirare, solo contemplare…

I giorni della settimana, le case dell’oroscopo con i segni zodiacali, è come un dipinto, il dipinto della creazione, che è perfezione, che è il tutto manifesto, in un mondo, quello umano, che…. Beh TU lo sai giusto?

L’Imperfezione come una via,come unica soluzione all’annoso problema, non vi è ritorno da ciò che è stato stabilito all’inizio, prestabilito che l’essere umano ci è inferiore, per il semplice fatto che è nostra creazione, plasmato nelle menti di chi siede e presiede questa assemblea, ognuno di noi ha fatto la sua parte, ognuno ha dato un qualcosa, un tassello per ognuno di noi, da mettere nell’insieme di una creatura imperfetta e poco divina…

View original post 663 altre parole

Quel continuo che è LA vita

La Mia Visione della Vita

Quel continuo ondeggiare su e giù, fluttuante andirivieni di lontana memoria, ondivaga espressione delle verità ineluttabili del tuo costante disinteresse nei confronti delle regole preimpostate di questa malsana società, di cui tu sei da sempre estremo oppositore, che sfocia in un estremismo che indosso a te, diventa la sublimazione della pura e semplice libertà….

Quel continuo danzare una musica antica di cui solo tu conosci l’origine, reminiscenza delle vite vissute, ancestrali ricordi della tua anima antica, che appena chiudi gli occhi, vedi scorrere segmento dopo segmento, come lo scorrere di un vecchio film in bianco e nero, tu ne hai il pieno e totale controllo…. E lo ammiri e lo rivivi, e lo senti su di te come una seconda pelle…. E sai che ti appartiene, e sai che sei tu, e lo custodisci gelosamente in fondo al tuo cuore….

Quel continuo che è LA vita, la tua…. Ma che…

View original post 25 altre parole