La rivoluzione del microbiota, di Lia Tommi

LA RIVOLUZIONE DEL MICROBIOTA SPIEGATA AD ALESSANDRIA
Il 31 maggio l’incontro multidisciplinare su innovazione tecnologica e problematiche giuridiche della nuova frontiera delle scienze mediche e alimentari

Il 31 maggio 2019 a Palazzo Borsalino, sede del DIGSPES dell’Università del Piemonte Orientale, si terrà il convegno La rivoluzione del microbiota nel settore alimentare. Scienza, innovazione tecnologica e problematiche giuridiche, atto conclusivo della X edizione del Corso di Alta Formazione in Legislazione Alimentare diretto dal professor Vito Rubino, docente di diritto dell’Unione europea e diritto alimentare del Dipartimento di Studi per l’Economia e l’Impresa (DISEI).
Il tema è di assoluto interesse e attualità: negli ultimi mesi si stanno moltiplicando gli articoli della stampa internazionale dedicati a questa nuova frontiera della conoscenza, e già si delineano all’orizzonte le prime grandi battaglie legali oltreoceano, in Europa e nel continente asiatico.
Il microbiota è l’insieme della popolazione microbica simbionte (batteri, miceti e virus) che popola l’intestino umano. Si acquisisce naturalmente nei primi cinque anni di vita e, a meno di eventi altamente traumatici e prolungati nel tempo, rimane stabile lungo tutto l’arco dell’esistenza umana. La scienza medica sta scoprendo l’esistenza di una serie rilevantissima di connessioni fra il microbiota e la salute: ormai il ruolo di questa massa microbica gastro-intestinale è comunemente ritenuto così importante per la salute da potersi equiparare a un vero e proprio organo umano, o, addirittura, secondo alcune opinioni, a un secondo cervello. Continua a leggere “La rivoluzione del microbiota, di Lia Tommi”

Sperimentato il voto in autonomia per i non vedenti.

Votare senza vedere, ma senza bisogno di assistente: la scorsa domenica 26, non è stato ancora possibile, ma presto potrebbe diventarlo, grazie a un dispositivo che in Israele è stato già sperimentato, in occasione delle ultime elezioni.

Il dispositivo visivo “MyEye 2,0” è stato messo a disposizione di 12 seggi elettorali in tutto il Paese: ha permesso a chi ha una disabilità visiva di votare in completa autonomia. Sviluppato dall’azienda israeliana OrCam e presentato ufficialmente lo scorso anno a ExpoSanità di Bologna, questo dispositivo è una sorta di “occhiale parlante”, in grado di analizzare le informazioni scritte (in questo caso sulle schede) e comunicarle direttamente a chi lo indossa.

Ciò permette agli elettori ciechi di selezionare il candidato corretto e quindi di confermare che la scelta è stata effettuata correttamente.

Lo avevo provato 2 anni fa, nella prima versione, con risultati abbastanza deludenti ma questa versione dovrebbe essere più performante; Il costo però è ancora direi proibitivo. L’ausilio consiste in una minuscola telecamera, che viene applicato magneticamente a un paio di occhiali e pesa poco più di 22 grammi. Continua a leggere “Sperimentato il voto in autonomia per i non vedenti.”

Sentenza lavoratore Mondial, di Lia Tommi

SENTENZA LAVORATORE MONDIAL

Nuova vittoria per la UILM di Alessandria in difesa di un lavoratore Mondial di Casale Monferrato che aveva fatto causa all’INPS in merito alla NASPI.
La Corte d’Appello di Torino sezione Lavoro, ha respinto l’appello proposto da INPS e riconfermato la sentenza del Tribunale di Vercelli dello scorso dicembre.
Alberto Pastorello, Segretario UILM Alessandria: “Siamo soddisfatti per il risultato di questa sentenza che ancora una volta dà ragione al lavoratore Mondial seguito dalla UILM e dagli Avvocati Stefano Ena e Massimo Lasagna dello studio legale associato Ena Gallina Lasagna Lunati di Alessandria.
In attesa delle motivazioni che arriveranno non prima di un mese, auspichiamo che l’INPS rinunci a ricorrere in Cassazione perché questo significherebbe ulteriori disagi per il lavoratore. Questa sentenza è importante anche per sbloccare altre situazioni presenti in Provincia che hanno visto analoghe interpretazioni da parte dell’INPS”.

Le Donne di De Andrè, di Lia Tommi

Le Donne di De Andrè
Il Collettivo Teatrale conclude il Caffè Letterario

Il ciclo di incontri con autrici casalesi e monferrine organizzato dal Comune e dalla Consulta delle Donne di Casale Monferrato in collaborazione con la Biblioteca Civica “Giovanni Canna” nelle scorse settimane ha ottenuto un notevole successo. Sette incontri con la partecipazione di nove autrici (e cinque musicisti) seguiti da un pubblico numeroso e attento e ricchi di spunti di riflessione interessanti: si è parlato del “bisogno” di scrivere, dell’editoria e dei suoi problemi, della scrittura di genere, del rapporto con i lettori, delle modalità con cui ciascuna autrice “crea” il proprio lavoro.
Gli organizzatori e il pubblico si sono lasciati con un impegno: riproporre la rassegna anche il prossimo anno, con nuovi contenuti e nuove proposte. Continua a leggere “Le Donne di De Andrè, di Lia Tommi”

La 40a Stracasale, di Lia Tommi

La 40a Stracasale venerdì 31 maggio

Venerdì 31 maggio 2019, con partenza e arrivo da piazza Castello, si terrà la quarantesima edizione della Stracasale, corsa non competitiva di beneficenza a cura del Comune e di Anffas Casale Monferrato.

A partire dalle ore 17 ci sarà musica e animazione in piazza Castello. La partenza dei bambini (fino alla terza media), che correranno lungo un percorso di 2 km, è prevista alle ore 19. Alle ore 20 partiranno gli adulti; il percorso in questo caso è di 6 km e 250 metri.
Alle 20,45 si terranno le premiazioni del primo maschio e della prima femmina di ogni classe, dalla scuola materna alla terza media. Per quanto riguarda gli adulti saranno premiati i primi tre uomini e le prime tre donne. Saranno consegnati riconoscimenti a tutti i bambini che raggiungeranno l’arrivo, al partecipante più giovane, al più anziano, al più stravagante e a tutti i gruppi con almeno 30 iscritti.

Per partecipare è necessario acquistare la maglietta-pettorale al costo di 5 euro. Disponibile in vari esercizi commerciali della città, alla sede di Anffas in via Leardi e alla partenza il giorno stesso della manifestazione.
Quanto ottenuto dalla vendita delle magliette sarà ripartito tra Anffas Casale e Fondazione piemontese per la ricerca sul Cancro (Candiolo).

Momenti di poesia. La sera… anzi la notte Cesare Moceo

Momenti di poesia. La sera… anzi la notte Cesare Moceo

la sera.jpg

La sera…anzi la notte è lo spazio di tempo più bello per sognare ad occhi aperti…

L’ardore della sfida

Con la coscienza a ubbidire
alle mie insistenti esigenze interiori

vive nella loro cordialità gongolante

mi recai all’appuntamento con il mio solstizio poetico

assetato di tenerezza
nell’aria immobile di quel giorno d’estate

credendo che fosse
una specie di scherzo del destino

poter essere dentro quello spirito vitale
pervaso da saette d’adrenalina

E mi concessi di pensare oltre
e di sognare felice ad occhi aperti
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Fine della vita: giustizia, dignità, rispetto, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Da Socrate in poi la filosofia ha affrontato il tema della fine della vita, come affrontarla nel modo più giusto, dignitoso, e rispettoso. Oggi la scienza e la tecnologia hanno cambiato profondamente il nostro modo di pensare e vivere questi momenti, sollevando nuove questioni e dilemmi con i quali medici, pazienti e famigliari devono confrontarsi. Il termine “cure palliative” ha assunto un significato molto ampio, specialmente per l’età pediatrica, arrivando a contemplare “l’insieme degli interventi terapeutici, diagnostici e assistenziali, rivolti sia alla persona malata sia al suo nucleo familiare, finalizzati alla cura attiva e totale dei pazienti la cui malattia di base non risponde più a trattamenti specifici”. Poiché il tema del dolore e del fine vita copre ambiti sensibili, molto spesso destinati alla rimozione e, talora, investiti di crociate ideologiche, nel prossimo appuntamento dei Giovedì Culturali si affronteranno gli aspetti etici e filosofici con illustri esperti di queste discipline.

View original post 200 altre parole

La diseducazione di Cameron Post, di Lia Tommi

La diseducazione di Cameron Post | Cineforum PerlaNera

Laboratorio Anarchico Perlanera
Via Tiziano Vecellio 2, 15100 Alessandria

Proiezione al Laboratorio Anarchico PerlaNera (via Tiziano Vecellio 2, AL). Venerdì 31 Maggio alle ore 21.00.
INGRESSO GRATUITO.

La diseducazione di Cameron Post
L’adolescente Cameron Post viene sorpresa dal suo ragazzo mentre sta avendo un rapporto sessuale con un’altra ragazza, Coley Taylor, nel retro di un’auto durante la notte del ballo. La zia di Cameron, Ruth, una devota cristiana, invia quindi la ragazza in un centro di terapia di conversione per gli adolescenti gay, chiamato La promessa di Dio. Esso è gestito dalla severa dottoressa Lydia Marsh e da suo fratello, il reverendo Rick, il quale sostiene che i metodi di sua sorella lo abbiano curato della sua omosessualità. La compagna di stanza di Cameron, Erin, è una sincera credente nel programma del campo.

Cameron fa amicizia con due dei suoi compagni “discepoli”, Jane Fonda, cresciuta in una comune hippie, e Adam Red Eagle, un due anime Lakota il cui padre si è convertito al cristianesimo, dopo averli visti fumare marijuana. I tre adolescenti sono legati dalla reciproca ribellione e dallo scetticismo nei confronti del campo.

Momenti di poesia. Disadorna, di Loredana Mariniello

Momenti di poesia. Disadorna, di Loredana Mariniello

disadorna

Disadorna il bianco collo da giglio

di ogni effimero ,sfarzoso pendaglio

per lo sguardo inganno di un abbaglio.

Questa ghirlanda di baci tutt’intorno

sia il solo orpello a ingentilire il petto spoglio

Togli il fermaglio, sciogli lo chignon biondo,

spalanca le mie palpebre a un nuovo mezzogiorno.

Logora è la corda che annoda la mia anima all’inferno,

tagliala con un secco colpo di lucido coltello

e libero dalle catene dell’orgoglio ,

sarai per me spiraglio di sole

affacciato sull’eternità di un sogno

A BELLINZAGO LA SIMULAZIONE DI MAXI EMERGENZA DEL CRIMEDIM

A BELLINZAGO LA SIMULAZIONE DI MAXI EMERGENZA DEL CRIMEDIM

PRESENTI OSSERVATORI DELLA COMMISSIONE EUROPEA.

In collaborazione con l’Esercito Italiano l’evento simulato coinvolgerà 600 persone. Inaugurazione alle ore 18, inizio delle operazioni di emergenza alle ore 19.30

EMDM_29maggio2019_B.png

Mercoledì 29 maggio entrerà nel vivo uno dei momenti più significativi dell’edizione 2019, la diciassettesima, dell’EMDM, il Master europeo in medicina dei disastri organizzato dal CRIMEDIM dell’Università del Piemonte Orientale in collaborazione con il REGEDIM, centro di ricerca della Libera Università di Bruxelles. Alle ore 19.30, infatti, scatterà la simulazione di maxi-emergenze che, come nel 2018, si terrà a Bellinzago Novarese nell’area adiacente al campo sportivo in Via Cameri. Dalle ore 17.45 sarà possibile accedere all’area mentre alle ore 18.00 è prevista l’inaugurazione ufficiale dell’evento alla presenza delle autorità civili e militari. Continua a leggere “A BELLINZAGO LA SIMULAZIONE DI MAXI EMERGENZA DEL CRIMEDIM”

Raduno per il trentennale del 118esimo corso istruzione Allievi Agenti della Polizia di Stato

Raduno per il trentennale del 118esimo corso istruzione Allievi Agenti della Polizia di Stato

1 giugno 1989 – 1 giugno 2019

raduno 1a 118PROGRAMMA.jpg

PROGRAMMA

ore 08Jm – ingresso/accoglienza all’interno della Scuola

ore 09.75 – Alzabandiera

ore O!t.30 – Deposizione corona al monumento ai caduti e Benedizione ad apera del Coppellano della Polizia di Stato

ore 70,75 – Arrivo delle Autorità

ore 70.i0 – Aula Magna “Luigi Calabresi” Benvenuto Consegna del “Passaggio della Stecca” Discorsi Conclusioni

ore 72.d) * Santa Messa, pressa l’aula magna, celebrata dal Cappellano delta Polizia di Stato

ore 13.N – Pranza collettivo pressa la mensa dello Scuola

ore 75.3O – Aula Magna “Luigi Calabresi” consegna degli attestati ai partecipanti e momenti di Amarcord Continua a leggere “Raduno per il trentennale del 118esimo corso istruzione Allievi Agenti della Polizia di Stato”

EMDM 2019 – L’esercitazione di maxi-emergenza in cifre

EMDM 2019 – L’esercitazione di maxi-emergenza in cifre

150 comparse (Studenti di medicina e professioni sanitarie addestrati al ruolo di vittime)

100 militari impiegati a vario titolo nell’allestimento, mantenimento e rimozione della struttura

logo_universitacc80_del_piemonte_orientale.png

20 truccatori

5-10 giornalisti per la gestione dei media

35 studenti provenienti da tutto il mondo dello European Master in Disaster Medicine

4 Istituzioni partecipanti: CRIMEDIM, SIMNOVA, Reggimento Gestione Aree di Transito-RSOM, 3° Reparto di Sanità “Milano”

12 Associazioni di volontariato: CRI Novara, Arona, Oleggio, Trecate, Galliate, Borgomanero, Vercelli, Pavia, Croce di Sant’Andrea, Coordinamento di Protezione Civile di Novara, Croce Bianca di Milano, As.Co.S. Continua a leggere “EMDM 2019 – L’esercitazione di maxi-emergenza in cifre”

Momenti di riflessione di Valentina Emilia Cairo

Momenti di riflessione di Valentina Emilia Cairo

Mattinata di riflessioni, il cellulare brioso di messaggi. Fervono i preparativi della festa fine anno scolastico di mio figlio Andrea. La nave sta per attraccare. Quando si conclude un viaggio si ripensa sempre, a quel che ci ha dato, cosa abbiamo imparato, ai rapporti che abbiamo instaurato. Scendiamo dalla nave con una valigia in più. Ricchi di nuove amicizie ci apprestiamo a salpare di nuovo. 
Non so dove questo ci porterà.
Rifletto sempre troppo, a volte fa male.
È inevitabile che, il mio pensiero vada al dott. Pietro Versari che mi ha ridato la vita. Mi ha donato il tempo.
È un dono prezioso, raramente ci viene concessa una seconda possibilità. 
Ogni giorno capisco il perché.
L’altro giorno mentre abbracciavo Andrea, guardandolo incredula di che tanta gioia io avessi tra le braccia, che il cuor mi si fermò anch’esso ad ammirarlo. Un flash appena nato, un piccolo ranocchietto. Tra pannolini, biberon, tutine, e kit di sopravvivenza. Ora è grande, pieno di capelli, quadrato, stiloso. Ripensando ai miei momenti più bui, ne’ é valsa la pena. 
Diventare grandi è un’impresa. Farlo con un figlio è meraviglioso.
Siamo ripronti a salpare sulla navi della vita; come dice sempre Suor Amelia

UIL FPL: Sentenza a favore di un’OSS

UIL FPL: Sentenza a favore di un’OSS

Il Tribunale di Alessandria ha dato ragione a una lavoratrice che svolge la mansione di OSS, operatore socio sanitario, per la Cooperativa Genus Società Cooperativa Sociale di Alessandria.

logo-uil

La lavoratrice, come previsto dal suo contratto, ha sempre lavorato su turni con almeno 5 notti di lavoro al mese. Per questa ragione alla lavoratrice, come previsto dal contratto nazionale di lavoro, sarebbe spettata un’indennità di turno pari al 10% per ogni ora effettiva di lavoro svolto.

La cooperativa, invece, corrispondeva un indennizzo forfettario di circa 12 euro per l’intera prestazione notturna, giustificando il mancato pagamento dell’indennità per attinenza alle norme previste dal regolamento interno.

La sentenza rispecchia quanto previsto dal nuovo contratto per le cooperative sociali firmato lo scorso 21 maggio 2019 che prevede l’inderogabilità del contratto rispetto alle norme regolamentari interne. Continua a leggere “UIL FPL: Sentenza a favore di un’OSS”

Prestate sette opere per la mostra “Pietro Morando”

Prestate sette opere per la mostra “Pietro Morando”

Un viandante tra Giotto e Francesco al Castello di Monastero Bormida

L’Amministrazione Comunale di Alessandria comunica che – tramite il proprio Assessorato alla Cultura – ha collaborato alla realizzazione della mostra “Pietro Morando. Un viandante tra Giotto e Francesco” con il prestito di sette opere dell’artista di proprietà civica.

Pietro Morando_Maternità.jpg

Si tratta delle seguenti opere: “La colazione”, “Maternità”, “Mercato Boario – Piazza Carducci”,
“La prima stella (Idillio)”, “Ritratto di uomo anziano”, “Ritratto di donna” e “L’emigrante”.

L’esposizione – organizzata dall’Associazione culturale “Museo del Monastero” del Comune di Monastero Bormida, a cura di Rino Tacchella e Mauro Galli – sarà inaugurata sabato 1° giugno alle ore 17.00 all’interno del Castello di Monastero Bormida (AT). Continua a leggere “Prestate sette opere per la mostra “Pietro Morando””

Cisl – Fnp – Anteas:”CAROVANA DELLA SALUTE – Il BENESSERE arriva in città”

Cisl – Fnp – Anteas:”CAROVANA DELLA SALUTE – Il BENESSERE arriva in città”

CISL – FNP –  ANTEAS ALESSANDRIA-ASTI Conferenza stampa

cisl Invito Carovana Salute Cisl-presentazione 30.6-19.jpg

GIOVEDI’ 30 MAGGIO 2019

alle ORE 10.00

presso la SALA BARAVALLE della sede Cisl  (Via Parma 36, Alessandria– 1° piano) è convocata una conferenza stampa per presentare l’iniziativa

“CAROVANA DELLA SALUTE – Il BENESSERE arriva in città”.

La conferenza stampa vedrà la presenza e l’intervento di medici di varie specializzazioni per promuovere stili di vita sani e sensibilizzare all’importanza della prevenzione.

In questa occasione verrà presentata l’iniziativa

“Salute In Piazza – Un Giorno Di Prevenzione” che si svolgerà  sabato 8 GIUGNO 2019 dalle ore 9.30-13.00  e 14.30-18.30 in Piazza Mazzini a Casale Monferrato con visite, screening e controlli gratuiti per i cittadini. Continua a leggere “Cisl – Fnp – Anteas:”CAROVANA DELLA SALUTE – Il BENESSERE arriva in città””

Il ritorno del Ponte, di Lia Tommi

IL RITORNO DEL PONTE: la presentazione del restauro del dipinto dell’antico Ponte coperto sul Tanaro

L’evento in programma giovedì 30 maggio alle ore 18, alle Sale d’Arte di via Machiavelli 13 ad Alessandria, presenta aspetti di profonda importanza per la Città, per la sua comunità e per la sua storia.Con la conferenza stampa odierna – alla presenza del Sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco (con delega alle Politiche Culturali) e della Presidente di CulturAle ASM Costruire Insieme, Cristina Antoni, accompagnata dal Vicepresidente di CulturAle, Luigi Sfienti – è stata infatti proposta agli alessandrini la “restituzione” del dipinto raffigurante l’antico Ponte coperto sul Tanaro, oggetto di un paziente quanto prestigioso lavoro svolto da parte di Nicola Restauri srl di Aramengo (AT), d’intesa con la Direzione del Settore Politiche Culturali del Comune di Alessandria.“L’antico Ponte coperto sul Tanaro” (un olio su tela di cm 198 x 290) sarebbe opera di un pittore piemontese del XVII secolo.

Continua a leggere “Il ritorno del Ponte, di Lia Tommi”

Ti amo oltre la vita, di Stefano Polo

tu mia

Ricambi il mio amore
senza aver paura di farlo
senza il timore
di guardarmi negli occhi
e dirmi ti amo…
Vedo nei tuoi occhi l’amore
che mi illumina gli occhi
come petali di primavera
all’ affacciarsi del sole.
Il mio viso è sollevato al cielo
quando ti vede
è come una rondine in volo
verso la luna…
Amore il mio cuore è tuo
posseduto come una gemma
nello scrigno
ti amo oltre la vita
il mio cuore lo stringi tra le dita…

 

 

 

Momenti di poesia. Donna, di Renato Papaccio

Momenti di poesia. Donna, di Renato Papaccio

donna

Donna

Amo la donna creatura divina
dolce , materna ,piena di luce
Creatura da amare ,
con intensità ed affetto

Dolce adorata che ci sazi
con i tuoi baci , con le tue
carezze d’amore
Tu sei la perla della vita

Senza la tua presenza il mondo
non sarebbe esistito
Solo tu hai dato il lievito creato
per fare crescere la vita
con il senso dell’amore

Renato Papaccio…

Momenti di poesia. Un goccio d’anima, di Yuleisy Cruz Lezcano

Momenti di poesia. Un goccio d’anima, di Yuleisy Cruz Lezcano

61115922_2185459138199114_2064828711785463808_n

Un goccio d’anima

Difficile scrivere della sofferenza

quando la sofferenza soffre il buio

di un corpo accanto alla luce.

Madre, ho cantato

alla sofferenza che conduce

a quel che muore

di morte lontana.

Ti ho immaginata vigile e sana,

seduta al portico del presente sguardo.

Ho sperato nel sasso del traguardo

il filo rigido piegato agli eventi. Continua a leggere “Momenti di poesia. Un goccio d’anima, di Yuleisy Cruz Lezcano”

Momenti di poesia. “PADRE MIGRATORE”, di Sara Incorvaia

Momenti di poesia. “PADRE MIGRATORE”, di Sara Incorvaia

padre

“PADRE MIGRATORE”
(Sara Incorvaia)

In questa Notte di Luna Piena
che sembra quasi Un Sole
Ti Penso
io Prigioniera
Tu Padre Migratore.

Profugo dai miei natali
del Mio Saluto al Mondo
Disertore.
Donasti a me la Vita
Clandestino.
Lasciando la Partita,
voltandoti scordasti.
Migrando per il Mondo
Pellegrino.

Quel Giorno io piccina,
Quell’Unica Occasione
che ebbi d’incontrarti,
con troppa esitazione
venisti Tu a cercarmi.
In piedi, Tu impettito,
o forse intimidito,
il busto non chinasti
verso il piccolo Tuo nido.
Continua a leggere “Momenti di poesia. “PADRE MIGRATORE”, di Sara Incorvaia”

Momenti di poesia. DENSA DI LUNA, di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. DENSA DI LUNA, di Rita Frasca Odorizzi

60916547_2278714969043658_429499388184756224_n.jpg

DENSA DI LUNA..

La mia pelle
è un riflesso,
dove nascere,
vivere, amare,
è un risplendere,
illuminarsi
di segreti desideri,
sussulti
densi di significato,
e sangue coartato,
dalle mie vene ribelli,
e scorre come preghiera
sulle labbra,
un desiderio muto
di pianto e redenzione..
e mentre l’aurora
risucchia la notte
ti rapisco lo sguardo
o mio cuore di lupo..
e rinasco in tentazione
densa di piaceri
inconfessabili..
e di fulminanti incantesimi

Andando in paradiso, di Franco Bonvini

Si ha un bel dire di com’è bello
starsene su una nuvoletta
a bersi un buon Lavazza
ascoltando musica divina
suonata sul pianoforte infinito di Dio.

Che poi preferirei fosse un chitarrista,
e abbia una chitarra col manico bello lungo, almeno quanto il braccio.

Dicevo si ha un bel dire.
Credo invece che il paradiso sia un posto tormentato
e il caffè non è dolce come quello che da lassù ci vedono bere.
Senza poterci parlare
Senza poterci abbracciare
Senza poterci baciare
senza poterci dire nulla
senza nemmeno l’ alibi di un angolo dietro cui star nascosti.

Partire.
Vorrei.
Fare come i gatti,
o come lei che ha cercato un luogo magico
ed è sparita.
Poi lo direi a tutti
che son partito per un bel posto.
Inventerei un software che risponda ai messaggi
proprio come lei
e che invii foto e video di spiagge assolate,
donne in topless
o città da sogno.
Proprio come ha fatto lei. Continua a leggere “Andando in paradiso, di Franco Bonvini”

Momenti di poesia. In un via vai di mute scene, di Rita Donatini

Momenti di poesia. In un via vai di mute scene, di Rita Donatini

In un via vai di mute scene

È nella notte fonda l’ultimo sogno
vissuto come un ladro nel bisogno
che di te s’appropria di soppiatto
con intrigante capacità di rimpianto.

Si, un sogno che cambia, si traveste,
s’allontana, ritorna poi si veste
in un via vai di mute scene
di vita propria, senza filo logico, senza pene.

E poi, d’un tratto, socchiusi gli occhi
lacrimano il dolore con lievi tocchi,
si,lacrimano il dolore nel mio risveglio
nell’antico sorriso che dolcemente veglio.

Stanco il cuore nel ricordar il passato
su una foglia gialla di nostalgia posato,
riprende il sonno a riviver la gioia,
a conquistare il sogno, allontanar la noia.

E libero vola su lidi lontani,
in questo sogno tu congiungi le mani
come in una profonda preghiera
di un’umil anima che nell’eterno spera.

Rita Donatini@26- 05-2019
Foto web

Felice Casorati-Le vecchie, di Maura Mantellino

Felice Casorati (Novara 1883 – Torino 1963)

Le vecchie 1909

Olio su tela

In una lettera scritta dall’artista nel 1908 viene riportato: ‘ … dipingo delle povere vecchie con i loro scialli sbiaditi e il fardello dei loro dolori, dei loro ricordi… intento soltanto a colpire un pensiero, a fissare un carattere, a creare un tipo…’. Il pittore si riferisce ai numerosi studi di donne anziane, di fanciulle e di bambine che nel periodo dal 1907 al 1909 lo terrà impegnato lavorando con modelli dal vivo. Questi lavori riscuotono un notevole successo di pubblico e di critica alle varie mostre nazionali infatti il quadro Le vecchie venne esposto per la prima volta alla VIII Biennale di Venezia e venne subito acquistato per la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma. Gli furono riservate ottime recensioni alle sue doti di colorista e di disegnatore anche dai più intransigenti critici dell’epoca, i quali sottolinearono la grande capacità espressiva dell’autore. In questo dipinto, Casorati si distingue soprattutto per i colori raffinati e preziosi, quasi smaltati: possiamo notare un Simbolismo maturo e consapevole, che si espliciterà negli anni successivi attraverso una più attenta adesione alla pittura tedesca e in primis all’arte di Gustav Klimt. In questo dipinto possiamo ritrovare l’idea di fondo, il simbolo di una vita vissuta, che fluirà inesorabilmente verso un epilogo che viene magistralmente rappresentato dalla donna anziana seduta e ricurva, avvolta in uno sciallo bianco in primissimo piano che si contrappone con il suo immobilismo perfetto al lento movimento delle altre donne. Anche attraverso i colori degli abiti si può notare certi elementi simbolici: il carattere, l’indole di ogni figura viene sottolineata anche dall’espressione del viso. Concludendo, possiamo riscontrare che la grandezza di questo pittore sta nella capacità di indagare, di scoprire, quasi di suggerire la psicologia dei personaggi dipinti.

 

Momenti di poesia. GIOCHI D’ ESTATE, di Mirella Ester Pennone Masi

Momenti di poesia. GIOCHI D’ ESTATE, di Mirella Ester Pennone Masi

giochi.jpg

GIOCHI D’ ESTATE

… sì, l’ho sentito posarsi
quel vento gaudente di sole,
e tutto pulsò in un sospiro
di menta di mirto e di viole.

Mi colma di cose segrete
quest’anima invasa d’amore
da quando saltasti la siepe,
tra quella notturna rugiada.

Ma un tuono turbò quella fiaba
e sulla baia gettò il grigiore,
adesso che tutto rabbuia
il vento non sfoglia quel fiore.

Sui prati ridesta quell’eco
di un’estate rovente di mare,
e l’onda già raspa, mancante,
le note d’un gioco assordante.

Mirella Ester Pennone Masi

immagine dal web

L’amore ti avvolge… di Stefano Polo

giochi

 

L’ amore ti avvolge come in un fazzoletto portato via dal vento verso il sole
del mattino

verso il tuo viso asciugano le lacrime portate via dal vento pieno
d’amore e colori

il tuo amore cresce come una rosa

in mezzo al cielo

e i suoi petali che si spargono

nell’aria e circondano il tuo viso

così ridente da sembrare

una luce in mezzo alle nuvole

che vengono al tuo cuore

per sempre
a dare la felicità.

 

Solo tu mi fai volare, di Stefano Polo

conto stelle

Solo tu mi fai volare

Lontano su nel cielo come un aquilone

che ride davanti alle nuvole.

Felice e innamorato

volo trascinato dall’amore…

Sei come un dolce eco

dentro il mio cuore

un dolce frastuono che mi fa vibrare

l’anima…

Sei come una sinfonia dentro me

una nota struggente che

mi suona dentro

una melodia solenne

che fa volare il mio essere

al di là del blu del mare

fino a perdersi nei tuoi occhi

pieni d’amore

amore, di Stefano Polo

tu mia

 

Amore

senza di te

è come se mi togliessero

il sole dagli occhi.

Sei la mia luce

che accompagna il mio cuore

ogni giorno della mia vita

sei il mio viaggio

dentro i pensieri.

Come un fiore delicato

spunti dentro i miei occhi

che brillano d’ amore

come due stelle sopra il cielo.

Il tuo sguardo mi penetra

come un dolce fuoco

e questo fuoco d’ amore

brucerà dolcissimo

dentro i nostri animi

come un’ allegra fiamma

che sorride dentro i nostri cuori e renderà

il fuoco vivo sempre dentro di noi.

Il sole d’estate con i suoi raggi

pieni di calore

terrà  per sempre al sicuro

il nostro amore.

 

 

Momenti di poesia. Stanco di vagare, di Dario Menicucci

Momenti di poesia. Stanco di vagare, di Dario Menicucci

Stanco50743_766484137081370_5390936692448296960_n.jpg

Stanco di vagare

Quante strade ho percorso
quante ascese impervie
e sentieri difficili
di pietre aguzze,
quante cicatrici.

Da sempre
cerco disperatamente
un equilibrio,
dolcissime sintonie
di pensiero

di capire se è l’amore
il collante
che unisce le anime.

Ma ora
sono stanco di vagare.

Sento inesorabile
il mio tempo
volgere al tramonto.

Quindi torno a noi
alla certezza delle tue mani
tra le tue braccia.

Soltanto qui
ho provato
l’estasi del silenzio

il sublime miracolo
di essere in armonia

Dario Menicucci

Momenti di cultura. UNA LETTERA PER TE, di Horion Enky

Momenti di cultura. UNA LETTERA PER TE, di Horion Enky

una lettera

UNA LETTERA PER TE

Scrivo una lettera per dirti tutto quello che con le parole non so dire, la scrivo perché così diventa più facile esprimere quello che ho da dirti.
Tanti pensieri passano veloci nella mia mente, tra rimembranze di un passato e sogni da realizzare in un futuro che si sta presentando a me.
Del passato, scrivere e raccontare eventi di cose che sai già, mi sembra rubare spazio al presente e al futuro, quindi quello che più vorrei è scrivere dei sogni e dei progetti che si possono realizzare da questo momento in poi nella nostra vita.
Progetti comuni da condividere guardando a un futuro che si può costruire insieme.
Certo, nel costruire qualcosa, potranno esserci degli imprevisti e delle difficoltà, ma quelle fanno parte del nostro cammino di esseri umani.
Noi dobbiamo andare sempre avanti e cercare di superare ogni cosa che ci può ostacolare, affrontando e risolvendo tutto.
Perché ci hanno dato una mente per ragionare e con quella affrontare e superare ogni evento, ma anche un cuore per amare e perdonare, perché solo con la forza dell’amore e del perdono, noi abbatteremo qualsiasi ostacolo che la vita porrà sulla nostra strada.
Vivere non sempre è facile e lo sconforto è sempre dietro l’angolo, ma in quel momento sento sempre più forte la tua mano stringersi alla mia.
La forza sarà in noi , con quella supereremo tutto e sarà la forza del nostro amore.

Horion Enky

Momenti di poesia. Tu mia aurora, di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. Tu mia aurora, di Stefania Pellegrini

Parole nomadi

tu mia.jpg

Tu mia aurora

Tu qui per voce ancora
nel mio trascorrere
di piccola cosa,
nel sorriso di stella
che dal cielo indica la via.
Vivere di te
dell’aria che respiri.
Il tempo non conosce tempo
quando a me t’avvicini.
Di luce, di colore
veste la tua ombra,
di desiderio, d’amore
parla al cuore.
Il giorno è fresco passo
di luce su cristalli di rugiada,
mentre timida ed incerta
m’appari
stella del primo mattino.
Il mio tempo si riempe ancora
tra sempre nuovi stupori
di te mia aurora.
Ti stringo ancora a me, resta,
non sfuggirmi ora.

Stefania Pellegrini©

Compleanno di Corrado Coccia presso Le Trottoir a Milano

(by I.T.Kostka)

Un emozionante reportage scattato durante l’evento “Cento di questi giorni” in occasione del Compleanno di Corrado Coccia presso Le Trottoir a Milano, nell’ambito del Verseggiando sotto gli astri di Milano. Con la partecipazione di: Corrado Coccia, Vito Silvestro, Giuseppe Leccardi, Patrizia Varnier, Umberto Barbera, Gianfranco Carpine, Margherita Bonfilio, Marinella Brandinali, Annamaria Gallo, Veronica Liga, Annamaria Citino, Maria Murriero, Tito Truglia, Izabella Teresa Kostka, Barbara Rabita, Antonio Laneve, Michelle Vasseur, Rodica Cosma, Maria Rosa Oneto, Luciano Di Sisto e tanti altri, a me purtroppo sconosciuti di cognome. L’evento pieno di gioia e calore per festeggiare il 48° Compleanno del Carissimo e talentuoso Corrado! Sala gremita, impregnata di affetto e tanta allegria.

Presentazione: Izabella Teresa Kostka
Organizzazione: Izabella Teresa Kostka in collaborazione con Michelle Vasseur e Maria Teresa Tedde

Foto: Umberto Barbera e Luciano Di Sisto
26 maggio 2019, Milano

Continua a leggere “Compleanno di Corrado Coccia presso Le Trottoir a Milano”

Denunciati dalla Polizia ed emessi fogli di via obbligatori dal Questore di Alessandria nei confronti di due georgiani trovati con strumenti atti allo scasso

“ Denunciati dalla Polizia di Stato ed emessi fogli di via obbligatori dal Questore di Alessandria nei confronti di due georgiani trovati con strumenti atti allo scasso 

Questura di Alessandria: Il giorno 23 maggio alle ore 11.15  personale della Sezione Volanti della Questura di Alessandria, impegnato nell’ordinaria attività di controllo del territorio, effettuava un posto di controllo presso il casello Autostradale di Alessandria Est in  località Castelceriolo, durante tale servizio si provvedeva a fermare una vettura sospetta con a bordo un uomo ed una donna di nazionalità georgiana, residenti a Genova in regola sul territorio nazionale.

fogli COMUNICATO STAMPA GEORGIANI.jpg

Dal controllo esperito in Banca Dati emergevano numerosi pregiudizi di polizia a carico di entrambi per reati contro il patrimonio e per porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere, nonché per il porto abusivo di strumenti atti allo scasso. In particolare si verificava che entrambi  erano stati deferiti in stato di libertà e sottoposti alla misura pre-cautelare dell’arresto, a partire dal febbraio 2018, per furti perpetrati ai danni di vari Centri Commerciali del centro e nord Italia.

Insospettiti dalla loro presenza sul territorio, gli Agenti cercavano di indagare circa il motivo del loro arrivo in Alessandria,  tanto che i soggetti,  non fornendo una motivazione chiara e cambiando spesso versione dei fatti, cominciavano ad agitarsi ed a  palesare chiari motivi di insofferenza al controllo di polizia. Continua a leggere “Denunciati dalla Polizia ed emessi fogli di via obbligatori dal Questore di Alessandria nei confronti di due georgiani trovati con strumenti atti allo scasso”

Museo Gambarina: Presentazione libro ‘Bambole del mondo – Storie e tradizioni’, di Pieranna Bottino

Museo Gambarina: Presentazione libro ‘Bambole del mondo – Storie e tradizioni’, di Pieranna Bottino

gamb locandina libro A3.jpg

Alessandria: Venerdì 31 maggio 2019 alle ore 17 presso il museo etnografico ‘C’era una volta’ in piazza della Gambarina ad Alessandria, è in programma la presentazione del libro ‘Bambole del mondo – Storie e tradizioni’ (Ed. So.G.Ed.) della giornalista Pieranna Bottino, che illustra una collezione di circa un migliaio di pezzi tra bambole etnografiche e in costume.

Il libro nasce con l’intento di raccontare non soltanto un giocattolo diffuso in tutto il mondo, ma soprattutto quella che di fatto rappresenta una testimonianza importante di tanti usi, costumi e tradizioni dei popoli della terra che, anche attraverso un balocco, da sempre, tramandano storie, gesti ed emozioni. Continua a leggere “Museo Gambarina: Presentazione libro ‘Bambole del mondo – Storie e tradizioni’, di Pieranna Bottino”

Commissariato di Casale Monferrato. Orari uffici periodo estivo

Commissariato di Casale Monferrato. Orari uffici periodo estivo

commissariato-casale-monf-1.jpg

Per il periodo estivo, fino alla data del 31.08.2019, L’Ufficio Immigrazione del Commissariato di Casale Monferrato seguirà i seguenti orari e giorni di apertura:

  • Giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00;
  • Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

Per eventuali urgenze e necessità sarà possibile contattare L’Ufficio Immigrazione della Questura di Alessandria al n: 0131310652.

Recensione del Giallo Storico “Le Righe Nere della Vendetta” di Tiziana Silvestrin e un approfondimento di alcune opere d’arte citate dall’autrice

A cura di Manuela Moschin

Incuriosita dalle svariate e ottime recensioni pubblicate nel web relative al giallo storico “Le righe nere della vendetta” di Tiziana Silvestrin, mi sono immersa in questa piacevole lettura.
Ho apprezzato enormemente questo libro edito dalla Casa Editrice Scrittura e Scritture.
Tiziana ha avuto l’abilità di farmi immedesimare nei personaggi, tra l’altro ben caratterizzati,  dandomi la sensazione di far parte del racconto. Ne è un esempio il protagonista, e precisamente il capitano Biagio dell’Orso, una figura dotata di un grande senso di giustizia. Egli è stato chiamato a indagare sulla morte di Oreste Vannocci, ossia di un architetto ritrovato privo di vita accanto a un disegno riguardante la pianta di una chiesa. Una serie di enigmi e di intrighi, dunque, hanno reso la lettura stuzzicante  e coinvolgente.

Racconta l’autrice:”Un foglio era finito accanto a una delle gambe del tavolo, proprio davanti al corpo del Vannocci. Il capitano di giustizia lo raccolse e vide che vi era disegnata la pianta di un edificio, probabilmente una chiesa, sulla quale l’architetto, prima di morire, aveva tracciato con le dita delle righe nere.”

Oltre a ciò, la trama è accattivante e molto originale. Essa si dipana nella corte dei Gonzaga di Mantova tra misteri e intrallazzi, attraverso riferimenti storici ben documentati. Si nota, infatti, una grande preparazione storico-artistica da parte della scrittrice.

Per il blog “L’arte raccontata nei libri” rappresenta un tesoro letterario perché l’arte si configura come una preziosa cornice del racconto. Sullo sfondo di una splendida scenografia mantovana, arricchita da un museo a cielo aperto, la città emerge in tutta la sua bellezza. La narrazione, infatti, essendo ambientata in luoghi prestigiosi, quali il Palazzo Ducale, il Palazzo Te e la Rotonda di San Lorenzo, è allettante sotto il profilo artistico.
La scrittrice, profonda conoscitrice della storia della sua città, accompagna il lettore, svelando a poco a poco curiosità e aneddoti piuttosto interessanti. E’ stimolante, per chi come me adora l’arte e la storia, entrare in contatto con le grandi figure del passato come lo furono Federico Gonzaga, Giulio Romano, Marcantonio Raimondi, Pietro Aretino, Tiziano, Raffaello, Andrea Mantegna, Leonardo Da Vinci e molti altri. Perciò, pittori, personaggi storici e letterari  realmente esistiti, assieme agli intrighi di corte, mi hanno tenuta con il fiato sospeso dall’inizio alla fine del romanzo.

Il momento storico trattato dall’autrice si alterna magistralmente attraverso un salto temporale che si verifica in due periodi precisi. Nel 1524 quando  Giulio Romano e Marcantonio Raimondi si trovano coinvolti in una strana vicenda a causa di un’opera denominata “I Modi” (troverete nel presente articolo un approfondimento che la riguarda) e nel 1585 tra le corti di Mantova e Firenze.

Continua a leggere “Recensione del Giallo Storico “Le Righe Nere della Vendetta” di Tiziana Silvestrin e un approfondimento di alcune opere d’arte citate dall’autrice”

Immagini oniriche dentro i colori Paolo Bonetto in mostra al Castello

Immagini oniriche dentro i colori Paolo Bonetto in mostra al Castello

Paolo locandina A4 Casale.jpg

Casale Monferrato: Venerdì 31 maggio alle ore 10 inaugurerà nella Manica Lunga del Castello del Monferrato la mostra personale di Paolo Bonetto “Immagini oniriche dentro i colori”.

L’esposizione sarà visitabile gratuitamente il venerdì, il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 fino al 9 giugno.

Paolo Bonetto è nato a Lissone (MI) nel 1949 dove vive e lavora. Nel 1970 inizia la sua attività di pittore professionista. Consegue numerosi riconoscimenti nell’ambito delle arti figurative ottenendo premi di importanza nazionale. Diversi critici e riviste specializzate si sono espressi positivamente sul valore artistico delle sue opere. Molti dipinti figurano in ambiti museali e collezioni civiche oltre che in luoghi adibiti a culto religioso. Diverse opere sono altresì presenti in numerosissime collezioni private in Italia e all’estero.

Dice di lui il critico Giorgio Seveso: «…nella sua opera ormai pluridecennale, Bonetto ha messo a fuoco una declinazione plastica e soprattutto poetica fatta di un irripetibile equilibrio tra figuratività, simbolismi e valenze fortemente liriche di suggestioni poetiche ben pronunciate, capaci di definire le sponde di una espressività che non ha bisogno di racconti o descrizioni puntuali per dire le proprie ragioni, il proprio messaggio…[…]…ma che siano stanze brulicanti o figure misteriose, evocazioni esotiche o composite nostalgie del ricordo, queste immagini sono soprattutto una sorta di vasta scenografia dell’anima, per un verso incastonate tutte in una sorta di affascinante palcoscenico degli incantesimi come le tessere coloratissime di un mosaico, nell’intrigante rebus di uno spazio-tempo senza confini né gravità, senza le “logiche” alle quali la nostra mente si è ormai impigrita. Mentre, per un altro verso, mostrano un tessuto connettivo tra tutti gli elementi del dipinto che appare di natura quasi epica, percorso da una sommessa energia fervidamente monumentale…».

UPO“PREMUROSA”: L’UPO COORDINERÀ UN CONSORZIO INTERNAZIONALE NELL’AMBITO DEL PROGRAMMA MARIE SKŁODOWSKA-CURIE

UPO“PREMUROSA”: L’UPO COORDINERÀ UN CONSORZIO INTERNAZIONALE NELL’AMBITO DEL PROGRAMMA MARIE SKŁODOWSKA-CURIE

Undici università con la collaborazione di 7 aziende leader nel settore formeranno una nuova generazione di scienziati specializzati nel campo dell’ingegneria tissutale personalizzata.

Premurosa

La possibilità di ottimizzare le terapie per pazienti affetti da patologie dell’apparato muscolo-scheletrico passa attraverso la sinergia tra tecnologie innovative e modelli predittivi in grado di “suggerire” la strategia migliore in base alle esigenze del singolo individuo. In una sola parola, medicina personalizzata.

A differenza di quanto accade in alcuni ambiti come l’Oncologia, nei quali la terapia viene costantemente monitorata e modificata in base alla risposta del paziente, in Ortopedia ancora oggi si tende ad applicare i medesimi trattamenti a tutti i pazienti affetti da una medesima patologia. L’efficacia del trattamento è perciò fortemente influenzata dalle caratteristiche del paziente stesso – come età, peso, etc – piuttosto che dall’efficacia della tecnologia stessa. Continua a leggere “UPO“PREMUROSA”: L’UPO COORDINERÀ UN CONSORZIO INTERNAZIONALE NELL’AMBITO DEL PROGRAMMA MARIE SKŁODOWSKA-CURIE”

Concorso enologico il Torchio d’oro: In 134 da 32 aziende per la XXVII edizione

Concorso enologico il Torchio d’oro: In 134 da 32 aziende per la XXVII edizione

Casale Monferrato: Sono 134 i vini (in rappresentanza di 32 realtà vitivinicole monferrine) che saranno esaminati, giovedì 30 maggio prossimo, durante le degustazioni che sanciranno i vincitori  della ventisettesima edizione del concorso enologico “Il Torchio d’Oro”, organizzato dal Comune di Casale Monferrato in collaborazione con l’Istituto Luparia di San Martino di Rosignano.

TORCHIObig.gif

La giornata di degustazione avrà luogo all’istituto Luparia. Enologi, enotecnici ed esperti del settore valuteranno i vini delle aziende partecipanti.

I vini vincitori – che saranno insigniti di un diploma di eccellenza – così come l’azienda che avrà ottenuto i migliori risultati – che riceverà l’Oscar Torchio d’Oro – saranno comunicati nel corso di un’apposita cerimonia pubblica che avrà luogo in data da definirsi.

IL PROGETTO LEUCITI E LE INNOVATIVE TERAPIE ANTI LEUCEMIA

IL PROGETTO LEUCITI E LE INNOVATIVE TERAPIE ANTI LEUCEMIA

Giovedì 30 maggio il professor Luigi Panza interviene alla Fondazione Novara Sviluppo per la rassegna “La ricerca per la salute”.

Progetto leucitiPanza LuigiProgetto leuciti locandina RS 2019-1

UPO: Giovedì 30 maggio 2019, presso la Fondazione Novara Sviluppo, in Sala Pagani, a Novara (Via Bovio, 6 ore 18.00), in collaborazione con l’Università del Piemonte Orientale, il professor Luigi Panza terrà una conferenza dal titolo “Leucemia infantile: una sfida transfrontaliera”. L’incontro è promosso da Fondazione Novara Sviluppo e UPO nell’ambito della rassegna “La ricerca per la salute”, iniziata lo scorso 9 maggio e in programma ogni giovedì fino al 6 giugno prossimo.

La conferenza del professor Panza — professore di Chimica organica presso il Dipartimento di Scienze del farmaco e direttore della Scuola di Alta Formazione UPO — introdurrà al pubblico la patologia, lo stato dell’arte sulla terapia e le attività di ricerca su nuovi approcci terapeutici in corso di svolgimento nell’ambito del progetto LEUCITI, finanziato dal programma di cooperazione Interreg V-A Italia Svizzera. Continua a leggere “IL PROGETTO LEUCITI E LE INNOVATIVE TERAPIE ANTI LEUCEMIA”