Le molte anime dei cinquestelle, di Mauro Calise

Le molte anime dei cinquestelle, di Mauro Calise

Le molte

http://www.cittafutura.al.it/

Alessandria: Si sapeva che, prima o poi, nei Cinquestelle sarebbe emersa qualche crepa. È un partito con cinque anni di vita, e il suo enorme bacino elettorale proviene – necessariamente – da blocchi eterogenei.

Fino alle ultime elezioni, centrodestra e centrosinistra in parti uguali. Dopo marzo, sono finiti a Di Maio buona parte degli scontenti del Pd. Quindi, statisticamente, ammonterebbe a una maggioranza di sinistra. Ma sarebbe una classificazione impropria. I votanti, al giorno d’oggi, se ne vanno anche perché cambiano idea.

E, più in generale, l’appeal dei grillini è consistito proprio nell’autodichiararsi bipartisan e post-ideologici. Insomma, il collante principale degli elettori cinquestelle resta l’insoddisfazione verso coloro che erano al governo prima.

Se, dunque, è improprio parlare di un’area pentastellata di sinistra, è vero che c’è una parte consistente di militanti cui la linea dura di Salvini – sugli immigrati e non solo – non sta bene. Continua a leggere “Le molte anime dei cinquestelle, di Mauro Calise”

La schiuma, di Marco Ciani

La schiuma, di Marco Ciani

La schiuma

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Mai come in questo periodo ho percepito nel consorzio umano l’assenza di un sentimento di simpatia nei confronti del prossimo, si tratti del vicino di casa o del migrante sbarcato in Italia dopo una perigliosa traversata del Mediterraneo.

Non c’è niente da fare. Risentimento e ostilità percorrono il pianeta, tanto da rendere terribilmente profetiche le parole di Emil Cioran «Qualunque sia la grande città dove il caso mi porta, mi meraviglio che non vi si scatenino tutti i giorni sommosse, massacri, una carneficina inaudita, un disordine da fine del mondo» (Storia e Utopia, 1960).

Vi è stato un tempo nel quale le correnti di pensiero più affermate, almeno nei paesi democratici, spingevano le nazioni verso una maggiore integrazione. La sinistra, il cristianesimo democratico, perfino il liberalismo sociale rendevano l’Occidente un esperimento riuscito, malgrado le eccezioni, di convivenza pacifica all’insegna di una crescita economica bilanciata dalla solidarietà. La maggiore conquista di questo periodo fu il welfare state che rese la cittadinanza completa. Continua a leggere “La schiuma, di Marco Ciani”

L’arduo compito della sinistra, di Egidio Zacheo

L’arduo compito della sinistra, di Egidio Zacheo

L'arduo

http://www.cittafutura.al.it/

Alessandria: E’ senz’altro un fatto positivo che anche da parte di chi in tutti questi anni si è impegnato a lungo e alacremente  contro la sinistra ora venga un contributo di consigli e di proposte per tenerla in vita dopo la colossale sconfitta del 4 marzo (e del 24 giugno).

L’indicazione di legare la sconfitta della sinistra italiana a condizione storiche che riguardano l’insieme della sinistra europea pur non essendo infondata non aiuta molto però a cogliere le specifiche cause nazionali.

Naturalmente, è fondato il riferimento a tutto ciò che è accaduto dopo la caduta del Muro di Berlino e il crollo dell’Unione Sovietica per dire poi che tutto ciò ha rafforzato nell’intera Europa occidentale l’egemonia del capitalismo e  ha ,di conseguenza, colpito duramente i capisaldi della cultura e della politica della sinistra.

E’ vero anche che l’impetuosa rivoluzione neoconservatrice degli anni Ottanta ha contaminato le stesse strategie della sinistra, spingendola a teorizzare una “terza via” del tutto impercorribile. Continua a leggere “L’arduo compito della sinistra, di Egidio Zacheo”

Il dolore dell’anima, di Maria Cannatella

Il dolore dell’anima, di Maria Cannatella

tumblr_pbg5auMDog1wl0msto1_400

Dicono che la poesia è,

il dolore dell’anima.

Quanta verità in tutto ciò!

E’ un dolore che a parole,

non si riesce a spiegare,

l’unico modo per me è scriverlo.

Mentre l’anima detta,

la mano scrive la frase,

ed il cuore sta in silenzio ad ascoltare.

Quanto dolore ho dentro,

se ancora oggi una poesia,

mi fa tanto emozionare,

parlando di anima e di dolore. Continua a leggere “Il dolore dell’anima, di Maria Cannatella”

Dietro le righe, di Maria Cannatella

Dietro le righe, di Maria Cannatella

tumblr_static_sorakumo04

Mi nascondo dietro delle righe,

frasi in cui, nascondo la mia vita.

A volte le scrivo solo,

per alleggerire il peso,

che ho dentro, altre volte,

solo per ricordarle.

Mi nascondo dietro una poesia,

anzi, dentro una poesia,

perchè ci sono dentro fino al collo,

direttamente con tutte le scarpe.

Perchè ogni poesia mi rappresenta,

ogni poesia ha nascosto un dolore,

lo stesso che ho sempre nel cuore,

sull’anima ormai rassegnata. Continua a leggere “Dietro le righe, di Maria Cannatella”

Quieora: la sinistra DC a Casale Monferrato (settima parte) di Carlo Baviera

Quieora: la sinistra DC a Casale Monferrato (settima parte) di Carlo Baviera

Qui e ora

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Per terminare la disamina dei numeri di Quieora, nel periodo tra l’inizio del millenovecentosettanta e le elezioni regionali e amministrative di giugno, sono ancora da evidenziare alcuni passaggi degli articoli di fondo (da attribuire al direttore, in quanto non firmati?), il contenuto del numero che potremmo definire “elettorale”, e quanto nella rubrica scrivevano Giuseppe Gario e Riccardo Coppo.

Veniamo agli articoli di fondo. Il primo si soffermava sulla ricerca di unanimità del partito nel momento in cui ci si avviava alla tornata elettorale. Alcuni avevano sollecitato meno divisioni, nelle riunioni di Direttivo o nelle assemblee. Perciò si era attenti ad ogni offerta di collaborazione “Perché ci è dato di vedere fortunatamente che certe posizioni prima difese a denti stretti, vengono abbandonate con il passare degli anni [..] si tratta di vedere quanto certa gente muti opinione per aderenza alla realtà o per tatticismo”; si pensava che tante divergenze evidenziate nei mesi precedenti fossero dovute ad incomprensione, ma non di meno che esistessero diverse concezioni sulla convivenza e sulla funzione dell’azione politica, e allora la prudenza portava a diffidare soprattutto quando c’era di mezzo “la questione del potere per raggiungere il quale o mantenere il quale c’è da supporre che certa gente  si disporrebbe a fare qualunque cosa”. Perciò si riteneva necessario stabilire il punto su cui incontrarsi per stabilire il da farsi insieme e non essere strumentalizzati. Continua a leggere “Quieora: la sinistra DC a Casale Monferrato (settima parte) di Carlo Baviera”

Ma ci sono ancora gli “Intellettuali”?, di Giuseppe Amadio

Ma ci sono ancora gli “Intellettuali”?, di Giuseppe Amadio 

Ma ci sono

http://www.cittafutura.al.it/

Alessandria: Fa impressione constatare quanto è cambiato l’ambiente politico-intellettuale nel giro di qualche decennio. Quando c’era il Pci c’erano gli intellettuali e c’era l’intellettuale organico (cioè direttamente militante). Se c’era da fare una battaglia ideale (di idee) partivano gli intellettuali con un documento o manifesto firmato da nomi che solo a sentirli incutevano reverente rispetto.

Alcuni mettevano proprio paura, come un celebre anglista, il cui nome – appresi dall’ottimo Adelio Ferrero – non andava pronunciato perché portava iella. Adelio rideva ma comunque non lo pronunciava, e mi disse il titolo di qualche suo libro importante per aiutarmi a identificarlo.

Superstizioni a parte, erano tutte teste d’uovo, teste lucide, capoccioni, gente che aveva almeno una decina di pubblicazioni importanti alle spalle presso gli editori più prestigiosi. In genere uomini e donne di lettere, piuttosto benestanti ma non ricchissimi.

A loro si aggiungeva qualche artista famoso e qualche musicista di rigoroso ambito classico. Dopo questi “grandi” firmavano anche gli altri: primari, professori delle superiori, delle medie, e via via fino ai comuni mortali. Continua a leggere “Ma ci sono ancora gli “Intellettuali”?, di Giuseppe Amadio”

Il Dubbio

Onda Lucana

dubbio.jpg Immagine tratta da repertorio Web

Il Dubbio

  Tratto da:Onda Lucana®by Giuseppe Surico

Un dubbio mi assale nei momenti di solitudine quei momenti lucidi,

con la memoria accesa,

quando ripassi i ricordi di vita vissuta accettando il tutto!

Cancellarlo non puoi; da bambino la lotta per avere un gelato,

da ragazzo un desiderio,

di avere qualche toppa in meno sulle ginocchia e al dietro di un pantalone!

Il mio primo lavoro serio: il muratore

,dalla mattina al tramonto,

per qualche lira

, era d’estate,

le scuole erano chiuse!

Quanta malinconia al bivio della vita!

Se fossi nato lupo,

vittima degli altri,

ma fiero del suo essere fino alla fine,

sfidando la morte questo è il mio dubbio: sarei stato all’altezza?

Conoscendo i miei limiti chissà…. forse sarei morto cucciolo,

perché impotente!!!

  Tratto da:Onda Lucana®by Giuseppe Surico

View original post

Le belle immagini della Lucania

Onda Lucana

San Costantino Albanese e il “Volo dell’Aquila”

Tratto da: Onda Lucana®byAntonio Morena

San Costantino Albanese (pz), il “Volo dell’Aquila“resta tra i maggiori attrattori del territorio Lucano Sud, permette a tutti coloro i quali volessero praticare questa esperienza di “volare”,attraverso uno specifico impianto dedicato per questa tipologia di escursione tra due punti sospesi ; uno esposto a valle a quota circa 600 metri  mentre l’altro verso la sommità a quota circa 900 metri. Non resta che armarsi di buona volontà, affinchè, si possa provare ed aggiungere al curriculum del viaggiatore incallito anche questa esperienza.

Mappa:

https://www.google.it/maps/place/Volo+dell’Aquila/@40.036152,16.3073153,17z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x133f4e7840bfe9af:0x6b0bf226d9c66518!8m2!3d40.036152!4d16.309504

Video:

Si ringrazia:

trmh24 e Miriam Salerno per il materiale fotografico.

Tratto da: Onda Lucana®byAntonio Morena

View original post

Fiori di zucca ripieni e fritti

Onda Lucana

Fiori di zucca ripieni e fritti

Tratto da:Onda Lucana® by Pina Chidichimo

Ingredienti:

  • fiori di zucca;
  • prosciutto cotto a fettine;
  • fontina;

  • olio di semi per fritti.

Per la pastella:

  • farina;
  • acqua;

  • sale.

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Pina Chidichimo.jpg Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Pina Chidichimo 2018

Procedimento

Iniziate a pulire delicatamente i fiori di zucca: eliminate le escrescenze spinose, eliminate il gambo, lasciandone giusto uno o due centimetri, staccate il pistillo e pulite con un panno umido per togliere qualche residuo di terra.

Tagliate in tanti bastoncini la fontina; avvolgeteli con il prosciutto cotto e riempite i fiori di zucca. Preparate la pastella con acqua e farina, aggiungete il sale necessario e mescolate energicamente per evitare che si formino grumi.

Alla fine la pastella non dovrà essere nè troppo liquida. Riscaldate l’olio in una padella, e quando avrà raggiunto la giusta temperatura, iniziate a friggere man mano i fiori di…

View original post 76 altre parole

IL PUTRIDUME

Onda Lucana

IL PUTRIDUME

Tratto da:Onda Lucana® by Angelo Ivan Leone-Docente di storia e filosofia presso Miur

La pericolosità della banda della Magliana fu dovuta ai suoi strettissimi legami con il mondo del gotha del malaffare italiano. Questi intrecci arrivavano a legare ai gangster romani esponenti di spicco della Camorra (Raffaele Cutolo) a ideologi del terrorismo nero (Aldo Semerari) il tutto con la totale indifferenza, per essere benevoli, delle forze dell’ordine. Si pensi che uno dei depositi di armi della Banda venne addirittura scoperto nei sotterranei del ministero della sanità. La forza della banda fu enorme nel decennio ’78-’88.

6de89ee5-c981-44d0-adf1-625f04e4ac55-original.png

I canali che legavano i banditi alla politica e alle istituzioni statali (Sismi) sono stati provati dalla magistratura italiana. Essi riconducono ad un solo nome: quello di Semerari, anima nera degli Anni di Piombo che può fare il paio con l’eterno, maestro degli intrighi: Licio Gelli. Il gran maestro della loggia…

View original post 68 altre parole

Pesadilla #1-Oscura by mabm

TEJIENDO LAS PALABRAS

259e9b7aad3c05779f0f830538d098dd.jpg Imagen de Pinterest

Ella era oscura. Las sombras la acechaban desde niña. Podía ver cosas que otros no podían ver, cosas que pasaban desapercibidas para el resto. Su abuela le contaba que aquello era un don, aunque ella lo consideraba más bien una maldición; tal vez estuviera maldita. La gente le temía, quizás por eso nunca tuvo amigas, si bien nunca nadie se tomó la molestia de intentar penetrar su oscuridad.

Pero hacía ya algún tiempo que esta se había intensificado, las tinieblas la acosaban a todas horas, aunque por las noches, en ausencia de luz, era mucho peor. Tenía miedo y este reflejado en sus ojos: unas tenues manchas escarlata nacían bajo su párpado inferior y parecían estar a punto de derramarse por el resto de su nívea tez.

Presa de un pánico indescriptible, una noche de luna negra, para que nadie la viera, subió a la colina donde…

View original post 79 altre parole

Ignoraba by LucesySombras ft. mabm

TEJIENDO LAS PALABRAS

Te anclaré a mis costillas y te amarraré a mi piel para así llevarte, como dice David Demaría, ” entre la piel y el alma”.

Y el alma subía y bajaba, intentando escapar de su celda de barrotes óseos. En su fuero interno no quería… Deseaba esa situación, esa postura acomodada. Aunque a decir verdad más bien anhelaba ser parte de ese entramado de piel y huesos porque aquello le hacía sentir que nunca estaría sola, que mientras estuviera encarnizadamente unida a él, siempre tendría un lugar cerca de su pétreo corazón.

Su corazón de piedra se iba transformando, perdiendo consistencia. Ella… Solo ella sería capaz de destrozar su coraza… Abrir de par en par su alma. Atraparle… Ser solo para ella.

Pero había algo oscuro en aquella minúscula y aparentemente insignificante gotita de agua que él desconocía. Esta, paciente, fue penetrando sus entrañas hasta que, al llegar el frío…

View original post 174 altre parole

La nostra Verona ….. (il Tocati) parte prima

Il Pikaciccio

Questo articolo lo abbiamo scritto ancora l’anno scorso, ma mai pubblicato ….

Abbiamo deciso di pubblicarlo adesso, in previsione di un giro che abbiamo organizzato la settimana prossima con uno nostro amico storico e un gruppo di adolescenti alla ricerca di una Verona nascosta …..

Settembre 2017

Da quando abbiamo aperto il blog…. e da quando è arrivato il furgoncino siamo spesso in giro a cercare luoghi interessanti da visitare da vivere e da raccontarvi … ma l’estate sta finendo e quindi tra impegni lavorativi, figli e meteo sicuramente sarà più difficile muoverci tanto. Ma abbiamo la fortuna di abitare nella bellissima Verona …..


E abbiamo deciso di dedicare del tempo per riscoprire e farvi scoprire  Verona e dintorni … con le sue bellezze conosciute e non….

img_4069-1

Abbiamo iniziato sabato scorso … in occasione della manifestazione internazionale dei giochi di strada conosciuta con il nome di Tocati:

Il Festival nasce…

View original post 544 altre parole

Capitolo 8 – Bonjour Paris (La Francy)

BieFfe Stories

Thello non ci tradisce, procede spedito, almeno in questa prima parte di viaggio. Mi affido al lavoro di squadra delle sue ferraglie, accoccolandomi nella cuccetta. Siamo sei persone, in una cabina angusta. Fa caldo, c’è puzzo.

Provo comunque a dormire, domani ci attenderà la prima giornata parigina, e non sarà semplice. Dovremo fare dei cambi in metro, carichi di valigie, trovare Porte de Bagnolet e aspettare le 15, per avere la nostra camera.  Mi lascio cullare dal rumore delle ruote sui binari, cercando di non digrignare i denti in balia del flusso di pensieri e, senza accorgermene, mi trovo già nel bel mezzo dei sogni.

Vengo svegliata alle sei del mattino quando, in una stazione Svizzera, entrano i gendarmi per restituirci i documenti presi in consegna la sera prima, poco dopo il nostro ingresso in treno.

Mi riaddormento.

Alle 8, mi sveglio nuovamente: siamo ancora in Svizzera, nella stessa stazione…

View original post 472 altre parole

Capitolo 7 – Una Bizzarra Coincidenza – (Il Bells)

BieFfe Stories

Un fischio precede l’allarme delle porte, poi qualche scossone e il Thello inizia ad arrancare lentamente alla volta di sogni, ambizioni, dubbi e insicurezze. Noi siamo li, proprio nell’angolo di fronte al gabinetto, tutti sudati e con il fiatone. Siamo ancora increduli di essere riusciti a salire in carrozza, mentre mettiamo a posto i documenti (ancora non sapevamo che li avremo dovuti tirare nuovamente fuori poco dopo). Ci domandiamo se avremo la necessità di usare quella fetida latrina, ma entrambi sappiamo che non accadrà.

Precedo la Francy nella ricerca della nostra cabina, dentro di me è ancora viva la speranza di trovare una comoda stanzetta, che il fato ci ha riservato, nell’attesa di giungere al tanto agognato traguardo. Tuttavia, ogni passo che ci avvicina al nostro giaciglio scaccia via, poco a poco, ogni sentore di ottimismo. Vedo solo cuccette piene zeppe e persone che, come noi, sono alle prese con…

View original post 453 altre parole

Capitolo 6 – Scusi, un treno per Parigi? (La Francy)

BieFfe Stories

“Andrà tutto bene”, mi ripeto come un mantra, cercando di ascoltare i consigli di mia mamma. E scopro, con sorpresa, che lo zen paga sempre, mentre vedo il Frecciarossa raggiungere con comodo il binario.

Il carico di bagagli è notevole e i muscoli del Bells hanno modo di mostrare tutto il loro superpotere. Due valigioni, una valigia, uno zaino, un borsone e un sacchettino con olio buono e pasta, che le nostre mamme hanno preparato per “non farci patire la fame”. Gli svariati sacchetti del Bells sono tutti ben pressati dentro al borsone, che non vede l’ora di esplodere.

Sembriamo fuggitivi, io più che mai, con questa tenuta da prostituta-pappona, che attira non pochi sguardi in stazione. Me ne frego. Quella mise mi consente di portare una giacca in più e viaggiare comoda, senza far soffrire la valigia.

Montiamo sul treno, che non mi trasmette sicurezza alcuna. Sarà davvero veloce? Ci…

View original post 361 altre parole

Osservare, concatenare e dedurre

Non Solo Campagna - Il blog di Elena

No, non sto parlando di Sherlock Holmes e della sua tecnica d’indagine, ma di quello che ho imparato dalla professoressa di scienze durante la prima lezione di “Osservazioni scientifiche” in prima media.

La professoressa ci chiese se sapevamo descrivere il percorso che facevamo a piedi per recarci a scuola (sì, si andava a piedi e da soli). Nessuno di noi fu capace di dirlo, io ricordavo solo la pasticceria…

La prof spiegò che noi guardavamo ma non osservavamo, cioè non ci accorgevamo e riflettevamo su ciò che gli occhi vedevano automaticamente, per il fatto stesso di avere la vista. Ci fece capire che l’osservazione dei fenomeni naturali è alla base della ricerca. Per me fu come una rivelazione e da allora ho praticato questo comportamento specifico, sviluppando la capacità di accorgermi di ogni particolare.

Ho osservato e studiato che moltissime piante si riproducono per seme, ma, abituati a comprarli già…

View original post 167 altre parole

un brindisi alla stampa indipendente

Benvenuti nel rifugio di Claudio

§

5453

John Swinton (1829-1901), redattore capo del New York Times, in un discorso tenuto nel 1880 durante un banchetto in suo onore presso l’American Press Association («Associazione della Stampa Americana») ebbe a dire:
«Che follia fare un brindisi alla stampa indipendente!
Ciascuno, qui presente questa sera, sa che la stampa indipendente non esiste.
Lo sapete voi e lo so io: non c’è nessuno fra voi che oserebbe pubblicare le sue vere opinioni, e, se lo facesse, lo sapete in anticipo che non verrebbero mai stampate.
Vengo pagato duecentocinquanta dollari alla settimana per tenere le mie vere opinioni al di fuori del giornale per cui lavoro.
Altri fra di noi ricevono la stessa somma per un lavoro simile.
Se autorizzassi la pubblicazione di un’opinione sincera in un numero qualunque del mio giornale, perderei il mio impiego in meno di ventiquattro ore […].
La funzione di un giornalista è di distruggere la…

View original post 194 altre parole

Fotopoesia – Sempre te …

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

Sempre lì controvento

dolce e stupenda Sabi .

Sempre lavoro e impegni

semplice ed onestà .

Sempre te stessa e vera

in un mondo di vanità

e sempre modesta e umana

gioia che è rarità

… … …

Grazie per esserti questo

in un mondo futile e disonesto

sempre qui nel mio cuore

Sabi sei libertà

… … …

Marco Vasselli per Sabina © 2018

View original post

L’amore è come una farfalla: va dove gli piace e piace ovunque vada

ORME SVELATE

farfalla.jpg..”Devo pure sopportare qualche bruco se voglio conoscere le farfalle”
(Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry)
Amo questo libro e ho anche un progetto in testa di scrittura. chissà!
Oggi desidero mostrare la bellezza di questa farfalla blu e citarvi questa bellissima frase. L’ho scelta!
La farfalla è un fiore che vola, il fiore una farfalla che non può volare. (Ponce Denis Écouchard Lebrun)

Giada

View original post

L’alluce valgo e gli esercizi da eseguire in casa

Antonella Lallo

Immagine tratta dal web

Dott.ssa in Fisioterapia Antonella Lallo

Una Delle più diffuse patologie che interessano il piede è l’alluce valgo.

Si tratta del primo dito del piede che si deforma causando una  evidente deviazione laterale della falange. Questa deviazione causa una lussazione di due piccole ossa chiamate sesamoidi.

I danni che provoca l’alluce valgo sono un’infiammazione chiamata borsite, che produce uno strofinamento continuo del piede con la calzatura, la quale non è predisposta ad accogliere un piede con tale patologia. L’infiammazione porta ad un
dolore continuo, fastidioso ma sopportabile.

Questa patologia riguarda gli adulti e le più colpite dall’alluce valgo sono le donne. Anche l’età ha la sua importanza, in quanto sono le donne mature e anziane a soffrirne. In alcuni casi si parla di ereditarietà della malattia. Però è più giusto parlare di predisposizione. Non è dunque detto che una donna colpita da alluce valgo avrà figli che…

View original post 604 altre parole

Barosini: Sequestro tre cani al Cristo per abbandono

Barosini: Sequestro tre cani al Cristo per abbandono

Alessandria_Panorama

Alessandria: Nella giornata di venerdì 13 luglio, a seguito di un intervento congiunto degli agenti della Polizia Municipale di Alessandria, del Servizio Veterinario dell’ASL e dell’Ispettore Ambientale sono stati sequestrati in un’abitazione al quartiere Cristo tre cani, due di razza meticcia e un Jack Russel.

La proprietaria, infatti, da diversi giorni era partita per la villeggiatura lasciando i cani in stato di abbandono. Nel giardinetto antistante all’abitazione, a cui i cani potevano avere accesso, le condizioni igienico-sanitarie erano precarie. Già nei mesi precedenti era stata emessa un’ordinanza sindacale per motivi igienico-sanitari a cui la proprietaria non aveva mai ottemperato.

La situazione è stata segnalata alla Polizia Municipale di Alessandria che, di concerto con gli organismi competenti in materia, è intervenuta prendendo contatti con la proprietaria che dichiarava di trovarsi nella impossibilità di tornare a casa. Continua a leggere “Barosini: Sequestro tre cani al Cristo per abbandono”

Politica e trasporti nel frutteto: parte 1, cominciamo dalla Granda, di Angelo Marinoni

Politica e trasporti nel frutteto: parte 1, cominciamo dalla Granda, di Angelo Marinoni

Politica elezioni-comunali-elezioni-cuneo-3

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Pur rischiando un’accusa di qualunquismo mi spingo ad affermare che quasi tutte le affermazioni o riflessioni dei politici mi portano sempre alla stessa domanda: e quindi?

Ogni discorso ha una partenza concreta su un problema reale per trovare la soluzione del quale il nostro politico inizia un percorso inverso a quello del rapace, producendo giri ogni volta più ampi intorno al problema fino ad allontanarsene del tutto e concludere il ragionamento come se il problema fosse stato risolto.

Qualche volta l’orbita intorno al problema stimola discussioni accattivanti e fa intravedere potenziali soluzioni, ma quando è il momento di “cantierizzare” ecco la fuga verso un altro problema cui avvicinarsi per poi ricominciare l’orbita con cerchi sempre più estesi. Continua a leggere “Politica e trasporti nel frutteto: parte 1, cominciamo dalla Granda, di Angelo Marinoni”

INCONTRO CISL-SINDACI ZONA OVADA PER IL FUTURO DELL’IPAB LERCARO

INCONTRO CISL-SINDACI ZONA OVADA PER IL FUTURO DELL’IPAB LERCARO

Ovada

L’11 luglio, presso la sala consiliare del Comune di Ovada, si è tenuto un incontro promosso dalla Cisl alla presenza del Sindaco di Ovada e dei Sindaci di tutto l’Ovadese.

Tema al centro del dibattito quello legato alla non autosufficienza ed il futuro dell’Ipab “Lercaro”di Ovada.

A spiegare il motivo dell’incontro Giovanni Battista Campora, coordinatore della Zona cislina ovadese: “Abbiamo richiesto questo incontro per coinvolgere e scambiare una serie di idee e proposte con gli amministratori locali, perché riteniamo che il Lercaro debba e possa diventare un punto di riferimento centrale per accogliere le persone non autosufficienti. L’Ipab è sicuramente un valore per la città ed il territorio, per questo diventa importante convogliare al Lercaro, già ampiamente attrezzato anche per assistere i malati di alzheimer, tutte le persone non autosufficienti della zona”. Continua a leggere “INCONTRO CISL-SINDACI ZONA OVADA PER IL FUTURO DELL’IPAB LERCARO”

#NONAZZARDATEVI: LA CISL PRESENTA LA RICERCA E CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE A CONTRASTO DELLA LUDOPATIA

#NONAZZARDATEVI: LA CISL PRESENTA LA RICERCA E CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE A CONTRASTO DELLA LUDOPATIA

 

 

Piaga sociale che colpisce oltre 3mila persone e famiglie in provincia di Alessandria.
A rischio lavoratori, pensionati e disoccupati

Il gioco è sinonimo di divertimento, di aggregazione, di socialità, ma spesso può diventare una vera e propria malattia, solitudine, un incubo da cui non è facile uscire.
Ha affrontato proprio la piaga della
ludopatia la ricerca dal titolo “Non azzardatevi” promossa da CISL, FNP (Federazione Pensionati), ANTEAS (Associazione di volontariato promossa da Fnp), con il Coordinamento Donne Fnp Cisl-Alessandria-Asti.
I risultati della ricerca sono stati presentati con una conferenza stampa organizzata il 13 luglio presso Melchionni Cafè ad Alessandria, in una location particolare scelta non a caso, tra giochi da tavolo e scacchi.

Il lavoro di ricerca ha coinvolto, attraverso la somministrazione di un questionario, 30 tabaccai e gestori di sale gioco presenti sul territorio alessandrino ed astigiano, ed ha riportato una testimonianza diretta di persona affetta da ludopatia (pag.12 della ricerca).
Obiettivo puntare i riflettori su una piaga SOCIALE che tocca un altissimo numero di persone, anche sul nostro territorio, sia giovani che anziani, e sensibilizzare i cittadini sui rischi derivanti da un gioco incontrollato e compulsivo (slot machines, scommesse, gratta e vinci, sale gioco on line…); la ricerca ha inoltre analizzato le proposte della politica a contrasto della ludopatia, tra cui quelle contenute nell’ultimo “Decreto Dignità” varato dal Governo (stop alle pubblicità di giochi, scommesse e sponsorizzazioni), e valorizzato alcune buone pratiche messe in atto da altri territori in tutta Italia. Continua a leggere “#NONAZZARDATEVI: LA CISL PRESENTA LA RICERCA E CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE A CONTRASTO DELLA LUDOPATIA”

La CGIL, in merito alla clinica Sant’Anna di Casale Monferrato

La CGIL, in merito alla clinica Sant’Anna di Casale Monferrato

Clinica Sant'Anna Casale MOnferrato

Ancora una volta.. ancora la Clinica Sant’ Anna..

A distanza di oltre due anni, nonostante si è passati da dichiarazioni di esubero, licenziamenti individuali, ricorso alla cassa integrazione, alla temporanea chiusura della clinica e alla sua riconversione a struttura psichiatrica, al demansionamento di figure professionali, alla volontà di esternalizzare parte dei servizi della clinica…..siamo ancora a discutere di licenziamenti….

Infatti, dopo innumerevoli incontri tra le OO. SS., la clinica e la Cooperativa Sociale Coopera, società indicata dalla stessa clinica come società subentrante e la faticosa intesa trovata con la Cooperativa per l’assorbimento di tutto il personale con le garanzie richieste per i lavoratori, la direzione ci ripensa e comunica alle OO. SS. l’ intenzione di voler procedere con quattro licenziamenti individuali… Continua a leggere “La CGIL, in merito alla clinica Sant’Anna di Casale Monferrato”

Nuovi percorsi ciclabili in città

Nuovi percorsi ciclabili in città

Casale Monferrato

Casale Monferrato: La Provincia di Alessandria ha partecipato al Bando “Percorsi Ciclabili Sicuri” indetto dalla Regione Piemonte, ottenendo un finanziamento per la realizzazione di percorsi ciclabili in diversi comuni tra i quali quello di Casale Monferrato.

In città il percorso che andrà ad essere realizzato nei prossimi mesi collegherà i giardini “Falcone e Borsellino” alla stazione ferroviaria (importo di 200 mila euro) prevedendo inoltre alcune rastrelliere per le biciclette.

Il progetto, redatto dalla Provincia, vuole inoltre collegare il nuovo percorso alla futura Ciclovia VenTo (la dorsale cicloturistica che unirà lungo il corso del Fiume Po Venezia e Torino).

La Provincia ha annunciato inoltre il termine dei lavori della pista ciclabile di San Germano (che si congiunge con quella di Corso Valentino) la cui manutenzione passa da questi giorni in carico al Comune.

Ancora, a breve inizieranno, a cura del Comune, i lavori di realizzazione di un nuovo percorso che collegherà la pista ciclabile di corso Valentino con via Roma lungo corso Giovane Italia. Continua a leggere “Nuovi percorsi ciclabili in città”

Concerto di musica Celtica “Fourth Moon”, di Lia Tommi

Concerto di musica Celtica “Fourth Moon”, di Lia Tommi

Il 22 Luglio alle ore 21.00 presso il Museo Etnografico, Piazza della Gambarina, 1 , Alessandria

FOURTH MOON
I fourth Moon nascono nel 2014 dall’incontro tra due musicisti francesi (Jean-Christophe Morel al violino e Jean Damei alla chitarra) , un austriaco (Geza Frank – cornamusa e flauti) ed uno scozzese (Mohsen Amini – concertina) in occasione del Willie Clancy Festival a Miltown Malbay in Irlanda.
Nel 2016 la formazione cambia introducendo David Lombardi, italiano, al violino e recentemente Andrew Waite, scozzese, alla fisarmonica. Il quartetto si esibisce con successo in numerosi festivals folk internazionali come l’Edinburgh Trad Fest, Le Son Continu, Kilkenny Trad Fest, Celti’Cimes, l’International Accordion Festival di Vienna, Shepley Spring Festival e va in tournée in Austria, Svizzera ed Italia nel 2017.
La BBC Radio Scotland li definisce “assolutamente strabilianti” e la BBC Radio Ulster come “un gruppo che può benissimo avere un posto tra i grandi della musica tradizionale”.
Alla fine del 2017, il gruppo registra il suo primo album, “Ellipsis”, che riceve numerose critiche positive dalla scena folk internazionale.
La loro musica, quasi esclusivamente originale, sa trasportare il pubblico in un’atmosfera calma e contemplativa che però può cambiare in ogni istante in qualcosa di frizzante, ritmico e tipico delle danze popolari.

Roma autorizza lo sbarco dei migranti a Pozzallo. Altri sì all’Italia ma Visegrad spacca l’Ue

Roma autorizza lo sbarco dei migranti a Pozzallo. Altri sì all’Italia ma Visegrad spacca l’Ue

5f596798-886b-11e8-98cd-a89010e579db_Q0ZAZVHD6948-k8HF-U11101807030650TdH-1024x576@LaStampa.it

Germania, Portogallo e Spagna li accoglieranno. I Paesi dell’Est dicono no. Le navi con i naufraghi ancora in rada a Pozzallo: sbarcano donne e bimbi

LAPRESSE

Il ministro dell’Interno e vicepremier italiano Matteo Salvini fotografato ieri allo stadio Luzniki di Mosca, dove ha assistito alla finale dei mondiali vinta dalla Francia contro la Croazia. Alla sua destra gli ex calciatori David Trezeguet, Laurent Blanc, Christian Karembeu e Marcel Desailly

GRAZIA LONGO ROMA  http://www.lastampa.it/

Il ministro dell’Interno ha autorizzato lo sbarco di tutti e 451 migranti delle due navi in rada davanti a Pozzallo. La svolta è arrivata ieri notte, dopo che che l’Europa ha risposto in maniera positiva alle sollecitazioni del nostro presidente del consiglio.

I tanti «sì» incassati, dimostrano l’importanza della linea della mediazione politica avviata da Giuseppe Conte. Germania, Spagna e Portogallo (dopo il consenso dell’altro ieri di Francia e Malta) hanno dato la disponibilità ad accogliere 50 migranti a testa. E anche il Belgio sembra sulla via del «sì».    Continua a leggere “Roma autorizza lo sbarco dei migranti a Pozzallo. Altri sì all’Italia ma Visegrad spacca l’Ue”

Trump vede Putin ma sfida la Ue: “É il nemico degli Stati Uniti”

Trump vede Putin ma sfida la Ue: “É il nemico degli Stati Uniti”

7071ae04-886c-11e8-98cd-a89010e579db_bc7dae30a55e7c06a302ff08778cb1a3-kH3B-U11101807935571sfB-1024x576@LaStampa.it

Il presidente americano oggi a Helsinki per il summit con il russo. La May rivela: Donald mi ha detto di fare causa a Bruxelles

Donald Trump con la moglie Melania Trump in arrivo a Helsinki con l’Air Force One

PAOLO MASTROLILLI INVIATO A HELSINKI

http://www.lastampa.it/

«L’Unione europea è nemica degli Stati Uniti». Alla vigilia del vertice tra il presidente americano Trump e quello russo Putin, il mondo come lo abbiamo conosciuto dalla Seconda Guerra Mondiale in poi si è rovesciato. Naturalmente può darsi che il capo della Casa Bianca abbia lanciato questa accusa solo come una mossa tattica, nell’ambito della disputa commerciale in corso con Bruxelles.

Se però uno ci aggiunge la linea adottata durante il vertice Nato dei giorni scorsi, e il consiglio dato alla premier britannica May di fare causa alla Ue invece di negoziare la Brexit, il messaggio che arriva sembra quello di una strategia premeditata, come forse neppure il Cremlino si sarebbe sognato di vedere prima dell’appuntamento di oggi a Helsinki.   Continua a leggere “Trump vede Putin ma sfida la Ue: “É il nemico degli Stati Uniti””

Pace fra Di Maio-Tria, uniti contro l’Inps

Pace fra Di Maio-Tria, uniti contro l’Inps

857e6e88-886f-11e8-98cd-a89010e579db_c332f13e1ec22031ace7f5c8579a361e-k8L-U111018069815631EH-1024x576@LaStampa.it

Salvini torna alla carica e chiede le dimissioni del presidente dell’Istituto di previdenza “nominato da Renzi”

ANSA

Il vice premier e ministro del Lavoro, Luigi di Maio. Sullo sfondo il ministro dell’Economia, Giovanni Tria

http://www.lastampa.it/

ALESSANDRO DI MATTEO  ROMA

Tutti contro Tito Boeri, la maggioranza Lega-M5s cerca di chiudere così la polemica sul cosiddetto «decreto dignità» che ha quasi provocato un cortocircuito tra il vice-premier Luigi Di Maio e il ministro dell’Economia Giovanni Tria.

Si prova a voltare pagina mettendo nel mirino il presidente Inps «nominato da Renzi continua a ripetere che la legge Fornero non si può toccare e che gli immigrati pagano le pensioni degli italiani. Io penso che sbagli e che si dovrebbe dimettere», attacca il leader della Lega Matteo Salvini.

Per la maggioranza giallo-verdeSarebbe solo «colpa» sua se nella relazione al decreto è stato inserito un passaggio che ipotizza una perdita di 8mila posti di lavoro all’anno a causa della riduzione della durata dei contratti a termine sancita dal provvedimento. Continua a leggere “Pace fra Di Maio-Tria, uniti contro l’Inps”

Porno, di Isabella Santacroce

Porno, di Isabella Santacroce

Porno

Dritto al cuore.

Avete mai letto Isabella Santacroce? No?

Non sapete cosa vi state perdendo.

Conoscete la sua Arte?

Allora sapete che non le occorrono chili di carta e caratteri per emozionare… poche pagine basteranno per colpire il nostro cuore con uno stiletto di cristallo avvelenato, avvelenato d’amore e maestria, intriso di passione così forte da mandarci in overdose soltanto annusandone la punta.

Basta, non trovo più parole per descrivere quest’ennesima perla di Isabella.

Una perla da conficcarsi nel cuore e da rimirare allo specchio, mentre brilla…

Porno, di Isabella Santacroce

Tutto in una notte…

Roberto Baldini

http://scrivoleggo.blogspot.com/

Seconda Festa Nazionale del San Pastore e del Pane Grosso di Tortona

Seconda Festa Nazionale del San Pastore e del Pane Grosso di Tortona

festa san pastorefes pane san pastore

Coldiretti: Con il Vescovo la benedizione a questo frutto della terra e del lavoro dell’uomo

Al mattino mercato straordinario di Campagna Amica in piazza Gavino Lugano e in piazza Duomo la possibilità di acquistare il pane realizzato con il grano San Pastore

Seconda Festa del Ringraziamento del grano San Pastore e del Pane Grosso di Tortona in programma sabato 21 luglio dove, per l’occasione, in piazza Gavino Lugano sarà allestito dalle 8 alle 14 un mercato straordinario di Campagna Amica che vedrà la partecipazione dei produttori di Campagna Amica, del Consorzio Nazionale Produttori San Pastore e i panificatori del Grosso di Tortona, tutti insieme, per festeggiare il primo compleanno del Pane Grosso di Tortona.

Durante tutta la mattinata sarà possibile acquistare il pane Grosso di Tortona mentre in Duomo S.E.R. Mons. Vittorio Viola, Vescovo di Tortona, durante la Messa delle 10.30  impartirà la benedizione su questo “frutto della terra e del lavoro dell’uomo”. Continua a leggere “Seconda Festa Nazionale del San Pastore e del Pane Grosso di Tortona”

Novità ~ Gelato di avocado 🥑

Ago, filo e colla a caldo

Senza soia, senza derivati del latte, senza glutine, senza ogm, vegano: questa è la tendenza dell’estate, gelato 🍦 prodotto da avocado fresco.Vi presento “Cado” il gelato fatto di avocado ma che sa di altri gusti: l’avocado, infatti, sembra servire solo per il suo contributo di grassi vegetali naturali che permettono di bypassare i latticini.I gusti disponibili per ora sono Deep Dark Chocolate, Simply Lemon e Mint Chocolate Chip ma sono in arrivo anche Bacche di vaniglia, caramello salato, cherry amaretto e chips di Java.Grazie al ridotto contenuto di zuccheri e all’utilizzo di ingredienti puramente biologici, questo gelato pare diventerà il trend della nostra estate!Aspettiamo di assaggiarlo!!!

View original post

All’inizio di una storia d’amore è tutto rose e fiori ma poi…

Creando Idee

All’inizio di una storia d’amore è tutto rose e fiori ma poi… anche le piante più resistenti, se non vengono prestate le cure necessarie, tendono ad appassire. Spesso non succede per mancanza di sentimento o di volontà, ma per distrazione. Complice la quotidianità, ci si abitua a pensare che quella pianta meravigliosa che è la nostra relazione sarà sempre lì, resisterà alle intemperie e sarà sempre in fiore, in un’eterna primavera. Ma non è così: i rapporti di coppia hanno bisogno di nutrimento e attenzioni quotidiane per poter crescere, rafforzare le proprie radici, sbocciare, evolvere. Nella maggior parte dei casi, non sono grandi catastrofi a far morire la passione, ma piccole e cattive abitudini. Ad esempio…Gli egoismi individuali Il voler avere sempre ragione o la pretesa che le proprie esigenze siano sempre assecondate, escludendo di poter arrivare ad un compromesso e senza curarsi dei bisogni del partner: il classico…

View original post 215 altre parole

COSE COSI’

Pensieri sparsi

Allora , io avevo due nonni, che anagraficamente non erano i miei nonni, ma per me lo sono sempre stati. Erano i cugini di mio padre , piu’ vecchi di lui. Non ho ancora i capelli bianchi e, quindi, di cio’ che è stato il crepuscolo della vita contadina , posso solo avere un vago ricordo d’infanzia. E per questo mi ritengo fortunata. I miei nonni Rosina e Nullo che poi sono stati contadini fino al 1990. Avevano una cascina a sud del Po, nel fazzoletto di terra che produce ancora oggi il Parmigiano reggiano e lì ho trascorso qualche estate e qualche giornata di festa in inverno. Da piccola percepivo un gran senso di felicità vivendo in quella corte. E non avvertivo il desiderio di comprendere cio’ che di speciale aveva quel posto . Oggi so che di speciale aveva proprio loro : i miei “nonni “che ora pur…

View original post 423 altre parole

Top 10 Healthy Diet for modern lifestyle

Smart Veg Recipes

A healthy diet is a diet that helps to maintain overall health.A healthy diet provides the body with essential nutrition, fluid, macro nutrients, micro nutrients, and adequate calories. A healthy diet supports energy needs and provides for human nutrition without exposure to excessive weight gain from consuming more calories then the body requires. A healthy diet contains a variety of different foods so that the body can get the nutrients it requires to function properly. Soy Milk, Tofu, Broccoli, Brussels Sprout, Quinoa, Oats, Millet, sprout, blueberry, zucchini, are excellent foods from a nutritional and health perspective. It can be cooked in different ways. It is good for all age group.

1/ Soy milk- (rich folate, vitamin B,E,D,K, high essential fatty acids )

2/ Tofu-(rich protein, essential amino acids, good source of iron, calcium low calorie )

3/ Quinoa-(rich protein, gluten- free, good source of iron, antioxidants, anti-inflammatory)

4/ Sprouts- (rich…

View original post 2.270 altre parole

Esiti risorgimentali nel pensiero di Papa Giovanni, di Agostino Pietrasanta

Esiti risorgimentali nel pensiero di Papa Giovanni, di Agostino Pietrasanta

esiti giovanni-xxiii-papa-della-pace-la-guerra-fredda-e-i-missili-di-cuba_1c31f99e-caf1-11e3-afe8-def9b8da528c_display_1442677993_1524563330

https://appuntialessandrini.wordpress.com/

Alessandria: Non lascio trascorrere il mese di giugno senza un richiamo a Giovanni XXIII; nel corso di tal mese, cinquantacinque anni fa, quel grande papa lasciò la vita terrena, mentre cinque anni prima, sessant’anni fa (a ottobre) era diventato pontefice.

Lo faccio però senza omologarmi ad interventi di biografia, ma rifacendomi ad un suo discorso, tanto dimenticato quanto rilevante per chiarire il processo di un pensiero che Giovanni maturò circa il compimento del moto risorgimentale italiano e la fine del potere temporale.

Più volte è stato richiamato al riguardo, il discorso di apertura del Vaticano II, quando il papa si disse interessato, e non senza soddisfazione, alla fine del regime di cristianità e al distacco della Chiesa dalle protezioni del potere civile.

Tuttavia nel discorso di cui dirò con breve cenno, il pontefice vide il problema, in modo diretto ed esplicito, nella prospettiva storica della nazione italiana. La data è il giorno 11 aprile del 1961 e l’occasione è l’udienza pubblica ad Amintore Fanfani, presidente del Consiglio in carica nel suo terzo governo che si protrae dal luglio 1960 e proseguirà fino al febbraio 1962, per sfociare poi in un quarto governo, sempre Fanfani, fino al giugno 1963. Continua a leggere “Esiti risorgimentali nel pensiero di Papa Giovanni, di Agostino Pietrasanta”

Matteo/ Masaniello all’attacco delle radici cristiane, di Agostino Pietrasanta

Matteo/ Masaniello all’attacco delle radici cristiane, di Agostino Pietrasanta

Matteo aa

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Alessandria: Franklin D. Roosevelt, nell’estate del 1938 (ottant’anni giusti, giusti!) convocò ad Evian in Francia (la civile, ordinata e…pulita Svizzera aveva rifiutato ospitalità) una conferenza per trattare dei problemi degli Ebrei profughi dalla Germania, in fuga dalle persecuzioni dei diritti civili e dai pericoli loro derivanti dalle politiche razziali.

Vi parteciparono organizzazioni, anche di volontariato, di ventidue Paesi. La conferenza non si accordò neppure per una condanna delle leggi di Norimberga e Hitler fece buon gioco alla sua propaganda.

Quattro anni dopo, nel dicembre del 1942, gli Stati dei governi alleati denunciarono, con dichiarazione comune, i massacri perpetrati dai nazisti, nei campi/lager, ma non dettero seguito ad alcun intervento mirato; la loro priorità era di natura militare: vengono prima la guerra e la vittoria. Continua a leggere “Matteo/ Masaniello all’attacco delle radici cristiane, di Agostino Pietrasanta”

Valerio Villari, scrittore e poeta, brevi note biografiche

Valerio Villari, scrittore e poeta, brevi note biografiche

Alessandria today è lieta di presentare la biografia del poeta e scrittore Valerio Villari, del quale in seguito pubblicheremo in esclusiva per il blog anche un intervista.

Valerio Villari

BIOGRAFIA: Valerio Villari nasce a Palermo nel 1966. Trascorre la sua infanzia, fino all’adolescenza in quel di Milano, città alla quale reste sempre fortemente legato anche a causa del mancato inserimento nel modus-vivendi di Palermo, nella quale il padre lo riconduce alla fine degli anni settanta.

Non termina gli studi, interromperà la corsa verso il diploma per forti contrasti con la famiglia e vivrà sempre intimamente la passione per la scrittura.

Cercherà di proseguire gli studi anche in carcere, dove farà ingresso la prima volta nel 1992 e poi nel ’96 nel 2003 e nel 2005, nel 20015 vi entrerà per l’ultima volta restandovi per tre anni.

Le cause delle sue detenzioni sono da ritrovare nella propria forte avversione verso tutto ciò che è ordinato, organizzato, obbligato e, comunque, nel suo carattere sempre pronto a reagire alle situazioni della vita senza minimamente preoccuparsi delle conseguenze delle sue decisioni e/o azioni: prima del pensiero, l’azione è stata la sua personale filosofia di vita, fino a quando lasciato il  carcere e deluso dal fatto che l’organizzazione scolastica italiana non gli consente di proseguirne il percorso, se non privatamente, non avendone la possibilità, diploma e laurea (suoi sogni nel cassetto), resteranno, attualmente è così, mete che desidera raggiungere, deciderà di dedicarsi, quindi esclusivamente alla scrittura supportato, in questo, dalla sua famiglia. Continua a leggere “Valerio Villari, scrittore e poeta, brevi note biografiche”

eterna domenica

almerighi

Al mare, l’ora più ampia,
il sole dappertutto
la pace è trasgressione ovunque:
eterna domenica senza santità
basta avere soldi,
tutto quanto non serve
è per terra ai predatori.

Vorremmo fosse caffè
il vociare inatteso e di altri
l’insufficienza di pensiero.
Tutti diventano contorno,
amori di passaggio, anatomia.
Tutti sono già dimenticati
ancor prima dello struscio.

Latita la ricerca in ognuno,
servirebbe appendersi
una taglia al collo, ma fa caldo.
Ovunque muoiono cicale,
quando invece converrebbe
stordirsi al loro canto
caraibico e svanito per sempre.

View original post