Settimana dedicata alla salute mentale: ritrovare il benessere psicofisico con la Cooking Therapy

Il Lettore Curioso

Buongiorno lettori! Qualche tempo fa ho portato qui sul blog una settimana dedicata alla salute mentale. Anche se un pochino in ritardo, affrontiamo l’ultima tappa del progetto, con un’intervista alla dottoressa Sebastiana Roccaro, che ci parlerà di una sua iniziativa.

∼ Buongiorno dottoressa, le andrebbe di presentarsi ai lettori del blog?

Buongiorno a tutti voi. Certamente, mi presento: sono Sebastiana Roccaro, psicologa – psicoterapeuta di formazione sistemica relazionale. Ho iniziato la mia professione lavorando con bambini e adolescenti, ma da circa un decennio opero nell’ambito della Psiconcologia e delle Cure Palliative e da poco più di un anno mi dedico ai laboratori di Cooking Therapycondotti secondo una mia specifica metodologia.

∼ In breve, che cos’è la Cooking Therapy?

Cooking Therapy è una disciplina nuova ma che per ritrovare il benessere psicofisico, utilizza qualcosa di molto antico, l’arte del cucinare. Ha come presupposto di base “Sto male, quindi cucino” e non “sto…

View original post 625 altre parole

Mercoledì in musica al CAPPELVERDE, di Lia Tommi

Il 16 gennaio , a partire dalle 21, concerto dei Why Factor Live al Cappelverde B-Side, in via San Pio V, 26, Alessandria

Why Factor è il nome di un gruppo acustico della provincia di Alessandria, formatosi nel Dicembre 2014.
I tre componenti, derivanti da una formazione prevalentemente di stampo blues, decidono di unirsi per offrire una personale rivisitazione in chiave pop-soul di alcuni brani, unendo la loro passione per la musica black, il rock’n’roll, il country, fino al pop dei giorni nostri.

Piccole Storie d'Amore

asp

Aspettare…
– Nascere
ogni volta dopo una caduta
ogni alba che sorge dopo il buio

Aspettare…
– Amore
quando non cerchi la luce con la lanterna
quando non sai più cos’è sete e fame

Aspettare…
Tutta la vita ad aspettare
Treni, lavori, figli.
Amici, segreti, confidenze.

Aspettare…
Te e le tue labbra la tua voce le tue mani
Te specchio delle fragilità debolezze gelosie

Aspettare…
Te per sempre per un minuto per un’ora
Te e le tue labbra rosse vive sulle mie emaciate

Aspettare…
La vita una Vita la mia Vita
E poi lasciarsi morire nei tuoi occhi

Giuseppe La Mura mag 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

View original post

Piccole Storie d'Amore

Nei tuoi occhi le immensità del mare

E nel cuore tutti i misteri dell’amore.

Accarezzarti e cullarti

Prendermi tutto l’amaro della tua vita,

E sentirmi anche soltanto una piccola parte del tuo mondo.

Tenerti per mano

E stringerti in un abbraccio la solitudine che ti veste l’anima.

Sentire il tuo dolore,

I profumi che hanno i tuoi inverni,

Ascoltare i pensieri tumultuosi

E guardare le onde dei tuoi oceani

E poi parlarci coi baci

Assaporare il silenzio disperso e salato sulle tue nude labbra.

Vorrei ancora una notte così.

Perso tra le tue braccia

Tra le tue mani che scrivono l’amore.

View original post

Chocolate Pudding

Bibliophiles Café

My pre board examination just ended and I have a small break in which to indulge myself in before school resumes. And indulging in chocolate pudding is what I’ll do. So ditch the artificial pudding mix and get ready to learn to make homemade smooth and creamy chocolate pudding with me to delight your senses.

Happy Baking.

INGREDIENTS

  • ¾ cup granulated sugar
  • 3 tablespoons cornstarch
  • 2 tablespoons cocoa powder
  • ¼ teaspoon salt
  • 3 cups milk
  • 113g dark chocolate bar cut into pieces
  • 2 tablespoons butter
  • 1 teaspoon vanilla extract

STEPS

  • In a saucepan, mix the sugar, cornstarch, cocoa powder, salt and milk and transfer the stovetop at medium-low heat. Whisk all the ingredients together. It is better if you prepare all the ingredients before beginning, because once the pudding boils, we need to act quickly.

  • Keep whisking constantly. Do not increase the heat, the pudding must gradually reach boiling point…

View original post 85 altre parole

Recepta: Pollastre amb mango

Celler-Adocse

Ingredients per a 4 persones:

  • 1 pollastre tallat
  • 2 mangos petits
  • Unes branques de romaní
  • 2 culleres de mel
  • Oli d’oliva, pebre i sal

Preparació:

  1. Rentem el pollastre, l’assequem i el posem a macerar en un bol amb el romaní, l’oli, la sal i el pebre.
  2. Deixar el pollastre a la nevera tapat amb paper film durant mitja hora.
  3. Passada la mitja hora pre-escalfem el forn a 180º, posem el pollastre a una safata pel forn durant 50 minuts, o fins que veieu que la pell comença a quedar daurada.
  4. Aboquem la mel per sobre el pollastre i remenem bé per que es barregi bé la mel amb el pollastre.
  5. Pelem els mangos i els tallem a trossets, els afegim al pollastre i el tornem a posar al forn 5 minuts més.
  6. Quan el serviu podeu posar-hi una branqueta de romaní per decorar.
  7. Bon profit!!

PUBLICAT ORIGINALMENT A: PIXIECUINA

Origen:

View original post 4 altre parole

Maiorca, il dipinto astratto della natura

Twiki World

Sole e Sale

DCIM100GOPROGOPR2827. Cala Mendia

Nel mezzo di una pineta tra case di villeggiatura, lontano da centri cittadini, si trova un’appartamento molto grazioso. Sulla scogliera a strapiombo sul mare, tra pini e cactus, immersa nell’ombra e al riparo dai venti c’è questa piccola abitazione. A 13 passi dal cancello di casa ci si imbatte in un bivio dove la scelta della direzione è ardua. A destra si scende per Cala Romantica a sinistra altri gradini per Cala Mendia. Entrambe le strade sono a strapiombo sul mare e anche solo percorrerle è suggestivo a sufficienza. Ci troviamo quindi tra alberi sempre verdi, in un posto rilassante ove il fruscio del vento e le onde infrante sono gli unici suoni udibili. Cosa si può volere di più? Chiaramente oggi ne visitiamo la mattina una ed il pomeriggio l’altra con la comodità di poter tornare a casa a pranzare e cambiarci comodamente…

View original post 1.482 altre parole

This Holiday season…

Le blog de JayJay

flat lay photography of baubles and ornament

At this time of the year, I always feel a certain nostalgia, thinking of people who have left me and who have gone to rest and that I will not see in my life. But nevertheless it is still a time of rejoicing and love, which I will share with my family. I would like to thank all my WP subscribers to have accompanied me throughout this year. Happy Holidays to all and a Happy New Year 2019 and may God bless you and all your families with His Love.

© Jay Jay 2018

View original post

Riflessioni della domenica!

Di tutto e niente

Cattura 101.PNG

Buona domenica a tutti! oggi non ho trovato del tempo per scrivere qualche articolo interessante ma mi ero riuscito a ritagliare giusto 20-30 minuti del mio tempo, visto che tra stamattina e ancora adesso lo stavo dedicando alla cura diciamo così della mia auto!

Mi sono accorto appena adesso che ero entrato in WordPress che hanno cambiato leggermente la grafica della visuale dal computer e oltre questo ho notato anche una cosa diciamo bella interessante di questo obbiettivo che ho raggiunto molti di voi forse hanno già compreso ma ecco qui di cosa stavo parlando;

Cattura 773.PNG

Non me lo aspettavo quando avevo aperto il blog di arrivare a questo risultato che può sembrare poco da una parte, ma dall’altra per me già è tanto, mi stanno venendo un sacco di idee che le appunto man mano in agenda riguardanti il mio sito ma che ora non rivelo le scoprirete nel tempo!

View original post 309 altre parole

Torna “Arte Diffusa” con una mostra al Bio Cafè di Alessandria, di Lia Tommi

Inaugurata sabato 12 gennaio , presso il Bio Cafè di via Dell’ Erba 12, in Alessandria, la mostra dell’artista Giancarlo Raina: ” L’ Arte come metafora del divenire “.

La mostra rientra nel progetto “Arte Diffusa “, ideato dall’ Associazione Culturale LiberaMente – Laboratorio di Idee – presieduta da Fabrizio Priano che sottolinea: “Con la mostra dedicata al pittore¬scultore alessandrino Giancarlo RAINA riprendono gli appuntamenti del Progetto ARTE DIFFUSA che anche 2019 vedrà un susseguirsi di eventi dedicati all’arte presso alcuni locali della nostra Città”.

Giancarlo RAINA – pittore-scultore alessandrino contemporaneo, appartenente alla corrente artistica detta costruttivista, nato a Sale in provincia di Alessandria, vive e lavora ad Alessandria.
Dal 1975 ha partecipato a numerose mostre e rassegne nazionali ed internazionali ottenendo consensi e diversi riconoscimenti.

Tra queste, ricordiamo le più significative:

· 1983 – Mostra personale a Palazzo Guasco (Alessandria) con sculture parietali di enorme dimensioni
· 1986 – I Mostra Internazionale di scultura Teatro Comunale diAlessandria
· 1988 – II Mostra Internazionale di scultura Teatro e Giardini di Alessandria
· 1989 – IV Mostra della piccola scultura e III Mostra della scultura all’aperto – Comune di Castellanza (Varese) Continua a leggere “Torna “Arte Diffusa” con una mostra al Bio Cafè di Alessandria, di Lia Tommi”

10.11.12 of 365

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

Lo so, stavate già pensando che avessi abbandonato il progetto…o forse ci stavate sperando.

In entrambi i casi, mi tocca deludervi:

𝟷𝟷/𝟹𝟼𝟻

𝙻𝚎 𝚌𝚑𝚒𝚊𝚌𝚌𝚑𝚒𝚎𝚛𝚎 𝚟𝚒𝚌𝚒𝚗𝚘 𝚊𝚍 𝚞𝚗 𝚌𝚊𝚖𝚒𝚗𝚘 𝚑𝚊𝚗𝚗𝚘 𝚞𝚗 𝚜𝚊𝚙𝚘𝚛𝚎 𝚍𝚒𝚟𝚎𝚛𝚜𝚘.

𝟷𝟸/𝟹𝟼𝟻

𝙿𝚘𝚜𝚝 𝚖𝚞𝚝𝚘

𝟷𝟹/𝟹𝟼𝟻

𝙴̀ 𝚊𝚛𝚛𝚒𝚟𝚊𝚝𝚘 𝚒𝚕 𝚖𝚘𝚖𝚎𝚗𝚝𝚘 𝚍𝚒 𝚖𝚎𝚝𝚝𝚎𝚛𝚎 𝚒𝚗 𝚞𝚗𝚘 𝚜𝚌𝚊𝚝𝚘𝚕𝚘𝚗𝚎 𝚒𝚕 𝚖𝚒𝚘 𝚜𝚙𝚒𝚛𝚒𝚝𝚘 𝚗𝚊𝚝𝚊𝚕𝚒𝚣𝚒𝚘. 𝚂𝚝𝚘 𝚐𝚒𝚊̀ 𝚜𝚘𝚏𝚏𝚛𝚎𝚗𝚍𝚘 𝚊𝚕 𝚙𝚎𝚗𝚜𝚒𝚎𝚛𝚘 𝚌𝚑𝚎 𝚒𝚕 𝚖𝚒𝚘 𝚖𝚎𝚛𝚊𝚟𝚒𝚐𝚕𝚒𝚘𝚜𝚘 𝚊𝚕𝚋𝚎𝚛𝚘 𝚍𝚒 𝙽𝚊𝚝𝚊𝚕𝚎 𝚗𝚘𝚗 𝚜𝚊𝚛𝚊̀ 𝚊𝚕 𝚜𝚞𝚘 𝚙𝚘𝚜𝚝𝚘 𝚊𝚍 𝚊𝚜𝚙𝚎𝚝𝚝𝚊𝚛𝚖𝚒 𝚊𝚕 𝚖𝚒𝚘 𝚛𝚒𝚝𝚘𝚛𝚗𝚘.

𝙴̀ 𝚜𝚘𝚕𝚘 𝚞𝚗 𝚊𝚛𝚛𝚒𝚟𝚎𝚍𝚎𝚛𝚌𝚒!

Xoxo

View original post

Un villaggio di ghiaccio con sauna in Svizzera

Creando Idee

Tra gli igloo d’Europa, c’è ad esempio l’Igloo village Davos è situato nella famosa località dei Grigioni,  uno dei più grandi centri sciistici d’Europa. Ogni inverno viene costruito il villaggio con l’aiuto di artisti internazionali che lo decorano con sculture di ghiaccio. È possibile scegliere tra 5 tipologie di stanza: da quella standard che può ospitare sino a 6 persone sino alla suite romantica, con una bellissima jacuzzi privata.A disposizione di tutti gli ospiti, una bellissima vasca riscaldata circondata dalle montagne e una sauna. Il letto matrimoniale è una lastra di ghiaccio ricoperta da pelle di pecora, sulla quale si dorme con un sacco a pelo da spedizione a prova delle temperature più difficili. Nel prezzo è sempre incluso un aperitivo di benvenuto, la colazione e la cena e una passeggiata con le ciaspole. Un modo davvero insolito per vivere la montagna d’inverno

View original post

Vivere off-grid

Creando Idee

Una vita off-grid, fuori dalla rete, per vivere in punta di piedi, nel pieno rispetto dell’ambiente. Non più una scelta radicale, ma una possibilità per tanti.Vivere off-grid significa essere completamente autosufficienti dal punto di vista energetico e non consumare nessuna risorsa naturale, essere quindi fuori dalla rete pubblica per non inquinare. Si tratta di una soluzione che non solo garantisce la consapevolezza di essere completamente autonomi ed eco-sostenibili e la soddisfazione di un risparmio elevato, ma che può rappresentare un nuovo inizio, un’avventura verso uno stile di vita più naturale e consapevole.Non hai la possibilità di avere una casa autosufficiente, vuoi vedere cosa significa prima di iniziare a vivere fuori dalla rete. I motivi possono essere tanti, ma sicuramente è arrivato il momento di sperimentare di persona lo stile di vita off-grid, per una vacanza davvero speciale in una di queste 10 location in giro per il mondo. Tra le…

View original post 191 altre parole

Amarti è … di Asianne Merisi

Amarti è … di Asianne Merisi

Amarti è un improvvisazione;
una pioggia in primavera,
una notte senza tempo,
un sorriso tra la folla.

Amarti è interpretazione;
un viaggio intorno al mondo,
un cinema di fantasia,
una storia di follia..

Amarti è certezza;
una voce che ti parla,
una luna nella solitudine,
una potenza che ti sovrasta.

Amarti è una potenza;
sorriderti in armonia,
Baciarti nel silenzio,
e averti nella magia.

#oltreMeAsianneMerisi
11 Gennaio 2019

Dopo 2 anni agonia morta agente penitenziaria colpita in servizio

Dopo 2 anni agonia morta agente penitenziaria colpita in servizio

Il cordoglio del Dap: ‘Una notizia tristissima che addolora tutti’

5610ac858efcedf008cb383f728f9a32.png

una combo di foto dell’agente sul sito della polizia penitenziaria © ANSA/Ansa

Redazione Ansa

“La scomparsa della giovane agente di Polizia Penitenziaria Sissy Trovato Mazza dopo due anni di agonia e sofferenza è una notizia tristissima che addolora profondamente tutti, familiari, amici e l’intera Amministrazione della quale faceva parte”.

Lo afferma in una nota il Capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria Francesco Basentini dopo la morte dell’agente che due anni fa fu ridotta in stato vegetativo da un colpo di pistola esploso da mano ignota nel vano dell’ascensore dell’ospedale civile di Venezia, dove era in servizio esterno.

Originaria di Taurianona, in provincia di Reggio Calabria, lavorava infatti nel carcere femminile della Giudecca… continua su: http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/01/13/dopo-2-anni-agonia-morta-agente-penitenziaria-colpita-in-servizio_1d425e38-9ae8-4966-a9e4-7fd83349cf61.html

Incidente sulla Milano-Meda: tassista travolto e ucciso mentre cerca di aiutare i feriti

Incidente sulla Milano-Meda: tassista travolto e ucciso mentre cerca di aiutare i feriti

Un primo schianto alle 3 di notte, poi l’arrivo del taxi: l’uomo è sceso per prestare soccorso ma è stato colpito da una terza auto. Fermato 21enne responsabile del primo incidente, che aveva cercato di scappare

aaa 163535325-f93d9196-8b3a-4b7f-b0bd-36f5b6a53e07

13 gennaio 2019

Il primo incidente poco dopo le 3 della notte, sulla superstrada Milano-Meda, all’altezza dello svincolo di Binzago, nei pressi di Cesano Maderno. Due le auto coinvolte: tra queste una Fiat 600. Lo schianto è stato molto violento: a bordo della Fiat sono rimasti, incastrate tra le lamiere, due giovani di 19 e 21 anni. L’altra auto, responsabile dell’incidente, nonostante i gravi danni riportati si è allontanata. Pochi minuti dopo è sopraggiunto un taxi: il guidatore è sceso dall’auto per prestare soccorso alle giovani a bordo della Fiat… continua su: https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/01/13/news/milano_meda_incidente_tassista-216457004/

Tra i ricordi … di Rosario Rosto

Tra i ricordi … di Rosario Rosto

50456901_10214614524865811_5396906946097840128_n

Tra i ricordi
di un Cielo
sbiadito nel tempo

Tutto ciò che amo
è fatto anche di parole.
Un libro già letto
o pagine da sfogliare.

Un dolce sussurro all’orecchio
in un momento magico d’amore
o attraverso le parole di una canzone
che parla al nostro cuore.

Quelle parole, che sanno
imbrigliarti l’anima
scritte sulle pagine stropicciate
di un vecchio quaderno
tra penne scariche,
sorrisi a metà
e pensieri da inseguire.

Certe volte mi chiedo,
come sarà tra di noi
quando avremo sfogliato i ricordi
guardando insieme lo stesso cielo
con gli stessi occhi di adesso
o solo, un riflesso sbiadito nel tempo.

Rosario Rosto

Togliere i peli degli amici a 4 zampe

Ci sono cani come il mio Terrier Russo che pur avendo il pelo lungo non ne perdono uno… comunque a parte questo aspetto ottimo post…  complimenti da Alessandria today

Creando Idee

Cani e gatti fanno parte della nostra vita quanto un parente, un figlio, un amico. Sono importanti, li amiamo, li coccoliamo, ci viaggiamo, non potremmo vivere senza di loro. Ma senza i loro peli sì, e lo faremmo anche volentieri. I peli degli animali, specie se si vive in appartamento e durante i temibili cambi di stagione, finiscono letteralmente ovunque. E non sono facili da rimuovere. Sono ostinati, si ammucchiano negli angoli, si infilano nelle trame dei tessuti. Ecco qualche consiglio. Innanzitutto, quando arriva il mitico periodo della muta, ovvero quando cani e gatti cambiano il pelo, eliminate i tappeti e ogni tessuto superfluo da casa. Limiterete moltissimo i danni. Di solito la muta avviene nel passaggio da inverno a primavera, e in autunno. Potete stare senza tappeti per un paio di mesi l’anno, anche se li amate. O anche, scegliete quelli in fibre di paglia, di bambù, di rattan,

View original post 153 altre parole

Battisti: mozione Lega per chiedere estradizione di altri 50 terroristi protetti all’estero 

Battisti: mozione Lega per chiedere estradizione di altri 50 terroristi protetti all’estero 

Roma, 13 gen.- “Battisti deve essere il primo di una lunga serie. La Lega presenterà una mozione alla Camera per sollecitare con determinazione l’estradizione degli oltre 50 terroristi condannati in via definitiva e latitanti in Francia Nicaragua, Argentina, Cuba, Algeria, Libia, Angola”.

salvini

Così il capogruppo alla Camera della Lega Riccardo Molinari e il deputato Daniele Belotti primo firmatario della mozione. 

“La svolta impressa dal nuovo governo brasiliano – sottolineano i due deputati del Carroccio – può segnare la fine delle vergognose protezioni garantite da alcuni Stati stranieri, in particolare la Francia, a terroristi condannati a pene definitive, molti all’ergastolo.

I familiari delle vittime di questi terroristi stanno attendendo da fin dagli anni 70 e 80 di avere giustizia e lo Stato non può permettersi di vedere le proprie condanne, per lo più definitive, assolutamente disattese per la copertura politica offerta da autorità estere.

Tra i terroristi in latitanza in Francia – concludono Molinari e Belotti -, figurano diversi condannati all’ergastolo come le ex brigatiste Simonetta Giorgieri e Carla Vendetti, entrambe condannate all’ergastolo nel processo Moro ter e chiamate in causa anche per i delitti D’Antona e Biagi, i Br Sergio Tornaghi e Marina Petrella, mentre in Nicaragua risulta latitante Alessio Casimirri, su cui gravano ben 6 ergastoli per il sequestro e l’omicidio di Aldo Moro”.

Lei era lei, di Rosaria Magnisi

Lei era lei, di Rosaria Magnisi

Impulsi selvaggi dell’anima ღ Poesie & Dipinti di Rosaria Magnisi

45803861_1926182104103795_4678421147258191872_n

Lei era lei
con il suo sguardo incantato,
il mare negli occhi
e la mente persa.
Una voce la chiamava sempre
e lei fuggiva
attraverso i sogni
senza parole per non patire.
Lei era lei,
il profumo di mosto
sulla pelle
magia di un anno in tempesta,
raccolta e elisir
di un Bacco e di una Venere.
Gli dei non si nascondono,
gli uomini si.
Le donne
soffrono
in silenzio.
Hanno spalle larghe
e fianchi morbidi
come le spighe di giugno
e il gelsomino,
che bacia il sole
senza morire,
prima di amare
il giorno che spunta
al primo raggio di luce.
-Rosaria Magnisi-
ღ Impulsi selvaggi dell’anima ღ Poesie & Dipinti di Rosaria Magnisi ღ
Copyright ©2017 – 2018 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati.

DEI TRISTI PENSIERI, di Gregorio Asero

DEI TRISTI PENSIERI, di Gregorio Asero

gregorio asero

DEI TRISTI PENSIERI
Attraverserò il bosco degli odi e mangerò serpenti velenosi,
fino ad arrivare al paese del nulla.
Legherò il mio odio e il mio rancore
come fascine di legna, per preparare falò di vendetta.
Visiterò le ombre della notte
fino ad assistere alla mia morte.
Mi siederò sulla collina dei desideri
e giacerò col sonno eterno,
fino a che tutto ciò non generi la vita.
Dalla mia pelle strapperò lembi di sofferenza
e il suo colore non avrà nessun colore,
il suo odore non avrà nessun odore.
Forgerò armi fatte di cuore, di pelle, di sangue
e le scaglierò contro il destino.
Io vincerò, si io vincerò.
Così danzeremo con ignobili fantasmi
la danza dell’incesto.
Io ti odio, ti amo, ti sogno, ti voglio.
.
da “HO PENSATO MILLE ANNI”
di Gregorio Asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

L’allattamento al seno a lungo termine spiega perché un bambino sarà sinistro o destro

ORME SVELATE

Breastfeeding (Frederic Belaubre)

Il biberon è associato alla mancinizzazione, secondo un nuovo studio dell’Università di Washington. Lo studio ha rilevato che la prevalenza di mancini è inferiore tra i bambini allattati al seno rispetto ai bambini allattati artificialmente. Questa scoperta è stata identificata in circa 60.000 coppie madre-bambino e ha rappresentato fattori di rischio noti per la manualità. I risultati forniscono ulteriori informazioni sullo sviluppo di complesse funzioni cerebrali che determinano in definitiva il lato della scatola di pastiglie che il bambino probabilmente sceglierà. Si ritiene che l’allattamento al seno ottimizzi il processo che il cervello subisce quando si rafforza la scelta delle mani da usare. Questo è importante perché fornisce una linea indipendente di prove che l’allattamento al seno potrebbe dover durare dai sei ai nove mesi. Lo studio non implica, tuttavia, che l’allattamento al seno porti alla destrezza. La manualità, che sia destrorsa o mancina, è impostata precocemente…

View original post 84 altre parole

LA TRAMA DELLE LUCCIOLE, di Camillo Sbarbaro, a cura di Elvio Bombonato

LA TRAMA DELLE LUCCIOLE, di Camillo Sbarbaro, a cura di Elvio Bombonato

camillo-2sbarbaro1

La trama delle lucciole ricordi
sul mar di Nervi, mia dolcezza prima?
(trasognato paese dove fui
Ieri e che già non riconosce il cuore).

Forse. Ma il gesto che ti incise dentro,
io non ricordo; e stillano in me dolce
parole che non sai d’aver dette.

Estrema delusione degli amanti!
invano mescolarono le vite
s’anche il bene superstite, i ricordi,
son mani che non giungono a toccarsi.

Ognuno resta con la sua perduta
felicità, un po’ stupito e solo,
pel mondo vuoto di significato.
Miele segreto di che s’alimenta;
fin che sino il ricordo ne consuma
e tutto è come se non fosse stato.

Oh come poca cosa quel che fu
a quello che non fu divide!
Meno
che la scia della nave acqua da acqua.

Saranno state
le lucciole di Nervi, le cicale
e la casa sul mare di Loano,
e tutta la mia poca gioia – e tu –
fin che mi strazi questo ricordare.

Camillo Sbarbaro (1931)

Stavolta niente commento. La poesia è centrata sul tema (montaliano) della memoria smarrita, del passato che non unisce ma divide: Vittorio Coletti. Del suo piccolo canzoniere “Versi a Dina”, il 31/10/2017 ho messo “Ora che sei venuta”.

Terra di brame evanescenti, di Grazia Denaro

Terra di brame evanescenti, di Grazia Denaro

10929960_736332033111448_974784960051956600_n

Terra di brame evanescenti

Terra di brame evanescenti
d’algido alito m’hai nutrita
gelando sempre la mia vita…

bramavo il calore che riscaldasse il pensiero
l’afflato che coinvolgesse la mia anima
la luce che illuminasse il mio cammino
nello splendore del sole,
nei colori dell’arcobaleno
e nel riverbero argenteo degli astri
ch’emanano luce nella notte buia.

Cercai con fede
ciò che il mio cuore anelava
e in un giorno fortunato
( tra la meraviglia e l’incanto)
m’apparisti tu mio arcobaleno
esaltandomi con i tuoi colori
iridati e splendenti come fiori luminosi
a decorare un cielo limpido e chiaro
che mi risvegliò alle dolcezze della vita
appropriandosi della mia essenza
e profondendomi dolcezza, gioia ed amore.

Tu, immaginifico sogno agognato
sei divenuto realtà
inoltrandomi in un flusso vitale
in cui gemma il mistero dell’amore:
quello vero!

Grazia Denaro
Tutti i diritti riservat

LUNA D’INVERNO, di Ester Mastroianni

LUNA D’INVERNO, di Ester Mastroianni

49896736_1120853954740904_7985544474824540160_n

LUNA D’INVERNO

C’è un bianco lucore nel cielo
nell’aria brunita dal gelo,
annuncia lo splendore dorato
all’ombra dei pioppi e dei faggi.

Qui da noi di queste parti,
anche se è pieno inverno
c’è sempre un poco di verde che brilla
seppure coperto da un velo di ghiaccio.

Di sera la terra è lucente,
persino tra le pietre risplendono
gli aloni di schegge lunari,
come ciottoli bagnati dal mare.

A volte, di notte, se tendi gli orecchi,
dal fondo dei sentieri erbosi
ti pare di sentire un galoppo di cavalli
spronati da un gruppo di antichi arcieri;
se poi cade la neve
ci piace restarne sepolti.

ester@mirella MP 13/01/2019

foto web

SE TU NON TORNI, di Grazia Bologna

SE TU NON TORNI, di Grazia Bologna

tttt 3_528778224290660_2613556946157961216_n

SE TU NON TORNI
In fondo alla notte
c’è un cuore che batte
e da quando sei andato via,
ogni notte, tutte le notti,
i suoi battiti sono divenuti più tenui
e la sua luce meno abbagliante.
Se tu non torni, quella luce,
poco per volta,
si affievolirà fino a scomparire,
quel cuore cesserà di battere
e resterà solamente il ricordo
di due anime innamorate,
disperse nel buio della notte.

Grazia Bologna (12.01.2019)

DOLCE NOTTE ANIME INNAMORATE !

Gli adulti con autismo possono leggere le emozioni altrui, di Orme Svelate

ORME SVELATE

Autism series-Communication (Ben Chong)

Una nuova ricerca mostra per la prima volta che gli adulti con autismo possono riconoscere emozioni complesse come il rimpianto e il sollievo negli altri allo stesso modo di coloro che non sono autistici. Gli psicologi dell’Università del Kent hanno utilizzato la tecnologia di tracciamento degli occhi per monitorare i partecipanti mentre leggono storie in cui un personaggio ha preso una decisione e poi ha avuto un esito positivo o negativo. Lo studio evidenzia una forza precedentemente trascurata negli adulti con ASD. I ricercatori hanno scoperto che gli adulti con disturbo dello spettro autistico (ASD) erano rapidamente in grado di pensare a come le cose avrebbero potuto rivelarsi diversamente (o meglio o peggio della realtà), quindi giudicare se il personaggio della storia sentisse rimpianti o sollievo (note come emozioni controfattuali ). Gli adulti con ASD si sono dimostrati altrettanto bravi nel riconoscere le emozioni di rimpianto…

View original post 135 altre parole

Neve – Neige -Snow

marcellocomitini

neve02Neve, foto di Marcello Comitini

Neve
So che giunge assieme al vento.
I capelli neri legati sulla nuca nuotano nell’aria
e gli occhi luminosi brillano come quell’anellino d’oro
che porta al dito.
Le sue mani bianche spezzano i rami mentre passa
di corsa e carezzano le nuvole.
Le spinge lontane verso giorni da dimenticare.
Forse tutto ruota intorno all’illusione.
Se chiedo l’avete vista mi rispondono insieme
qui tutto è calmo tutto dimenticato.
In fondo
sulle cime delle montagne il manto di neve
al sole brilla come il suo anellino d’oro.

Neige
Je sais qu’elle vient avec le vent
les cheveux noirs liés à la nuque nagent dans l’air
et ses yeux lumineux brillent comme cette petite bague en or
qu’elle porte au doigt.
Ses mains blanches cassent les branches pendant qu’elle passe
en courant et caressent les nuages.
Elle les repousse vers des jours à oublier.
Peut-être que tout…

View original post 140 altre parole

Scrivo per te

Il suono della parola

Scrivo per te queste parole
sparse sul tavolo come chicchi di riso,
riposte in un angolo, in attesa dell’inverno
scrivo per te queste parole
celate in uno scrigno di sintassi
e di meticolose meraviglie
dipinte dal silenzio del mio dire
queste parole sciolte
al primo sole di un’estate
legate al dubbio, al grido di rancore,
queste parole sghembe,
zoppe, ferite, sanguinanti
le mie parole folli
che tu chiami poesia.

Guido Mazzolini

View original post

Gli atteggiamenti impliciti possono cambiare nel tempo

ORME SVELATE

Attitudes (Neeraj Parswal)

I dati di oltre 4 milioni di test completati tra il 2004 e il 2016 mostrano che l’atteggiamento degli americani nei confronti di determinati gruppi sociali sta diventando sempre più parziale nel tempo, secondo una ricerca pubblicata su Psychological Science. I risultati mostrano che gli atteggiamenti (espliciti) auto-riferiti dai partecipanti riguardo ai gruppi definiti per età, disabilità, peso corporeo, razza, tono della pelle e sessualità sono tutti mutati verso la neutralità nell’arco di un decennio. Fondamentalmente, i dati hanno anche mostrato che gli atteggiamenti (impliciti) più automatici dei partecipanti verso la razza, il tono della pelle e la sessualità sono anch’essi diminuiti nel tempo. Questo è il primo rapporto di cambiamento a lungo termine in entrambi gli atteggiamenti impliciti ed espliciti – misurati da lo stesso individuo – verso più gruppi sociali. Questa ricerca è importante perché mostra che, contrariamente alle precedenti ipotesi secondo cui gli atteggiamenti…

View original post 712 altre parole

Dardi di luce, di Rosario Rosto

Dardi di luce, di Rosario Rosto

dardi di luce

Dardi di luce

Tra queste parole
dimora e vive
un cuore e un’anima
a volte errante
a volte invisibile.
Scrivo del mio tempo
in un antico e forse
dimenticato orgoglio
e della forza di un sogno.
A volte vivo nei miei silenzi
o fra quei dardi di luce
che attraversano
i miei pensieri in
un mondo, forse, incompreso
dove foggiano antiche dimore.
Dove un’ emozione trova il pensiero
e il pensiero trova le parole.

Rosario Rosto

Foto:
Stephanie Dupont

Neve- Neige – Snow, di Marcello Comitini

Neve, di Marcello Comitini

Neve
So che giunge assieme al vento.
I capelli neri legati sulla nuca nuotano nell’aria
e gli occhi luminosi brillano come quell’anellino d’oro
che porta al dito.
Le sue mani bianche spezzano i rami mentre passa
di corsa e carezzano le nuvole.
Le spinge lontane verso giorni da dimenticare.
Forse tutto ruota intorno all’illusione.
Se chiedo l’avete vista mi rispondono insieme
qui tutto è calmo tutto dimenticato.
In fondo
sulle cime delle montagne il manto di neve
al sole brilla come il suo anellino d’oro.

Neige
Je sais qu’elle vient avec le vent
les cheveux noirs liés à la nuque nagent dans l’air
et ses yeux lumineux brillent comme cette petite bague en or
qu’elle porte au doigt.
Ses mains blanches cassent les branches pendant qu’elle passe
en courant et caressent les nuages.
Elle les repousse vers des jours à oublier.
Peut-être que tout tourne autour de l’illusion.
Si je demande l’avez-vous vue, on me répond ensemble
ici tout est calme, tout est oublié.
Enfin
sur les sommets des montagnes le manteau de neige
au soleil brille comme sa bague en or.

Snow
I know it comes along with the wind
the black hair tied at the nape is swimming in the air
and the luminous eyes shine like that little golden ring
which leads to the finger.
His white hands break the branches as he go away
quickly and she caress the clouds.
Her them away toward days to forget.
Perhaps everything revolves around illusion.
If I ask have seen it, they will answer me together
here everything is calm, all forgotten.
At bottom
on the tops of the mountains the blanket of snow
in the sun shines like his little golden ring.

Accanto

Il mio giornale di bordo

Giovanni Coscarelli paint

Volevo stringerti
la mano
quando era vicina
alla mia
percepivo l’energia
sentivo il mio cuore
fermarsi e riprendere
con un nuovo ritmo
felice di quei momenti
unici
accanto a te
che sei
il mio mondo
la mia vita
il mio amore.

Nei miei pensieri. Antonio

Eng_Next
I wanted to hold you
your hand
when he was close
to mine I perceived the energy
I felt my heart
stop and resume
with a new rhythm
happy with those unique moments
next to You
that you are my world
my life
my love.

View original post

Tu sei poesia, di Savino Calabrese

Tu sei poesia, di Savino Calabrese

tu sei poesia

Ho visto
volare una
lacrima,
ne ho
rubato
dolore e
coscienza.

Vorrei
rinascere
sul tuo
petto,
dilatarmi
nel tuo
pensiero
di donna
vera,
sarebbe
bello
coglierti
nel
guardino
delle
Rose.

Vorrei
rubare
i tuoi
bei
gesti,
voglio
ferirti
con una
rosa blu.

Tu hai
plasmato
i miei
giorni e
i miei
tramonti,
Tu sei
poesia.

Savino calabrese.
Tu sei poesia.

DI TUTTO QUESTO ANDARE, di Daniele Bosetti Cerva

DI TUTTO QUESTO ANDARE, di Daniele Bosetti Cerva

Poetica-Mente di Daniele Bosetti Cerva

di tutto

DI TUTTO QUESTO ANDARE

Di tutto
questo andare
correre lottare
restano soltanto
ricordi
rimpianti
e qualche sorriso
sparsi nel tempo
del non ritorno
Procedo lento ora
S’allungano i giorni
tutti uguali
Cosi
mi siedo accanto a me
e mi guardo passare

12 gennaio 2019
© Daniele B. Cerva
Tutti i diritti riservati

Nostalgia – Francesca Noschese

Ascolto musica
come faccio sempre
quando voglio celebrare
sola con me stessa
non so bene cosa.
Relax tra note
che scavano dentro
mi cullano
tra sogni e vecchi incubi.
Mi riporta indietro
negli anni innocenti.
Tante cose sono cambiate
tranne le mie fragilità.
Atmosfere
tetre e tragiche
in cui ho sempre
amato crogiolarmi.
Giocare
ad appartenere
alla notte.
A mio agio nell’oscurità
ballando tra
elettrizzanti note basse.

PF JoyLotus

fb_img_1512484593391

Cuore, dedicarsi regolarmente alla sauna aiuta a mantenerlo in salute. Sky TG24

Uno studio dell’Università della Finlandia, pubblicato sulla rivista scientifica Biomed Central, ha dimostrato che fare la sauna quattro volte alla settimana per mezz’ora riduce il rischio di eventi cardiovascolari sia negli uomini sia nelle donne, portando benefici simili a quelli dell’allenamento fisico.

L’indagine ha monitorato per 15 anni quasi 1.7000 persone con un’età media di 63 anni. Dai risultati ottenuti è emerso che maggiore è la frequenza delle saune e minore è il rischio di mortalità cardiovascolare.

La sauna allarga i vasi sanguigni, riducendo così la pressione arteriosa, sottoponendo il cuore a un ‘esercizio’ che lo allena e lo rafforza.La sauna riduce il rischio di eventi cardiovascolariCiro Indolfi, presidente della Società Italiana di Cardiologia (SIC), spiega che dal numero delle saune settimanali dipendono gli effetti positivi sull’organismo.

“Quattro sono molto più efficaci rispetto a una o due”, chiarisce l’esperto. “Lo studio evidenzia che gli habitué della sauna in 15 anni hanno sviluppato solo 181 eventi cardiovascolari, risultati poi fatali, corrispondenti a circa 2,7 decessi per 1000 individui contro i 10,1 decessi tra coloro che non la facevano mai o solo una volta ogni tanto.

Valori che attestano una diminuzione significativa del rischio di mortalità. Inoltre, incide anche il tempo cui si resta in cabina: la durata ideale è di almeno 30 minuti.

”Gli effetti sulla circolazione sanguignaIndolfi sottolinea che gli effetti della sauna hanno un effetto positivo sulla circolazione sanguigna. “Il calore può migliorarla agendo sulle cellule dell’endotelio che rivestono le arterie, riducendone la rigidità, stimolando nella fase acuta il sistema simpatico e abbassando la pressione arteriosa. Inoltre, la sauna determina un aumento della frequenza cardiaca fino a 120-150 battiti al minuto, paragonabile a quello ottenuto con un esercizio fisico di intensità bassa o moderata”.

La sauna non è però adatta a chiunque. Come spiega Indolfi, i pazienti con scompenso cardiaco, ipertensione, ipotensione, infezioni acute, epilessia, miocarditi o pericarditi dovrebbero evitarla. Prima di sottoporsi a una sauna particolarmente lunga è dunque sempre opportuno sottoporsi a un controllo medico.

Sorgente: Cuore, dedicarsi regolarmente alla sauna aiuta a mantenerlo in salute | Sky TG24