Momenti di poesia. Se ti volti e vai, di Stefania Pellegrin

Momenti di poesia. Se ti volti e vai, di Stefania Pellegrin

Parole nomadi

Se ti volti e vai

Ci sono giorni come oggi
che vorresti non amarlo
e ti chiedi se è proprio lui
l’uomo che hai sposato,
su rivoli di sconforto
un film a ritroso
è fotocopia del presente.
Distogli lo sguardo
dagli occhi gelidi
e cerchi dentro di te
la briciola d’un’ illusione
ma brucia forte l’impronta
paonazza della sua mano
sulla faccia,
la sua aria da padrone.
Non è più tempo di sognare
un giardino fiorito di rose
la violenza le calpesterebbe tutte.
Un’altro gesto, non aspettare
la sua vigliacca dolcezza,
resteresti incatenata
alla gabbia della simulazione.
Se ti volti e vai
ancora puoi salvarti
da questo amore.
Stefania Pellegrini ©

Momenti poesia. TENERSI, di Alfio Marotta

Momenti poesia. TENERSI, di Alfio Marotta

TENERSI

‘Due calamite’, ‘busta e francobollo’…;
la gente accenna e sfotte. E a noi che cale
se la mia man le va fra spalla e collo
si vada in ascensore o per le scale,

da soli a passeggiare o con la gente?
Più ci si stringe assieme e più ci piace,
e la sua mano in vita la risente
ogni mia fibra e il tutto si compiace.

Non si fa certo per esibizione
ma perdere la presa anche per poco
mi sembra di privarla d’attenzione.
Se ciò serve a tener quel sacro fuoco

acceso in noi, sfottete pure, amici.
Stringetevi anche voi, siate felici!

Alfio Marotta

Infortunio sul lavoro di due Vigili del fuoco, di Lia Tommi

INFORTUNIO SUL LAVORO
I VVF NON HANNO RICONOSCIUTO IL LAVORO USURANTE A RISCHIO
NON HANNO RICONOSCIUTO L’INAIL
LE PACCHE SULLE SPALLE, I SELFY E LE LACRIME DI COCCODRILLO NON SERVONO

Dobbiamo, con profonda rabbia e dispiacere, occuparci nuovamente di un gravissimo infortunio che nella serata di ieri ha coinvolto due fratelli del distaccamento di Novi Ligure del Comando provinciale di Alessandria.
Le prime notizie parlano di due Vigili neo assunti, con meno 14 anni di servizio, gravemente feriti durante le operazioni di spegnimento di un sottotetto di una palazzina, abbiamo notizie di gravi ustioni alle mani, collo e viso, sperando che con il passare del tempo la situazione sia meno grave di quanto sembra al momento, rivolgiamo un augurio di pronta guarigione ai due nostri fratelli.
Siamo sicuri, che la dirigenza, provinciale, regionale e nazionale, saprà essere presente e parte attiva nel sostenere e aiutare questi nostri fratelli e non avrà come unico scopo quello di individuare l’ennesimo capro espiatorio su cui buttare la croce. Continua a leggere “Infortunio sul lavoro di due Vigili del fuoco, di Lia Tommi”

Momenti di poesia. E la vittoria sciolse le ali al vento, di Cesare Moceo

Momenti di poesia. E la vittoria sciolse le ali al vento, di Cesare Moceo

e la vitt

E la vittoria sciolse le ali al vento

Congedato con onore
dal mio vecchio fare

m’abituo a giorni

in cui assumo l’aria
di un “grazioso” pensatore

concesso alle ore

con l’allegra rassegnazione
d’invertire gli esiti del mio mito

e accettarmi nel difetto

di non conoscere spossatezze
nè d’avvertirne l’arrivo

E in quel sapere

così m’impongo di donare
ciò che ho il tempo di meditare

al piacer goduto

nel vantaggio che i malintesi
nei pensieri espressi

li scaldano al tal punto

che in ogni caso il destino
asseconderà il loro desiderio

Mercato Coperto di Campagna Amica: tutto pronto per l’ apertura, di Lia Tommi

Alessandria: Inaugurazione sabato 25 maggio a partire dalle ore 10: nel centro storico un nuovo spazio per la spesa a Km.0

Mercato Coperto di Campagna Amica: è iniziato il conto alla rovescia
Prima città del Piemonte, per l’occasione degustazioni preparate dagli Agrichef e tante sorprese. Direttamente creato e gestito dagli imprenditori agricoli.

Stanno suscitando curiosità tra gli alessandrini i “lavori in corso” al Mercato Coperto di Campagna Amica che aprirà i battenti, primo in Piemonte, dopodomani, nella mattinata di sabato 25 maggio in via dei Guasco angolo via Savonarola ad Alessandria.
Inaugurazione alle ore 10 e taglio del nastro alla presenza di autorità civili, militari, religiose, consumatori e, ovviamente, gli agricoltori con i loro prodotti genuini e rigorosamente di stagione.
Un’atmosfera accogliente, uno spazio luminoso, colorato ed accattivante in pieno centro storico, per una vera spesa a km0, direttamente creato e gestito dagli imprenditori agricoli del territorio, con produzioni a filiera corta, dal campo alla tavola.
Per tutti, simpatici omaggi e degustazioni promosse dagli Agrichef di Campagna Amica che cucineranno tipicità locali e ricette della tradizione rivisitate per l’occasione. Continua a leggere “Mercato Coperto di Campagna Amica: tutto pronto per l’ apertura, di Lia Tommi”

Dal profondo

nondefinitivo

messaggi in bottiglia

Dal profondo di quegli occhi mi disseto

come quando l’amore trova strada lungo i sorrisi

Ricordi

brevi frammenti

immagini veloci infrante dietro al cristallino

ricomposte davanti agli occhi

rielaborate nel cervello

tradotte dal cuore

Sono flash, sono scatti, sono istantanee incollate alla memoria

come le foto alle pagine di album mai sgualcite sempre guardate

Sono parole, sono frasi, sono voci non dimenticate,

messaggi in bottiglia affidati alle onde

View original post

Momenti di poesia. Pe campà felice, di Renato Papaccio

Momenti di poesia. Pe campà felice, di Renato Papaccio

Pe campà.jpg

Pe campà felice

Se fà fatica pe campà
felice , senza pensieri
senza problemi

Nu rimedio ce stà , nun
è stà assentì a nisciuno
e probleme e ll’ate nun tieno
che ne fà

Senza truvà ragione ,alluntanate
da chi parla troppo e te,
pecchè sulo ammiria e fà parlà

Po mumento pienzo sulo ammè
ca te voglio bene,
stamme vicino

Ossajie e te l’aggia dimostrato
che sultanto io ce tengo
pe te

O’ bene che te voglio
è cchiù forte da ragione
e nu desiderio forte d’ammore

A chiave pe stà felice
Peccerella mia songo io
te ne fà na ragione..

Renato Papaccio

Di scarlatto mi vesto, di Antonietta Fragnito

 

sorge 60757356_477466486326218_9119214299628175360_n

Si è salvato per caso
nel palmo di una spiga
Ora l’ oro del grano
gli circonda lo stelo
Chi ha ucciso chi ?
Ma poi
dentro quel mare mosso
svetta solitario e mite il papavero
Mia e struggente è la sinfonia di pensieri
tra le dita del vento
Di scarlatto per gioia anch’ io mi vesto
Guidano le camelie le silenziose truppe
nell’ abbaglio del sole
Ove si consuma la più dolce delle battaglia
E’ questo un Medioevo di sangue
con uccelli chiamati a raccolta
e farfalle bandiera
Arcobaleni di coleotteri appiccicati al cielo
Si arrampica un ragno finanche sul mio sogno
prima che mi mieta la tristezza
Dolce è la carneficina che ho dentro
Come fuori è il furore dell’ amata distesa

Momenti di poesia. Guardo, di Renato Papaccio

Momenti di poesia. Guardo, di Renato Papaccio

guardo

Guardo

Cu l’uocchjie chiusi guardo
e cose belle
Guardo sta cocca tojia
pronta pe vasà
Guardo a faccia tojia
quanno me vede e suspirà

O’ saccio che te vene sempe
a’ stessa voglia
si sempe pronta pe me
ma stasera nun è cosa
nun sto’ buono ca voce’

se ne parla nata vota
quanno me sento meglio
pe putè cantà
Peccerè nun è na scusa
te sto’ dicenno
a’ verità..

Renato Papaccio

Momenti di poesia. TENERSI, di Alfio Marotta

Momenti di poesia. TENERSI, di Alfio Marotta

TENERSI

‘Due calamite’, ‘busta e francobollo’…;
la gente accenna e sfotte. E a noi che cale
se la mia man le va fra spalla e collo
si vada in ascensore o per le scale,

da soli a passeggiare o con la gente?
Più ci si stringe assieme e più ci piace,
e la sua mano in vita la risente
ogni mia fibra e il tutto si compiace.

Non si fa certo per esibizione
ma perdere la presa anche per poco
mi sembra di privarla d’attenzione.
Se ciò serve a tener quel sacro fuoco

acceso in noi, sfottete pure, amici.
Stringetevi anche voi, siate felici!

Alfio Marotta

Doppia proiezione al Circolo del Cinema, di Lia Tommi

Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria

STAGIONE 2018-2019 LE GRANDI RIPROPOSTE

IN APERTURA DI SERATA SARA’ PRESENTATO IL LIBRO DI ROBERTO LASAGNA
“DA CHAPLIN A LOACH. PERCORSI E PROSPETTIVE DELLA PSICOLOGIA DEL LAVORO ATTRAVERSO IL CINEMA”

MARTEDI’ 28 maggio 2019, ore 21,15 proiezione del film:

“FAMILY LIFE” di Ken Loach con: introduzione e commento al film di Antonella Ferraris

Possono assistere alla proiezione anche i non iscritti. La proiezione unica avverrà come di consueto presso la MULTISALA KRISTALLI

Il costo del biglietto d’ingresso per i tesserati è di euro 5,00. I non tesserati possono accedere alla visione del film acquistando il biglietto normale (euro 7,50)

Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria In collaborazione con il Circolo Sardo “Su nuraghe” Continua a leggere “Doppia proiezione al Circolo del Cinema, di Lia Tommi”

Momenti di poesia. Che maledizione, di Thomas Amadei

Momenti di poesia. Che maledizione, di Thomas Amadei

Che maledizione

questo girare senza sosta
tra debolezza e resa,
non ho più sangue sufficiente
per lacrime, che acide
graffiano la pelle.

Marciscono i passi
strisciati sul piano obliquo
di ogni stanchezza accumulata e
mai smaltita.

Questa sofferenza che
si lascia portare sulla schiena
dal condannato, che strazio
questo ciondolare, appeso
sul tetto delle giornate senza pretesa.

Buttato via in un angolo
aspetto la notte per riprendermi me stesso e
come un serial killer tolgo la maschera
per guardami allo specchio, senza
vedere quanto sto annegando,
quanto sto affogando la vita.

Presto, svolterò l’angolo cieco
per non ricordare, le pietre tombali
che ho scansato e disprezzato,
sotto l’ombra nascosta.

Quando si spegne ogni luce e
il buio diventa una condanna
ti lasci scivolare dentro
la sospensione mortale
della insolenza,
ti senti come una barca alla deriva
nel deserto.

La passione che arde
diventa condanna e salvezza,
mi riposo chiudo gli occhi e sogno ancora.

22/05/019
Thomas Amadei

La vita è un cicles, di Lia Tommi

Alessandria: Agli Incontri d’autore LUNEDI 27 MAGGIO, ore 17,30-19, LA VITA È UN CICLES, di Margherita Oggero. Il ritorno al giallo di una delle scrittrici italiane più amate, vincitrice del premio Bancarella nel 2016.

In una gelida mattina d’inverno, nel retro dell’Acapulco’s, uno dei peggiori bar di Torino, viene ritrovato un morto ammazzato. Chi è? Ma soprattutto, chi l’ha fatto fuori, e perché? Massimo, giovane laureato in Lettere che per sbarcare il lunario prepara panini e scongela brioches precotte, non sa nulla di quel cadavere con la faccia spappolata, così come sembra non saperne niente neppure Gervaso detto Gerry, il figlio del padrone del bar, un ragazzotto non proprio sveglio, più interessato a conquistare la bella Sabrina che a fare fatica dietro al bancone…

A dirigere le indagini con la sua squadra c’è il commissario Gianmarco Martinetto, un poliziotto dal carattere ruvido e apparentemente scostante come la sua città, che deve rimboccarsi le maniche per risolvere questo intricato caso in cui le piste investigative si confondono e si sovrappongono. Continua a leggere “La vita è un cicles, di Lia Tommi”

Momenti di poesia. Nella stupenda primavera, di Grazia Denaro

Momenti di poesia. Nella stupenda primavera, di Grazia Denaro

60867145_2138520446225926_6744155268214423552_n.jpg

Nella stupenda primavera

Nella stupenda primavera
quando ogni gemma sbocciava
nel mio cuore l’amore germogliava.

Nella stupenda primavera
quando ogni uccello cantava
ti confessai la mia anelante brama.

Quando ti fisso negli occhi
svanisce ogni pena e dolore
e quando bacio la tua bocca
mi sento del tutto risanata.

Quando mi chino sul tuo petto
un’estasi mi pervade
e quando mi dici ti amo
non so frenare un impeto d’emozione.

Sono gemma che trema senza radici
adagiata ad una siepe che sfoglia segreti
su petali di rose profumate
donando ghirlande di dolci sorrisi
al fruscio dei sogni incollati al mistero.

@Grazia Denaro@

Siamo ripronti a salpare, sulle navi della vita, di Valentina Cairo 

Siamo ripronti a salpare, sulle navi della vita, di Valentina Cairo 

Valentina Cairo

Mattinata di riflessioni, il cellulare brioso di messaggi. Fervono i preparativi della festa fine anno scolastico di mio figlio Andrea. La nave sta per attraccare. Quando si conclude un viaggio si ripensa sempre, a quel che ci ha dato, cosa abbiamo imparato, ai rapporti che abbiamo instaurato. Scendiamo dalla nave con una valigia in più. Ricchi di nuove amicizie ci apprestiamo a salpare di nuovo.

Non so dove questo ci porterà.

Rifletto sempre troppo, a volte fa male.

È inevitabile che, il mio pensiero vada al dott Pietro Versari che mi ha ridato la vita.

Mi ha donato il tempo.

È un dono prezioso, raramente ci viene concessa una seconda possibilità.

Ogni giorno capisco il perché.

L’altro giorno mentre abbracciavo Andrea, guardandolo incredula di che tanta gioia io avessi tra le braccia, che il cuor mi si fermò anch’esso ad ammirarlo.

Un flash appena nato, un piccolo ranocchietto. Tra pannolini, biberon, tutine, e kit di sopravvivenza. Ora è grande, pieno di capelli, quadrato, stiloso. Ripensando ai miei momenti più bui, ne’ é valsa la pena.

Diventare grandi è un’impresa.

Farlo con un figlio è meraviglioso.

Siamo ripronti a salpare, sulla navi della vita; come dice sempre Suor Amelia

La versione di Fenoglio di Gianrico Carofiglio, recensione di Cristina Saracano

img_20190524_1620484886764203942446057.jpg

Durante le sedute di fisioterapia, un carabiniere che ha vissuto intensamente la sua professione e un ragazzo poco più che ventenne che si sta affacciando sulla vita, diventano amici.

I loro incontri sono un avvicendarsi di confidenze personali, considerazioni sulle vicissitudini   e sulle esperienze professionali del maresciallo Fenoglio, che il ragazzo ascolta con molta attenzione.

Gradualmente il romanzo diventa una riflessione sui metodi usati per conoscere la verità, estorcere informazioni, arrivare al colpevole senza sbagliare e senza essere troppo affrettati.

Il romanzo è un manuale sull’indagine perfetta, dal punto di vista psicologico, ma, anche da quello umano. Troppe volte verità e menzogna hanno un confine labile, l’uso della violenza potrebbe anche essere giustificato come metodo punitivo per  certi soggetti, l’idea stessa di potere diviene spesso confusa o equivocata.

Definirei il libro “un saggio, un racconto poliziesco, una narrazione psicologica volta a esplorare l’interiorità di ogni individuo”.

Gianrico Carofiglio, nato a Bari nel 1961, magistrato e autori di saggi e best seller tradotti in diverse lingue, ha saputo questa volta fondere tutte le sue capacità narrative raccontandoci una storia davvero interessante.

Mi permetto una considerazione personale: al termine del romanzo, mi ero talmente affezionata ai due protagonisti e alla loro amicizia, che mi sono immaginata una continuazione della storia, chissà se l’autore avrà modo di leggere il mio suggerimento….

Momenti di poesia. Maria, di Vittorio Zingone

Momenti di poesia. Maria, di Vittorio Zingone

Maria

Spigliata,
Presente,
In modo assiduo,
a se stessa,
Fiduciosa
Nel tempo che trascorre;;
Nelle sue mani
Il tempo che va
Frutta in abbondanza
Come spighe di grano
In grassa terra.

Lo conferman
Gli occhi vivi,
Il ragionar stringente,
Le parole da usare
Come tessere
D’un prezioso puzzle.

D’entusiasmi, di sogni,
D’infiniti incanti
É intessuta
Questa nostra vita;
Solo così
S’attende fiduciosi
Di viver nuovi giorni.

Riesumar pensieri,
Atti, sogni
Nel momento in cui
Stacchi la spina
Dai consueti impegni,
Riporti alla memoria momenti
Che ti sembran degni o meno
D’essere vissuti integralmente;
Ti convincon che se le cose
Fossero andate
In modo differente,
Avresti vissuto una vita
Più piena, bella, degna.

Così nascondiamo
Le nostre debolezze
E ascriviamo ad altri
Situazioni più valide,
men valide
Di quelle che viviamo
Giorno dopo giorno.

Ciò che tocchiamo,
Vediamo, sentiamo
In questo mondo
Divien per noi
Argomento di conversazione,
Farcito d’entusiasmo
O pena grande.

Tutto é affidato al caso
In questo mondo;
A caso noi conversiamo
Su uno o più argomenti
Sotto punti di vista
Tutti validi
Se sapppiamo maneggiare le parole
In modo eccelso
Ma possiamo anche usarle
Come inesperto
Usa l’arpa, il violino,
altro delicatissimo strumento.

A questo mi lascia ripensare
La conversazione con Maria,
Nella facoltà d’architettura;
Ed é giorno ed é notte
E giunge un’altra aurora,
Un altro giorno, sempre
in quest’arcano vivere nel.mondo.

“Momenti di poesia” – Senza attracco alcuno – di Paola Cingolani

Neanche pretendessi la luna

_ quanto per me è divieto
per altri è consuetudine _

me ne vado all’arrembaggio

senza attracco alcuno
privata d’ogni risposta
inseguendo nubi cupe

_ ho cartografie inadeguate
sono illogiche e rivedibili _

avrei voluto essere sabbia
per poi mescolarmi al sale
e m’è piovuto sopra il mare…
 
In eterno dovrei solo guardare?
 
Non mi dovrei neppure stupire

sono quella dalla vela viola
sono piena di pietre in tasca

_ sono colei che poi s’adegua
come per sorte, priva di tregua _

ma l’acqua non si può legare
né mai gli oceani contenere

e se il vento si volesse alzare
mi troverebbe qui _ sull’orizzonte _

senz’altro desiderio che salpare.

Landscape -Kilwa, Tanzania-_n

“Landscape” – Kilwa, Tanzania – Courtesy by Andy Pellegrini Photography –

Ti piace scrivere e vederlo pubblicato su Alessandria today ?

Ti piace scrivere e vederlo pubblicato su Alessandria today ?

di Pier Carlo Lava

ti-piace.jpg

Se ti piace scrivere come altri 30 autori del blog e vedere pubblicato quello che scrivi, puoi inviare i tuoi articoli, recensioni, racconti, poesie, cronaca, politica, cinema, teatro, segnalazioni, ecc. anche con immagini, al seguente indirizzo e-mail, piercarlolava@gmail.com verrano pubblicati gratuitamente (a insindacabile giudizio della redazione) sul blog: https://alessandriatoday.wordpress.com/ e ovviamente anche su varie pagine social…

ps. siamo disponibili a valutare anche una tua collaborazione diretta sul blog

a mio padre, di Stefano Polo

60867145_2138520446225926_6744155268214423552_n

solchi profondi e respiri di dolore

papa io ti ricordo con amore

non ti posso odiare padre

posso solo amarti….

vivi dentro di me

eri malato e mal curato

il mio cuore si e’ aperto

come uno scrigno

e ti ha perdonato….

il tuo ricordo mi accompagna

agli albori della vita

la tua esistenza dentro di me

non e’ finita.

sussurri e grida accompagnavamo

le nostre giornate

ma dentro di me padre mio

le ho gia’ dimenticate.

A Torino Flor 2019, di Maura Mantellino

Anche quest’anno a Torino ci sarà la bellissima manifestazione Flor, organizzata dall’Associazione Orticola del Piemonte: da oggi fino al 26 maggio le vie del centro di Torino si abbelliranno di fiori, piante, colori e profumi. Via Carlo Alberto, Piazza Carlo Alberto, via Principe Amedeo fino a Via Roma saranno inondate dalle fragranze di mille fiori e piante .

Da tutta Italia arriveranno più di duecento espositori che regaleranno al pubblico torinese le proprie eccellenze: le bouganville, i gelsomini, le camelie, le azalee, le bellissime rose, le ortensie saranno le regine della mostra. Inoltre possiamo trovare piante tropicali e acquatiche, piante aromatiche, piante da appartamento come le orchidee e le piante mellifere ( soprannominate piante salva pianeta in quanto riescono a garantire la sopravvivenza e il nutrimento alle api).

L’evento vedrà per la prima volta Flor Educational: un programma culturale rivolto in primis ai bambini e ai ragazzi per educarli alla grande e vitale necessità di rispettare la natura e l’ambiente.

Iscriviti, riceverai gratis tutti i post di Alessandria Today

Iscriviti, riceverai gratis tutti i post di Alessandria Today

di Pier Carlo Lava

Iscriviti

Un servizio che con una semplice iscrizione permette di ricevere gratis tutti gli articoli pubblicati su Alessandria today. Un servizio che tramite e-mail segnala titolo e incipit del ‘pezzo’, e consente a chi è interessato di leggerlo in real time. Per iscriversi è semplice, gratuito e senza impegno, sulla home page di Alessandria today nella colonna di destra quasi all’inizio c’è la seguente dicitura:

SEGUI IL BLOG VIA EMAIL

Clicca per seguire questo blog e ricevere email di notifica per i nuovi articoli.. Segui assieme ad altri 2.673 follower.

ISCRIVITI

E’ sufficiente cliccare sulla dicitura “ISCRIVITI”, seguire una semplice procedura che prevede l’indicazione di nome ed e-mail, ed il servizio sarà attivo immediatamente. In qualsiasi momento che lo si voglia si può facilmente annullare l’iscrizione.

foto: http://www.reapalusrace.it/

Mostra ‘Materiale Immateriale’, di Maura Mantellino

A Roma con la mostra “Materiale Immateriale” sarà inaugurata oggi, 24 maggio, la “Navicella sospesa”, la nuova struttura progettata dallo studio di architettura Spazi Multipli che corona la sede all’EUR della Enterprise, società di produzione di software per il settore finanziario.

La mostra, a cura di Melania Rossi, presenta opere di undici artisti «scelte per suggerire e richiamare – spiega la curatrice – le attività che si svolgono all’interno di Enterprise: la gestione di dati immateriali che hanno un’importantissima funzione sociale oltre che finanziaria; la costruzione e il perfezionamento di un sistema di valori che è oggi il veicolo con cui società, paesi e organizzazioni mondiali si muovono e interagiscono; il traffico di dati sensibili ma “invisibili”, che si trasforma in movimenti e accadimenti concreti e tangibili. Enterprise è un luogo che incarna l’idea di flusso immateriale che ha ormai oggi un peso reale». 

Giovanni Segantini-Pastora addormentata, di Maura Mantellino

GIOVANNI SEGANTINI

(Ala, Trento 1858- Schafberg Alto, Maloja 1899)

Pastora addormentata

1883-1884 circa

Olio su tela

Il dipinto risale al 1883 – 1884 circa, nel periodo trascorso dal Segantini in Brianza: ancora lontano dalla ricerca di una luminosità tersa che caratterizzerà il periodo divisionista, il maestro si mostra interessato alla composizione dell’immagine, alla scansione dei volumi e descrive il paesaggio con toni fusi e pastosi. Molti dipinti di questo periodo esplorano i temi della vita agreste e contadina nei quali Segantini cerca di individuare uno stato di sospesa comunione tra l’Uomo e la Natura il cui rapporto è contemplato con muta ammirazione. Belle sue opere ritroviamo pochissimi personaggi: contadini, pastori, e soprattutto greggi di pecore  (animale in cui il pittore finirà per trovare una grazia irripetibile) immersi in una natura accogliente e amica. In questo dipinto, infatti il tema bucolico assume i toni sospesi di un idillio naturale, quasi rurale, appena oscurato dalla malinconia pensosa che sembra voler velare il viso della pastorella e dall’incombere del paesaggio che nasconde l’orizzonte. Qui appare il tema molto caro a Segantini: la maternità, che nell’accostare la donna con il figlio al gruppo della pecora con l’agnello propone al pubblico un parallelismo tra il mondo animale e quello umano.

Informazioni elettorali a Novi Ligure

Elezioni 2019, informazioni utili
Il 26 maggio prossimo si terranno le consultazioni per l’elezione dei membri del
Parlamento Europeo spettanti all’Italia, l’elezione diretta del Sindaco, del Presidente della Regione e per il rinnovo del Consiglio Comunale e Regionale. Le consultazioni elettorali si svolgeranno nella sola giornata di domenica 26 maggio dalle ore 7 alle 23.
Per agevolare il raggiungimento dei seggi da parte degli elettori diversamente abili, il Comune di Novi Ligure, in collaborazione con il C.I.T. (Consorzio
Intercomunale Trasporti), ha predisposto un servizio gratuito di trasporto pubblico
a chiamata che sarà attivo nelle seguenti fasce orarie: • domenica 26 maggio dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 19. Per usufruirne è necessario rivolgersi all’Ufficio Anagrafe al numero telefonico
0143 772379. Possono usufruirne le persone diversamente abili residenti nel territorio comunale.
Per la legge (art. 3 L. 104/92) “È persona handicappata colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di
difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione”.
Lo stato di disabilità deve risultare da apposita certificazione; a tal fine sono da
ritenersi validi il certificato di invalidità civile o il certificato handicap, che dovranno obbligatoriamente essere esibiti al conducente.
Si ricorda che per essere ammessi all’esercizio del diritto di voto è necessario esibire la tessera elettorale personale unitamente ad un documento di identità.
In caso di deterioramento, smarrimento, furto o esaurimento degli spazi disponibili per la certificazione del voto è necessario richiedere il duplicato della tessera
presso lo Sportello del Cittadino (U.R.P.) – tel. 0143 772277 – che, in occasione delle consultazioni elettorali resterà aperto con i seguenti orari:
– venerdì 24 e sabato 25 dalle ore 9 alle 18;
– domenica 26 per tutta la durata delle operazioni di voto (7 – 23). Si invitano i cittadini a verificare per tempo il possesso e la validità della tessera
elettorale, al fine di richiedere, ove necessario, il rilascio del duplicato al più presto,
evitando di concentrare tali richieste nei giorni della votazione.
Per qualsiasi chiarimento è possibile contattare ai seguenti numeri gli uffici indicati
sotto, che resteranno aperti sabato 25 maggio dalle ore 8,30 alle 12,30 e domenica 26 maggio dalle ore 7 alle ore 23.
– Ufficio Elettorale 0143 772355
– Ufficio Anagrafe 0143 772379
– Ufficio Segreteria Generale 0143 772237
È inoltre attivo il Comando di Polizia Municipale al numero 0143 323411. dal Palazzo Comunale.

Servizio navetta per le elezioni a Tortona

Elezioni del 26 maggio 2019 – partenza navetta davanti alle Scuole di
Viale Kennedy.
Si ricorda che i seggi di Viale Kennedy, a causa dell’inagibilità degli edifici scolastici Mario
Patri e Salvo D’Acquisto, sono stati temporaneamente trasferiti presso la Scuola secondaria di primo grado di Via Bonavoglia (zona Dellepiane),
In occasione delle consultazioni elettorali di domenica 26 maggio 2019, gli elettori avranno
a disposizione un servizio navetta gratuito che, dalle ore 10,00 con partenze ogni
mezz’ora, servirà il percorso Viale Kennedy – Via Bonavoglia e ritorno.
La fermata del bus è prevista davanti al cancello di ingresso delle scuole di Viale Kennedy;
l’ultima corsa partirà alle ore 17:30.
Gli elettori che facevano riferimento ai seggi di Viale Kennedy, potranno votare nelle
sezioni di Via Bonavoglia esibendo le tessere elettorali già in loro possesso, che restano
valide, purchè non siano esauriti gli spazi per l’apposizione del timbro.

Anni difficili di Franco Rizzi: un romanzo che racconta l’epilogo delle Brigate Rosse

anni-difficili-215x300

Sapeva benissimo che una pistola non era una difesa sufficiente per il pericolo che l’avrebbe atteso nei giorni, nei mesi a venire, ma non aveva trovato nulla di più efficace da opporre al destino che lo stava aspettando.”

Dalla terrazza dell’albergo in cui alloggia a Caracas, Gianni Trapani amalgama i ricordi del passato a ciò che avrebbe dovuto fare nell’immediato futuro accompagnato dalla musica di quattro suonatori di tromba di una festa al piano di sotto. È la sua quarta volta a Caracas ed, in profonda solitudine, sente di essere giunto alla fine di un percorso, gli avvenimenti degli ultimi anni gli avevano cambiato la vita ed in tutti quei pensieri tragici poteva indicare un solo colpevole: se stesso.

Sì, perché ogni scelta giornaliera modifica il sentiero dell’essere umano, e questo Gianni Trapani lo sapeva bene ma ora sapeva anche che nella vita capita quel momento di estrema disperazione che prende possesso di ogni arguzia – difesa intellettiva – e rende disarmata la capacità di scelta vantaggiosa. Continua a leggere “Anni difficili di Franco Rizzi: un romanzo che racconta l’epilogo delle Brigate Rosse”

Primo incontro, di Stefano Polo

13239410_1230361913670868_7685682682681352495_n

 

Come posso dimenticare

il primo giorno che ti incontrai…

Il mio cuore palpitava

ero emozionato come un bambino

al primo giorno di scuola

mi sentivo smarrito nei tuoi occhi

così dolci

che hanno sciolto il ghiaccio nel tempo

Amore quando parlo con te

mi smarrisco nel tempo

hai spazzato via tutti i miei tremori

ora sono solo dolci rumori…

Il primo giorno che ti incontrai

Rimarrà impresso nel mio cuore

mio dolce amore…

Come discriminare le persone con disabilità ultrasessantacinquenni

Come discriminare le persone con disabilità ultrasessantacinquenni

da: http://www.superando.it

di ANFFAS Nazionale

«A partire dalla Convenzione ONU – dichiara Roberto Speziale, presidente dell’ANFFAS – fino alla Legge 112/16, al Piano di Indirizzo sulla Riabilitazione, ad alcuni provvedimenti amministrativi e agli stessi LEA (Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria), da nessuna parte è stabilito che alle persone con disabilità di 65 anni vengano negate prestazioni, servizi e interventi sociosanitari assicurati fino al giorno prima. Va contrastata tale assurda prassi, posta in essere in alcuni territori al solo scopo di risparmiare risorse a discapito dei diritti delle persone con disabilità anziane»

disabili-anziani.jpg

Sempre più spesso giungono alla nostra Associazione[ANFFAS Nazionale-Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, N.d.R.]segnalazioni con le quali si evidenzia che per il semplice fatto che le persone con disabilità hanno compiuto 65 anni di età, vengano loronegate prestazioni, servizi ed interventi socio-sanitari, assicurati fino al giorno prima. È come se essi perdessero la loro condizione di disabilità e fossero da considerare solo anziane, privandole appunto di servizi e sostegni, con tutto ciò che ne consegue. È evidente l’assurdità di tale comportamento, anche dal punto di vista scientifico, in quanto è del tutto sbagliato e privo di senso parametrare gli interventi – soprattutto per le persone con disabilità intellettive e del neurosviluppo – solo per via di automatismi anagrafici.
Questo spesso determina una materiale “deportazione” delle persone in strutture diverse da quelle in cui magari hanno vissuto, per anni, intessendo relazioni affettive e considerandole, a pieno titolo, come “casa loro”. Ma anche nel caso in cui non vengono dimesse dal servizio, i relativi costi non vengono più riconosciuti per intero, con la conseguenza di determinare crescenti difficoltà nel mantenere il livello qualitativo dei servizi.
Di fatto, gli Enti Pubblici, in questo modo, dimostrano di non avere per nulla chiaro ciò che realmente è necessario per la persona con disabilità divenuta anziana che, casomai, ha maggiore necessità di interventi e sostegni e non il contrario.
Continua a leggere “Come discriminare le persone con disabilità ultrasessantacinquenni”

Momenti di poesia. LUNA A MEZZOGIORNO, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. LUNA A MEZZOGIORNO, di Silvia De Angelis

60808013_10214336580311332_642847335948222464_n.jpg

LUNA A MEZZOGIORNO
Sguardi si incrociano
come rette
in un percorso senza pieghe
(delicata empatia in occhi migranti approcci solidali)

Si esaltano voci complici
su affinità e dense parvenze…
sciolgono torpori negli zigomi ammorbiditi

Velate fragilità
si dileguano in sfondi lievi
(toni caldi rilasciano contorni adagiati su certezze)
mentre il cielo
espande meravigliato
rosata luna a mezzogiorno…
@Silvia De Angelis

Pescara e la disabilità: “bocciati” i candidati a Sindaco

Pescara e la disabilità: “bocciati” i candidati a Sindaco

http://www.superando.it/

Nelle scorse settimane, l’Associazione Carrozzine Determinate Abruzzo aveva inviato una serie di quesiti sulla disabilità a tutti i candidati a Sindaco della città di Pescara, in vista delle prossime Elezioni Amministrative del 26 maggio. Quanto mai vari i temi trattati, dalle barriere architettoniche al lavoro, dalla scuola all’assistenza domiciliare e altri ancora. Qual è stato l’esito dell’iniziativa? Nullo o deludente, come riferisce la stessa Associazione abruzzese, tra risposte mancate o risposte in “politichese”

pollice-verso.jpg

Nelle scorse settimane, l’AssociazioneCarrozzine Determinate Abruzzoaveva inviato una serie di quesiti sulla disabilità a tutti i candidati a Sindacodella città di Pescara, in vista delle prossime Elezioni Amministrative del 26 maggio (in rigoroso ordine alfabetico: Erika Alessandrini, Gianluca Baldini, Stefano Civitarese, Carlo Costantini, Mirko Iacomelli, Carlo Masci, Marinella Sclocco e Gianni Teodoro).
Quanto mai vari i temi trattati, dal Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA) al lavoro, alla scuola, all’assistenza domiciliare e altri ancora (a questo link è disponibile il testo integrale del relativo documento).
Continua a leggere “Pescara e la disabilità: “bocciati” i candidati a Sindaco”

Cos’è un FabLab, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Cos’è un FabLab

Il FabLab è tante cose, diverse tra di loro, non necessariamente perfettamente sincronizzate. Il FabLab è uno spazio aperto al pubblico, un luogo di socializzazione e incontro. È un luogo di produzione attraverso l’utilizzo di un set di macchine standard che consente la progettazione, prototipazione e realizzazione, attraverso la stampa 3D, di oggetti e manufatti. È un luogo di ricerca, di svago, di relazione.

Un po’ officina, un po’ laboratorio di ricerca e sviluppo, un po’ centro sociale, il FabLab è un network di realtà presenti in decine di paesi al mondo, da Parigi a New York passando per Kabul fino a Pavia e Parma. Il FabLab è un luogo sempre uguale a se stesso, le macchine devono essere quelle previste, ma inevitabilmente diverso a seconda del territorio e della comunità che lo ospita.

Nato presso l’MIT di Boston, grazie al lavoro seminale di Neil Gershenfeld, fonda…

View original post 745 altre parole

Candidature di Lumiera e Poggio: soddisfazione del Sindaco di Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco esprime soddisfazione per le candidature di Lumiera e Poggio

Il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, appresa la notizia della candidatura di Cinzia Lumiera al Consiglio Regionale del Piemonte nelle liste della Lega, e di Vittoria Poggio al Parlamento Europeo, sempre nella lista della Lega, esprime la sua soddisfazione “per la qualificata e qualificante rappresentanza che la Città di Alessandria propone alle elezioni del Consiglio Regionale e del Parlamento Europeo del 26 maggio”.

Il Sindaco, poi, sottolinea come “la candidatura di due donne confermi la grande sensibilità e forte presenza politica del mondo femminile nella realtà cittadina targata Lega e formula i migliori auguri a Cinzia Lumiera che, soprattutto in qualità di Assessore Comunale al Bilancio, ha compiuto tanto sforzo (e sta compiendo) in questa difficile fase finanziaria dell’Amministrazione Comunale, dimostrando competenza capacità e, soprattutto, grande attenzione e passione per la città e…

View original post 4 altre parole

Operazione “Narcotico “; di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

OPERAZIONE “NARCOTICO”

La Polizia di Stato di Casale Monferrato, martedì 7 u.s. ha tratto in arresto in esecuzione della misura di custodia cautelare in carcere emessa dall’A.G. di Vercelli, K.M., di anni 39, cittadina bulgara residente a Valenza.

Le indagini hanno avuto inizio il 20 marzo scorso, quando la locale Squadra Investigativa acquisiva la notizia dell’accesso al pronto soccorso dell’ospedale cittadino di un uomo casalese, di anni 60, vittima di una rapina presso la sua abitazione compiuta da una donna che gli aveva somministrato della droga.

Il medesimo, convocato presso quegli uffici, forniva elementi utili alle investigazioni, riferendo di aver conosciuto qualche giorno prima la donna in questione su un sito internet di incontri e di aver organizzato con lei di vedersi in città, sabato 16 marzo. Dopo averla avvicinata nei pressi della stazione FS si recavano presso la sua abitazione ove la stessa, esternando la volontà di avere un…

View original post 274 altre parole

Inquinamento pozzi ; di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Inquinamento pozzi Basso Pieve

Novi Ligure: Il 3 maggio scorso è stata emessa un’ordinanza che vieta l’utilizzo per usi alimentari e non dell’acqua proveniente da sei pozzi situati nell’area vasta della residenza la Serenella.
Il provvedimento, che conferma quanto già prescritto con le ordinanze n. 10 e 22 del 2019, si è reso necessario dopo ulteriori analisi dell’Arpa in cui si ribadiscono e si rilevano nuove criticità a carico di alcuni pozzi siti all’interno dell’area di indagine. I rapporti dell’Agenzia per l’ambiente hanno individuato la presenza di solventi clorurati ad una concentrazione superiore al limite consentito dalle norme ambientali e sanitarie di riferimento.
Vista la posizione dei pozzi rispetto alla falda drenante delle acque della valle dello Scrivia e la localizzazione del cantiere del Terzo valico in località Pieve, si esclude una possibile interferenza tra l’opera e i pozzi.
Intanto continuano gli accertamenti della campagna di indagine portata avanti dall’Arpa…

View original post 7 altre parole

Shopping Street – Black Saturday per le vie del centro di Alessandria

SABATO 25 MAGGIO TORNA SHOPPING STREET AD ALESSANDRIA

Shopping Street – Black Saturday per le vie del centro: promozioni, intrattenimento, sorprese ed allestimenti speciali nei negozi sabato 25 maggio

Schermata 2019-05-23 a 23.33.50.jpg

Dopo il successo della prima edizione, svoltasi gli scorsi 26 e 27 aprile, torna sabato 25 maggio ad Alessandria l’iniziativa “Shopping Street – Black Saturday per le vie del centro”, l’iniziativa ideata dai commercianti delle vie del centro, con il supporto di Weconf e con la partecipazione del Comune di Alessandria per offrire ai cittadini e a chi arriverà da fuori una giornata di promozioni, occasioni speciali, piccoli e grandi eventi.

Sabato 25 maggio sarà infatti possibile trovare nei negozi aderenti una parte della merce a condizioni particolarmente vantaggiose, omaggi, servizi e trattamenti speciali, ma anche allestimenti particolari e scenografici ed eventi di animazione ed intrattenimento.

Queste le attività commerciali che aderiscono all’iniziativa:

“Cattivi noi?!? L’altra faccia della favola”

“Cattivi noi?!? L’altra faccia della favola”

di Martina Beccaro

L’appuntamento è sabato 8 giugno a partire dalle 18.30, per godere della vista sulle vigne e gustare la cucina della casa, ispirata agli antichi sapori di una volta.

cattivi noi-!- l'altra faccia della favola il nuovo esilarante spettacolo della corte dei ratti in scena al teatro bloser-2

Alle 20.00 cala il silenzio e si accendono i riflettori per lo show, il nuovo spettacolo comico della Compagnia Teatrale La Corte dei Ratti: “Cattivi noi?!? L’altra faccia della favola”, una serie di esilaranti sketchs in cui sette personaggi delle favole, da sempre considerati cattivi, raccontano la propria versione dei fatti e si discolpano di fronte al pubblico.

Al termine dello spettacolo ci si risiede a tavola per terminare con la cena e una tavolata di chiacchiere.

Questa la formula scelta dall’agriturismo Cà Mimia di Tagliolo Monferrato per una sera alternativa all’insegna del buon cibo e del divertimento.

La formula, composta da aperitivo, primo, dessert, vini e spettacolo è di € 35,00 a persona.

foto: http://www.genovatoday.it

 

Meraviglia, di Franco Bonvini

https://bonvinifranco.wordpress.com/2019/05/24/meraviglia-2/

Nuda,
oltre i vetri chiusi.
Le segrete stanze piene di sospiri.
Ma non è il vento che le accarezza i seni
o il sesso velato di nero.
Col viso in ombra, le mani scostano i veli.
Si inarca altissima verso un duro sogno,
ancheggiando a un misterioso visitatore
poi supina, affonda le dita nel mistero del mondo.
Il visitatore è steso, accanto a lei,
la guarda godere
ha lo stesso sesso, e le dita nello stesso mistero.
Nello specchio, sul muro, solo lei, e una gioia antica.
Ma ha un abito bianco da indossare
che steso al sole attende
e bianche lenzuola vuote.
Sulle mammelle spavalde
antiche e solitarie battaglie.
E Lui è solo uno scrittore che ne inventa i contorni,
steso accanto a un mistero.

Di là dell’ angolo,
il lago brilla.
Lui guarda il lago.
E l’ aria odora di calda meraviglia.

Munch, Madonna

MunchMadonna

«La pausa nella quale il mondo arresta il proprio corso / Il tuo aspetto racchiude tutta la bellezza della terra / Le tue labbra crèmisi come il frutto che matura / si allontanano l’una dall’altra come se soffrissero / Il sorriso di un cadavere / Adesso la vita porge la mano alla morte / Viene chiusa la catena che unisce mille generazioni / di morti a mille generazioni future».   (Edward Munch)

UIL. LE 5 TASSE OCCULTE SUI CONSUMI DEGLI ITALIANI UNA TASSA OGNI GIORNO DELLA SETTIMANA

UIL. LE 5 TASSE OCCULTE SUI CONSUMI DEGLI ITALIANI UNA TASSA OGNI GIORNO DELLA SETTIMANA

A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali

Non soltanto IRPEF, IVA, IMU, Addizionali IRPEF Regionali e Comunali, IRAP, Accise sui carburanti, Bollo Auto e chi più ne ha più ne metta.

Nel Paese delle “100 tasse”, ve ne sono alcune “ignote”, che spesso i cittadini ignorano di pagare oppure non conoscono l’Ente che le incassa.

1a Schermata 2019-05-23 a 19.00.301aaa Tasse Occulte uil (trascinato)

Sono le 5 “tasse occulte”, che puntualmente troviamo sulle bollette del gas, della TARI, sull’Assicurazione oppure la momento di acquistare un’auto o uno scooter.

Parliamo di imposte che sono delle vere e proprie “tasse sulle tasse”: Arisgam, IRBA, TEFA, IPT, Imposta RC Auto. Continua a leggere “UIL. LE 5 TASSE OCCULTE SUI CONSUMI DEGLI ITALIANI UNA TASSA OGNI GIORNO DELLA SETTIMANA”

Il confine è un palco assolato, di Franco Bonvini

https://bonvinifranco.wordpress.com/2019/05/24/il-confine-e-un-palco-assolato/

Eppure è cosa nota,
ci avevano anche avvisato.
Attenti a non sudare!
Ma qui, in questa vecchia giovinezza non arrivano i consigli.

E così , in un pomeriggio di sole,
tra cavi elettrici, cavi audio,casse e elettronica
appare all’ orizzonte come un limite, un confine.
E ti devi sedere un attimo a guardarlo, sudato,
anche solo per rallentare il passo.
E’ proprio lì, oltre le spie che rimandano i suoni
sulla pista non ancora usata
dove i bimbi stanno già giocando,
impazienti e instancabili.

Oltre è terra d’esilio, straniera.
Colpevole d’ aver sudato..
Ma è solo un’ attimo.
Bisogna finire,
incanalare i cavi e i suoni al mixer,
che è in protezione anche lui, per il troppo sole
e non va, bisogna portarlo all’ ombra,
e poi fare il checksound.

A sera di sicuro farà più fresco
e il confine potrà attendere.
Al buio non si vedrà neanche più
nemmeno in lontananza.

Forse sarà un suono improvviso.

————————————————————————-

L’ anno scorso, dopo la festa del piccolo cottolengo Don Orione Seregno. ..e siamo ancora qua.. Quest’ anno danno pioggia, non c’è da stare attenti a non sudare.

 

DonOrione2

mamma.

img155

Mamma insegnante di vita…

Mi nutro del tuo amore

ogni giorno

come un pianta mi accudisci

e mi proteggi

con le tue mani fermi i miei pianti

e li trasformi in gioia…

Mamma i tuoi sorrisi

e i tuoi consigli

sono dolcissimi bisbigli d’ amore

mi stai accanto dolcemente

senza far rumore…

Mamma ascolti le mie parole

e le accompagni dentro di te

conservandole nel cuore

mentre mi scende una lacrima dal viso

tu la cancelli con il tuo

amorevole  sorriso.

 

Cane amico mio… di Stefano Polo

 

Cane amico di sempre

ogni tuo guaito è un tocco al cuore

amico mio tu mi scodinzoli

con ingenuo candore

dai solo amore

e coi tuoi occhi profondi

quando mi guardi

tocchi il mio animo

come se fossero dolci carezze.

Caro amico a quattro zampe

il tuo scodinzolare è il tuo modo

di amare…

Con me ti vorrei portare

quando da te mi devo allontanare…

Una casa ti vorrei trovare

per saperti finalmente felice…

 

Legambiente: Elezioni regionali 2019 – Piemonte. 30 domande ai candidati

Legambiente: Elezioni regionali 2019 – Piemonte. 30 domande ai candidati

Mobilità sostenibile. Ritiene che i temi della mobilità sostenibile, ed in particolare la disincentivazione all’uso dell’auto privata non solo nei centri urbani ma anche per tutti gli spostamenti casa-scuola-lavoro, siano prioritari rispetto ad esempio alla realizzazione di nuovi assi viari? Considerata la carenza di fondi intende privilegiare il trasporto pubblico su ferro o quello su gomma?

Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta

Infrastrutture. Ritiene prioritaria la riapertura delle linee ferroviarie tagliate in tutto il Piemonte nel 2011/2012 e il completamento e l’apertura a Torino delle stazioni ferroviarie sotterranee Dora e Zappata e l’ulteriore potenziamento del Sistema Ferroviario Metropolitano?

Mobilità e turismo sostenibile. Considerato il crescente interesse turistico delle aree vinicole piemontesi, ritiene che la riapertura delle storiche ferrovie piemontesi ed il restauro dei fabbricati ferroviari storici possano creare a loro volta motivo di attrazione con un relativo indotto economico, ed intende quindi impegnarsi in tal senso? Continua a leggere “Legambiente: Elezioni regionali 2019 – Piemonte. 30 domande ai candidati”