Festival Ferrero: sabato l’anteprima alla Mondadori

Di Maria Luisa Pirrone

Sabato 6 ottobre, alle 17 presso la Libreria Mondadori di Alessandria, ci sarà l’attesa anteprima del Festival Ferrero (11-14 ottobre ’18), in cui verrà illustrato nel dettaglio il programma delle quattro giornate e gli eventi off.

Il pomeriggio sarà impreziosito da due interventi collaterali speciali: Claudio Bartolini presenterà il libro “Il Cinema Giallo Thriller italiano”, mentre il regista Daniele Ceccarini e la sceneggiatrice Paola Settimini parleranno del documentario dedicato alla mitica Tina Pica.

“Il Cinema Giallo Thriller Italiano” è un volume della Gremese Editore curato da Claudio Bartolini, grande appassionato di cinema e co-direttore della collana di saggi cinematografici Bietti Heterotopia, direttore del periodico “INLAND. Quaderni di cinema” (Bietti Edizioni), direttore editoriale della collana “I film di culto del cinema popolare” per Gremese Editore, vice-caporedattore del mensile «Nocturno», oltre che giurato in festival nazionali e internazionali.

Il libro si pone all’attenzione dei cinefili non soltanto come la prima mappatura completa della produzione giallo-thriller italiana dal 1963 al 2017, ma anche come approfondita analisi a carattere produttivo, storiografico, stilistico di oltre 400 titoli presi in esame.

Il documentario di cui parleranno Daniele Ceccarini e Paola Settimini è, invece, dedicato alla figura di Concetta Annunziata Pica, in arte Tina Pica, attrice amatissima e indimenticabile che ha lavorato con i più grandi registi italiani, formidabile “spalla” di Eduardo De Filippo, Vittorio De Sica e Totò.

Il documentario ripercorre la sua carriera: il rapporto d’amore e odio con Eduardo, il successo cinematografico con il personaggio di Caramella, fino a diventare un’icona incontrastata del cinema italiano, un modello per tutti i caratteristi contemporanei.

Per informazioni:

http://www.festivalferrero.it

http://www.facebook.com/FestivalFerr

http://www.twitter.com/FestivalFerr

Instagram: @festivalferrero

http://www.facebook.com/VoceLuna/

Due o tre cose prima di andarmene – Ruth Picardie –

Libri da Leggere

20180923_071602-e1537973761145.jpg

Ruth sta morendo. Il suo romanzo epistolare nasce con la sua prematura scomparsa. Inizio a Fine. Gioia e Dolore. Vita e Morte. Si mescolano insieme in questo racconto fatto di pagine di diario, articoli ed email.

In – Due o tre cose prima di andarmene – Ruth si racconta a ci racconta, che cosa vuol dire vivere…che cosa vuol dire -lasciare andare –

View original post 100 altre parole

Maria e io – Maria e Miguel Gallardo –

Libri da Leggere

20180923_071831

Maria e io è un libro a fumetti che ci racconta l’autismo.

Maria e suo padre Miguel partono per un viaggio in Gran Canaria.

Maria non sopporta la confusione, e molte altre cose… Miguel disegna per lei, ricomponendo la vita in modo che questa abbia un ordine e un senso, attenuando il fastidio di Maria e scoprendo un nuovo e meraviglioso modo per comunicare e condividere insieme emozioni, sentimenti, persone, viaggi.

View original post 31 altre parole

Radici – Alex Haley –

Libri da Leggere

28590528-_uy369_ss369_.jpg

Radici. Una storia di schiavitù, natività e riscatto sociale che ha inizio nella seconda metà del settecento, in un piccolo paesino africano. Potremmo considerarlo un romanzo storico, un grande classico, ma prima di tutto, Radici è un romanzo familiare.

Lo è perché ci racconta la storia di adulti e di bambini, la storia di Kunta Kinte, la storia di un popolo. La storia di generazioni e generazioni di uomini nati liberi e resi schiavi – dalla civiltà e dal progresso-, dall’avanzare dis-umano dell’umana dis-umanizzazione.

View original post 354 altre parole

#Curiositá dal world ep.1

My little world⭐

Ciao popolo, in questa nuovissima rubrica , mi trasformeró in un’agente segreto e andró a scovare , nei meandri di internet, tante divertenti curiositá che molto probabilmente , non sapevate. Spero soprattutto di strapparvi un sorriso. Detto questo, we can start!

Oggi andremo a scoprire, cosa hanno cercato di piú le persone su Google, piú precisamente apponendo la frase: come fare …

10. il cubo di Rubik

Eh giá quel cubo colorato é cosí complicato che bisogna cercare le istruzioni su internet. Chissá se chi ha digitato questa ricerca, é riuscito a risolvere il dilemma.

9. Il passaporto

Bhe se é la prima volta all’estero ha senso. Probabilmente faró anche io , questa ricerca l’anno prossimo.

8. Le bolle di sapone

Te lo dico io … acqua e sapone per i piatti … la giusta ricetta da usare se siete troppo pigri per andare a comprarle a vostro figlio che…

View original post 131 altre parole

Universitá … quale scelgo?

My little world⭐

Ciao popolo, prima di entrare nel vivo dell’articolo ( spoilerato dal titolo) vi spiego come é nata la brillante idea. Stavo procrastinando allegramente su Wattpad in cerca di storie trash per la mia altra rubrica, quando dopo aver pensato : ” se sono meglio gli unicorni con la criniera viola o argento” ed aver optato per argento. Una vocina ( rompi scatole aggiungerei) nella mia testa mi ha ricordato una cosa abbastanza scioccante , cioé che sono in quarta liceo e l’anno prossimo dovró scegliere l’ universitá. Non mi sento proprio nel mood da universitaria. Sindrome di Peter Pan a parte , per fortuna non sono in quinta e ho ancora un pochino di tempo perché sono totalmente insicura. Insomma mi sento come se fossi tornata a quattro anni fa e dovevo scegliere le superiori, scegliendo il liceo classico sono stata abbastanza masochista , ma non lo saró nella scelta…

View original post 161 altre parole

Segnalazione: Niente è come sembra – The moment serie #1 di Rossana Lozzio

AnnaC Books

niente è come sembra

Segnalo l’ultimo libro, di genere romance, di Rossana Lozzio, “Niente è come sembra – The moment serie #1“, edito da Santi editore e pubblicato il 3 aprile di quest’anno.

TRAMA

Giulio e Angelica, bellissimi fuori e dentro, con il tormento nell’anima. Lui è soggiogato da un padre troppo presente, pressante e autoritario;lei è innamoratissima dell’uomo che crede irraggiungibile.
Un giorno, però, il destino cambia le carte in tavola a entrambi, sconvolgendo le loro vite, rimescolando i loro destini mettendoli l’uno di fronte all’altra.
È quel giorno, e dopo mille peripezie, che Giulio e Angelica capiscono cosa vogliono, facendo di tutto per raggiungerlo, complici i loro amici e un castello da sogno.
Niente è come sembra è il primo capitolo della Serie TheMoment, in cui potrete immedesimarvi, pagina dopo pagina, emozione dopo emozione, respiro dopo respiro.

lozzioOPINIONE DELLA CASA EDITRICE SUL LIBRO

Se dovessi riassumere questo…

View original post 398 altre parole

Segnalazione: IL GUSTO SPEZIATO DELL’AMORE di Silvia Casini

AnnaC Books

cover

Segnalo e presento l’ultimo libro di Silvia Casini, IL GUSTO SPEZIATO DELL’AMORE, per LeggerEditore, nelle librerie dal 26 settembre.

TRAMA

Stella si è trasferita da Firenze a Roma per dimenticare il suo ex e aprire una libreria galleggiante sul Tevere specializzata in arte culinaria: Il sapore dei libri. Proprio dalla fusione di queste passioni è nato «Florario rock», il ricettario che Stella ha firmato con lo pseudonimo Josephine Alcott, best-seller e caso editoriale dell’anno. Per superare il divorzio, Gabriele ha deciso di trasferirsi da New York a Roma, dove gestisce una società di format TV e si dedica alla sua passione segreta: la cucina. Il giorno in cui si imbatte nella lettura di «Florario rock», gli eventi prendono una piega inattesa. Ne è talmente entusiasta da scrivere all’autrice dando inizio a una fitta corrispondenza. Ma il giorno in cui organizza un evento per incontrare l’acclamata scrittrice, Gabriele…

View original post 214 altre parole

libri amArgine: Facciamo Due Passi Incauti di Gentilino Cipriano (e book omaggio scaricabile gratis)

almerighi

Gentilino Cipriano è un signore, figlio del proprio tempo e legato, come a una sorella, alla propria sensibilità. Un signore che si presta alla poesia col garbo di chi tiene nascosta una daga da autodifesa tra le pieghe del cappotto (anche per citare una poesia inclusa l’e book).
Sa farne con la forza di chi la sa vedere, spesso in situazioni che con la poesia non avrebbero apparentemente nulla a che fare. Ne apprezzo molto la capacità di sintesi che rende forti e compatti i versi sotto ogni punto di vista. Oltre alla cura del particolare, immagine dentro l’immagine, in cui Gentilino eccelle.
Non prende distanza dal personale, d’altra parte dietro un lavoro, dietro la creazione del foglio scritto, c’è sempre un autore in carne e ossa, uomo o donna che sia. Ci sono incontri, scontri, momenti di riflessione, ripiegamenti personali. Quello che li rende poesia è la mano di…

View original post 174 altre parole

I cibi dietetici ci fanno ingrassare

Creando Idee

Senza zucchero”, “senza grassi”, “low fat, “light”: girando tra le corsie del supermercato, non facciamo altro che vedere alimenti confezionati privi di zuccheri e grassi, che dovrebbero ridurre l’aumento di peso per non parlare del “senza olio di palma”. La parola “senza” è quasi diventata, di fondamentale importanza per la vendita del prodotto. I cibi light magari aiuteranno i nostri sensi di colpa e il portafogli di chi li produce, ma non è detto che facciano bene alla nostra salute. La produzione di alimenti “leggeri” risale al secolo scorso: in America, alcuni studi mostrano una correlazione tra cibi a elevato contenuto di grassi e malattie cardiovascolari, e suggeriscono che una dieta povera di grassi possa essere d’aiuto ai pazienti con problemi di colesterolo o di pressione alta. Vent’anni dopo, la dieta low fat viene consigliata all’intera popolazione, non solo a chi soffre di problemi cardiovascolari. Altri 20 anni e…

View original post 320 altre parole

Orgoglio…ma ne vale la pena

Creando Idee

L’orgoglio è una brutta bestia, che difficilmente viene messa di lato, soprattutto quando qualcuno si accorge di aver sbagliato ma non vuole ammetterlo…Per orgoglio si rompono rapporti d’amore, ci si perde, si litiga, si sta senza parlare per anni interi, si smette di frequentarsi, soprattutto quando non si vuole fare un passo sapendo di essere nel torto, sapendo di aver sbagliato tutto, sapendo che ciò che si desiderava, in realtà, non è avvenuto, e tutto ciò che si era calcolato, alla fine, si è volatilizzato come una enorme, bolla di sapone, che non ha fatto altro se non dare una spinta alla propria illusione. E così, ancora una volta, si preferisce restare con il proprio orgoglio, restare sulle proprie idee, non muoversi, e lasciar morire tutto quel che, in realtà, potrebbe ancora vivere, solamente perché chiedere scusa è troppo difficile, ammettere di aver sbagliato, rendersi conto che le…

View original post 153 altre parole

L’uso della realtà virtuale potrebbe aiutare a fare esercizio fisico

ORME SVELATE

Risultati immagini per Virtual Reality saatchi art Virtual world (Ekaterina Platonova)

I ricercatori riportano che la realtà virtuale (VR) può aiutare ad abbassare i livelli di dolore e aumentare le prestazioni quando intraprendono attività fisica. I partecipanti che utilizzano VR hanno riportato un’intensità del dolore del 10% inferiore rispetto a quelli che non usano la tecnologia quando eseguono esercizi per i bicipiti. La ricerca ha stabilito come utilizzare la VR durante l’allenamento potrebbe influenzare le prestazioni misurando una serie di criteri: frequenza cardiaca, tra cui intensità del dolore, stanchezza percepita, tempo di esaurimento delle forze e consapevolezza del proprio corpo. Per fare questo hanno monitorato 80 persone che eseguivano un “isometric bicep curl” fissato al 20% del peso massimo che potevano sollevare, a cui è stato poi chiesto di tenerlo il più a lungo possibile. La metà del gruppo ha agito come un gruppo di controllo che ha fatto l’esercizio in una stanza che aveva una sedia…

View original post 315 altre parole

I sentimenti

Creando Idee

Quanti sentimenti proviamo nella vostra vita e quanti di loro sono veri, sinceri, puri e spontanei e quanti altri  di questi sentimenti sono manipolati da noi stessi…..Essere sinceri….. a volte è difficile esserlo anche con noi stessi, quante volte ci inganniamo dandoci mille motivazioni e nello stesso tempo ci rendiamo conto che ci stiamo solo prendendo in giro.L’unica cosa che ci aiuta a trovare risposte valide è il tempo, ma non sono i 5 minuti al giorno,  per trovare risposte ai nostri sentimenti serve  il tempo, ma deve essere tempo di ottima qualità, vogliamo fare si o no la diversità nella nostra vita???? La parola sentimento  deriva dal latino sentire, provare affetto che può essere rivolto a noi stessi, e al mondo esterno. I sentimenti sono un lusso, pochi di noi possono permetterseli, perché sono in pochi a provarne a lungo termine e a renderli continui nel tempo senza mai…

View original post 165 altre parole

Settimana Nazionale della Dislessia 2018, di Lia Tommi

Dall’1 al 7 di ottobre 2018 AID organizza la terza edizione della Settimana Nazionale della Dislessia, in concomitanza con la European Dyslexia Awareness Week, promossa dalla European Dyslexia Association (EDA).

L’iniziativa prevede un articolato programma di eventi di informazione e sensibilizzazione, su tutto il territorio nazionale, organizzati a livello locale da oltre 1.000 volontari, di oltre 80 sezioni AID, in collaborazione con 300 istituzioni tra enti pubblici e istituti scolastici.

Filo conduttore della manifestazione di quest’anno la sinergia di due elementi fondamentali nella visione dell’Associazione, sin dalla sua fondazione: il potenziale e la collaborazione. Ogni persona ha una propria unicità: è importante cooperare per imparare a valorizzare il potenziale di ciascuno, al di là delle difficoltà.

Questo punto di vista diventa cruciale quando ci si relaziona con persone con DSA, siano essi bambini, ragazzi o adulti. Le difficoltà non sono infatti invalicabili: cambiando strategie d’apprendimento o metodologie di lavoro è possibile valorizzare il potenziale di ognuno di loro.

Per far sì che ogni persona con DSA riesca ad esprimere il proprio potenziale, è necessaria la collaborazione di tutti i soggetti interessati: genitori, studenti, docenti, specialisti del settore sanitario, università e datori di lavoro.

Con la Settimana Nazionale della Dislessia 2018 AID si pone quindi l’obiettivo di includere nella riflessione sui DSA anche gli adulti, aprendosi a temi come l’accesso al mondo universitario, l’inserimento lavorativo e tutte le questioni che concernono il passaggio all’età adulta.

In questo modo gli argomenti trattati riprenderanno le fasi che contribuiscono alla realizzazione personale dell’individuo: dall’infanzia, al percorso scolastico, all’apprendimento di un metodo di studio, alla formazione dei docenti, genitori e specialisti, fino alle sfide da affrontare a partire dalla maggiore età.

È fondamentale che questo percorso si sviluppi in maniera positiva, in ogni suo aspetto, per consentire un’effettiva inclusione e una reale scoperta delle potenzialità personali.

Ambra Brama di Teatro: stagione 2018/2019, di Lia Tommi

 

.facebook_1538589424548.jpg-1634447513.jpg

Ambra Brama di Musica & Teatro
Viale Brigata Ravenna 8, 15121
L’Associazione DLF di Alessandria, attraverso la forza propulsiva dei Cani da Compagnia, compagnia stabile del Teatro Ambra, propone, per il XII anno consecutivo, la stagione teatrale ‘Ambra Brama di Teatro sotto la direzione artistica di Paolo Scepi.
La scelta dell’organizzazione è stata quella di privilegiare le compagnie teatrali territorialmente più vicine che propongono spettacoli nuovi, sia nella reinterpretazione di testi conosciuti, antichi e contemporanei, sia nella rappresentazione di opere inedite.
Insomma, un palcoscenico aperto per un Teatro a Km zero.

Per la realizzazione della rassegna si ringrazia ALEGAS per il contributo.

Gli appuntamenti:

13 ottobre 2018 – Gli Illegali
UNA CASA DI BAMBOLA
di Henrik Ibsen
Produzione BlogAl
Regia: Maurizio Pellegrino
Un salotto essenziale con un divano un tavolo e una sedia a dondolo, diventa il ring dove i protagonisti si affrontano e lottano tra di loro per la vita e per la morte. In questa opera di Ibsen rivisitata in chiave moderna, sono decisive le azioni e le intenzioni dei vari personaggi le quali velano o svelano il moto psicologico di ognuno di essi. Continua a leggere “Ambra Brama di Teatro: stagione 2018/2019, di Lia Tommi”

Il Balcone che spaventa…

Gabriele ROMANO 📎 bLOG

balcone

Dopo l’approvazione del DEF alla camera del 27 Settembre, i principali parlamentari del M5S, tra cui Luigi Di Maio (vice premier del Consiglio e Ministro del Lavoro) hanno festeggiato affacciandosi al balcone.

La sceneggiata – se così si può chiamare – non è piaciuta a molti, che l’hanno paragonata a ricordi di dittature non poco piacevoli rievocando spettri quasi sepolti.

Alcuni l’hanno paragonta ovviamente a una comparsa tipicamente di destra e quindi mussoliniana, altri addirittura a una dittatura di sinistra, come ha dichiarato Tajano a Radio1 il 1° Ottobre, sostenendo che Di Maio ricorda molto Nicolas Maduro, Presidente del Venezuela.

Indipendentemente dalla comparsa certamente poco sobria, i timori di un possibile dominio dei cinque stelle appare sempre più evidente e quello che per molti è solo una maggioranza di governo per altri è un pretesto per attaccare la maggioranza – dichiarandola dittatura – per sostenere i partiti di opposizione sempre…

View original post 113 altre parole

Gemma Galgani: continuano le sue scenate… questa volta ai confini della Realtà.

Gabriele ROMANO 📎 bLOG

Gemma Galgani

Gemma Galgani, una delle principali protagoniste della trasmissione Uomini e Donne di Maria De Filippi, stavolta ha veramente superato il limite del paradossale.

In una situazione che sembrava ai confini della realtà, la Donna Torinese (di origini senesi) ha stravolto uno dei suoi corteggiatori: Rocco.

Rocco Fredella, originario di Foggia è il corteggiatore da qualche settimana di Gemma. Negli ultimi giorni è stato protagonista di numerosi regali a Gemma per mostrargli il suo interessamento, come per esempio la scritta gigante dei loro nomi su una collina panoramica vicino una strada di campagna.

Dopo tutto ciò, entra in scena Marco (ex corteggiatore) che ricorda a Gemma che lei è sempre nel suo cuore e che è pronto ad avviare anche una frequentazione per un rapporto più intimo.

Gemma Galgani, messa alle strette nella scelta se accettare Rocco o il corteggiamento di Marco vacilla, in una lucida scelta che mette Rocco su…

View original post 121 altre parole

A te, Donna fra le genti

ANGOLI DI PENSIERO

A te, Donna fra le genti

che miri dall’Alto i tuoi figli,

eredi di beata immortalità

tra le legioni dei salvati,

ora mi volgo, confuso da fili spinati,

imbrattato da giorni fallaci,

bramoso di sinfonie ariose

ben oltre il cosmo visibile.

Oh astri, oh Cielo, oh entità celesti,

qual dono m’avete fatto,

nell’ora terminale dell’acre duello,

quando non avrò senno per difendermi,

sarà Lei a sfoderare la spada tratta

e a soccorrere un suo figlio.

A te, Donna fra le genti

siano pochi e recalcitranti versi

a recar ancor la lode purissima,

gli eterni già ne scrissero a fiumi,

io m’accodo ultimo fra gli ultimi.

Ma sempre vero, sempre figlio.

Carlo Molinari copyright

Foto dal web

View original post

Disparvero le sue ombre

ANGOLI DI PENSIERO

Disparvero le sue ombre,

ciò che l’oscuro mi elargì

come notte e pura avvenenza

trovò riparo sicuro nell’alba,

incipiente e promiscua,

e indizio di nuovo sole

recò distante il suo sopore

e il suo fiato concitato.

Mi soggiunsero concupiscenza

ed anche brama, voragini d’alti voli,

tra navate incensate e altari,

e ancor sorrider di noi.

Carlo Molinari copyright

Ph. copyright free

View original post

Dammi questa canzone (d’interno schiena)

ANGOLI DI PENSIERO

Dammi questa canzone d’interno schiena,

è solo melodia e solco di sanscrito,

ammiccano le muse e volgon gli sguardi

le donnacce di strada, ma tu ancora

dammi questa canzone d’interno schiena,

è il sogno svelato, un ricordo sbiadito,

cenno di memoria per chi rannuvola

la ragione e l’imbrunire, è solo melodia

e solco di sanscrito, questo è l’andar del buio

questo è inchiodar la tua voce, ora che il gelo

indolente e immemore s’impaccia nelle vene.

Dedicata a Charles Aznavour

10/2018

Carlo Molinari copyright

Foto dal web

View original post

stamattina

laura pizzi

ma quanto bene si stava stanotte con il tepore delle due copertine che ho aggiunto dopo aver passato due notti a battere i denti. #meraviglia

l’arrivo dell’inverno mi porta sempre un po’ di tristezza: vuoi le giornate più corte, vuoi la #routine, il #freddo, la #nebbia, la #pioggia, il #traffico… che due maroni

quindi, per evitare la depressione da giornata corta, ho pensato subito ad organizzare una gita a #barcellona per l’unico ponte di quest’anno (1-3 novembre).

non vedo l’ora!

stiamo a vedere poi con i milioni di colloqui fatti in questo periodo 🙂 🙂 🙂

View original post

che sonno pazzesco

laura pizzi

#oasis – #wandewall sparato nella testa. forse l’ultima volta che ho sentito gli oasis è stato quando ho visto il campo di girasoli – quello meraviglioso –

ora mi ascolto un po’ di #calcutta, quello #indie #depresso. che vabbè sono un po’ così.

“e non mi importa se non mi ami più, e non mi importa se non mi vuoi bene. dovrò soltanto reimparare a camminare”

vabbè che verso pazzesco.

sta di fatto che vorrei solo riuscire a trovare una passione. di quelle che spaccano. il #volley – questa cosa – non me lo da più.

comunque il problema è che forse mi metto sempre al secondo posto.

ah, e ieri, siccome il #SOTUTTOIO si era impossessato del mio nuovo collega, ho dovuto reagire e sovrastare la sua voce. #porcatroia. questa cosa del SOTUTTOIO che si impossessava del mio ex collega e adesso di questo mi fa altamente girare i…

View original post 57 altre parole

LA NOSTRA SOLITUDINE, di vittoriano borrelli

LA NOSTRA SOLITUDINE, di vittoriano borrelli

E noi siamo in una canzone

così come tante persone

anche noi siamo facce che non hanno nome

Noi qui vagabondi da sempre

con chi vuol tornare nel ventre

perché più nessuno lo sente

Città impastata di sguardi

e di età calpestata per strada

noi qui siamo schiavi di un’ansia infinita

Per noi non rimane più niente

perché fuori completamente

da noi e dal nostro presente

Colpa della nostra solitudine

che ci fa viver di nascosto

l’inquietudine

che ci portiamo sempre addosso

solitudine

è un male che purtroppo è nostro Continua a leggere “LA NOSTRA SOLITUDINE, di vittoriano borrelli”

Silenzio, di Dario Menicucci

Silenzio, di Dario Menicucci

La luce stremata
dell’inverno
si appiccica alle finestre.

Un rettangolo
di colori rarefatti
e gocce di pioggia.

Mi guardano
il cancello scrostato
della scuola

gli occhi immensi
delle sue vecchie
finestre

gli alberi nudi
nel suo cortile
di fango e cemento.

Le mura umide
e rugose
dei palazzi

precipitano
nelle pozzanghere
sui marciapiedi

sulla strada
d’acqua
e auto silenziose.

Nessun grido
festante
di bambini

nessun verso
o canto
di gabbiani;

oggi
neanche la piazza
ha voglia di parlare

Dario Menicucci

BRIVIDO D’AUTUNNO, di Carmelo Salvaggio

BRIVIDO D’AUTUNNO, di Carmelo Salvaggio

Il giorno intorno a noi
è sporco di nuvole e giallo di foglie.

Non si ferma la spinta del vento
che geme attraversando
l’argento delle tremule foglie dei pioppi
e l’erba secca dei campi prostrati.
Meravigliosa la nebbia
cosparsa di muta armonia,
trabocca dall’orlo del monte
e invade i pendii dormienti
degradanti su aceri
e filari di viti ormai nudi.

Sono i pensieri come di nebbia…

Essi si spingono
agli scarni campi dell’anima.
E non c’è mano
che pietosa raccolga
il sudario intriso di mille colori
offerto agli occhi
da questo cangiante autunno
che dolce ci bacia e atterrisce.

23 settembre 2018
Carmelo Salvaggio
immagine dal web

A rosa Niura (la rosa nera vernacolo) di Maria Cannatella

A rosa Niura (la rosa nera vernacolo) di Maria Cannatella

rosa nera tumblr_otd7iyhg7t1v0w904o1_640

Niura era chidda rosa, comu niuru era u culuri do’ so cori.

Chinu ri spine, assai, quanti i duluri dì la so Vituzza.

Ogni spina  era pi idda ‘na pugnalata a so’ anima.

Povira anima sula!

Ignorata da tutti, sulu picchì era guardata mali della genti.

Era biedda chidda rosa, chi profumava ri duluri. 

macari ca era niura.

Ma i so petali, eranu i cuperti prì a so anima,

chi a tenevanu calda, tutti i vuòti,

chi idda sì raffrìddava cu i soi stissi lacrime.

Picchì quannu cianciva a rosa niura nun profumava cchiù,

ma i so spini puncevanu sempri chiù assai.

maria Cannatella# concorso 28/9/18 

quinta classificata. riservati tutti i diritti.

foto: Tumbir

NON CHIEDERE, di Ester Mastroianni

NON CHIEDERE, di Ester Mastroianni

Se in un giorno di sole
vedi l’ombra dell’albero
muovere i suoi rami sul muro
non puoi ignorare che sia verità,
è come la luna e le stelle
quando si specchiano
dentro il fiume nella notte

Alle parole che pronunciamo
o che ti dicono,
bisogna dare un senso;
ripetile e riascoltale di nuovo,
non aver timore,
a volte fanno ridere,
e spesso, piangere

Che pesantezza
nel cuor mio scende,
in questo affanno della mia sera,
che non fa rumore

… ma tu mia realtà
non chiedere
perché mi chiudo a riccio
nell’ alba che nasce tra la nebbia,
ad un pretesto di sole!

ester@mirella MP 30/09/2018

foto web

Non diventiamo macchine… restiamo umani

Non diventiamo delle macchine… restiamo umani

Una volta al bar ci incontravamo per giocare a biliardo, a boccette, alle carte o semplicemente per parlare di sport, dei fatti di cronaca, o degli amici e di quello che succedeva in città insomma ci comportavamo come esseri umani.

Io e la mia guardia del corpo copia

Oggi per lavoro ci vediamo e dialoghiamo in video conferenza, chattiamo sui social, con Messenger, WhatsApp, Skype, con il rischio di fraintenderci e di non riuscire a spiegarci diventando così nemici per futili motivi, per qualcosa che in pratica non esiste (quando ci incontravamo di persona e ci  guardavamo negli occhi non succedeva quasi mai, dato che c’era il modo di chiarire di spiegarsi).

Una volta il bullismo consisteva in gruppo di ragazzi che prendeva il cappello ad un compagno all’uscita dalla scuola e poi se lo passavano fra loro senza farglielo prendere sino a quando si stancavano e lo restituivano. Certo non mancavano anche giochi più violenti come il duello indiano con un temperino, o tirarsi i sassi con la fionda Continua a leggere “Non diventiamo macchine… restiamo umani”

Domenico Ravetti (Capogruppo PD): “i interessano i 2394 lavoratori e il futuro del Piemonte.

Domenico Ravetti (Capogruppo PD): “i interessano i 2394 lavoratori e il futuro del Piemonte.

AGGIUNGO CHE SERVE UN CONSIGLIO REGIONALE “APERTO” PER DISCUTERE DI TUTTE LE INFRASTRUTTURE PIEMONTESI.” 

Conclusa l’Audizione in II e III Commissione con le organizzazioni sindacali in merito alle ricadute occupazionali connesse alla realizzazione del Terzo Valico. Ho ribadito che è impensabile fermare l’Opera e che il Governo deve aiutare il Piemonte e l’intero Nord Ovest a terminarla per connettere il nostro territorio con il resto del mondo.

04/07/2017 -  X LEGISLATURA - Ravetti

Serve tenere alta l’attenzione su legalità, rispetto dell’ambiente e della salute, certezze economiche e sviluppi stabili legati in particolare alla logistica. Sono preoccupato dell’atteggiamento di Lega e M5S e lo scrivo dopo averlo detto chiaramente durante la Commissione, non per l’analisi costi – benefici ma per i pregiudizi.

Peraltro la reazione dei colleghi del M5S al mio intervento mi ha lasciato basito. Hanno sostenuto che io li ho “presi per i fondelli”. Carissimi, io esprimo opinioni liberamente, come si dovrebbe fare in Democrazia e continuerò a farlo finché avrò voce.

E, se proprio cercate lo scontro politico, vi dico che vorrei evitare a 2394 lavoratori impegnati nell’opera il vostro incerto “reddito di cittadinanza” a causa di licenziamenti improvvisi. In ogni caso per conto del Gruppo PD del Consiglio Regionale formalizzerò la richiesta di un Consiglio Regionale “aperto” sul tema delle Infrastrutture che meritano manutenzione, che devono essere completate o realizzate ex novo.

Domenico Ravetti

Consigliere Regionale

Presidente Gruppo Consiliare PD

 

Latte: Molinari (Lega), stop privatizzazione società Alessandria e Asti. Ok urgenza a mia p.d.l. per deroga legge madia 

Latte: Molinari (Lega), stop privatizzazione società Alessandria e Asti. Ok urgenza a mia pdl per deroga legge madia 

Roma, 3 ott. – “Presto finalmente arriverà in aula la mia proposta di legge per porre fine all’obbligo di dismettere partecipazioni azionarie per le pubbliche amministrazioni che detengono quote in società lattiero casearie, come, ad esempio, la Centrale del Latte di Asti e Alessandria.

Riccardo Molinari Lega

Proprio ieri infatti la proposta di legge ha ricevuto il via libera d’urgenza e in poco tempo saremo in grado di restituire alle pubbliche amministrazioni le funzioni di garanzia e controllo sulla filiera lattiero-casearia che la riforma Madia aveva tolto.

Una proposta di legge necessaria che nasce dall’esigenza di mantenere inalterato il patrimonio di storia, tradizioni, qualità e innovazione espresso dalle centrali del latte e che prende spunto dal caso della Centrale del Latte di Brescia che meno di un anno fa è stata esonerata, con decreto del presidente del Consiglio dei ministri, dal rispetto della norma Madia.

Un passo fondamentale volto a preservare il lavoro svolto dalle centrali del latte sulla qualità e sulla sicurezza alimentare e la genuinità di un prodotto strettamente legato al territorio”. 

Lo dichiara Riccardo Molinari capogruppo della Lega alla Camera.

Un’alessandrina in Sicilia/parte 5°: un arcobaleno di portoni

Di Maria Luisa Pirrone

Pensavate che il mio diario siculo fosse terminato con il ritorno a Lisondria?

Lo pensavo anch’io, ad esser sincera.

Tuttavia, il melograno che mi guarda come una palla infuocata da un angolo della cucina, i residui di sabbia trovati nelle ciabatte e l’ultima minna vergine mangiata a colazione ieri mi hanno pregato di non smettere.

Ho riaperto la galleria della fotocamera e ci sono troppe foto non pubblicate che reclamano giustizia: le decine di piatti tipici che, insieme al colesterolo, hanno alzato il mio tasso di felicità; un piccolo ma prezioso museo di strumenti musicali etnici ad Alcamo (TP); la casa di Peppino Impastato a Cinisi (PA), che mi ha emozionato così tanto da non riuscire a raccontarla. Forse l’emozione aveva bisogno di tempo per sedimentarsi. Continua a leggere “Un’alessandrina in Sicilia/parte 5°: un arcobaleno di portoni”

La rosa nera (versione italiana) di maria Cannatella

La rosa nera (versione italiana) di maria Cannatella

rosa nera tumblr_otd7iyhg7t1v0w904o1_640.jpg

Nera era quella rosa,

come nero era il colore del suo cuore.

Piena di spine, tante,

quanti i dolori della sua vita.

Ogni spina era per lei,

una pugnalata al suo cuore,,

combattuta, tormentata e rattoppata.

Povera anima sola!

Ignorata da tutti solo perchè,

era guardata male dalla gente.

Era bella quella rosa,

che profumava di dolore,

nonostante fosse nera.

Ma i suoi petali,

erano coperte per la sua anima,

che la tenevano al caldo,

tutte le volte che lei stessa si raffreddava,

con le sue stesse lacrime.

Perchè quando piangeva,

la rosa nera, non profumava più,

ma le sue spine pungevano,

sempre più.

maria Cannatella @ quinta classificata

concordo del 28/9/ 18 

riservati tutti i diritti.

Il dolore dell’anima, di Maria Cannatella

Il dolore dell’anima, di Maria Cannatella

1 tumblr_pg0xnypJx21ug1f3k_540

Dicono che la poesia è il dolore dell’anima.

Quanta verità in tutto ciò!

E’ un dolore che a parole,

non si riesce a spiegare,

l’unico modo per me è scriverlo.

Mentre l’anima detta,

la mano scrive quelle frasi,

ed il cuore sta in silenzio ad ascoltare.

Quanto dolore ho dentro,

se ancora oggi una poesia,

mi fa tanto emozionare,

parlando di anima e di dolore.

Dopo tanti anni quest’anima,

non è ancora guarita,

solo percè è stata tanto maltrattata,

ad ogni poesia è una vera sofferenza.

Ma io una cosa non ho capito!

Come può un’anima avere tante sofferenze,

provocare tanto dolore.

Se queste sofferenze sono date dal corpo all’anima,

oppure dall’anima al corpo.

Se in quest’anima e in questo corpo,

ci sono tanti gravi dolori,

che non passano mai via,

anzi diventano calcati con il tempo.

Spero un giorno, questa mia anima,

trovi la sua pace per ricominciare,

a vivere senza sofferenze,

togliendo quel dolore fastidioso dentro di lei,

quel fastidioso dolore che poco alla volta la sta distruggendo. Continua a leggere “Il dolore dell’anima, di Maria Cannatella”

Pomeriggio formativo per contrastare bullismo e cyberbullismo.

Pomeriggio formativo per contrastare bullismo e cyberbullismo.

Tortona: L’Amministrazione Comunale di Tortona organizza un pomeriggio formativo, rivolto a insegnanti ed educatori, per condividere e approfondire il delicato tema del bullismo e del cyberbullismo nelle scuole.

vivilacitta2

Dopo l’interessante Convegno realizzato nel salone della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, insieme all’Istituto Marconi, e a completamento delle varie attività realizzate allo Chalet Castello, all’IIS Marconi e nelle sedi della scuola secondaria di primo grado del comprensivo (A Luca Valenziano e distaccamento Oasi), nell’ambito del progetto finanziato dalla Regione Piemonte “Io non ci sto”, prosegue l’impegno condiviso da Istituzioni e realtà scolastiche per affrontare e contrastare in maniera efficace questo grave problema.

Venerdì 5 ottobre dalle ore 14,30 alle ore 18,30 presso la biblioteca dell’IIS Marconi in Viale Einaudi, la Cooperativa Ebico di Firenze illustrerà modalità di intervento a scuola secondo il modello finlandese Kiva e al progetto italiano No Trap (noncadiamointrappola!). Continua a leggere “Pomeriggio formativo per contrastare bullismo e cyberbullismo.”

Al Villaggio Contadino, a Roma numerosa delegazione alessandrina

Al Villaggio Contadino a Roma, numerosa delegazione alessandrina

Coldiretti Da venerdì 5 a domenica 7 ottobre al Circo Massimo #stocoicontadini

Oltre 1.500 da tutto il Piemonte, per vivere un’occasione unica tra le aziende di Campagna Amica, i loro prodotti,  gli agrichef e le fattorie didattiche.  

HEADER-ROMA-SITO-CA-01-giovani

Sarà numerosa la delegazione alessandrina che prenderà parte al Villaggio Coldiretti in programma al Circo Massimo dalle ore 9 di venerdì 5 a domenica 7 ottobre.

Disposto su 80mila metri quadrati, l’appuntamento è a Roma dove accorreranno migliaia di agricoltori dalle diverse regioni per far conoscere il lavoro, le produzioni e le ricette della tradizione Made in Italy. Continua a leggere “Al Villaggio Contadino, a Roma numerosa delegazione alessandrina”

Piervittorio Ciccaglioni. Isola delle Sensazioni: Inaugurazione apertura struttura per fine lavori ristrutturazione

Piervittorio Ciccaglioni. Isola delle Sensazioni: Inaugurazione apertura struttura per fine lavori ristrutturazione

Immagine_web_isola1a

Alessandria: Giovedì 4 ottobre, alle ore 16.30, presso il parco Isola delle Sensazioni di via Pacinotti, 51 si terrà una grande festa per inaugurare ufficialmente l’apertura della struttura a seguito della conclusione dei lavori di ristrutturazione.

Per l’occasione sono in programma giochi ed una merenda offerta a tutti i partecipanti dalla Centrale del Latte di Alessandria e Asti. Sarà, inoltre, presentato il calendario dei prossimi incontri in programma.

Sarà presente per portare il saluto dell’Amnnistrazione Comunale, l’assessore alle Poltiiche Sociali, Piervittorio Ciccaglioni.

La S.V. è invitata a presenziare.

Ricerca di figure professionali per il Comune di Alessandria

Due avvisi di Mobilità, ricerca di figure professionali  per il Comune di Alessandria

Il Comune di Alessandria ha emesso due avvisi di Mobilità per la ricerca di figure professionali da inserire nel proprio organico.  Entrambi i bandi sono rivolti a personale già in servizio presso altre Amministrazioni Pubbliche, a tempo indeterminato.

Comune.jpg

Il primo bando è rivolto alla copertura dei seguenti posti vacanti:

n. 1 Specialista Amministrativo – categoria D – settore gare e appalti

n. 1 Specialista Tecnico – categoria D – settore mobilità e trasporti

n. 2 Agenti Polizia Municipale – categoria C

n. 1 Istruttore Servizi Informatici – categoria C

Il secondo bando è rivolto a personale appartenente alle categorie di cui all’art. 18, comma 2, della Legge 68/99 ‘Norme per il Diritto al Lavoro dei disabili’  e riguarda la ricerca di n. 1 istruttore Servizi Amministrativo-contabili – categoria C da inserire presso il settore “Risorse Umane/Finanziarie” .

Le domande di partecipazione per entrambi i bandi devono essere presentate entro e non oltre le ore 12 del 26 ottobre .

Maggiori informazioni sono reperibili sul sito internet del Comune di Alessandria al seguente link:

http://www.comune.alessandria.it/amm-trasparente/bandi-di-concorso-2/

“Bancarelle Scientifiche” a Tortona sabato 6 ottobre 2018.

“Bancarelle Scientifiche” a Tortona sabato 6 ottobre 2018.

Sabato 6 ottobre tornano ad animare i portici Frascaroli le Bancarelle Scientifiche, giunte alla 4^ edizione.

Protagonisti i numerosi studenti del Liceo Peano, dell’IIS Marconi, dell’Istituto Comprensivo Tortona A, dell’Istituto Comprensivo Tortona B, dell’Istituto San Giuseppe, dell’Istituto Comprensivo Viguzzolo e dell’Istituto Comprensivo Bassa Valle Scrivia, che sapranno coinvolgere ed appassionare la Città.

Bancarelle 014 Volantino1 Bancarelle Scientifiche 2018Bancarelle 015 Volantino2 Bancarelle Scientifiche 2018

Anche quest’anno sarà presente la Bancarella della Ricerca, arricchita dalla presenza di docenti universitari, ricercatori e divulgatori scientifici.

L’inaugurazione è prevista alle 15:45 in Largo Borgarelli, con i saluti ufficiali e alcune premiazioni, mentre dalle 16:00 alle 19:00, negli street labs verranno realizzati esperimenti, giochi, dimostrazioni scientifiche sempre originali e sorprendenti. Continua a leggere ““Bancarelle Scientifiche” a Tortona sabato 6 ottobre 2018.”