Il bar delle gazzose

Ci si trovava lì la sera,
sulle sedie tutte in fila
davanti alla televisione
e c’era Carosello,
e il cielo era bello
e non per la rima.
Si poteva prendere una gazzosa
e una liquirizia col buco come cannuccia.

E dopo Carosello a nanna!
Il sabato però, il sabato si Raddoppia!
e si poteva restare fin che il cielo era scuro
pieno di stelle.
Naso all’ aria,
che l’ aria aveva un buon profumo
e mamma era bella sotto le stelle.

Non era lontano,
ci si arrivava salendo fino alle mura,
costeggiandole poi fino in fondo,
dove le mura svoltano verso l’ asilo delle suore,
era lì.

Oppure si potevano fare le vie interne
e salire di fianco alle mura,
passando dal Lucernetta,
fino all’ asilo,
era proprio lì di fronte.
Non ci voleva molto ad arrivare.

Oggi ancora meno,
il tempo di un sogno.
Senza neanche muoversi dalla poltroncina dondolante.

foto mia

20170415_115620

La scomparsa di Stephanie Mailer

Il Blog di Roberto Iovacchini

arton149256

Titolo: La scomparsa di Stephanie Mailer

Autore: Joel Dicker

Editore: La nave di Teseo

Il libro si presenta come un mattone di elevato spessore che incute una certa soggezione. 704 pagine non sono facili da affrontare. Sono in vacanza e le ore giornaliere da dedicare alla lettura possono essere tutte quelle che servono per terminare velocemente La scomparsa di Stephanie Mailer, un thriller ben scritto da Joel Dicker. La grafica della copertina è accattivante, il richiamo ai precedenti romanzi dell’autore, La verità sul caso Harry Quebert e Il libro dei Baltimore sono un ottimo ulteriore motivo per acquistare il volume.

La vicenda si svolge su due piani temporali e racconta tante vicende parallele di personaggi con professioni, estrazioni sociali, età e provenienza le più disparate, che in qualche modo sono legati a Orphea, una cittadina inventata dello stato di New York, nella prestigiosa zona degli Hamptons, all’estremità orientale di…

View original post 369 altre parole

Less

Il Blog di Roberto Iovacchini

greer-less

Autore: Andrew Sean Greer

Titolo: Less

Editore: La nave di Teseo

“Less” è il libro che ha vinto il premio Pulitzer nel 2018. Un premio importante che premia libri importanti.

“Less” racconta la storia di uno scrittore ormai cinquantenne, che dopo aver raggiunto un certo successo, sta attraversando un momento difficile, sia per la sua produzione letteraria, ormai ferma da tempo, che per la sua vita sentimentale. Il suo ex fidanzato si sta per sposare e lui non vuole andare al suo matrimonio. Arthur Less decide di accettare tutti gli inviti a manifestazioni letterarie, corsi universitari, festival di qualsiasi tipo che ha accumulato sulla sua scrivania, per giustificare la sua partenza in un giro del mondo per il Messico, Francia, Germania, Italia, Marocco, India e Giappone che durerà diversi mesi e giustificare così la sua assenza al matrimonio tanto temuto. Il libro racconta la paura di invecchiare del protagonista, i…

View original post 38 altre parole

Le vite parallele

Il Blog di Roberto Iovacchini

index

Titolo: Le vite parallele

Autore: Antonio Fusco

Editore: Giunti

Il commissario Casabona sta vivendo un momento difficile, sua moglie Francesca deve essere operata e lui ha fatto richiesta per ottenere un incarico meno impegnativo per avere più tempo libero. La sua unica preoccupazione è stare vicino alla moglie ed ai due figli Chiara ed Alessandro in questo momento non proprio sereno. Ma i buoni propositi di Casabona vengono rapidamente messi da parte quando arriva la notizia della scomparsa di una bambina di tre anni, Martina Bonelli. La mattina i genitori, Elena Fiano e Mauro Bonelli, non la hanno trovata nella sua cameretta. Nessuna serratura forzata, nessuna finestra rotta, nessun indizio. Il peggior incubo che due genitori possono vivere. La madre di Martina accusa subito un tipo poco raccomandabile con cui ha avuto una breve relazione, Walter Guzman. Elena Fiano mostra agli investigatori alcuni messaggi ricevuti dal Guzman con esplicite minacce…

View original post 273 altre parole

Santa Maria Francesca delle Cinque Piaghe, la Santa protettrice della maternità

di Marie Morel

download (1)
Chiesa e museo di Santa Maria Francesca delle Cinque Piaghe

 

Nel cuore di Napoli c’è una chiesetta, che ogni giorno viene visitata perlopiù da donne. Molte cercano un figlio che non arriva, altre aspettano il loro bambino. Tutte si recano con fede a porgere una preghiera a Santa Maria Francesca delle Cinque piaghe, compatrona di Napoli e prima Santa napoletana nella storia della Chiesa.

Mentre i vicoli dei Quartieri Spagnoli pullulano di vitalità, le voci si rincorrono, l’aroma del caffè si spande nell’aria, questo santuario, in cui si respira spiritualità pura, accoglie chi vuole pregare e chiedere una grazia a questa santa, nota per essere la protettrice della maternità.

Santa Maria Francesca delle Cinque Piaghe, al secolo Anna Maria Rosa Nicoletta Gallo, nacque a Napoli il 25 marzo 1715 in una famiglia umile. Frequentava la chiesa di Santa Lucia al Monte e appena bambina manifestò già la volontà di farsi suora.

Il padre,che l’aveva destinata in sposa ad un giovane molto ricco, si oppose strenuamente, arrivando a maltrattare e picchiare la figlia perché cambiasse idea, ma nono ci fu verso. A 16 anni la fanciulla si consacrò al Signore nel terzo Ordine Francescano Alcantarino e prese il nome di suor Maria Francesca delle Cinque Piaghe.

Tra i numerosi carismi che ricevette i dono c’era quello della profezia, delle stimmate, ogni venerdì e in quaresima riviveva i dolori della Passione di Cristo. E il dono del miracolo, perché sono centinaia le testimonianze di grazie ricevute per intercessione di Santa Maria Francesca.

Tante donne, a cui la scienza aveva tolto ogni speranza, sono diventate mamme dopo essersi sedute sulla “sedia della fertilità”, una poltroncina su cui la Santa si sedeva a riposare durante i dolori della passione.

Io non credo di essere la persona più adatta a parlare di fede, perché la mia vita è stata, a lungo, una continua altalena tra le affannose rincorse a qualcosa in cui credere e i miseri crolli di quelle che, per me,erano certezze.

Continua a leggere l’articolo su Storie di vita e amore

Lo scalo dei desideri e la vocazione (logistica) di una Alessandria in cerca di autore

Lo scalo dei desideri e la vocazione (logistica) di una Alessandria in cerca di autore

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria: «L’obiettivo è mettere a fuoco proposte e ragionamenti sul futuro di Alessandria». Franco Armosino, segretario generale della Camera del lavoro di Alessandria, apre con queste parole la presentazione dell’incontro pubblico dedicato al «recupero e rilancio dello scalo merci ‘Alessandria Smistamento’» organizzato per venerdì 22 marzo, dalle 9,30 alle 13, a Palazzo Monferrato, in via San Lorenzo 21 ad Alessandria («Viene ospitato in un territorio neutro perché lo scopo è un confronto vero e a tutto campo» precisa Armosino).

lo scalo.jpg

Poi aggiunge: «Alessandria continua a non decidere quale vocazione ha e intanto sta perdendo e sta invecchiando». Lo scali merci è una opportunità vera? La Cgil è convinta e per questo, annuncia il segretario generale, durante l’incontro «è previsto l’intervento di studiosi della materia ferroviaria che si occuperanno, in particolare, della critica situazione delle ferrovie nel nord-ovest di Piemonte e Liguria, che comprende, come ben sappiamo, il nodo di Alessandria.

Saranno fatte domande a tutti e vorremmo avere risposte da tutti». L’iniziativa, promossa insieme all’associazione ‘Città Futura’ presieduta da Renzo Penna, è rivolta «a tutte le forze politiche, amministrative, economiche e sociali interessate a impegnarsi concretamente sul tema. Come è noto, negli anni, in tema di logistica alessandrina non sono certo mancati i progetti, mentre le realizzazioni sono state pressoché nulle». Continua a leggere “Lo scalo dei desideri e la vocazione (logistica) di una Alessandria in cerca di autore”

La vita è poesia e la poesia è un cosmo, di Yuleisy Cruz Lezcano

La vita è poesia e la poesia è un cosmo, di Yuleisy Cruz Lezcano

52983639_2047444092000620_955134751637766144_n.jpg

La vita è poesia e la poesia è un cosmo
(contiene il micro e il macro) e come tale è assoggettata alle leggi cosmiche.
La costruzione della poesia è legata metaforicamente alla genesi. L’atto creativo porta con sé luce. È come un passaggio dal disordine all’ordine, dall’entropia alla sinergia. La vita è amore come la poesia. L’amore poi, è sinergia, abbraccio, cerchio. Dove c’è caos non esiste amore. Torniamo al cerchio! Abita nel cerchio la vera poesia, quella che conserva tutte le proprietà fisico/ materiale del mondo. Difficilmente nasce una metafora avversa alle leggi fisiche. Le leggi fisiche sono leggi naturali, che pongono ali all’immaginazione. Nella poesia accade lo stesso che nelle leggi fisiche: tutti gli estremi si uniscono.
La poesia è fermamente ancorata al mondo esteriore, unisce il soggettivo e l’oggettivo, il razionale e le emozioni, il collettivo e l’individuale.
La poesia risolve tutte le contraddizioni, le false dicotomie.
La poesia, inoltre, unisce, crea un legame assoluto. È come il cosmo.
Come ha detto Goethe “…Nel poeta si racchiudono tutti i sessi, le razze, le età.”
Credo che la grandezza di alcuni poeti sia radicata nell’immensa moltitudine raggruppata dentro un piccolo “Io”. Pertanto la poesia è uno spazio di gnosticismo, in cui si rompono tutti i crocevia, in cui si raduna l’univero…

Ci hanno rotto i polmoni, di Cristina Saracano

Oggi si è manifestato a favore della cosa più importante: il nostro pianeta.

La Terra si sta surriscaldando, le emissioni di CO2 sono troppo alte, noi e nostri polmoni diciamo BASTA!

Per il futuro dei nostri figli, per non lasciar morire le piante e, subito dopo, uccidere noi stessi, facciamoci sentire!

Anche ad Alessandria c’è stata una grande partecipazione, a piedi e in bicicletta, in molti, soprattutto giovani, si sono attivati.

E questo è un ottimo segno.
Le foto raccontano tutto.

 

Giornata mondiale del sonno

Creando Idee

Si celebra ogni anno nel venerdì che precede l’equinozio di primavera. La giornata mondiale è nata nel 2008 per sensibilizzare sui disturbi del sonno e sui relativi costi sociali per la collettività.Lo scorso anno la giornata ha coinvolto 72 Paesi in tutto il mondo e centinaia di iniziative. Quasi inaspettatamente, un hashtag #worldsleepday è diventato trending topic sia su Twitter che su Facebook. A testimonianza dell’efficacia di queste campagne di sensibilizzazione e della crescente attenzione che le persone cominciano a riporre su questo terzo della nostra vita che trascorriamo dormendo. Disturbi del sonno possono avere conseguenze molto negative sull’organismo stress, bassa produttività, stanchezza cronica, aumento di peso e indebolimento del sistema immunitario. I consigli per un riposo migliore sono molto vari: innanzitutto, è bene cenare con piatti leggeri, e cercare di non mettersi mai a letto troppo tardi. La ‘regola  resta comunque quella di avere orari del sonno uniformi e…

View original post 118 altre parole

Gabriel Delta Band Live al MEPHISTO; di Lia Tommi

Gabriel Delta Band Live @Mephisto
Venerdì 15 marzo, ore 23

Mephisto APS
Via Brigata Ravenna 8, 15121 Alessandria

Venerdì 15 marzo 2019 – Gabriel Delta Band Live al MEPHISTO.
Il Mephisto si veste di BLUES ed ospita sul suo palco la GABRIEL DELTA BAND, che presenterà i brani della nuova produzione di Gabriel Delta e Daniele Mignone, VALDAPOZZO SESSION, mixata a New York da Andrew Felluss (Ray Charles, James Taylor, Rod Stewart, Mariah Carey, Sting e altri) e con il mastering di Perry Chenkin.
UNA SERATA DAVVERO IMPERDIBILE!
Dalle 20,00 APERICENA A BUFFET a cura del LOCO BAR (solo su prenotazione) €. 20,00 compreso l’ingresso.
INGRESSO €. 10,00.
INGRESSO RISERVATO AI SOCI
INFO LINE E PRENOTAZIONI: 3894219425

Dichiarazione, di Yuleisy Cruz Lezcano

Dichiarazione, di Yuleisy Cruz Lezcano

Lezcano

Ti amo come per chiamarti per il mio sangue, come un battito costante di brividi, di voglia di vivere dal fondo delle vene allo sguardo.

Ti amo senza guardarmi indietro, come desiderio di volo che vuole inagurare le ali.

Ti amo come per respirarti ogni notte, leggerti in ogni verso, pelle a pelle, pensiero a pensiero.

Ti amo come per portarti nei miei sogni, come per giurarti un “per sempre” davanti alle stelle e portarti nei miei luoghi preferiti, così da morire dalle risate, insieme a te, così da rimpiazzare le ferite, tue e mie, con gioia e sorrisi.

Ti amo come la stessa immensità del libero spazio delle creature libere.

Ti amo come non l’avevo fatto prima, come si ama l’infinito pericolo dell’entusiasmo.

Ti amo in questo appartato angolo di strada, con poche parole.

Ti amo come chi vuole sdraiarsi e morire sul tuo profumo di uomo, come chi si trasfigura in corpo del tuo corpo.

L’evoluzione del rapporto tra Cormoran Strike e Robin, creato dalla penna di J.K Rowling

Il Lettore Curioso

Buongiorno lettori! Oggi voglio parlarvi di due dei miei personaggi preferiti, protagonisti della serie di gialli scritta da J.K Rowling, con lo pseudonimo Robert Galbraith (qui trovate tutti i post nei quali ne ho parlato).

Il post conterrà spoiler di tutti i volumi della saga usciti fin’ora.

Cormoran Strike è un investigatore privato, ed ex veterano dell’esercito rimasto ferito in guerra in Afghanistan, dove ha perso una gamba a causa di una bomba. Congedato dal servizio, ha aperto un’agenzia investigativa a Londra, che per diverso tempo ha fatto fatica a mandare avanti, soffocato dalle spese. Le cose iniziano a cambiare con l’arrivo dei primi casi importanti e di Robin, l’ennesima impiegata inviata dall’agenzia interinale per una settimana. Ben presto Cormoran si accorge però che Robin non è come le segretarie venute prima di lei, ha ottime capacità organizzative, intuito ed è abile a interagire con i clienti.

1503502811-13850968-low-res-strike-the-cuckoos-calling.jpg

Per capire…

View original post 525 altre parole

Momenti di poesia. EPITAFFIO PER UNA SPERANZA, di Laura Barone

Momenti di poesia. EPITAFFIO PER UNA SPERANZA, di Laura Barone

EPITAFFIO PER UNA SPERANZA

“Qui giace chi ha visto più avanti del buio
e inutile ha urlato la propria afflizione morendo in un sogno strozzato dall’odio.”

E c’è chi ricorda
in cosa, un pensiero sbagliato,
si può trasformare.
Un tempo verbale,
remoto e sbiadito,
non può cancellare ma solo
tornare al presente più cupo.

Pregare
patire,
fuggire,
morire

e in urla di fuoco
la notte si spegne in cancrena.

Nel tempo presente
è assente memoria.

“Qui giace una luce trafitta,
un gesto di pace
strappato al cammino dell’ Uomo”.

Laura Barone (c) 2019 all right reserved

Gifted and Talent: tra realtà e quotidianità

Informarsi e formarsi sulla Plusdotazione nei bambini, per essere più consapevoli e responsabili

Il mio sorriso

la mia fotografia

"...e poi Letteratura e Politica"

La specie si odia. E mi permetto di aggiungere: "A volte di coppie non si può parlare, ma d'amore sì; altre volte di coppie sì, ma non d'amore, e è il caso un po' più ordinario". R. Musil, 'L'uomo senza qualità', Ed. Einaudi, 1996, p. 1386. Ah, a proposito di 'relazioni': SE APRI IL TUO CUORE SI TRATTA DI AMICIZIA. SE APRI LE GAMBE SI TRATTA DI SESSO. SE APRI ENTRAMBI E' AMORE

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

laulilla film blog

un sito per parlare di cinema liberamente, ma se volete anche d'altro

Poesie di Massimiliana

Benvenuti nel mondo della poesia di Massy!

danielastraccamore

Le Passioni non conoscono ostacoli

Writer's Choice

Blog filled with the Breathings of my heart

LOCANDA DELL'ARTE

DIMORA OSPITALE E MUSEO APERTO

Bricolage

Appunt'attenti di un'acuta osservatrice

it rains in my heart

Just another WordPress.com site

Ilblogdinucciavip

"...I consigli lo sai, non si ascoltano mai e puoi seguire solo il tuo istinto..." (S.B.)

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Controvento

“La lettura della poesia è un atto anarchico” Hans M. Enzensberger

imrobertastone

La vita di una piccola espatriata in dolce attesa [Mamma dal 2016 ❤️ ]

Pensieri Raccolti

Non importa che un fiore abbia il nome, l'importante è sentirne il profumo

dimensioneC

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà

Farafina's Voice

Non ti preoccupare, ti informiamo noi!

alessandrasolina

il mondo non è tondo