di Michele Chini          

Palazzo Gianfigliazzi Bonaparte in Lungarno Corsini
Palazzo Gianfigliazzi Bonaparte in Lungarno Corsini (foto Chini)

Palazzo Gianfigliazzi Bonaparte, al numero 4 di Lungarno Corsini, costituisce il nucleo più importante delle numerose case appartenute all’omonima famiglia fino alla fine del Settecento. Sull’elegante edificio coronato da un’ampia loggia, dal 1427 nel corso dei secoli furono eseguite numerose ristrutturazioni. Nel 1818 con l’estinzione dei Gianfigliazzi, il Palazzo venne destinato ad albergo, con la denominazione ‘Hotel delle Quattro Nazioni’, e gestito da Madame Fanny Hombert. Qui furono ospiti personaggi illustri tra i quali, come ricorda una targa posta nel 1919 proprio sopra il portone del palazzo, Alessandro Manzoni che, riferendosi all’Arno, scrisse la famosa frase “nelle cui acque risciacquai i miei cenci”.

Continua su: Sorgente: La “risciacquatura dei panni in Arno”: Manzoni a Firenze nell’estate del 1827 – tuttatoscana