Sabato e domenica torna “PrimaFesta”

la festa di San Salvatore

 

Sabato inaugurazione mostra fotografica “Ricordi di Scuola” e mostra degli artisti artigiani “I love Sansa”, la premiazione della tesi di laurea (Premio Borsa di Studio), concerto polifonico nella splendida cornice della chiesa di San Martino e “Serata di Gala” con cena e intrattenimento musicale. Domenica ricco programma con sbandieratori, il mercatino, infiorata, eventi vari, musica e alla sera uno straordinario spettacolo di luci

 

 

Come vuole la tradizione, a Pentecoste la città della Torre fa festa. La patronale, legata al miracolo della Madonna che nel 1616 salvò il soldato caduto nel pozzo, quest’anno prevede un programma ancora più ricco e molto variegato.

 

SABATO, MOSTRE, CULTURA, CONCERTO E SERATA DI GALA

Dal momento che sabato, dei due giorni di festa, è quello culturale, ed è la vigilia della patronale, possiamo citare il poeta Leopardi e il suo “Sabato del Villaggio”. Il 4 giugno è attesa, ma è già festa, è la felicità che pregusta il giorno della domenica. Fin dal mattino sono previsti eventi: alle 10,30 presso i locali di Palazzo Carmagnola verrà inaugurata la mostra fotografica “Ricordi di Scuola”: oltre un secolo di immagini che faranno emozionare generazioni di sansalvatoresi e alle 11,30 la seconda inaugurazione: presso le Cantine del Palazzo Comunale, aprirà la mostra degli artisti-artigiani “I love Sansa” con le creazioni esclusive di chi ha creato, con i materiali più diversi, edifici e panorami di San Salvatore e naturalmente, la iconica “Torre Paleologa”. Alle 18, presso il giardino della biblioteca, verrà premiata la tesi di laurea che ha come argomento San Salvatore Monferrato, una “borsa di studio” per gli studenti che dal 2007 ad oggi anno approfondito la storia e la cultura della città della Torre. La premiata 2022 sarà Maria Luisa Gentile con la tesi “I complimenti tra donne a San Salvatore Monferrato. Analisi di un mutamento pragmatico” (tesi di II livello in Filologia moderna, classica e comparata” – UPO Vercelli). Alle 18,30, è previsto il concerto polifonico “Cantiamo per la Pace” con la Corale di San Martino; un percorso musicale attraverso i canti dedicati allo Spirito Santo. La giornata di cultura termina all’aperto con la “Serata di Gala” organizzata dalla Pro Loco Vivacittà.  Nella cornice della Piazzetta del Gusto, una lunghissima tavolata, curatissima e chic, verrà servito un menù particolare, per una cena esclusiva e assolutamente nuova. Ad accompagnare le portate è previsto l’intrattenimento musicale delle “Signorine Maramao” con un repertorio ricercato, quello dei gloriosi anni ’40. (Per partecipare alla cena è necessaria la prenotazione: tel. 3357558643).

 

 

DOMENICA, DAGLI SBANDIERATORI ALLO SHOW DI LUCI

La giornata di domenica, dalle 10 in poi, vedrà l’apertura del mercatino di hobbysti, produttori tipici e vivaisti, il trenino panoramico che porterà al Santuario del miracolo dove è prevista l’infiorata e poi: giostre, truccabimbi, mago Canticchio, intrattenimento e raccontastorie con il gruppo “A ruota libera”. Sono attesi gli sbandieratori della Società Aleramica di Alessandria e alle 11,30, nella chiesa di S. Martino, si celebrerà la messa della festa patronale. Per tutto il giorno Palazzo Carmagnola sarà aperto ai visitatori della mostra fotografica “Ricordi di Scuola” e per la salire sulla cima della torretta, aperta per l’occasione. Altre due mostre: “I love Sansa”, con le creazioni degli artisti-artigiani sansalvatoresi e “Costruzioni Lego”, presso le sale di via Avalle. Si potrà pranzare e cenare alla “Piazzetta del Gusto”. Dalle 15, in piazza Carmagnola ci sarà il gioco musicale a cura di “SanSaPalooza & Friends” con 6 Dj, 7 artisti e 6 associazioni e 1 ruota della fortuna che premierà sempre i concorrenti. Poco dopo, alle 15,30 in via Panza, due gare divertenti e un po’ matte “Infra-Run”, la gara di corsa con infradito, e quella con i go-kart a pedali. Alle 18,30, presso il giardino di Casa Barco, verranno premiati i vincitori del concorso “San Salvatore in Fiore” per gli allestimenti floreali di balconi e angoli verdi e dalle 19,30 c’è la cena con le specialità della Proloco. Con il calare del buio è previsto uno spettacolo straordinario e sorprendente, il grandioso show di luci “Lux Arcana”.

Per chi frequenterà sei degli eventi in programma e timbrerà il “Passaporto di PrimaFesta” una bellissima sorpresa “made in SanSa”.

 

IL PASSAPORTO DI PRIMAFESTA

A grandissima richiesta, torna la raccolta dei bellissimi timbri, realizzati per l’occasione, da collezionare sul passaporto che sarà disponibile per tutti i visitatori della festa. Recandosi nei 6 luoghi della festa indicati, si potrà ottenere un timbro che certifica la visita e completandolo, a fine giornata, ricevere una sorpresa in omaggio. L’iniziativa coinvolge questi luoghi: Piazzetta del Gusto, Mostra “Ricordi di Scuola”, Mostra “I love Sansa”, Infiorata-Santuario Madonna del Pozzo, SanSaPalooza&Friends e Trenino PrimaFesta Express. Il passaporto si può richiedere nel gazebo davanti al municipio.

IL MENU’ DELLA PIAZZETTA DEL GUSTO

PrimaFesta non è una vera festa senza le specialità della Proloco Vivacittà. Quest’anno i volontari hanno organizzato un servizio di ristorazione di prim’ordine con la cena di gala sabato sera (con un menù specifico), il pranzo e la cena domenica. La carta di sabato prevede: piatto salumi con tomino e miele, tortino verdure, paccheri con pomodorini confit, rabaton, picanha e verdurine o patatine fritte, roselline di mele in pasta sfoglia con gelato e spiedini di frutta.

Il menù di domenica prevede piatto salumi con tomino e miele, tortino verdure, agnolotti con sugo di stufato, agnolotti fritti, paccheri con pomodorini confit, spiedini di calamari con pancetta croccante, spiedini di carne con pancetta croccante, verdurine  o patatine fritte, dolci tipici e spiedini di frutta.

 

 

 

http://www.ssalvatoreinrete.ithttp://www.prolocovivacitta.it – giugno 2022