James Curzi. Poeta e pittore italiano è un nuovo autore di Alessandria today e Alessandria online

Sono particolarmente lieto di comunicare ai nostri lettori che James Curzi Poeta e pittore italiano è un nuovo autore di Alessandria today e Alessandria online. In attesa di leggere i suoi post gli porgo anche a nome di tutti gli autori delle due redazioni il benvenuto tra noi.

Pier Carlo Lava

Social Media Manager

James Curzi

Biografia:

James Curzi è nato a Firenze il 10/12/1988, figlio di due parrucchieri, ha intrapreso la loro stessa carriera. Al tempo stesso ha coltivato la sua passione per lo sport e la preparazione atletica divenendo preparatore atletico e consulente nutrizionale, oltre che articolista del settore.

Da sempre molto interessato alla musica ha svolto l’attività di recensore su varie webzine del panorama italico.

Fin dalla più tenera età ha mostrato grande interesse per la letteratura, la filosofia e successivamente la psicoanalisi, materie che coltiva da autodidatta e che sono al centro del suo percorso artistico/letterario.

Nel 2019 ha partecipato a svariati concorsi poetici, nazionali e internazionali, nei quali ha ricevuto una selezione da parte di varie case editrici, tra cui “Pagine” di Roma, con cui ha pubblicato alcune poesie sulla collana “Le tue Parole”. 

Tra il 2020 e il 2021 si è classificato tra i primi posti a Premi letterari di livello sia nazionale che internazionale, ottenuto menzioni d’onore e numerose selezioni tra i primissimi posti di molti concorsi importanti (Casa di Dante ‐ Accademia delle belle arti, Per troppa vita che ho nel sangue, Penna d’Autore, Premio Area cultura, Premio Internacional Galaxia e altri).

È stato pubblicato da riviste mensili e rubriche di poesia cartacea curate da varie associazioni culturali. Le sue poesie sono presenti in varie antologie del settore. 

Oltre alla scrittura creativa si è dedicato alla scrittura di articoli di saggistica breve a carattere filosofico/sociale e dai forti connotati psicoanalitici, pubblicati sul web e su varie riviste culturali indipendenti. 

Nel dicembre 2021 ha pubblicato un saggio breve in forma di articolo: “Matriarcato e nuova concezione del carattere sociale”.

Negli ultimi anni si dedica assiduamente anche alla pittura ottenendo buoni consensi. Il suo stile è assimilabile al movimento dell’espressionismo tedesco e dell’astrattismo, con qualche divagazione nel naif e nel neo-primitivismo.

Nel 2021 ha fondato un gruppo artistico/letterario: “Arte e poesia nella notte”, nel quale ha sviluppato varie iniziative culturali. 

Il 2022 inizia con la pubblicazione della sua silloge poetica “Istanti ripetuti” edita da VjEdizioni. Una silloge dalla forte impronta psicoanalitica nella quale la poesia va a congiungersi con le teorie Freudiane e con una dimensione filosofica ad ampio spettro. L’intento dell’autore, nel corso delle 32 poesie che costituiscono l’ossatura dell’opera, è quello di mettere in mostra come la vita, spesso, sia la risultante di una coazione a ripetere di istanti ripetuti, seppur all’insaputa dell’individuo stesso. Raggiunta questa consapevolezza, sempre tramite l’ordine e la concatenazione dei testi, cerca di mettere in luce le possibilità esistenti atte ad invertire le determinazioni che costringono l’uomo in una coazione a ripetere di stampo regressivo, a favore, di una “coazione evolutiva”.

Sempre nel 2022 ha inaugurato il Premio letterario Internazionale “Arte e poesia nella notte”, e lanciato un piccolo progetto editoriale indipendente: “Insight”,  del quale è uscito il primo numero ad aprile. Una sorta di rivista antologica che si occupa di arte, poesia e saggistica in chiave introspettiva. 

Successivamente inizia una collaborazione artistico/letteraria con la Dott.ssa e giornalista Maria Catalano, che lo porterà a far parte del comitato di giuria del premio di Arte e letteratura:  “Premio Filippo Pugliese”, da lei diretto. 

Recentemente alcune sue opere pittoriche sono state omaggiate da una pubblicazione con una breve recensione sul giornale “Lavocenews.it” (diretto da Gianvito Pugliese) a cura di Maria Catalano.