RACCONTO DALL’ALDILÀ

Forse capita a tutti…

A me accadde in uno di quei giorni di sole in cui tutto è così bello da sembrare impossibile. I problemi non esistevano più…

persino l’amore mi sorrideva.

Improvvisamente, inspiegabilmente ero in pace con me stessa e con gli altri e quel tarlo che da anni scavava nei miei pensieri, d’un tratto non c’era più.

Per la prima volta la vita mi si offriva a misura dei miei desideri.

Il sole era una dolce carezza e l’aria era musica chiara come a volte accade nei sogni.

Si, era tutto così perfetto, così maledettamente perfetto che dovevo cogliere quell’attimo irripetibile…la perfetta felicità da cui ero stata bandita col mio fardello di sofferenze che tutti ci portiamo nel corpo e nell’anima, dai tempi della cacciata dai giardini dell’Eden…

e porre su di essa un sigillo d’eterno al riparo da ogni possibile dubbio.

Non potevo permettere che la realtà che tra poco m’avrebbe riafferrata, distruggesse quello stato di pace perfetta, il ritorno ai Giardini Fioriti.

La felicità somma era lì, dovevo solo fermarla con un gesto che la inchiodasse per sempre.

Allora sparai.

Augusta Elena Del Corso

26 settembre 2020

Diritti Riservati