Paola Fusaro

 Un libro tira l’altro ovvero il passaparola dei libri

“Il ballo” Irene Nemirovsky

Poche pagine dense di contenuto: la quattordicenne Antoniette decide di vendicarsi della madre perfida,arcigna e parvenue,sconvolgendo gli inviti per un ballo, organizzato dalla madre, da cui lei è stata esclusa.

Allegro e divertente questo libro, ha messo in luce ,gli aspetti più squallidi della società piccolo borghese: i pregiudizi, avere e non essere, falsità e non schiettezza, ipocrisia poi ,ancora ,ipocrisia ,padrona della vita a scapito dei sentimenti e dell’amore vero,senza limiti e incondizionato .Nemirovsky , ancora una volta ,mette in luce tre elementi fondamentali:un rapporto madre figlia in cui la madre odia la figlia perché giovane e seducente, una figlia che la ricambia con altrettanto odio, non per invidia, ma per desiderio di vendetta ;un padre, spinto solo dalla sete di denaro, disposto a dare la vita pur di avere il consenso sociale; una disperata corsa alla sopravvivenza , uscendo dalla povertà a tutti costi, anche a scapito dei sentimenti e dell’amore.

Sei piccoli capitoli,in cui l’autrice ,riesce a mettere a nudo, una società avida ed arrivista,che ha fatto della cattiveria il suo pane quotidiano.

Alessandria, pubblicato da Pier Carlo Lava – Social Media Manager – https://alessandria.today/