I beni confiscati sono COSA NOSTRA: nuovo appuntamento di Libera Idee a Sale (AL)

Nell’ambito delle iniziative regionali di Libera Idee Piemonte (14-20 gennaio 2019) sulla percezione
del fenomeno mafioso e corruttivo, sabato 19 gennaio, alle ore 11, davanti al Municipio di Sale (AL), in via Manzoni 1, flash mob di sensibilizzazione per il riuso sociale dei beni confiscati alle mafie (Legge 109/1996).

In Piemonte le unità immobiliari confiscate sono in totale 151. Le particelle catastali complessivamente
classificate sono 483:
• 114 destinate e riutilizzate
• 44 destinate ma non riutilizzate
• 325 confiscate definitivamente e in gestione all’ANBSC (Agenzia Nazionale per
l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalita organizzata).

Il tempo che intercorre tra la confisca e l’assegnazione ha la durata media di 1925 giorni, oltre 5 anni.

Dati alla mano, si evince che il Piemonte è la settima regione per numero complessivo di particelle
catastali confiscate, la seconda nel Nord Italia dopo la Lombardia, ma nonostante l’alto numero di
confische, la percentuale di quelle destinate e riutilizzate si attesta circa al 18%, percentuale che
colloca la nostra regione all’ultimo posto in Italia per riutilizzo sociale dei beni.

Un brutto segnale che richiede subito una mobilitazione e una presa di coscienza diffusa. Continua a leggere “I beni confiscati sono COSA NOSTRA: nuovo appuntamento di Libera Idee a Sale (AL)”