enogastronomie

Il Friularo del Consorzio di Bagnoli in provincia di Padova, ha ottenuto il riconoscimento di DOC ( denominazione di origine controllata) soltanto nel 1995 mentre quello di DOCG ( denominazione di origine controllata e garantita) è ancora più recente ed è arrivato nel 2011, ma in realtà questo grande vino ha origini antiche che si fanno risalire a prima dell’anno mille, quando i monaci benedettini si spostarono dalla laguna veneta e si trasferirono nel territorio situato a sud di Padova. Il nome Friularo forse deriva dal latino frigus ovverosia freddo, probabilmente dall’abitudine di vendemmiare e pigiare tardivamente le uve, quando era già freddo. Il vitigno con cui viene prodotto il Friularo porta lo stesso nome del vino, trattandosi di una varietà del vitigno Raboso Piave, assai rustico e vigoroso; la bacca stessa con la sua buccia di grande spessore si difende bene dal freddo. In passato il vino Raboso veniva…

View original post 441 altre parole